Principale Prostatite

Sintomi e trattamento del cancro alla vescica negli uomini

Lascia un commento 9.576

Tra tutti gli organi del sistema urogenitale maschile, la vescica è più spesso soggetta a qualsiasi lesione. Il cancro della vescica maschile è causato dalla crescita di cellule estranee ad un ritmo innaturale. È facilmente trattabile con un trattamento abbastanza facile, per questo è necessaria solo una diagnosi precoce della patologia.

Informazioni generali

Il cancro della vescica è una patologia associata allo sviluppo di una neoplasia sulle pareti di un organo. Lo sviluppo della patologia inizia nello strato di epitelio che allinea l'organo all'interno. Di norma, è possibile rilevare un tumore prima della sua germinazione nello strato muscolare. Oltre alla vescica, la metastasi di un tumore maligno può penetrare in altri organi. Pertanto, è molto importante iniziare il trattamento immediatamente dopo il rilevamento di un tumore.

Tumori maligni della vescica - una malattia degli anziani. Tra tutti i casi di cancro, il cancro urinario prende la 5a posizione. E c'è una forte incidenza di morbilità per caratteristiche di genere. Negli uomini, si verifica 4 volte più spesso rispetto alle donne. L'età media dell'incidenza del cancro è di 60 anni, ma ogni anno questo limite aumenta.

classificazione

A seconda di quali cellule sono colpite dal tumore, la malattia è suddivisa nei seguenti tipi:

  • Formazione maligna della classe cellulare transitoria. Il 90% di tutte le malattie cadono su di esso.
  • Classe squamosa del tumore. Sulla frequenza di occorrenza prende il secondo posto. La principale causa di sviluppo è la cistite cronica.
  • Adenocarcinoma, linfoma, carcinoma e altri sono piuttosto rari, ma non è consigliabile escluderli completamente al momento della diagnosi.
Torna al sommario

Cause e fattori

Scienziati e medici stanno ancora lavorando per identificare le principali cause dello sviluppo delle cellule tumorali. Ad oggi, fattori identificati che aumentano il rischio di sviluppare oncologia. Sono come segue:

  • Fumo. Questa cattiva abitudine è in primo luogo tra i fattori che predispongono allo sviluppo di tumori maligni. Il fumo di sigaretta contiene una grande quantità di sostanze chimiche che vengono riciclate e vengono depositate nelle urine. Quindi, influenzano lo strato mucoso della bolla.
  • Danno industriale Lavoro a lungo con prodotti chimici: tinta, solvente, anilina e altri.
  • Decorso cronico delle malattie del tratto urinario: cistite, schistosomiasi, urolitiasi.
  • Radioterapia. L'esposizione alle radiazioni nel trattamento degli organi pelvici può innescare la crescita di cellule maligne nella vescica.
  • Eredità. Questo fattore non è fondamentale, ma non può essere completamente escluso. Il trasferimento ereditario del gene può creare una predisposizione genetica alla malattia maligna.
Torna al sommario

Stadio della malattia

Lo sviluppo della fase del cancro della vescica dipende dalla profondità del processo maligno:

  • Fase zero. In questa fase, le cellule tumorali possono essere trovate direttamente nella vescica, la penetrazione nelle pareti del corpo non è ancora. La prognosi del trattamento positivo è del 100% con diagnosi tempestiva ed eliminazione dei fattori predisponenti.
  • Fase 1 La lesione colpisce la mucosa. I sintomi potrebbero essere assenti. Le cellule crescono a un ritmo veloce. Con una diagnosi tempestiva, le possibilità di recupero sono ottime.
  • Fase 2 La formazione maligna passa nello strato muscolare, ma non c'è ancora completa germinazione. La possibilità di recupero è di circa il 60%. Ci sono due fasi della fase di sviluppo 2:
    • 2A. Lo strato interno dei muscoli è interessato, le cellule crescono al loro interno.
    • 2 V. Lo strato muscolare esterno è interessato.
  • Fase 3 Cresce nello strato superficiale e la membrana grassa è interessata. La probabilità di fermare la crescita delle cellule tumorali nel 20%. Ci sono 2 sottofinestre:
    • 3A. Le cellule cancerose germinano nello strato superficiale, ma possono essere rilevate solo al microscopio.
    • 3 V. La neoplasia è visibile sulla parete esterna dell'organo.
  • Fase 4. L'ultimo, difficile palcoscenico. Il neoplasma colpisce organi adiacenti, cresce nei linfonodi, colpisce le ossa pelviche. Il paziente ha un forte dolore, sangue nelle urine. Per ottenere un risultato positivo nella sconfitta degli organi interni è impossibile. Il trattamento ha lo scopo di alleviare le condizioni del paziente.
Torna al sommario

Sintomi del cancro

Nel carcinoma della vescica allo stadio 1, i segni caratteristici possono essere assenti. Un punto importante in questa situazione è ascoltare la persona nei suoi sentimenti. Qualsiasi cambiamento nei processi quotidiani è importante (ad esempio, il disagio durante la minzione) e diventa la base per la diagnostica strumentale.

Nel caso in cui l'oncologia attraversa le prime fasi dello sviluppo, compaiono sintomi specifici e non specifici del cancro della vescica. I segni specifici (locali) includono:

  • dolore durante lo svuotamento della vescica;
  • sensazione di una vescica piena (non completamente svuotata);
  • dolore alla palpazione del basso addome;
  • sangue nelle urine.
  • mancanza di energia;
  • debolezza generale;
  • perdita di peso (soprattutto in un breve periodo di tempo).
Torna al sommario

Diagnosi del carcinoma della vescica negli uomini

Poiché i sintomi della malattia nelle fasi iniziali dello sviluppo possono essere assenti, quando compaiono i minimi cambiamenti nel benessere generale, è necessario consultare un medico. Il primo posto nella diagnosi sono i metodi di laboratorio e strumentali. Diagnosticare il cancro della vescica è impossibile senza le seguenti procedure:

  • Analisi delle urine. Viene controllata la presenza di sangue, leucociti e proteine, che indica un processo infiammatorio.
  • Analisi del sangue biochimica per i marcatori tumorali.
  • Citologia delle urine. Utilizzando un microscopio, l'urina viene controllata per le cellule tumorali.
  • Stati Uniti. Il metodo di ricerca più rapido e semplice. È usato nel primario e ri-ispezioni. Questo metodo ci permette di considerare la localizzazione dei tumori sulle pareti superficiali del corpo e all'interno.
  • Tsitoskopiya. Lo studio della superficie interna di un organo è un metodo efficace per la diagnosi e l'ulteriore trattamento. Un cistoscopio viene inserito nella vescica attraverso l'uretra. Alla fine del dispositivo è collegata una fotocamera che mostra un'immagine chiara di ciò che sta accadendo. Quando vengono rilevate neoplasie, viene prelevato materiale bioptico.
  • Biopsia. Viene eseguito un esame istologico del tessuto vescicale. Il metodo consente di confermare (confutare) la diagnosi con elevata precisione e stabilire il tipo di cancro.
  • CT. I raggi X aiutano a scannerizzare gli organi completamente investigati.

L'uso completo dei metodi diagnostici fornisce le informazioni massime necessarie per la diagnosi e la prescrizione del trattamento.

