Principale Tumore

Dieta per malattie renali: principi di base della nutrizione clinica, raccomandazioni per varie malattie

Una dieta per le malattie dei reni e delle vie urinarie aiuta una pronta guarigione. Con una serie di patologie, è necessario seguire una dieta speciale. Può essere individuale per ogni persona, ma ci sono un certo numero di regole generali che devono essere seguite.

Le tesi principali di una corretta alimentazione

La dieta per le malattie renali è obbligatoria. Le proteine ​​basse sono considerate le più efficaci. Nella dieta è incluso solo un minimo di proteine ​​e sale.

In grandi quantità, mantiene fluido nei tessuti e gli organi malati non possono far fronte alla sua rimozione. Quando la malattia renale è assegnata alla dieta numero 7.

Inoltre, viene data una serie di raccomandazioni mediche:

  • escludere dalla dieta cibi grassi, piccanti e fritti;
  • aggiungere sale non durante la cottura, ma direttamente nel piatto (leggermente sulla punta del coltello);
  • mangiare a piccoli intervalli uguali in piccole porzioni;
  • concentrarsi sul consumo di frutta e verdura;
  • eliminare dalla dieta eventuali spezie, cipolle e aglio.

Se viene diagnosticata una malattia renale, la dieta deve essere accompagnata dal corretto regime di consumo. Un paziente dovrebbe consumare da due a tre litri di liquidi al giorno (con determinate patologie, uno specialista consiglia di ridurre la quantità di prodotti liquidi). È meglio se è semplice acqua non gassata.

Contribuisce alla rimozione dal corpo di tossine, scorie e microrganismi morti. L'acqua minerale in grandi quantità non è raccomandata per bere, in quanto può disturbare l'equilibrio acido-base e aumentare la sindrome del dolore.

Tabella numero 7

Tabella numero 7 - la cosiddetta dieta speciale, con una malattia della vescica e dei reni. La nutrizione medica può migliorare la salute generale, rimuovere i sintomi negativi. La dieta è osservata, indipendentemente dal sesso. Un menu speciale consente di ridurre o eliminare l'infiammazione. La dieta dovrebbe essere equilibrata, con l'inclusione minima di cibi proteici nel menu.

Una dieta per malattie renali tiene conto del contenuto calorico dei prodotti. La tariffa giornaliera non dovrebbe superare le 2700 kcal.

Al giorno è permesso usare:

  • 350 g di carboidrati (80 g di zuccheri sono già inclusi);
  • 70 - 80 g di proteine ​​(e vegetali e animali dovrebbero essere in proporzioni uguali);
  • 90 grammi di grasso.

La nutrizione per le malattie del rene e del tratto urinario non implica la completa esclusione delle proteine. Questo non può essere fatto, dal momento che sono il materiale da costruzione per le cellule.

Tuttavia, la quantità di prodotti proteici (fiocchi di latte, uova, formaggio, ecc.) Diminuisce rispetto alla norma sopra riportata. In alcuni casi, può essere di 30 - 40 g al giorno. Consentito di bere fino a 1,8 - 2 litri al giorno.

Corretta alimentazione per le malattie dei reni e delle vie urinarie indicate in tabella.

Dieta per malattie renali: un menu di esempio, ricette

Se una persona è malata, deve aderire a un certo modo di vivere. E mentre è molto importante una corretta alimentazione. Ecco perché in questo articolo voglio parlare di cosa potrebbe essere una dieta per malattie renali.

Qualche parola sui reni

All'inizio, bisogna dire che i reni del corpo umano svolgono le seguenti importanti funzioni:

  1. Regolazione del bilancio del sale marino.
  2. Regolazione del sistema endocrino.
  3. Metabolismo della maggior parte dei nutrienti.

Che cosa è importante sapere se un paziente ha dolore ai reni? I sintomi della malattia, il trattamento, la dieta - questo è quello che devi prestare particolare attenzione. Quali sono i segni della malattia di questo organo può essere una persona?

  1. Disturbo urinario. In questo caso, può sia diminuire che aumentare la dose giornaliera di urina escreta.
  2. Rezi durante la minzione (disuria).
  3. Ci può anche essere dolore nella regione lombare.
  4. Il paziente può avere la febbre.
  5. Spesso ci sono gonfiori.
  6. Altri sintomi: aumento della pressione sanguigna, debolezza, pallore della pelle.

Tabella numero 7

Oltre al fatto che un medico prescrive vari farmaci per la malattia renale, è anche molto importante osservare la dieta corretta. Solo con un approccio integrato puoi affrontare rapidamente la malattia. Quale dovrebbe essere una dieta per la malattia renale? Tabella numero 7. Cosa significa? Quindi, prescrivono questa dieta nei processi infiammatori che avvengono in questo organo. In questa dieta svolge le seguenti funzioni:

  1. Risparmia il lavoro dei reni, senza caricarli.
  2. Riduce la pressione sanguigna.
  3. Ripristina il bilancio idrico-elettrolitico nel corpo del paziente.
  4. Allevia il gonfiore.

Questa dieta è prescritta per le malattie dei reni e delle vie urinarie. Una tale dieta può avere varie sottospecie: tabella 7a, 7b, 7c, 7g, 7p.

Caratteristiche generali di potenza

Che cosa esattamente una dieta con malattia renale?

  1. Le proteine ​​dovrebbero essere presenti nella dieta in piccole quantità.
  2. Carboidrati e grassi entrano nel corpo secondo la norma.
  3. È necessario eliminare quasi completamente il sale dalla dieta.
  4. Anche l'assunzione di liquidi è limitata (preferibilmente fino a 0,8 litri al giorno).
  5. Il cibo dovrebbe essere fortificato al massimo.
  6. La temperatura delle stoviglie può essere normale, è consentito anche il trattamento termico.
  7. Nutrizione frazionale - 5-6 volte al giorno.

La composizione chimica della dieta numero 7

È anche necessario considerare la composizione chimica di questa dieta:

  1. Proteine: 80 grammi. Di questi, le proteine ​​animali non dovrebbero essere superiori al 50%.
  2. Carboidrati: 400-450 grammi. Lo zucchero non deve essere consumato al giorno per più di 90 g.
  3. Grasso: circa 100 grammi. Il 25% di loro sono vegetali.
  4. Fluido mentre il paziente non deve bere più di 1 litro.

Alimenti che possono essere mangiati dal paziente

Quali alimenti sono consentiti per un paziente se gli viene prescritta una dieta per malattie renali?

  1. Il pane può essere privo di proteine, il grano con la crusca. Cotto senza sale
  2. Zuppe vegetariane
  3. Nel primo paio di settimane di trattamento, la carne dovrebbe essere esclusa dalla dieta. Quindi puoi mangiare carne a basso contenuto di grassi. Può essere pollo, coniglio, tacchino.
  4. Puoi mangiare pesce a basso contenuto di grassi, bollito e cotto.
  5. Uova. 1-2 pezzi al giorno sotto forma di omelette.
  6. In quantità limitate è necessario consumare latte e prodotti caseari.
  7. Puoi mangiare tutte le verdure nella sua forma naturale e bollita.
  8. Puoi anche mangiare qualsiasi frutto. Particolarmente indicato per malattie renali è l'anguria e il melone.
  9. La pasta dovrebbe essere limitata al massimo. I cereali di cereali sono ammessi.
  10. Bevande: composte, decotti, tè con latte.

