Principale Anatomia

Dieta e nutrizione durante la dialisi renale

Le persone che sono negligenti sul loro stile di vita spesso hanno malattie degli organi interni. I reni umani sono i più colpiti.

I nostri lettori raccomandano

Il nostro lettore regolare si è liberato dei problemi renali con un metodo efficace. Ha controllato su se stessa - il risultato è al 100% - completo sollievo dal dolore e problemi con la minzione. Questo è un rimedio naturale alle erbe. Abbiamo controllato il metodo e abbiamo deciso di consigliarlo a te. Il risultato è veloce. METODO EFFICACE.

La dialisi renale è prescritta in caso di gravi malattie d'organo. Molto spesso, la malattia renale inizia con il diabete. L'avvelenamento con sostanze velenose influisce anche sul funzionamento dell'organo associato. Dieta e nutrizione durante la dialisi dei reni aiutano ad alleviare la patologia e migliorare la salute generale.

L'emodialisi viene effettuata con l'ausilio di un apparato speciale: il sangue viene purificato e le sostanze tossiche che si sono manifestate durante il metabolismo vengono eliminate. La procedura normalizza i bilanci di acqua ed elettroliti.

Perché la dieta è necessaria durante la dialisi

Nel processo di sviluppo di patologie dei reni, il corpo umano perde molti elementi importanti. Pertanto è necessario essere attenti ai prodotti che vengono mangiati. La struttura individuale dell'osso e dei sistemi muscolari di ciascuna persona comporta la consultazione con uno specialista medico nella scelta dei prodotti per una dieta durante la dialisi. I problemi di nutrizione sono discussi con il tuo medico o nutrizionista.

Il grado di disturbi metabolici è determinato durante lo studio. Sulla base dei risultati del test, lo specialista medico crea una lista nutrizionale specifica per il paziente. Ma bisogna tenere presente che in ogni menu durante la dialisi ci sono requisiti comuni a tutti.

Raccomandazioni per la nutrizione clinica

I reni artificiali e reali differiscono nei loro principi di funzionamento. Il primo pulisce il flusso sanguigno tre volte alla settimana in poche ore e il secondo lavora tutto il giorno. Le sessioni periodiche di emodialisi fanno sì che il paziente osservi ciò che mangia. Un'attenzione particolare è riservata al volume di acqua e sostanze tossiche.

Il mancato rispetto dei requisiti dietetici per la dialisi minaccia di complicazioni o morte.

Il livello dei costi energetici aumenta ad ogni procedura, il processo di catabolismo si intensifica. La soluzione di filtrazione conterrà solo la porzione proteica del sangue. Le persone con insufficienza renale dovrebbero attenersi alle regole di base dell'alimentazione:

  • Ridurre l'assunzione di liquidi.
  • Ridurre la quantità di sale.
  • Includere negli alimenti con proteine ​​dietetiche.
  • Aumentare l'apporto calorico.
  • Limitare il consumo di alimenti che contengono fosforo e potassio.

proteina

La dieta di emodialisi include alimenti ad alto contenuto proteico. Ignorare questo elemento nella dieta aggrava le condizioni del paziente: la massa muscolare diminuisce e il corpo si esaurisce. La norma proteica raccomandata che deve essere ingerita in un giorno è 1 grammo per 1 kg di peso.

In generale, i nutrizionisti prescrivono proteine ​​animali, perché contengono una ricca composizione di aminoacidi. Questo elemento può essere trovato in tali prodotti:

  • varietà di manzo che contiene una piccola quantità di grasso;
  • pollo bollito;
  • Turchia;
  • coniglio al forno.

Sotto il controllo prende cibo ad alto contenuto proteico, che allo stesso tempo ha un alto contenuto di fosforo. Questo include:

  • prodotti ittici;
  • latticini;
  • le uova

La quantità giornaliera di latte per un paziente con dialisi è di 1 tazza. Il tasso di utilizzo consentito di panna acida è fino a 150 grammi. Le uova dovrebbero essere mangiate fino a 4 pezzi durante la settimana bolliti. Carne e pesce cotti

Grassi e carboidrati

I grassi dovrebbero essere assunti ad un tasso specifico durante una procedura di dialisi. Gli esperti consigliano di mangiare un pezzo di burro al giorno (20-25 grammi) con il pane. Gli oli di girasole e di oliva, che sono necessari solo durante la cottura, non sono esclusi dalla dieta. Normalizzano il colesterolo nel sangue umano.

