Principale Cisti

Cause della malattia renale

La malattia renale è al primo posto tra i processi patologici degli organi interni. Disturbi nel sistema escretore influenzano negativamente la condizione di tutto l'organismo. Le tossine non ridotte influenzano negativamente i processi vitali. Il compito della medicina è identificare le cause delle malattie renali, creare le condizioni per il loro normale lavoro.

I nostri lettori raccomandano

Il nostro lettore regolare si è liberato dei problemi renali con un metodo efficace. Ha controllato su se stessa - il risultato è al 100% - completo sollievo dal dolore e problemi con la minzione. Questo è un rimedio naturale alle erbe. Abbiamo controllato il metodo e abbiamo deciso di consigliarlo a te. Il risultato è veloce. METODO EFFICACE.

Classificazione delle cause

I reni di un adulto al giorno passano attraverso circa 200 litri di liquido. Deve essere accuratamente pulito dalle scorie, farlo tutto il giorno. Per eseguire tale lavoro, gli organi del sistema escretore devono avere un certo margine di sicurezza, essere resistenti alle infezioni, alle infiammazioni e alle influenze esterne negative.

Cause indirette

La base per l'insorgenza di malattie renali può essere la malnutrizione. Il sistema escretore è difficile far fronte a un eccesso nella dieta di sale, zucchero, alcool. I prodotti scaduti causano anche problemi di digestione, poiché contengono molte sostanze nocive. Le proteine ​​devono essere rimosse dal corpo, questa responsabilità ricade sui reni. I prodotti di degradazione proteica che non vengono allevati in modo tempestivo verranno trasformati in pietre. L'eccessivo consumo di cibi salati o dolci porta a un cambiamento nell'equilibrio di acqua e sali. Il rifiuto totale del sale è impossibile, è anche necessario per il corpo, senza di esso si può sviluppare insufficienza renale.

Un'altra ragione indiretta è la forte perdita di peso. Ogni rene è posto in una sorta di capsula grassa che lo protegge, lo sostiene ad un certo livello all'interno del corpo. Diete brucia-grassi "spogliano" questi importanti organi del sistema escretore, privandoli di condizioni di lavoro confortevoli.

L'uso di grandi quantità di bevande alcoliche deboli e alcoliche influisce seriamente sul lavoro dei reni. Devono abbattere, quindi rimuovere i componenti nocivi anche di birra e cocktail. L'alcol ha una qualità sgradevole - disidrata il corpo. In primo luogo, un aumento del volume di liquidi viene fatto passare attraverso i reni, poiché il corpo tende a liberarsi rapidamente di sostanze tossiche, rinunciando all'intera riserva di umidità. Poi c'è una carenza d'acqua, di conseguenza, il sangue diventa spesso, è più difficile filtrarlo.

La stitichezza può anche causare malattie renali. Le masse di feci che non sono in grado di uscire naturalmente, iniziano a marcire. Le sostanze tossiche insieme a tutto saranno assorbite attraverso la parete intestinale nel sangue. Così, loro continueranno ancora la loro strada tra i reni, forse più di una volta. In questo caso, può essere trasportata un'infezione.

L'esposizione al caldo e al freddo può anche causare malattie renali. Con forte calore, si verifica un'intensa sudorazione, c'è una mancanza di liquidi nel corpo e l'equilibrio di acqua e sali è disturbato. Il sangue si infittisce, i reni sono più difficili da filtrare. A basse temperature, si verifica uno spasmo riflesso del sangue e dei vasi linfatici. Ciò complica il funzionamento dell'intero sistema escretore.

La ragione successiva è il superlavoro, l'eccessivo sforzo fisico, le esperienze morali che indeboliscono le difese del corpo. Qualsiasi infezione attraverso il sangue raggiunge tutti gli organi interni. Ma combatterà il sistema escretore. Prima che la microflora patogena filtrata venga rimossa dal corpo, risiede nei reni per un po '. A volte questo è sufficiente a causare l'infezione dell'organo stesso.

Un altro motivo sarebbe sottovalutato fino alla fine della malattia. Particolarmente dannoso per i reni è la carie. Costantemente con la saliva, una persona ingerisce una grande quantità di tossine dai denti danneggiati. I reni devono eliminare questa miscela tossica tutto il giorno.

Fattori che influenzano la condizione dei reni

Ci sono condizioni negative nella vita di una persona che provocano l'insorgenza di una malattia o condizione patologica per i reni. Se riesci a evitare o ridurre l'influenza di questi fenomeni, sarai in grado di mantenere la salute dell'intero organismo.

Fattori che influenzano negativamente la condizione dei reni:

  • il fumo;
  • malattie croniche;
  • la gravidanza;
  • ipertensione;
  • diabete mellito;
  • l'obesità;
  • assunzione incontrollata di antibiotici;
  • uso insufficiente di acqua pulita.

Quando fumano, le sostanze tossiche intrappolate nel sangue saranno filtrate dai reni. In un fumatore medio, il carico sui reni aumenta di 400 volte. Nelle malattie croniche vengono prescritti farmaci che devono essere consumati continuamente, a volte in grandi quantità. Tutti i prodotti chimici sono sottoposti a pulizia attraverso il sistema escretore. Molti farmaci sono aggressivi, con l'uso a lungo termine può causare danni agli organi interni.

In attesa del bambino, tutti gli organi e i sistemi della madre lavorano con un doppio carico. Particolarmente difficile è gli organi del sistema escretore. Questo è evidente nella tossicosi nella fase iniziale. I reni dell'organismo materno sono addestrati a cooperare già con due corpi. L'ipertensione arteriosa fa male a tutto il corpo. Colpisce le navi renali, che sconvolge il lavoro dell'intero organo.

Nel diabete, il sangue nel sistema escretore viene fornito con un'alta quantità di zucchero e un grande volume di liquido. Ciò porta ad un aumento della pressione nei glomeruli renali. Di conseguenza, il sangue viene purificato peggio, ci sono tossine, prodotti di decadimento. A poco a poco, inizia l'insufficienza renale. Se c'è eccesso di peso, i depositi di grasso eserciteranno una pressione sui reni, eliminandoli dal normale ritmo di lavoro. Allo stesso tempo, il tono vascolare è significativamente ridotto, il che influenza negativamente anche il funzionamento del sistema escretore.

L'assunzione incontrollata di antibiotici è pericolosa per il sistema escretore. Queste medicine hanno molti effetti collaterali. Particolarmente leggero da usarli per l'automedicazione. Il medico nella nomina di tali farmaci prende in considerazione molti aspetti, scrive fondi aggiuntivi per ridurre gli effetti negativi. Gli antibiotici causano irregolarità nel processo di circolazione del sangue, influenzano la quantità di urina, l'urea nel sangue. Durante il trattamento, vi sono violazioni del processo di assorbimento ed escrezione. Questo è il motivo per cui l'uso di antibiotici è necessario sotto lo stretto controllo del medico con la consegna dei test.

Con un uso insufficiente di acqua pulita, i reni saranno i primi a soffrire, poiché hanno bisogno di liquidi per la filtrazione. Microbi e batteri sono fissati, non lavati via dai flussi di liquidi. Anche la sabbia si deposita formando calcoli renali. Per la prevenzione di molte malattie del sistema escretore, si raccomanda di bere molti liquidi e una minzione proporzionata. Questo semplice metodo può lavare i reni da batteri e sabbia.

Manifestazione della malattia

Spesso le malattie renali non si manifestano con segni espressivi. Una persona impara sulla fase avanzata della malattia di questo organo all'esame per un'altra ragione. I primi sintomi possono manifestarsi quando i reni non funzionano più. È necessario monitorare attentamente la loro salute, alle prime manifestazioni di disturbi per chiedere chiarimenti al medico.

  • gonfiore sul viso, arti inferiori;
  • dolore nella colonna lombare;
  • affaticamento senza motivo;
  • scolorimento delle urine;
  • urina torbida;
  • ipertensione;
  • aumento o diminuzione del volume di urina;
  • diminuzione dell'appetito;
  • aumento della sete.