Alimenti che devono essere scartati

La dieta per malattie renali prevede anche il rifiuto di determinati alimenti. Che cosa, quindi, dovrebbe essere dimenticato?

  1. Pane nero Tabù - prodotti da forno di cottura normale.
  2. Cibi salati
  3. Brodi di pesce, carne e funghi.
  4. È necessario rifiutare le varietà grasse di pesce e carne. Anche da carni affumicate, prodotti in scatola.
  5. Verdure che non dovrebbero essere consumate: legumi, acetosa, funghi, aglio, cipolle. Devi anche abbandonare sottaceti e marinate.
  6. Cacao, cioccolato, dolci
  7. Caffè e tutte le bevande alcoliche.
  8. È anche impossibile bere acqua minerale arricchita con sodio.

Menu di esempio

Cos'altro puoi dire se stai prendendo in considerazione una dieta per malattie renali? Menu di esempio - questo è quello su cui puoi anche concentrarti. Come posso organizzare il mio cibo per questo problema?

Prima colazione. Deve essere soddisfacente. Quindi, puoi mangiare una frittata da due uova, una fetta di pane di segale, un'insalata di verdure fresche. Un bicchiere di succo fresco.

Seconda colazione Puoi bere un bicchiere di ryazhenka o yogurt. In alternativa, puoi mangiare la tua frutta preferita.

Pranzo. Zuppa di brodo vegetale Carne magra o filetto di pesce. Guarnire - patate schiacciate o lenticchie bollite. Insalata di verdure fresche Il pane. Un decotto di rosa selvatica.

High tea Macedonia di frutta o dessert di zucca

Cena. Verdure bollite, pesce al forno, tè con latte.

Prima di andare a letto puoi bere un bicchiere di kefir.

Considerando quale tipo di dieta per la malattia renale può essere assegnata al paziente, vale la pena ricordare che questa dieta dovrebbe essere molto ricca di calorie. Quindi, al giorno il paziente dovrebbe ricevere almeno 3000 kcal.

Sostituti del sale

Come è emerso dal testo sopra, una dieta per malattie renali comporta un rifiuto totale dell'assunzione di sale. Tuttavia, fare questo è a volte molto difficile. Ecco perché ora voglio parlare di vari sostituti per il sale da cucina.

  1. Sale biologico dalle alghe. Prendilo da solo non funzionerà. Ma se macini il cavolo marino su un macinino da caffè e aggiungi sale ai piatti in questo modo, è possibile ottenere un miglioramento del gusto.
  2. Sale biologico dal sedano. Per fare questo, i gambi di sedano dovrebbero essere tagliati a pezzi, asciugati e macinati su un macinino da caffè prima di aggiungere ai piatti.

Da spezie e aglio in questa dieta dovrebbe essere completamente abbandonato.

Ricette utili

Quindi, è chiaro quale dovrebbe essere una dieta per la malattia renale. Ricette di cucina - questo è quello che voglio anche dire.

Ricetta 1. Gelatina dall'infusione di rosa selvatica. Per prima cosa devi fare un infuso. Per fare questo, due cucchiai di rosa canina frantumata devono essere versati con due tazze d'acqua, far bollire a fuoco basso per circa 5 minuti e insistere per 8 ore. Successivamente, in mezzo bicchiere di infuso, è necessario sciogliere due cucchiai di zucchero, quindi portare tutto a ebollizione e mescolare con il liquido restante. Separatamente, è necessario preparare la gelatina, versare 1 cucchiaino di acqua bollita fredda. Dopo mezz'ora, la gelatina semicotta viene aggiunta al brodo della rosa canina, scaldata leggermente, portata a ebollizione. Quindi tutto si inserisce in un luogo freddo. Dopo un po 'il dolce più utile è pronto.

Ricetta 2. Zuppa di frutta fresca. Non così terribile era una dieta per malattie renali. Nelle donne, questa ricetta dovrebbe causare delizia. Dopo tutto, questo piatto è molto gustoso, ma allo stesso tempo a basso contenuto calorico. Per farlo, è necessario lavare, sbucciare e tagliare a cubetti i seguenti frutti: pesca, melone, pera, mele (20 g ciascuno). La pelle e i semi rimanenti vengono versati con acqua calda, bollita sul fuoco per circa 15 minuti, poi per 25 minuti tutto questo viene infuso. In questo brodo di frutta, è necessario aggiungere un po 'd'acqua, così come lo zucchero (o il fruttosio). Quindi viene filtrato e tutto il frutto affettato viene posto nel liquido. La miscela è portata ad ebollizione e fatta bollire per non più di 7 minuti. La zuppa viene versata nei piatti. In questo caso, è necessario metterlo precedentemente riso bollito. Tutto è condito con panna acida.

Va detto che ci può essere un'enorme quantità di ricette. La cosa principale qui è usare solo prodotti autorizzati, così come rispettare le regole della cucina (la cosa principale è non usare il sale). In questo caso, la fame del paziente non tormenterà, perché il cibo è molto ricco di calorie e nutriente.

Principi della dieta per le malattie renali

L'infiammazione dei reni colpisce tutti i segmenti della popolazione. Il gruppo a rischio è costituito da bambini di età inferiore ai sette anni, donne in età fertile e uomini di età avanzata. La causa più comune di patologia è l'ipotermia e gli effetti del raffreddore. Per sbarazzarsi del dolore, non è sufficiente sottoporsi a un corso di trattamento medico. La dieta per i pazienti con i reni è progettata per promuovere il processo di guarigione.

L'infiammazione dei reni provoca una rottura del corpo umano dell'equilibrio idrico e dell'equilibrio acido-base. Di conseguenza, si forma un edema tissutale, si manifestano segni di ipertensione, si osserva avvelenamento tossico con residui di prodotti metabolici che il corpo non può rimuovere in modo tempestivo. Il più spesso, il processo incendiario è diagnosticato se diagnosticato: nefrite, pyelonephritis.

Nozioni di base sulla nutrizione

L'alimentazione per l'infiammazione dei reni è sviluppata dall'urologo che si sta occupando, tenendo in considerazione:

  • effetto anti-infiammatorio, che può accelerare significativamente il recupero completo;
  • la pulizia del tratto urinario migliora il deflusso del fluido dai tessuti del corpo;
  • i cibi medici non dovrebbero esercitare un grosso carico sui reni;
  • il cibo dovrebbe essere consumato per aiutare a normalizzare la pressione sanguigna, migliorare il bilancio idrico del corpo;
  • l'aderenza a una dieta terapeutica può impedire lo sviluppo di un processo cronico;
  • riempire il menu del giorno con vitamine aiuta ad aumentare la protezione immunitaria.

Nei pazienti con reni, è necessario ridurre al minimo l'assunzione di proteine ​​e grassi di origine animale e aumentare la quantità di carboidrati. È necessario limitare la quantità di sale consumata nella dieta non più di 5 grammi al giorno.

