Principale Tumore

Test delle urine per glomerulonefrite

Un posto speciale nella diagnosi della patologia immunoinfiammatoria del glomerulo è l'analisi delle urine per la glomerulonefrite. In concomitanza con l'analisi generale e biochimica del sangue, il coagulogramma, gli studi immunologici, le analisi delle urine aiutano a determinare lo stadio e la forma della malattia, il suo decorso e prescrivono un trattamento efficace. Condurre i test delle urine dovrebbe essere sistematico, dal momento che il verificarsi di sintomi pericolosi il più delle volte non può essere identificato senza ulteriore esame.

Esecuzione di test delle urine per la diagnosi precoce della glomerulonefrite è rilevante già durante i primi 7-14 giorni dopo una malattia infettiva acuta o reazioni allergiche ai farmaci.

Indicazioni per il test

Durante la diagnosi dei sintomi caratteristici, tali analisi sono prescritte per la glomerulonefrite: un'analisi generale dell'urina con microscopia del sedimento, un test Reberg e un test Zimnitsky. La malattia si sviluppa, di regola, come risultato di precedenti infezioni o come una malattia concomitante nel lupus eritematoso sistemico, endocardite infettiva. Pertanto, la prima indicazione per condurre test delle urine è una storia recente di un processo infettivo o la comparsa di sintomi di malattie immunologiche sistemiche.

Durante lo sviluppo della glomerulonefrite, vari sintomi compaiono a causa di alterati processi di filtrazione e concentrazione delle urine, diminuzione della pressione sanguigna oncotica dovuta alla perdita di proteine ​​nelle urine, infiammazione del tessuto renale. Il rilevamento di tali sintomi è un'indicazione urgente per l'esame e il test:

  • violazione della diuresi, diminuzione del volume di urina al giorno;
  • la comparsa di urina rossa o rosa;
  • comparsa di edema renale - gonfiore dei tessuti facciali, in particolare palpebre, arti inferiori;
  • ipertensione e mal di testa;
  • dolore lombare;
  • forte aumento della temperatura.
Torna al sommario

Elenco dei test richiesti

Analisi generale delle urine in diversi stadi della glomerulonefrite

La glomerulonefrite è caratterizzata da un danno ai reni glomerulari e da un ulteriore sviluppo della malattia e dal danneggiamento dei tubuli, che porta a una violazione della filtrazione e della concentrazione dei reni. I glomeruli, sulla superficie dei quali vengono adsorbiti i complessi antigene-anticorpo, passano elementi e proteine ​​uniformi nell'urina primaria, dando luogo a leucociti ed eritrociti nelle urine durante la glomerulonefrite, un aumento del numero di leucociti e concentrazione proteica.

Indicatori generali nella glomerulonefrite acuta

  • Il volume di urina - nella fase di oliguria, la frequenza e il volume delle urine secrete diminuisce, la diuresi notturna prevale durante il giorno.
  • Colore - rosso, strisce di sangue appaiono nelle urine.
  • Densità: aumenta a 1022-1032 g / l nello stadio oliguriano.
  • Trasparenza - urina torbida a causa dell'alto contenuto di proteine ​​e cellule del sangue.
  • Il contenuto di proteine ​​è una proteinuria significativa. Dipende dal flusso - da 2-3 g / la 20-30 g / l. Sindrome urinaria pronunciata.
Torna al sommario

Analisi generale delle urine nella fase subacuta

Risultati dei test per l'infiammazione glomerulare cronica

  • La quantità di urina può aumentare o diminuire, a seconda della forma della malattia.
  • Colore: giallo, non chiaro schiarimento o oscuramento, il colore rosso si osserva solo in forma ematica.
  • Densità - Ipo-o Iperstenuria.
  • Trasparenza: leggermente torbida. La foschia severa è caratteristica della forma nefrosica o ematerica.
  • Proteine ​​nelle urine - non proteinuria pronunciata, ma costante. La secrezione significativa di proteine ​​con l'urina è caratteristica della forma nefrosica.
Torna al sommario

Microscopia del sedimento

Nella glomerulonefrite acuta nel sedimento trovano una quantità significativa di elementi formati - ematuria macroscopica e leucocituria. Nella fase subacuta, si osserva un gran numero di cilindri granulari e ialini nel sedimento, che è dovuto alla proteinuria pronunciata. La glomerulonefrite cronica è caratterizzata da una varietà di cilindri: ialino, grasso granulare, eritrocitario, cilindri con cellule epiteliali renali. Il numero di globuli rossi varia e dipende dalla forma della malattia.

Gli indicatori di urina e sangue nel campione Reberg

Lo studio ci permette di scoprire la capacità di filtrazione dei reni e il tasso di formazione di urina primaria nei glomeruli, misurando il contenuto di creatinina nel sangue e nelle urine dopo un certo periodo di tempo. Prima dell'analisi, è necessario ridurre lo sforzo fisico, non mangiare carne e pesce, alcol. I limiti di riferimento del tasso di filtrazione dei reni sono 80-150 ml / min. Nelle donne, i tassi sono generalmente inferiori rispetto agli uomini. In tutte le fasi della glomerulonefrite, il livello diminuisce, con danno renale primario nelle fasi acuta e subacuta, il tasso di filtrazione scende bruscamente del 40-50%.

Cosa fanno i risultati del test Zimnitsky?

Il test è necessario per determinare la funzione di concentrazione dei reni. Per questo, l'urina viene raccolta per 24 ore e la variazione della sua densità in ciascun campione viene determinata tenendo conto della quantità di liquido bevuto dalla persona. Prima di eseguire i test, è necessario ridurre il numero di prodotti ad alto contenuto proteico nel menu. Con la glomerulonefrite subacuta o acuta nella fase di oliguria, c'è una riduzione della diuresi e dell'iperstanuria giornaliere. Le variazioni nel campione per la glomerulonefrite cronica dipendono dalla forma della malattia e variano ampiamente.

Breve conclusione

L'assunzione di farmaci per il trattamento della glomerulonefrite e l'assenza di segni clinici non garantiscono il ricevimento di test normali. Il fluido biologico con proteinuria e microembruria può persistere a lungo, il che indica la necessità di studi sistematici di laboratorio.

Test delle urine per glomerulonefrite

Lascia un commento 13,575

Spesso, i primi processi infiammatori nei reni passano con sintomi scarsamente pronunciati, quindi l'analisi delle urine per la glomerulonefrite è il modo principale per rilevare la malattia nel tempo. Un esame sistematico delle urine consente di vedere i cambiamenti nel lavoro del sistema urinario, e una varietà di tecniche aiutano a capire esattamente quale tipo di errori si sono verificati e prontamente prescrivere il trattamento necessario.

Informazioni generali

Nell'80% dei casi, la glomerulonefrite è il risultato della reazione del sistema immunitario del corpo a malattie infettive, quali faringite, otite, ecc., Causate da streptococchi di gruppo A. I complessi immunitari formati a causa di questa reazione si depositano sull'apparato glomerulare dei reni, interrompendo il processo di isolamento e filtrazione. I primi sintomi sotto forma di sindrome urinaria possono verificarsi 2 settimane dopo la malattia. Per non perdere i possibili problemi con i reni durante questo periodo, si raccomanda di passare un'analisi delle urine.