La sindrome di insufficienza renale è secchezza, un sapore sgradevole in bocca, proteine ​​nelle urine, perdita di tono muscolare, a causa delle quali dita e mani iniziano a tremare.

Misure preventive

È possibile prevenire lo sviluppo di tali violazioni gravi. Se sarà difficile combattere con anomalie congenite della struttura degli organi, allora è del tutto possibile per tutti ridurre l'influenza di fattori negativi. Le misure preventive consistono nel rifiuto di cattive abitudini che intasano il corpo, costringendo i principali organi filtranti a lavorare intensamente senza riposo.

Utile cibo bilanciato con un contenuto ridotto di proteine, sale, conservanti andrà a beneficio dei reni, di tutto il corpo. Ciò ridurrà il peso, il che danneggia anche il sistema escretore, poiché esercita un'ulteriore pressione sugli organi e sui vasi sanguigni.

È utile condurre l'allenamento in direzione aerobica. A partire da 30 minuti al giorno, portando tre di questi corsi durante il giorno. Migliorare la circolazione sanguigna aiuterà il sistema escretore a filtrare più facilmente, evitare il ristagno e portare a infezioni.

Al fine di evitare la necessità di evitare l'uso irragionevole di farmaci antidolorifici. È necessario consultare il proprio medico, trovare sostituti per sbarazzarsi del dolore. Questi sono gel per articolazioni, balsami per la testa, altri mezzi. Compresse, tinture - tutto ciò che passa attraverso il sistema digestivo è destinato ad essere nei reni. Se possibile, dovresti provare a provare altri metodi.

È importante ricordare che il funzionamento dell'intero organismo dipende dal lavoro del sistema escretore. Un organo separato può essere trattato per un lungo periodo, ma questo non porterà risultati, perché tutto all'interno di una persona è interconnesso. Se non si pulisce il filtro principale, non ci sarà alcun punto nel trattamento. La cosa migliore è che la ripresa dovrebbe iniziare con i reni, quindi aiuteranno il resto degli altri organi interni e sistemi a recuperare.

È possibile sconfiggere la malattia renale grave!

Se i seguenti sintomi ti sono familiari di prima mano:

  • mal di schiena persistente;
  • difficoltà a urinare;
  • violazione della pressione sanguigna.

L'unico modo è un intervento chirurgico? Aspetta e non agire con metodi radicali. Cura la malattia è possibile! Segui il link e scopri come lo specialista consiglia il trattamento.

§ 34. Malattie degli organi urinari

Soluzione dettagliata del § 34 sulla biologia per gli alunni dell'ottava classe, autori V.V. Pasechnik, A.A. Kamensky, G. G. Shvetsov 2016

Domanda 1. Qual è l'ambiente interno del corpo e qual è la sua composizione?

L'ambiente interno è un fluido che si trova all'interno del corpo, circonda le sue cellule e crea le condizioni per il flusso dei processi vitali in esse.

Domanda 2. Qual è il significato per il corpo umano è la relativa costanza dell'ambiente interno?

L'ambiente interno del corpo si distingue per la relativa costanza della sua composizione, che è una condizione molto importante per l'attività vitale. L'ambiente interno si trova in uno stato di cosiddetto equilibrio dinamico o mobile: varie sostanze vengono costantemente rimosse e rimosse, ma in media il loro contenuto rimane nel range normale. Al fine di garantire la costanza dell'ambiente interno e quindi rendere l'organismo indipendente dall'ambiente esterno in una certa misura, è stato necessario apportare alcuni adattamenti e meccanismi.

Domanda 3. Quali sistemi di organi sono coinvolti nel mantenimento della costanza dell'ambiente interno?

I sistemi circolatorio, respiratorio ed escretore del corpo prendono parte al mantenimento della costanza dell'ambiente interno dell'organismo.

DOMANDE AL PARAGRAFO

Domanda 1. Quali sono le conseguenze di un malfunzionamento degli organi urinari?

I disturbi dei reni portano a cambiamenti nella composizione dell'ambiente interno del corpo. Questo sconvolge il corso di numerose reazioni metaboliche, che portano a un malfunzionamento di tutti gli organi e sistemi del corpo e provoca un pericolo per la vita umana. Se i reni malati producono poca urina, l'acqua viene trattenuta nel corpo e si verifica edema.

Domanda 2. Quali sono le cause principali dell'insufficienza renale?

Attraverso i reni passano ripetutamente tutte le sostanze nel sangue, comprese quelle che possono distruggere le capsule di nefroni: aceto, alcool, sale.

Domanda 3. Quali malattie renali conosci e quali sono le misure per prevenirle?

Una delle malattie degli organi urinari è l'urolitiasi. Le pietre sono solidi che si possono formare nei reni o nella vescica, con conseguente dolore, sanguinamento, infiammazione e fuoriuscita di urina disturbata.

Se i batteri patogeni penetrano nei reni, possono causare un processo infiammatorio nei nefroni - la pielonefrite e distruggere l'epitelio a strato singolo delle capsule di nefroni. In questo caso, grandi molecole e cellule del sangue cominceranno a penetrare dal sangue nelle urine e le proteine, i globuli rossi e i globuli bianchi compaiono nelle urine. Quando le pareti dei tubuli renali sono danneggiate, il riassorbimento nel sangue delle sostanze necessarie, in particolare i sali, è peggiorato. Queste sostanze sono escrete nelle urine, creando così una carenza nel corpo.

Un'altra malattia degli organi di escrezione è cistite - infiammazione della vescica. In una persona sana, l'urina è sterile, ma i batteri possono entrare nella vescica attraverso l'uretra e causare un processo infettivo. Nelle donne, la cistite si verifica più spesso. La cistite, come la pielonefrite, viene trattata con antibiotici.

Sulla base dell'analisi e della sintesi delle tue conoscenze esistenti, stabilisci la relazione tra i sistemi circolatorio umano, digestivo e urinario. Mostra questa relazione come una mappa concettuale. Scola le tue opzioni in classe.

Dal sistema digestivo, il cibo trasformato passa nel sangue, la materia organica è distribuita in tutto il corpo e le cellule con l'aiuto del sangue, e dalle cellule il sangue produce prodotti di scarto del metabolismo che entrano nel rene e vengono eliminati dai sistemi escretori del corpo.

Perché è impossibile vivere senza reni o con reni non funzionanti?

Perché i reni filtrano il sangue e rimuovono le sostanze tossiche dal corpo. Senza i reni, il corpo semplicemente si avvelena e muore.

Come identificare la disfunzione renale?

  • Come si verifica l'insufficienza renale?
  • Sintomi di disfunzione renale
  • Principali fasi della malattia
  • Funzionalità renale compromessa: metodi di trattamento tradizionali

L'insufficienza renale è una condizione molto pericolosa in cui si verifica il malfunzionamento di questi organi. In alcune malattie, la formazione di urina può rallentare, il fluido sarà scarsamente rimosso dal corpo.

Come risultato dell'insufficienza renale, l'equilibrio acido-base, osmotico e salino è disturbato.

Come si verifica l'insufficienza renale?

È importante conoscere i principali tipi di malattie in cui la funzionalità renale può essere compromessa. Le disfunzioni sono di due tipi: cronica e acuta. Ci sono tre ragioni che portano a compromissione dell'attività renale: prenenale, renale e postrenale. Prerenale implica difficoltà con il rifornimento di sangue. La quantità di urina dipende dalla quantità di sangue che raggiunge i reni. Spesso la malattia è causata dal fatto che una persona ha bassa pressione sanguigna: molto poco sangue scorre ai reni, questo ha un effetto negativo sul loro lavoro. La pressione diminuisce se una persona sperimenta uno shock, un grave shock stressante che causa disturbi della circolazione sanguigna. Lo stato di shock è diverso nel grado di origine, può verificarsi a seguito di una grave perdita di sangue o durante un infarto. In questa situazione, c'è il rischio di anuria.

Quali sono le cause renali di insufficienza renale? La definizione implica i segni in cui è influenzato il parenchima, i più comuni sono nefrite interstiziale, intossicazione, trombosi vascolare, se si tocca l'epitelio tubulo, il processo di riassorbimento è disturbato. L'insufficienza renale è una condizione che può svilupparsi con gravi lesioni.