Completamente rifiutare il sale nella dieta non dovrebbe essere, come l'insorgenza di insufficienza renale. Si consiglia di aromatizzare il cibo con spezie ed erbe per conferirgli un aspetto più appetitoso.

Nella malattia renale, la dieta è progettata per bilanciare l'assunzione di proteine, sali di sodio e fosforo. La quantità raccomandata di proteine ​​è di 25 g al giorno, altrimenti è possibile un'esacerbazione.

Quando il dolore nei reni dovrebbe essere cotto in forma bollita o cotta, il corpo non dovrebbe soffrire di carenza di nutrienti.
Si raccomanda di ridurre le singole dosi di prodotti aumentando la frequenza di assunzione di cibo a 5-6 volte al giorno. È necessario cenare non più tardi di due ore prima del riposo notturno. Questa dieta aiuta a sconfiggere la pielonefrite.

Durante il giorno, assicurati di bere almeno 1 litro di acqua pura non gassata, si consiglia di mangiare cibi che hanno un effetto diuretico: cetrioli freschi, zucca, anguria, melone, zucchine. Se non c'è edema e malattia del fegato, la quantità di acqua dovrebbe essere aumentata a 2,5 litri.

La dieta calorica per tutto il giorno negli adulti non dovrebbe essere inferiore a 3500 kcal. In caso di fallimento, il corpo inizierà a spendere le sue riserve proteiche, aumentando il carico sui reni. 1-2 volte a settimana si consiglia di organizzare giorni di digiuno, utilizzando qualsiasi prodotto a base di frutta o verdura. Se la pielonefrite è accompagnata da un basso livello di emoglobina, si raccomanda di arricchire la dieta con mele, fragole, melograni e altri cibi contenenti ferro.

Elenco di prodotti vietati

Durante il trattamento è severamente vietato mangiare piatti fritti in salamoia. Mangiare cibi piccanti, grassi e salati dovrebbe essere evitato. E 'vietato usare forti brodi nutrienti di carne, pesce, funghi per il cibo. La prima porzione durante la cottura dei piatti è raccomandata per unire. Versare il prodotto con acqua fresca, portare il processo alla prontezza.

Se in un paziente è stata identificata una pielonefrite allo stadio acuto, la base sarà una dieta priva di proteine ​​per le malattie renali, ma dovrebbe essere evitata:

  • carne in scatola e pesce, prodotti semilavorati, frutti di mare;
  • formaggi duri e taglienti;
  • condimenti (maionese, senape, rafano, ketchup, ecc.);
  • caffè, cacao, tè forte;
  • prodotti di acido lattico grassi;
  • pane nero;
  • cipolle in qualsiasi forma, aglio, ravanello;
  • alcool di qualsiasi forza;
  • cioccolato, prodotti a base di grassi per dolciumi;
  • prodotti a base di fagioli;
  • margarina, strutto, grasso.

Quando la pielonefrite entra nella fase inattiva, la dieta può essere leggermente espansa, è consentito praticare la dieta proteica.

Quali prodotti sono ammessi e utili

Nonostante i limiti, la composizione della dieta per le persone con reni malati dovrebbe essere prodotti vari, il cui valore nutrizionale è sufficiente per la vita normale di una persona.

È consentito utilizzare i seguenti prodotti durante il trattamento:

  • carni magre e bollite fino a 200 g al giorno, 3-4 settimane dopo il passaggio alla dieta;
  • quantità limitata di pasta di grano duro;
  • pane non salato, preferibilmente con crusca - per la perdita di peso;
  • porridge di cereali cotti in acqua o con aggiunta di latte scremato;
  • uova di gallina, limitando il consumo di 2 pezzi al giorno;
  • zuppe di verdure con l'aggiunta di cereali o pasta, conditi con burro;

Quando la riacutizzazione non può essere:

  • bollito, al forno, verdure fresche, cibo vegetale (carote, patate, cavoli, cetrioli, zucchine, zucca, lattuga, barbabietole);
  • puoi usare le verdure acide;
  • frutta fresca o bollita, al forno. Composte, baci, succhi di frutta freschi.
  • gli agrumi sono proibiti come fonti di allergie;
  • tè o caffè debolmente fermentato;
  • Il latte e i prodotti a base di acido lattico a bassa percentuale di grassi possono essere consumati in quantità limitata.
  • l'anguria diuretica dovrebbe anche essere limitata nella dieta, anche con un rene, in modo da non provocare un deterioramento della condizione.

Menu per la settimana

Durante la dieta, il corpo umano ha ancora bisogno di una buona alimentazione, anche se è stata diagnosticata un'infiammazione ai reni o alla vescica.

Il menù viene solitamente compilato per una settimana, includendo nella composizione dei piatti tutti i nutrienti necessari per il corpo, in caso di problemi ai reni, gli alimenti consentiti sono i seguenti:

  1. Omelette di albumi, una fetta di pane alla crusca con burro.
  2. Porridge di grano saraceno, bollito in acqua, uovo sodo bollito.
  3. Zuppa di latte con pasta di varietà di grano duro, uovo sodo.
  4. Porridge di miglio, pane con marmellata e burro.
  5. Porridge di latte di cereali di grano Artek, frittelle dolci, cotte senza sale.
  6. Pancake sottili farciti con marmellata, uovo sodo.
  7. Porridge di granoturco di mais con zucca, pane spalmato con un sottile strato di burro.

Le bevande sono servite: non tè forte, latte, yogurt.

Un menu per il pranzo di esempio per una dieta di reni dovrebbe essere diversificato (oltre ai menu 7, 7a e 7b della tabella):

  1. Budino di ricotta a basso contenuto di grassi.
  2. Purè di patate con pesce bollito
  3. Ricotta fresca a basso contenuto di grassi, è possibile aggiungere lo zucchero.
  4. Vinaigrette o un'altra insalata di verdure bollite con olio vegetale.
  5. Porridge nel latte con l'aggiunta di frutta in forma fresca o essiccata e ricette simili.
  6. Casseruola dolce di ricotta.
  7. Pesce al vapore con contorno.

Le bevande a pranzo possono variare il latte, addolcito con kefir, decotto di piante medicinali con zucchero o miele.

I piatti per il pranzo devono necessariamente includere varie zuppe di verdure, 200 g di carne bollita di carne magra, carne di vitello, pollo. Bevande: composta o kissel di mele, ciliegie, succhi di frutta dolci.

Per ridurre il consumo di sale, si consiglia di cucinare i pasti senza acqua salata. Si consiglia di aggiungere il condimento al prodotto finito, osservando la misura - non più di 5 g al giorno.

Il menu della dieta a basso contenuto di proteine ​​viene ampliato con ricotta, carne, casseruole di pasta, torte di pesce al vapore, ricotta con zucchero, farina d'avena con ripieni di frutta. L'elenco delle bevande varia in base al latte magro, al tè con latte, alla composta, al brodo di rosa canina. 2 ore prima di andare a dormire, si consiglia di assumere 200 ml di una bevanda a basso contenuto di grassi di latte acido con aggiunta di zucchero o miele.