Terapia conservativa

Se, dopo la diagnosi, è stata confermata la localizzazione delle cellule tumorali nella mucosa, il tumore è considerato superficiale. Quindi il trattamento del cancro della vescica negli uomini viene effettuato in modo non chirurgico. Il trattamento conservativo viene effettuato a 0 e 1 stadio della malattia, fino a quando i sintomi caratteristici si manifestano. Il trattamento conservativo comprende: chemioterapia, radioterapia, immunoterapia.

chemioterapia

In precedenza, questo metodo di trattamento conservativo era considerato inefficace e veniva eseguito solo come ausiliario. Recentemente, sono stati sviluppati circa 15 farmaci chemioterapici che hanno un effetto positivo ("Cisplatino", "Adriamicina", "Vinblasin" e altri). I farmaci vengono iniettati sia direttamente nell'organo, il sistema linfatico e intraarteriosamente. La chemioterapia intravescicale viene utilizzata dopo l'intervento chirurgico. Notare un alto rischio di effetti collaterali.

Radioterapia

Come trattamento indipendente, è usato molto raramente. La radioterapia per il cancro della vescica viene utilizzata in caso di impossibilità dell'operazione. Molto meno è usato a scopo preventivo. Dopo la radioterapia, la neoplasia si riduce di dimensioni, è più facile eseguire un intervento chirurgico.

immunoterapia

Viene utilizzata l'introduzione intracavitaria di immunomodulatori: vaccino BCG e interferone. Efficace nelle prime fasi della malattia. L'assenza della ripresa dello sviluppo della patologia dopo la terapia raggiunge il 70%. Più alto è lo stadio della patologia, minore è l'efficacia della terapia. L'immunoterapia è controindicata nei pazienti con qualsiasi forma attiva di tubercolosi.

Trichopolum nel trattamento del cancro

Questo complesso metodo si basa sulla teoria biochimica del cancro, che i ricercatori nel mondo stanno ricercando. Dice che le cellule tumorali sono causate dal fungo "trichomonads". Durante il trattamento, gli esperti prestano attenzione alla neoplasia stessa, ma nessuno si occupa di un'infezione fungina. Gli scienziati sono convinti che l'uso del farmaco "Trichopol" insieme al mezzo acido creato nel corpo aiuterà a liberarsi definitivamente delle cellule tumorali.

Gli scienziati sono convinti che le cellule tumorali siano causate dal fungo "Trichomonas", quindi l'uso del farmaco "Trichopol" è efficace.

Tale trattamento può essere attribuito, molto probabilmente, alla medicina tradizionale. I medici hanno dimostrato che questo farmaco non cura le malattie fungine. E diversi studi hanno dimostrato che le cellule tumorali sono cellule native mutate del corpo. Ne consegue che l'uso del metronidazolo nel trattamento dei tumori maligni è inefficace.

Chirurgia del cancro

Di norma, il trattamento di una neoplasia maligna, che è sorto nella parete di un organo, sulla sua membrana mucosa è un approccio complesso. I trattamenti comprendono chirurgia, chemioterapia e radioterapia. Quale sarà l'operazione per rimuovere la vescica negli uomini dipende dal grado di sviluppo del processo maligno. Nella moderna pratica medica, vengono utilizzati i seguenti tipi di operazioni:

  • Resezione transuretrale. Utilizzato per tumori di piccole dimensioni. L'area interessata dell'organo viene rimossa, il tessuto adiacente viene cauterizzato da un laser.
  • Cistectomia parziale. In caso di malattia progressiva, ma in assenza di metastasi, viene applicata la rimozione parziale dell'organo insieme alla zona interessata.
  • Cistectomia radicale. Si assume la resezione dei tessuti profondi. L'operazione viene utilizzata quando si trovano metastasi nella vescica o la malattia viene trascurata. L'operazione è difficile, vi è un'alta probabilità di perdita di sangue di grandi dimensioni.
  • Ricostruzione. Una rimozione completa della vescica. Il compito dei medici dopo la rimozione della vescica nel cancro è creare una diversione naturale delle urine: un bacino artificiale, una urostomia.

Quale tipo di chirurgia della vescica sarà selezionato dipende solo dalla diagnosi. Per il tempo da non perdere, deve essere tempestivo.

Riabilitazione e periodo postoperatorio

Dopo l'operazione, il paziente viene trasferito all'unità di terapia intensiva. L'attrezzatura medica è collegata al paziente, il che aiuta a monitorare le sue condizioni. La cura è richiesta per il paziente. I farmaci nel periodo postoperatorio alleviano il dolore spiacevole. Il ritorno a mangiare e bere è possibile dopo il ripristino dell'intestino. Il giorno successivo all'intervento, è consigliabile che il paziente inizi ad alzarsi per evitare la polmonite e la formazione di coaguli di sangue.

Dopo l'intervento chirurgico, il paziente ha bisogno di cure accurate e riabilitazione, che inizia dopo il sollievo della condizione.

Dopo 5 giorni dall'intervento, i risultati dell'istologia arrivano e il medico seleziona il trattamento necessario. Prima della dimissione, gli analgesici, gli antibiotici e gli agenti profilattici per la stitichezza sono attribuiti al paziente. Alcune settimane dopo il trattamento, il paziente viene riesaminato, confermando l'assenza di recidiva.

Dieta: raccomandazioni di base

La nutrizione per il cancro della vescica non solo influenza il decorso della malattia, ma può anche influire sul recupero. Il corpo umano deve ricevere tutte le vitamine necessarie, oligoelementi per sostenere l'attività vitale. Una dieta appositamente studiata per il cancro della vescica riduce la crescita dei tumori. Insieme a oncologi, chirurghi, nutrizionisti cooperano nelle istituzioni mediche, aiutando il paziente a stabilire un'alimentazione corretta.

Dieta postoperatoria

Dopo un intervento chirurgico per diversi giorni, al paziente vengono mostrate solo le iniezioni endovenose. Labbra inumiditi con un batuffolo di cotone bagnato e puoi bere solo dopo due giorni. Dopo 3 giorni, al paziente possono essere offerti pasti dietetici: ricotta a basso contenuto di grassi, brodo di pollo. Solo 5-6 giorni nella dieta con carne a dieta iniettata, al vapore. Dopo 1,5-2 settimane, il paziente può tornare alla dieta, che è stata osservata prima dell'operazione.

Nutrizione in chimica e radioterapia

L'effetto delle radiazioni e dei forti farmaci sul corpo influisce negativamente sull'appetito. Il principale compito dell'alimentazione durante questo periodo è la selezione di una varietà di prodotti, con conservazione del gusto. Carni magre, cibi ricchi di ferro e vitamine del gruppo B giocano un ruolo importante nel sistema ematopoietico e nella funzione protettiva del corpo. È su di loro che viene posta l'enfasi.

La microflora intestinale rotta aiuterà a supportare i prodotti a base di latte fermentato con i bifidobatteri. Durante la radioterapia, è meglio rifiutare i prodotti grossolani. Includere nella dieta di verdure e burro, proteine ​​sane. Ciò aumenterà il contenuto calorico dei piatti e ridurrà la forza con l'anemia. Assicurati di utilizzare succhi, complessi vitaminici.