Le cause postrenali dell'insufficienza renale comprendono l'ostruzione acuta degli ureteri. Sembra come risultato di urolitiasi. L'insufficienza renale acuta è significativamente diversa dalla cronica, si sviluppa in modo imprevisto. Con un paziente cronico potrebbe non notare i sintomi. L'insufficienza renale cronica può superare le persone che hanno avuto varie malattie degli organi, malattie che hanno causato la lenta distruzione del parenchima renale attivo e la sua sostituzione con tessuto connettivo. L'insufficienza cronica si verifica spesso con pielonefrite e glomerulonefrite.

Il danno renale è principalmente accompagnato da diversi fattori. Se una persona ha insufficienza renale, il filtraggio avviene in modo insufficiente, c'è un blocco dei tubuli, l'epitelio è allo stesso tempo attenuato, l'urina del corpo non viene completamente eliminata. Nei casi più difficili, il processo di formazione di urina è impossibile. L'urina contribuisce alla rimozione efficace di tossine, componenti tossici, sali minerali, è lei che rilascia il corpo dall'acqua in eccesso. Se è mal formato, le sostanze nocive si accumulano nel corpo, a causa della quale si verifica la sindrome da auto-intossicazione. Con un'alta concentrazione di componenti dannosi, si verifica un danno d'organo.

Sintomi di disfunzione renale

Segni di malattia acuta e cronica hanno alcune somiglianze tra di loro, ma ci sono anche una serie di differenze tra di loro. Quando si verifica lo sviluppo di insufficienza renale acuta, si creano condizioni che ostacolano il lavoro dei reni. Questo è spesso associato a perdita di sangue e shock traumatico. Oliguria è una condizione caratteristica che si verifica nell'insufficienza renale. La malattia implica una diminuzione della quantità giornaliera di urina, inferiore a 500 ml per 1 giorno. Se il paziente ha anuria, la formazione di urina non si verifica. L'anuria dura 2 settimane, mentre vari enzimi, prodotti del metabolismo proteico, ormoni, ecc., Si accumulano nelle urine. Dopo di ciò, c'è un rischio significativo di sviluppare la sindrome da auto-intossicazione: alcuni sistemi corporei possono essere colpiti.

Nel corso di autointossicazione, il disagio nell'addome inizia a disturbare la persona, i sintomi compaiono sotto forma di vomito, mancanza di respiro e grande sonnolenza. È importante fornire al paziente un trattamento tempestivo, altrimenti potrebbe verificarsi la morte. L'edema si osserva sul viso e su alcuni arti e il cuore e i polmoni sono alterati. Dopo due o tre settimane dall'insorgenza dell'insufficienza renale, inizia il periodo di recupero della diuresi. All'inizio, l'urina viene escreta in una quantità di 500 ml, quindi la diuresi si trasforma in una fase di poliuria, quando si osserva un'eccessiva escrezione di urina. Il periodo di recupero inizia gradualmente: i rifiuti tossici accumulati vengono rimossi dall'organismo e le funzioni degli organi interni tornano alla normalità. La malattia renale cronica si manifesta per diversi anni. Ci sono due fasi principali della malattia: conservativa e terminale.

Principali fasi della malattia

Lo stadio conservativo è disfunzione renale, che si verifica gradualmente. Da qualche tempo hanno la capacità di espellere l'urina. Se i nefroni renali vengono ulteriormente distrutti, la condizione può svilupparsi in uno stadio terminale. Nella fase terminale dello sviluppo, si verifica la sindrome uremica.

Si manifesta sotto forma di debolezza generale, il paziente è preoccupato per un mal di testa, mancanza di respiro, spesso c'è un disturbo dell'olfatto e del gusto. Il paziente ha anche prurito della pelle, edema, vomito e un odore di ammoniaca dalla bocca, la formazione di ulcere è caratteristica. Lo stadio terminale della malattia è caratterizzato dalla presenza di disturbi mentali: il paziente spesso sperimenta irritabilità, soffre di insonnia. Oltre a questi sintomi, si verificano disturbi della pressione. È importante riconoscere e curare la malattia nel tempo.

Funzionalità renale compromessa: metodi di trattamento tradizionali

È importante rispettare le misure di prevenzione delle malattie renali e, nell'identificare la malattia, utilizzare i metodi corretti di trattamento. Per ripristinare il lavoro dei reni sono spesso utilizzati metodi popolari. Gli organi dovrebbero essere trattati non solo con le infusioni medicinali, si raccomanda di applicare un massaggio terapeutico, esercizio fisico, cercare di fornire al corpo uno sforzo fisico dosato. È necessario prendere una serie di esercizi speciali che aiuteranno a rafforzare gli addominali, la schiena e i muscoli addominali laterali.

Nel processo di trattamento, è possibile usufruire di tali erbe utili come calendula, achillea, menta, salvia, ginepro, bardana e argentato. Il seguente decotto diventerà un rimedio popolare efficace: è necessario prendere foglie di fragola (circa 10 grammi), foglie di ortica (20 grammi), foglie di betulla (20 grammi), semi di lino (circa 50 grammi). Per preparare un agente di guarigione, è necessario riempire la miscela con un litro di acqua bollente, dovrebbe essere assunto prima dei pasti 100 ml.

Per eliminare i primi sintomi della malattia renale viene spesso utilizzata l'infusione di buccia di cipolla. Per prepararlo, hai bisogno di 3 cucchiaini di buccia di cipolla e 400 ml di acqua bollente. Il farmaco deve essere infuso per 30 minuti, dovrebbe essere preso un cucchiaio tre volte al giorno. Per curare la giada si adatta bene la linfa di betulla, la zucca, il tè alla rosa canina, i fagioli, la marmellata di mirtilli rossi.

Per normalizzare i reni, puoi usare molti decotti, sono tutti preparati molto semplicemente. Uno dei più utili sarà il rimedio mirtillo rosso. Avrete bisogno di 1 cucchiaio di foglie e la stessa quantità di frutta, la miscela viene versata con un bicchiere di acqua bollente, infusa per un'ora, filtrata e presa 1 volta al giorno. Ben pulire i reni aiuterà l'anguria e l'infusione di semi di zucca.

I decotti a base di Dogrose sono un diuretico e sono eccellenti per le malattie renali. Per la preparazione del prossimo strumento avrete bisogno di due cucchiai di buccia di cipolla, tre cucchiai di rosa selvatica e cinque cucchiai di aghi di pino essiccati. Gli ingredienti sono riempiti con acqua bollente (1 l), bolliti e poi infusi per esattamente 12 ore, il decotto viene preso in un bicchiere 4 volte al giorno.

Per prevenire le malattie renali, si raccomanda di mantenere uno stile di vita attivo. Al mattino o alla sera, puoi correre, ma è importante non sovraccaricare il corpo e correre solo a stomaco vuoto. Il lavoro favorevole degli organi è promosso da danze, esercizi per la stampa, che possono includere curve e svolte laterali. Al fine di evitare malattie renali, è necessario abbandonare l'uso di cibi piccanti e salati, è necessario limitare il consumo di cibi grassi e carne, ai reni non piace la carne. L'acqua dolce gassata, gli snack, il consumo eccessivo di spezie e prodotti caseari hanno un effetto negativo sul corpo.

10 segni di funzionalità renale compromessa

L'importanza dei reni per il corpo è difficile da sopravvalutare. Questi organi non solo fanno il lavoro di pulizia del sangue dai prodotti di decadimento e di rimozione del fluido in eccesso. Sono anche responsabili della produzione di alcuni ormoni necessari per il mantenimento dello stato normale del tessuto osseo e per la produzione di globuli rossi - globuli rossi. Con danni ai reni, l'elettrolito, il sale dell'acqua e l'equilibrio acido-base sono disturbati e le sostanze tossiche si accumulano nel corpo. L'insufficienza renale può essere acuta o cronica. Nel secondo caso, la malattia è particolarmente pericolosa perché i suoi sintomi iniziali sono facilmente confusi con segni di altre malattie. Secondo le statistiche, 9 pazienti su 10 non sospettano nelle fasi iniziali dello sviluppo della malattia della sua presenza. Per evitare problemi, è importante sapere in che modo un malfunzionamento dei reni influisce sulle condizioni di una persona.

mancanza di energia

L'accumulo di prodotti di decadimento tossico nel sangue colpisce principalmente il sistema nervoso centrale. I pazienti lamentano costante affaticamento, letargia, perdita di memoria e difficoltà di concentrazione.