Analisi generale

Questa analisi viene assegnata per monitorare l'attività vitale del corpo e identificare i problemi nelle fasi iniziali della malattia. Il malfunzionamento dei reni è determinato dalla variazione della quantità, del colore e della composizione delle urine. Le violazioni identificate nello studio di questa analisi danno luogo a ricerche più estese. Nello stato normale dei reni, non vi sono proteine, eritrociti, corpi chetonici, emoglobina, bilirubina nella composizione delle urine. E l'urina con glomerulonefrite mostra proteinuria (contenuto proteico elevato) da 1 g / le 10 g / l, ematuria (presenza di globuli rossi) da 5 a 15 globuli rossi nel campo visivo e un aumento del peso specifico a 1030 - 1040. Indicatori della norma e possibili cambiamenti sono possibili vedere nella tabella:

Tutte le analisi per glomerulonefrite indicano cambiamenti nell'apparato glomerulare dei reni, danni alle membrane dei capillari e, di conseguenza, filtrazione alterata. Gli esami di laboratorio possono anche fornire informazioni sull'eziologia della malattia e sulle opportunità di diagnosi differenziale.

Test Reberg

Nella glomerulonefrite acuta è prescritto un test Reberg. Questo test richiede sangue e urina quotidiana. Tutto il sangue nel corpo viene filtrato nei reni. Alcune sostanze sono completamente assorbite, alcune parzialmente, ma c'è una sostanza che è completamente escreta dal corpo dopo la filtrazione - è la creatina. Per valutare la funzione dell'apparato glomerulare dei reni e identificare le violazioni, è necessario indagare la quantità di questa sostanza nel sangue e quindi nell'urina escreta, quindi è possibile calcolare la velocità di filtrazione glomerulare.

Il sangue è sempre preso al mattino a stomaco magra. L'urina viene solitamente raccolta, a partire dalle 6 del mattino, durante il giorno. L'esame prende in considerazione la quantità di urina e la concentrazione di creatina. La velocità di filtrazione glomerulare per il corpo di un uomo sano è 88-146 ml / min per una donna - 81-134 ml / min, una diminuzione di questo indicatore indica un danno nell'apparato glomerulare dell'organo associato. In questo metodo, la cosa principale è prendere in considerazione il momento in cui inizia la raccolta delle urine, così come il peso e l'età della persona.

Il test di Zimnitsky

Per studiare la capacità dei reni di concentrare il liquido escreto, viene utilizzato un campione di Zimnitsky. Questo test non diagnostica alcune malattie, valuta la funzionalità dei reni. Il normale funzionamento dell'organo associato è caratterizzato dal peso specifico dell'urina, che esprime la capacità dei reni di espellere o trattenere l'acqua. Il peso specifico è il peso della soluzione rispetto al peso dell'acqua. Questo indicatore è influenzato dalla quantità di tossine (urea, glucosio, proteine ​​e creatina) che vengono escreti dai reni insieme al fluido dopo la filtrazione.

Il materiale per lo studio viene raccolto entro 24 ore ogni 3 ore per ottenere 8 porzioni, mentre è necessario ridurre la quantità di fluido consumato a 1-1,5 litri. In tutte le parti bisogna scrivere l'ora della raccolta e conservarle in un luogo fresco. Nello studio del materiale ottenuto viene presa in considerazione la quantità di fluido consumato, determinata dalla proporzione di urina. La normale diuresi giornaliera è maggiore della notte. La densità deve essere inferiore alla densità del plasma sanguigno ed essere 1005-1025 di giorno e 1035 di notte. Nella glomerulonefrite acuta, la densità aumenta fino a 1040 e la quantità di liquido escreto diminuisce rispetto a quella assunta.

Metodologia Nechyporenko

Questo è il metodo più comune per lo studio delle urine, studia la microscopia della composizione del sedimento. Nominati, come altri studi, per chiarire le deviazioni identificate nell'analisi complessiva. Il pellet viene esaminato per la presenza di globuli rossi, cilindri e leucociti. Una porzione media di urina del mattino viene presa, dopo un'attenta toilette, nella quantità di 120-00 ml. È importante consegnare il materiale di prova al laboratorio entro 1,5 ore. Usando una centrifuga, il precipitato viene separato, prendere 1 ml di materiale e studiarne la composizione in una camera speciale.

In una persona sana, 1 ml di sedimento mostrerà globuli bianchi fino a 2000, cilindri fino a 20 hyaline, globuli rossi fino a 1000. Indicatori completamente diversi saranno nella malattia dei reni. Gli eritrociti nelle urine con glomerulonefrite predominano sui globuli bianchi e nella composizione ci sono più di 20 cilindri ialini e granulari. I test delle urine secondo Nechiporenko vengono presi continuamente durante l'intero periodo della malattia, in modo da poter monitorare i cambiamenti nel quadro clinico della malattia e correggere il trattamento.

Analisi delle urine per glomerulonefrite acuta?

L'indicatore principale della glomerulonefrite acuta è la sindrome urinaria con proteinuria, ematuria e oliguria. Una diminuzione della quantità di urina (oliguria) e un aumento del peso specifico è caratteristica della fase iniziale della malattia e si sta già verificando il giorno 3. Mentre la proteina nelle urine e nelle cellule del sangue può persistere per un lungo periodo da 1 anno a 1,5 e indicare processi infiammatori residui. Inoltre, questa malattia è caratterizzata da microematuria 5000-10000 nel campo visivo secondo Nechyporenko. A seconda dell'intensità della proteinuria, si osservano i cilindri ialini e granulari nei sedimenti urinari. I cilindri granulari ripetono completamente la forma dei tubuli dell'apparato glomerulare dei reni e sono costituiti da proteine ​​e particelle di cellule danneggiate e indicano anche gravi danni alle navi.

La proteinuria è associata a filtrazione alterata. L'ematuria è una conseguenza della distruzione dei capillari glomerulari. Questi due sintomi mostrano molto accuratamente la dinamica della malattia e il processo di guarigione. Di solito, il recupero dalla glomerulonefrite acuta si verifica rapidamente ed entro 2-3 settimane è possibile ridurre il numero di proteine ​​e di globuli rossi e ripristinare la normale funzionalità renale. Ma questi sintomi possono persistere a lungo, segnalando che il processo infiammatorio nei glomeruli dei reni non è finito. La presenza di deviazioni nella composizione delle urine è consentita per 1-2 anni, cambiamenti che persistono più a lungo, parlando della transizione verso la forma cronica.

La fase della glomerulonefrite subacuta si manifesta con un'alta percentuale di urina. Torna al sommario

Cambiamenti nella fase subacuta

La glomerulonefrite subacuta può essere sia una malattia indipendente che una sindrome di un'altra malattia. Questa malattia è grave con proteinuria massiva (50-100 g / l), ematuria significativa e oliguria fortemente pronunciata. La velocità di filtrazione glomerulare durante il test Reberga può scendere a valori critici e il campione Zimnitsky mostra un'alta percentuale di urina. L'esame microscopico delle urine rivela cilindri granulari e cerosi. Ci sono anche leucocituria, ipoalbuminemia, ipoproteinemia. La prognosi per questo decorso della malattia è sfavorevole.

Composizione di urina in glomerulonefrite cronica

La presenza di glomerulonefrite cronica è possibile a causa di glomerulonefrite acuta non trattata o non diagnosticata. Le cause della transizione dallo stadio acuto a quello cronico possono essere l'ipotermia, condizioni di lavoro avverse, abuso di alcool e lesioni. Il quadro clinico di questa malattia è molto vario, è sostituito da periodi di riposo ed esacerbazioni. Esistono diverse forme di malattia: asintomatica, ipertensiva, nefrotica e mista. Pertanto, le variazioni nella composizione dell'urina sono molto diverse.