Ricorrenza della malattia

Il principale fattore che influenza la ricomparsa di una neoplasia maligna è lo stadio della malattia. La frequenza della recidiva è abbastanza grande. Se l'operazione è stata eseguita senza successiva chemioterapia e radioterapia, la probabilità di ricrescita delle cellule tumorali si verifica nei primi 12 mesi. La percentuale principale di ri-sviluppo della malattia cade nei primi 5 anni dopo il trattamento.

Predizione e sopravvivenza

L'aspettativa di vita per una tale malattia dipende dal tasso di crescita della neoplasia all'interno delle pareti della vescica, dallo sviluppo delle metastasi e dal danno degli organi interni. Quando la malattia viene trascurata, i pazienti vivono molto meno di cinque anni rispetto ai pazienti con la fase iniziale. I tassi di sopravvivenza nei primi 5 anni sono indicati nella tabella joxi.ru/BA0WbRZTDgDv2y

La sopravvivenza negli ultimi stadi del cancro della vescica è molto più alta che in altre patologie tumorali.

prevenzione

Il modo più efficace per prevenire una malattia è quello di evitare gli effetti sul corpo di sostanze che innescano lo sviluppo di cellule tumorali. Ad esempio, in una persona non fumatrice, la malattia si sviluppa 3-4 volte meno. Gli effetti a lungo termine sul corpo dei composti chimici aumentano il rischio di cellule tumorali. Solo uno stile di vita sano aiuterà a prevenire conseguenze indesiderabili, perché non sono stati inventati farmaci che riducono il rischio di cancro in una persona sana.

Cancro alla vescica

Il cancro della vescica è un'invasione tumorale maligna della mucosa o della parete della vescica. Manifestazioni del cancro della vescica sono ematuria, disuria, dolore al pube. La diagnosi del carcinoma della vescica richiede un esame citologico di urina, biopsia endovescicale, cistografia, urografia escretoria, ecografia della vescica, tomografia. Le tattiche terapeutiche per il cancro della vescica possono includere un approccio chirurgico (TUR della vescica, cistectomia) o tattiche conservative (chemioterapia sistemica, immunoterapia, radioterapia).

Cancro alla vescica

Il cancro della vescica si verifica abbastanza spesso, nel 70% dei casi di tutti i tumori degli organi urinari, che l'urologia incontra nella sua pratica. Nella struttura di oncopatologia generale, la proporzione del carcinoma della vescica è del 2-4%. Tra i tumori maligni di varie sedi, l'incidenza del tumore alla vescica si colloca all'11 ° posto tra le donne e al 5 ° negli uomini. Il cancro della vescica è più comune nei residenti dei paesi industrializzati; l'età dei malati è principalmente di 65-70 anni.

Cause del cancro alla vescica

Non esiste un'ipotesi universalmente accettata per quanto riguarda l'eziologia del cancro della vescica. Tuttavia, sono noti alcuni fattori di rischio che contribuiscono notevolmente allo sviluppo del cancro della vescica.

Numerosi studi indicano una maggiore probabilità di cancro con una stasi urinaria prolungata nella vescica. Vari metaboliti contenuti nelle urine in alte concentrazioni hanno un effetto di produzione del tumore e causano una trasformazione maligna dell'urotelia. La ritenzione urinaria a lungo termine nella vescica può essere promossa da varie patologie urogenitali: prostatite, adenoma e cancro alla prostata, diverticoli della vescica, urolitiasi, cistite cronica, stenosi uretrali, ecc. Il ruolo dell'infezione da HPV nell'eziologia del cancro della vescica rimane discutibile. Infezione parassitaria - la schistosomiasi urogenitale contribuisce in modo significativo alla carcinogenesi.

Comprovata correlazione tra incidenza del cancro alla vescica e rischi professionali, in particolare, contatto a lungo termine con ammine aromatiche, fenoli, ftalati, farmaci antitumorali. Nel gruppo di conducenti, pittori, designer, artisti, lavoratori nel settore della pelle, del tessile, della chimica, della pittura e della verniciatura, dell'industria della raffinazione del petrolio e degli operatori sanitari.

Il fumo di tabacco ha un alto potenziale cancerogeno: i fumatori soffrono di cancro alla vescica 2-3 volte più spesso dei non fumatori. L'uso di acqua potabile clorata ha un effetto negativo sull'urotelio, aumentando la probabilità di cancro della vescica 1.6-1.8 volte.

In alcuni casi, il cancro della vescica può essere determinato geneticamente ed è associato alla predisposizione familiare.

Classificazione del cancro della vescica

I processi tumorali, uniti dal concetto di cancro della vescica, differiscono nel tipo istologico, nel grado di differenziazione cellulare, nel modello di crescita e nella propensione a metastatizzare. La contabilità di queste caratteristiche è estremamente importante quando si pianificano le tattiche di trattamento.

Secondo le caratteristiche morfologiche, la cellula transitoria (80-90%), il carcinoma della vescica a cellule squamose (3%), l'adenocarcinoma (3%), il papilloma (1%), il sarcoma (3%) sono i più comuni in oncologia.

Secondo il grado di anaplasia degli elementi cellulari, si distingue il carcinoma della vescica basso, moderatamente e altamente differenziato.

Il grado di coinvolgimento di vari strati della vescica nel processo del cancro è di importanza pratica, e quindi parlano di tumore superficiale della vescica a basso livello o di tumore altamente invasivo ad alto grado. Un tumore può avere pattern di crescita mista papillare, infiltrativa, piatta, nodulare, intraepiteliale.

Secondo il sistema TNM internazionale, si distinguono le seguenti fasi del cancro della vescica.

  • T1 - l'invasione tumorale interessa lo strato sottomucoso
  • T2 - L'invasione del tumore si estende allo strato muscolare superficiale
  • T3 - l'invasione del tumore si estende allo strato muscolare profondo della parete della vescica
  • T4 - L'invasione tumorale colpisce il tessuto pelvico e / o gli organi adiacenti (vagina, prostata, parete addominale)
  • N1-3 - viene rilevata una metastasi ai linfonodi regionali o adiacenti
  • M1 - metastasi agli organi distanti rilevati

Sintomi del cancro alla vescica

Una manifestazione precoce del cancro della vescica è l'escrezione di sangue attraverso l'urina - microembruria o macroembruria. L'ematuria lieve fa diventare le urine di colore rosato, può essere episodica e non si ripete per molto tempo. In altri casi, l'ematuria totale si sviluppa immediatamente: in questo caso, l'urina diventa un colore sanguinante e si possono rilasciare coaguli di sangue. L'ematuria prolungata o massiva causa talvolta tamponamento della vescica e ritenzione urinaria acuta. Sullo sfondo dell'ematuria, vi è una progressiva diminuzione dell'emoglobina e anemizzazione del paziente.

Mentre il cancro alla vescica cresce, i sintomi e il dolore disurico iniziano a disturbare i pazienti. L'urinazione, di norma, diventa dolorosa e rapida, con impulsi imperativi, a volte difficili. Ci sono dolori nell'utero, nell'inguine, nel perineo, nel sacro. Inizialmente, il dolore si verifica solo sullo sfondo di una vescica piena, quindi, con la crescita della parete muscolare e degli organi adiacenti, diventano permanenti.

