Principale Anatomia

Analisi delle urine per la pielonefrite

Il quadro clinico della pielonefrite o dell'infiammazione del parenchima renale e del sistema pelvico renale è determinato dall'intensità dei cambiamenti patologici nell'organo. La formazione di focolai di infiltrazione, necrosi e indurimento nella patologia acuta o cronica si manifesta a ritmi diversi, colpendo uno o entrambi i reni, nonché i tessuti circostanti (perinefrite). Pertanto, il complesso di segni patologici, che manifesta pielonefrite, anche se lo stesso in sostanza, ma in diversi pazienti ha le sue caratteristiche.

Inoltre, c'è una tendenza ad aumentare il numero di casi clinici quando la malattia viene cancellata, lenta, con sintomi minimi o senza di essa. In queste situazioni, il decorso avanzato e il rilevamento tardivo della pielonefrite sono molto pericolosi e persino minacciosi per la salute del paziente. Dopo tutto, il processo di indurimento o di ascesa (formazione di focolai purulenti) nei reni avviene ancora, nonostante l'assenza di sintomi evidenti della malattia. E la mancata fornitura di assistenza medica porta ad una perdita della sua funzionalità da parte dei reni e alla formazione di pericolose complicanze.

La pielonefrite in questi casi può essere rilevata per caso, durante eventi medici o durante l'esame di una persona per altre malattie. Il ruolo principale in questo appartiene all'esame di laboratorio, in particolare lo studio dei parametri del sangue e delle urine. Lo studio delle urine può fornire informazioni particolarmente significative, quindi l'analisi delle urine per la pielonefrite può essere definita la fase più importante della diagnosi.

Come cambiare la prestazione di laboratorio in pyelonephritis

I cambiamenti caratteristici di urina e sangue avvengono indipendentemente dall'intensità con cui il processo patologico è espresso clinicamente. Certamente, esiste una correlazione diretta tra la gravità della pielonefrite e il grado di cambiamento nei parametri di laboratorio. Ma nei casi in cui la patologia è asintomatica, lo studio dei media biologici consente sempre di estrarre informazioni preziose.

Il sangue umano, di regola, reagisce molto rapidamente a qualsiasi processo patologico nel corpo, che si verifica, incluso e nel sistema urinario. Per determinare la presenza di cambiamenti, sono prescritti esami clinici (o più generali semplificati) e biochimici del sangue.

Il processo infiammatorio nella pielonefrite, come in tutti gli altri organi, manifesta cambiamenti non specifici nel sangue. Questo è un aumento del numero totale di leucociti, la comparsa di forme giovani di leucociti, aumento della VES. Tali parametri non possono indicare chiaramente la pielonefrite, ma la loro associazione con una diminuzione dell'emoglobina e una diminuzione del livello dei globuli rossi (segni di anemia) contribuiranno ancora a sospettare questa malattia. Gli esami del sangue biochimici possono anche fornire alcune informazioni sulla possibile presenza di infiammazione nei reni. Si tratta di un aumento del livello delle gammaglobuline, dell'acido urico e delle globuline alfa riducendo al tempo stesso la quantità di proteine ​​totali.

Tuttavia, le informazioni più complete possono fornire uno studio sull'urina. Qualsiasi processo patologico nei reni, nella vescica o in altre parti del tratto urinario influisce naturalmente sullo stato delle urine e si manifesta in un cambiamento nei suoi parametri. Pertanto, l'analisi delle urine per la pielonefrite, eseguita in modo tempestivo e in conformità con tutte le regole per la raccolta di questo fluido biologico, può influenzare direttamente il processo della terapia.

Quali cambiamenti si verificano nelle urine nella pielonefrite acuta

La pielonefrite può essere a uno o due lati, avere varie forme e gravità del corso. Pertanto, è impossibile fornire indicatori chiari o una serie di parametri dell'urina che confermerebbero la patologia con una precisione del 100%. È più facile costruire su un esame generale delle urine, che, nella pielonefrite acuta e cronica, non soddisfa gli standard generalmente accettati.

Durante la diagnostica di laboratorio vengono valutati molti parametri: colore, trasparenza, densità, reazione, componenti del sedimento urinario, presenza di proteine ​​e zucchero. Se la patologia del sistema urinario non esiste, allora gli indicatori dell'analisi generale delle urine sono i seguenti:

Oltre all'analisi generale dell'urina nella pielonefrite, che è anche la più frequentemente prescritta nella diagnosi della sindrome urinaria e di altre patologie renali, i seguenti metodi per lo studio delle urine sono considerati piuttosto informativi:

  • secondo Zimnitsky;
  • secondo Nechiporenko;
  • sample Amburge;
  • secondo Addis-Kakovsky;
  • Metodo Gedholt;
  • Test al nitrito nitrico.

Tutti questi metodi completano e chiariscono i dati ottenuti nell'analisi generale dell'urina con la pielonefrite, i loro indicatori possono essere particolarmente utili in situazioni in cui la malattia è latente o asintomatica.

Nella pielonefrite acuta è caratteristico un aumento della produzione giornaliera di urina (poliuria). Ciò è dovuto a un fallimento nell'ultima fase della formazione di urina, vale a dire il processo di riassorbimento nei tubuli renali distali. A sua volta, la formazione di edema e focolai di infiltrazione cellulare nel sistema canalicolare porta a un insufficiente riassorbimento. Il risultato è un cattivo riassorbimento di acqua e, di conseguenza, poliuria. Questo è il motivo per cui nella maggior parte dei casi il colore dell'urina nella pielonefrite è più chiaro o incolore e il peso specifico diminuisce a causa di una diminuzione della concentrazione di urina (un sintomo di ipostenuria).

Anche la reazione, o il pH delle urine, diminuisce, cioè diventa più acido. Ciò è dovuto alla presenza di batteri in esso, principalmente E. coli, che forniscono una reazione acida.

Il sangue nelle urine nella pielonefrite viene rilevato, ma non in una quantità significativa, pertanto l'ematuria non è accertata visivamente (gli eritrociti superano il massimo due volte). Se c'è molto pus nelle urine, perde la trasparenza e diventa torbido e il sedimento urinario diventa purulento. Inoltre, le proteine ​​nelle urine sono determinate in quantità non superiore a 1 g / l.

Un'importante informazione diagnostica è fornita anche dall'esame del sedimento urinario. Indipendentemente dalla forma di pielonefrite, il numero di leucociti viene aumentato, con la microscopia, possono coprire completamente il campo visivo, stabilendosi più spesso in gruppi. Tuttavia, se il processo infiammatorio ha colpito solo un rene, allora all'altezza dei leucociti intossicazione può essere piccolo. Al contrario, con una diminuzione dell'intensità dell'infiammazione, viene diagnosticata una piuria significativa. Si scopre un fenomeno interessante caratteristico dell'analisi delle urine con pielonefrite unilaterale: il paziente si sente meglio, ma i parametri di laboratorio peggiorano.

Il numero di epitelio, principalmente transitorio e renale, cambia anche in diversi stadi della malattia. Sarà sicuramente più di 10 in vista, ma un aumento particolarmente acuto si osserva all'inizio dell'infiammazione. Nel mezzo della pielonefrite, quando il pus riempie il calice e il bacino, si trovano meno cellule epiteliali. Oltre all'epitelio, nelle analisi delle urine ci sono i cilindri granulari e ialini, i sali dell'acido urico.

