Principale Prostatite

Reni irritati durante la gravidanza

Non tutte le donne hanno un periodo di attesa di un bambino felice senza problemi. Le donne incinte sono più suscettibili alle malattie, poiché affinché il corpo non rigetti il ​​feto come entità estranea, l'immunità nelle donne in gravidanza è ridotta. Spesso, durante la gravidanza, ci sono dolori e disagio nella schiena e nella parte bassa della schiena, la causa delle quali possono essere i cambiamenti di adattamento e le patologie renali che richiedono un trattamento. È utile sapere quale dei sintomi dovrebbe essere considerato pericoloso al fine di cercare aiuto da un medico in tempo.

Cause non pericolose di dolore

Un dolore sordo e opaco nella parte posteriore e nella parte bassa della schiena può svilupparsi nella seconda parte della gravidanza a causa della tensione costante dei muscoli della colonna vertebrale, il cui carico aumenta in modo significativo. Di solito la sindrome del dolore aumenta con il camminare, la permanenza prolungata in una postura o dopo l'esercizio.

Tirare il dolore nella parte bassa della schiena può causare una pressione sugli organi addominali dell'utero in crescita. Questo fenomeno si verifica spesso all'inizio della gravidanza. La sua particolarità è nella posizione del corpo, quando l'utero non "preme" gli organi interni, il dolore è completamente sollevato.

Buon consiglio! Per eliminare la pressione sulle terminazioni nervose delle vie urinarie e dei reni, si consiglia di assumere una posizione al ginocchio-gomito più volte al giorno per 5-10 minuti. Allo stesso tempo, l'utero si sposta verso il basso, facilitando il flusso di urina e creando le migliori condizioni per la circolazione renale.

Sintomi indicativi di patologia renale

Uno dei più importanti organi accoppiati - i reni - nelle donne in stato di gravidanza lavora in modo intensivo, producendo una volta e mezza più urina del solito. Il dolore alla schiena permanente o intermittente, che si estende verso la parte posteriore o laterale, si verifica quando gli ureteri, le coppe del rene o il bacino non si adattano alla rimozione del liquido. La ragione può essere cambiamenti organici o malattie infiammatorie che riducono la pervietà delle vie urinarie.

I segni che la causa del dolore è patologia renale sono:

  • dolore lancinante nella parte bassa della schiena, che si placa quando si prende una certa postura confortevole;
  • minzione frequente;
  • sentimento costante di una vescica piena;
  • disagio o dolore durante la minzione.

La ragione per il trattamento urgente per il medico dovrebbe essere una combinazione di questi sintomi con frequenti salti di pressione, febbre, nausea, comparsa di edema.

Malattia renale, accompagnata da dolore

Molto spesso, la gravidanza viene diagnosticata con urolitiasi, pielonefrite infiammatoria e glomerulonefrite immunoallergica.

urolitiasi

La causa della formazione di calcoli renali durante la gravidanza sono cambiamenti nei processi metabolici, in conseguenza dei quali il contenuto di sali insolubili, urati, ossalati e fosfati, aumenta nelle urine.

L'urolitiasi si manifesta con dolore parossistico acuto, localizzato nella parte bassa della schiena e irradiato alla gamba. La malattia è pericolosa a causa dell'alta probabilità di processi infiammatori.

pielonefrite

Caratteristiche distintive di questa malattia è il dolore unilaterale nella regione lombare. Altri sintomi di pielonefrite sono febbre, febbre e frequente minzione dolorosa. Nelle proteine ​​delle urine viene rilevato, il livello dei globuli rossi e dei leucociti è aumentato.

La pielonefrite gestazionale (primaria) si sviluppa spesso durante lunghi periodi di gestazione a causa del ristagno nei reni causato dalla pressione sull'utero. Nel primo trimestre, la pielonefrite è più spesso di natura batterica. Questa patologia può portare all'ipossia fetale o allo sviluppo fetale ritardato del bambino.

glomerulonefrite

La sconfitta dei glomeruli renali (glomeruli) è causata da complessi proteici che si depositano nei loro capillari e intasano i vasi. Tali complessi si formano nel processo di legame anticorpale di microrganismi patogeni in malattie infettive di angina, infezioni virali respiratorie acute, lesioni cutanee di streptococco. Il rene destro è interessato più spesso della sinistra. Ciò è dovuto all'anatomia: il rene, situato sul lato destro, è 2-3 cm più in basso, spesso porta al ristagno delle urine, e quindi il processo infiammatorio si sviluppa più facilmente.

La glomerulonefrite ha un effetto negativo sul corso della gravidanza: a causa di una violazione dell'offerta di sangue uteroplacentare, la malattia può portare allo sviluppo di preeclampsia e parto prematuro.

La glomerulonefrite è spesso asintomatica, si trasforma in una forma cronica e viene rilevata durante l'analisi delle urine di routine. Il principale pericolo della malattia è il rischio che la madre sviluppi insufficienza renale o tossicità tardiva, distacco della placenta, disturbi dello sviluppo fetale.

diagnostica

Per suggerire la presenza di patologia renale può lamentare una donna incinta a mal di schiena persistente o intermittente. La diagnosi primaria può essere fatta sulla base dei risultati del test di screening, tali esami di routine vengono effettuati in ogni trimestre di gravidanza e includono:

  • esami del sangue (clinici e biochimici);
  • test delle urine (generali e batteriologici);
  • Esame ecografico della cavità addominale.

Nella urolitiasi c'è una maggiore quantità di proteine ​​nelle urine e un cambiamento nel pH. L'urina di una persona sana ha un pH da 5 (reazione debolmente acido) a 7 (reazione debolmente alcalina). Gli urati (sali dell'acido urico) e gli ossalati (sali dell'acido ossalico) spostano il livello del pH sul lato acido, i fosfati (sali dell'acido fosforico) - sul lato alcalino. Sulla base di questo indicatore, è possibile trarre conclusioni e la composizione delle pietre formate e l'intensità della loro formazione.

La pielonefrite dà ematuria e proteinuria (sangue e proteine ​​nelle urine), così come deviazioni nel pH e nella densità delle urine. Un eccesso di urea si trova nel sangue (i reni malati non riescono a far fronte al ritiro), conta dei leucociti elevati e ESR, diminuzione dell'emoglobina e conta dei globuli rossi.

Quando la glomerulonefrite, l'urina diventa torbida, diventa rossastra o marrone scuro a causa della presenza di sangue. In esso si trova la proteina, il contenuto di cilindri granulari, ialini ed eritrocitari è aumentato. Nel sangue aumenta il livello di colesterolo, aumenta l'azoto residuo, aumenta il numero di leucociti e il tasso di sedimentazione degli eritrociti (ESR).

trattamento

Nel trattamento della urolitiasi vengono utilizzati agenti sintomatici: analgesici e farmaci antinfiammatori dall'elenco delle sostanze permesse in gravidanza - No-spa, Paracetamolo, Nurofen.

Per dissolvere i sali cristallizzati nei reni o nella vescica, vengono prescritte medicine naturali a base di piante medicinali.

Durante la gravidanza, molte droghe sono proibite. Pertanto, per qualsiasi malattia, comprese le malattie renali, è assolutamente inaccettabile auto-medicare. Solo uno specialista può scegliere un rimedio completamente o relativamente innocuo per la madre e il bambino, confrontando i rischi di sviluppare complicazioni dalla malattia e i possibili effetti collaterali dell'uso del medicinale. Di solito le misure terapeutiche sono pianificate dal ginecologo insieme all'urologo.