Anche i carboidrati dovrebbero essere raccomandati. La mancanza di peso viene eliminata mangiando cibi ricchi di carboidrati. Questi potrebbero essere i seguenti prodotti:

La restrizione è imposta sui piatti di pasta. È meglio aggiungere cereali alla dieta:

Le persone a cui è stato diagnosticato il diabete mellito durante la dialisi dovrebbero controllare il consumo di prodotti a base di carboidrati con insulina sotto la stretta supervisione del medico curante.

Sale e spezie

Se una persona durante la dialisi consuma sale al di sopra della norma, aumenta il deficit di acqua nel corpo. Pertanto, deve essere ridotto o completamente eliminato dal cibo consumato. Sostituire il sale si consiglia le seguenti spezie:

Cucinare il pesce non è senza sale. In questo caso, è possibile sostituirlo con un chiodo di garofano e pepe. Il basilico viene aggiunto allo stufato. Purè di patate cosparsi di cipolle e aglio. Nei piatti con ingredienti piccanti mettere prezzemolo e pepe.

Il paziente non deve mangiare cibi salati, affumicati e altri tipi di piatti cucinati con sale. Ma ancora puoi aggiungere un po '. La tariffa giornaliera non dovrebbe superare un cucchiaino.

Modalità di consumo

Un nutrizionista dovrebbe controllare la quantità di fluido consumato dai pazienti. Nel tempo, la procedura di emodialisi riduce la funzione escretoria renale. L'acqua viene espulsa lentamente. In casi estremi, il paziente interrompe l'escrezione di urina. Il bilancio idrico è normale, se l'urina viene escreta in quantità sufficiente. Quando i reni smettono di prendere il liquido, il paziente è limitato all'assunzione di acqua.

Il bilancio idrico nel trattamento della malattia renale è regolato individualmente. La funzione di escrezione di un fluido muore o rimane a seconda della complessità del decorso della malattia. Il diabete mellito e la glomerulonefrite provocano l'estinzione delle funzioni del sistema urogenitale, mentre la pielonefrite e le cure policistiche li preservano. Ma la regola è: tra le sessioni di emodialisi, il paziente non deve assumere più del 5% di acqua.

Con l'aiuto di reni artificiali rimuovere le sostanze tossiche e il fluido in eccesso dal corpo. Molto spesso, dopo una procedura di dialisi, il paziente può deteriorare la salute generale e sviluppare insufficienza cardiaca a causa di un consumo eccessivo di acqua.

Contenuto calorico

I pazienti sottoposti a dialisi renale devono mangiare pasti ipercalorici. L'attività fisica influisce sulla composizione delle calorie giornaliere. La dieta per dialisi renale consiglia di assumere 35 kcal per 1 kg di peso corporeo.

Grassi e carboidrati sono i primi nella lista delle calorie. La carne viene bollita e poi stufata in una padella. Verdi piccanti e succhi dolci aumentano l'appetito del paziente. I medici ammettono l'uso di alcol. Al paziente è permesso di bere un bicchiere di vino rosso secco o un bicchiere di brandy, ma non di più.

Si consiglia ai pazienti in sovrappeso di eliminare completamente il grasso dalla dieta.

Potassio, calcio, fosforo

I nutrizionisti impongono restrizioni sui prodotti di potassio. Il corpo umano sente un aumento del livello di potassio. Con le malattie renali, la loro funzione è compromessa, e quindi il potassio viene eliminato dal corpo con difficoltà. L'uso eccessivo di prodotti con questo elemento provoca lo sviluppo di iperkaliemia in un paziente. Questa condizione porta alla morte. Prodotti che sono riempiti con questa sostanza:

Il potassio minimo si trova nella carne. Standard alimentari consentiti fissati dal medico curante.

