Principale Prostatite

Amoxiclav per il trattamento della cistite e della pielonefrite

Oggi, il trattamento con molti farmaci antibatterici non fornisce più l'effetto desiderato. Molte specie di batteri mostrano resistenza (resistenza) ai componenti che compongono la composizione. Ciò porta al fatto che il dosaggio del farmaco aumenta o il corso terapeutico è prolungato. Tuttavia, ci sono aminopenicilline - un gruppo di farmaci, la cui resistenza si sviluppa molto lentamente nei microrganismi. Questo gruppo comprende anche Amoxiclav, una medicina che solo l'1% dei batteri noti mostra insensibilità a.

Perché il farmaco dovrebbe prestare attenzione

L'uso di Amoksiklava ha diversi vantaggi rispetto a farmaci simili:

  • Disponibile in diverse forme, che ti permette di interrompere la scelta su una più adatta al corpo;
  • il farmaco viene venduto ad un prezzo accessibile;
  • ha una biodisponibilità elevata e stabile (oltre il 50%);
  • può essere usato sia prima dei pasti che dopo i pasti;
  • L'amoxiclav ha non solo un effetto battericida, ma ha anche un effetto batteriostatico. A causa di ciò, non c'è solo l'eliminazione di microrganismi patogeni, ma anche i loro arresti di riproduzione.

Utilizzare per cistite, uretrite e pielonefrite

La più efficace nel trattamento della cistite, la pielonefrite e l'uretrite è considerata una terapia antibiotica. Il dosaggio del farmaco è selezionato in base al tipo, tipo e dinamica dello sviluppo della patologia.

Con la cistite

La droga Amoxiclav con cistite è molto efficace. Ciò è possibile a causa del fatto che il farmaco è attivo contro i batteri gram-positivi che causano l'infiammazione della vescica. L'effetto battericida del farmaco si estende anche a streptococchi, bordetella, salmonella, listeria ed echinococco.

Con pielonefrite

Le aminopenicilline sono ampiamente utilizzate per il trattamento della patologia. L'amoxiclav fornisce un buon effetto curativo per enterococchi ed Escherichia coli. Quando l'infiammazione dei reni nella fase iniziale può essere trattata con pillole.

Il trattamento di alta qualità della pielonefrite con Amoxiclav è possibile a causa delle elevate proprietà antibiotiche. Inoltre, il farmaco è caratterizzato da una nefrotossicità minima, che influenza le condizioni dei reni. Il trattamento del processo infiammatorio nei reni e nella vescica deve essere accompagnato da una rapida rimozione del farmaco. L'amoxiclav ha questa proprietà e lascia il corpo in alta concentrazione insieme all'urina.

Con uretrite

Amoxiclav aiuta a sbarazzarsi di uretrite, perché in grado di distruggere i patogeni che causano l'infiammazione dell'uretra. Importante nel trattamento dell'uretra è il fatto che il farmaco sia attivo contro un'ampia gamma di microrganismi. Abbastanza spesso, l'uretrite è accompagnata da infezioni del tratto genitale, quindi, la capacità di Amoxiclav di influenzare vari microrganismi evita il trattamento aggiuntivo.

Quanto velocemente la medicina inizia ad agire

L'amoxiclav è ben assorbito e si applica ai farmaci ad azione rapida. La sua massima concentrazione nel corpo si osserva già 60 minuti dopo la penetrazione nel flusso sanguigno.

Nel momento in cui è prevista la massima saturazione del sangue con sostanze attive, si raccomanda di monitorare l'aspetto degli effetti indesiderati. Questo determinerà la risposta del corpo alla dose ricevuta del farmaco.

Forme prodotte e componenti di base

Oggi il farmaco è disponibile sotto forma delle seguenti forme di dosaggio:

  • compresse rivestite con film (250, 500, 875 mg);
  • polvere per sospensione 5 ml (250 e 400 mg);
  • polvere solubile per somministrazione endovenosa (500 e 1000 mg).

Qualsiasi forma del farmaco come sostanze attive contiene:

  • Amoxicillina, che è inclusa nell'elenco OMS dei farmaci più importanti esistenti;
  • Acido clavulanico, che contribuisce alla distruzione di microrganismi.

Controindicazioni

Non è possibile prescrivere il farmaco a pazienti con:

  • intolleranza a qualsiasi componente che fa parte;
  • alta sensibilità alle penicilline e ad altri antibiotici beta-lattamici;
  • leucemia linfocitica;
  • anormale funzione epatica, che è stata provocata da acido clavulanico o amoxicillina;
  • mononucleosi infettiva.

testimonianza

Si consiglia di utilizzare Amoxiclav per il trattamento di infezioni innescate da microrganismi sensibili:

  • tratto urinario (con pielonefrite e uretrite);
  • malattie ginecologiche;
  • lesioni della pelle e dei tessuti molli;
  • morsi di uomini e animali;
  • parte superiore e inferiore del tratto respiratorio (bronchite, sinusite, tonsillite, polmonite, otite cronica, faringite);
  • tratto biliare;
  • tessuto connettivo e ossa.

La somministrazione endovenosa di soluzione di Amoxiclav è indicata per il trattamento di:

  • infezioni addominali;
  • infezioni trasmesse durante rapporti sessuali non protetti;
  • per la prevenzione delle infezioni dopo l'intervento chirurgico.

dosaggio

Con la malattia lieve e moderata, vengono generalmente prescritte compresse da 250 mg (1 pz ogni 8 ore). Le infezioni gravi vengono trattate assumendo 500 mg di farmaco ogni 12 ore.

La dose raccomandata dipende dai seguenti fattori:

  • età;
  • massa corporea;
  • fasi dello sviluppo della malattia;
  • condizione generale del corpo;
  • il funzionamento dei reni.

Trattamento cistite

La tariffa giornaliera di Amoksiklava per un adulto - 625 mg. La dose deve essere divisa in 2 dosi. La durata media di un corso terapeutico è di 3 giorni.

Un lungo periodo di terapia può essere prescritto dal medico se il paziente è a rischio a causa delle malattie e delle caratteristiche esistenti, tra cui:

  • elevati livelli di zucchero nel sangue;
  • cistite acuta maschile;
  • vecchiaia (oltre i 65 anni);
  • disordini metabolici;
  • forme acute di patologie.

Durante il periodo di terapia dovrebbe essere escluso il sesso e l'esercizio. In alcuni casi, l'appuntamento appropriato di una dieta speciale.

Trattamento dell'infiammazione del rene

La pielonefrite viene trattata per almeno 7 giorni. Con una terapia a lungo termine insufficiente c'è il rischio di lasciare la patologia sottoposta a trattamento. In alcuni casi, il corso è esteso a 14 giorni, ma questo dovrebbe essere deciso dal medico curante, in base ai risultati dei test e alle condizioni generali del corpo (specialmente i reni) del paziente.

Trattamento di uretrite

Quando l'uretrite non può usare Amoxiclav più di 14 giorni. Il dosaggio è selezionato individualmente e non può essere lo stesso anche per i partner sessuali.

overdose

Il sovradosaggio conseguente comporta un trattamento sintomatico. Il paziente deve essere sotto controllo medico. Se l'ultimo utilizzo del farmaco si è verificato entro e non oltre 4 ore fa, è consigliabile fare un lavaggio gastrico e prendere carbone attivo (riduce l'assorbimento).