L'obiettivo della terapia con pielonefrite è ridurre il processo catarrale e la distruzione della microflora patogena. Dei farmaci antinfiammatori durante la gravidanza, sono ammessi Canephron, Paracetamol, Ibuprofen, Diclofenac e degli antibiotici - farmaci a base di penicillina (Ampicillina, Oxacillina, Amoxicillina).

La glomerulonefrite viene trattata con farmaci antibatterici, diuretici, alfa e beta-bloccanti. Quale sarà il più efficace - il dottore decide. Il complesso delle misure terapeutiche include anche una dieta priva di sale e fitoterapia. Per la preparazione di decotti alle erbe con achillea, una serie di viola tricolore, foglie di fragola e ribes nero.

prevenzione

È abbastanza possibile evitare le malattie renali durante la gravidanza aderendo alle raccomandazioni di medici e nutrizionisti.

  1. A partire dal primo trimestre, è auspicabile escludere o almeno limitare nella vostra dieta grassi animali, sale, legumi.
  2. Anche le pietanze piccanti e fritte non sono raccomandate per le donne incinte, ed è meglio usare il pane della farina integrale.
  3. È importante osservare il regime di bere. La quantità di liquidi al giorno dovrebbe essere di circa 2 litri, in modo che i reni e il sistema urinario possano far fronte al carico, ma tutte le scorie e le sostanze nocive possono essere rimosse dal corpo con l'urina. Questo requisito non si applica alle donne in gravidanza che soffrono di edema grave o malattie in cui l'assunzione di liquidi è limitata.

Dopo aver esaminato questo video, puoi scoprire perché i reni fanno male durante la gravidanza e quali malattie vale la pena temere.

Rene irritato durante la gravidanza

Lascia un commento 15.904

Rispondi alla domanda: perché i reni fanno male durante la gravidanza, non funzionerà. La gravidanza è un periodo molto difficile per il corpo di una donna. Durante la gravidanza, il carico sui reni e su altri organi raddoppia. E la gravidanza con malattia renale è un test molto serio. Pertanto, vi è un'alta probabilità che non solo l'esacerbazione di tutti i processi protratti, ma anche lo sviluppo di nuove patologie, comprese quelle associate ai reni.

Cause del dolore

Nella maggior parte dei casi, la complicazione provoca le seguenti malattie:

  • Processo infiammatorio (pielonefrite). Il secondo nome è la pyelonephritis incinta, se i problemi renali hanno cominciato per la prima volta. Circa il 6% delle donne incontra una patologia simile per la prima volta. La malattia si manifesta, di norma, in periodi successivi, il dolore appare nel rene destro. 22 -28 settimana di gravidanza - un periodo pericoloso per la manifestazione di infiammazione. Ma un'osservazione speciale sarà necessaria nei seguenti periodi: 12-15 settimane, 32-34 e 39-40 settimane e i primi giorni dopo la nascita. Le donne in gravidanza con malattia renale cronica sono incluse nella categoria di rischio speciale per esacerbazione della patologia e l'insorgenza di complicanze.
  • La sconfitta dei glomeruli dei reni (glomerulonefrite). Non si verifica molto spesso. La malattia appartiene all'allergia infettiva. L'agente eziologico è lo streptococco. Di solito, l'angina e l'influenza diventano i precursori della glomerulonefrite. Ma è anche il risultato di una reazione allergica.
  • malattia di pietra urinaria. Lo sviluppo della patologia è dato dallo 0,1 allo 0,2% del numero totale di tutte le gravidanze. Violazione del metabolismo del fosforo e del calcio, cambiamenti nella funzionalità dell'organo, aumento della densità delle urine - tutto ciò contribuisce alla formazione di calcoli renali. E l'aggiunta di infezione migliora lo sviluppo della patologia. Può manifestarsi come una malattia indipendente, ma è probabile la probabilità di pielonefrite. Quindi inizia un dolore separato nel rene sinistro durante la gravidanza o destra.
Torna al sommario

Come capire che i reni sono interessati?

Trovandosi in una posizione interessante, una donna nota ogni giorno una nuova e insolita sensazione nei suoi organi interni. Questo è un processo naturale che provoca cambiamenti nel corpo: la crescita del peso corporeo, la metamorfosi ormonale e altri cambiamenti. Tali cambiamenti richiedono alle future madri di ascoltare attentamente e costantemente la loro condizione, perché, a causa delle nuove sensazioni costantemente emergenti, può mancare di gravi malattie renali.

Segni di dolore al rene durante la gravidanza

  • il rene può ferire sopra la vita;
  • tira l'addome inferiore;
  • il dolore dà al lato;
  • forte dolore quando si va in bagno.
Torna al sommario

Sintomi di patologia

Quando la localizzazione del dolore nella regione lombare deve considerare i sintomi associati. A causa dell'analisi, la situazione viene valutata e la conclusione è presa: è il dolore renale o altri organi sono disturbati. Assegna un gruppo di sintomi, il che suggerisce che il dolore non è la parte bassa della schiena durante la gravidanza:

  • una sensazione di vescica costantemente piena;
  • minzione frequente;
  • ci sono forti gonfiori (specialmente sul viso e sulle gambe);
  • la pressione sanguigna aumenta;
  • nausea;
  • vomito;
  • alta temperatura;
  • la presenza di proteine ​​al momento della consegna delle urine.

I dolori sono doloranti in natura (i lamenti dei reni, la parte bassa della schiena e l'addome sono tirati).

Dolore al rene all'inizio della gravidanza

All'inizio della gravidanza, la sindrome del dolore è significativamente diversa dal dolore nelle ultime settimane. È importante capire perché i reni si danneggiano durante l'inizio della gravidanza e quando è necessario rivolgersi a un medico. La crescita dell'utero, lo stiramento dei legamenti e l'ammorbidimento della struttura muscolare sono le ragioni per le quali la parte inferiore della schiena fa male durante la gravidanza, mentre l'addome si fa male. Ma tutti questi fattori sono sicuri e coerenti con il corso naturale del processo.

Ma la patologia renale cronica o una malattia appena iniziata sono spesso cause comuni di dolore nella regione lombare. Se il dolore al rene durante la gravidanza è accompagnato da febbre, un cambiamento nel colore delle urine, gonfiore, significa che ci sono delle irregolarità nel funzionamento dell'organo. Non dovresti esitare a contattare uno specialista per testare e scoprire la fonte principale.

Qual è il dolore terribile nei reni durante la gravidanza?

Il desiderio di avere un bambino dovrebbe essere equilibrato e ragionevole. Le donne incinte dovrebbero essere esaminate prima della gravidanza e scoprire un quadro dello stato della loro salute. Dopotutto, se l'inferiorità esistente in salute si dichiara durante la gravidanza, questo può peggiorare la situazione, e alla fine inizierà una complicazione dei reni.

complicazioni

Un processo patologico prolungato in cui i glomeruli renali sono affetti, di regola, porta complicanze durante le gravidanze ripetute. Molto spesso, i reni malati durante la gravidanza causano una complicazione come la sindrome nefrosica, un aumento incontrollato della pressione sanguigna. La futura madre dovrebbe essere sotto la costante supervisione dei medici per condurre gli esami necessari e un aiuto tempestivo se necessario.