Analisi delle urine nella pielonefrite cronica

L'esacerbazione o la recidiva della forma cronica di infiammazione dei reni si manifesta morfologicamente con una combinazione di infiltrazione, sclerosi, formazione di ascessi e focolai sani del parenchima. In contrasto con la pielonefrite acuta, il decorso prolungato del processo infiammatorio causa l'indurimento delle arteriole renali, che è un ulteriore fattore che porta all'atrofia dell'organo. Nel frattempo, il graduale aumento dei cambiamenti patologici nei reni spiega il fatto che il paziente può persistere per lungo tempo diuresi invariata con normale densità urinaria. Solo con un danno significativo al parenchima e al sistema glomerulare-canalicolare, le analisi delle urine avranno determinati parametri diagnostici.

I cambiamenti più tipici nelle urine durante l'esacerbazione della pielonefrite cronica possono essere rappresentati come segue:

  • poliuria con ipostenuria (molta urina con un peso specifico basso, da 1,0 a 1,012);
  • colore pallido;
  • pH acido (molto inferiore a 7,0);
  • urina torbida, un sacco di sedimenti sfusi;
  • la comparsa di proteine;
  • nel sedimento un sacco di leucociti, globuli rossi, epitelio, batteri.

In generale, l'analisi delle urine per la pielonefrite cronica allo stadio acuto dà gli stessi risultati della forma acuta della malattia. Nel periodo tra esacerbazioni, cioè nella fase latente, la pielonefrite cronica presenta parametri di laboratorio più rari dell'urina, che possono aiutare nella diagnosi. I leucociti possono solo superare leggermente la norma, ci sono singoli globuli rossi, cilindri, epitelio transitorio. In alcuni casi, i test possono essere buoni, senza cambiamenti patologici.

Per confermare la diagnosi, sono prescritti ulteriori studi sull'urina. Pertanto, il metodo Addis-Kakovsky fornisce dati sul contenuto di leucociti, cilindri e globuli rossi nell'urina quotidiana, Nechyporenko in 1 ml di urina, Amburz in un volume minuto di urina. Il metodo di Gedholt ti consente di riconoscere le leucociti nascoste. Il test di Gryss, o test al nitrito, aiuta non solo a rilevare la presenza di batteri, ma anche a farsi un'idea della loro quantità. Se il test è positivo, significa che ci sono 100 mila e più corpi microbici in 1 ml di urina.

La diagnosi di laboratorio di pyelonephritis può aiutare a riconoscere qualsiasi forma di questa patologia. I risultati ottenuti sono rivisti dal medico curante in combinazione con il quadro clinico, l'anamnesi e i dati di altri studi aggiuntivi.

Cambiamenti nell'analisi delle urine per la pielonefrite

Se si sospetta un rene o una distesa urinaria, ai pazienti vengono prescritti determinati test. Con pyelonephritis, il paziente deve passare un'urina per ricerca. Se necessario, il medico prescrive inoltre i test per Nechiporenko e Zimnitsky.

Caratteristiche e definizione di pielonefrite

La malattia è un'infiammazione infettiva. Gli agenti patogeni sono gli agenti causali dei processi patologici. Interrompono il flusso delle urine, contribuiscono allo sviluppo dell'infezione nel sistema urinario.

La patologia è accompagnata da segni caratteristici:

  • alta temperatura corporea;
  • brividi e febbre;
  • mal di schiena a livello renale;
  • violazione della minzione;
  • aumentare la pressione sanguigna.

I medici di diagnosi esatta stabiliscono sulla base dello studio delle urine. Per i test richiederà urina del mattino. Nella fase acuta in pazienti con malattia grave, viene inserito un catetere per raccogliere l'urina. I pazienti devono anche donare il sangue per l'analisi.

Con la pielonefrite, il funzionamento dei reni è compromesso. I processi infiammatori influenzano la caratterizzazione delle urine. La sua densità, colore, trasparenza e odore cambiano. Lo stesso vale per le proprietà microbiologiche. Durante la ricerca, i medici prestano attenzione alla quantità di fluido rilasciato. Un indicatore mediante il quale è facile identificare la funzione renale compromessa.

Anomalie nell'infiammazione dei reni

In una persona sana, la normale concentrazione di leucociti nelle urine è fino a 2000 / mg. Il livello dei globuli rossi non deve superare le 1000 unità. Determinare lo sviluppo di processi patologici e confermare la diagnosi preliminare di un medico consente studi di laboratorio.

Cambiamenti acuti

I processi patologici si verificano a causa di infezione del tratto urinario. Rene con pielonefrite acuta può essere completamente sano. Ma il livello di batteri e leucociti mostrerà lo sviluppo di processi patologici. Ci sono alcuni indicatori che determinano la densità di urina, così come il livello di proteine.

Il processo infiammatorio colpisce uno o due reni contemporaneamente. Ci sono numerose ragioni per il suo sviluppo e il grado di progressione. Date le caratteristiche dell'occorrenza e del decorso della pielonefrite acuta, è difficile dire chiaramente quali siano le deviazioni. I medici prestano attenzione ai risultati generali dei test delle urine, che sono lontani dalla norma.

I test di laboratorio offrono agli specialisti l'opportunità di studiare molti fattori:

  • ombra di urina;
  • torbidità delle urine;
  • contenuto del materiale studiato;
  • densità;
  • la presenza di proteine ​​e zucchero.

Nella fase di esacerbazione della pielonefrite, tutti i parametri si discostano dalla norma. L'urina riceve un'ombra leggera. In alcuni pazienti è incolore. La concentrazione di urina diventa meno. Il pH dei batteri aumenta l'acidità delle urine. Da segni esterni di urina con pyelonephritis contiene impurità di sangue. Se il pus è presente nei reni, lo scarico sarà nuvoloso.

La forma acuta di pyelonephritis è caratterizzata da un'alta concentrazione di CRP. Questa è una proteina che si forma nel fegato e appartiene al gruppo della fase acuta. Man mano che il processo infiammatorio si sviluppa e progredisce, la concentrazione di CRP aumenta.

Quando compare un'infezione batterica nel sistema urinario, il livello della proteina è superiore a 30 mg / l. Per una malattia virale, questi parametri vanno da 6 a 30 mg / l.

I medici esaminano anche i sedimenti urinari per la pielonefrite acuta. Il conteggio dei leucociti è alto. I medici notano un fatto interessante che quando un processo patologico di un rene è interessato, questo indicatore è piccolo. Quando il processo infiammatorio si riduce, i risultati mostrano la presenza di pus nelle urine.

Con lo sviluppo della pielonefrite acuta in un paziente, l'analisi delle urine mostra la presenza di epitelio renale e transitorio. La massima concentrazione si osserva durante lo sviluppo attivo della malattia. Sullo sfondo del riempimento della coppa e dell'organo pelvico con pus, il numero di epitelio è ridotto. Inoltre, i medici diagnosticano il sale e i cilindri nelle urine.

Fluttuazioni in forma cronica

I processi patologici si estendono al bacino, al calice e ai tessuti renali. È necessario superare test e chiarire la diagnosi in tempo utile per prevenire complicanze. Riguarda la sepsi, quando l'infezione colpisce l'intero corpo umano. L'insufficienza renale si manifesta anche quando l'organo smette completamente di produrre urina. Senza trattamento, c'è il rischio di atrofia renale.