Effetti collaterali

Il trattamento con amoxiclav può essere accompagnato da reazioni indesiderate indesiderate da vari sistemi corporei.

  • Il sistema digestivo spesso risponde con le seguenti manifestazioni: dolore epigastrico, disfunzione epatica, epatite, perdita di appetito, gastrite, stomatite, oscuramento dello smalto dei denti, stomatite, ittero colestatico, colite emorragica, glossite. Nelle persone anziane (spesso di sesso maschile), l'insufficienza epatica può essere una conseguenza della terapia prolungata.
  • convulsioni, vertigini, insonnia, ansia, mal di testa possono verificarsi da parte del sistema nervoso centrale. Molto spesso, tali manifestazioni sono osservate in persone con funzionalità renale compromessa.
  • da parte del sistema urinario, ematuria, infiammazione del tessuto interstiziale e tubuli renali, cristalluria;
  • Le reazioni allergiche si manifestano come orticaria, prurito, angioedema, shock anafilattico, sindrome di Stevens-Johnson, necrolisi epidermica tossica, vasculite allergica, eritema multiforme.

Gravidanza e bambini

I componenti attivi del farmaco tendono a penetrare nel latte materno in piccole quantità. Durante il periodo dell'allattamento al seno, si raccomanda di sospendere il trattamento con Amoxiclav.

Molto spesso, la terapia con amoxiclav è necessaria per i bambini con angina. Il farmaco previene la diffusione di disturbi di streptococchi. La dose giornaliera massima consentita è di 45 mg per 1 kg di peso corporeo. Ai bambini piccoli viene somministrato un antibiotico da bere come sospensione. Un bambino più grande (fino a 12 anni) viene prescritto 40 mg per 1 kg di peso. Se il peso del bambino è superiore a 40 kg, la dose giornaliera è calcolata come per un adulto.

Il dosaggio per i bambini non può essere calcolato indipendentemente. La quantità accettabile di antibiotico deve essere calcolata dal medico che ha prescritto il trattamento.

Interazione alcolica

Come qualsiasi altro antibiotico, Amoxiclav è vietato interferire con bevande contenenti alcool nella sua composizione.

Le bevande calde possono ridurre al minimo l'effetto terapeutico del farmaco, ma questo risultato non è il peggiore. Mescolando con amoxicillina e acido clavulanico, l'alcol diverse volte aumenta il rischio di effetti collaterali indesiderati.

Il carico sul fegato e sui reni è in aumento, costretto a eliminare non solo i prodotti di decadimento del farmaco, ma anche i resti di alcol. Si raccomanda di bere alcolici per posticipare la fine del ciclo di trattamento completo.

Vendita e costo

Amoksiklav droga rilasciato dalle farmacie solo se hai una prescrizione da un medico.

immagazzinamento

Il farmaco dovrebbe essere in un luogo buio e asciutto. Temperatura di conservazione - non superiore a 25 ° C. A osservanza di raccomandazioni sulla manutenzione di una medicina una data di scadenza - 2 anni.

Recensioni

Il feedback degli acquirenti testimonia l'efficacia dell'azione del farmaco.

Amoxiclav con dosaggio di pyelonephritis

Per il trattamento di varie malattie infiammatorie renali che sono causate da microrganismi patogeni, vengono utilizzati farmaci antibatterici. Ma per alcuni antibiotici per molti anni del loro uso, i batteri sono riusciti a sviluppare resistenza, cioè resistenza. Di conseguenza, i farmacisti sono costretti a sviluppare nuovi farmaci efficaci. Tuttavia, vi è un gruppo di antibiotici - aminopenicilline, a cui la resistenza nei microrganismi viene prodotta molto lentamente. E anche oggi, solo l'1% dei batteri mostra insensibilità a questo agente antibatterico. Amoxiclav, che è molto spesso usato per trattare varie malattie dei reni e del sistema urinario, appartiene anche alla categoria di questi farmaci.

Caratteristiche del farmaco

L'amoxiclav è un agente antibatterico appartenente al gruppo delle penicilline.

L'amoxiclav è un agente antibatterico appartenente al gruppo delle penicilline. Questo è un antibiotico di nuova generazione, che ha un ampio spettro d'azione ed è un tipo di penicillina di origine semi-sintetica. Amoxiclav è molto spesso usato per trattare la cistite e altre patologie infiammatorie del sistema urinario, così come in ginecologia.

L'amoxiclav nel rene presenta diversi vantaggi rispetto ad altri antibiotici di azione simile:

il farmaco ha diverse forme di rilascio, che consente di scegliere il tipo giusto per ogni paziente; il farmaco ha un prezzo ragionevole; il farmaco ha una elevata biodisponibilità stabile, che è superiore al 50%; il farmaco può essere assunto indipendentemente dal pasto; Oltre all'azione battericida, Amoxiclav ha un effetto batteriostatico, cioè il principio attivo non solo distrugge i microbi, ma impedisce anche il processo della loro riproduzione.

Caratteristiche di utilizzo nelle malattie del sistema urinario

Nel trattamento delle malattie infettive e infiammatorie come la pielonefrite, la cistite, l'uretrite, l'effetto migliore si ottiene quando si usa la terapia antibiotica

Nel trattamento delle malattie infettive-infiammatorie come la pielonefrite, la cistite, l'uretrite, l'effetto migliore si ottiene usando la terapia antibiotica. Allo stesso tempo, il dosaggio del medicinale e la durata del ciclo di terapia sono determinati tenendo conto del tipo di malattia, delle caratteristiche del paziente e della dinamica della malattia:

Nel trattamento della cistite, Amoxiclav è molto efficace, poiché la malattia è causata da vari batteri Gram-positivi, per i quali il farmaco è particolarmente attivo. Inoltre, è efficace contro streptococchi, salmonella, bordetella, echinococcus e listeria. Per il trattamento della pielonefrite, i preparati del gruppo aminopenicillina, a cui appartiene Amoxiclav, sono più spesso utilizzati. Dà anche un buon effetto nel trattamento delle malattie causate da E. coli e enterococchi. Le fasi iniziali della pielonefrite possono essere trattate con una forma compressa del farmaco. Il farmaco viene rapidamente assorbito dal sistema digestivo ed è escreto in alta concentrazione dal corpo insieme all'urina.

Importante: il trattamento delle patologie renali con Amoxiclav è possibile non solo per l'elevata efficacia dell'antibiotico, ma anche per la sua nefrotossicità minima, che è molto importante per i reni.

Nel trattamento dell'uretra, Amoxiclav consente di liberarsi rapidamente dalle infezioni che causano l'infiammazione delle vie urinarie. Poiché i microrganismi, che entrano nell'uretra dal tratto genitale, causano molto spesso l'uretrite, l'ampia attività antimicrobica del farmaco è molto importante, che consente di evitare l'assunzione di ulteriori farmaci.

L'amoxiclav è assorbito molto rapidamente dal corpo e appartiene alla categoria dei farmaci ad azione rapida. La concentrazione massima del farmaco nel sangue è annotata in un'ora dopo la sua assunzione.

Forme di rilascio

Per il trattamento di vari disturbi renali e patologie del sistema urinario, possono essere utilizzate varie forme di farmaci.