Il livello di fosforo e calcio nel sangue viene disturbato durante la procedura di emodialisi. Un medico deve controllare costantemente la quantità di calcio e fosforo nel sangue. Il livello aumentato è corretto da medicine: leganti di fosfato e vitamina D3. Allo stesso tempo, i prodotti caseari ad alto contenuto di fosforo sono limitati.

vitamine

I pazienti con dialisi dei reni dovrebbero ridurre l'uso di vitamina A. La membrana cellulare degli eritrociti viene distrutta se il paziente sta assumendo vitamina B controindicata. I pazienti con dialisi ricevono elementi utili in combinazione. Quindi, il livello delle sostanze necessarie per un organismo cresce e vengono eliminate sostanze non necessarie.

Consigliato per ricevere preparati multivitaminici che possono essere acquistati in farmacia. Il complesso vitaminico reintegra le riserve di elementi benefici nel corpo umano.

Menu dietetico di esempio

La nutrizione per la dialisi si basa sulla dieta terapeutica numero 7. La terapia speciale è anche prescritta per le persone con malattie ai reni e al fegato. La restrizione in alcuni alimenti ripristina il metabolismo e la terapia di emodialisi purifica il sangue. La dieta si forma dopo aver superato gli esami speciali.

Uno specialista medico del menu esemplare è dei prodotti consentiti. Ma la dieta numero 7 è considerata insignificante: il suo principio è semplice: meno potassio e cloruro di sodio, più prodotti proteici, una diminuzione del volume di liquidi consumati. Il corpo ha bisogno di aminoacidi che si trovano nella carne e nei latticini, così come nelle uova. Tuttavia, non abusare di prodotti lattiero-caseari. Nel suo potassio più del tasso consentito.

La temperatura dei prodotti consumati per il paziente durante la dialisi non deve essere surriscaldata o fredda. La temperatura della stanza è considerata ottimale per i piatti. Si consiglia al paziente di assumere cibo fino a 4-5 volte al giorno. La composizione della dieta sarà la seguente:

  • acqua - fino a 1 litro;
  • sale: un cucchiaino al giorno;
  • l'apporto calorico non deve superare le 3000 kcal;
  • carboidrati: circa 500 grammi;
  • grassi - fino a 90 grammi, con il 30% di loro di origine vegetale;
  • proteine ​​- fino a 70 grammi, e il 70% di loro sono di origine animale.

Prodotti vietati per i pazienti

La purificazione dell'hardware del sistema circolatorio comporta la limitazione del flusso di sodio nel corpo di una persona malata. Al giorno il tasso consentito non dovrebbe superare i 6 grammi. Le raccomandazioni dei medici si concentrano sulla completa eliminazione degli alimenti salati e del sale stesso. I pazienti con disturbi arteriosi sono molto importanti per seguire queste regole. Le spezie e le medicazioni per verdure aiutano a evitare la vapidità nella preparazione di piatti e prodotti da cucina. Le eccezioni sono cannella e rafano.

Una caratteristica distintiva nel trattamento con rene artificiale è la scarsa produzione di prodotti di potassio. Durante le pause nelle procedure di emodialisi, è molto difficile per il corpo espellere il potassio. Se il paziente supera il tasso di utilizzo di questa sostanza, inizierà il torpore degli arti e potrebbe verificarsi un arresto cardiaco improvviso.

L'elenco dei prodotti per la dialisi viene selezionato singolarmente. Ma puoi fare una lista di prodotti proibiti per tutti i pazienti:

  • patata e amido;
  • pomodori in salamoia;
  • piselli e fagioli;
  • frutta secca;
  • salmone;
  • avocado;
  • zucca, zucchine e spinaci;
  • arance, pompelmi e altri agrumi.

Consigli di cucina

Prodotti da forno per la dialisi, il paziente deve mangiare in quantità limitata. Il loro consumo non dovrebbe superare i 200 grammi al giorno. Si raccomanda di mangiare solo pane fresco o fatto in casa. L'opzione migliore è segale.

Si consiglia di mangiare zuppe di verdure al posto della carne. Non è consigliabile mangiare zuppe in brodo di carne. Zuppa di verdure a causa della composizione si chiama vegetariano. La ricezione di tale piatto non deve superare i 250 grammi.