L'analisi delle urine per la pielonefrite cronica non mostra sempre cambiamenti nell'organo. Gli indicatori si deteriorano sullo sfondo di una grave lesione del parenchima, dei glomeruli, dei tubuli.

  • il rene secerne una quantità maggiore di liquido, che ha un basso peso specifico;
  • il livello di acidità aumenta;
  • l'urina ha un odore particolare;
  • alta trasparenza;
  • iucociti, eritrociti, epitelio e batteri sono presenti nel sedimento urinario.

In generale, le analisi di forme croniche e acute di pyelonephritis sono simili. Durante il recupero del paziente, le deviazioni sono minori, ma per il medico sono di grande importanza. Succede che l'urina non mostra cambiamenti significativi nei reni. E i segni dello sviluppo della malattia sono presenti. I pazienti lamentano alte temperature corporee, un odore sgradevole di urina e dolore nella regione lombare.

In alcune situazioni, gli studi vengono effettuati secondo il metodo Griss. I risultati mostrano la presenza di microrganismi patogeni nelle urine e il loro numero. Un'analisi positiva indica più di 100 mila batteri nocivi nelle urine.

Sui segni esterni, l'urina acquisisce una tonalità pallida, il livello della proteina è elevato. L'urina è torbida, viene raccolta una grande quantità di sedimenti. Il valore del pH diminuisce. Nella forma cronica di pielonefrite, i risultati delle urine mostrano un contenuto elevato di eritrociti, microrganismi, epitelio e leucociti.

Il materiale per la ricerca di laboratorio deve necessariamente essere mattutino. Si consiglia ai pazienti di digiunare per 10 ore prima di eseguire i test, per stabilire una diagnosi accurata, i medici esaminano l'urina in diverse direzioni. In molte situazioni, i dati ottenuti possono essere indiretti e manifestarsi sullo sfondo di altri cambiamenti patologici nel corpo del paziente.

I pazienti possono essere assegnati ad ulteriori studi, solo per confermare la diagnosi precedente. Così il medico sarà in grado di scegliere il trattamento più efficace per prevenire gravi complicazioni e conseguenze della patologia.

Test richiesti per la diagnosi

Quando compaiono i primi segni della malattia, il medico effettua una visita medica. Stabilisce una diagnosi preliminare e assegna test aggiuntivi.

  1. Analisi generale di urina e sangue.
  2. Semina batteriologica. Un metodo diagnostico efficace per determinare lo sviluppo di cambiamenti patologici.
  3. Analisi delle urine secondo Zimnitsky e Nechiporenko.
  4. Il materiale di studio con il metodo Gram.

Questi test consentono ai medici di ottenere molte informazioni utili. Riguarda la diffusione della microflora patogena e l'agente causale della malattia.

Preparazione per lo studio

Il medico sarà in grado di stabilire una diagnosi accurata se il materiale ricevuto è correttamente raccolto. Eliminare risultati falsi può essere, è importante prepararsi adeguatamente per i test. È necessario seguire le semplici raccomandazioni degli specialisti

  1. Prima di raccogliere l'urina, i prodotti che influenzano il colore dell'urina devono essere eliminati. Stiamo parlando di carote, barbabietole, succhi. I pazienti dovrebbero astenersi dal consumare carboidrati.
  2. Donare l'urina dovrebbe essere al mattino.
  3. Prima di raccogliere l'urina, è necessario eseguire attentamente le procedure igieniche.
  4. Si consiglia alle ragazze e alle donne di non fare esami durante le mestruazioni.
  5. Alla vigilia dei test, non dovresti usare diuretici.
  6. Raccogli l'urina in un contenitore di vetro pulito, asciutto e bollito.

Durante la raccolta del materiale durante il giorno, le prime porzioni devono essere conservate in un luogo freddo.

La pielonefrite è una malattia comune difficile da determinare. La patologia non ha segni evidenti, occasionalmente nei pazienti la temperatura del corpo aumenta. I pazienti stessi non sono in grado di determinare lo sviluppo della malattia, avranno bisogno di aiuto qualificato. Il trattamento improprio comporta gravi complicazioni e conseguenze.

Analisi delle urine per la pielonefrite: indicatori

Capiremo come determinare la pielonefrite mediante analisi delle urine.

Si crede negli specialisti che diagnosticare un disturbo sia più facile di altre malattie dei reni, della vescica e dell'uretere. La maggior parte delle manifestazioni sono note e ovvie durante l'esame, in cui i pazienti lamentano dolore lombare.

Perché abbiamo bisogno di analisi?

Lo scopo dello studio delle urine consente di identificare la causa immediata dell'infiammazione, cioè l'agente patogeno. È estremamente importante determinare il percorso del trattamento e la selezione dei farmaci. In questo articolo parleremo di cosa sia questa malattia e quanto sia importante l'analisi delle urine generale per la pielonefrite.

Descrizione della malattia

La pielonefrite è un processo infettivo-infiammatorio che colpisce per la prima volta il bacino, per poi passare direttamente al tessuto renale. Questo processo si sviluppa spesso sullo sfondo di malattie renali già esistenti, ad esempio, con urolitiasi o glomerulonefrite. Può essere acuto, cronico o purulento.

Gli indicatori di analisi di urina per pyelonephritis considerano sotto.

Perché esplorare l'urina?

Questa patologia viene diagnosticata utilizzando varie tecniche (ultrasuoni, radiografia, metodi diagnostici di laboratorio, ecc.), Tra cui un emocromo completo e l'analisi delle urine, che aiutano a tracciare la dinamica dei processi infiammatori e l'efficacia del trattamento prescritto. L'analisi delle urine in questo caso è considerata la più importante per la diagnosi precoce della pielonefrite, perché è più istruttiva per il medico. Sulla base dell'indagine, si distinguono tre possibili forme di flusso: acuto, cronico e cronico con esacerbazione.

leucocituria

Quando decifrare gli indicatori dell'analisi generale delle urine nella pielonefrite deve prestare attenzione alla leucocituria. Tali sintomi si sviluppano nei primi due o quattro giorni della malattia. Il processo infiammatorio è localizzato nello strato corticale del parenchima renale. Inoltre, la leucocitosi si manifesta anche nei processi ostruttivi nel tratto urinario durante lo sviluppo della pielonefrite. I sintomi principali di questa patologia sono di solito manifestazioni dolorose nella regione lombare, cioè dove si trovano i reni, e intossicazione sotto forma di brividi, febbre, perdita di appetito, debolezza generale, vomito e nausea frequente. I pazienti pediatrici possono avvertire dolore addominale. L'eritrocituria è anche un indicatore dell'insufficienza renale. È una conseguenza della papillite necrotica, della cistite acuta e delle alterazioni dell'apparato fornicoide.

Qual è il test delle urine per la pielonefrite prescritto?

Analisi generale in forma cronica

Come abbiamo detto, la pielonefrite ha un'origine infettiva-infiammatoria, che coinvolge il tessuto renale stesso nel processo della pelvi e del calice. Nella maggior parte dei casi, la malattia colpisce donne di età superiore ai cinquant'anni. Per la forma cronica della malattia è caratterizzata dall'alternanza di condizioni acute e remissioni. La pielonefrite è primaria (cioè la malattia non è associata ad altri problemi urologici) o secondaria (causata da malattie urologiche causate da infezioni del tratto urinario).

Che cosa causa la malattia?