Per il trattamento di vari disturbi renali e patologie dell'apparato urinario, è possibile utilizzare le seguenti forme di preparazione medica:

compresse al dosaggio di 0,25; 0,5 e 0,875 g; Per il trattamento dei bambini, viene utilizzata una polvere da cui viene preparata la sospensione (0,25 o 0,4 g del principio attivo possono essere contenuti in 5 ml della sospensione); fiale di polvere solubile per uso endovenoso (dosaggio del farmaco - 500, 1000 mg).

In qualsiasi forma di droga ci sono due principi attivi:

L'amoxicillina è un agente antibatterico per il gruppo della penicillina; L'acido clavulanico è una sostanza che impedisce ai batteri di sviluppare resistenza all'amoxicillina e contribuisce quindi alla distruzione di microrganismi patogeni.

Indicazioni e controindicazioni

L'amoxiclav è usato nell'infiammazione dei reni e di altre malattie causate dai batteri.

L'amoxiclav è usato nell'infiammazione dei reni e in altre malattie causate da batteri sensibili al principio attivo usato nel preparato. L'elenco delle indicazioni per l'uso di questo strumento include le seguenti malattie:

Malattie infettive delle vie urinarie, vale a dire, uretrite e pielonefrite. Profilo ginecologico delle malattie. Varie lesioni infettive dei tessuti molli e della pelle. Come agente profilattico per punture di insetti e animali. Per il trattamento delle malattie infettive-infiammatorie associate al sistema respiratorio: polmonite, bronchite, sinusite, otite, tonsillite, faringite. Per il trattamento delle vie biliari. Il farmaco viene utilizzato nelle lesioni infettive del sistema scheletrico e dei tessuti connettivi.

I farmaci per via endovenosa sono prescritti in questi casi:

Per il trattamento di varie patologie infettive della cavità addominale. Per combattere le infezioni sessualmente trasmesse. Come profilattico nel periodo postoperatorio.

L'elenco delle controindicazioni include le seguenti malattie e condizioni:

Con l'intolleranza individuale alle sostanze che compongono il farmaco. Maggiore resistenza ai farmaci a base di penicillina e altri antibiotici beta-lattamici. Leucemia linfocitica Mononucleosi infettiva Se ci sono stati casi di anormale attività epatica che sono stati attivati ​​dall'uso di amoxicillina o acido clavulanico.

Trattamento e dosaggio

Il dosaggio del farmaco e la durata del trattamento sono determinati dal medico individualmente, tenendo conto della natura della malattia

Il dosaggio del farmaco e la durata del trattamento sono determinati dal medico individualmente, tenendo conto della natura della malattia e delle caratteristiche individuali del paziente.

Importante: prima della nomina del trattamento, è necessario superare KLA e OAM per confermare la presenza di un processo infettivo-infiammatorio. Il medico può anche prescrivere una coltura batterica di urina, che aiuterà a identificare l'agente eziologico della malattia e valutare la sua sensibilità agli antibiotici di diversi gruppi.

Di solito la durata della terapia antibiotica è di 5-14 giorni. Per un decorso leggero e moderato della malattia, viene prescritta una forma di compressa con un dosaggio di 250 mg, che deve essere assunta in un unico pezzo ogni otto ore. Per il trattamento di forme gravi della malattia, le compresse sono utilizzate in un dosaggio di 500 mg, che viene assunto ogni 12 ore.

Il medico determina il dosaggio del farmaco tenendo conto:

l'età del paziente e il suo peso; condizione generale del corpo (tenendo conto della presenza di malattie croniche); stadio di sviluppo della malattia e gravità del suo decorso; funzionamento dei reni e del fegato (presenza di insufficienza renale e / o epatica).

La durata del trattamento della cistite con Amoxiclav è di tre giorni. La terapia con Pyelonephritis dura almeno sette giorni e un corso di due settimane è indicato per il trattamento dell'uretra.

Effetti collaterali e overdose

Durante il trattamento di Amoxiclav negli uomini anziani, può comparire insufficienza epatica durante la terapia.

Durante il trattamento con Amoxiclav possono verificarsi le seguenti reazioni avverse:

Da parte del sistema digestivo a volte ci sono dolori nella regione epigastrica, perdita di appetito, epatite, malfunzionamento del fegato, stomatite, gastrite, oscuramento dello smalto dei denti, ittero colestatico, glossite, colite emorragica. Gli uomini più anziani possono sviluppare insufficienza epatica durante la terapia. Dal lato del sistema nervoso centrale si osservano le seguenti manifestazioni indesiderate: vertigini, convulsioni, ansia, insonnia, mal di testa. Di solito tali effetti collaterali sono presenti in persone con disfunzioni dei reni. Sistema urinario: ematuria, cristalluria, infiammazione dei tubuli renali e parenchima degli organi. Le manifestazioni allergiche sono più spesso espresse come orticaria, angioedema, prurito, shock anafilattico, necrolisi tossica epidermica (malattia di Lyell), sindrome di Stevens-Johnson, vasculite allergica ed eritema multiforme essudativo.

In caso di sovradosaggio, è indicato un trattamento sintomatico. La lavanda gastrica viene eseguita se non sono trascorse più di quattro ore dall'ultima dose. Dopo il lavaggio, al paziente viene somministrato qualsiasi sorbente, ad esempio carbone attivo.

Gravidanza e età infantile

Durante la gravidanza, il farmaco non è prescritto. Durante l'allattamento al seno per il periodo di terapia antibiotica è necessario interrompere l'allattamento al seno, perché il farmaco può penetrare in piccole quantità nel latte materno.

Amoxiclav è usato per trattare varie malattie nei bambini. Il più delle volte è prescritto per mal di gola da streptococco, ma è anche usato per il trattamento del sistema urinario e dei reni nell'infanzia.

Il dosaggio giornaliero per i bambini è di 45 mg per 1 kg di peso del bambino. Un antibiotico viene mostrato sotto forma di sospensione, poiché in questo caso è più facile determinare con precisione il dosaggio del farmaco, oltre a darlo a un bambino. Dopo 12 anni e un peso superiore a 40 kg, il trattamento per adulti viene utilizzato per il trattamento da parte del paziente.

Per il trattamento di varie malattie infiammatorie renali che sono causate da microrganismi patogeni, vengono utilizzati farmaci antibatterici. Ma per alcuni antibiotici per molti anni del loro uso, i batteri sono riusciti a sviluppare resistenza, cioè resistenza. Di conseguenza, i farmacisti sono costretti a sviluppare nuovi farmaci efficaci. Tuttavia, vi è un gruppo di antibiotici - aminopenicilline, a cui la resistenza nei microrganismi viene prodotta molto lentamente. E anche oggi, solo l'1% dei batteri mostra insensibilità a questo agente antibatterico. Amoxiclav, che è molto spesso usato per trattare varie malattie dei reni e del sistema urinario, appartiene anche alla categoria di questi farmaci.

Caratteristiche del farmaco

L'amoxiclav è un agente antibatterico appartenente al gruppo delle penicilline.

L'amoxiclav è un agente antibatterico appartenente al gruppo delle penicilline. Questo è un antibiotico di nuova generazione, che ha un ampio spettro d'azione ed è un tipo di penicillina di origine semi-sintetica. Amoxiclav è molto spesso usato per trattare la cistite e altre patologie infiammatorie del sistema urinario, così come in ginecologia.