Disturbi del sonno

Patologie dei reni causano insonnia notturna in combinazione con sonnolenza diurna. Inoltre, l'apnea notturna è comune in questi pazienti.

Deterioramento della pelle

L'elasticità della pelle è strettamente correlata all'equilibrio del sale marino. In caso di insufficienza renale, l'eccesso di acqua si accumula nel corpo, mentre diminuisce la concentrazione di oligoelementi e sostanze nutritive. La pelle reagisce immediatamente a questo: diventa pallida e secca. I pazienti sono tormentati dal prurito costante.

Cambia il modello di minzione

A seconda della causa e dello stadio di sviluppo della malattia, si possono osservare vari sintomi: minzione frequente, falsi desideri, aumento o diminuzione della produzione di urina. A volte ci sono casi di minzione involontaria o dolorosa. I pazienti lamentano dolore doloroso e opaco nella regione lombare.

Presenza di sangue nelle urine

Normalmente, i reni filtrano solo il liquido in eccesso e i prodotti di decomposizione dal sangue. Quando i filtri renali (nefroni) vengono interrotti, le cellule del sangue iniziano a entrare nelle urine. Più spesso questi sono globuli rossi (quindi l'urina acquisisce una caratteristica tonalità rossastra), ma a volte si riscontrano anche leucociti.

L'aspetto della schiuma nelle urine

In una persona sana, le proteine ​​possono essere rilevate nelle urine solo in tracce. Nell'insufficienza renale, una grande quantità di albumina (la proteina che costituisce la maggior parte dell'uovo di gallina) passa dal sangue alle urine. Al momento della minzione si osserva la formazione di bolle e schiuma anche abbastanza persistente.

Gonfiore delle gambe e dei piedi superiori

Quando la disfunzione renale, non solo l'acqua, ma anche alcuni oligoelementi (come il sodio) sono scarsamente escreti dal corpo. Quando un metabolismo del sale dell'acqua fallisce, il liquido si accumula nelle gambe - si gonfiano.

Crampi muscolari

Molti pazienti affetti da insufficienza renale lamentano che le loro gambe si stanno contraendo. Questo muscolo crampo a causa di uno squilibrio di sodio e potassio nel corpo. Il "colpevole" di questa situazione è spesso insufficienza renale.

Gonfiore costante intorno agli occhi

In questo caso, il cambiamento di aspetto è associato non solo alla ritenzione idrica, ma anche al processo di lisciviazione delle proteine ​​dal corpo.

Appetito peggiore

Il calo di interesse per il cibo a causa dell'intossicazione generale causata dall'accumulo di prodotti di decomposizione. In parallelo, ci possono essere fenomeni come nausea, vomito, dispepsia. Con la progressione della malattia, si manifestano sintomi di anemia e alterazione del tono vascolare.

Con insufficienza renale acuta, lo stato di salute peggiora così rapidamente che una persona cade quasi immediatamente nelle mani dei medici e riceve un aiuto qualificato. Se il disturbo è cronico, la distruzione del tessuto renale (parenchima) può essere abbastanza asintomatica per un periodo piuttosto lungo. Al fine di non iniziare la malattia, è necessario ascoltare attentamente i segnali che il corpo dà. Se ci sono almeno molti dei sintomi descritti, è necessario consultare urgentemente un medico e superare l'esame raccomandato da lui.

Video di YouTube relativi all'articolo:

Istruzione: prima Università medica statale di Mosca intitolata I.M. Sechenov, specialità "Medicina generale".

Trovato un errore nel testo? Selezionalo e premi Ctrl + Invio.

Il lavoro che non è per i gusti della persona è molto più dannoso per la sua psiche della mancanza di lavoro.

La maggior parte delle donne può ottenere più piacere dal contemplare il loro bellissimo corpo nello specchio che dal sesso. Quindi, donne, cercate l'armonia.

Oltre alle persone, solo una creatura vivente sul pianeta Terra - i cani - soffre di prostatite. Questo è davvero il nostro più fedele amico.

Secondo molti scienziati, i complessi vitaminici sono praticamente inutili per gli esseri umani.

Una persona istruita è meno suscettibile alle malattie del cervello. L'attività intellettuale contribuisce alla formazione di ulteriore tessuto che compensa i malati.

Le persone che sono abituate a fare colazione regolarmente hanno meno probabilità di essere obese.

La carie è la malattia infettiva più comune al mondo a cui anche l'influenza non può competere.

Il fegato è l'organo più pesante del nostro corpo. Il suo peso medio è di 1,5 kg.

La malattia più rara è la malattia di Kourou. Solo i rappresentanti della tribù della pelliccia in Nuova Guinea sono malati. Il paziente muore dalle risate. Si ritiene che la causa della malattia sia il consumo del cervello umano.

Le ossa umane sono quattro volte più forti del cemento.

Cadendo da un asino, hai più probabilità di romperti il ​​collo che cadere da un cavallo. Basta non provare a confutare questa affermazione.

La medicina per la tosse Terpinkod è uno dei più venduti, per niente a causa delle sue proprietà curative.

Il residente australiano di 74 anni James Harrison è diventato un donatore di sangue circa 1000 volte. Ha un gruppo sanguigno raro i cui anticorpi aiutano a sopravvivere i neonati con anemia grave. Pertanto, l'australiano ha salvato circa due milioni di bambini.

Il noto farmaco "Viagra" è stato originariamente sviluppato per il trattamento dell'ipertensione arteriosa.

Anche se il cuore di un uomo non batte, può ancora vivere per un lungo periodo di tempo, come ci ha mostrato il pescatore norvegese Jan Revsdal. Il suo "motore" si fermò alle 4 dopo che il pescatore si perse e si addormentò nella neve.

Sembrerebbe, beh, che cosa potrebbe essere nuovo in un argomento così banale come il trattamento e la prevenzione di influenza e ARVI? Tutti sono stati a lungo conosciuti come i vecchi metodi delle "nonne", quello.

Insufficienza renale

I reni sono due organi situati nella cavità addominale su entrambi i lati della colonna vertebrale nel mezzo della schiena, appena sopra la vita. Svolgono diverse funzioni di supporto vitale:

  • purificare il sangue, eliminando gli sprechi e il fluido in eccesso;
  • mantenere l'equilibrio di sale e minerali nel sangue;
  • aiutare a regolare la pressione sanguigna;
  • produrre eritropoietina, che stimola la produzione di globuli rossi;
  • produrre la forma attiva di vitamina D, necessaria per le ossa sane.

Quando i reni sono danneggiati, i rifiuti e i liquidi possono accumularsi nel corpo, causando gonfiore alle caviglie, vomito, debolezza, scarso sonno e mancanza di respiro. Se non si trattano i reni malati, nel tempo possono smettere di funzionare completamente.

descrizione

La perdita della funzionalità renale è una condizione grave e potenzialmente fatale del corpo. Quali sono le cause dell'insufficienza renale acuta? La perdita improvvisa della funzione renale è chiamata insufficienza renale acuta.

Questa malattia ha diverse ragioni principali:

  • Lesione traumatica con perdita di sangue;
  • la disidratazione;
  • Danno renale da shock in infezioni gravi, che è anche chiamato sepsi;
  • Minzione ostruita, con una prostata ingrossata;
  • Esposizione a determinati farmaci o tossine;
  • Complicazioni durante la gravidanza, come eclampsia e preeclampsia.

I maratoneti e altri atleti che non bevono abbastanza liquidi durante l'attività fisica possono soffrire di insufficienza renale acuta a causa della distruzione del loro tessuto muscolare. Dopo tutto, la sua rottura rilascia una grande quantità di proteine ​​nel sangue - la mioglobina, che a sua volta può danneggiare i reni.