Se la malattia è passata nella forma cronica, è necessario aderire alla dieta alimentare per tutta la vita. Correggere la composizione della dieta può solo il medico curante!

Dieta per il menu dei reni

Secondo gli specialisti, una dieta per le malattie del rene e delle vie urinarie è un modo diretto per una rapida guarigione. Insufficienza renale, pielonefrite, glomerulonefrite e altre malattie del sistema urinario richiedono una dieta speciale. Dieta terapeutica prescritta dal medico individualmente per ogni persona. L'inosservanza delle regole alimentari può annullare tutti gli sforzi compiuti dal paziente nel trattamento dei disturbi renali.

Quali sono le regole di base per il trattamento di una persona?

Dopo che la diagnosi è stata stabilita, viene prescritto un trattamento basato su una dieta speciale per un paziente con problemi renali. Le proteine ​​basse sono considerate le più efficaci. Una dieta per malattie renali si basa sul consumo di una quantità minima di proteine ​​e sale. Quest'ultimo prodotto può intrappolare il fluido nel corpo e provocare la sabbia nei reni. Osservando il cibo dieta, è importante aderire alle seguenti raccomandazioni dei medici:

  • mangiare cibo in piccole porzioni, mangiare un giorno almeno 5 volte;
  • mangiare secondo l'orario dei pasti;
  • bere 1,5 litri di liquidi al giorno (tè, succo di frutta, decotti, ecc.);
  • il cibo salato non è nel processo di cottura, e in porzioni, in un piatto;
  • aumentare il consumo di frutta e verdura;
  • non usare spezie, spezie, aglio e cipolle nelle ricette;
  • Non mangiare cibi grassi e pesanti ai reni.

Seguendo queste regole, è possibile evitare l'uso di droghe e accelerare il processo di guarigione. La dieta per i pazienti con reni dovrebbe essere regolare, le indulgenze nella nutrizione medica possono solo danneggiare. Tuttavia, se durante il trattamento e la dieta i reni non cessano di fare male, i medici prescrivono antidolorifici da bere. Tali farmaci come Tramadol, Diclofenac, Ketorol possono alleviare il dolore. Quando un rene fa male, i nefrologi raccomandano, oltre all'uso di droghe, di mettere delle compresse calde.

Quando i problemi con i reni aiutano a decotto di melissa, menta e camomilla.

I guaritori tradizionali credono che sia meglio bere brodi e infusi di droghe. Ma quale pianta scegliere? Un paziente con un rene singolo e con varie malattie degli organi urinari trarrà beneficio dal bere dai frutti di cumino, radice di althea, foglie di menta e corteccia di olivello spinoso. Aiuta a risolvere i problemi con il decotto dei reni di infiorescenze di melissa, menta e camomilla. Ci vorranno 1 cucchiaio. l. erbe infuse in 250 ml di acqua.

Torna al sommario

Dieta specializzata per malattie renali

Nel trattamento dei disturbi renali, il paziente è tenuto ad aderire ad una dieta sana, chiamata la tabella numero 7 nei nutrizionisti.Questa dieta aiuterà ad alleviare il dolore, migliorare il benessere. Prima di prescrivere una dieta per la malattia renale, una persona deve prestare attenzione ai sintomi di accompagnamento, perché ogni malattia individualmente ha le sue caratteristiche. La maggior parte delle patologie non richiede rigide restrizioni alimentari, si riduce solo il consumo di sale, pepe e alcol. Il numero di piatti di guarigione numero 7 per i disturbi ai reni è lo stesso sia per le donne che per gli uomini.

Quando il dolore ai reni richiede un menu che riduca l'irritazione e allevia l'infiammazione. Il cibo dovrebbe essere equilibrato, con un rapporto proporzionale tra grassi, proteine, vitamine, carboidrati e oligoelementi. Tuttavia, quando i reni sono dolenti, le proteine ​​sono incluse nelle ricette della tabella n. 7 in quantità limitate. Bere liquidi non deve superare 1,5 litri in 24 ore.

È importante tenere conto del contenuto calorico del cibo.

La terapia dietetica per le malattie renali richiede una considerazione sull'assunzione calorica. A questo proposito, la maggior parte delle persone si chiede: quante calorie possono essere consumate al giorno per non complicare il lavoro dei reni e del fegato? I nutrizionisti dicono che per le persone con patologie di questi organi, l'apporto calorico giornaliero non dovrebbe superare le 3000 kcal. Non possiamo trascurare la composizione chimica del cibo consumato. Ogni giorno devi mangiare 70 grammi di proteine, 90 grammi di grassi e 400 grammi di carboidrati (di cui 80 grammi di zuccheri). Come si può vedere dalle figure presentate, i carboidrati predominano, grazie alla loro capacità di aumentare l'efficacia del trattamento.

Torna al sommario

Regime dell'acqua e del sale

Che tipo di dieta è preferibile per i sali di rene, la pielonefrite, l'insufficienza renale e altre malattie simili del sistema urinario? Secondo i medici, con queste patologie è importante regolare la quantità di fluido e sale consumati. Se è utile per le persone sane bere più di 2 litri di succhi e composte al giorno, quanto si dovrebbe bere per i dolori ai reni o per una persona con un rene? Non puoi bere più di 1,5 litri di liquidi al giorno, questo include anche succhi, tè, brodi, ecc. Se ignoriamo questa raccomandazione, il paziente affronta stress aggiuntivo su un organo che non è in grado di lavorare a piena potenza. Quanta acqua da bere con un rene? In questo caso, puoi bere fino a un litro, altrimenti ci sarà il rischio di intossicazione da acqua.

Quando il rene fa male, le ricette dietetiche escludono l'aggiunta di sale, poiché il carico di questo prodotto può portare a gravi violazioni del corpo. Piatti salati in quantità minime immediatamente prima dell'uso. Quando si esacerbano i disturbi renali, i nefrologi raccomandano di abbandonare completamente il cibo salato.

Torna al sommario

Restrizioni nel cibo proteico

La tavola alimentare numero 7 si basa principalmente sulla riduzione del numero di prodotti, che sono dominati dalle proteine. A questo proposito, una dieta priva di proteine ​​per la malattia renale sta mangiando la minor quantità di pesce, uova, fiocchi di latte, formaggio, legumi e carne. Non dimenticare che la proteina è un materiale da costruzione per le cellule, quindi, nonostante i limiti, eliminarlo completamente dal menu è sbagliato. In una dieta povera di proteine, è vietato consumare pesce grasso e varietà di carne, friggerli e integrarli con varie spezie (aglio, cipolla, pepe, ecc.).

Una dieta in caso di insufficienza renale è diversa dalla nutrizione in altre patologie del sistema urinario e richiede una riduzione dell'assunzione di alimenti proteici a 30-40 g per 24 ore. Una dieta a basso contenuto proteico migliora significativamente le condizioni generali e facilita il decorso della malattia. Se il funzionamento renale del paziente è disturbato in modo insignificante, quindi con un trattamento adeguato non è necessario osservare una dieta a basso contenuto proteico, è sufficiente fare giorni di pulizia 1-2 volte a settimana.