Possibili conseguenze

La gravidanza e il parto nelle malattie renali sono caratterizzati da processi difficili, che influiscono sulla salute del bambino. La malattia renale durante la gravidanza porta alle seguenti conseguenze più comuni:

  • alto rischio di aborto spontaneo;
  • la tossicosi tardiva, che ha un effetto negativo sui vasi, il cervello, è accompagnata da edema;
  • insufficienza placentare;
  • mancanza di ossigeno, con conseguente ipossia fetale;
  • ritardo dello sviluppo del bambino;
  • consegna pretermine;
  • taglio cesareo secondo indicazioni;
  • insufficienza renale.
Torna al sommario

Dolore ai reni dopo il parto

Il sogno di una donna incinta che dopo la nascita tutte le sensazioni dolorose rimarranno nel passato non è sempre soddisfatta. Il sistema urinogenitale, alterato dalla gravidanza, dovrebbe tornare alla normalità nella prima volta dopo la nascita. Se ciò non accade, i cambiamenti influenzano negativamente lo stato di salute:

  • La testa del bambino ferisce la membrana mucosa, che porta a edema e fuochi di piccole emorragie su di esso. L'uretra e la funzione urinaria sono compromesse. Minzione ridotta porta a processi infiammatori e ridotta protezione immunitaria.
  • Il processo infiammatorio nella vagina o nell'utero diventa una fonte di infezione, provocando la pielonefrite.
  • Il lavoro dei reni viola il processo infiammatorio, come conseguenza del catetere nella vescica.
Torna al sommario

diagnostica

Per qualsiasi trasformazione della funzionalità del sistema urogenitale durante la gravidanza dovrebbe essere inviato a un medico per diagnosticare la patologia.

Per distinguere quando il rene destro o il rene sinistro fa male, e quando la parte posteriore della donna incinta si preoccupa, un medico esperto può facilmente. Per fare questo, tiene toccando il bordo del palmo nella regione lombare. Ogni cotone darà un dolore interno opaco. Per chiarire le cause dei disturbi funzionali, vengono eseguite le seguenti misure diagnostiche:

  • esame e raccolta di anamnesi;
  • esami delle urine e del sangue;
  • radiografia della regione lombare;
  • Ultrasuoni dei reni.
Torna al sommario

trattamento

Se una donna incinta dopo l'esame ha confermato problemi ai reni, il medico prescrive il trattamento. I trattamenti renali sono diversi in ciascun caso. Sono influenzati dalla durata della gravidanza, dal benessere, dalla malattia di base e dalla sua complessità. Se la patologia si manifesta nei primi mesi, è severamente vietato alle donne incinte di prendere medicine dai reni, che possono influenzare negativamente lo sviluppo del feto. Per alleviare la condizione della donna incinta e proteggere il bambino, ricorrere a un trattamento complesso:

  • Preparazione alle erbe Il trattamento dei reni durante la gravidanza, specialmente nei periodi iniziali, viene effettuato solo con fitopreparati. I preparati a base di erbe non causano il deterioramento, sono in grado di alleviare il processo infiammatorio, avere un effetto diuretico, rimuovere la contrazione muscolare e migliorare le condizioni della futura madre.
  • Dieta. Non ci sarà alcun risultato efficace dal trattamento se non si segue la dieta richiesta. Sono esclusi i piatti salati, grassi, fritti e piccanti. Irritano la mucosa, inibiscono il processo di guarigione.
Torna al sommario

preparativi

Nelle situazioni più difficili, quando gli attacchi sono forti, una speciale terapia antibatterica aiuterà. Il compito principale del medico è quello di creare un deflusso di urina. Questo aiuta gli agenti spasmolitici ("Papaverin"). Ma puoi berli solo con il permesso di uno specialista e su indicatori individuali. Le compresse antibiotiche sono attribuite solo alla pielonefrite acuta.

Uno dei farmaci efficaci a base vegetale che è consentito bere per le donne in gravidanza è "Canephron H". Comprende centauro, levistico e rosmarino. Il farmaco elimina perfettamente il processo infiammatorio, allevia gli spasmi e ha un eccellente effetto diuretico. Non ci sono praticamente controindicazioni.

Prevenzione delle malattie

Per massimizzare la prevenzione di brutte sorprese dal momento in cui è apparso il primo segno di gravidanza, dovrebbero essere seguite raccomandazioni speciali per aiutare a ridurre il carico sul corpo e prevenire le complicazioni:

  • Bere circa 2 litri di acqua pura al giorno.
  • Escludere dalla dieta di cibi nocivi: grassi, salati, affumicati, fritti.
  • Includere i mirtilli nella dieta. L'acero di questa bacca viene usato a scopi terapeutici e profilattici.
  • Indossare abiti aderenti, preferibilmente in tessuto naturale.
  • Non puoi trattenere e sopportare se vuoi andare in bagno (è normale che le donne incinte visitino spesso la toilette).
  • Conformità obbligatoria alle norme di igiene personale.
  • È meglio dimenticare di fare il bagno per il periodo della gravidanza e di usare la doccia
  • L'esercizio leggero non è vietato, ma anche necessario. Se una donna incinta rimane a quattro zampe per circa 10 minuti, lo stomaco si abbasserà e il carico dalla parte posteriore, i reni, verrà rimosso per un po '.

L'aspetto di un bambino è un momento cruciale nella vita di ogni donna. Prima di rimanere incinta, è meglio sottoporsi a un esame completo per identificare possibili processi cronici che si verificano nel corpo della futura madre. Un corpo sano è più facile far fronte al doppio carico e superare con successo il test della nascita di un bambino.

Rene irritato durante la gravidanza nelle prime fasi

Perché i reni si feriscono durante la gravidanza?

Durante la gravidanza aumenta il carico su tutti gli organi nel corpo di una donna. Non fanno eccezione e i reni. L'aumento dell'utero previene il deflusso di urina, quindi spesso danneggia i reni durante la gravidanza. A volte la malattia renale durante la gravidanza può verificarsi inosservata o avere un quadro di altre malattie - appendicite, malattie di origine alimentare, infezioni virali respiratorie acute, ecc.

I sintomi che possono indicare una malattia renale durante la gravidanza:

  • dolori acuti o opachi nella regione lombare e nell'addome;
  • dolore, non passando quando si cambia la posizione del corpo;
  • minzione frequente, accompagnata da sensazioni dolorose o spiacevoli, sensazione di bruciore;
  • sentendo che quando urina, la vescica non è completamente svuotata;
  • gonfiore, specialmente nelle palpebre del mattino, che diminuiscono durante il giorno;
  • ipertensione;
  • dispepsia - nausea, vomito, perdita di appetito;
  • apparizione nell'analisi generale di urina di proteina, leucociti, erythrocytes, batteri.

Attenzione: quando compare uno dei sintomi elencati, è urgente chiedere aiuto a un ostetrico-ginecologo o urologo per un esame.

Malattia renale e gravidanza sono cattive l'una per l'altra. La gravidanza può essere un fattore stimolante per l'esacerbazione di pielonefrite cronica o urolitiasi cronica latente in corso. Patologie dei reni, a loro volta, possono portare a preeclampsia, nascita prematura o aborto spontaneo, infezione del feto, sua malnutrizione e altre conseguenze sfortunate.