L'amoxiclav nel rene presenta diversi vantaggi rispetto ad altri antibiotici di azione simile:

il farmaco ha diverse forme di rilascio, che consente di scegliere il tipo giusto per ogni paziente; il farmaco ha un prezzo ragionevole; il farmaco ha una elevata biodisponibilità stabile, che è superiore al 50%; il farmaco può essere assunto indipendentemente dal pasto; Oltre all'azione battericida, Amoxiclav ha un effetto batteriostatico, cioè il principio attivo non solo distrugge i microbi, ma impedisce anche il processo della loro riproduzione.

Caratteristiche di utilizzo nelle malattie del sistema urinario

Nel trattamento delle malattie infettive e infiammatorie come la pielonefrite, la cistite, l'uretrite, l'effetto migliore si ottiene quando si usa la terapia antibiotica

Nel trattamento delle malattie infettive-infiammatorie come la pielonefrite, la cistite, l'uretrite, l'effetto migliore si ottiene usando la terapia antibiotica. Allo stesso tempo, il dosaggio del medicinale e la durata del ciclo di terapia sono determinati tenendo conto del tipo di malattia, delle caratteristiche del paziente e della dinamica della malattia:

Nel trattamento della cistite, Amoxiclav è molto efficace, poiché la malattia è causata da vari batteri Gram-positivi, per i quali il farmaco è particolarmente attivo. Inoltre, è efficace contro streptococchi, salmonella, bordetella, echinococcus e listeria. Per il trattamento della pielonefrite, i preparati del gruppo aminopenicillina, a cui appartiene Amoxiclav, sono più spesso utilizzati. Dà anche un buon effetto nel trattamento delle malattie causate da E. coli e enterococchi. Le fasi iniziali della pielonefrite possono essere trattate con una forma compressa del farmaco. Il farmaco viene rapidamente assorbito dal sistema digestivo ed è escreto in alta concentrazione dal corpo insieme all'urina.

Importante: il trattamento delle patologie renali con Amoxiclav è possibile non solo per l'elevata efficacia dell'antibiotico, ma anche per la sua nefrotossicità minima, che è molto importante per i reni.

Nel trattamento dell'uretra, Amoxiclav consente di liberarsi rapidamente dalle infezioni che causano l'infiammazione delle vie urinarie. Poiché i microrganismi, che entrano nell'uretra dal tratto genitale, causano molto spesso l'uretrite, l'ampia attività antimicrobica del farmaco è molto importante, che consente di evitare l'assunzione di ulteriori farmaci.

L'amoxiclav è assorbito molto rapidamente dal corpo e appartiene alla categoria dei farmaci ad azione rapida. La concentrazione massima del farmaco nel sangue è annotata in un'ora dopo la sua assunzione.

Forme di rilascio

Per il trattamento di vari disturbi renali e patologie del sistema urinario, possono essere utilizzate varie forme di farmaci.

Per il trattamento di vari disturbi renali e patologie dell'apparato urinario, è possibile utilizzare le seguenti forme di preparazione medica:

compresse al dosaggio di 0,25; 0,5 e 0,875 g; Per il trattamento dei bambini, viene utilizzata una polvere da cui viene preparata la sospensione (0,25 o 0,4 g del principio attivo possono essere contenuti in 5 ml della sospensione); fiale di polvere solubile per uso endovenoso (dosaggio del farmaco - 500, 1000 mg).

In qualsiasi forma di droga ci sono due principi attivi:

L'amoxicillina è un agente antibatterico per il gruppo della penicillina; L'acido clavulanico è una sostanza che impedisce ai batteri di sviluppare resistenza all'amoxicillina e contribuisce quindi alla distruzione di microrganismi patogeni.

Indicazioni e controindicazioni

L'amoxiclav è usato nell'infiammazione dei reni e di altre malattie causate dai batteri.

L'amoxiclav è usato nell'infiammazione dei reni e in altre malattie causate da batteri sensibili al principio attivo usato nel preparato. L'elenco delle indicazioni per l'uso di questo strumento include le seguenti malattie:

Malattie infettive delle vie urinarie, vale a dire, uretrite e pielonefrite. Profilo ginecologico delle malattie. Varie lesioni infettive dei tessuti molli e della pelle. Come agente profilattico per punture di insetti e animali. Per il trattamento delle malattie infettive-infiammatorie associate al sistema respiratorio: polmonite, bronchite, sinusite, otite, tonsillite, faringite. Per il trattamento delle vie biliari. Il farmaco viene utilizzato nelle lesioni infettive del sistema scheletrico e dei tessuti connettivi.

I farmaci per via endovenosa sono prescritti in questi casi:

Per il trattamento di varie patologie infettive della cavità addominale. Per combattere le infezioni sessualmente trasmesse. Come profilattico nel periodo postoperatorio.

L'elenco delle controindicazioni include le seguenti malattie e condizioni:

Con l'intolleranza individuale alle sostanze che compongono il farmaco. Maggiore resistenza ai farmaci a base di penicillina e altri antibiotici beta-lattamici. Leucemia linfocitica Mononucleosi infettiva Se ci sono stati casi di anormale attività epatica che sono stati attivati ​​dall'uso di amoxicillina o acido clavulanico.

Trattamento e dosaggio

Il dosaggio del farmaco e la durata del trattamento sono determinati dal medico individualmente, tenendo conto della natura della malattia

Il dosaggio del farmaco e la durata del trattamento sono determinati dal medico individualmente, tenendo conto della natura della malattia e delle caratteristiche individuali del paziente.

Importante: prima della nomina del trattamento, è necessario superare KLA e OAM per confermare la presenza di un processo infettivo-infiammatorio. Il medico può anche prescrivere una coltura batterica di urina, che aiuterà a identificare l'agente eziologico della malattia e valutare la sua sensibilità agli antibiotici di diversi gruppi.

Di solito la durata della terapia antibiotica è di 5-14 giorni. Per un decorso leggero e moderato della malattia, viene prescritta una forma di compressa con un dosaggio di 250 mg, che deve essere assunta in un unico pezzo ogni otto ore. Per il trattamento di forme gravi della malattia, le compresse sono utilizzate in un dosaggio di 500 mg, che viene assunto ogni 12 ore.

Il medico determina il dosaggio del farmaco tenendo conto:

l'età del paziente e il suo peso; condizione generale del corpo (tenendo conto della presenza di malattie croniche); stadio di sviluppo della malattia e gravità del suo decorso; funzionamento dei reni e del fegato (presenza di insufficienza renale e / o epatica).

La durata del trattamento della cistite con Amoxiclav è di tre giorni. La terapia con Pyelonephritis dura almeno sette giorni e un corso di due settimane è indicato per il trattamento dell'uretra.

Effetti collaterali e overdose

Durante il trattamento di Amoxiclav negli uomini anziani, può comparire insufficienza epatica durante la terapia.