Nella glomerulonefrite cronica durante il periodo di esacerbazione, la trasformazione nelle urine può essere la stessa della forma acuta della malattia - la presenza di proteine, cilindri, eritrociti, filtrazione ridotta e un aumento della proporzione di urina. E durante i periodi di riposo o in forma asintomatica, può verificarsi una sindrome urinaria debole (proteinuria non più di 1 g / l, ematuria 10-30 eritrociti). Quando la forma nefrosica manifesta abbondanza di proteinuria. A seconda della forma, la malattia può durare da 5 a 30 anni con esacerbazioni e remissioni e scorrere da una forma all'altra.

Analisi delle urine per glomerulonefrite

La glomerulonefrite è una malattia del sistema urinario, che si verifica più spesso a causa della reazione del sistema immunitario alla patologia provocata da streptococco dal gruppo A. Il danno renale porta alla rottura della formazione dell'urina primaria e alla sua rimozione dal corpo. I complessi immuni che si sono formati all'interno dell'apparato di filtrazione danneggiano i tubuli renali e i vasi sanguigni del meccanismo glomerulare.

Le prime manifestazioni cliniche sono spesso ignorate, in quanto sono di bassa intensità. I segni della sindrome urinaria si manifestano solo 14 giorni dopo la scomparsa degli ultimi sintomi di una malattia infettiva. L'analisi delle urine per la glomerulonefrite è uno dei test di laboratorio più efficaci. È incluso nel complesso delle misure diagnostiche, in base ai risultati di cui il medico curante fa una diagnosi.

I cambiamenti nelle urine sono una conseguenza necessaria della glomerulonefrite. Spesso, sono la ragione per la visita al terapeuta e il successivo rinvio al nefrologo.

Stato dell'urina a seconda dello stadio della malattia

Esistono diverse fasi di sviluppo della glomerulonefrite. L'acuto è caratterizzato da torbidità delle urine e un cambiamento nella sua densità. Nella composizione del fluido formato nei reni, è possibile trovare proteine, globuli rossi distrutti e leucociti. Forse una diminuzione della produzione di urina.

Nella fase subacuta in bambini e adulti, viene rilevato un aumento della concentrazione di composti proteici ed eritrociti. L'aumento della temperatura corporea, il forte gonfiore e l'aumento della pressione sanguigna si aggiungono ai cambiamenti visibili nelle urine.

Nella forma cronica della glomerulonefrite, i sintomi visivi della patologia sono spesso assenti. L'urina diventa di colore normale, la schiuma scompare. È possibile determinare la patologia in questa fase durante il suo corso latente conducendo studi di laboratorio.

Cambiamenti patologici nella composizione delle urine saranno presenti anche dopo il trattamento. I reni hanno bisogno di tempo per riprendersi.

Fase acuta

Nella glomerulonefrite acuta, l'urina è marrone. Ciò è dovuto alla presenza di cilindri ialini e granulari, albumina, epitelio e sangue in esso. Tali cambiamenti nella composizione suggeriscono una parziale disfunzione degli organi parenchimali, provocata da una deformità dei glomeruli. Si manifesta non solo attraverso l'oscuramento delle urine e un aumento della sua densità. Ci sono problemi con la minzione, il malessere, la febbre spesso appare.

Per determinare l'agente patogeno, viene prescritta la coltura batteriologica. I risultati di questa analisi aiutano a selezionare un antibiotico efficace. Il trattamento dipende dalla forma di patologia. Potrebbe essere latente o ciclico. In quest'ultimo caso, la malattia è molto più difficile.

Fase subacuta

La glomerulonefrite subacuta è spesso il risultato di un'altra patologia. I suoi sintomi includono proteinuria massiva, oliguria forte ed ematuria. È anche possibile la comparsa di leucocituria. Nella composizione dell'urina si trovano spesso cilindri cerosi e granulari. La sua proporzione aumenta. La filtrazione glomerulare avviene più lentamente del necessario, il che influisce negativamente sulle condizioni dei reni e sull'organismo nel suo complesso. Sfortunatamente, la prognosi in questo caso è sfavorevole.

Forma cronica

La glomerulonefrite cronica si distingue dalle altre forme della malattia dalla presenza di una sindrome urinaria isolata. Negli studi di laboratorio rivelano livelli moderati di proteine ​​e globuli rossi nelle urine.

In questo caso è richiesto un trattamento complesso. Viene selezionato sulla base delle informazioni ottenute dopo l'esame diagnostico. I sintomi della glomerulonefrite cronica possono variare a seconda del periodo (remissione, recidiva) e del tipo di patologia.

Tipi di analisi delle urine

La glomerulonefrite può essere il risultato di un'infezione virale e l'influenza di fattori sfavorevoli (stile di vita povero, ipotermia). Affinché il trattamento abbia un effetto positivo, è necessario determinare la causa della malattia. La diagnosi è un passaggio obbligatorio.

I test di laboratorio per la glomerulonefrite possono valutare lo stato degli organi parenchimatosi e determinare l'entità del loro danno. Il medico prescrive:

  • OAM - con un'analisi generale dell'urina, rivelano cambiamenti nelle sue proprietà fisico-chimiche (colore urinario, densità, torbidità);
  • Campione di Reberg: determinare il livello di creatinina (un prodotto del metabolismo energetico del tessuto muscolare);
  • Il test di Zimnitsky - controlla la funzione excretory dei reni;
  • Analisi di Nechiporenko - scopri quanti globuli bianchi e globuli rossi sono presenti nelle urine;
  • Lo studio del sedimento - identifica le cellule dell'epitelio e sangue, sali, cilindri;
  • Semina su batteri - identificare il rappresentante della microflora patogena che ha provocato l'infiammazione;
  • Analisi biochimica delle urine: determina la concentrazione dei componenti delle urine.

La diagnosi non è limitata ai test di laboratorio. Attraverso di essi viene accertata l'eziologia delle malattie renali. Oltre ai test, il paziente dovrà sottoporsi ad un esame hardware. Per le donne incinte è necessario un esame diagnostico, poiché durante questo periodo aumenta il carico sugli organi interni situati nella cavità addominale. Pertanto, il rischio di sviluppare malattie renali aumenta in modo significativo.

Analisi delle urine

L'OAM è prescritto non solo per la glomerulonefrite. Questa analisi aiuta a valutare non solo lo stato degli organi del sistema urinario, ma anche l'intero organismo. È progettato per determinare il numero di componenti. Nelle urine di una persona sana non dovrebbero essere cilindri e globuli rossi. L'analisi generale delle urine per glomerulonefrite indica un forte aumento della concentrazione di leucociti e proteine ​​(più di 0,033 g / l). Quest'ultimo fenomeno è chiamato proteinuria.

Nelle persone che soffrono di malattie renali, l'urina è chiara e ha una colorazione giallastra. Il suo peso specifico aumenta fino a 1040. Attraverso l'OAM, viene determinata l'efficacia della terapia prescritta e viene monitorata l'attività vitale dell'organismo.

Test Reberg

Attraverso questa analisi, è possibile determinare il grado di funzionamento del complesso di filtrazione. Una delle cause delle violazioni nell'apparato glomerulare è lo stadio iniziale della glomerulonefrite.

Per fare un campione di Rehberg Tareev, saranno richiesti urina e sangue giornalieri. Ultimo passaggio al mattino a stomaco vuoto. Urina raccolta entro 24 ore. La prima minzione dovrebbe avvenire alle 6 del mattino. Utilizzando il biomateriale fornito, viene determinata la velocità di filtrazione glomerulare. Dipende dalla costituzione del corpo, dai suoi parametri (altezza e peso) e dalle caratteristiche fisiologiche dell'organismo.