Piatti di carne e pesce possono essere consumati nella misura di 100 grammi. Tuttavia, devono essere rigorosamente magri. È severamente proibito mangiare pesce grasso. È meglio mangiare pollock o pesce persico bollito. Puoi cucinare il pesce dalla zuppa di pesce. In nessun caso non si può friggere carne e pesce. Devi prima far bollire il cibo e poi friggerlo leggermente o stufarlo con un minimo di olio vegetale. Alcune spezie possono essere aggiunte ai piatti. Non puoi mangiare salsicce grasse e salsicce economiche: contengono molto sale.

I latticini sono meglio non includere nella dieta. I medici possono bere un bicchiere di latte - 150 grammi al giorno. La panna acida può anche essere consumata nella misura di 150 grammi, ma con la ricotta bisogna stare attenti - si dovrebbe ridurre il suo consumo a 30 grammi al giorno e non di più. Il formaggio è severamente proibito in qualsiasi forma.

Anche le semole non dovrebbero essere abusate. Il giorno ha permesso di mangiare circa 300 grammi. Le grane di riso sono considerate più appropriate. Con esso, puoi cucinare e porridge e zuppe. Non è permesso mangiare riso con manzo, coniglio e pollo.

Nella dieta puoi includere frutta e bacche. Ma da questa serie è necessario escludere l'uva, le albicocche e altri cibi troppo dolci. È meglio cucinare gelatina e spremute fresche da tali ingredienti. Le bacche si consiglia di mangiare senza aggiungere zucchero.

Se il paziente è sottoposto ad emodialisi, in base alla lista di prodotti raccomandata è possibile mangiare verdure. Nella dieta possono essere inclusi fino a 250 grammi di patate in qualsiasi forma. Al resto è permesso mangiare fino a 400 grammi al giorno. In un numero illimitato, i medici raccomandano di includere prezzemolo, aneto e cipolla nella dieta. È pericoloso mangiare funghi e spinaci.

Gli alimenti dolci possono essere usati come mousse. Nel caffè o tè è meglio aggiungere miele. I prodotti vietati includono biscotti e cioccolato. I piatti possono essere mescolati con salsa di pomodoro e burro. Al minimo è necessario ridurre l'uso di peperoncino piccante.

Durante la dialisi, vale la pena fare attenzione non solo ai prodotti, ma anche alle bevande. Sono anche contati. Le tisane sono prescritte per il metabolismo. In questo caso si applicano anche caffè diuretico e tè nero.

I grassi non sono esclusi dalla dieta. L'olio vegetale può essere consumato nella quantità di 60 grammi, e il burro - 30 grammi.

Menu giornaliero di esempio

Raccomandazioni per il menu del giorno durante la dialisi:

  1. Colazione: porridge di grano saraceno con sciroppo di zucchero e l'aggiunta di latte o yogurt, quindi si può bere il tè nero.
  2. Spuntino: macedonia, tritata finemente, condita con panna acida o yogurt naturale.
  3. Pranzo: zuppa vegetariana o filetto di pollo bollito con condimento, una fetta di pane di segale, un'insalata di verdure, che viene riempita con olio vegetale o di oliva.
  4. Snack: gelatina di frutta o kefir a basso contenuto di grassi.
  5. Cena: purè di patate con pollo bollito, tutto versato con salsa di panna acida e insalata di ravanelli. Prima di andare a dormire dovresti fare una doccia e poi bere un tè verde preparato.

È possibile sconfiggere la malattia renale grave!

Se i seguenti sintomi ti sono familiari di prima mano:

  • mal di schiena persistente;
  • difficoltà a urinare;
  • violazione della pressione sanguigna.

L'unico modo è un intervento chirurgico? Aspetta e non agire con metodi radicali. Cura la malattia è possibile! Segui il link e scopri come lo specialista consiglia il trattamento.

Nutrizione nella dialisi renale

Lascia un commento 15,226

Quando una persona ha patologia nel lavoro degli organi interni, è necessario cambiare stile di vita, abitudini, dieta. La dieta di emodialisi si basa sulle regole del mangiare sano, aiuta ad eliminare i sintomi spiacevoli, migliora il benessere generale del paziente. Quali sono le raccomandazioni e le regole della dieta per l'emodialisi, che cosa dovrebbe essere escluso e senza quale prodotto la dieta sarà incompleta?