Durante il trattamento con Amoxiclav possono verificarsi le seguenti reazioni avverse:

Da parte del sistema digestivo a volte ci sono dolori nella regione epigastrica, perdita di appetito, epatite, malfunzionamento del fegato, stomatite, gastrite, oscuramento dello smalto dei denti, ittero colestatico, glossite, colite emorragica. Gli uomini più anziani possono sviluppare insufficienza epatica durante la terapia. Dal lato del sistema nervoso centrale si osservano le seguenti manifestazioni indesiderate: vertigini, convulsioni, ansia, insonnia, mal di testa. Di solito tali effetti collaterali sono presenti in persone con disfunzioni dei reni. Sistema urinario: ematuria, cristalluria, infiammazione dei tubuli renali e parenchima degli organi. Le manifestazioni allergiche sono più spesso espresse come orticaria, angioedema, prurito, shock anafilattico, necrolisi tossica epidermica (malattia di Lyell), sindrome di Stevens-Johnson, vasculite allergica ed eritema multiforme essudativo.

In caso di sovradosaggio, è indicato un trattamento sintomatico. La lavanda gastrica viene eseguita se non sono trascorse più di quattro ore dall'ultima dose. Dopo il lavaggio, al paziente viene somministrato qualsiasi sorbente, ad esempio carbone attivo.

Gravidanza e età infantile

Durante la gravidanza, il farmaco non è prescritto. Durante l'allattamento al seno per il periodo di terapia antibiotica è necessario interrompere l'allattamento al seno, perché il farmaco può penetrare in piccole quantità nel latte materno.

Amoxiclav è usato per trattare varie malattie nei bambini. Il più delle volte è prescritto per mal di gola da streptococco, ma è anche usato per il trattamento del sistema urinario e dei reni nell'infanzia.

Il dosaggio giornaliero per i bambini è di 45 mg per 1 kg di peso del bambino. Un antibiotico viene mostrato sotto forma di sospensione, poiché in questo caso è più facile determinare con precisione il dosaggio del farmaco, oltre a darlo a un bambino. Dopo 12 anni e un peso superiore a 40 kg, il trattamento per adulti viene utilizzato per il trattamento da parte del paziente.

Pochki.ru »Preparativi» Trattamento delle malattie renali "Amoxicillina" e "Amoxiclav": pro e contro

Negli ultimi 10 anni, l'incidenza delle malattie del sistema urogenitale in Russia è aumentata in modo significativo. La medicina ufficiale dice: gli indicatori delle patologie identificate dei reni e della vescica sono aumentati di 2 volte. Gli antibiotici sono considerati il ​​farmaco più efficace contro la pielonefrite e la cistite, il cui dosaggio è scelto individualmente e deve corrispondere non solo al tipo, tipo, dinamica della malattia, ma anche all'età, al peso della persona, alle condizioni generali di salute.

Il trattamento antibiotico ha anche effetti negativi, che sono meglio conosciuti in anticipo al fine di minimizzare il rischio di effetti collaterali.

Proprietà antibiotiche

"Amoxicillin" e "Amoxiclav" appartengono alla categoria di antibiotici della nuova generazione. Entrambe le droghe hanno un ampio spettro di azione. Il requisito generale per tutti gli antibiotici moderni è alta proprietà antibiotiche, perché la qualità del trattamento delle malattie dipende direttamente da loro. Altrettanto importante è la nefrotossicità minima, il cui livello influisce sulla condizione dei reni.

Durante la cistite e la pielonefrite, così come altre malattie degli organi interni, è importante che gli antibiotici vengano eliminati il ​​prima possibile. "Amoxicillina" e "Amoxiclav" hanno questa proprietà e in alte concentrazioni fuori dal corpo con l'urina.

Il problema principale nel trattamento di antibiotici è una dipendenza graduale a loro. Nonostante le rassicurazioni pubblicitarie delle case farmaceutiche, l'efficacia dell'antibiotico con il suo uso a lungo termine viene gradualmente ridotta. Questo è il motivo per cui l'intervallo ottimale tra l'assunzione di antibiotici per un anno è ottimale.

Il ruolo importante in questo processo è giocato dalla durata del corso del trattamento e dal dosaggio dei farmaci prescritti dal medico. Qui, uno dei compiti è ridurre il rischio di nefrotossicità, che può verificarsi non solo se i farmaci sono incompatibili o il frequente uso di antibiotici, ma anche a causa di indicatori di età, quindi gli anziani rientrano nella categoria di rischio.

Non meno pericoloso che per gli adulti, gli effetti della terapia antibiotica per i bambini. La selezione errata della dose di farmaco o il corso insufficientemente lungo del trattamento portano a tristi conseguenze. Gli adulti sono ben consapevoli: l'uso indipendente di antibiotici è inaccettabile. Ma l'uso incontrollato e frequente di antibiotici da parte di bambini a casa in alcune famiglie è la norma.

Il corpo dei bambini reagisce più acutamente alla combinazione irrazionale degli antibiotici l'uno con l'altro, e i disturbi nel funzionamento degli organi interni risultano più profondi, compreso il malfunzionamento dei reni e una diminuzione della difesa immunitaria del corpo.

Antibiotico penicillina e acido clavulonico

"Amoxiclav" appartiene alla categoria degli antibiotici a base di penicillina, contiene anche acido clavulonico, che di per sé ha un'elevata attività antibatterica. Si combina perfettamente con quasi tutti gli antibiotici della serie di penicilline, viene rapidamente assorbito dal corpo e penetra facilmente attraverso la parete cellulare dei batteri.

Gli antibiotici, di cui è membro, curano con successo varie malattie renali. Tuttavia, se un paziente ha una maggiore sensibilità all'acido clavulonico, è assolutamente impossibile usare Amoxiclav, poiché il farmaco in questo caso può provocare un significativo peggioramento della salute e una reazione allergica.

La nomina di antibiotici per pielonefrite è soggetta a diverse regole. Nella selezione del farmaco deve prendere in considerazione il sangue e l'urina. Il corso minimo di trattamento antibiotico per pielonefrite è di 7 giorni. Quando si prende il farmaco meno tempo c'è un'alta probabilità di non completare la malattia. La durata del trattamento antibiotico può essere determinata solo dal medico sulla base dell'attuale diagnosi del funzionamento dei reni e dell'organismo nel suo complesso. In caso di pielonefrite, il corso di assunzione dei farmaci può essere aumentato a due settimane.

L'efficacia dell'uso di antibiotici per la pielonefrite viene valutata in base a 3 gruppi di criteri: precoce, tardivo e finale. Nel primo caso, le condizioni del paziente vengono analizzate per 2-3 giorni: se in questo momento si verifica un miglioramento del benessere generale, la funzionalità renale, l'intossicazione diminuisce e la febbre diminuisce, si può concludere che l'antibiotico ha un effetto efficace sul corpo.

Amoxiclav in pyelonephritis: efficacia e come applicare correttamente

La pielonefrite è un processo infiammatorio cronico o acuto che distrugge gli elementi strutturali del rene.

Si manifesta con febbre alta, forte dolore alla schiena nell'area renale e disturbi urinari.

Data la natura microbiologica del processo infiammatorio, è necessario utilizzare farmaci mirati alla distruzione dei patogeni. Tradizionalmente, la pielonefrite viene trattata con Amoxiclav.

Il principio del farmaco

Essendo un farmaco antimicrobico, può neutralizzare la causa principale delle malattie infettive e infiammatorie - i batteri patogeni.

L'uso di tali strumenti è richiesto, anche per infezioni localizzate in altri organi e tessuti, perché molti patogeni sono sensibili ad esso. Di conseguenza, Amoxiclav elimina la causa principale di questa pericolosa malattia.