Cause del dolore nei reni

Il più delle volte, le donne incinte hanno le seguenti malattie renali:

pielonefrite

Se la pielonefrite durante la gravidanza è comparsa per la prima volta, allora si chiama gestazionale. Si verifica nel 6-7% delle donne in gravidanza e di solito si sviluppa nella seconda metà della gravidanza. Inoltre, la pielonefrite cronica, che esisteva già prima della gravidanza, può peggiorare. A volte una donna non sa nemmeno di avere una pielonefrite cronica, dato che spesso passa inosservata. Ci sono i periodi di gravidanza più pericolosi in cui il rischio di pielonefrite è elevato: 12-15, 22-28, 32-34 e 39-40 settimane di gestazione. Il rischio in questi periodi è associato a cambiamenti ormonali, un aumento del carico sui reni e un deflusso alterato di urina.

La pielonefrite acuta in donne in gravidanza o l'esacerbazione di quella cronica si manifesta con un improvviso deterioramento della salute, temperatura corporea elevata (fino a 40 ° C), brividi, dolore lombare, minzione frequente e dolorosa. Più spesso il rene destro fa male durante la gravidanza: si trova leggermente sotto la sinistra, quindi è più suscettibile alle urine e ai batteri stagnanti.

urolitiasi

Durante lo sviluppo del feto nel corpo di una donna, il metabolismo del fosforo-calcio, il metabolismo delle alterazioni ossaliche e dell'acido urico. Durante questo periodo, gli ureteri e il bacino si dilatano con una diminuzione del loro tono, il deflusso diventa più difficile e la concentrazione di urina aumenta. Questi cambiamenti contribuiscono alla formazione di calcoli nella pelvi renale. Un ruolo importante è svolto dall'infezione latente. L'urolitiasi nelle donne in gravidanza si manifesta con la classica colica renale. Paziente interessato:

  • dolore parossistico acuto in uno dei reni, che si irradia all'inguine, al perineo e alla gamba;
  • l'aspetto del sangue nelle urine;
  • scarico di pietre dopo la riduzione del dolore.

glomerulonefrite

La glomerulonefrite in donne in gravidanza può verificarsi dopo aver sofferto un mal di gola. Si manifesta con dolore nella regione lombare, gonfiore sul viso, sulle gambe e sulla parete anteriore dell'addome. L'ipertensione porta a mal di testa, vertigini, disturbi della vista (retinoangiopatia).

Trattamento della malattia renale durante la gravidanza

Nei casi in cui i reni si danneggiano durante la gravidanza, il trattamento viene scelto individualmente, a seconda del periodo di gestazione, delle condizioni generali, della forma di malattia renale. Nella pielonefrite acuta, l'agente eziologico di cui sono batteri, sono richiesti antibiotici. Ma in questo caso non sono adatti farmaci, ma solo quelli che non influiscono negativamente sul feto. La decisione sulla scelta dei farmaci antibatterici può essere presa solo da un medico.

Quando si trattano i reni durante la gravidanza, i mezzi di fitoterapia sono di particolare importanza.

Quando molti diuretici e antibiotici non possono essere presi, ricorrere all'uso di decotti e infusi di diversi tisane. Allo stesso tempo, è anche necessario ricordare che alcune piante sono controindicate nelle donne in gravidanza, in quanto possono provocare aborto spontaneo o parto prematuro. Per la fitoterapia scegliere piante con effetti anti-infiammatori, antibatterici e diuretici. In qualsiasi patologia dei reni in donne in gravidanza, una dieta è importante, che il medico raccomanderà.

prevenzione

Per evitare dolore al rene durante la gravidanza, dovresti seguire alcuni semplici consigli:

  • per stabilire una corretta alimentazione (rifiuto di piatti piccanti, grassi, affumicati);
  • bere abbastanza liquidi al giorno (circa 1,5-2 litri);
  • tempo di andare in bagno, impedendo il trabocco della vescica;
  • seguire le regole dell'igiene personale;
  • Non indossare indumenti intimi, collant o pantaloni, stringendo lo stomaco;
  • tutta la biancheria dovrebbe essere fatta di tessuto naturale (lino, cotone);
  • è meglio fare una doccia, non un bagno;
  • anche durante la pianificazione della gravidanza, essere esaminati da un medico e, se necessario, trattare le malattie croniche del sistema urogenitale.

Suggerimento: un buon effetto ha un esercizio, che è consigliato per eseguire quasi tutte le donne in gravidanza. Per fare questo, è necessario alzarsi a quattro zampe, appoggiandosi sui gomiti e sulle ginocchia. Allo stesso tempo, l'utero scende e smette di premere sulle vie urinarie e sui reni. La circolazione renale e il deflusso delle urine sono migliorati. In questa posizione, devi essere almeno dieci minuti diverse volte al giorno.

Reni irritati durante la gravidanza

Durante la gravidanza, tutti gli organi interni di una donna lavorano in modo intensivo. Il carico particolarmente alto cade sui reni. Ecco perché le donne incinte sono a rischio di malattie renali. Ed è per questo che devono essere particolarmente attenti e correre dal dottore ai primi sospetti.

Certo, durante la gravidanza qualcosa non fa male! Forse il più e la maggior parte di tutti gli altri - indietro. Dopo tutto, la colonna vertebrale ha un carico molto serio. E il disagio alla schiena durante questo periodo è abbastanza normale. Ma come riconoscere il dolore ai reni? L'autodiagnosi di un problema è in realtà molto difficile e spesso impossibile. Pertanto, è meglio non sperimentare e andare immediatamente a consultare uno specialista.

Quando dovrei vedere un medico per il dolore ai reni?

  • Minzione accompagnata da dolore e disagio.
  • C'è una sensazione di svuotamento incompleto della vescica.
  • L'analisi delle urine mostra la presenza di proteine.
  • Gonfiore.
  • Il dolore è costante, dolente. Non funziona se una donna assume una posizione corporea più confortevole (osservata con dolore muscolare).
  • Sensibilità al tatto.
  • Ci possono essere febbre, nausea, brividi, vomito.
  • Leggi anche rene durante la gravidanza

Trattamento per il dolore ai reni

Quindi, se hai mal di reni o "da qualche parte" nella zona, devi informare il tuo ginecologo su questo. È necessario superare i test necessari e scoprire il motivo. Poiché la gravidanza in generale è molto individuale, il trattamento deve essere prescritto solo dal medico principale, tenendo conto di tutte le sfumature. Non fare attività amatoriali.

Molto dipende da quanto tempo hai un problema. Infatti, nel primo trimestre, nessun farmaco può essere preso a tutti, e il medico dovrebbe selezionare per voi complessi rimedi a base di erbe. Non influenzano lo sviluppo del feto, agiscono con dolcezza ed efficacia, fornendo un effetto diuretico, antispasmodico, antinfiammatorio, antimicrobico. È necessario eliminare grassi, fritti, speziati, aspri dalla dieta: tali prodotti irritano la mucosa della vescica e interferiscono con il recupero. E infatti, senza una dieta e una corretta fitoterapia, il trattamento sarà inefficace. Buono da bere succo di mirtillo, foglie di mirtillo, tasse urologiche speciali. Ma ancora meglio, cerca di prevenire il problema.