Dieta e regole per mangiare durante la dialisi dei reni

Le regole e le raccomandazioni della dieta per i pazienti con emodialisi si basano sul sistema di alimentazione n. 7, che è stato progettato per i pazienti con insufficienza renale acuta. La dieta fornisce il tasso metabolico e la frequenza della purificazione del sangue durante l'uso dell'emodialisi. I pasti sono forniti al momento del recupero dalla malattia e dopo la terapia, quando il paziente si sta adattando.

Secondo la raccomandazione della dieta numero 7, la quantità usuale di proteine ​​viene rimossa dalla dieta dei pazienti, mentre i grassi e i carboidrati non sono proibiti e rimangono allo stesso livello. Più della metà delle proteine ​​è consigliata per il prelievo di cibo vegetariano e le proteine ​​animali vengono preparate in base a regole speciali. Con la dieta numero 7, l'assunzione di liquidi è ridotta, poiché i reni interessati non sono in grado di elaborare il volume normale, quindi la quantità non deve essere superiore a 1 litro al giorno, meglio quando è acqua pulita. Bevande proibite come alcol, birra, soda.

Durante una dieta con dialisi, il consumo di alimenti contenenti potassio è ridotto al minimo. Il potassio è scarsamente espulso da reni malati, quindi bisogna fare attenzione a non causare gravi complicazioni e se la dose consentita di questo oligoelemento viene superata, allora la morte è possibile. È necessario monitorare la quantità di calcio nella dieta, in quanto fornisce anche un carico aggiuntivo sui reni. Al fine di bilanciare l'equilibrio di questi microelementi nel corpo, il medico attribuisce farmaci speciali, non è possibile prendere e prescrivere farmaci da soli.

Quando la dialisi dei reni non può mangiare il sale nella quantità usuale.

Il cibo dovrebbe essere preparato senza sale, dal momento che non può essere consumato nella quantità usuale durante la dialisi dei reni, il sale è già preparato piatto. Se il paziente desidera aggiungere condimenti e spezie ai piatti, questo può essere fatto solo con il permesso del medico curante. Durante la dialisi, il cibo che contiene potassio, sodio, calcio e acido ossalico è escluso dalla lista di dieta. I pasti pronti sono consumati caldi, temperatura confortevole, il cibo è mostrato frazionario, i pasti dovrebbero essere almeno 6 volte al giorno. Durante la dialisi dei reni, ogni singolo paziente viene redatto con un menu personalizzato che tenga conto dello stato di salute del paziente e dell'entità del danno renale, mentre viene negoziato il cibo proibito.

La composizione chimica della dieta

Affinché il corpo funzioni normalmente, è necessario seguire la dieta durante la dialisi e la composizione chimica dei prodotti deve essere rigorosamente definita. La dieta è fatta insieme al medico curante, allo stesso tempo la quantità di proteine, grassi e carboidrati e altri elementi che svolgono un ruolo importante nella vita umana è controllata. Con l'emodialisi, l'elenco della composizione chimica del cibo è il seguente:

  • proteine ​​- il peso consentito non è inferiore a 60 g al giorno, mentre la maggior parte delle proteine ​​deve essere ottenuta da alimenti di origine vegetale;
  • grassi - non meno di 100 g al giorno, il 25-30% dei quali deve essere vegetale;
  • carboidrati: almeno 350 grammi al giorno, più della metà deve essere ottenuta da cibi dolci e miele;
  • non più di 2,4 grammi al giorno, è necessario utilizzare potassio, sodio e calcio;
  • la quantità di fluido è strettamente regolata, è vietato superare i 1000 ml al giorno.

Va ricordato che i tè e altri liquidi sotto forma di succhi, composte sono anche liquidi, quindi questa bevanda è conteggiata nel volume totale del liquido consumato. L'alcol è completamente escluso, poiché ha un effetto tossico sul corpo e compromette la funzionalità renale. Ma se il medico lo ha autorizzato, allora puoi prendere una piccola dose di alcol, mentre l'importo bevuto viene preso in considerazione nell'assunzione giornaliera di liquidi. Al fine di controllare il peso dei prodotti nel modo più preciso possibile, vengono acquistate bilance elettroniche da cucina, con l'aiuto del quale il peso della portata viene misurato accuratamente. E le informazioni sulla presenza nei prodotti di proteine, grassi e carboidrati possono essere ottenute da Internet o scaricare un programma speciale sul telefono.