Il test di Zimnitsky

Questo test di laboratorio è progettato per valutare la funzionalità dei reni in diversi momenti della giornata. Determina anche la coerenza e la dinamica dell'escrezione urinaria. Per fare un campione Zimnitsky deve passare 8 campioni di materiale biologico. Ognuno di loro è preso circa tre ore dopo quello precedente. Questo è necessario per scoprire il volume di fluido rilasciato.

Affinché i risultati dello studio siano affidabili, è necessario ridurre la quantità di liquido consumato a 1-1,5 litri al giorno. Il tempo di raccolta deve essere risolto. I cambiamenti provocati dalla glomerulonefrite si riflettono nei risultati del test.

Metodologia Nechyporenko

L'analisi di Nechiporenko consente di valutare la composizione del sedimento formatosi durante la minzione. Utilizzando i dati ottenuti, viene specificata la causa delle deviazioni identificate durante l'OAM. Per la ricerca di laboratorio, è necessario raccogliere l'urina del mattino. Dopo che deve essere consegnato al laboratorio.

L'analisi è prescritta per il verificarsi di sintomi che indicano una parziale disfunzione degli organi parenchimali, tra questi:

  • gonfiore;
  • Dolore alla colonna lombare;
  • L'ipertensione;
  • La disidratazione;
  • Malessere generale

Se i globuli rossi che hanno subito una deformazione si trovano nella composizione delle urine, allora questo metodo può essere utilizzato per valutare la loro condizione.

Studio del sedimento urinario

Questa analisi è la fase finale della diagnosi di laboratorio. Lo studio dei sedimenti viene effettuato al fine di verificare ancora una volta l'affidabilità delle informazioni ottenute attraverso altre analisi. L'osservazione di cambiamenti in indicatori come la densità, la presenza (assenza) di erythrocytes, il colore, la proteina, permette di trarre conclusioni sull'efficacia della terapia.

Sintomi che richiedono un esame immediato

Per la glomerulonefrite, il medico prescrive regolarmente test. Quindi, controlla le condizioni del paziente. Aiuta a resistere allo sviluppo della malattia e contribuisce all'eliminazione delle manifestazioni cliniche.

Le analisi vengono prese in caso di emergenza se si verificano i seguenti sintomi di glomerulonefrite:

  • Gonfiore del viso, arti al mattino;
  • Dolore lombare;
  • Forte diminuzione del volume del fluido emesso;
  • L'aspetto della schiuma nelle urine;
  • Aumento della temperatura corporea;
  • Mancanza di respiro;
  • Cattivo appetito

Cosa fare per non ottenere un risultato falso

Affinché l'analisi delle urine per la glomerulonefrite mostri indicatori precisi, è necessario seguire tutte le raccomandazioni del medico curante in merito alla preparazione per la consegna del biomateriale. Le raccomandazioni sono le seguenti:

  • Ridurre la quantità di cibo a base di carne;
  • Dimentica alcol e sigarette;
  • Evitare uno sforzo fisico eccessivo;
  • Prima di raccogliere urina è necessario effettuare tutte le procedure igieniche necessarie.

Se compare urina scura, consultare immediatamente un medico. Questo sintomo è nella maggior parte dei casi innescato da una grave malattia. Prima viene eseguita l'analisi diagnostica, prima viene determinata la diagnosi e prescritto il trattamento.

Indicatori di urina e analisi del sangue per glomerulonefrite

La diagnosi di qualsiasi malattia include non solo la raccolta di reclami, anamnesi ed esame clinico, ma anche un'ampia varietà di test di laboratorio che consentono di valutare le condizioni generali del paziente e determinare le principali sindromi cliniche. E quali sono le analisi che dicono al dottore la glomerulonefrite e quali test è necessario superare in primo luogo: cerca di capirlo.

Caratteristiche morfologiche del danno renale nella glomerulonefrite

La glomerulonefrite è una malattia immune-infiammatoria acuta o cronica del tessuto renale con una lesione primaria dell'apparato glomerulare. Con il progredire della malattia, i tessuti interstiziali e i tubuli renali possono essere coinvolti nel processo patologico. Ciò porta allo sviluppo delle seguenti modifiche:

  • aumento della permeabilità della parete glomerulare per proteine ​​ed elementi cellulari;
  • la formazione di microtrombi che bloccano il lume delle arterie;
  • rallentamento / completa cessazione del flusso sanguigno nei glomeruli;
  • violazione del processo di filtrazione nel principale elemento funzionale del rene (nefrone);
  • il nefrone sta morendo con una sostituzione irreversibile dal suo tessuto connettivo;
  • una graduale riduzione del volume di sangue filtrato e lo sviluppo di insufficienza renale progressiva.

Tutti questi momenti patogenetici causano la comparsa delle tre sindromi principali della malattia (edematosa, ipertensiva e urinaria), nonché la caratteristica immagine di laboratorio. Per confermare la diagnosi di glomerulonefrite, è necessario superare esami del sangue e delle urine.

Esame del sangue

I conteggi ematici riflettono le condizioni generali del corpo e consentono di giudicare le violazioni esistenti degli organi interni. Di norma, la diagnostica di laboratorio per sospetta glomerulonefrite inizia con UAC e LHC, se necessario questi studi possono essere integrati con test immunologici.

Analisi clinica

Emocromo completo per glomerulonefrite riflette la risposta del corpo ai cambiamenti patologici. È caratterizzato dalle seguenti deviazioni dalla norma:

  • una leggera accelerazione di ESR è un segno di infiammazione immunitaria;
  • la diminuzione dell'emoglobina è una manifestazione di anemia relativa causata da un aumento del BCC a causa di una diminuzione della filtrazione renale.

Analisi biochimiche

Analisi del sangue biochimica, o BAC - un test che consente di identificare i segni della sindrome nefrosica sullo sfondo dell'infiammazione glomerulare. Si manifesta con ipoproteinemia e ipoalbuminemia - una diminuzione della concentrazione di proteine ​​totali e albumina nel sangue. Questo processo porta allo sviluppo di edema oncotico in pazienti con glomerulonefrite.

Inoltre, con l'aiuto di un esame del sangue biochimico, è possibile diagnosticare lo sviluppo di insufficienza renale cronica. Si manifesta con l'aumento dei livelli di urea e creatinina nel sangue.

Studio immunologico

È possibile confermare la natura autoimmune dell'infiammazione glomerulare identificando i componenti del sistema del complemento. Un ruolo importante nella patogenesi della glomerulonefrite è giocato dalla componente C3, quindi la sua moderata diminuzione è osservata al picco della malattia.

Indicatori e trascrizione dell'analisi delle urine per glomerulonefrite

La glomerulonefrite è una grave malattia infettiva che colpisce la struttura tissutale dei vasi renali, che porta al loro fallimento funzionale nella formazione di urina e alla rimozione di tossine dal corpo.

Le principali ragioni del suo aspetto sono: infezione da streptococco, malattie virali non curate, ipotermia del corpo. E le conseguenze possono essere gravi complicazioni che rappresentano un pericolo per la vita umana.

Insieme ad altri metodi di esame, l'analisi delle urine per la glomerulonefrite aiuta non solo a chiarire la diagnosi, ma anche a identificare lo stadio, la forma della malattia e anche a prescrivere un trattamento efficace.

L'analisi delle urine è:

  • totale;
  • Rottura di Reberg;
  • rottura Zimnitsky;
  • esame microscopico dei sedimenti.