Prevenzione della malattia renale durante la gravidanza

  • Il succo di mirtillo è buono non solo per il trattamento, ma anche per la prevenzione delle malattie dell'uretra.
  • È meglio rifiutare grassi, speziati, fritti e affumicati, da sale, legumi e pane bianco fin dai primi tempi.
  • La quantità ottimale di liquido bevuto al giorno dovrebbe essere di 2 litri.
  • Andare in bagno il più spesso possibile - è molto dannoso sopportare, specialmente nella posizione.
  • Pulire il cavallo dall'alto verso il basso.
  • Non indossare mutandine strette, pantaloni, mutandine.
  • Il lino dovrebbe essere solo cotone naturale, progettato specificamente per le donne incinte.
  • Preferisci l'anima piuttosto che il bagno: durante la gravidanza è consigliabile per molte ragioni.
  • Un buon effetto dà il rack a quattro zampe: prendere questa posizione più volte al giorno per 10-15 minuti. L'addome in questo momento si blocca, l'utero non preme sui canali renali ei reni in questo modo riposano dal "carico". Questo esercizio è molto utile a scopo preventivo, ma in aggiunta allevia il mal di schiena.

Soprattutto per beremennost.net - Elena Kichak

Perché la schiena può ferire durante la gravidanza nelle prime fasi

Nel periodo di una posizione interessante di una donna, vale a dire nelle prime settimane di gravidanza, la donna incinta ha spesso dolore nella regione lombare. Questo fenomeno è comune, ma le cause del disagio nella parte posteriore possono essere molto diverse. Pertanto, la mamma dovrebbe ascoltare il suo disagio da una data anticipata e, insieme al suo medico, cercare di escludere, in primo luogo, gravi malattie che possono causare mal di schiena.

  1. Pyelonephritis (o infiammazione dei reni) e urolitiasi.
  2. Osteocondrosi e scoliosi (curvatura della colonna vertebrale).
  3. Fine prematura della gravidanza.

Come riconoscere la malattia renale all'inizio della gravidanza?

Durante la gravidanza, come concepito da Madre Natura, il sistema immunitario del corpo femminile viene ridotto. Ciò può anche verificarsi a causa della nutrizione inadeguata della donna durante questo periodo, ma più spesso a causa di un fallimento ormonale, a cui il corpo sta cercando di adattarsi. A questo proposito, la donna incinta è più spesso del solito incline a raffreddori e germi. Quest'ultimo può causare, ad esempio, la pielonefrite. Se la pielonefrite è la causa di esacerbazione della lombalgia, come scoprirlo prima che il medico confermi la diagnosi?

Per prima cosa, per riconoscerlo senza un medico, è necessario ricordare che, di norma, un rene è infiammato, il che significa che farà male su un lato della schiena - a sinistra oa destra. In secondo luogo, insieme alla sindrome del dolore tirante nella regione lombare, questa malattia presenterà gonfiore e aumento della temperatura corporea e l'urina si scurirà. Pertanto, un esame delle urine generale, che il medico osserva una gravidanza raccomanda quasi ogni settimana, è semplicemente necessario. Il medico identificherà la malattia in tempo utile e prescriverà il trattamento appropriato.

In caso di conferma di questa diagnosi, il trattamento è urgente. I reni sono responsabili non solo del corpo della madre, ma sono anche attivamente coinvolti nel portare il bambino e portarlo nel mondo.

L'urolitiasi può manifestarsi anche nel primo trimestre di gravidanza. Tuttavia, i calcoli renali, di norma, compaiono molto prima che si verifichi. E, curiosamente, nelle prime fasi della gravidanza, le pietre possono uscire dai reni in modo abbastanza indolore a causa di cambiamenti nei livelli ormonali. Tuttavia, se la colica del rene diventa ripetitiva, è necessaria la consultazione con un ostetrico-ginecologo, in quanto ciò può causare un aborto spontaneo.

Causa di mal di schiena - una colonna vertebrale malata

Quindi, cosa succederebbe se l'osteocondrosi o la scoliosi colpissero ancora la schiena all'inizio della gravidanza? Di solito, una donna conosce queste malattie prima di rimanere incinta, perché, ad esempio, la scoliosi potrebbe manifestarsi prima, in altre situazioni di vita.

Se queste malattie hanno disturbato una donna prima dell'inizio della gravidanza, allora è abbastanza probabile che peggioreranno nelle prime fasi della gestazione mentre il bambino cresce nell'addome.

Il centro di gravità del corpo della madre inizia a spostarsi lentamente, i muscoli, lo stretching, portano un carico aggiuntivo, la colonna vertebrale è sovraccarica e, nel caso della sua curvatura, la donna avverte un forte dolore alla schiena.

In questo caso, per alleviare il dolore, gli esperti non raccomandano l'uso di un unguento. I farmaci contenuti in essi, essendo assorbiti nella pelle, possono danneggiare un feto in via di sviluppo. In questo caso, un massaggio può anche essere dannoso. A causa di ciò, la regione lombare si riscalda e l'apporto di sangue aumenta, il che può causare un tono extra dell'utero, che è altamente indesiderabile durante la gravidanza, specialmente nelle sue fasi iniziali. Pertanto, non si dovrebbe né riscaldare la regione lombare con altri mezzi (ad esempio, comprime), né sovraraffreddarsi, poiché qualsiasi ipotermia lieve può causare infiammazione muscolare.

Una donna nel periodo del trasporto di un bambino dovrebbe dimenticare le scarpe col tacco alto (quando le indossa, la localizzazione del feto nel ventre materno può cambiare, anche i tacchi possono provocare vene varicose) e riposare più spesso. Se il dolore causa grave disagio alla schiena, il medico curante ti consiglierà di limitare lo sforzo fisico e di prescrivere integratori di calcio.

Possibile minaccia di aborto spontaneo

In questo caso, il dolore che sorge nella parte posteriore non è più chiamato disagio. Sono più come i dolori acuti durante le mestruazioni, durante le contrazioni imminenti o l'intossicazione intestinale. E se questi dolori sono accompagnati anche da una perdita di sangue, allora molto probabilmente, il medico sospetterà la minaccia di aborto. Naturalmente, non c'è bisogno di fare a meno di uno specialista e se si verificano tali sintomi, si dovrebbe contattare immediatamente il medico.

Dovrei avere paura delle mamme sane di mal di schiena?

Se il tuo dolore non ha nulla a che fare con i sintomi di cui sopra, non devi andare nel panico. Le denunce di dolori nella parte bassa della schiena nelle prime fasi del trasporto di un bambino sono un fenomeno completamente naturale e, si potrebbe dire, innocuo. In questo momento ci sono grandi cambiamenti nel corpo di una donna.

Poiché l'arrotondamento della pancia è appena percettibile, tutti gli organi del futuro corpo della madre iniziano a lavorare più intensamente (nelle primissime settimane). Sotto l'influenza del cambiamento degli ormoni, tutti i legamenti delle articolazioni dell'anca e della zona lombare vengono ammorbiditi (approssimativamente per un periodo di 5-6 settimane, quindi il bacino si prepara per lo stretching), nella decima settimana il bambino cresce attivamente nell'utero e l'utero inizia ad aumentare di dimensioni. Di conseguenza, aumenta il peso corporeo di una donna incinta. Il midollo spinale è sovraccarico, poiché il carico principale cade sul sistema muscolo-scheletrico. Vale la pena notare che il dolore si verifica non solo nella parte posteriore, ma anche nell'addome inferiore.