La compressione della bocca dell'uretere da parte del sito tumorale provoca una violazione del flusso di urina dal rene corrispondente. In tali casi, si sviluppa idronefrosi, un attacco acuto al dolore del tipo di colica renale. Quando entrambe le bocche vengono schiacciate, si sviluppa insufficienza renale, che può causare uremia.

Alcuni tipi di cancro alla vescica con crescita infiltrante sono soggetti a disintegrazione e ulcerazione della parete cistica. In questo contesto, le infezioni urinarie (cistite, pielonefrite) si verificano facilmente, l'urina diventa purulenta e fetida.

La germinazione del cancro della vescica nel retto o nella vagina porta alla formazione di fistole rettali e vescicolari-vaginali cistiche, accompagnate da sintomi corrispondenti.

Molti dei sintomi del cancro della vescica non sono specifici e possono verificarsi in altre malattie urologiche: cistite, prostatite, urolitiasi, tubercolosi, adenoma prostatico, sclerosi del collo vescicale, ecc. Pertanto, i pazienti nelle prime fasi del cancro della vescica sono spesso a lungo termine e trattati in modo inefficace. conservativamente. A sua volta, questo ritarda la diagnosi tempestiva e l'inizio del trattamento per il cancro della vescica, peggiorando la prognosi.

Diagnosi del cancro della vescica

Per rilevare il cancro della vescica, determinare lo stadio del processo oncologico, è necessario un esame clinico, di laboratorio e strumentale complesso. In alcuni casi, una neoplasia della vescica può essere palpata durante un esame bimanuale ginecologico nelle donne o un esame rettale negli uomini.

Lo standard di diagnostica di laboratorio per il sospetto cancro della vescica comprende un test generale delle urine per determinare l'ematuria, l'esame citologico dei sedimenti per rilevare le cellule atipiche, la coltura urologica batteriologica per escludere l'infezione, testare un antigene specifico BTA. Un esame del sangue di solito rivela un diverso grado di anemia, che indica il sanguinamento.

L'ecografia transaddominale della vescica rivela una formazione tumorale di diametro superiore a 0,5 cm, localizzata principalmente nella regione delle pareti vescicali laterali. La scansione transrettale più informativa viene utilizzata per rilevare il cancro alla vescica situato nell'area cervicale. In alcuni casi, viene utilizzata l'ecografia endoluminale transuretrale, che viene eseguita utilizzando un sensore inserito nella cavità della vescica. Quando un paziente ha il cancro della vescica, è anche necessario un esame ecografico dei reni (ecografia dei reni) e degli ureteri.

Un metodo di visualizzazione obbligatorio per diagnosticare il cancro della vescica è la cistoscopia, che chiarisce la posizione, le dimensioni, l'aspetto del tumore e lo stato degli orifizi degli ureteri. Inoltre, l'esame endoscopico può essere completato da una biopsia, che consente la verifica morfologica della neoplasia.

Dei metodi di diagnosi delle radiazioni nel cancro della vescica, vengono eseguiti cistografia e urografia escretoria, che rivelano un difetto di riempimento e una deformità dei contorni della parete cistica e consentono di giudicare la natura della crescita del tumore. Venografia pelvica e linfangiografia vengono eseguite per identificare il coinvolgimento delle vene pelviche e del sistema linfatico. Per lo stesso scopo, è possibile utilizzare computer e diagnostica per risonanza magnetica. Per identificare le metastasi locali e distanti del cancro della vescica, l'ecografia addominale, la radiografia del torace, l'ecografia pelvica, la scintigrafia ossea dello scheletro vengono utilizzate per eseguire l'ecografia addominale.

Trattamento del cancro alla vescica

Nei pazienti con carcinoma localizzato a crescita superficiale, è possibile la resezione transuretrale (TUR) della vescica. TUR può essere un intervento radicale negli stadi T1-T2 del cancro della vescica; con un processo comune (T3) viene eseguita con uno scopo palliativo. Durante la resezione transuretrale della vescica, il tumore viene rimosso con un resettoscopio attraverso l'uretra. In futuro, TURP della vescica può essere integrato con la chemioterapia locale.

Negli ultimi anni si è ricorso a una cistectomia parziale parziale della vescica a causa dell'alta percentuale di recidive, complicanze e bassi tassi di sopravvivenza.

Nella maggior parte dei casi, il tumore invasivo della vescica mostra una cistectomia radicale. In caso di cistectomia radicale, la vescica viene rimossa come una singola unità con la prostata e le vescicole seminali negli uomini; appendici e utero nelle donne. Allo stesso tempo, vengono rimossi parte o tutta l'uretra e i linfonodi pelvici.

I seguenti metodi sono utilizzati per sostituire la vescica rimossa: l'urina viene prelevata all'esterno (impianto degli ureteri nella pelle o nel segmento dell'intestino esteso alla parete addominale anteriore); diversione delle urine nel colon sigmoideo; la formazione del reservoir intestinale (vescica ortotopica) dai tessuti dell'intestino tenue, dello stomaco, del colon. La cistectomia radicale con innesto intestinale è ottimale perché consente di mantenere la possibilità di trattenere l'urina e l'auto-minzione.

Il trattamento chirurgico del cancro della vescica può essere completato da radioterapia a distanza o da contatto, immunoterapia intravescicale sistemica o locale.

Prognosi e prevenzione del cancro alla vescica

Con il carcinoma della vescica non invasivo, il tasso di sopravvivenza a 5 anni è di circa l'85%. Una prognosi molto meno favorevole è per tumori invasivi in ​​crescita e ricorrenti, così come il cancro alla vescica, che dà metastasi a distanza.

Ridurre la probabilità di sviluppare il cancro alla vescica aiuterà a smettere di fumare, eliminando i rischi professionali, bevendo acqua potabile purificata, eliminando l'urostasi. È necessario effettuare ecografie preventive, test delle urine, esame tempestivo e trattamento da un urologo (nefrologo) per i sintomi della disfunzione del tratto urinario.

Tumore alla vescica maschile: classificazione, terapia, sopravvivenza

Il tumore della vescica viene diagnosticato ogni anno in decine di migliaia di uomini. Vale la pena notare che tassi di incidenza così alti sono caratteristici non solo per i russi - questo tipo di cancro è tra le dieci oncologie più comuni.

Una diagnosi imbarazzante (dovuta alla natura della malattia) porta a tristi conseguenze - spesso il trattamento è troppo tardi. Questa oncologia colpisce, prima di tutto, la metà forte dell'umanità: secondo le statistiche, gli uomini sono più volte più probabilità delle donne di essere esposti a questo disturbo.

Gli esperti spiegano questo fatto con una propensione per le cattive abitudini, a causa della quale una grande quantità di cancerogeno viene rilasciata nel corpo.

definizione

Le neoplasie nella vescica possono avere sia benigni (sotto forma di papillomi) che di natura maligna. Sfortunatamente, la prima opzione è abbastanza rara: 9 neoplasie su 10 sono cancerose.