Questi processi patologici sono causati da vari microrganismi: virus, funghi ed E. coli. In questo caso è necessario un esame emocromocitometrico completo per determinare a quale livello di emoglobina, globuli rossi, leucociti, ESR, e anche per tenere traccia dello spostamento del numero di leucociti sul lato sinistro. Inoltre, un importante indicatore è l'ipostenuria (contando la piccola proporzione di urina), oltre alla poliuria. Con l'esacerbazione della malattia, si osserva leucocituria, cioè l'aumento del numero di cellule leucocitarie ad un valore di 20 * 103 e più alto, e leucociti attivi circa il 30%. Durante la remissione, i leucociti potrebbero non mostrarsi in alcun modo nelle analisi. La fase latente del decorso di questa malattia è generalmente caratterizzata dalla povertà dei cambiamenti di laboratorio nei parametri. A volte i test possono non avere alcun cambiamento patologico, ma la malattia, tuttavia, non è scomparsa.

Analisi generale per pielonefrite acuta

La pielonefrite acuta è chiamata un processo infiammatorio acuto nei tessuti e nella pelvi renali, in cui le funzioni lavorative dei reni sono chiaramente compromesse. La causa più comune di questa patologia in forma acuta è l'E. coli ordinario. Alcuni cambiamenti tipici nell'analisi generale delle urine nella pielonefrite acuta sono i seguenti: il paziente ha minzione frequente e la proporzione sarà molto bassa, urina pallida, torbida, con alcuni sedimenti, con un pH basso (significativamente inferiore a 7,0), manifestazioni di proteine, aumento dei globuli bianchi, globuli rossi, epitelio e presenza di batteri.

Di seguito sono riportati i principali indicatori di analisi delle urine per la pielonefrite.

indicatori

Normalmente, una persona sana ha la seguente analisi: l'urina può essere di qualsiasi tonalità di giallo, trasparente, senza sedimenti, non ha un forte odore specifico, il valore del pH dovrebbe essere circa 7, il peso specifico è 1.018 o più, non ci dovrebbero essere proteine ​​nelle urine, glucosio, corpi chetonici, emoglobina e bilirubina. L'urina contiene un certo numero di eritrociti, leucociti ed epitelio, e il numero normativo è diverso negli uomini e nelle donne. La presenza di sali, batteri, funghi e parassiti nelle urine parla di patologia. Il cambiamento delle caratteristiche di urina e sangue avviene indipendentemente da quanto sia pronunciato clinicamente il processo patologico. Sebbene, ovviamente, sia impossibile negare l'esistenza di dipendenza diretta e il grado di cambiamenti negli indicatori di ricerca di laboratorio.

Viene anche eseguito un test delle urine per la pielonefrite nei bambini.

Tuttavia, se la malattia è asintomatica, un esame generale delle urine consente di valutare correttamente la situazione nel corpo del paziente. L'analisi generale dell'urina di per sé non può essere la base per l'affermazione della diagnosi. Complicano il quadro clinico della malattia, sepsi, endocardite settica subacuta, ecc. Creano alcune difficoltà nel rilevare questa patologia, di conseguenza, i medici prendono in considerazione diversi indicatori quando decifrano l'analisi generale delle urine e cercano di esaminare il quadro generale. Il primo gruppo è dati che indicano la presenza o l'assenza di precipitazioni nell'analisi. Con questo tipo di malattia, come la pielonefrite ematogena, le precipitazioni potrebbero non essere affatto presenti. Nel secondo gruppo ci sono indicatori collegati direttamente alla composizione dell'urina, se ci sono elementi patogeni. Tra gli indicatori che caratterizzano la natura acuta purulenta della malattia sono le proteine ​​e gli eritrociti.

Il loro numero conferma o nega che il paziente abbia la malattia in varie forme. Alcuni segni hanno una significativa somiglianza con i sintomi di altre patologie, il che complica notevolmente l'interpretazione delle manifestazioni cliniche della pielonefrite. Tuttavia, nei test delle urine ci possono essere differenze da altre malattie croniche degli organi interni. Se il paziente ha pielonefrite, allora la proporzione di urina sarà significativamente più alta, come confermato dall'analisi generale. La ragione in questo caso è il processo del catabolismo, così come la liberazione attiva del corpo dei fluidi da parte della pelle e dei polmoni. Se si utilizza un'analisi generale delle urine per la pielonefrite, il medico non riesce a vedere il quadro clinico olistico, quindi al paziente può essere prescritto uno studio come la leucocituria secondo il metodo Kakovsky - Addis, che consente di determinare la quantità di leucociti urinari.

Cambiamenti nelle prestazioni

Lo sviluppo di questa malattia modifica significativamente le solite caratteristiche delle urine: diventa opaco, potresti ricevere una colorazione leggermente rossastra, un odore sgradevole, che si avverte durante la minzione dolorosa.

I processi infiammatori non passano per la vescica e gli ureteri senza dolore: iniziano anche a sviluppare patologie di diversa natura. Con lo sviluppo della pielonefrite, l'analisi delle urine può contenere una certa quantità di proteine. Ciò significa che la membrana filtrante del rene non riesce a gestire i suoi compiti a causa del processo infiammatorio. Le malattie infiammatorie e infettive cambiano non solo il colore dell'urina, ma anche il livello del pH. Se il corpo sviluppa un'infezione urinaria, renale, l'urina produce una reazione acida. Nel decifrare i test, il medico terrà conto di questo fatto senza fallo, ma può essere considerato insieme ad altri indicatori, poiché una reazione acida può verificarsi durante la gravidanza, l'uremia e anche nella dieta vegetale del paziente.

formazione

La raccolta delle urine in diversi momenti della giornata può mostrare diverse concentrazioni delle sostanze che contiene. Per ottenere i risultati più accurati, è necessario raccogliere correttamente il materiale. L'urina viene raccolta al mattino, prima dei pasti. Prima di questo, è necessario escludere l'uso di bevande alcoliche. Quando si assumono antibiotici, alcuni giorni prima di raccogliere l'urina, è necessario smettere di usarli.

È considerato ottimale eseguire i test prima di assumere farmaci antibatterici. Prima di raccogliere l'urina, devi tenere la toilette del perineo e dei genitali con acqua calda senza usare il sapone. L'urina deve essere raccolta in uno speciale contenitore sterile (non può essere trattata con alcun disinfettante). Deve essere consegnato al laboratorio entro due ore dalla raccolta. Nel caso in cui non sia possibile fare una recinzione al mattino dopo il risveglio, può essere fatto quattro ore dopo l'ultima minzione, osservando tutte le regole sopra elencate.

Quindi, di sicuro, hai ottenuto buoni test delle urine. La pielonefrite è una malattia piuttosto grave con cui non dovresti scherzare.

Diagnosi di pyelonephritis cronico e affilato: prove necessarie ed esami

Il processo infiammatorio nei reni è caratterizzato da sintomi clinici caratteristici e influenza la composizione dell'urina secreta. È l'analisi delle urine per la pielonefrite che consente di rilevare la malattia fin dal primo stadio e di effettuare la diagnosi corretta. Questo studio aiuta anche a tenere sotto controllo il processo terapeutico e a valutare la terapia eseguita.

Sintomi e segni della malattia

La pielonefrite è un'infiammazione cronica dei reni che colpisce la pelvi renale, il calice e il parenchima degli organi. I sintomi caratteristici di questa patologia includono:

  • dolore lombare;
  • la debolezza;
  • aumento della temperatura corporea;
  • dolore durante la minzione;
  • la sete;
  • bruciore di stomaco costante;
  • diminuzione dell'appetito;
  • pallore della pelle.