Quali sono le cause della malattia renale cronica?

Una malattia in cui si verifica il danno renale e la loro funzione diminuisce, i cui sintomi non scompaiono entro 3 mesi si chiama malattia renale cronica. Questo disturbo è particolarmente pericoloso perché una persona potrebbe non avere alcun sintomo fino a quando un giorno il dolore insopportabile lo trafiggerà. Il diabete (tipi 1 e 2) e l'ipertensione sono le cause più comuni di questa malattia.

Altre cause di malattia renale cronica possono essere anche:

  • Malattie croniche come HIV / AIDS, epatite B e C;
  • Infezione del tratto urinario, chiamata anche pielonefrite;
  • Infiammazione nei piccoli filtri (glomeruli) nei reni. Questo può verificarsi dopo infezione da streptococco e altre condizioni di eziologia sconosciuta.

Malattia del rene policistico, in cui nel corso del tempo si formano cisti piene di liquido nei reni. Questa è la forma più comune di malattia renale ereditaria. Difetti alla nascita si presentano durante il parto, spesso a causa dell'ostruzione delle vie urinarie o delle malformazioni che colpiscono i reni.

Droghe e tossine, inclusa l'esposizione a lungo termine a determinati farmaci e sostanze chimiche, come i FANS (farmaci antinfiammatori non steroidei - Ibuprofene e Naprossene e l'uso di droghe per via endovenosa).

Cos'è la dialisi renale?

La dialisi renale è un processo medico di filtrazione del sangue dai rifiuti pericolosi con l'aiuto di strumenti speciali, sali e liquidi in eccesso. Questa funzione ripristina il sangue per mantenere un normale e sano equilibrio nel corpo. La dialisi implementa molte importanti funzioni renali.

Esistono diversi tipi di dialisi, tra cui:

  1. Emodialisi: il sangue viene filtrato attraverso un dializzatore - un dispositivo speciale.
  2. Dialisi peritoneale: il sangue viene filtrato all'interno del corpo attraverso l'introduzione di una soluzione di pulizia speciale per via endovenosa.

Emodialisi renale

Durante l'emodialisi, il paziente sarà collegato a un dispositivo che si assume il compito di filtrare il sangue nei reni. Prima di iniziare la prima sessione, il medico dovrà assicurarsi che il catetere sia inserito in uno dei vasi sanguigni, con il risultato che il corpo sarà collegato alla macchina filtrante durante ogni sessione. È possibile mantenere la funzione renale, è necessaria una procedura temporanea o permanente. La durata della procedura dipende dalle condizioni individuali e dal grado di danno renale.

Gli esperti raccomandano una procedura di diverse settimane. Durante una seduta di emodialisi, il sangue scorre a poco a poco attraverso un filtro speciale all'interno della macchina. Il filtro lo pulisce dai rifiuti e dai liquidi in eccesso, mantenendo il giusto equilibrio di minerali come il potassio e il sodio. Quando il sangue viene purificato, ritorna nel corpo.

Il paziente spesso ha bisogno di sottoporsi a emodialisi più volte alla settimana. La durata di ciascuna sessione di emodialisi dipende da:

  • Quanto bene i reni svolgono la loro funzione;
  • Quante sostanze nocive sono state raccolte nel sangue dall'ultima seduta di dialisi;
  • Peso del paziente;
  • Il tipo di macchina per emodialisi utilizzata.

Se trovi i primi segni di malfunzionamento dei reni, dovresti contattare immediatamente uno specialista e sottoporti all'esame necessario. Non puoi posticipare tutto per sempre, poiché le conseguenze possono essere molto brutte.

10 sintomi importanti della malattia renale

Due organi a forma di fagiolo, situati nella parte posteriore della cavità addominale appena sopra la vita e su entrambi i lati della colonna vertebrale, sono chiamati i reni.

Svolgono compiti vitali per mantenere la salute del corpo: aiuta a rimuovere i rifiuti, regolare la produzione di globuli rossi, promuovere la produzione di vitamina D, necessaria per le ossa, rilasciare ormoni che regolano la pressione sanguigna, ecc. I reni aiutano a controllare l'equilibrio dell'acqua e la concentrazione di minerali (sodio, potassio, fosforo) ) nel sangue.

Con l'età, i reni possono funzionare peggio. Fattori come il diabete, l'ipertensione, il fumo, l'obesità e l'ereditarietà aumentano in particolare il rischio di malattie renali. È piuttosto difficile diagnosticare malattie renali nella fase iniziale, poiché i loro sintomi sono appena evidenti o sono simili ai segni di altre malattie. Ma più tardi i problemi con i reni diventano evidenti, peggio possono essere le loro conseguenze. Parlaci dei segni più comuni di malattia renale:

1. problemi di urinazione

Questo è forse il primo e più importante sintomo del fatto che i reni hanno cominciato a funzionare male. Il cambiamento può:

  • quantità di urina (su o giù);
  • il suo colore (diventa scuro, brunastro, torbido, con particelle di sangue, schiuma spessa);
  • frequenza di minzione (particolarmente evidente di notte);
  • dolore, bruciore e sensazione di pressione nell'addome inferiore durante la minzione.

Spesso i sintomi compaiono come nella cistite: frequente desiderio di urinare con una piccola quantità di urina.

2. Edema nelle malattie renali

I reni sono responsabili della rimozione dei rifiuti e dei liquidi in eccesso dal corpo. Quando ciò non accade, il liquido non estratto si accumula nel corpo e causa gonfiore. Sono più spesso su braccia, gambe, caviglie, viso e sotto gli occhi. Se i reni non sono in ordine, quando premi la pelle con il dito, puoi vedere come perde il suo colore originale, diventa opaco e pallido per un po '.

3. Affaticamento costante e debolezza

Quando i reni non funzionano correttamente, una persona si sente spesso debole, stanca e senza sforzo fisico. Due cause comuni di questi sintomi sono l'anemia e un accumulo di rifiuti nel corpo. I reni sani creano un ormone chiamato eritropoietina. Aiuta a produrre globuli rossi. Un rene danneggiato riduce la produzione di questo ormone, che porta ad una diminuzione del numero di globuli rossi nel sangue. Inoltre, con una scarsa funzionalità renale, il corpo non può far fronte alla rimozione di sostanze nocive, che provoca la perdita di appetito e quindi la perdita di energia, debolezza e rapido affaticamento.

4. Vertigo

Quando la malattia renale provoca anemia, una persona può periodicamente avvertire capogiri, perdere l'equilibrio, anche in uno stato debole. Questo perché nell'anemia, il cervello non riceve abbastanza ossigeno per il normale funzionamento. La mancanza di ossigeno nella testa è piena di problemi di memoria, concentrazione e sonno. Se una persona ha cominciato a essere frequentemente disturbata da vertigini inspiegabili, scarsa concentrazione e insonnia, allora è necessario sottoporsi ad una visita medica.

5. Mal di schiena inspiegabile

Il mal di schiena o il basso addome inspiegabile è un'altra causa comune di malattia renale. Il dolore può anche essere nella zona delle articolazioni, che può diventare meno mobile e "crunch". Il dolore nella zona lombare e inguinale è spesso causato da calcoli nei reni e nell'uretra. La malattia renale policistica è una patologia ereditaria sotto forma di cisti piene di liquido nei reni. Può causare dolore nella parte bassa della schiena, dal lato o basso addome. Se avverti dolore acuto e spasmi che si diffondono nella parte bassa della schiena o nell'inguine, dovresti consultare immediatamente un medico.

6. Eruzione cutanea e prurito

Frequenti eruzioni cutanee, acne, irritazione e prurito eccessivo sono anche tra i segni di alcuni problemi renali. Il cattivo funzionamento dei reni contribuisce all'accumulo di rifiuti e tossine nel corpo, il che porta a molti problemi della pelle. Un altro segno di malattia renale è uno squilibrio di calcio e fosforo nel sangue, che spesso causa un eccessivo prurito della pelle. Se improvvisamente una pelle sana inizia a cambiare, secca, coperta da acne, prurito, allora è consigliabile consultare un medico il più presto possibile.