Vescica rimossa. Tumore maligno nella fase avanzata

Nel processo dell'attività vitale dell'organismo, i papillomi rinascono in un tumore infiltrante e devono essere rimossi chirurgicamente. Inoltre, prima viene eseguita l'operazione, maggiori sono le possibilità del paziente per un recupero completo.

motivi

I seguenti fattori possono provocare il verificarsi della malattia:

  • dipendenza da nicotina, specialmente nei fumatori con esperienza - le sostanze nocive che entrano nell'organismo vengono escrete nelle urine e possono innescare lo sviluppo dell'oncologia;
  • contatto con componenti dannosi - il rischio di malattia aumenta molte volte;
  • mangiare acqua clorata e troppo dura, canali urinari traumatici e ridurre la loro integrità e resistenza alle infezioni;
  • esposizione alle radiazioni - tre volte aumenta le possibilità di contrarre la malattia;
  • malattie del sistema genito-urinario - tali pazienti sono a rischio e dovrebbero essere regolarmente testati per l'oncologia;
  • difficoltà a urinare, portando a urina stagnante e creando condizioni favorevoli per lo sviluppo delle cellule tumorali.

sintomi

La sintomatologia della malattia è abbastanza inequivocabile e ben manifestata, quindi la presenza di almeno alcuni dei sintomi descritti di seguito non dovrebbe lasciare indifferente alcun uomo:

  • disagio durante la minzione;
  • dolore improvviso e non provocato nel sistema urogenitale;
  • minzione troppo frequente;
  • una sensazione di svuotamento incompleto;
  • falso desiderio di andare in bagno;
  • sintomo di incontinenza urinaria.

Foto: vescica

Questi sintomi sono inerenti allo stadio iniziale della malattia. Mentre si sviluppa, il tumore cresce e cambiano i sentimenti dell'uomo. Il sangue appare periodicamente nelle urine - e più grave è la malattia, più spesso questo sintomo si manifesta.

Più alto è lo stadio, più effetti irreversibili si verificano nel corpo maschile: disfunzione renale, interruzione del tratto gastrointestinale, dente della pelle e irritazione causata dall'eccessiva secchezza delle mucose.

Quando è già difficile combattere il cancro, il tumore colpisce gradualmente gli organi di accompagnamento, il paziente lamenta un dolore persistente e incessante nell'addome inferiore, le fistole compaiono nell'area tra la vescica e l'intestino.

La malattia è classificata in base al tasso di formazione e crescita delle cellule tumorali, nonché alla profondità della lesione. Tale divisione permetterà di scegliere la terapia ottimale per il suo trattamento.

superficiale

Questo tipo di oncologia viene diagnosticato più spesso. Il nome stesso suggerisce che la malattia è in superficie, non penetra negli strati dei tessuti profondi.

In questa fase, viene mostrato l'intervento chirurgico, con conservazione completa degli organi. In alcuni casi, quando il tumore è insignificante e il trattamento farmacologico mostra un trend positivo persistente, la chirurgia potrebbe non essere necessaria.

dilagante

La malattia colpisce lo strato muscolare della vescica, penetrando in profondità nella mucosa. La chirurgia d'urgenza è indicata. In questo caso, la cosa principale è guadagnare tempo e non perdere il momento in cui le conseguenze cominciano ad essere irreversibili. La malattia può iniziare a manifestarsi in altri importanti organi, le cellule tumorali penetrano nel fegato, nei polmoni, nel tessuto osseo, nella linfa.

Il più delle volte, i medici insistono nel rimuovere la vescica e nel condurre un ciclo di chemioterapia.

generalizzata

La forma più complessa della malattia, caratterizzata dalla presenza di processi metastatici nel corpo maschile. La diffusione della malattia con metodi linfatici ed ematogeni influenza i sistemi di difesa, riduce drasticamente l'immunità e la resistenza del corpo.

La terapia medica in oncologia generalizzata comporta tutte le varianti di misure sintomatiche che possono in qualche modo mantenere la qualità della vita del paziente.

diagnostica

La diagnosi dei cambiamenti oncologici nell'area della vescica non sempre produce risultati, specialmente nelle prime fasi della malattia. Nella pratica medica moderna vengono utilizzati i seguenti tipi di diagnostica:

  • cistoscopia: consente di osservare la vescica dall'interno. Viene eseguito con l'ausilio di attrezzature speciali, che vengono introdotte nel corpo attraverso l'uretra. Se necessario, il medico può prendere il materiale per la ricerca. Ti consente non solo di definire l'oncologia, ma anche il suo stadio;
  • Ultrasuoni degli organi urinari - determina la dimensione e la posizione dell'istruzione. Risultati precisi non lo sono, specialmente nelle fasi iniziali. Inoltre, questo metodo è difficile da determinare la natura dell'istruzione;
  • la pielografia viene eseguita per via endovenosa. È una specie di radiografia quando una particolare composizione colorante viene iniettata nel sangue del paziente. Una volta nella vescica, lo strumento forma un oscuramento visibile sull'immagine a raggi X, consentendo di vedere il quadro clinico completo;
  • tomografia computerizzata - fornisce la massima informazione sulla dimensione, la forma e la posizione del tumore, mostra se ci sono metastasi. Identifica la malattia in qualsiasi momento;
  • analisi del sangue - eseguita in un laboratorio specializzato, determina la presenza di cellule tumorali, ma non può determinare la loro posizione. Il vantaggio del metodo - consente di valutare il funzionamento degli organi vitali, la loro resistenza alle malattie. Consigliato in qualsiasi momento;
  • analisi biochimica delle urine - fornisce un quadro accurato del lavoro della sfera urinogenitale di un uomo, ma con un'accuratezza del 100% non può diagnosticare il cancro. Forse solo l'assunzione della sua presenza. Usato come una diagnosi aggiuntiva;
  • Citologia delle urine - con un'alta probabilità indica la natura del tumore, specialmente quando la malattia sta progredendo attivamente.

trattamento

A seconda della fase e del tipo di malattia, possono essere applicati vari metodi di trattamento:

stadio zero - la formazione è ancora troppo piccola e il medico può raccomandare la resezione transuretrale - rimozione meccanica interna della zona danneggiata con un cistoscopio.

Inoltre, è dimostrato che l'uso del vaccino stimola le difese del corpo e aiuta a superare la patologia. Un corso di chemioterapia ben scelto può dare un buon risultato;

  • Il primo stadio è un trattamento complesso simile allo schema sopra descritto. Esiste il rischio di ricaduta di vari gradi di complessità - il tumore potrebbe manifestarsi nuovamente. Se questo è accaduto - l'unica via d'uscita possibile è la completa rimozione della vescica;
  • il secondo - il terzo stadio - operazione quasi al 100%. A volte non solo viene rimossa la vescica, ma anche la ghiandola prostatica, se c'è una minaccia della crescita della neoplasia. Per ridurre al minimo la possibilità di metastasi, viene eseguita la chemioterapia;
  • il più pesante, il quarto - l'intervento chirurgico non è più efficace. L'unica soluzione corretta è un corso complesso di esposizione a radiazioni e sostanze chimiche.
  • Qui puoi vedere come viene eseguita l'operazione per rimuovere il tumore:

    reinserimento

    È importante capire che il recupero dopo una diagnosi così difficile per il corpo di un uomo richiede pazienza, vitalità e fiducia nel pieno recupero. E, naturalmente, aiuto e comprensione dei propri cari.