I segni della malattia dipendono dalla forma del suo corso. Ad esempio, l'infiammazione acuta dei reni (un processo infiammatorio di durata inferiore ai sei mesi) è accompagnata da una temperatura fino a 40 gradi, con vomito, mal di testa e dolori articolari, brividi. Nella forma cronica di pielonefrite (quando l'infiammazione dura più di sei mesi), si osserva un aumento della pressione sanguigna, i sintomi possono scomparire e riapparire, vale a dire avere un flusso ondulatorio. In un bambino, i dolori dolorosi nell'addome sono spesso aggiunti ai sintomi di cui sopra.

Cause di patologia

Molto spesso, la pielonefrite si sviluppa a causa di infezioni batteriche o di sovraraffreddamento del corpo. Il fattore scatenante può essere rappresentato da problemi ginecologici nelle donne, malattie urologiche e patologie degli organi urinari (ad esempio cistite), disbatteriosi del tratto gastrointestinale, ridotta immunità, appendicite, diabete mellito.

L'infiammazione dei reni può verificarsi a qualsiasi età. Nei bambini di età inferiore a 7 anni, la pielonefrite può svilupparsi a causa di caratteristiche anatomiche o dopo un uso a lungo termine di antibiotici nel trattamento delle malattie respiratorie batteriche. Nelle donne e ragazze di età inferiore ai 30 anni, la patologia si manifesta spesso durante la gravidanza e dopo il parto. Negli uomini, specialmente negli anziani, l'infiammazione dei reni è una conseguenza dello sviluppo dell'adenoma prostatico.

Inoltre, la malattia si verifica spesso in pazienti con urolitiasi o disturbi del sistema immunitario. I fattori che provocano l'infiammazione dei reni comprendono le malattie virali, la presenza di focolai di infezione cronica (adenoidite, tonsillite), il mancato rispetto delle regole di igiene personale.

Metodi diagnostici

La diagnosi di pielonefrite comprende l'analisi dei sintomi, così come test strumentali e di laboratorio. Se si sospetta che l'infiammazione dei reni debba prendere un appuntamento con un medico o un nefrologo. Inizialmente, il medico raccoglie l'anamnesi, rilevando la presenza di patologie croniche, scolorimento e odore di urina, i sintomi del dolore presenti: disagio nella parte bassa della schiena, dolore durante la minzione. Quando esamina il paziente, presta attenzione a se il pallore della pelle, gonfiore, dolore alla palpazione nella zona dei reni. Dopo questo, lo specialista prescrive le prove cliniche.

Per la diagnosi differenziale di pielonefrite, che lo distinguerà da altre malattie con sintomi simili, potrebbero essere necessari esami aggiuntivi.

Ad esempio, l'esame delle basse vie urinarie può distinguere la febbre con la sindrome renale da pielonefrite, negli uomini, la ghiandola prostatica. Nello studio delle urine, è importante prestare attenzione al cambiamento nel suo sedimento, così come la presenza di elementi patogeni nel fluido, questo permetterà di distinguere l'infiammazione dalla tubercolosi dei reni. Nella pielonefrite, vi è un aumento della conta dei globuli bianchi, batteriuria, così come la presenza di proteine ​​fino a 1 g / l, mentre nella tubercolosi dei reni, queste cifre rimangono invariate. La tomografia computerizzata renale aiuta ad eliminare l'urolitiasi e le strutture anormali degli organi.

Ricerca obbligatoria

I primi test per sospetta pielonefrite sono lo studio dell'urina e del sangue. La presenza di batteri e piccole quantità di proteine ​​nelle urine indicherà la presenza di infiammazione dei reni e un aumento del numero di leucociti e della velocità di eritrosedimentazione (ESR) nel sangue. Uno dei metodi diagnostici obbligatori è l'ecografia dei reni. Ti permette di identificare la forma della patologia, per determinare la causa della sua insorgenza. Ad esempio, con la forma acuta di pielonefrite, i segni radiografici non saranno visibili. In condizioni croniche, si osserva un contorno asimmetrico dei reni, la pelvi renale si ingrandisce e si concava. In caso di sospetta infiammazione cronica, il medico prescrive un test secondo Zimnitsky, che consente di determinare la capacità di concentrazione dei reni. All'atto di rivelare di deviazioni nell'analisi generale di urina effettuano anche la prova attraverso Nechiporenko. Questi studi sono particolarmente necessari quando la malattia è nascosta.

Se gli studi di riferimento hanno confermato la diagnosi, viene assegnato un backwater per identificare l'agente e selezionare antibiotici, ad es. semina batteriologica di urina. Per un esame obiettivo e completo, lo specialista fa riferimento a ulteriori metodi strumentali. Uno di questi è la tomografia computerizzata, che viene solitamente utilizzata per differenziare la pielonefrite con i processi tumorali. L'urografia escretoria è il metodo principale di diagnostica a raggi x per sospetta pielonefrite cronica. Tali studi consentono di monitorare i cambiamenti visivi nei tessuti del corpo, determinare l'aumento delle dimensioni del rene, la deformazione del bacino e delle coppe, la presenza di edema. Se i suddetti metodi diagnostici non consentono una diagnosi accurata, il paziente è sottoposto a biopsia del rene.

Cambia indicatori

Esame del sangue Quando pielonefrite, in particolare la sua forma acuta, il risultato mostrerà un aumento del livello dei globuli bianchi, nonché un aumento del tasso di sedimentazione degli eritrociti. L'analisi biochimica aumenterà la quantità di urea, creatina e proteina C-reattiva.

Analisi delle urine Durante la decodifica, verrà rilevato un alto livello di leucociti, verranno rilevati batteri e globuli rossi isolati e il contenuto di proteine ​​non supererà 1 g / l. Il paziente può avere una maggiore densità di urina (gravità specifica). Lo standard per un adulto è 1.018-1.025, nei bambini sotto i 12 anni varia da 1.012 a 1.020, anche un valore di 1.035 è considerato un buon indicatore in gravidanza.

Prova su Zimnitsky. Quando pielonefrite è osservata hypostenuria, vale a dire bassa densità di urina (1,012-1,013). Caratterizzato da cambiamenti nel peso specifico di urina, in casi rari - un aumento di diuresi notturna.

Test Nechiporenko. La pielonefrite è indicata dal numero di leucociti, che supera la cifra di 2000 in 1 ml di liquido, così come un aumento dei globuli rossi - più di 1000 in 1 ml, cilindri - più di 20 in 1 ml.

Urina nella pielonefrite cronica

Nella forma cronica della malattia, al paziente può essere assegnata un'analisi generale dei bioliquidi, così come la microscopia secondo Nechiporenko e un campione secondo Zimnitsky. L'analisi generale delle urine per la pielonefrite consente di determinare la natura del decorso della malattia. I cambiamenti in indicatori come colore, densità, acidità di urina sono caratteristici di qualsiasi forma di pyelonephritis. Nella fase latente del processo cronico, gli studi di laboratorio mostreranno solo piccole deviazioni dalla norma: globuli rossi isolati, un leggero aumento dei leucociti, un numero esiguo di cilindri e cellule epiteliali. A volte urine e esami del sangue generali rimangono normali. Già con l'esacerbazione del processo cronico, gli indicatori cambiano in modo significativo:

  • l'urina cresce torbida, si trova la proteina;
  • il colore del biofluido diventa pallido;
  • la microscopia del sedimento è determinata da un gran numero di eritrociti, epitelio e aumentata in tempi il tasso di leucociti;
  • la reazione cambia dal lato acido.