IL VERDETTO

Quindi, il più delle volte i dolori lombari durante il primo trimestre di gravidanza nelle donne sono associati alla trasformazione generale del corpo e non sono patologici. Tuttavia, se avverti dolore, dovresti comunque consultare il medico, in modo da escludere il suddetto o qualsiasi altra malattia che causa dolore lombare.

Consulenza di esperti

Come facilitare il benessere nelle fasi iniziali della gravidanza? Ostetrici e ginecologi consigliano alle donne sane durante il primo trimestre di gravidanza di muoversi di più, di andare in piscina, di lasciarsi trasportare dallo yoga, di non trascurare la ginnastica per le donne incinte, inclusi esercizi con una palla speciale (fitball). Il rispetto di tali raccomandazioni rafforzerà i muscoli della schiena e, di conseguenza, allevia le spiacevoli sensazioni e prepara il corpo della futura madre per il parto.

E in tempi recenti, gli esperti ritengono necessario indossare una benda prenatale di supporto nell'addome, poiché aiuta ad alleviare la colonna vertebrale, il che rende molto più facile per una donna portare un bambino.

Per le donne con grave dolore alla schiena, si raccomanda il riposo e la supervisione costante da parte di uno specialista.

Vedi anche:

  • prevenzione

Quando una donna porta un figlio, il suo corpo lavora in una modalità più intensa. In questo caso, un forte carico sui reni. Durante la gravidanza aumenta la probabilità di sviluppare varie malattie, inclusa la malattia renale. Pertanto, se una donna ha dolore ai reni durante la gravidanza, dovrebbe consultare un medico il prima possibile.

Perché il dolore ai reni durante la gravidanza:

  • dovuto al fatto che l'utero allargato impedisce il deflusso di urina dai reni;
  • a causa dello sviluppo di malattie del sistema urinario;
  • la gravidanza può essere un fattore stimolante che contribuisce alla esacerbazione della urolitiasi o della pielonefrite.

Le malattie del rene in una donna incinta possono influenzare negativamente il feto in modo abbastanza negativo: possono provocare aborto spontaneo o parto prematuro, ipotiroidismo fetale, infezione e altre spiacevoli conseguenze.

I sintomi della malattia renale

Durante la gravidanza, il dolore può verificarsi in diverse parti del corpo, ma soprattutto spesso e severamente in una donna incinta, la sua schiena può far male. È abbastanza difficile da capire da soli, se i tuoi reni sono in gravidanza o se i tuoi reni sono feriti, ma ci sono altri sintomi di malattie renali:

  • dopo aver urinato, il paziente si sente come se la vescica non fosse completamente vuota;
  • l'atto della minzione è accompagnato da disagio, dolore o sensazione di bruciore;
  • la minzione diventa frequente;
  • il paziente può sviluppare nausea e vomito, brividi, mal di testa;
  • perdita di appetito;
  • nell'analisi delle proteine ​​delle urine viene rilevato;
  • dolore al lato, basso addome e parte bassa della schiena;
  • il dolore non scompare anche se la donna cambia la posizione in una più comoda e confortevole;
  • appare l'ipersensibilità, i tocchi diventano dolorosi;
  • i dolori renali sono doloranti persistenti.

Malattia renale causata durante la gravidanza

La malattia renale può manifestarsi senza sintomi o travestimenti come infezioni virali respiratorie acute, un attacco di appendicite, intossicazione alimentare, ecc. La più comune malattia renale in donne in gravidanza è la pielonefrite, la glomerulonefrite, la urolitiasi.

La pielonefrite che è comparsa per la prima volta durante la gravidanza è chiamata gestazionale. Pyelonephritis gestazionale si sviluppa abbastanza spesso - nel 6% di donne incinte. Di solito inizia nella seconda metà della gravidanza. Inoltre, durante la gravidanza, la pielonefrite cronica può peggiorare, che in precedenza aveva scarso effetto o addirittura era asintomatica. Lo sviluppo della pielonefrite o la sua esacerbazione durante la gravidanza si verifica a causa di cambiamenti ormonali, alterazioni del flusso di urina e aumento del carico sui reni.

Se il rene destro fa male durante la gravidanza, può essere una manifestazione di pielonefrite, perché il rene destro a causa della sua posizione anatomica (si trova leggermente sotto la sinistra) è più suscettibile all'urina stagnante e alla successiva moltiplicazione dei batteri patogeni. La pielonefrite si manifesta con un forte aumento della temperatura corporea fino a 40 ° C, aumento della minzione e dolore, dolore lombare e febbre.

La glomerulonefrite può svilupparsi dopo un mal di gola. Si manifesta menomazione visiva, mal di testa, vertigini, gonfiore del viso e dell'addome, aumento della pressione sanguigna e dolore nella regione lombare.

Durante la gravidanza nel corpo di una donna, tutti i processi metabolici cambiano drasticamente: metabolismo ossalico e acido urico, metabolismo del fosforo-calcio, ecc. Anche durante la gravidanza, il tono della pelvi diminuisce, gli ureteri si espandono, la concentrazione di urina aumenta e il suo deflusso peggiora. Tutto ciò può provocare o accelerare la formazione di calcoli renali. Se il rene sinistro fa male durante la gravidanza o destra, allora questo può indicare l'urolitiasi. Il sangue appare nelle urine. Il dolore renale nella urolitiasi è molto acuto, dà nell'inguine, nella gamba o nel perineo. Tale dolore si riduce solo dopo lo scarico delle pietre.

Trattamento della malattia renale durante la gravidanza

Se i reni si danneggiano durante la gravidanza, non provare a curarli da soli. Non appena compaiono i primi sintomi di malattia renale o addirittura di sospetto, la donna incinta dovrebbe segnalare le sue preoccupazioni al suo ginecologo. Il medico prescriverà ulteriori test ed esami, potrebbe essere necessario consultare altri specialisti.

È molto importante quanto tempo i reni iniziano a ferire. Il trattamento viene selezionato in base alla durata della gravidanza, alle condizioni generali della donna incinta, alla stessa malattia renale e alla sua forma.

Nel primo trimestre, in genere non è necessario assumere potenti farmaci, poiché possono influire negativamente sulla formazione del feto. In questo caso, il medico prescrive per il trattamento, principalmente rimedi a base di erbe innocuo. Tali farmaci agiscono delicatamente, non influenzano il feto, hanno un effetto antimicrobico, diuretico, anti-infiammatorio sul corpo del paziente. Va tenuto presente che molte piante sono anche controindicate nelle donne in gravidanza, dal momento che possono provocare un aborto spontaneo. Pertanto, non automedicare durante la gravidanza.

Quando la pielonefrite deve essere prescritta antibiotici, ma solo quelli che non hanno un effetto fortemente dannoso sul feto. I farmaci diuretici sono anche necessari per il trattamento delle malattie renali, ma per non danneggiare il feto, vengono sostituiti con effetti diuretici sicuri e delicati, preparati a base di erbe.