    La principale difficoltà sta nel nuovo metodo di urinazione dell'uomo con l'aiuto di orinatoi speciali. Hanno bisogno non solo di abituarsi, ma anche di monitorare attentamente il loro stato igienico. In questa fase, il corpo è ancora troppo suscettibile alle infezioni.

    Scegliere l'orinatoio giusto, seguire le regole dell'igiene personale, utilizzare speciali agenti antibatterici che riducono il rischio di processi infiammatori nell'area postoperatoria sono le regole base della riabilitazione medica.

    prospettiva

    In una persona che soffre di cancro alla vescica, è quasi impossibile prevedere come si svilupperà la vita. La durata del ciclo di vita e la sua qualità dipendono da molti punti, dalla presenza di altre malattie, dall'età, dallo stadio, dalla scelta e dalla tempestività del trattamento.

    A seconda della negligenza della malattia, vivono fino a questa data:

    • Stadio 0 - 97%;
    • Fase 1 - 89%;
    • Stadio 2 - 64%;
    • Fase 3 - 47%;
    • Fase 4 - 17%.

    prevenzione

    Le principali misure preventive:

    • smettere di fumare;
    • bevi molta acqua;
    • corretta alimentazione - mangiare verdura e frutta, tè verde, prodotti caseari;
    • visita medica regolare - e per gli uomini di età superiore a 40 anni - almeno 2 volte l'anno.

    Al fine di evitare una recidiva postoperatoria, oltre alle misure sopra descritte, si raccomanda un apporto complesso di vitamine (gruppi A, B, C, E), il selenio è contenuto in funghi, uova, tutti i tipi di noci, semi. Su consiglio di un medico, è possibile assumere acido ascorbico (50 mg - più volte al giorno).

    In questo video, gli esperti ti dicono se puoi ottenere questa malattia:

    Recensioni

    È fondamentale diagnosticare il cancro e iniziare il trattamento. Qualsiasi ritardo può portare a conseguenze irreversibili - infatti, spesso il tumore si sviluppa rapidamente.

    Puoi discutere di questo problema, lascia la tua opinione sulla diagnosi, il trattamento, la prevenzione della malattia sotto l'articolo nella sezione commenti.

    Cancro alla vescica maschile

    Il cancro della vescica maschile è una malattia maligna comune. Il sesso più forte è più suscettibile ad esso rispetto alle donne. È confortante che quando una malattia viene rilevata nelle fasi iniziali dello sviluppo, il paziente può essere completamente curato da questo disturbo, ma solo con un trattamento adeguato.

    Cancro alla vescica maschile: caratteristiche dello sviluppo

    Il carcinoma appare nell'organo urinario negli uomini abbastanza spesso. Gli esperti associano questo fattore alle caratteristiche strutturali del loro sistema urogenitale, nonché alle specificità del lavoro e dello stile di vita. Lo sviluppo dello stato patologico è piuttosto lento e ha le sue caratteristiche.

    Il complesso processo di formazione e malignità graduale richiede molto tempo.

    Cancro maschile

    È diviso in 3 periodi principali:

    1. Iniziale o iniziazione. Nello strato epiteliale che riveste la superficie interna dell'organo urinario maschile, sotto l'influenza di agenti cancerogeni su di esso, si verifica un guasto genetico e inizia la mutazione cellulare. In questa fase, non hanno ancora la malignità e la capacità di crescere rapidamente.
    2. Promozione o promozione Le interruzioni genetiche permanenti attivano la divisione cellulare, con il risultato che inizia a crescere in modo incontrollabile. Tuttavia, essi non obbediscono agli ordini del cervello sull'autodistruzione e diventano quasi immortali, dando origine a un numero enorme di elementi cellulari atipici.
    3. Progressione. Malignità irreversibile accelerata della cellula, che porta alla germinazione attiva nelle strutture tissutali di organi vicini e lontani. Inoltre, mutazioni costanti contribuiscono allo sviluppo attivo di nuove proprietà in esse, completamente diverse da quelle normali.

    È molto importante rilevare lo sviluppo di un processo maligno nella fase di iniziazione o, come ultima risorsa, la promozione. Solo in questo caso ci sono possibilità di successo nella distruzione del tumore. Se raggiunge lo stadio di progressione, diventerà inutilizzabile e, di conseguenza, incurabile. Con un tale tumore, gli specialisti non danno al paziente alcuna garanzia, non quella guarigione, ma anche per prolungare la vita a un periodo critico di 5 anni.

    Cause del cancro alla vescica negli uomini

    Il lavoro di oncologi e scienziati per identificare le cause principali che possono innescare il processo di sviluppo in cellule normali di aggressione, continua fino ad oggi. È noto da tempo che le strutture tumorali sono presenti in tutti gli organismi, ma a qualcuno quasi immediatamente muoiono e qualcuno è incline al loro tumore maligno.

    Oggi, la risposta alla domanda perché questo sta accadendo non esiste, ma i medici sanno ancora i principali fattori di rischio che possono scatenare un tumore nella vescica negli uomini:

    • Attività professionale La lunga esperienza lavorativa nell'industria chimica è uno dei principali fattori che provocano lo sviluppo del cancro alla vescica. I lavoratori che sono in contatto diretto con ammine aromatiche (vernici e piante di gomma) sono maggiormente a rischio. Una minaccia parziale allo sviluppo di una tale malattia incombe su pittori e artisti.
    • Fumo. La dipendenza da nicotina comporta anche un alto rischio di sviluppare un tumore nella vescica. Il pericolo aumentato di questa abitudine dannosa è associato alla presenza nel fumo di tabacco di una maggiore quantità di sostanze tossiche che si depositano nelle urine e quindi hanno un effetto negativo sulla mucosa dell'organo.
    • Eredità. Il fatto della predisposizione genetica, a giudicare dai dati clinici, non gioca una grande influenza sullo sviluppo della patologia maligna nell'organo che accumula l'urinario, ma gli oncologi non lo sottovalutano. Nella pratica medica, sono stati ripetutamente notati casi di trasmissione oncologica della vescica attraverso la linea maschile.
    • Potenza. Gli alimenti che contengono agenti cancerogeni hanno anche un effetto patologico sulla vescica, dal momento che le sostanze pericolose contenute in essi si accumulano nelle urine. Il danno maggiore proviene da cibi fritti, grassi e piccanti.

    Inoltre, le cause del cancro alla vescica negli uomini si trovano nelle malattie precancerose. I rappresentanti della lista di sesso più forte di tali mali sono abbastanza ampi. Gli esperti attribuiscono queste malattie pericolose e intrattabili come l'adenoma prostatico e le crescite adenomatose, i papillomi uretrali, l'ipertrofia legata all'età (eccessivo aumento delle dimensioni) della ghiandola prostatica rispetto al precancro. Tali patologie dei testicoli, come il criptorchidismo (non farle cadere nello scroto), l'ectopia (anormalità dello sviluppo caratterizzata dalla posizione delle ghiandole genitali maschili sotto la pelle della coscia, la parete addominale o il perineo) e la loro infiammazione cronica, sono considerate precancer della vescica.

    È importante! Gli uomini a rischio dovrebbero sottoporsi regolarmente a esami specialistici da un urologo. Ciò eliminerà o individuerà tempestivamente il processo patologico che si sviluppa nella vescica e riduce il rischio di morte prematura.