Analisi delle urine

Nel processo di uno studio generale, vengono determinati i livelli di proteine, leucociti, eritrociti, cilindri. L'urina di persone sane è un liquido chiaro, giallastro. La sua composizione approssimativa:

  • la concentrazione di proteine ​​non supera 0,033 g / l;
  • i leucociti non costituiscono più di 4.000 per 1 milligrammo;
  • mancano cilindri e globuli rossi.

Cosa determina il test Reberg

Gli aumentati indicatori normativi identificati dall'analisi generale richiedono un esame di laboratorio più approfondito. Il grado di filtrazione renale è determinato dal test di Reberg. Rivela una malattia nelle fasi iniziali della manifestazione, misurando parallelamente il livello di creatinina nella porzione giornaliera escreta di urina.

Prima di condurre il test, è richiesta la preparazione preliminare del paziente sotto forma di rifiuto:

  • il fumo;
  • l'uso di carne, piatti a base di pesce;
  • prendere bevande alcoliche.

Il giorno dell'indagine si raccomanda inoltre di evitare qualsiasi stress fisico ed emotivo.

Il paziente raccoglie l'urina al giorno, il cui volume dovrebbe raggiungere i tre litri. La capacità è conservata in un luogo fresco. Dopo 24 ore, l'operatore medico misura il peso, si mescola, invia la quantità necessaria al laboratorio.

Il tasso di filtrazione dei reni nelle donne e negli uomini varia a seconda della categoria di età. Il valore standard medio - 110-125 millilitri al minuto. Un cambiamento in qualsiasi direzione di 10-15 punti non è un segno di glomerulonefrite.

Qual è il test Zimnitsky

L'analisi viene effettuata per valutare il lavoro dei reni, la dinamica delle urine durante il giorno e la sera, nonché per determinare la densità di consistenza.

Il metodo consiste nel raccogliere otto campioni della porzione giornaliera ogni 3 ore. L'entità della malattia colpisce la quantità di urina rilasciata. Normale diuresi giornaliera - 60% -80% del volume totale giornaliero.

La densità delle urine è influenzata dalla concentrazione dei costituenti organici escreti (sali, acido urico, urea) e dal volume di effluente. L'indicatore di densità standard varia tra 1008 -1010 g per litro. I cambiamenti nello standard indicano la presenza di infiammazione.

Studio del sedimento urinario

Questa è la fase finale della ricerca di laboratorio. Si raccomanda di confermare i risultati dell'analisi generale, che ha rivelato una deviazione del livello standard di globuli rossi, cellule epiteliali, cilindri e leucociti.

Questo metodo consiste nell'elaborare la quantità necessaria di urina del paziente con una centrifuga. Come risultato della procedura, la massa sotto forma di sali, cellule del sangue ed epitelio cade sul fondo della nave. L'assistente di laboratorio trasferisce la composizione su un vetrino e, utilizzando uno speciale colorante, la esamina al microscopio per verificare la presenza di alcuni componenti.

Quando la glomerulonefrite cambia non solo il colore e la densità, ma anche componenti come la massa proteica, i globuli rossi, i globuli bianchi. La quantità di proteine ​​è particolarmente grande nella fase iniziale della malattia, quando supera i 20 g per litro. Questo è accompagnato da una piccola ematuria.

Dopo 15-20 giorni, si osserva una diminuzione della sua intensità. Le proteine ​​diminuiscono fino a 1 g, ma questo fatto non indica una cura per una persona, anzi, è un fenomeno temporaneo, che dopo un certo periodo appare di nuovo efficacemente. La presenza di sedimenti cilindrici ialini o granulari non è sempre osservata, in rari casi vengono rilevati cilindri epiteliali. Con il progredire della malattia, il loro livello aumenta drammaticamente.

Striature purulente nelle urine - un segno di livelli elevati di leucociti, che raggiungono fino a 30 unità nel campo visivo.

Lo studio dell'urina di Nechyporenko rivela anche un alto contenuto di globuli rossi. La presenza di questi oligoelementi è accompagnata dalla sindrome nefritica, che è caratterizzata da:

  • gonfiore del viso e delle gambe;
  • ipertensione;
  • sete costante;
  • malessere con cambiamenti di temperatura;
  • dolori lombari.

Uno studio che utilizza il metodo Nechiporenko determina non solo il numero, ma anche lo stato dei globuli rossi. Se sono deformati, viene diagnosticata l'ematuria glomerulare, tipica della glomerulonefrite. Con la loro altra forma, questa diagnosi non è confermata.

A seconda del grado di infezione, la glomerulonefrite è suddivisa in diverse fasi:

Urina con glomerulonefrite acuta

Il primo segno del processo infiammatorio è il suo altro colore, l'opacizzazione della composizione, il cambiamento di struttura. Inoltre, si possono vedere spesso fiocchi o vene sanguinolente. Con l'aiuto di un'analisi generale, è possibile identificare le seguenti patologie:

  • ombra insolita;
  • densità alterata;
  • minzione diminuita;
  • la presenza di massa proteica;
  • superiore allo standard di eritrociti e leucociti.

L'aspetto delle cellule del sangue è un sintomo di alterazioni delle funzioni di filtrazione renale (ematuria macroscopica), in conseguenza del quale il colore dell'urina diventa rosso-brunastro, somigliante all'acqua dopo il lavaggio della carne (il colore della brodatura della carne). Una tonalità marrone più intensa appare quando il sale urato viene superato. Con un numero maggiore di fosfati, l'acido urico, la gamma cromatica si illumina, a volte diventa scolorita.

Quando la glomerulonefrite contemporaneamente a un cambiamento di colore, il volume del liquido uscente, la sua struttura e densità, che dipende dalla concentrazione dei componenti organici emessi (sali, acido urico, urea), sono anche disturbati.

L'indicatore limitante della presenza dei componenti è di 1010 g per litro. La loro presenza effettiva è determinata in modo più preciso dal metodo Zimnitsky.

Durante questo periodo, nonostante la quantità di liquido bevuto, le persone infette in diversi momenti della giornata hanno una brusca diminuzione della frequenza di minzione e il volume di urina diminuisce secreto. C'è anche un aumento nella notte e un forte calo nella sua produzione giornaliera.

In una persona sana, la diuresi giornaliera è circa 2 volte quella notturna e il volume giornaliero è compreso tra 0,8-1,5 l. La diminuzione di questi indicatori è un segno di filtrazione renale compromessa, la misura in cui il test di Reberg rivela. Determina l'efficacia dei reni per purificare il corpo dalle sostanze nocive e rivela la clearance della creatinina, l'elemento principale della filtrazione. Negli uomini e nelle donne, la velocità di questo processo è diversa, a seconda della fascia di età. Il valore standard medio è compreso tra 110 e 125 millilitri al minuto.

La glomerulonefrite acuta ha due forme caratteristiche: cicliche e latenti. Il primo è la rapida manifestazione di tutti i sintomi. Nella seconda forma, il periodo di infezione avviene lentamente, senza manifestazioni ovvie. Le modifiche vengono rilevate solo attraverso i sondaggi. La malattia non trattata entra nella forma successiva.

Indicatori di urina nella fase subacuta

Questo è uno stadio più grave di infiammazione, caratterizzato da un alto contenuto di urina di proteine ​​ed eritrociti, edema pronunciato, tendenza all'aumento della pressione, aumento della temperatura.

La presenza di una grande massa proteica è indicata dall'aspetto di schiuma nelle urine. Durante la minzione, livelli elevati di albumina, il componente principale del plasma sanguigno, vengono lavati via con le proteine. Il colore dell'urina diventa più saturo, la composizione è torbida. Il processo di lisciviazione di questo elemento è chiamato "albuminuria", che, quando le cellule del sangue superano i 300 mg. al giorno passa in un altro stadio - proteinuria.