Torna al sommario

Dieta e gravidanza

Che tipo di alimentazione per il dolore ai reni dovrebbero avere le donne nella posizione? Durante la gravidanza, è importante che le future mamme siano particolarmente attente con varie malattie del sistema urinario. Esacerbazione di disturbi renali può causare aborto, morte del feto. La difficoltà di trattamento durante la gravidanza è un divieto di molti farmaci. Pertanto, una dieta per i reni durante la gravidanza è particolarmente importante. Le tabelle dietetiche escludono grassi, fritti, salati e pepe. Il cibo sano viene cotto a vapore, bollito o cotto.

Le donne incinte hanno bisogno di bere un giorno hanno bisogno di almeno 2 litri di liquido.

Dieta per insufficienza renale, pielonefrite e altri problemi del sistema urinario nelle donne in gravidanza è la stessa di altri pazienti. Il menu non dovrebbe contenere prodotti come cipolle, funghi, aglio, acetosa, pasticcini freschi, caffè, cacao e tè forte. Bere un giorno hai bisogno di almeno 2 litri di liquido e mangia almeno 4 volte. È consentito mangiare cereali e pasta di ogni tipo, latte, kefir, yogurt, frutta e verdura, così come pane nero e muffin senza cottura. Durante la gravidanza, è utile bere con dolore ai reni, succo di melograno, decotto di mirtilli, infusi di rosa canina e composte di frutta secca non saranno superflui.

Torna al sommario

Alimenti consentiti e vietati

Il rene può ferire a causa della non conformità con i requisiti del tavolo di trattamento. Un menu utile per l'esacerbazione del dolore negli organi urinari implica un rifiuto completo dell'alcool, ad eccezione del vino rosso, ma non più di un bicchiere 1-2 volte al mese. Non puoi mangiare i seguenti alimenti:

  • cioccolato;
  • di cacao;
  • funghi;
  • spezie,
  • kvass;
  • aglio;
  • fagioli;
  • latte grosso, ricotta;
  • pesce di mare, poiché è considerato untuoso.

Nonostante il fatto che le proprietà benefiche dell'aglio contribuiscano a migliorare l'immunità, e molti sono abituati a mangiarlo per la prevenzione delle infezioni respiratorie acute, questo ortaggio non può essere consumato per il dolore ai reni. Aglio non può essere usato nelle ricette dietetiche perché irrita i reni. Con l'esacerbazione dei disturbi renali, è meglio abbandonare i ravanelli, l'acetosa, il prezzemolo e gli asparagi. Non puoi mangiare varietà di carne grassa, vale a dire, oca, maiale, agnello, anatra.

Quando il dolore ai reni non può mangiare l'aglio.

L'alimentazione per le malattie renali si basa sui seguenti alimenti e piatti sani che aiutano a migliorare le condizioni del paziente:

  • cereali;
  • miele;
  • patate;
  • carne magra;
  • latte;
  • pesce di fiume;
  • zuppe vegetariane;
  • cavolfiore;
  • gelatina, succo di frutta, composta;
  • frutta;
  • la marmellata.

Torna al sommario

Giorni di pulizia

In caso di problemi ai reni, è utile ridurre periodicamente il carico sul corpo, facendo giorni di digiuno. Assegnato a scaricare i reni solo dopo un esame completo e una diagnosi corretta. Per tutto il giorno, utilizzare solo un tipo di prodotto, che deve necessariamente essere utile e consentito per le malattie renali. È meglio dare la preferenza alla tavola di frutta e bacche, preparando 350-400 g di mele, pere, albicocche. Consentito di integrare il piatto con miele o yogurt. Mangiare cibo per la pulizia quotidiana dovrebbe essere 5-6 volte, osservando intervalli di tempo uguali. La dieta più corretta e utile per la pulizia dei reni: il cetriolo.

Torna al sommario

Menu di esempio per la settimana

Quando i reni sono doloranti, al paziente viene prescritto il tavolo n. 7, che aiuta a sbarazzarsi dei sintomi dolorosi e accelera il processo di guarigione. Molti trovano difficile abituarsi alla corretta alimentazione, in quanto devono cambiare drasticamente la loro dieta abituale. Pertanto, si consiglia di dipingere le ricette approssimative per la settimana successiva e attenersi a loro durante l'intero corso terapeutico, periodicamente riorganizzando e aggiungendo nuovi piatti.

Il menu di esempio potrebbe apparire come questo:

  • Giorno n. 1. Colazione: latte, cereali e formaggio. A mezzogiorno - zuppa di crema di verdure, petto bollito. Cena - torte di pesce al vapore, pasta. Budino, frutta consentita, casseruole e biscotti sono serviti come snack. Dopo ogni pasto, devi bere il liquido. Può essere brodi, composte, kefir, yogurt, succhi, tè con miele.
  • Giorno n. 2. Il primo pasto: grano saraceno con latte, polpettine di carote. Pranzo - zuppa, soufflé di carne. Cena - casseruola di carne, ricotta con miele.
  • Numero del giorno 3. Prima colazione - vegetariano, soufflé. Pranzo - zuppa di tacchino, porridge d'orzo. Cena - omelette al vapore, vitello bollito.
  • Giorno numero 4. Al mattino - insalata di verdure, pesce, succo di pomodoro e massa di cagliata. A mezzogiorno - zuppa di latte, riso con carne di manzo. Pasto serale - farina d'avena con banana, casseruola di patate.
  • Giorno n. 5. Prima colazione: massa cagliata con uvetta, porridge di latte di latte. Pranzo: borsch magro, polenta di grano saraceno con carne magra. Cena - torte di pesce, pasta.
  • Giorno numero 6. Il primo pasto - porridge di latte d'orzo, barbabietole bollite. Pranzo - Borscht magra, petto di pollo bollito. Cena - soufflé di carne.
  • Giorno numero 7. Colazione - semolino. A mezzogiorno - zuppa di purè di patate, polpette di vapore. Pasto serale - budino, pancake con mele caramellate.

Torna al sommario

Alcune ricette

Con dolore ai reni, si raccomanda l'uso di gelatina di rosa canina. Per la sua preparazione è necessario fare 2 cucchiai. infusione di bacche acide. Quindi, prendi ½ tazza di infuso finito, sciogli in esso 2 cucchiai. l. zucchero, portare ad ebollizione e versare nel liquido restante. Separatamente versare un cucchiaino di gelatina in un po 'd'acqua e in mezz'ora aggiungerlo all'infuso. È necessario portare gli ingredienti al punto di ebollizione, dopo che il liquido risultante si è raffreddato. Non meno utile è la zuppa di frutta. Per cucinarlo, è necessario sbucciare e tagliare a cubetti piccoli di 20 grammi di pera, melone, mela e pesca. La buccia e i semi versano acqua bollente, bollono e insistono. Quindi aggiungere lo zucchero, filtrare e mettere i cubetti di frutta e il riso precedentemente cotto nel liquido preparato. Quando tutti i componenti sono assemblati, la zuppa viene fatta bollire per 5-7 minuti, quindi versata in piatti e condita con panna acida.