Nella forma acuta dell'infiammazione si osservano cambiamenti simili e aumenta il volume giornaliero di liquidi escreti. Nella pielonefrite cronica, la poliuria si manifesta solo in uno stadio avanzato.

Analisi delle urine per la pielonefrite

I nostri vantaggi:

  • Appuntamento medico a buon mercato da 900 rubli
  • Analisi urgenti il ​​giorno del trattamento da 20 minuti a 1 giorno
  • Vicino a 5 minuti dalla stazione della metropolitana Varshavskaya e Chistye Prudy
  • Lavoriamo comodamente ogni giorno dalle 9 alle 21 tutti i giorni (festività comprese)
  • Anonimo!

L'analisi delle urine per la pielonefrite è uno studio di laboratorio, in base al quale l'urologo conclude la gravità del processo infiammatorio. Successivamente, l'analisi dei dati sono informazioni necessarie per la nomina del trattamento e la valutazione della sua efficacia.

Gli indici delle urine nella pielonefrite cambiano a causa dei disturbi esistenti nel funzionamento dell'apparato pelale renale. L'urologo valuta il livello dei seguenti indicatori:

  1. Slime. Una maggiore quantità di muco nelle urine è caratteristica dei processi infiammatori nel tratto urogenitale. La pielonefrite non fa eccezione.
  2. Globuli rossi. I globuli rossi nelle urine si trovano normalmente in una quantità di 0-3 nelle donne e 0-1 negli uomini. Ad occhio nudo, tali quantità non sono determinate. Il sangue nelle urine con pielonefrite non è un sintomo caratteristico, tuttavia, una lieve ematuria può essere nel processo acuto.
  3. Urea. Serve come uno degli indicatori del metabolismo. Contenuto nelle urine nella quantità di 2,3-6,3 mmol / l. Il suo livello può essere leggermente aumentato nella pielonefrite, specialmente cronica progressiva, quando la funzionalità renale è compromessa.
  4. Proteine. Aumentando la quantità di proteine ​​nelle urine si chiama proteinuria. Le proteine ​​nelle urine con pielonefrite possono essere contenute in una quantità maggiore di 0-1 nel campo visivo. Allo stesso tempo, vengono rilevate specifiche strutture proteiche, chiamate cilindri. A seconda della struttura dei cilindri sono granulari, ialini, leucociti, ecc.
  5. Batteri. La batteriuria è l'escrezione di batteri nelle urine, con un'infezione in qualsiasi parte del sistema urinario.
  6. Livello PH La reazione di urina è normale acida, ma con pyelonephritis c'è perfino più grande acidificazione di urina, l'indicatore diventa meno di 5.
  7. Peso specifico È 1,010-1,21 g / l nella norma. Con pyelonephritis, questa cifra è aumentata.
  8. Leucociti. Il contenuto normale di queste cellule è 0-5 nel campo visivo per le donne e 0-3 per gli uomini. Quando pielonefrite leucocituria significativamente pronunciato.

Pertanto, l'analisi delle urine per la pielonefrite comprende vari indicatori che aiutano l'urologo nel lavoro terapeutico e diagnostico.

L'analisi delle urine nella pielonefrite acuta ha deviazioni più pronunciate. L'urina è solitamente torbida, di maggiore densità, con un'abbondanza di batteri e globuli bianchi. I cilindri sono trovati, principalmente leucociti.

I test delle urine nella pielonefrite cronica sono più "calmi": si osserva una leggera leucocituria al di fuori della riacutizzazione, uno spostamento della reazione al lato acido.

I buoni test delle urine per la pielonefrite sono caratteristici di un periodo di completa remissione della pielonefrite lieve cronica, o qualche tempo dopo un processo infiammatorio acuto, pieno recupero.

Per il quadro diagnostico più completo, applicare test speciali. Ad esempio, l'urina secondo Nechyporenko con pielonefrite: questo è uno studio di una porzione media di urina per la presenza di globuli rossi, globuli bianchi e cilindri. Calcola il rapporto tra il numero di componenti elencati per unità di volume.

L'analisi delle urine per la pielonefrite viene prescritta ripetutamente. Questo è necessario per valutare la gravità del processo infiammatorio e monitorare l'efficacia del trattamento.

Centro medico a Chistye Prudy e Varshavka

Ricevimento nelle nostre cliniche tutti i giorni dalle 9.00 alle 21.00

Nel sud Okrug amministrativo e Okrug amministrativo sudoccidentale - metro Varsavia, Kakhovskaya, Sevastopolskaya - ul. Bolotnikovskaya building 5 bldg 2, tel. 8-499-317-29-72

Nel centro (CAO) - metro Chistye Prudy, Turgenevskaya, Lubyanka - Krivokolenny lane house 10, edificio 9, tel. 8-495-980-13-16

Quali test devi prendere con la pielonefrite?

Alexander Myasnikov nel programma "About the Most Important" racconta come trattare le MALATTIE DEL RENO e cosa prendere.

La pielonefrite è una malattia infiammatoria renale unilaterale o bilaterale che colpisce fino al 10% della popolazione. Queste statistiche includono bambini. Per la diagnosi, i medici usano una varietà di metodi di ricerca. Ma i test di laboratorio per la pielonefrite sono i più rivelatori. Sono necessari non solo per stabilire la diagnosi, ma anche per valutare l'efficacia della terapia.

Elenco dei test richiesti

Prove generali di sangue e di urina sono prescritte per qualsiasi richiesta di aiuto medico o durante gli esami medici. E in questa fase, quando si rilevano cambiamenti caratteristici, è già possibile rilevare una malattia renale. I segni di laboratorio di pielonefrite nelle donne e negli uomini sono gli stessi.

Sangue di dito

Un esame del sangue viene effettuato al mattino prima di un pasto, dopo un digiuno di otto ore. Prima di iniziare il test, non è consigliabile assumere alcolici per diversi giorni e, per la giornata, bere molti liquidi e il lavoro fisico in eccesso. Ma va bene se donate sangue per analisi improvvisamente. Gli indicatori relativi a pyelonephritis, dalla violazione di queste raccomandazioni variano poco.

Un'analisi generale è un elenco di elementi del sangue nelle unità appropriate per ciascun gruppo:

  1. In qualsiasi malattia renale, l'anemia nefrogenica si sviluppa gradualmente. Nell'analisi del sangue, questo si manifesterà con una diminuzione del numero di globuli rossi e una diminuzione simultanea dell'emoglobina. Un indicatore di colore, indipendentemente dal livello di anemia, sarà sempre normale.
  2. Per quanto riguarda il sangue bianco, il numero di leucociti nell'analisi aumenterà (leucocitosi), a seconda dell'intensità del processo infiammatorio. Nell'infiammazione acuta o esacerbazione della leucocitosi cronica sarà significativo. L'infiammazione purulenta nei reni manifesterà una reazione leucemoide: la leucocitosi nell'analisi crescerà così tanto che i medici dovranno escludere la leucemia.
  3. La pielonefrite cronica causerà leucocitosi insignificante e, nella formula dei leucociti, aumenterà il numero di elementi lancinanti rispetto al nucleo segmentato. Questa situazione è chiamata spostamento dei leucociti a sinistra.
  4. Il declino del tasso di sedimentazione degli eritrociti indicherà anche un decorso cronico di pielonefrite: nella forma di analisi, i dati ESR saranno alti.