Raccomandazioni alimentari

  1. Pane e focacce possono essere consumati in quantità limitate.

Pane, focacce e altri prodotti di farina possono essere consumati in quantità limitate - non più di 170 g al giorno. Si consiglia di cucinare da sé il pane in quanto dovrebbe avere un minimo di sale. È permesso mangiare pane di segale, che è usato principalmente con zuppe liquide.

  • Durante la dialisi, i brodi, i brodi e le zuppe sono consentiti solo sulla base di verdure. Tutti i tipi di brodi e brodi sono proibiti, dovrebbero essere completamente esclusi dalla dieta. Il peso della quantità giornaliera di zuppa vegetariana non deve superare i 250 g.
  • La carne, il pollame e il pesce sono ammessi a non oltre 100 grammi al giorno, purché siano varietà magre. Sono ammessi pollame, manzo, tacchino, coniglio. È preferibile scegliere un pesce che contenga almeno grasso, come pollock, pesce persico, merlano. Carne e pesce possono essere cotti al vapore o lessati, quindi vengono leggermente fritti in un po 'di olio. Nel piatto finito aggiungere spezie, che sono consentite per la dialisi dei reni. Prodotti come salsicce, salsicce, carni affumicate e pesce salato sono severamente vietati.
  • Il latte è limitato nella dieta, il massimo è di 150 g di latte al giorno, che viene principalmente aggiunto ai pasti pronti. È ammessa anche la panna acida - non più di 140 g, ma la ricotta non può essere consumata più di 30 g al giorno. L'emodialisi dei reni è controindicata per mangiare il formaggio, poiché è ricco di sale e proteine.
  • Le semole sono consumate non più di 200 grammi al giorno, preferibilmente semole di riso e sago. Possono essere bolliti nella sua forma pura e mangiare come il porridge, puoi cucinare pilaf vegetariano, vari casseruole. I cereali non mangiano con piatti a base di carne.
  • Le bacche e i frutti sono ammessi, ma da uva, albicocche, pesche, ciliegie, uva passa e banane devono essere abbandonati. Vari piatti, gelatine, composte sono preparati con frutta e vengono consumati crudi.
  • Con l'emodialisi, è possibile utilizzare quasi tutte le verdure.

    Le verdure possono mangiare quasi tutto. Non sono consentiti più di 250 g di patate al giorno, altre verdure consentite possono essere consumate non più di 400 g Cetrioli e pomodori, lattuga, cavolo bianco, broccoli, cavolfiori, penne di cipolla verde, carote sono consentite. Come condimento, puoi aggiungere foglie di aneto e prezzemolo ai piatti finiti. Dal menu è necessario escludere legumi, verdure in salamoia, spinaci, funghi. Va notato che se non vi è una specifica verdura nella dieta, ciò significa che non può essere mangiato. Le verdure vengono selezionate tenendo conto del numero consentito di oligoelementi, che sono strettamente limitati durante la dialisi.

  • Il dolce è permesso sotto forma di mousse, gelatine, sulle quali non ci sono restrizioni severe, è consentito aggiungere zucchero e miele ai piatti. E 'vietato mangiare prodotti a base di cioccolato, frutta secca e farina prodotti dolci.
  • Spezie, salse, condimenti sono preparati sulla base di panna acida, burro, pomodori. Nei piatti pronti aggiungere acido citrico, vaniglia. Ridurre la quantità di pepe, ketchup, senape. È vietato aggiungere i piatti pronti del ripieno sulla base di funghi, carne o brodo di pesce.
  • Le bevande sono permesse tè nero, caffè debole, verdura e succhi di frutta, tisane, decotti e infusi. Puoi aggiungere zucchero e miele alle bevande secondo il gusto. Il cacao è escluso.
  • I grassi sono ammessi e vegetali e burro, la cui quantità non deve superare: verdura - 60 g / giorno, burro - 30 g / giorno.
  • Torna al sommario

    Menu dietetico di esempio

    • Colazione: porridge di riso con zucchero e l'aggiunta di 50 g di latte, tè nero.
    • Spuntino: insalata di frutta consentita, condita con panna acida.
    • Pranzo: zuppa vegetariana, fetta di manzo bollita con pane di segale, insalata di verdure, condita con olio vegetale e verdure.
    • Snack: Kissel, preparato sulla base di frutta consentita.
    • Cena: patate, al vapore o al forno, petto di pollo bollito con salsa di panna acida, insalata di verdure fresche. Prima di andare a letto, puoi bere tisane o brodo.