È caratterizzato dalla presenza di un diverso tipo di precipitazione che disturba il funzionamento dei canali renali. I cilindri sono tra questi. Complicazioni appaiono spesso in questa fase di infiammazione. I reni per diverse settimane possono perdere la loro funzionalità con l'insorgenza successiva dell'insufficienza renale acuta.

Caratteristiche dell'urina in forma cronica

La glomerulonefrite cronica è caratterizzata da un decorso lento della malattia (forma latente). A volte questo accade senza particolari sintomi visivi, solo la composizione delle urine cambia.

La proteinuria progressiva si osserva quando vengono persi più di 20 grammi di proteine ​​al giorno (con una norma di 3 g). L'urina diventa più torbida e spumosa, ma non ci possono essere strisce insanguinate o appaiono in rari casi. Pressione differenziale, la temperatura non si verifica.

I sintomi lievi di solito non allarmano le persone infette, che le riferiscono ai sintomi del raffreddore. L'accesso tardivo a un medico e la mancanza di trattamento possono contribuire al passaggio di questa condizione in una grave malattia - l'uremia con conseguenze irreversibili.

Glomerulonefrite cronica è divisa in diverse forme cliniche:

  • nefrosico - una combinazione di infiammazione dei reni con sindrome nefrosica (proteinuria, edema, ematuria);
  • iperteso, accompagnato da un aumento della pressione sanguigna;
  • misto, combinando i due precedenti;
  • latente - con sintomi lievi, che possono durare più di 5-9 anni;
  • ematico - con presenza di sangue nelle urine e basso contenuto proteico.

Tutte le forme elencate dello stadio cronico della malattia sono pericolose con le loro ricadute.

La glomerulonefrite non è un verdetto, ma un disturbo trattabile. Quanto prima il paziente si reca dal medico, tanto prima verrà effettuata la diagnosi e sarà prescritto un trattamento efficace.

Analisi delle urine per glomerulonefrite acuta e cronica

Alexander Myasnikov nel programma "About the Most Important" racconta come trattare le MALATTIE DEL RENO e cosa prendere.

L'analisi delle urine per la glomerulonefrite è un metodo informativo per diagnosticare la patologia glomerulare. Lo studio è condotto per determinare con precisione la forma e il grado di progressione della malattia, la natura del processo patologico e la nomina di una terapia farmacologica efficace. I test di laboratorio devono essere eseguiti sistematicamente, poiché l'insorgenza dei sintomi della malattia non si verifica in tutti i casi.

Caratteristiche della diagnosi di laboratorio

In caso di patologia glomerulare, è necessario un esame completo: campioni di Zimnitsky, Reberg e analisi generale dell'urina con microscopia del sedimento.

La glomerulonefrite si sviluppa sullo sfondo di infezioni precedentemente trasferite o è un processo patologico concomitante in presenza di lupus eritematoso sistemico e endocardite infettiva.

Tra le prime indicazioni per condurre uno studio di laboratorio sull'urina, è necessario evidenziare la malattia infettiva trasferita di recente e la presenza di segni clinici di disordini immunologici.

Indicazioni per

Per la diagnosi precoce della glomerulonefrite, è necessario test di laboratorio sulle urine durante i primi 7 o 14 giorni dall'inizio dello sviluppo di un processo infettivo o l'insorgenza di una reazione allergica ai farmaci.

Con la progressione della glomerulonefrite, ci sono vari sintomi che sono causati da filtrazione alterata e concentrazione di urina. Quando ciò accade, la pressione oncotica del sangue diminuisce a causa della perdita di proteine ​​e dell'infiammazione del tessuto renale.

I sintomi, che sono le indicazioni assolute per la diagnostica di laboratorio:

  • violazione della diuresi e diminuzione del volume giornaliero delle urine;
  • l'aspetto del colore rosa o rosso delle urine;
  • la presenza di edema dei tessuti del viso e degli arti inferiori;
  • mal di testa e ipertensione;
  • disagio nella parte bassa della schiena e febbre.

Quando l'urina di glomerulonefrite ha un'ombra scura, che è dovuta alla distruzione dei globuli rossi. Il peso specifico dell'urina è superiore a 1020, che indica ipertensione. Anche nota acidosi - ossidazione del pH. I globuli rossi freschi sono presenti nella microscopia dei sedimenti. Più spesso, l'urina contiene cilindri ialini o cellulari. Durante 2-3 mesi il livello di proteine ​​può diminuire. Per 1-2 anni, aumenta periodicamente.

Test di glomerulonefrite

Un certo numero di test di laboratorio sono assegnati per determinare i cambiamenti che si verificano nel corpo. Solo dopo aver ricevuto i risultati della diagnosi eseguita, il medico può fare la diagnosi corretta e selezionare un trattamento efficace.

OAM (analisi delle urine)

L'analisi delle urine determina la presenza di proteine, che normalmente non dovrebbero essere presenti nelle urine. Possono anche essere presenti cilindri ed eritrociti, che indicano anche la presenza di alterazioni patologiche sulla parte del glomerulo. Nella fase iniziale della progressione della malattia, si osserva una leucocituria asettica, che è un segno di un processo infiammatorio non infettivo.

Per prestazioni accurate, si consiglia la proteinuria giornaliera. Questa tecnica consente una valutazione accurata dei cambiamenti dinamici nella proteina nelle urine, anche in un contesto di trattamento medico in corso.

Indicatori generali di analisi:

  • Colore (normalmente giallo paglierino): cambia quando si usano carote, barbabietole e alcuni farmaci.
  • Densità (valori normali 1,008-1,025 g / l) - aumenta se una persona beve poco liquido, con glomerulonefrite e diabete mellito; diminuisce con il consumo eccessivo di alcol, nefrite cronica e acuta e diabete insipido.
  • Reazione (debolmente acida) - diventa alcalina in assenza di proteine ​​animali nella dieta e nei processi infiammatori causati dai batteri; la reazione acida è presente negli individui che mangiano cibi proteici, con digiuno, febbre e duro lavoro fisico.
  • Proteine ​​(normalmente assenti) - la proteina appare in tali problemi con i reni come infiammazione delle vie urinarie e nefropatia durante la gravidanza.
  • I pigmenti biliari (normalmente assenti) - sono presenti nelle urine con una lesione delle vie biliari e del fegato.
  • I globuli rossi (normalmente single) - sono presenti nella malattia renale della pietra, nefrite, pielonefrite e lesioni degli organi genitali esterni.
  • I leucociti (normalmente singoli in n / C) - compaiono durante l'infiammazione delle vie urinarie e dei reni.
  • Cilindri (normalmente singoli) - indicano danni ai reni.
  • Le cellule epiteliali (normalmente 1-2 in p / z) - si verificano durante lo scarico di sabbia e pietre.
  • Fungo (assente in una persona sana) - la presenza di un fungo indica lo sviluppo del mughetto.
  • Muco (normalmente una piccola quantità è presente) - un aumento della concentrazione indica un processo infiammatorio.

Test Reberg

Lo studio di laboratorio funzionale consente di valutare la filtrazione glomerulare. Con il normale funzionamento dei reni, gli indicatori vanno da 80 a 120 ml / min. Il riassorbimento tubulare varia dal 97 al 99%.

Quando la glomerulonefrite diminuisce nella filtrazione glomerulare. Nelle fasi iniziali dello sviluppo della malattia, vi è un aumento dei tassi di riassorbimento che ritornano alla normalità con il recupero.