7. sapore metallico in bocca

Le malattie dei reni sono spesso accompagnate da uno spiacevole odore ammoniacale dalla bocca e da un sapore metallico in bocca. Questo perché una scarsa funzionalità renale comporta un aumento del livello di urea nel sangue. A sua volta, si scompone in ammoniaca nella saliva, che porta a uno spiacevole odore di ammoniaca dalla bocca. Per lo stesso motivo, spesso si avverte un sapore metallico in bocca, che rende difficile percepire il vero gusto dei piatti.

8. Nausea o vomito

Nausea, vomito e scarso appetito sono segni comuni di problemi con il tratto gastrointestinale in persone con malattie renali. La nausea e il vomito si verificano più spesso al mattino. Quando i reni non sono in grado di filtrare le tossine dannose dal sangue, ciò porta all'accumulo di azoto ureico in eccesso nel sangue. Questo fenomeno stimola la mucosa gastrointestinale e provoca nausea e vomito.

9. Frequenti brividi

Quando una persona sente costantemente i brividi, ci possono essere diverse ragioni per questo. Uno dei più comuni è l'anemia, che può essere causata da una malattia renale. Se una persona si sente fredda anche in una stanza calda senza motivo e la sua temperatura corporea si alza di tanto in tanto, brividi, vertigini, debolezza senza segni di un inizio freddo, cioè un'occasione per pensare alla salute dei reni e farsi esaminare.

10. Respiro affannoso e difficoltà a respirare

La mancanza di respiro è un altro sintomo frequente della scarsa funzionalità renale. Se non sono in ordine, aumenta il volume del liquido nei polmoni, che interferisce con la normale respirazione. La dispnea può anche essere causata da anemia causata da malattia renale. L'accumulo di potassio nel sangue, che è scarsamente filtrato dai reni malati, è irto di aritmie cardiache.

Quali sono le principali cause di insufficienza renale?

Informazioni generali

Insufficienza renale o insufficienza renale è una condizione patologica caratterizzata da una perdita totale o parziale della funzione renale per mantenere la costanza chimica dell'ambiente interno del corpo. L'insufficienza renale si manifesta con i seguenti sintomi:

violazione del processo di formazione ed escrezione di urina;

violazione di acqua salata, acido-base e equilibrio osmotico.

insufficienza renale acuta sviluppa improvvisamente, come conseguenza di tessuto insufficienza renale acuta (ma solitamente reversibile), ed è caratterizzata da una forte riduzione della produzione di urina (oliguria) alla sua completa assenza (anuria).

Cause di insufficienza renale

In termini di patogenesi e sviluppo dei sintomi, si distinguono disfunzione renale acuta e cronica. Le cause della disfunzione renale sono suddivise in:

Le cause prerenali comprendono disturbi circolatori dei reni. Dopo tutto, il processo di filtrazione renale (il primo stadio della formazione delle urine) dipende interamente dalla quantità di sangue che entra nei reni, che a sua volta è determinata dalla quantità di pressione sanguigna. Nella maggior parte dei casi, l'insufficienza renale acuta è causata da un forte calo della pressione sanguigna e dalla quantità di sangue che entra nei reni.

La causa di un calo della pressione sanguigna è una condizione critica - uno shock che è caratterizzato da una compromissione acuta dei processi di circolazione del sangue. Uno stato di shock può verificarsi quando:

grave perdita di sangue;

ferite, ustioni (shock ipovolemico);

in violazione del cuore (shock cardiogeno nell'infarto miocardico);

shock settico (con sepsi);

shock anafilattico (quando specifici allergeni sono somministrati a un organismo sensibilizzato).

Pertanto, con una diminuzione critica della quantità di sangue che entra nei reni, il processo di filtraggio delle urine primarie diventa impossibile e il processo di formazione delle urine si arresta (anuria).

Le cause renali di disfunzione renale comprendono tutte le condizioni patologiche in cui è coinvolto il parenchima renale. Le cause più comuni di danno renale acuto sono:

intossicazione con veleni nefrotropici;

trombosi renale;

Il processo patologico può influenzare sia i glomeruli (glomerulonefrite), interrompendo il processo di filtrazione, sia l'epitelio dei tubuli (nefrite, intossicazione), che porta al loro blocco e alla rottura del processo di riassorbimento.

Una forma di insufficienza renale è il blocco dei tubuli renali con emoglobina dei globuli rossi distrutti, che si verifica durante emolisi massiva o mioglobina nella sindrome da compressione (sindrome da schianto). L'insufficienza renale si sviluppa anche con la rimozione bilaterale dei reni, così come con lesioni massicce di entrambi i reni.

Le cause postrenali includono l'ostruzione acuta degli ureteri di entrambi i reni, che può verificarsi quando:

la compressione della legatura dell'uretere (durante l'intervento chirurgico);

ematoma (per lesioni);

Di regola, la disfunzione simultanea di entrambi gli ureteri è piuttosto rara. A differenza dell'insufficienza renale acuta, che si sviluppa improvvisamente, l'insufficienza renale cronica si sviluppa lentamente e può passare inosservata per un lungo periodo.

Le cause più comuni di disfunzione renale cronica comprendono la malattia renale cronica, caratterizzata da una lenta distruzione del parenchima renale attivo e dalla sua sostituzione con tessuto connettivo. L'insufficienza renale cronica è la fase finale di malattie come:

In alcuni casi, l'insufficienza renale cronica si verifica in conseguenza delle lesioni vascolari renali nell'aterosclerosi e nel diabete. Abbastanza raramente, le malattie ereditarie causano insufficienza renale cronica:

Le basi della compromissione della funzionalità renale di varie eziologie sono i principali meccanismi patogenetici:

diminuzione del processo di filtrazione (in caso di danno glomerulare o diminuzione dell'afflusso di sangue ai reni);

ostruzione dei tubuli renali e necrosi dell'epitelio dei tubuli (con emolisi, avvelenamento);

incapacità di espellere l'urina a causa di una violazione della conduzione del tratto urinario.

Il risultato complessivo di questi meccanismi è la riduzione o la completa cessazione del processo di formazione delle urine. Come è noto, sostanze indesiderate e tossiche, così come l'eccesso di acqua e sali minerali vengono escreti dal corpo. In caso di insufficienza renale, la cessazione della minzione porta all'accumulo di queste sostanze nel corpo, che causa lo sviluppo della sindrome da autointossicazione o uremia.

Lo stato di autointossicazione è causato dall'accumulo nel corpo di una quantità eccessiva di urea (uremia) e altri prodotti di degradazione contenenti azoto di proteine ​​(azotemia). Molti dei prodotti del metabolismo proteico (ammoniaca, indolo, fenoli, ammine aromatiche) sono molto tossici e, a concentrazioni elevate, causano danni a vari organi interni.

Si nota anche un aumento dei livelli ematici:

vari enzimi e ormoni;

L'autointossicazione causa una violazione di tutti i tipi di metabolismo e danni agli organi interni che formano il quadro clinico della funzionalità renale compromessa.

Sintomi di disfunzione renale

Nonostante il fatto che i principali segni di laboratorio di insufficienza renale acuta e cronica siano simili (specialmente nella fase di uremia), l'evoluzione di queste malattie presenta differenze significative. Nello sviluppo della disfunzione renale acuta, si distinguono i seguenti periodi:

Il periodo dell'azione iniziale del fattore patogeno. Vengono create condizioni che interrompono il normale funzionamento dei reni. Le principali manifestazioni cliniche in questa fase sono associate alla malattia di base (perdita di sangue, sepsi, shock traumatico).