    Si raccomanda di escludere dal menu alimenti che contengano molto fosforo. Se il paziente desiderava mangiare un piatto del genere, prima di tutto è necessario consultare il proprio medico, in quanto l'introduzione indipendente degli aggiustamenti nel menu causa gravi complicazioni. Se la persona ha rotto la dieta e mangiato il cibo proibito, allora il medico curante viene informato di questo in modo che egli introduca le modifiche al menu e redige un programma modificato per la dialisi dei reni.

    Nutrizione con emodialisi

    La dieta raccomandata per l'emodialisi dei reni richiede un controllo rigoroso della quantità di liquido consumato e sale. A causa della rottura del bilancio idrico e del metabolismo del fosforo e del calcio, quasi tutti gli organi interni sono in pericolo, quindi è estremamente importante che il paziente segua le raccomandazioni mediche. Alimenti proibiti, come ad esempio albicocche secche innocue o uvetta, possono portare a conseguenze irreparabili.

    L'importanza della dieta nell'emodialisi renale

    Non solo le vitamine e i macronutrienti necessari vengono ingeriti con il cibo. Un certo alimento contiene un insieme di sostanze che hanno un effetto dannoso sui reni. Dopo l'assorbimento da parte degli organi dell'apparato digerente delle sostanze nutritive necessarie, i rifiuti vengono filtrati ed escreti dai reni. Se una persona ha una grave condizione dei reni, la dieta consente di minimizzare l'influenza di elementi nocivi e almeno un po 'di alleviare il carico dall'organo malato.

    Principi generali

    Con l'emodialisi, il processo di disgregazione proteica nel corpo è significativamente accelerato. Quando si disintegrano, le proteine ​​formano prodotti dannosi per l'uomo. Pertanto, le proteine ​​animali sono soggette a contabilità.

    I principi principali della dieta per i pazienti con emodialisi renale sono:

    La nutrizione con emodialisi ha una restrizione sulle proteine, cibi salati.

    • Mantenere un equilibrio di carboidrati e grassi consumati. È importante concentrarsi sull'olio di pesce. Se al paziente viene diagnosticato il diabete, la dieta viene regolata nella direzione di ridurre gli alimenti a base di carboidrati.
    • L'apporto proteico giornaliero è di 1,2 g per chilogrammo di peso corporeo. La base è albume, latticini, pollame bollito, carne magra.
    • La quantità di potassio nel cibo consumato è limitata. Dovremo impregnare le verdure in acqua da 6 ore a un giorno, e il liquido viene periodicamente sostituito. La mancanza di controllo sull'assunzione di potassio è la causa della morte in pazienti con reni malati. La norma del potassio nell'analisi - fino a 3-5,5 mmol / l.
    • Il sale dovrà essere ridotto al minimo. Il sodio non viene escreto, richiede sempre più fluido. Di conseguenza, gonfiore e ipertensione. Aggiungere spezie, senape o aglio al cibo aiuterà a sostituire la mancanza di sale.
    • L'alcol è escluso. Se il medico ti permette di bere un po ', viene introdotta una dose di alcol nel volume giornaliero di liquido.
    • La dose giornaliera di acqua - fino a 800 ml, in quanto i reni non possono far fronte al carico. Contabilità comprende primi piatti, salse e persino gelati.
    • Limitato ai farmaci, che includono l'alluminio. La scelta dei complessi vitaminici dovrebbe essere effettuata solo da un medico. Non puoi cucinare in una padella di alluminio. Se un paziente ha una malattia allo stomaco, la selezione dei farmaci viene effettuata con estrema cautela: Fosfalyugel, Amagel ha un effetto negativo sui reni.
    Torna al sommario

    Composizione chimica

    Il controllo del volume dei nutrienti in entrata viene preso in considerazione fino a un grammo. Requisiti giornalieri:

    • K, Ca, Na - fino a 2,4 g;
    • carboidrati - da 350 g, con la maggior parte del cibo dolce o miele;
    • proteine ​​- da 60 g prevalentemente vegetali;
    • grassi - da 100 g, un terzo - da cibo vegetale.