    Fasi del cancro della vescica

    La stadiazione del cancro alla vescica è uno dei criteri per la sua classificazione. Lo stadio di sviluppo della struttura tumorale determina in larga misura la scelta della strategia di trattamento per la condizione patologica e la prognosi di vita a cinque anni del paziente oncologico. La determinazione della fase del cancro alla vescica negli uomini ha una connessione diretta con la profondità della germinazione delle cellule maligne nelle pareti della vescica, quindi i tumori maligni sono solitamente divisi in superficiali e invasivi.

    Nella pratica clinica, gli esperti distinguono le seguenti fasi nello sviluppo degli onco-tumori:

    • 0 stadio. Le cellule anormali sulle pareti dell'organo di raccolta delle urine stanno appena iniziando ad apparire e non hanno ancora la tendenza a germogliare negli strati sottomucoso e muscolare. A condizione che il carcinoma venga rilevato in questa fase e all'inizio di un trattamento adeguato, i pazienti hanno un'alta probabilità di eliminare completamente la terribile malattia.
    • Fase 1 La struttura del tumore inizia ad attivarsi e a crescere nelle pareti della vescica, ma non ha ancora raggiunto lo strato muscolare. I sintomi specifici sono così minimi da non infastidire il paziente e non è a conoscenza dello sviluppo della terribile malattia. Anche le probabilità di superare la malattia in questa fase, in caso di rilevamento accidentale, sono piuttosto elevate.
    • Fase 2 Il carcinoma diventa molto attivo e rapidamente si divide, raggiungendo lo strato muscolare, ma la germinazione delle cellule anormali nei muscoli non è ancora disponibile. Il pieno recupero si osserva solo nella metà dei pazienti, a condizione di seguire corsi di trattamento a lungo termine.
    • Fase 3 Il tumore è penetrato attraverso tutti gli strati della parete della vescica e inizia a crescere nel tessuto adiposo del tessuto adiposo circostante. Nei linfonodi regionali possono verificarsi singole metastasi. Il danno ai foci tumorali secondari degli organi interni non si verifica ancora.
    • Fase 4. Il grado più severo di oncologia. Il tumore materno diventa così forte che diventa inutilizzabile e il processo di metastasi raggiunge organi lontani. Se viene rilevato un cancro alla vescica in un uomo della fase 4, non vi è alcuna possibilità di un completo recupero e la sopravvivenza a cinque anni diventa minima. La maggior parte dei pazienti vive non più di un anno o due.

    Passando attraverso tutte queste fasi di sviluppo, il cancro alla vescica negli uomini sta diventando più aggressivo e mal curabile. Questo è il motivo per cui si raccomanda che, in presenza di lievi sintomi allarmanti, non rinviare la visita all'urologo e all'andrologo, che, sulla base dei segni clinici presenti e dei risultati della diagnosi primaria, saranno inviati, se necessario, a un oncologo.

    Sintomi e primi segni caratteristici degli uomini

    Le strutture tumorali possono essere posizionate ovunque nella vescica. La manifestazione della malattia dipende dalla posizione del danno d'organo. Inoltre, i segni del cancro della vescica negli uomini sono direttamente correlati alla profondità della sua germinazione nelle pareti dell'organo. Si può sospettare una pericolosa patologia dall'aspetto nelle urine di inclusioni di sangue e dallo sviluppo di disuria - una violazione del processo di minzione, che diventa frequente e doloroso. Inoltre, un tumore alla vescica in via di sviluppo negli uomini può innescare il bagnare il letto. Con la comparsa di questi sintomi negativi, un urgente bisogno di sottoporsi a studi diagnostici e iniziare il trattamento, che darà possibilità per il massimo prolungamento della vita.

    Se la malattia non viene identificata e non vengono prese misure terapeutiche per eliminarla, inizia a progredire progressivamente. La progressione della malattia porta al fatto che i suddetti sintomi del cancro alla vescica negli uomini diventano molto brillanti. Di solito questo accade nelle ultime fasi dello sviluppo di una condizione patologica, quando qualsiasi misura terapeutica diventa inefficace e le previsioni di vita sono deludenti.

    Inoltre sono uniti dai seguenti segni che indicano lo sviluppo del processo oncologico:

    1. Manifestazioni di intossicazione dell'organismo associato ad avvelenamento da prodotti di decadimento di una neoplasia maligna (costante sensazione di nausea e vomito frequente e irragionevole).
    2. Dolore acuto La sindrome del dolore, localizzata nell'area pelvica, è influenzata dalla struttura del tumore che aumenta di dimensioni e esercita pressione sugli organi vicini.
    3. La comparsa di anemia, che è una conseguenza dell'inibizione delle cellule tumorali, ha germinato negli organi che formano il sangue, la produzione di globuli rossi.
    4. Cachessia. Un forte esaurimento del corpo è associato all'effetto tossico delle cellule anormali.

    È importante! Il cancro della vescica negli uomini per lungo tempo può avere sintomi minori, ma è severamente vietato ignorare il loro aspetto o adottare misure indipendenti per eliminarlo. In caso di qualsiasi disagio nella zona pelvica o nel sistema urinario, oltre alla comparsa di disturbi generali del benessere, dovresti visitare immediatamente uno specialista.

    Diagnosi della malattia

    Il compito principale dello specialista, a cui il paziente si è lamentato del cambiamento delle sue condizioni, è quello di confermare lo sviluppo del processo tumorale e l'istituzione del suo stadio. Solo dopo questo può essere selezionato un trattamento adeguato per il cancro della vescica negli uomini. A tale scopo, l'oncologia moderna utilizza metodi piuttosto informativi di studi diagnostici. Il primo è un esame del sangue generale. Di solito mostra lo sviluppo di un processo infiammatorio e anemia, che sono segni indiretti di cancro alla vescica. Nonostante il suo basso contenuto informativo, questo metodo di ricerca è necessariamente incluso in misure diagnostiche che consentono di rilevare il cancro alla vescica negli uomini.

    I seguenti test di laboratorio sono necessari per confermare la presunta diagnosi:

    1. Sangue sui marcatori tumorali. Secondo i risultati di questa analisi, lo specialista riceve un'accurata conferma che il processo oncologico ha luogo nel corpo umano. Ma identificare il luogo della sua localizzazione usando questo metodo è impossibile.
    2. Analisi delle urine Questo studio consente di rilevare non solo inclusioni di sangue microscopiche, che indicano violazioni della vescica, ma anche di rilevare la presenza di cellule maligne nel sedimento urinario, che sono la prova diretta che il processo maligno si verifica nella vescica urinaria.

    Dopo aver ricevuto risultati di laboratorio positivi, i principali oncologi sono diagnostici strumentali del cancro della vescica. Per chiarire la natura e lo stadio di sviluppo utilizzato ecografia, TC e risonanza magnetica. Utilizzando questi metodi, è anche possibile identificare le metastasi che sono germogliate nei linfonodi o negli organi interni. Ma la più informativa è la cistoscopia con biopsia simultanea, che può rivelare non solo il tumore primario, ma anche la recidiva del cancro alla vescica. Questo tipo di diagnosi strumentale consente di stabilire la presenza e la posizione del focus primario o secondario e anche di prelevare un materiale bioptico da essi per l'esame istologico.