Il test di Zimnitsky

L'analisi comporta la raccolta di urina per un certo periodo di tempo. In generale, risulta 8 porzioni. In ciascuno di essi viene esaminato il peso specifico e viene misurata la quantità di urina. Il volume di urina permette di valutare le funzioni escretorie dei reni e la fluttuazione di specifici indicatori per valutare le possibilità di concentrazione.

Nella glomerulonefrite acuta, la densità delle urine rimane normale. Il calo delle prestazioni avviene in fase di convalescenza. In questo caso, il rapporto tra la diuresi diurna e notturna rimane normale.

Analisi Nechiporenko

Indicato in presenza di globuli rossi, leucociti e cilindri nei risultati dell'analisi generale delle urine. Molto spesso, questo metodo diagnostico consente di mettere la giusta conclusione nei bambini e consente di identificare i cambiamenti nelle fasi iniziali dello sviluppo.

L'analisi prevede la raccolta della porzione media di urina. Lo studio di elementi uniformi prodotti in 1 ml di urina. Indicatori normali - l'assenza di cilindri, globuli rossi - fino a 1 mila, globuli bianchi - fino a 2-4 mila

Nella glomerulonefrite avviene la leucocituria, sono presenti macro o micro ematuria e cilindri. Nel sedimento delle urine è determinata dalla predominanza dei globuli rossi sui leucociti.

Formula acuta e cronica

I risultati dello studio di laboratorio sull'urina ci permettono di determinare la forma della malattia. Ciò è necessario per la nomina di una terapia farmacologica efficace ed escludere la probabilità di complicanze.

Forma acuta

In tutti i pazienti, senza eccezione, vengono determinate proteine ​​(da 10 a 20 g / l) ed eritrociti. Nel 92% dei pazienti ci sono cilindri, leucociti ed epitelio. Il livello di proteine ​​aumenta per 7-10 giorni dopo l'inizio della malattia. La gravità dell'ematuria varia. Quando i globuli rossi vengono rilevati in una porzione delle urine, un campione secondo Nechiporenko è obbligatorio.

I valori di densità non cambiano. Il livello può aumentare con un aumento del gonfiore dei tessuti molli. La sindrome urinaria può essere accompagnata da dolore nella regione lombare, febbre e una diminuzione della quantità di urina. L'urina ha un colore rosa o acquisisce un'ombra di brodo di carne. Nel sangue aumentano gli indici ESR e si nota la leucocitosi.

Forma cronica

Nella glomerulonefrite cronica, le manifestazioni cliniche durano per 6 mesi. Sono determinati gli eritrociti modificati, i gessi di albumina ed eritrociti. Il peso specifico diminuisce, la proteina è superiore a 1 g / die. Leucocituria ha il carattere di linfocituria (1-5 leucociti, i linfociti sono presenti nel sedimento).

Caratteristiche di cambiamento secondo tipo di una malattia:

  1. Ematurale - è caratterizzato dalla presenza di globuli rossi nelle urine. In questo caso, l'edema e l'ipertensione sono assenti.
  2. Iperteso - un aumento della pressione sanguigna. In questo caso, la sindrome nefrosica è debolmente espressa: una piccola quantità di proteine ​​è presente, la microembruria è secreta e vengono determinati i cilindri.
  3. Nefrosico: la quantità di proteine ​​è di 3,5 g / giorno, compaiono edemi, il grasso appare nelle secrezioni e si sviluppa una notevole proteinuria.

La diagnosi della forma cronica della glomerulonefrite non è difficile. Ulteriori segni di anomalie sono insufficienza renale. Quando la glomerulonefrite per una corretta diagnosi, è necessario condurre test di laboratorio sistematicamente. È obbligatorio assegnare una diagnostica aggiuntiva, che consente di determinare il tipo e lo stadio della malattia con elevata precisione.

Stanco di combattere la malattia renale?

Gonfiore del viso e delle gambe, dolore nella parte bassa della schiena, costante debolezza e affaticamento veloce, minzione dolorosa? Se si hanno questi sintomi, la probabilità di malattia renale è del 95%.

Se non ti frega niente della tua salute, leggi l'opinione dell'urologo con 24 anni di esperienza. Nel suo articolo, parla di capsule RENON DUO.

Si tratta di un agente di riparazione renale tedesco ad alta velocità che è stato utilizzato in tutto il mondo per molti anni. L'unicità del farmaco è:

  • Elimina la causa del dolore e porta allo stato originale dei reni.
  • Le capsule tedesche eliminano il dolore già al primo utilizzo e aiutano a curare completamente la malattia.
  • Non ci sono effetti collaterali e nessuna reazione allergica.

Cambiamenti nelle urine con glomerulonefrite - indicatori di analisi totali e aggiuntive

La glomerulonefrite è una malattia renale immune-infiammatoria bilaterale con una lesione primaria dei glomeruli renali. Praticamente non si trova nei bambini e negli anziani.

Il principale fattore eziologico della malattia è il gruppo A dello streptococco beta emolitico, che causa la formazione del complesso immunitario "antigene-anticorpo" e, di conseguenza, il processo infiammatorio.

Il corso acuto e cronico di glomerulonefrit è distinto. La versione classica della malattia si presenta sotto forma di sindromi edematose, ipertensive e urinarie. Le manifestazioni renali della malattia sono gli ultimi. La glomerulonefrite può manifestarsi indipendentemente o essere una manifestazione di altre malattie (lupus eritematoso sistemico, endocardite infettiva, ecc.).

La diagnosi della malattia non causa difficoltà e si basa su un complesso di manifestazioni cliniche e indicatori di test delle urine per la glomerulonefrite.

Urina con glomerulonefrite

La malattia si sviluppa in modo acuto e si manifesta nella sindrome nefrosica, che comprende:

  • oliguria - riducendo la quantità di urina;
  • ematuria: sangue nelle urine;
  • proteinuria - proteina;
  • cilindruria.

L'ematuria è una delle principali manifestazioni cliniche ed è osservata in tutti i pazienti. Nel 50% dei casi si osserva ematuria macroscopica (più di 100 globuli rossi nel campo visivo). In questo caso, l'urina diventa il colore di "brodo di carne").

La proteinuria è spesso di natura sub-nefrotica e può essere molto pronunciata. Un terzo dei pazienti sviluppa la sindrome urinaria:

  • proteine ​​oltre 3,5 g / giorno;
  • ipoalbuminemia;
  • aumento delle proteine ​​nel sangue.

Dopo un po 'di tempo, appaiono segni di disfunzione della filtrazione dei reni fino all'insufficienza renale acuta: la quantità di urina diminuisce secreto, si sviluppa anuria (nessuna minzione), l'azotemia è presente nel sangue.

Nella glomerulonefrite, il colore delle urine ha un'ombra scura a causa della distruzione dei globuli rossi, la proporzione di urina supera 1020 (iperstanuria), il valore del pH è spostato sul lato acido (acidosi).

La microscopia del sedimento mostra i globuli rossi freschi, quindi lisciviati. Nella maggior parte dei casi, nell'urina sono presenti cilindri cellulari o ialini.

La proteina nelle urine può diminuire nei primi due o tre mesi e aumenta periodicamente nel successivo da uno a due anni.

La microematuria (meno di 100 globuli rossi per campo visivo) scompare dopo sei mesi. Occasionalmente, questa condizione persiste da uno a tre anni.