Una dieta terapeutica e adeguatamente sviluppata per le malattie renali è un prerequisito per il trattamento complesso della malattia, poiché la nutrizione è volta ad eliminare i disturbi nel processo del metabolismo dei materiali. Una dieta per malattie renali dovrebbe migliorare l'effetto dei farmaci terapeutici prescritti. È sviluppato tenendo conto della presenza o dell'assenza di edema del paziente, ipertensione, livelli di proteine ​​nelle urine e capacità dei reni di secernere i prodotti del metabolismo delle proteine.

Qualsiasi malattia renale si traduce in malfunzionamenti del corpo, che appaiono sullo sfondo di squilibri acido-base e acqua-elettrolita, così come l'accumulo di prodotti metabolici nel sangue. Di conseguenza, il paziente appare edema, aumenta la pressione sanguigna e l'intossicazione del corpo.

Una dieta per la malattia renale è sviluppata e prescritta dal medico curante, tenendo conto di una regola costante: l'assunzione di grassi e proteine ​​è massima nella dieta, i carboidrati diventano la base della nutrizione. Un tale prodotto come il sale, durante qualsiasi dieta per malattie renali, è sempre vietato, perché rende difficile il funzionamento dei reni, mantenendo il fluido nel nostro corpo.

Restrizione proteica
Per i problemi renali, il livello di proteine ​​dalla dieta dovrebbe essere ridotto. Il metabolismo proteico nel corpo è accompagnato dalla formazione di scorie azotate, che sono molto difficili da rimuovere dal corpo dei reni malati. A poco a poco, cominciano ad accumularsi nel sangue. Ma è impossibile rimuovere completamente la proteina dalla dieta, perché è il componente più importante, la base per le nostre cellule. In questo caso, si consiglia un consumo limitato di uova sode, carne bollita o in umido e pesce magro. In caso di insufficienza renale in forma cronica, si consiglia di consumare 20-50 g di proteine ​​al giorno. La quantità può variare in base al peso del paziente e allo stadio della malattia.

Con disturbi minori nei reni, non è necessario limitare l'assunzione di alimenti proteici. In questo caso, si consiglia di effettuare uno scarico di 1-2 giorni alla settimana.

Giorni di digiuno per malattia renale.
Un giorno di digiuno è l'uso di un tipo di prodotto entro 24 ore. In caso di varie malattie renali, sono raccomandati giorni di digiuno di carboidrati (farina d'avena, frutta (soprattutto mela, anguria), bacche, succo di frutta, verdura (specialmente cetriolo), che aumentano il livello di urina escreta, migliorano i processi di escrezione dei prodotti del metabolismo proteico dall'organismo. Di conseguenza, la pressione arteriosa diminuisce, le manifestazioni di insufficienza renale cronica si indeboliscono.

Durante i giorni di digiuno a base di verdure, frutta o bacche, durante il giorno dovrebbero essere consumati 1,5 kg di verdure (di un tipo), frutta o bacche, la loro ricezione dovrebbe essere divisa in cinque parti. Le verdure possono essere cotte in umido, bollite o consumate fresche, sotto forma di insalate (condimento - olio vegetale (un po ') o panna acida a basso contenuto di grassi).

Assunzione calorica nelle malattie renali.
L'apporto calorico totale al giorno dovrebbe essere di 3500 kcal, non inferiore (principalmente carboidrati e grassi), altrimenti il ​​corpo sprecherà le proteine ​​nel corpo, che è irto di formazione eccessiva di metaboliti tossici e, di conseguenza, un aumento dello stress sui reni. Mangiare dovrebbe essere regolare e frazionario (5-6 volte al giorno in piccole porzioni).

Restrizione sul sale
In casi gravi, è vietato l'uso di sale, compresi i prodotti con il suo contenuto (carne affumicata, salsicce, sottaceti, cibo in scatola, formaggio, acqua minerale, cacao, ecc.). Il pane è anche meglio per comprare speciali senza sale, o cuocere da soli. Con lievi violazioni, i pazienti sono autorizzati ad aggiungere un po 'di sale ai loro pasti (non si consigliano più di 2-3 g al giorno (mezzo cucchiaino) al giorno).

Inoltre, dalla vostra dieta dovrebbero essere esclusi i prodotti contenenti potassio e fosforo (banane, frutta secca, fiocchi di latte (raramente ammessi al budino o casseruola di ricotta a basso contenuto di grassi), noci, frattaglie (fegato, cervello, reni)). È inoltre necessario escludere i brodi di carne, pesce e funghi, i piatti speziati e speziati, le cipolle e l'aglio, i legumi, il cioccolato. Minestre di quarzo in brodo vegetale, pasta e cereali, brodo di rosa canina, verdure fresche, bollite e al vapore, frutti di bosco e frutta, burro e olio vegetale, tè e caffè leggeri, latte acido (latte acido, kefir, panna acida), composte e gelatina.

Per i pazienti con sindrome nefrosica, glomerulonefrite e insufficienza renale cronica, si raccomanda una dieta rigorosa (tabella n. 7).

Con una tale dieta è permesso usare:

  • Dolci - miele, zucchero, marmellata, marmellate, ma senza entusiasmo.
  • Cereali e pasta in quantità limitate.
  • Limitato a pesce a basso contenuto di grassi (bollito o al forno).
  • Verdure e verdure fresche e bollite (cetrioli, patate, barbabietole, pomodori, cavolfiori, carote, lattuga verde, prezzemolo, aneto).
  • Pane e prodotti a base di farina - pane bianco di crusca di frumento (senza sale).
  • Frutta fresca (soprattutto anguria) e bollita (puré di patate, gelatine, mousse all'amido).
  • Minestre non salate (non a base di carne) (a base di verdure, pasta, cereali, usare il burro come condimento).
  • Bevande - tè debole, è possibile aggiungere latte, brodo di coscia, ribes nero (mezzo diluito con acqua), frutta, verdura e succhi di bacche.
  • Qualsiasi carne entro le prime due settimane di trattamento è limitata e quindi aggiunta in una piccola quantità e in forma bollita e varietà esclusivamente a basso contenuto di grassi.
  • Uova - 1-2 uova al giorno (uova sode o strapazzate solo di proteine).
  • Latte e prodotti lattiero-caseari (limitatamente a bevande a base di latte fermentato, casseruole e budini).

Prodotti proibiti:

  • Legumi, cipolle, aglio, acetosa, funghi.
  • Acqua minerale di sodio
  • Sale e prodotti con la sua aggiunta (inclusa la conservazione).
  • Cioccolato, caffè forte, cacao.
  • Spuntini in scatola.
  • Brodi di carne, pesce e funghi.
  • Salsicce, carni affumicate, carne e pesce in scatola, formaggi.
  • Alcol e prodotti che lo contengono.
  • Pane da forno, pane nero.
  • Carne grassa, pesce, pollame

In caso di altre malattie renali, non ci sono restrizioni nutrizionali significative, si raccomanda solo una riduzione nell'uso di sale, condimenti piccanti e spezie, nonché bevande alcoliche.