Ha ripetutamente mostrato risultati eccellenti nel trattamento della pielonefrite di varia gravità, che è stato confermato in numerosi studi clinici.

La combinazione di amoxicillina e acido clavulanico aiuta a prevenire l'insorgenza di tolleranza nei patogeni, che è particolarmente importante data la durata della terapia antimicrobica della pielonefrite.

È stato sperimentalmente confermato che è un tale tandem che aumenta la probabilità di recupero completo di 2 volte, se si disegna un'analogia con farmaci che contengono solo amoxicillina. La spiegazione di un semplice acido previene gli effetti dannosi degli enzimi secreti dai batteri sui farmaci antimicrobici.

Quando consigliato Amoxiclav

  • Se un medico diagnosticato un'infezione del tratto urinario, che è pielonefrite.
  • Patologie associate all'attività vitale di microbi patogeni (processi infettivi-infiammatori localizzati in vari tessuti e organi)
  • Adatto per l'uso in adulti e bambini dalla nascita.

La decisione sull'opportunità dell'appuntamento dovrebbe essere decisa dal medico, in base ai risultati dell'urina, dell'urina e degli esami del sangue.

A chi può fare del male

Nei seguenti casi, la nomina di Amoxiclav è pericolosa per la salute:

  • Malignità del sistema linfatico,
  • Grave insufficienza renale
  • L'intolleranza degli ingredienti di Amoxiclav, inclusa l'ipersensibilità ad altri farmaci di azione simile (cefalosporine, penicilline) è stata notata
  • Forma acuta di insufficienza epatica.

Come si usa

La tattica del trattamento è determinata dai seguenti criteri: peso corporeo, età, forma della malattia, stato di gravità del paziente.

Il produttore fornisce le seguenti forme di dosaggio:

  • Polvere iniettabile per soluzione.
  • Compresse per uso interno.
  • Sospensione.

Nel decorso acuto della malattia, all'inizio della terapia, viene iniettato Amoxiclav (1,2 g 3 volte al giorno fino a quando la condizione migliora, in genere circa 5 giorni), quindi il paziente viene trasferito in compresse o sospensioni.

In questo caso, la durata del trattamento è di circa due settimane, con ricadute - somministrazione profilattica per sei mesi, ma se necessario, è possibile estendere il ciclo di trattamento fino ad un anno. Il dosaggio è selezionato personalmente.

In generale, quindi:

  • Nei bambini fino a 3 mesi (dai 2 kg) - applicare una sospensione con un contenuto minimo di principi attivi,
  • Sospensione 250 / 62,5 mg e 400/57 mg viene utilizzata a partire dai 3 mesi di età,
  • Le compresse sono indicate da 12 anni (dai 40 kg), così come dagli adulti. Dose giornaliera di 2-3 compresse.

Ci sono 3 opzioni per il dosaggio di compresse: 250/125 mg, 500/125 mg e 875/125 mg. Le istruzioni sulla dose richiesta a un particolare paziente sono date dal medico.

Come combinare con altri farmaci

perché Amoxiclav è un farmaco serio, è meglio prenderlo separatamente dagli altri, al fine di evitare l'interazione tra sostanze attive.

Non è possibile combinare con i seguenti corsi di farmaci:

  • Farmaci che assottigliano il sangue - per evitare di ridurre troppo la sua coagulazione.
  • Tetura i suoi analoghi - aumenta la tossicità reciproca.
  • Altri agenti antimicrobici possono indebolire l'effetto di Amoxiclav.
  • Contraccettivi (la loro efficacia è compromessa).

Pertanto, è importante informare il medico curante sulle malattie associate e sui metodi di trattamento già in corso.

Questo trattamento è sicuro?

L'amoxiclav è un farmaco a bassa tossicità, tuttavia sono possibili un numero di punti negativi.

Il più comune:

  • Dysbacteriosis.
  • Eruzione cutanea, prurito, altre manifestazioni di reazioni allergiche.
  • Disagio allo stomaco e all'intestino.
  • Mal di testa, vertigini.
  • Deterioramento in analisi.

Queste manifestazioni possono essere ridotte al minimo usando semplici regole:

  • Dopo un pasto, acqua potabile (1/2 tazza),
  • Si consiglia di combinare con i probiotici che proteggeranno contro i suoi effetti distruttivi della microflora intestinale.

Cosa può sostituire Amoxiclav

I generici (sostituti) sono: Arlet, Ekoklav, Augmentin, Panklav, Flemoksin solyutab, Rapiklav ecc., Prodotti da società farmaceutiche straniere e nazionali.

Le dosi di acido clavulanico possono variare da produttore a produttore.

Non perseguite un prezzo basso, perché il basso costo suggerisce che un tale farmaco non ha superato studi clinici che dimostrerebbero la sua efficacia nel trattamento di questa malattia.

Ricordate! Gli antibiotici contenenti solo amoxicillina non sono analoghi a Amoxiclav.

Cos'altro devi ricordare

Ricetta! Qualche tempo fa, la responsabilità delle farmacie per la vendita gratuita di farmaci da prescrizione è stata rafforzata.

Pertanto, insistere sul fatto che il medico ha emesso una prescrizione sul 107 ° modulo, altrimenti i dipendenti dei punti di farmacia possono rifiutarsi di vendere il farmaco e avranno ragione. La prescrizione deve essere un sigillo di un medico e di un'istituzione medica.

L'analogico è determinato dal medico. Quando prescrive un particolare farmaco a un paziente, il medico conta su un certo effetto, che già conosce dalla pratica.

I medici si sono lamentati ripetutamente che le sostituzioni spesso non hanno il risultato previsto, la terapia deve essere aggiustata. Pertanto, è meglio specificare in anticipo quale medicinale scegliere se l'Amoxiclav prescritto non è improvvisamente disponibile.

Prima di acquistare, assicurati di leggere l'annotazione. Ciò eviterà malintesi, perché i farmaci non sono rimborsabili.

Quali antibiotici sono usati per trattare la pielonefrite?

La pielonefrite è una malattia infettiva infiammatoria dei reni, caratterizzata da una lesione del loro parenchima e del sistema pelvico renale. Con il flusso, è acuto e cronico e si verifica molto spesso, in media, 1-18 casi per ogni 1.000 persone.

Poiché l'infezione è la causa principale della malattia, gli antibiotici rappresentano il principale gruppo di farmaci usati per trattare e prevenire le complicanze.

1. Come scegliere un antibiotico per la pielonefrite?

La scelta dell'antibiotico è determinata da:

  1. 1 Sensibilità dell'agente patogeno.
  2. 2 Efficacia secondo la ricerca.
  3. 3 L'ampiezza dello spettro.
  4. 4 Portabilità, presenza di reazioni avverse.
  5. 5 L'effetto sulla microflora benefica del corpo.
  6. 6 Disponibilità nelle farmacie locali.
  7. 7 Accessibilità e costi.

L'esame batteriologico delle urine (nella vita quotidiana - bacposev) aiuta a raccogliere un antibiotico, consente di identificare l'agente patogeno e determinarne la suscettibilità a diversi agenti antimicrobici.

Nella pielonefrite acuta, i farmaci vengono prima prescritti per via sperimentale, questa è chiamata terapia empirica. L'elenco per questo è compilato sulla base dei risultati di grandi studi internazionali, multicentrici.