Periodo oliguria (anuria). Oliguria è una condizione in cui la quantità giornaliera di formazione e di eliminazione delle urine diminuisce al di sotto di un livello critico (inferiore a 500 ml in 24 ore). Con l'anuria, il processo di formazione delle urine si arresta del tutto. La durata di questo periodo è di circa 2 settimane ed è caratterizzata dall'accumulo nell'urina di prodotti del metabolismo proteico, elettroliti, enzimi, ormoni e sostanze osmoattive. Sindrome autointossicante sviluppata (uremia, azotemia). Le manifestazioni cliniche in questa fase sono associate a danni ai sistemi corporei causati dall'autointossicazione. Si verificano i seguenti sintomi:

dolore acuto nell'addome;

danno al sistema nervoso;

In alcuni casi, con un trattamento inadeguato, il paziente può cadere in coma e morire. Si nota la formazione di edemi, che all'inizio della malattia si trovano sul viso e sulle estremità e successivamente si diffondono in tutto il corpo (anasarca). Il liquido edematoso può accumularsi nella cavità pericardica e nella cavità pleurica, che può causare l'interruzione del cuore e dei polmoni.

Il periodo di ripresa diuresi. Viene dopo 2-3 settimane dal momento dell'instaurarsi dell'insufficienza renale. Nei primi giorni la quantità di urina raggiunge circa 500 ml. Nei giorni successivi, la diuresi aumenta progressivamente e inizia la fase poliuria (eccessiva escrezione urinaria), che è causata dall'eliminazione di un gran numero di sostanze osmoattive.

Il periodo di recupero Come il recupero della funzione renale e l'eliminazione delle sostanze tossiche accumulate dall'organismo, i sintomi dell'auto-intossicazione diminuiscono, l'edema scompare e vengono ripristinate le funzioni degli organi interni. Il periodo di completo recupero del paziente può durare 12 mesi o più.

Lo sviluppo della disfunzione renale cronica è stato lento per molti anni. Ci sono due fasi cliniche dell'evoluzione di questa malattia:

Lo stadio conservativo è caratterizzato da una disfunzione renale lenta, che per qualche tempo mantiene la capacità di concentrarsi ed espellere l'urina. La sintomatologia di questo periodo è associata principalmente a malattie croniche che contribuiscono all'insorgere dell'insufficienza renale. Con ulteriore distruzione dei nefroni dei reni, la fase conservativa passa al terminale.

Lo stadio terminale è caratterizzato dallo sviluppo della sindrome uremica, che si manifesta con debolezza, mal di testa e dolori muscolari, dispnea, disturbi dell'odorato, gusto, parestesie alle braccia e alle gambe, prurito della pelle, comparsa di edema, nausea e vomito. La pelle del paziente con uremia è ricoperta da un rivestimento sottile di cristalli di urea, l'odore di ammoniaca e urina emana dalla bocca del paziente. Spesso lividi e ulcere trofiche si formano sulla pelle. I disturbi del cervello si manifestano in disturbi mentali, irritabilità, sonnolenza o insonnia. Di regola, aumento della pressione sanguigna, anemia. Il lavoro di tutti gli organi interni è compromesso: con lo sviluppo di insufficienza respiratoria e cardiaca, tamponamento cardiaco, gastrite, colite, pancreatite, ecc.

Se non curato, il paziente di solito cade in coma e muore. La morte può anche verificarsi a causa della rottura del cuore, dei polmoni, del fegato, unendo varie infezioni. Il trattamento della disfunzione renale viene eseguito da un urologo professionista.

Domanda 1. Qual è l'ambiente interno del corpo e qual è la sua composizione?

L'ambiente interno è un fluido che si trova all'interno del corpo, circonda le sue cellule e crea le condizioni per il flusso dei processi vitali in esse.

Domanda 2. Qual è il significato per il corpo umano è la relativa costanza dell'ambiente interno?

L'ambiente interno del corpo si distingue per la relativa costanza della sua composizione, che è una condizione molto importante per l'attività vitale. L'ambiente interno si trova in uno stato di cosiddetto equilibrio dinamico o mobile: varie sostanze vengono costantemente rimosse e rimosse, ma in media il loro contenuto rimane nel range normale. Al fine di garantire la costanza dell'ambiente interno e quindi rendere l'organismo indipendente dall'ambiente esterno in una certa misura, è stato necessario apportare alcuni adattamenti e meccanismi.

Domanda 3. Quali sistemi di organi sono coinvolti nel mantenimento della costanza dell'ambiente interno?

I sistemi circolatorio, respiratorio ed escretore del corpo prendono parte al mantenimento della costanza dell'ambiente interno dell'organismo.

DOMANDE AL PARAGRAFO

Domanda 1. Quali sono le conseguenze di un malfunzionamento degli organi urinari?

I disturbi dei reni portano a cambiamenti nella composizione dell'ambiente interno del corpo. Questo sconvolge il corso di numerose reazioni metaboliche, che portano a un malfunzionamento di tutti gli organi e sistemi del corpo e provoca un pericolo per la vita umana. Se i reni malati producono poca urina, l'acqua viene trattenuta nel corpo e si verifica edema.

Domanda 2. Quali sono le cause principali dell'insufficienza renale?

Attraverso i reni passano ripetutamente tutte le sostanze nel sangue, comprese quelle che possono distruggere le capsule di nefroni: aceto, alcool, sale.

Domanda 3. Quali malattie renali conosci e quali sono le misure per prevenirle?

Una delle malattie degli organi urinari è l'urolitiasi. Le pietre sono solidi che si possono formare nei reni o nella vescica, con conseguente dolore, sanguinamento, infiammazione e fuoriuscita di urina disturbata.

Se i batteri patogeni penetrano nei reni, possono causare un processo infiammatorio nei nefroni - la pielonefrite e distruggere l'epitelio a strato singolo delle capsule di nefroni. In questo caso, grandi molecole e cellule del sangue cominceranno a penetrare dal sangue nelle urine e le proteine, i globuli rossi e i globuli bianchi compaiono nelle urine. Quando le pareti dei tubuli renali sono danneggiate, il riassorbimento nel sangue delle sostanze necessarie, in particolare i sali, è peggiorato. Queste sostanze sono escrete nelle urine, creando così una carenza nel corpo.

Un'altra malattia degli organi di escrezione è cistite - infiammazione della vescica. In una persona sana, l'urina è sterile, ma i batteri possono entrare nella vescica attraverso l'uretra e causare un processo infettivo. Nelle donne, la cistite si verifica più spesso. La cistite, come la pielonefrite, viene trattata con antibiotici.

Sulla base dell'analisi e della sintesi delle tue conoscenze esistenti, stabilisci la relazione tra i sistemi circolatorio umano, digestivo e urinario. Mostra questa relazione come una mappa concettuale. Scola le tue opzioni in classe.

Dal sistema digestivo, il cibo trasformato passa nel sangue, la materia organica è distribuita in tutto il corpo e le cellule con l'aiuto del sangue, e dalle cellule il sangue produce prodotti di scarto del metabolismo che entrano nel rene e vengono eliminati dai sistemi escretori del corpo.

Perché è impossibile vivere senza reni o con reni non funzionanti?

Perché i reni filtrano il sangue e rimuovono le sostanze tossiche dal corpo. Senza i reni, il corpo semplicemente si avvelena e muore.

Cause di insufficienza renale

In termini di patogenesi e sviluppo dei sintomi, si distinguono disfunzione renale acuta e cronica.

Le cause della disfunzione renale sono suddivise in prenenale, renale e postrenale.

1. Le cause prerenali comprendono disturbi circolatori dei reni. Come è noto, il processo di filtrazione renale (il primo stadio della formazione di urina) dipende interamente dalla quantità di sangue che entra nei reni, che a sua volta è determinata dalla quantità di pressione sanguigna. Nella maggior parte dei casi, l'insufficienza renale acuta è causata da un forte calo della pressione sanguigna e, quindi, dalla quantità di sangue che entra nei reni. La causa della caduta della pressione sanguigna è una condizione critica: lo shock, che è caratterizzato da una compromissione acuta della circolazione sanguigna. Uno stato di shock può verificarsi con grave perdita di sangue, lesioni, ustioni (shock ipovolemico), insufficienza cardiaca (shock cardiogeno durante infarto miocardico), shock settico (con sepsi), shock anafilattico (quando somministrato a un allergene specifico sensibilizzato), ecc. Pertanto, con una diminuzione critica della quantità di sangue che entra nei reni, il processo di filtraggio delle urine primarie diventa impossibile e il processo di formazione delle urine si arresta (anuria).