Analisi generale

Nell'analisi generale di urina con glomerulonefrit, c'è una proteina (e non dovrebbe essere affatto), cilindri in quantità diverse (normalmente non), erythrocytes (il sangue in urina). La densità del fluido biologico di solito rimane invariata.

Leucocitie asettiche (segni di infiammazione, ma non infettive) possono verificarsi all'inizio del processo patologico.

Per una diagnosi accurata viene eseguita la proteinuria giornaliera. Usando questa tecnica, è possibile valutare con precisione la dinamica delle proteine ​​nelle urine, incluso - sullo sfondo della terapia farmacologica.

Test Reberg

Il test funzionale Rehberg consente di valutare la filtrazione glomerulare (nella norma - 80-120 ml / minuto) e il riassorbimento tubulare (la norma - 97-99%).

Quando la glomerulonefrite nel campione ha una diminuzione della velocità di filtrazione glomerulare. All'inizio della malattia, può aumentare il riassorbimento tubulare, che si normalizza con il recupero.

Il test di Zimnitsky

Quando si esegue un test Zimnitsky in ciascuna delle otto parti raccolte di fluido biologico, vengono esaminati il ​​peso specifico e la quantità di urina. Dal volume di urina, viene valutata la funzione di espulsione dell'acqua dei reni. La funzione di concentrazione è stimata dalla fluttuazione del peso specifico. Per questo, il più piccolo viene sottratto dal peso specifico più grande e il risultato ottenuto viene confrontato con la figura 8. Se la differenza è 8 o più, la concentrazione non è disturbata, se inferiore - la concentrazione è ridotta.

Nella glomerulonefrite, la densità relativa del biofluido rimane inizialmente normale. Nella fase di convalescenza con poliuria (aumento della quantità di urina) la densità diminuisce temporaneamente.

Il rapporto tra diuresi notturna e diurna è normale.

Metodologia Nechyporenko

Se i leucociti, gli eritrociti, i cilindri sono presenti nell'analisi generale delle urine, è prescritto un test cumulativo secondo Nechyporenko. Questa analisi consente di stabilire la gravità di leucocituria, ematuria e cilindruria.

Per l'analisi, viene raccolta una porzione media di biofluido, gli elementi sagomati sono esaminati in 1 ml di scarico. Normalmente in 1 millilitro non ci sono cilindri di erythrocytes fino a 1.000 mila, leucociti - fino a 2-4 mila.

Nella glomerulonefrite, l'ematuria micro- o macroscopica, le leucocitie, i cilindri eritrocitari sono annotati nel campione cumulativo. Nel sedimento urinario, gli eritrociti predominano sui leucociti.

Indicatori di analisi delle urine per glomerulonefrite acuta

Nel decorso acuto della malattia, tutti i pazienti in una proteina rilevano il biofluido (1-10 g / litro, a volte fino a 20 g / litro), gli eritrociti, un po 'meno (nel 92% dei pazienti) leucocituria e cilindri (granulare, ialino), epitelio. L'aumento delle proteine ​​si osserva nei primi sette-dieci giorni, quindi quando vai dal dottore in ritardo, la proteina spesso non supera 1 g / litro.

L'ematuria, la cui gravità varia, ha il maggior valore per la diagnosi. Nella maggior parte dei casi, viene rilevata microematuria (in un terzo dei pazienti, fino a 10 eritrociti per p / s), l'ematuria macroscopica si verifica negli ultimi anni solo nel 7% dei casi.

Gli eritrociti non vengono sempre rilevati in una porzione del biofluido, pertanto, se si sospetta una glomerulonefrite acuta, viene eseguito un test di accumulo secondo Nechyporenko.

La sindrome urinaria è accompagnata da febbre, dolore bilaterale nella parte bassa della schiena, una diminuzione della quantità di fluido biologico. Gli scarichi hanno una colorazione rossastra o il colore delle "braciole di carne". Inoltre, viene controllato il sangue (aumento della VES, leucocitosi).

Cambiamenti nella fase subacuta

La glomerulonefrite subacuta come tale non lo è. Assegni il corso affilato e cronico. Subacuto è talvolta chiamato glomerulonefrite rapidamente progressiva, che è caratterizzato da uno sviluppo estremamente rapido del processo patologico, rotta grave, aumentando l'insufficienza renale.

Questa forma della malattia si manifesta con un rapido aumento di edema, ematuria macroscopica, una diminuzione della quantità di urina e un aumento della pressione sanguigna. Nel sedimento urinario sono stati rilevati leucociti, cilindri.

Dalla seconda settimana iperazotemia, aumento della creatinina e dell'urea, diminuzione delle proteine, anemia si osservano nel sangue.

Esiste anche una forma latente (cancellata) della malattia, che si manifesta sotto forma di sindrome urinaria (un leggero aumento dei globuli rossi nelle urine, proteine ​​fino a 1 g / giorno, cilindri). Potrebbe esserci un aumento instabile della pressione. In un terzo dei pazienti non è presente né ipertensione né una significativa riduzione della funzionalità renale. La sindrome nefrotica è assente. La densità delle urine rimane normale.

La composizione dell'urina nel decorso cronico della malattia

La malattia ha una durata prolungata quando le manifestazioni cliniche (ipertensione, alterazione della funzionalità renale, cambiamenti nelle urine) persistono per sei mesi. La persistenza dei sintomi durante l'anno indica una cronologia del processo patologico (nel 10% dei pazienti).

Nelle urine ci sono alterazioni degli eritrociti, degli eritrociti e delle concentrazioni di albumina, il peso specifico è basso. Le proteine ​​oltre 1 g / die sono un precursore del rapido sviluppo dell'insufficienza renale. Leucocituria con la malattia ha principalmente il carattere di linfocituria (fino a 1/5 dei leucociti nel sedimento urinario - linfociti).

Quando la forma ematotica della proteinuria non è espressa, ci sono globuli rossi. Manifestazioni extrarenali (ipertensione, edema) sono assenti.

La forma ipertensiva della malattia è accompagnata da un aumento della pressione sanguigna. Sindrome nefrotica malataesposta: alcune proteine, in alcuni casi, cilindri e microembruria sono rilevati nelle urine. Questi cambiamenti, a differenza dell'ipertensione, sono presenti nelle urine fin dall'inizio del processo patologico.

Quando la forma nefrosica della proteina è superiore a 3,5 g / die, si verifica un gonfiore, quindi si sviluppa la lipiduria (grasso nella scarica). La principale manifestazione clinica è la massiccia proteinuria dovuta al danneggiamento del meccanismo di filtraggio dei reni.

La transferrina è anche escreta nelle urine, che causa anemia ipocromica. Oltre alle proteine ​​nelle urine, viene rilevato un leggero aumento dei globuli rossi, dei leucociti e dei cilindri.

Alcuni pazienti hanno una forma mista, che è accompagnata da sindrome urinaria e ipertensione. Molto spesso, questo corso è osservato nella glomerulonefrite cronica secondaria.

Pertanto, la diagnosi di glomerulonefrite cronica non è difficile e si basa sull'identificazione della sindrome prioritaria: ipertensione nefrosica, acuta-nefrotica, urinaria o arteriosa. Inoltre, la malattia è indicata da segni di insufficienza renale.

La sindrome nefrotica si verifica più spesso con cambiamenti minimi nei reni. La sindrome nefrosica acuta è una combinazione di proteine, sangue nelle urine e ipertensione arteriosa. Di solito si verifica con la rapida progressione della malattia. La sindrome urinaria combina i sintomi di ematuria, cilindruria, aumento dei globuli bianchi e proteine ​​nelle urine.

Altri Articoli Su Rene