Il medico curante nella sua scelta si basa anche sui seguenti dati:

  1. 1 Il paziente ha in precedenza assunto antibiotici? Quanto tempo è passato?
  2. 2 Esistono prove di intolleranza individuale ed effetti collaterali?
  3. 3 Quali malattie croniche ha il paziente? È stato accertato l'insufficienza epatica e renale?
  4. 4 Quando prescrivono antibiotici, la loro compatibilità con altri farmaci dovrebbe essere presa in considerazione.
  5. 5 Quali sono l'età e il peso di un paziente adulto?
  6. 6 E 'possibile trovare un farmaco in farmacia ed è conveniente?

Dopo aver ricevuto i risultati di bakposeva, il medico può correggere il trattamento, tuttavia, con una terapia empirica adeguatamente selezionata, questo non è richiesto.

Gli stessi farmaci sono prescritti sia per le donne che per gli uomini. L'eccezione è il periodo di allattamento e gravidanza.

È impossibile scegliere autonomamente un antibiotico e iniziare il trattamento, perché è pericoloso per la salute e il benessere generale. Quanto a prendere il farmaco, che l'elenco raccomandato è il migliore per il paziente, decide il medico curante. Altre opzioni non esistono.

2. Trattamento di pyelonephritis affilato

Pielonefrite primaria si verifica sullo sfondo della salute assoluta del sistema urinario, secondaria - sullo sfondo di altre malattie in cui il deflusso di urina e le sue caratteristiche sono disturbate - urolitiasi, tumori, adenoma della prostata, stenosi, restringimento dell'uretere, ecc.

Con la prima occorrenza di pielonefrite, E. coli (E. coli) è considerato l'agente patogeno più probabile. Come i mezzi della prima linea nelle condizioni della clinica sono usati:

  1. 1 Un gruppo di fluorochinoloni (ad esempio, Zanotsin, Tavanic, Ciprolet, ecc.). Ofloxacin (Zanotsin) è sempre più usato oggi, dal momento che la resistenza della flora alla ciprofloxacina (Tsiprolet, Tsifran OD, Tsiprobay, ecc.) Sta rapidamente aumentando nella popolazione.
  2. 2 cefalosporine delle ultime generazioni in dosi adeguate.
  3. 3 Gli aminoglicosidi oi carbapenemi sono prescritti se la resistenza di E.coli ai fluorochinoloni e alle penicilline protette in questa regione supera il 10%.

L'antibiotico viene modificato se i dati baccosev confermano la resistenza di microrganismi patogeni.

Tabella 1 - Regimi e dosaggi di trattamento per la pielonefrite non complicata in condizioni policliniche

In assenza dell'effetto del trattamento, i pazienti con gravi malattie vengono ricoverati in ospedale, dove viene prescritta la terapia a fasi: in primo luogo, i pazienti ricevono antibiotici come iniezioni (iniezioni e infusioni) e poi per via orale (orale o orale).

Tabella 2 - Regimi e dosi di trattamento utilizzati nella pielonefrite grave. Fonte - Linee guida cliniche su urologia, 2016

Il trattamento della pielonefrite non si limita all'assunzione di agenti antibatterici. Non sarà efficace nel ostacolare il flusso di urina e la presenza del blocco.

Una terapia adeguata deve essere completa, inclusa la correzione dello stile di vita, l'aderenza a una dieta speciale e un regime alimentare, l'assunzione di uroseptics, drenaggio, ecc.

2.1. ceftriaxone

È distruttivo per molti microrganismi, compresi vari tipi di cocchi (stafilococchi, streptococchi, enterococchi) e altri batteri gram-positivi e gram-negativi.

Usato per trattare cistite, sepsi, meningite, gonorrea, infezioni delle articolazioni, sistemi respiratori e digestivi.

Controindicato con intolleranza alla penicillina, usato con cautela nella colite ulcerosa non specifica, nei neonati con iperbilirubinemia, preterm, insufficienza renale, compromissione della funzionalità epatica.

2.2. Supraks

Può essere usato con successo per la pielonefrite non complicata, che ha un decorso lieve.

È attivo contro Escherichia coli, Protea, Klebsiella, Streptococco, ma è inefficace contro le infezioni causate da enterobacter, enterococchi, Pseudomonas bacillus, stafilococchi.

Disponibile in capsule e in polvere per sospensione. Può essere assegnato a tutte le categorie di età dei pazienti (nei bambini da 6 mesi).

2.3. ciprofloxacina

Appartiene al gruppo dei fluorochinoloni, è disponibile in compresse e sotto forma di soluzioni per infusioni.

Efficace contro E. coli, streptococchi, clamidia, Pseudomonas aeruginosa e molti altri microrganismi. È prescritto per polmonite, otite, sepsi e altre malattie infettive.

Secondo le istruzioni per l'uso, è controindicato in caso di intolleranza individuale, allergie, gravidanza, allattamento. L'uso simultaneo con acque minerali alcaline o antiacidi indebolisce l'effetto del farmaco.

2.4. amoxiclav

Questo è il farmaco antibatterico più comune, approvato anche nelle donne in gravidanza. Ma con la pielonefrite, Amoxiclav può essere somministrato solo quando il patogeno isolato è sensibile.

Amoxiclav - è amoxicillina in combinazione con acido clavulanico, che assicura l'efficacia del farmaco contro i microrganismi che producono penicillinasi (è responsabile della resistenza dei batteri alle penicilline).

È meglio prenderlo all'inizio di un pasto, in qualche modo riduce la gravità e il rischio di effetti collaterali (nausea, vomito, diarrea, perdita di appetito, sapore sgradevole in bocca).

3. Se ci sono malattie concomitanti

3.1. diabete mellito

Con il diabete, il rischio di pielonefrite aumenta di 7-14 volte rispetto a una persona sana. In questi pazienti l'infezione è caratterizzata da un decorso più grave e protratto, frequenti complicazioni.

I bacilli più comuni rilevati sono E. coli, Proteus, Klebsiella, Enterobacter e altri batteri della famiglia delle Enterobacteriaceae. In questo gruppo, microrganismi e funghi beta-lattamasi, florquinolone, resistenti ai carbapenemi sono più comunemente seminati.

I farmaci di scelta per la pielonefrite non complicata sono ciprofloxacina, ofloxacina, cefuroxima, con uno complicato - in aggiunta, carbapenemi, amikacina e gentamicina.

3.2. Insufficienza renale

Viene data preferenza a quei farmaci che vengono escreti attraverso il fegato o contemporaneamente attraverso il fegato e i reni. Ciò riduce il carico sul tessuto renale e riduce la possibilità di effetti collaterali.

Tali antibiotici comprendono ciprofloxacina, pefloxacina, ceftriaxone, cefoperazone, in misura minore cefixima, ceftazidima.

I pazienti con insufficienza renale significativa riducono la dose di droghe, dal momento che il periodo della loro eliminazione è allungato.

E 'altamente indesiderabile usare quegli antibiotici che essi stessi hanno un effetto tossico sui reni - aminoglicosidi (ad esempio amikacina, gentamicina, neomicina) e glicopeptidi (vancomicina, bleomicina, teicoplanina, ecc.).