Sangue da una vena

Il prelievo di sangue per l'analisi biochimica avviene con le stesse condizioni del generale. Prende già in considerazione altri indicatori: la quantità di proteine, glucosio, bilirubina, enzimi. Ma il ruolo principale per i pazienti renali è giocato dal livello di urea, creatinina e acido urico. Questi composti dell'azoto sono indicatori di insufficienza renale.

Il livello di fibrinogeno, gamma e alfa globuline può aumentare, la proteina C-reattiva può apparire. Ma questo non è un segno specifico di pielonefrite, ma indica solo la presenza di un fuoco infiammatorio nel corpo. Inoltre, il sangue venoso è testato per il contenuto di elettroliti. Una diminuzione della quantità di sodio, potassio e calcio indica una perdita pronunciata da parte dei reni.

Test delle urine

Per l'analisi, è più efficace prendere l'urina del mattino dopo l'igiene perineale. La prima porzione minima quando scende in bagno. Lava via il contenuto della parte inferiore dell'uretra, la cui presenza nell'analisi può portare a un errore diagnostico. Inoltre, si raccomanda di raccogliere l'urina in 3 fasi:

  • La prima parte mostra i cambiamenti nelle sezioni terminali del tratto urinario (uretra, vescica).
  • Quello centrale parla dello stato della sezione centrale: gli ureteri.
  • Quest'ultimo è solo necessario per valutare i cambiamenti nei reni.

I principi generali per il passaggio di urina a qualsiasi studio sono il rifiuto di alcol e prodotti che cambiano colore. È anche proibito assumere farmaci diuretici e carico attivo. Non è consigliabile eseguire un test delle urine per mezza settimana dopo un esame alla vescica o durante le mestruazioni senza un bisogno significativo.

L'analisi delle urine per la pielonefrite è lo studio più affidabile per chiarire la diagnosi:

  1. Vengono registrati il ​​peso specifico, l'acidità, il numero di cellule del sangue e la mucosa del tratto urinario. La presenza di sostanze che normalmente non dovrebbero essere determinate.
  2. La proporzione di urina nella pielonefrite diminuisce, diventa alcalina, diventa spesso traslucida o torbida a causa di impurità patologiche.
  3. Il volume può essere aumentato a causa della poliuria (minzione frequente).
  4. La proteinuria (presenza di proteina) non è espressa, di solito sotto forma di tracce.
  5. La bilirubina e l'acetone sono assenti.
  6. L'indicatore decisivo è il rapporto tra leucociti ed eritrociti. Quando pielonefrite si osserva un aumento del contenuto di leucociti (leucocituria) di diversa gravità:
  • nel processo acuto è significativo:
  • con remissione cronica - minore;
  • con infiammazione purulenta, i leucociti occupano tutti i campi visivi.

Ma i globuli rossi sono contati in una piccola quantità (a differenza della glomerulonefrite, dove predominano).

  1. Con l'urina correttamente raccolta nell'analisi saranno necessariamente presenti cellule desquamate del complesso di placca coppa-pelvi. La presenza di epitelio squamoso nell'analisi può indicare la non conformità con i principi del campionamento materiale.
  2. Urati, fosfati e ossalati sono un indicatore della formazione di calcoli. E se sono determinati nell'ultima parte, allora si tratta di una pielonefrite calcificata.
  3. I cilindri (impronte dei tubuli renali) con alterazioni infiammatorie nei reni possono non essere sempre rilevati. A proposito del processo infiammatorio dice la presenza di muco. Un segno affidabile di un'eziologia infettiva dell'infiammazione dei reni è la rilevazione di microrganismi durante l'esame citologico e la coltura delle urine sui mezzi nutritivi. La foto completa dà studi sierologici.

I cambiamenti nell'urina nei bambini sono simili ai cambiamenti negli adulti. Il ruolo è giocato non solo dal rilevamento della flora batterica, ma anche dalla determinazione dell'agente patogeno che ha causato la malattia. Per fare questo, spendere l'urina bakposiv e determinare la sensibilità della flora agli antibiotici. Batteriuria senza manifestazioni cliniche e segni di danno renale nei test di laboratorio deve avvisare il medico. In futuro, lo sviluppo della pielonefrite è possibile. È richiesto il trattamento profilattico dei bambini.

Esiste una forma latente (latente) di pielonefrite, che non viene rilevata in un normale test delle urine. Con sintomi clinici appropriati e un'analisi generale discutibile, l'urina viene esaminata secondo Kakovsky-Addis e Zimnitsky. A volte ricorrono a provocazioni - Prednisolone o Pirogenide - per attivare l'infiammazione pigra.

  1. Secondo Kakovsky-Addis, l'urina viene raccolta in una grande capacità totale dalla sera al mattino (in media per mezza giornata), registrando il tempo della prima e dell'ultima porzione. Dopo aver determinato il volume di tutte le urine ricevute per lo studio, vengono prelevati fino a 30 ml e viene determinato il contenuto di cellule del sangue filtrate.
  2. L'urina per la ricerca su Zimnitsky viene raccolta durante il giorno in contenitori separati (ci dovrebbero essere 8 di loro, le parti vengono reclutate ogni tre ore). E la prima parte del mattino non viene usata, ma iniziano a raccogliere i prossimi. In laboratorio, il volume e la densità delle urine vengono misurati separatamente in ciascun contenitore, durante tutto il giorno, durante tutto il giorno e in totale.
  3. Per l'analisi secondo Nechiporenko, viene analizzata solo la seconda porzione dell'urina del mattino, in cui viene determinato il numero di elementi e cilindri del sangue.

I risultati dei test clinici e di laboratorio elencati forniscono un quadro completo delle cause, della gravità del processo e dell'efficacia del trattamento. Inoltre, i metodi hardware sono assegnati a un paziente con sospetta malattia renale. Prima di tutto, è un'ecografia dei reni. È possibile indicare l'urografia e la tomografia computerizzata.

Stanco di combattere la malattia renale?

Gonfiore del viso e delle gambe, dolore nella parte bassa della schiena, costante debolezza e affaticamento veloce, minzione dolorosa? Se si hanno questi sintomi, la probabilità di malattia renale è del 95%.

Se non ti frega niente della tua salute, leggi l'opinione dell'urologo con 24 anni di esperienza. Nel suo articolo, parla di capsule RENON DUO.

Si tratta di un agente di riparazione renale tedesco ad alta velocità che è stato utilizzato in tutto il mondo per molti anni. L'unicità del farmaco è:

  • Elimina la causa del dolore e porta allo stato originale dei reni.
  • Le capsule tedesche eliminano il dolore già al primo utilizzo e aiutano a curare completamente la malattia.
  • Non ci sono effetti collaterali e nessuna reazione allergica.

Test delle urine per la pielonefrite: informazioni dal punto di vista patologico

La malattia renale è attualmente un tipo comune di patologia riscontrata negli adulti e nei bambini. Infiammazione acuta e cronica - pielonefrite - un problema serio, con il trattamento tardivo porta a disabilità e disabilità. Un compito importante per il medico in questa situazione è riconoscere la malattia nel tempo e intraprendere le azioni appropriate. Test di laboratorio delle urine in varie modifiche portano molte informazioni utili.