Dieta per urolitiasi
Il cibo in questo caso viene selezionato in base alla composizione delle pietre, dopo lo studio.

Ossalati.
Gli ossalati escludono i prodotti contenenti acido ossalico - questi includono piante a foglia (lattuga, acetosa, spinaci), caffè, cioccolato, cacao. Inoltre esclude l'uso di prodotti con acido ascorbico (ravanelli, alcune varietà di mele (Antonovka), ravanelli, ribes nero, agrumi). È raccomandato un alimento ricco di vitamina B6, che è coinvolto nella decomposizione dell'acido ossalico. Questi prodotti includono pane nero, farina d'avena e grano saraceno. Consigliato anche l'uso di melanzane, prugne, fagioli, zucche, cavolfiori.

Urata.
I sali di acido urico contribuiscono alla formazione di calcoli renali in ambiente acido, quindi il cibo, che dovrebbe predominare nella dieta, favorisce l'alcalinizzazione delle urine (miele, cereali, pane, frutta secca, patate). E cibi in scatola, pesce e carne, salsicce e varie carni affumicate, le frattaglie dovrebbero essere rimosse dalla dieta o al massimo.

Fosfati.
Quando l'origine del fosfato delle pietre dovrebbe essere urina acidificata. Qui è utile mangiare piatti a base di carne e pesce, zuppe di verdure e latte, succhi di frutta e bacche (composte), latte e latticini dovrebbero essere esclusi.

I calcoli renali possono avere una composizione diversa, che è molto meno comune. In ogni caso, il medico sviluppa una dieta individualmente con un nutrizionista. Nel caso in cui l'urolitiasi è accompagnata da un forte dolore ai reni, questa dieta è un'eccellente prevenzione della formazione di nuove pietre (pietre) e aiuta a dissolvere l'escrezione delle pietre esistenti.

Nei casi di calcoli renali, le diete severe che durano più di un mese sono controindicate, poiché questo è irto di formazione di pietre di composizione opposta nei reni. Tali diete sono strettamente controllate dal medico curante.

Molte malattie renali, tra cui pielonefrite, richiedono seguire una dieta blanda con stretta aderenza a questa dieta. Anche con il miglioramento dello stato, è necessario seguire il corso previsto. Pertanto, cerca di preparare i piatti in anticipo, portarli al lavoro e non mangiare un boccone in istituzioni dubbie, rompendo la dieta.

Opzione menù dietetico per una settimana per malattie renali:
1 giorno
Colazione - porridge di riso su latte scremato, ricotta a basso contenuto di grassi con uvetta, una tazza di tè con un cucchiaio di miele;
La seconda colazione - budino di ricotta, decotto di rosa canina;
Pranzo - zuppa di verdure, 200 g di carne magra in forma bollita, 200 ml di composta;
Cena - cotolette di vapore a base di pesce tritato, casseruola di ricotta con pasta, 200 ml di latte magro;
Seconda cena - 200 ml di kefir senza grassi.

2 giorni.
Colazione - porridge di grano saraceno con latte, cotolette di carote, tè con un cucchiaio di miele;
La seconda colazione - pesce bollito e purè di patate;
Pranzo: borscht magra, carne magra bollita, composta di mele;
Cena - casseruola di carne, una porzione di ricotta dolce, una tazza di tè con latte aggiunto;
Seconda cena - 200 ml di yogurt fatto in casa.

3 giorni.
Colazione - insalata, pesce bollito, ricotta con panna acida, 200 ml di verdura o succo di frutta;
La seconda colazione - casseruola di ricotta;
Pranzo - zuppa di vermicelli con latte, riso con vitello bollito, composta di ciliegie;
Cena - casseruola di patate, farina d'avena con aggiunta di frutta o bacche;
Seconda cena - 200 ml di yogurt fatto in casa;

4 giorni.
Colazione - porridge di riso al latte, formaggio all'uvetta, una tazza di tè;
La seconda colazione - casseruola di ricotta;
Pranzo - zuppa vegetariana con verdure, carne bollita (200 g) con grano saraceno, composta di mele;
Cena - tortine di pesce al vapore, pasta in casseruola, 200 ml di latte;
La seconda cena - 200 ml di kefir;

5 giorni.
Colazione - riso bollito con verdure, ricotta con panna acida, composta di frutta o succo di frutta;
La seconda colazione - ricotta, kefir con zucchero;
Pranzo - zuppa di verdure con l'aggiunta e un pezzo di carne di pollo bollita, o carne di vitello, composta di mele;
Cena - casseruola di riso-ricotta, decotto di rosa canina;
La seconda cena - 100 g di frutta secca (prugne secche, albicocche secche, uva passa);

6 giorni.
Colazione - porridge di latte di grano saraceno, barbabietole bollite, decotto di rosa canina;
La seconda colazione - purè di patate con pesce bollito;
Pranzo - borscht vegetariano, carne bollita, succo di frutta;
Cena - casseruola di carne, tè con miele;
La seconda cena: un bicchiere di kefir;

7 giorni.
Colazione - una porzione di semolino, una tazza di tè;
La seconda colazione - vinaigrette, latte d'avena con frutta, una tazza di latte;
Pranzo: zuppa di patate, un pezzo di vitello bollito, gelatina di frutta;
Cena - casseruola di ricotta, frittelle di mele, composta;
La seconda cena - 200 ml di kefir o yogurt.

Questa versione della dieta è di natura consultiva, può essere soggetta a cambiamenti e aggiunte da parte dei dietologi. Tutto dipende dalla specifica malattia e condizione del paziente.

Caratteristiche della tabella di dieta 7 per i reni

  1. Valore energetico della dieta: 2500-2700 kcal.
  2. La norma (giornaliera) dei composti proteici è di 60-80 g, con un massimo del 60% di proteine ​​animali.
  3. Il tasso di grasso - circa 100 grammi (un quarto di loro sono di origine vegetale).
  4. Il tasso di carboidrati è di 400-450 grammi, è accettabile fino a 90 grammi di zucchero semolato al giorno.
  5. La quantità di liquido libero - 0,9 - 1,1 l (controllato dal medico generico essente presente).

Tutti i piatti sono preparati senza l'uso di sale da cucina, la sua quantità è limitata a 3-4 grammi, mentre il paziente distribuisce in modo indipendente la porzione giornaliera, aggiungendo solo quei piatti che non può usare freschi.

A differenza delle diete, la tabella n. 1 è la tabella n. 6: con la dieta 7 non è necessaria alcuna macinatura del cibo, poiché questa dieta non prevede il risparmio meccanico e chimico delle mucose dell'apparato digerente.

La carne e il pesce non vengono consumati più di 120 grammi al giorno, i brodi nel processo di cottura non vengono mai utilizzati, poiché prendono una certa parte delle proteine. Il numero di pasti è 4-5, le porzioni sono normalizzate, la temperatura del cibo è normale.