3.3. Infezione da HIV

A causa di una diminuzione dell'immunità, la pielonefrite acuta in tali pazienti può essere causata da un'ampia varietà di microflora, inclusi stafilococchi, streptococchi e funghi. L'antibiotico utilizzato dovrebbe avere il più ampio spettro di azione possibile.

Il farmaco antibatterico prescritto deve essere escreto principalmente attraverso i reni e non essere metabolizzato nel corpo. I fluorochinoloni (ofloxacina, levofloxacina), gli aminoglicosidi e alcune cefalosporine soddisfano questi requisiti.

3.4. Infezione nosocomiale

L'infezione nosocomiale di solito si verifica in pazienti con malattie concomitanti croniche, pazienti gravi. Questi microrganismi sono solitamente resistenti a una varietà di agenti antibatterici, pertanto, viene utilizzata una terapia combinata con la nomina di diversi farmaci. Il rischio di complicanze in questo gruppo è alto.

3.5. neutropenia

La pielonefrite, che si verifica sullo sfondo della neutropenia, è pericolosa per la vita del paziente. Lo stafilococco, lo pseudomonas aeruginosa, gli enterobatteri e gli anaerobi vengono spesso seminati.

Il trattamento viene effettuato da una combinazione di farmaci con un ampio spettro di azione. Per la prevenzione del possibile sviluppo della sepsi fungina, il fluconazolo è inoltre prescritto.

4. Infiammazione cronica

La pielonefrite cronica può anche essere primaria e secondaria. Nel corso della malattia, distinguere condizionatamente 3 fasi principali:

  1. 1 infiammazione attiva.
  2. 2 infiammazione latente
  3. 3 Remissione (recupero clinico).

Gli antibiotici sono usati in due situazioni: il trattamento delle esacerbazioni e la loro prevenzione in caso di inefficacia di altre misure anti-ricaduta.

I preparati sono prescritti tenendo conto del tipo di agente patogeno e della sua sensibilità agli agenti antibatterici. Il dosaggio dipende dalla gravità della pielonefrite, dalla presenza di insufficienza renale cronica e complicanze.

Con una lieve esacerbazione di antibiotici può essere assunto in forma di compresse, con pielonefrite moderata e grave sotto forma di iniezioni e infusioni.

  1. 1 I farmaci scelti sono i fluorochinoloni (ciprofloxacina, levofloxacina, ofloxacina). Il corso del trattamento dura almeno 7-10 giorni.
  2. 2 Le alternative includono ceftriaxone, ceftazidime, cefotaxime, cefixime (suprax) e ceftibuten (cedex). Durata dell'uso - 10 giorni.
  3. 3 Con comprovata sensibilità, amoxicillina + clavulanato (Amoxiclav, Augmentin) può essere utilizzata per 14 giorni.
  4. 4 Le forme gravi e complicate possono essere trattate con carbapenemi (Tienam, Invans, Meropenem, ecc.), Aminoglicosidi (gentamicina, amikacina) e Tazotina (piperacillina + tazobactam), nonché combinazioni di farmaci.

5. Antibiotici nelle donne durante l'allattamento

Per il trattamento della pielonefrite acuta nelle donne durante l'allattamento è possibile utilizzare i seguenti gruppi di antibiotici:

  1. 1 cefalosporine 3-4 generazioni (ceftriaxone, ceftazidime, ceftibuten, cefixime, ecc.).
  2. 2 penicilline protette, come Amoxiclav (amoxicillina + clavulanato), Unasin (ampicillina + sulbactam).

Un bambino che assume questi farmaci può avere diarrea, gonfiore, coliche, ansia e pianto, che si manifestano dopo la fine del corso. Questi farmaci non causano conseguenze gravi.

I fluorochinoloni (ciprofloxacina, ofloxacina, ecc.) Sono controindicati per l'uso durante l'allattamento a causa del rischio di compromissione della formazione dell'osso e del sistema articolare. Questo rischio è attualmente attivamente studiato.

6. Pielonefrite gestazionale

La pyelonephritis in donne incinte si presenta abbastanza spesso, il circa 10-12% di donne. Come in altri gruppi di pazienti affetti da questa malattia, è impossibile fare a meno della terapia antibiotica.

Viene nominato tenendo conto della durata della gravidanza, del tipo di agente patogeno, dello stato funzionale dei reni e della tolleranza di specifici farmaci.

Nel primo trimestre, le cefalosporine (ceftriaxone, ceftazidime, cefotaxime, ceftibuten, cefexim) sono i farmaci di scelta. I farmaci sono classificati come categoria B (FDA), il che significa che negli esperimenti sugli animali, gli antibiotici non hanno mostrato un effetto teratogeno.

Con una sensibilità conosciuta, è possibile utilizzare penicilline protette (Amoxiclav, Unasin), sono antibiotici alternativi.

Dopo che tutti gli organi del feto sono stati posti e la placenta si è formata (2-3 trimestri), lo spettro degli agenti antibatterici utilizzati può essere ampliato. Ai farmaci usati nel primo trimestre, vengono aggiunti:

  1. 1 Carbapenem (per motivi di salute) - imipenem, meropenem, ertapenem.
  2. 2 Piperacillina-tazobactam.

Di grande importanza è il drenaggio delle vie urinarie, cioè la creazione di un normale flusso di urina dal calice e dal bacino:

  1. 1 Terapia posizionale (posizione del ginocchio-gomito) - in assenza di un blocco nell'uretere.
  2. 2 Inserimento di stent, nefrostomia percutanea - la scelta del metodo dipende dal tipo di blocco (pietra, compressione dell'utero, stenosi, pieghe ureterali, reflusso vescico-ureterale).

7. Effetti collaterali e l'effetto degli antibiotici sul feto

Durante la gravidanza, è stato rivelato che alcuni agenti antibatterici hanno il seguente effetto negativo sul feto. Ecco una lista dei più comuni:

  1. 1 Aminoglicosidi - possono causare danni al nervo pre-cocleare (VIII coppia di nervi cranici), che si manifesta con problemi di udito e aumento del rischio di sordità.
  2. 2 fluorochinoloni: danno al tessuto cartilagineo del feto.
  3. 3 Nitrofurantoina - aumenta la probabilità di emolisi (una condizione in cui i globuli rossi sono fortemente distrutti nel corpo).
  4. 4 Sulfonamidi - sviluppo di ittero nucleare nei neonati, che senza un adeguato trattamento può portare a sordità, cecità e altri danni cerebrali.
  5. 5 tetracicline - displasia dei denti e del tessuto osseo.
  6. 6 Trimethoprim - effetti avversi sul sistema nervoso del feto.

In gravidanza, il trattamento antibiotico è inaccettabile senza precedente ecografia degli organi pelvici e del sistema urinario.

8. Criteri di rendimento

Esistono i seguenti criteri per valutare l'efficacia della terapia antibiotica:

  1. 1 I sintomi della malattia, le manifestazioni cliniche della malattia scompaiono.
  2. 2 L'ecografia mostra una tendenza positiva.
  3. 3 Normalizzazione degli indicatori in tre analisi consecutive di urina dopo 8-10 giorni dall'inizio del ciclo di antibiotici.

Le informazioni presentate nell'articolo sono destinate a una vasta gamma di lettori e non possono essere utilizzate come guida per il trattamento! L'automedicazione è in pericolo di vita!

Altri Articoli Su Rene