Quello che devi sapere sulla pielonefrite

L'infiammazione è in realtà un processo patologico universale nel corpo umano. Spesso, il suo obiettivo sono le coppe tissutali e la pelvi renale, che è l'inizio del tratto urinario. Nella maggior parte dei casi, questa situazione è dovuta alla moltiplicazione dei patogeni.

Quando pielonefrite è infiammata pelvi del tessuto e tazze di rene

Durante la malattia nei reni, si verifica una lotta tra i batteri e il sistema immunitario del corpo. Allo stesso tempo, i microrganismi e le cellule del sangue speciali, i leucociti, muoiono in grandi quantità, dopo di che vengono escreti con le urine.

Inoltre, sullo sfondo dell'infiammazione, batteri e globuli bianchi aderiscono insieme, intasando il lume dei tubi speciali - i tubuli renali. Di conseguenza, la massa bloccata risultante chiamata "cilindro" viene escreta nelle urine. Quando pielonefrite aumenta la quantità di sostanze cristalline - sali di acido urico, ossalico e fosforico. Diventano il componente principale dei sedimenti urinari.

Infiammazione del rene - Video

Analisi delle urine: un metodo di conduzione

L'urina è un riflesso affidabile di tutti i processi che si verificano nel corpo, compresa l'infiammazione nei reni. La sua ricerca è il componente principale della diagnosi delle forme acute e croniche di pielonefrite. La semplicità e l'informatività sono i principali vantaggi delle analisi in questa situazione.

Il processo infiammatorio nei reni modifica in modo significativo le proprietà delle urine.

Per ottenere l'urina non è necessario perforare la pelle, come quando il sangue viene prelevato dal flusso sanguigno. Questa circostanza è estremamente comoda, dal momento che il paziente può raccogliere in modo indipendente il materiale per la ricerca e consegnarlo al laboratorio. Un bambino, anche un neonato, tollererà molto bene questa procedura.

Prepararsi allo studio dell'urina con la pielonefrite non richiede manipolazioni complesse. Per ottenere indicatori corretti, è sufficiente osservare le seguenti regole:

  • alla vigilia dello studio, eliminare i prodotti coloranti (barbabietole, carote, bevande con colori artificiali) dalla dieta;
  • non usare droghe per la colorazione delle urine: sulfonammidi (Biseptol), nitrofurantoine (Furadonin, Furazolidone); La droga Furazolidone dipinge l'urina in un colore giallo brillante.
  • procedure igieniche prima di raccogliere l'urina;
  • preparare un contenitore pulito e asciutto con tappo a vite (venduto nelle farmacie); I contenitori per la raccolta delle urine per l'analisi possono essere acquistati in farmacia
  • raccogliere nel serbatoio solo la parte centrale dell'urina mattutina accumulata nella vescica durante la notte;
  • il più rapidamente possibile per consegnare il materiale raccolto per la ricerca al laboratorio, poiché la conservazione a lungo termine modifica in modo significativo le proprietà dell'urina;
  • durante le mestruazioni, è meglio abbandonare lo studio pianificato.

Se per qualche motivo un paziente non può raccogliere materiale per la ricerca in modo indipendente a causa dell'età o delle condizioni di salute, il personale medico può farlo con un sottile tubo di silicone (catetere) inserito nella vescica attraverso l'uretra (uretra). Spesso questa tecnica viene applicata quando è necessario eseguire la semina su sterilità e sensibilità agli antibiotici.

Un catetere urinario viene utilizzato per raccogliere l'urina per l'analisi.

Metodi per valutare l'analisi delle urine

Un medico diagnostico di laboratorio che ha raccolto l'urina raccolta per la ricerca determina un numero di indicatori che sono di grande valore per la diagnosi di forme acute e croniche di pielonefrite.

Il colore dell'urina viene valutato per primo. L'infiammazione che si sviluppa nel tessuto delle coppe e nella pelvi renale ha un effetto significativo su questo parametro. Se l'urina normale è giallo paglierino a causa del contenuto di sostanze coloranti dell'urocromo, quindi con una malattia causata da microbi, assume un colore giallo intenso. La trasparenza delle urine nella pielonefrite è significativamente ridotta a causa dell'alto contenuto di batteri, leucociti e sali.

La gravità specifica delle urine è un parametro estremamente importante. Nell'analisi è presentato in forma digitale. In condizioni normali, non è molto diverso dall'unità: la densità dell'acqua pura. Nella porzione mattutina, il peso specifico varia solitamente da 1020 a 1030 unità. Con la pielonefrite, questa cifra può raggiungere 1040 o più a causa dell'alto contenuto di batteri, leucociti e sali.

La proporzione di urina in pyelonephritis aumenta in modo significativo

L'acidità delle urine è una proprietà importante. È determinato abbastanza semplicemente - cambiando il colore di una striscia reattiva speciale. Normalmente, la reazione dell'urina è leggermente acida, che si riflette nei numeri del pH da quattro a sette. Con pielonefrite, può essere debolmente alcalino o alcalino. L'indicatore dell'idrogeno in questo caso supera le sette unità.

L'acidità delle urine viene determinata utilizzando una striscia reattiva.

La proteina è un altro componente importante dell'analisi totale delle urine. In condizioni normali, la sua quantità è così piccola che non può essere determinata con alcun metodo. Tuttavia, il contenuto proteico ammissibile nelle urine non è superiore a 0,33 grammi per litro. Quando aumenta il contenuto proteico di pielonefrite, ma i numeri non raggiungono valori molto grandi.

Determinare il numero di leucociti nelle urine è una delle fasi principali dell'analisi. A questo scopo, l'urina viene esaminata al microscopio. In condizioni normali, non ci sono globuli bianchi nelle urine, o il loro numero è piccolo - circa 1-2 in un campo visivo. Quando i leucociti pielonefrite nelle urine contiene molto. Con la microscopia, possono occupare tutti i campi di vista e persino non cedere a un calcolo pezzo-saggio.

Il numero di leucociti nelle urine aumenta con pielonefrite

Quando si esamina l'urina al microscopio tra i globuli bianchi, uno specialista può notare la presenza di globuli rossi. Loro, come i leucociti, sono componenti del sangue. Nella pielonefrite, possono comparire in presenza di calcoli nei reni, graffiando la mucosa delle vie urinarie. L'infiammazione delle coppe e della pelvi renale non causa la comparsa di sangue nelle urine.

Eritrociti nelle urine - un segno caratteristico della presenza di calcoli renali

La presenza di cilindri nelle urine è un altro indicatore importante. Di norma, la microscopia può stabilire in modo affidabile il loro tipo. Quando esperti di pielonefrite notano la presenza nell'urina di cilindri costituiti da leucociti e batteri. Questi ultimi sono anche chiaramente visibili al microscopio e il medico può indicativamente indicarne il numero.

Quando esperti di pielonefrite notano la presenza nell'urina di cilindri costituiti da leucociti e batteri

Il sedimento urinario con pielonefrite contiene sali - sostanze che assomigliano a cristalli di microscopio di varie forme. Sono prodotti metabolici - proteine, grassi, bilirubina. Quest'ultimo è formato nel fegato da globuli rossi distrutti e parzialmente entra nelle urine. Quando l'infiammazione, in particolare si verificano sullo sfondo di pietre nel tratto urinario, la quantità di sale aumenta in modo significativo.

Altri Articoli Su Rene