Dieta per malattie renali

Descrizione del 16 agosto 2017

  • Efficacia: effetto terapeutico dopo 10 giorni
  • Termini: 1 mese o più
  • Costo dei prodotti: 1250-1350 rubli a settimana

Regole generali

La nefrite è un intero gruppo di malattie renali che sono di natura infiammatoria o immuno-infiammatoria. Questo gruppo comprende le malattie immuno-infiammatorie: la glomerulonefrite (se i glomeruli renali sono coinvolti nel processo) e la nefrite tubulo-interstiziale - quando il processo coinvolge il tessuto renale interstiziale, i tubuli e i vasi situati nel tessuto, i condotti linfatici e le terminazioni nervose. In queste malattie, l'infezione è un fattore provocante e i complessi immunitari risultanti sono depositati nei glomeruli o nel tessuto renale intermedio. Questo include anche la pielonefrite - infiammazione della pelvi renale causata dalla flora batterica.

I sintomi delle malattie sono diversi, a causa del danneggiamento di varie strutture dei reni. Pertanto, la glomerulonefrite si verifica con la sindrome nefritica (edema, ipertensione, ematuria). Esiste anche un'aumentata escrezione di proteine, che riflette la patologia dell'apparato glomerulare. Ci sono dolori nella regione lombare a causa di un aumento delle dimensioni dei reni e una diminuzione dell'escrezione urinaria associata a una diminuzione della velocità di filtrazione glomerulare. Per le infezioni frequenti che danneggiano l'apparato glomerulare, includere l'epatite virale. Il danno renale si sviluppa spesso sullo sfondo dell'epatite B cronica o attiva.

Nella pielonefrite, i pazienti si lamentano di mal di schiena e minzione frequente. I sintomi di intossicazione possono prevalere in clinica: febbre, debolezza, mal di testa. Nelle urine viene rilevato un numero significativo di batteri e nell'esame ecografico vi sono segni di deformazione del sistema pelvico renale.

Quando la nefrite tubulointerstizialny c'è una diminuzione nella proporzione di urina. Ogni esacerbazione dell'infezione renale aumenta l'area interessata, contribuendo alla fibrosi. Questa malattia è caratterizzata da un aumento dei cambiamenti irreversibili nei reni (fibrosi interstiziale) e una diminuzione parallela delle loro capacità funzionali.

Tutte queste malattie acquisiscono un decorso cronico e il concetto di malattia renale cronica viene ora introdotto e la sua classificazione ha ottenuto un riconoscimento a livello mondiale. La CKD include qualsiasi danno ai reni, indipendentemente dalla diagnosi nosologica e da una diminuzione della loro funzione, che si osserva per più di tre mesi. Viene diagnosticato sulla base di albuminuria (proteinuria), patologia renale, rilevata dagli ultrasuoni e diminuzione della velocità di filtrazione glomerulare <60 мл/мин/1,73 м2.

Lo scopo dell'associazione delle malattie nefrologiche in questo periodo è la necessità di valutare lo stato della funzione renale. Questo ci permette di stimare il tasso di progressione della patologia e di iniziare prontamente il trattamento e le misure di repressione. La malattia ha 5 fasi, che differiscono nel rischio di sviluppare insufficienza renale terminale. Di grande importanza nel trattamento e nella prevenzione della nutrizione dei pazienti.

Quale dovrebbe essere una dieta per le malattie del rene e del tratto urinario? Nonostante la differenza nelle malattie, la terapia dietetica ha principi base comuni e viene eseguita entro i limiti della Tabella medica n. 7.

  • Limitazione del sale: il cibo non viene salato durante la cottura e, a seconda della gravità della malattia e dell'insufficienza renale, è consentito aggiungerne una certa quantità ai pasti pronti. Ad esempio, nella nefrite acuta il sale viene completamente eliminato. La presenza di pressione elevata rende necessario ridurre la sua quantità a 5 g, e in caso di nefrite tubulo-interstiziale cronica senza hpn, è possibile consumare 7-8 g al giorno. La quantità di sale consentita viene negoziata dal medico per ogni paziente individualmente.
  • La quantità di proteine ​​è ridotta a 80 g (la sua quantità è significativamente ridotta in gravi lesioni renali fino a 20 go 40 g). Proteine ​​del latte e albume, più facilmente assimilabili a proteine ​​di carne e pesce, sono più preferibili a queste malattie. Le proteine ​​vegetali hanno un valore nutritivo più basso.
  • Carne e pesce (sono ammessi 150 g o meno, a seconda della gravità dell'insufficienza renale). Quando si cucina, la carne e il pesce vengono prima bolliti e poi si può cuocere, spezzettare o friggere come si desidera. Questa tecnica riduce la quantità di estrattivi e, di conseguenza, il carico sui reni.
  • Gli alimenti con un olio essenziale che è irritante (sedano, aneto fresco, basilico, prezzemolo, ravanello, ravanello, aglio e cipolla fresca) sono esclusi. Non usare spinaci e acetosella, come fonti di acido ossalico.
  • Qualsiasi malattia renale è limitata alla quantità di liquido - da 0,5 a 1,1 litri. Il calcolo esatto della quantità di fluido consentita viene effettuato sulla diuresi nell'ultimo giorno e può essere superato solo di 300 ml.
  • Organizzato frazionario 5 pasti al giorno.
  • Quando la malattia renale escludeva bevande alcoliche, snack piccanti e salati, verdure in salamoia, tè e caffè forti, spezie e spezie, cacao e cioccolato.

L'alimentazione per le malattie renali fornisce il loro risparmio e mira a ridurre l'edema e la pressione, poiché il cibo viene preparato senza sale. Inoltre, la dieta contribuisce all'eliminazione dei prodotti metabolici azotati, poiché il secondo punto principale è la restrizione delle proteine ​​nella dieta. Inoltre, nei pazienti con reni, la sua quantità varia a seconda della gravità dell'insufficienza renale - da 20 g al giorno a 80 g.

A questo proposito, la dieta per le malattie renali ha diverse varietà che sono raccomandate in diversi stadi della malattia (esacerbazione, recupero, remissione) e tenendo conto della funzione dell'organo (presenza di insufficienza renale o sua mancanza). Ciò è dovuto al fatto che nella malattia renale, la loro funzione è alterata a vari livelli. Ad esempio, la tabella n. 7A è completamente senza sale, è prevalentemente una dieta vegetale con una limitazione di proteine ​​a 20 g.

È prescritto per grave nefrite acuta e cronica con grave insufficienza renale. La dieta è raccomandata per un breve periodo, perché non è bilanciata, e quando il processo diminuisce e l'azotemia diminuisce, i pazienti vengono trasferiti alla Tabella 7B. Aumenta già la quantità di proteine ​​a 40 g ed è una tabella di transizione alla dieta numero 7, in cui sono ammessi 80 g di proteine.

La Tabella 7B, al contrario, ha un contenuto proteico più elevato (125 g), come raccomandato per la sindrome nefrosica, quando c'è una perdita di proteine ​​nelle urine. L'aumento del contenuto proteico nella dieta compensa la sua perdita. La quantità di fluido e sale consumati è limitata.

La dieta 7G è prescritta ai pazienti in emodialisi con insufficienza renale allo stadio terminale. Questo tipo di dieta contiene 60 g di proteine, 0,7 l di liquido libero e 2-3 g di sale.

Altri Articoli Su Rene