    Trattamento del cancro della vescica negli uomini

    In questa malattia, il più delle volte diagnosticata nei rappresentanti del sesso più forte, vengono svolte attività terapeutiche a seconda dello stadio di sviluppo della malattia. Possono essere eseguiti come un complesso o separatamente. Il trattamento del cancro della vescica negli uomini, a causa della poliedricità e dell'estensione delle proiezioni, viene nominato solo dopo la determinazione più accurata della natura e dell'estensione della diffusione delle strutture tumorali. Dopo aver confermato il carcinoma della vescica negli uomini, viene prima assegnata un'operazione per rimuovere le strutture tumorali con resezione parziale o completa dell'organo urinario. Solo un intervento chirurgico può garantire ai pazienti il ​​recupero completo o l'estensione più lunga possibile della vita.

    La chirurgia per il cancro della vescica è prescritta sulla base di indicazioni mediche. È la base del trattamento complesso di una condizione patologica ed è eseguita in modo minimamente invasivo utilizzando l'attrezzatura endoscopica (resezione transuretrale) o classica addominale (cistectomia).

    Prima della rimozione del tumore alla vescica, contemporaneamente alla chirurgia o immediatamente dopo, sono prescritte le seguenti opzioni di trattamento:

    1. Trattamento antitumorale medico La chemioterapia per il carcinoma della vescica è mirata alla riduzione preoperatoria della dimensione del tumore o alla distruzione profilattica di cellule anormali che rimangono dopo l'intervento chirurgico nel flusso sanguigno o linfatico.
    2. Radioterapia per il cancro della vescica. Ha lo stesso scopo della chimica e può essere assegnato sia in combinazione per migliorare l'effetto della chemioterapia e separatamente. L'uso separato delle radiazioni ionizzanti è necessario quando un paziente oncologico ha una reazione negativa ai farmaci chemioterapici.

    L'irradiazione e la chemioterapia per il cancro alla vescica negli uomini in caso di inoperabilità è prescritta come trattamento palliativo per aiutare a ridurre le manifestazioni dolorose della malattia. Queste misure terapeutiche sono anche utilizzate per distruggere le metastasi identificate durante la diagnosi.

    Come e dove il cancro alla vescica metastatizza gli uomini?

    La principale difesa contro il verificarsi di focolai secondari maligni in oncologia della vescica è il sistema immunitario e linfatico. Ma in alcuni casi, le metastasi nel cancro della vescica iniziano a diffondersi attraverso la linfa. Dove le strutture tumorali germoglieranno, gli esperti giudicano dalla localizzazione del tumore primario. Le cellule anormali che sono entrate nel flusso sanguigno o linfatico prima o dopo il trattamento sono state sottoposte a loro, fino a quando si stabiliscono nei linfonodi regionali o in qualsiasi altro organo interno. Le particelle per lo più maligne si muovono attraverso vasi con un diametro piccolo, poiché in essi il flusso dei fluidi biologici è lento.

    Le metastasi più frequenti negli uomini con carcinoma della vescica sono rilevate nei seguenti organi:

    • la metastasi di primo ordine si osserva nei polmoni, nel fegato, nelle strutture ossee;
    • il germogliamento del secondo stadio, che è in grado di provocare il cancro alla vescica negli uomini, si trova nell'uretra, nell'intestino, nel cervello, nel peritoneo;
    • non si osserva metastasi al muscolo cardiaco con questo tipo di malattia. Ciò è dovuto alla rapida corrente di fluidi biologici che lo attraversano.

    È importante! Il cancro della vescica negli uomini dopo l'intervento chirurgico è sempre suscettibile di metastasi. Ciò è dovuto all'impossibilità di rimuovere completamente le cellule maligne staccate dalla struttura del tumore materno. Gli esperti raccomandano al fine di evitare il verificarsi di una esacerbazione della malattia dopo la fine del ciclo di terapia per sottoporsi a esami regolari. Durante i primi 5 anni si svolgono ogni sei mesi, quindi la frequenza diminuisce. Questi test diagnostici preventivi possono aiutare a rilevare tempestivamente la germinazione del cancro nella vescica da altri organi.

    Recidiva del cancro della vescica maschile

    Metastasi a distanza o stadio avanzato della malattia, anche nel caso in cui il trattamento del carcinoma della vescica negli uomini sia effettuato secondo i metodi più recenti e senza lasciare alcun errore, sempre dopo un po 'di tempo dà aggravamento. La più antica recidiva nel cancro della vescica, considerata la più pericolosa, si verifica durante i primi due anni dopo il trattamento. Nello stesso caso, quando non si verifica una singola recidiva della condizione patologica durante il periodo critico di cinque anni, i principali oncologi parlano di remissione completa.

    Gli aggravamenti causati da oncologia della vescica sono divisi in 3 categorie:

    • Locale. Si verificano nel 50-95% dei casi. Le strutture tumorali secondarie compaiono nella stessa o nelle immediate vicinanze dei tessuti.
    • Regionale. Il tumore della figlia inizia a svilupparsi nei vicini linfonodi e organi pelvici.
    • Distante. Una lesione secondaria maligna si ripresenta in organi distanti o strutture ossee.

    Al fine di ridurre il rischio di esacerbazioni del cancro alla vescica da parte di importanti oncologi, la sua prevenzione viene effettuata. Consiste in un'introduzione precoce (simultanea con l'operazione) e tardiva (dopo 21 giorni) del vaccino BCG nella cavità vescicale. Viene eseguito secondo uno schema specifico e, come mostra la pratica clinica, impedisce quasi completamente lo sviluppo di una recidiva della malattia.

    Cancro alla vescica maschile: quanto tempo vivono i pazienti?

    Rilevamento di una condizione patologica nelle prime fasi del suo sviluppo si verifica molto raramente. Ciò è dovuto alla quasi totale mancanza di sintomi specifici in una persona e all'antipatia della forte metà dell'umanità di "andare dai medici". Pertanto, nella maggior parte dei casi, una malattia pericolosa viene rilevata non prima di un anno. A questo punto, le strutture tumorali in ogni decimo paziente oncologico diventano inutilizzabili, quindi il tasso di sopravvivenza per il cancro della vescica negli uomini è solitamente basso.

    I tassi percentuali di raggiungimento dei cinque anni critici dopo l'individuazione della patologia dipendono direttamente dallo stadio in cui viene rilevata la malattia:

    • A fronte di un trattamento adeguato, il recupero completo si verifica in quasi il 100% dei pazienti.
    • II - la remissione stabile raggiunge circa l'80% dei pazienti oncologici.
    • III - Solo la metà delle persone che si lamentano dei sintomi del cancro nella vescica può vivere fino a 5 anni e quindi ha fornito la terapia corretta.
    • IV - le previsioni più deludenti.

    Le conseguenze del cancro alla vescica con la sua bassa malignità sono meno pericolose e sono associate principalmente al corso della terapia. Questi includono il deterioramento generale della salute, della dispepsia intestinale e gastrica e la perdita dei capelli, che sono scatenati dall'esposizione al corpo di farmaci antitumorali e RT. Anche nella pratica clinica vi è una grave violazione della funzione renale con misure terapeutiche. Questo porta a insufficienza renale e incontinenza urinaria.

    Altri Articoli Su Rene