2. Le cause renali di disfunzione renale comprendono tutte le condizioni patologiche in cui è coinvolto il parenchima renale. Le cause più comuni di danno renale acuta sono glomerulonefrite acuta, nefrite interstiziale, veleni nephrotropic tossici, trombosi, vasi renali, reni cuore e così via. Si deve notare che il processo patologico può influenzare sia glomeruli (glomerulonefrite), rompendo il processo di filtrazione, e l'epitelio dei tubuli ( nefrite, intossicazione), che porta al loro blocco e interruzione del processo di riassorbimento. Una forma di insufficienza renale è il blocco dei tubuli renali con emoglobina dei globuli rossi distrutti, che si verifica durante emolisi massiva o mioglobina nella sindrome da compressione (sindrome da schianto). L'insufficienza renale si sviluppa anche con la rimozione bilaterale dei reni, così come con lesioni massicce di entrambi i reni.

3. Le cause postrenali comprendono l'ostruzione acuta degli ureteri di entrambi i reni, che possono verificarsi con la litiasi, la compressione degli ureteri con una legatura (durante l'intervento chirurgico), l'ematoma (con lesioni) e un tumore. Di regola, la disfunzione simultanea di entrambi gli ureteri è piuttosto rara.

A differenza dell'insufficienza renale acuta, che si sviluppa improvvisamente, l'insufficienza renale cronica si sviluppa lentamente e può passare inosservata per un lungo periodo.

Le cause più comuni di disfunzione renale cronica comprendono la malattia renale cronica, caratterizzata da una lenta distruzione del parenchima renale attivo e dalla sua sostituzione con tessuto connettivo. L'insufficienza renale cronica è la fase finale di tali malattie come la pielonefrite cronica, la glomerulonefrite cronica, l'urolitiasi. In alcuni casi, l'insufficienza renale cronica si verifica in conseguenza delle lesioni vascolari renali nell'aterosclerosi e nel diabete. Raramente, le cause dell'insufficienza renale cronica sono malattie ereditarie: rene policistico, nefrite ereditaria, ecc.

Pertanto, la base della compromissione della funzionalità renale di varie eziologie si basa su diversi meccanismi patogenetici principali: riduzione del processo di filtrazione (in caso di danno glomerulare o diminuzione del flusso sanguigno dei reni), blocco dei tubuli renali e necrosi dell'epitelio tubulo (in emolisi, avvelenamento), incapacità di rimuovere l'urina da per violazioni della conduttività delle vie urinarie. Il risultato complessivo di questi meccanismi è la riduzione o la completa cessazione del processo di formazione delle urine. Come è noto, sostanze indesiderate e tossiche, così come l'eccesso di acqua e sali minerali vengono escreti dal corpo. In caso di insufficienza renale, la cessazione della minzione porta all'accumulo di queste sostanze nel corpo, che causa lo sviluppo della sindrome da autointossicazione o uremia.

Lo stato di autointossicazione è causato dall'accumulo nel corpo di una quantità eccessiva di urea (uremia) e altri prodotti di degradazione contenenti azoto di proteine ​​(azotemia). Molti dei prodotti del metabolismo proteico (ammoniaca, indolo, fenoli, ammine aromatiche) sono molto tossici e, a concentrazioni elevate, causano danni a vari organi interni. Si nota inoltre un aumento dei livelli ematici di mannitolo, creatinina, acido urico, acido ossalico, vari enzimi e ormoni, nonché alcuni ioni. L'autointossicazione causa una violazione di tutti i tipi di metabolismo e danni agli organi interni che formano il quadro clinico della funzionalità renale compromessa.

Sintomi di disfunzione renale

Nonostante il fatto che i principali segni di laboratorio di insufficienza renale acuta e cronica siano simili (specialmente nella fase di uremia), l'evoluzione di queste malattie presenta differenze significative.

Nello sviluppo della disfunzione renale acuta, si distinguono i seguenti periodi:

1. Il periodo dell'azione iniziale del fattore patogeno - in cui si creano le condizioni che violano il normale funzionamento dei reni. Le principali manifestazioni cliniche in questa fase sono associate alla malattia di base (perdita di sangue, sepsi, shock traumatico, ecc.)

2. Il periodo di oliguria (anuria). Oliguria è una condizione in cui la quantità giornaliera di formazione e di eliminazione delle urine diminuisce al di sotto di un livello critico (inferiore a 500 ml in 24 ore). Con l'anuria, il processo di formazione delle urine si arresta del tutto. La durata di questo periodo è di circa 2 settimane ed è caratterizzata dall'accumulo nell'urina di prodotti del metabolismo proteico, elettroliti, enzimi, ormoni e sostanze osmoattive. Sindrome autointossicante sviluppata (uremia, azotemia). Le manifestazioni cliniche in questa fase sono associate a danni ai sistemi corporei causati dall'autointossicazione. Ci sono forti dolori addominali, vomito, mancanza di respiro, sintomi di danni al sistema nervoso, sonnolenza, in alcuni casi, con trattamento inadeguato, il paziente può cadere in coma e morire. Si nota la formazione di edemi, che all'inizio della malattia si trovano sul viso e sulle estremità e successivamente si diffondono in tutto il corpo (anasarca). Il liquido edematoso può accumularsi nella cavità pericardica e nella cavità pleurica, che può causare l'interruzione del cuore e dei polmoni.

3. Il periodo di recupero della diuresi - si verifica dopo 2-3 settimane dalla data dell'insorgenza dell'insufficienza renale. Nei primi giorni la quantità di urina raggiunge circa 500 ml. Nei giorni successivi, la diuresi aumenta progressivamente e inizia la fase poliuria (eccessiva escrezione urinaria), che è causata dall'eliminazione di un gran numero di sostanze osmoattive.

4. Il periodo di recupero. Come il recupero della funzione renale e l'eliminazione delle sostanze tossiche accumulate dall'organismo, i sintomi dell'auto-intossicazione diminuiscono, l'edema scompare e vengono ripristinate le funzioni degli organi interni. Il periodo di completo recupero del paziente può durare 12 mesi o più.

Lo sviluppo della disfunzione renale cronica è stato lento per molti anni. Ci sono due fasi cliniche dell'evoluzione di questa malattia: conservativa e terminale.

Lo stadio conservativo è caratterizzato da una disfunzione renale lenta, che per qualche tempo mantiene la capacità di concentrarsi ed espellere l'urina. La sintomatologia di questo periodo è associata principalmente a malattie croniche che contribuiscono all'insorgere dell'insufficienza renale. Con ulteriore distruzione dei nefroni dei reni, la fase conservativa passa al terminale.

Lo stadio terminale è caratterizzato dallo sviluppo della sindrome uremica, che si manifesta con debolezza, mal di testa e dolori muscolari, dispnea, disturbi dell'odorato, gusto, parestesie alle braccia e alle gambe, prurito della pelle, comparsa di edema, nausea e vomito. La pelle del paziente con uremia è ricoperta da un rivestimento sottile di cristalli di urea, l'odore di ammoniaca e urina emana dalla bocca del paziente. Spesso lividi e ulcere trofiche si formano sulla pelle. I disturbi del cervello si manifestano in disturbi mentali, irritabilità, sonnolenza o insonnia. Di regola, aumento della pressione sanguigna, anemia. Il lavoro di tutti gli organi interni è compromesso: con lo sviluppo di insufficienza respiratoria e cardiaca, tamponamento cardiaco, gastrite, colite, pancreatite, ecc.

Se non curato, il paziente di solito cade in coma e muore. La morte può anche verificarsi a causa della rottura del cuore, dei polmoni, del fegato, unendo varie infezioni.

mancanza di energia

L'accumulo di prodotti di decadimento tossico nel sangue colpisce principalmente il sistema nervoso centrale. I pazienti lamentano costante affaticamento, letargia, perdita di memoria e difficoltà di concentrazione.

Altri Articoli Su Rene