In caso di malattia renale durante la gravidanza, è necessario limitare il consumo di alimenti e cibi fritti, acidi, piccanti e salati. Dopotutto, tale cibo, penetrando nel corpo, irrita la mucosa della vescica e rallenta il recupero. Quando i reni si danneggiano durante la gravidanza, è possibile aggiungere alla vostra dieta succo di mirtillo e diuretici preparati a base di erbe, che contribuiranno ad eliminare le tossine e il fluido in eccesso dal corpo.

prevenzione

Dalle primissime fasi della gravidanza dovrebbero seguire alcune regole che aiuteranno a ridurre il carico sui reni e prevenire le loro malattie:

  • è necessario rifiutare o ridurre il più possibile l'uso di tali prodotti come pane bianco, legumi, cibi grassi, fritti, salati e piccanti;
  • la quantità di acqua pura che bevete al giorno dovrebbe essere al livello di 2 litri;
  • a scopo di prevenzione, è possibile aggiungere succo di mirtillo alla vostra dieta: è usato non solo per il trattamento delle malattie renali, ma anche per la loro prevenzione;
  • si dovrebbe rifiutare di indossare biancheria intima stretta, collant e pantaloni;
  • la biancheria intima per le donne incinte dovrebbe provenire da materiali naturali a rapido assorbimento;
  • Le donne incinte dovrebbero indossare abiti adeguati alla loro posizione: dovrebbero essere liberi e non fare pressione sullo stomaco;
  • durante la gravidanza, non si può tollerare e consentire alla vescica di traboccare, se si vuole andare in bagno, è necessario visitare la stanza da bagno più spesso;
  • mantenere l'igiene personale;
  • meglio durante la gravidanza per fare una doccia e smettere di fare il bagno.

Quando si pianifica una gravidanza, al fine di evitare inutili complicazioni con i reni e altri organi e sistemi, è necessario sottoporsi a una visita medica completa e trattare tutte le infezioni croniche.

Come comportarsi se i reni fanno male durante la gravidanza - cosa fare per curare e prevenire la malattia

Nel processo di portare un bambino c'è una completa ristrutturazione del corpo, aumentando il carico sugli organi interni, che sono costretti a lavorare per due. Quando i reni sono feriti durante la gravidanza, questo è un segnale allarmante sui problemi nel sistema vitale.

Gli organi emuntori svolgono un ruolo speciale, lavorando intensamente fin dall'inizio del primo trimestre. I reni sono responsabili della pulizia del sangue di sostanze tossiche e la salute del bambino e della futura madre dipendono dal loro lavoro.

Quanto è pericoloso il dolore ai reni durante la gravidanza: le conseguenze e le possibili complicanze

I reni possono ferire durante la gravidanza? La risposta a questa domanda è inequivocabile: possono! La malattia renale nelle donne in gravidanza non è sempre possibile riconoscerla in tempo. Una donna avverte dolore nella parte bassa della schiena, prendendoli per gli effetti collaterali della gravidanza nei periodi successivi. La mancata comprensione della vera natura del dolore esaspera il problema, quindi è importante consultare un medico se compaiono segni di alterazione del funzionamento del sistema escretore.

Le conseguenze delle malattie degli organi di escrezione dipendono dal tipo e dal grado di abbandono del processo patologico, dalle condizioni generali del corpo, dalla scelta del metodo di trattamento. Se la patologia viene rilevata in una fase precoce, è sufficiente sottoporsi a un breve ciclo di terapia a casa. Nei casi più gravi, l'esito della malattia può essere fatale per la madre e il bambino, quindi il medico può suggerire di interrompere la gestazione. La presenza di infezione nel sistema escretore è la causa dell'infezione del feto e delle patologie dello sviluppo prenatale.

Cause del dolore

Se i reni si danneggiano durante la gravidanza, è necessario comprendere la causa della condizione. Le malattie renali comuni includono: pielonefrite, urolitiasi, glomerulonefrite.

pielonefrite

Lesione batterica della pelvi renale, coppe e tessuto parenchimale.

Il risultato della penetrazione di microrganismi patogeni diventa un processo infiammatorio, caratterizzato da:

  • febbre;
  • debolezza generale e malessere generale;
  • indolenzimento sul lato sinistro o sul lato destro, a seconda di quale degli organi escretori è interessato;
  • minzione frequente e scolorimento delle urine.

Chi sviluppa la pielonefrite durante la gravidanza? La pielonefrite gestazionale colpisce il 6-7% delle donne incinte, che è associata al ristagno delle urine nel lume degli ureteri e ad una diminuzione delle difese dell'organismo. Di conseguenza, vengono attivati ​​microflora patogeni e condizionatamente patogeni. Il paziente lamenta un brusco deterioramento della salute, nella regione lombare appare un forte dolore. L'analisi delle urine mostra la presenza di proteine, leucociti e globuli rossi.

Scopri ulteriori dettagli:

urolitiasi

Per lo sviluppo del bambino richiede un gran numero di micro e macronutrienti, che il bambino può ricevere esclusivamente dalla madre. La malnutrizione causa cambiamenti nel rapporto tra calcio e fosforo nell'organismo materno, portando a uno squilibrio degli acidi organici. Fallimenti dei processi biochimici portano alla formazione di strutture solide - urolitiasi.

L'espansione della pelvi renale e degli ureteri, caratteristica delle donne incinte, aggrava il problema. Sullo sfondo di una diminuzione del tono della muscolatura liscia, l'urina ristagna in queste strutture, portando alla formazione di sabbia o pietre.

Segni di urolitiasi:

  1. Dolore acuto alla schiena a sinistra oa destra, trasformandosi gradualmente nell'inguine.
  2. Sangue nelle urine.
  3. Riduzione delle sensazioni dolorose dopo il rilascio di calcoli.

A volte i calcoli non vanno via, accumulandosi nella vescica, portando allo sviluppo della cistite.

glomerulonefrite

La glomerulonefrite è un processo autoimmune che porta a reazioni infiammatorie nei glomeruli renali. Il parenchima colpito muore gradualmente, sostituendosi al tessuto connettivo. La malattia si sviluppa dopo infezioni respiratorie acute o influenza, quando i complessi immuni trasferiti ai nefroni con il sangue causano la distruzione delle strutture tissutali. La circolazione del sangue peggiora, le funzioni di urination sono rotte.

I sintomi della glomerulonefrite non sono caratteristici, hanno diverse opzioni per il corso:

  1. Nefrosica. Caratterizzato dall'oliguria, dall'aspetto di gonfiore del viso e degli arti, i test delle urine mostrano proteinuria.
  2. Ipertensiva. Manifestato dall'aumento della pressione sanguigna senza altri sintomi associati.
  3. Gematuricheksy. Il paziente può rilevare il sangue nelle urine in assenza di altri sintomi.
  4. Misto. Oliguria, proteinuria, ematuria ed edema sono accompagnati da un aumento della pressione sanguigna.
  5. Latente. Non si manifesta, tuttavia, può essere diagnosticato per caso, quando i globuli rossi vengono rilevati nei test delle urine.

La ricerca prematura di un aiuto medico minaccia di insufficienza renale cronica e patologie del feto, fino a un aborto spontaneo nel primo trimestre, parto prematuro o parto prematuro alla 29-39 settimana di gravidanza.

Come identificare la malattia - sintomi del dolore

Praticamente ogni donna sperimenta il mal di schiena alla 38a settimana di gravidanza, poiché la crescita attiva del feto provoca un aumento della pressione sugli organi interni. Ma cosa fare se i reni fanno male e come differenziare la patologia?

Fare riferimento al terapeuta è necessario quando i seguenti sintomi:

  • dolore persistente o parossistico nella regione lombare;
  • febbre, debolezza, febbre;
  • frequente desiderio di urinare, accompagnato da sensazioni dolorose o perdite di sangue;
  • decolorazione delle urine;
  • dolore nella vescica e nell'uretra;
  • gonfiore del viso o degli arti, soprattutto al mattino.

Dato il tradimento delle malattie renali, è impossibile impegnarsi in auto-diagnosi e autotrattamento. La diagnosi può essere fatta dall'urologo dopo un esame completo del paziente e i test necessari. Inoltre, il paziente dovrà sottoporsi a un'ecografia o a una risonanza magnetica per determinare il grado di complessità del processo infiammatorio.

Nell'infiammazione acuta, è importante condurre un trattamento immediato con l'uso di medicinali, antibiotici e agenti fitoterapici. La presenza di una forma lieve di patologia renale richiede al paziente di seguire la dieta e utilizzare prodotti sicuri a base di piante.

Metodi di trattamento

A seconda della complessità del processo e del suo impatto sul corso del trasporto, il medico ti offrirà un trattamento a casa o in ospedale. L'autotrattamento è severamente proibito a causa del pericolo per la vita e la salute di una donna e del suo bambino non ancora nato.

Il terapeuta seleziona i regimi di trattamento in base alla durata della gravidanza, al grado di sicurezza dei farmaci per il feto, alle condizioni generali del paziente. Specialmente accuratamente scelti farmaci nelle fasi iniziali, quando la formazione di organi e tessuti del bambino.

I farmaci più potenti hanno proprietà teratogene, innescando una violazione dell'embriogenesi e anomalie fetali. Nel primo trimestre sono preferiti gli agenti fitoterapici. L'eccezione è una condizione pericolosa per la vita di una donna quando l'uso di antibiotici è l'unico modo per normalizzare una situazione.

Il trattamento di pyelonephritis in forma affilata comporta l'uso di un complesso di mezzi:

  • Antibiotici. Necessario per l'esposizione diretta a agenti infettivi. Impediscono la diffusione dei batteri, favorendo la guarigione. In questo caso, gli antibiotici possono avere un effetto negativo sul nascituro, quindi vengono selezionati individualmente e utilizzati con cautela.
  • Rimedi sintomatici. Aiutano a migliorare il benessere del paziente, eliminare il dolore e il calore.
  • Fitopreparati. I mezzi a base vegetale con un lieve effetto diuretico aiutano a fermare il processo infiammatorio e alleviare i crampi.

Medicina popolare

Come evidenziato dal feedback lasciato dalle donne incinte, la medicina tradizionale fornisce buoni risultati nel trattamento degli organi urinari. Cosa devo fare se i miei reni fanno male? Eliminare i sintomi con decotti, infusi e tè dalle piante medicinali.

I rimedi popolari quando si trasporta un bambino non sono sicuri, quindi dovrebbero essere usati secondo la prescrizione del medico.

  • Decotto di corntail. 3 cucchiai di stimmi essiccati versare un litro di acqua bollente, fate sobbollire a fuoco basso per mezz'ora. Brodo filtrato raffreddato per bere ¼ di tazza 3-4 volte al giorno.
  • Infuso di foglie di uva ursina, equiseto e mirtillo rosso. Prendere un cucchiaio di ogni componente, versare un bicchiere di acqua bollente, lasciare per 2 ore. Per migliorare le proprietà curative, aggiungi 100-200 milligrammi di mummia. Bere decotto per mezz'ora prima dei pasti tre volte al giorno.
  • Melograno fresco Succo di melograno appena spremuto da bere al mattino e alla sera in un bicchiere, così come prima di mangiare la tazza.
  • Foglie di uva ursina e rosa selvatica 1: 1 versate 200 ml di acqua e date fuoco. Dopo aver fatto bollire il liquido cuocere per altri 5 minuti. Dopo il raffreddamento, filtrare, bere al mattino e alla sera 100 ml di brodo.

Si raccomanda di considerare attentamente la dieta, limitare la quantità di proteine ​​nella dieta, ma allo stesso tempo aumentare il contenuto calorico del cibo grazie all'inclusione di carboidrati leggeri. Mangia regolarmente zuppe di verdure, cibi con acido lattico, frutta fresca e cereali al vapore. Sostituire burro e altri grassi animali con olio vegetale ricco di acidi grassi polinsaturi. Mangia porzioni frazionarie almeno cinque volte al giorno, ma non mangiare troppo.

Nonostante il fatto che la medicina tradizionale abbia un atteggiamento positivo verso il riscaldamento, è severamente vietato applicare i riscaldatori alla parte posteriore nella fase di infiammazione acuta. Tali azioni possono migliorare il processo infiammatorio e il gonfiore dei tessuti circostanti.

Prevenzione delle malattie

Per non danneggiare i reni durante il parto a 37 settimane e nei periodi precedenti, il carico sul sistema escretore dovrebbe essere ridotto al minimo.

Ciò consentirà la conformità con una serie di semplici regole:

  1. Ogni giorno segui le regole d'igiene per evitare l'infezione.
  2. Utilizzare indumenti intimi gratuiti realizzati con materiali naturali, scartare abiti aderenti sintetici.
  3. Evitare l'ipotermia.
  4. Prova a bere molti liquidi. È auspicabile che la futura madre abbia bevuto almeno due litri di acqua minerale senza gas al giorno.
  5. Non dovrebbe essere tollerato a lungo con la voglia di urinare. Se necessario, visita il bagno, specialmente di notte.
  6. Le basi della dieta dovrebbero essere i cibi vegetali. Ridurre al minimo l'uso di sottaceti e carni affumicate.
  7. In presenza di malattie croniche del sistema escretore, visita regolarmente il medico.
  8. Esegui regolarmente esercizi fisici, un supporto con cui viene inserito in qualsiasi clinica prenatale.

Dolore ai reni dopo il parto

Molte donne lamentano dolore alla schiena dopo il parto, che è peggio di notte. Le giovani madri sono alla ricerca di informazioni sui forum, da dove provengono e quali misure possono essere prese. Infatti, uno dei problemi più comuni è il sovraccarico lombare, il pizzicamento dei nervi intervertebrali, l'allungamento dei muscoli spinali. Tuttavia, questi sintomi possono essere associati a patologie infiammatorie degli organi del sistema escretore.

Se una donna incontra pielonefrite, urolitiasi o glomerulonefrite durante la gestazione, dovresti visitare immediatamente il tuo terapeuta. Dopo la nascita, il sistema immunitario della madre si indebolisce, aprendo la strada alla microflora patogena e condizionatamente patogena. Se compaiono uno o più segni di patologia renale, assicurati di andare dal medico e fare tutti i test necessari.

conclusione

La prevenzione tempestiva, la diagnosi, il trattamento degli organi di scarico delle donne portatrici del feto mirano a preservare la salute della futura mamma e del suo bambino. Se durante la gravidanza si nota che il rene, il rene destro o sinistro fa male, visitare immediatamente un ostetrico-ginecologo e un medico generico.

Altri Articoli Su Rene