    Nelle persone in emodialisi, i reni non sono in grado di espellere completamente il potassio, il metabolismo del calcio fosforo è compromesso. Pertanto, un eccesso di fosforo viene rimosso a causa della rimozione di cibo contenente fosforo dal menu e la mancanza di calcio viene compensata assumendo farmaci. Il peso dei prodotti è soggetto a un controllo preciso, pertanto è consigliabile acquistare bilance elettroniche per tenere conto della massa delle porzioni.

    Cosa puoi mangiare?

    I pazienti sottoposti ad emodialisi dei reni, si può mangiare:

    • proteine ​​di pollo cotte in ogni modo;
    • vapore o pesce cotto con verdure;
    • primi piatti a base di verdure;
    • fino a 300 grammi di pane nero o di crusca non salato;
    • carni magre preparate con qualsiasi metodo diverso dalla frittura;
    • zucca di anguria, mele secche, pere;
    • verdure o burro;
    • gelatina magro;
    • succhi di frutta o verdura diluiti con acqua, tè;
    • vermicelli, verdure al vapore.
    Torna al sommario

    Prodotti proibiti

    L'elenco degli alimenti che non possono essere assunti durante la dialisi renale:

    Non puoi mangiare carne affumicata, fritti, grassi, cereali, conservazione durante l'emodialisi renale.

    • banane, uva, agrumi;
    • di cacao;
    • primi piatti in brodo di carne o di funghi;
    • noci, fagioli;
    • verdi;
    • patate, pomodori e altri ortaggi potassici;
    • prodotti a base di carne;
    • albicocche secche e uva passa;
    • pane bianco e cottura;
    • tutti i cereali tranne il riso;
    • pesce affumicato;
    • tuorli d'uovo;
    • alimenti ricchi di fosforo;
    • salsicce e salsicce;
    • cibo in scatola;
    • isotonica.
    Torna al sommario

    Raccomandazioni sui consumi di liquidi

    L'alimentazione con emodialisi renale limita strettamente la dose giornaliera di qualsiasi liquido. Ciò è dovuto al fatto che l'organo malato non può mantenere l'equilibrio di acqua ed elettroliti, c'è un accumulo di liquido, che è irto di:

    • gonfiore;
    • ipertensione;
    • gonfiore del cervello o dei polmoni.

    Con un aumento del gonfiore nel processo di dialisi dei reni, molti liquidi vengono espulsi dal corpo. Ciò porta a significative cadute di pressione e eccessivo stress sui vasi e sul cuore.

    Con un volume stabile di urina giornaliera, è possibile aumentare la velocità di assunzione di liquidi a un litro. In dialisi tre volte alla settimana, il peso non dovrebbe aumentare di oltre il 5%. Nonostante i limiti, il corpo non è disidratato, come per il normale funzionamento degli organi interni abbastanza 600 ml di liquidi e acqua in frutta e verdura.

    Menu di esempio

    Nonostante i limiti, anche con l'emodialisi dei reni, si può mangiare gustoso e vario. La rete ha molte ricette per il numero di tavolo 7g. La tabella presenta tre opzioni di menu per ogni pasto. Le raccomandazioni possono essere combinate in base ai desideri e alle capacità del paziente:

    Con l'emodialisi renale, è opportuno seguire la tabella diete numero 7.

    Dieta medica numero 7 g, con emodialisi

    La dieta terapeutica numero 7 G è prescritta per gli stadi gravi dell'insufficienza renale e dell'emodialisi.

    La dieta terapeutica numero 7 è nota tra i sistemi alimentari medicali come "renale". Un gran numero di variazioni di questa dieta suggerisce che vengono mostrate diverse caratteristiche nutrizionali per stati e stadi diversi. La seguente è una descrizione dettagliata della dieta n. 7G prescritta per la fase grave dell'insufficienza renale.

    Obiettivi della dieta 7G:

    La dieta terapeutica numero 7 è mostrata allo stadio terminale (finale) dell'insufficienza renale con emodialisi. L'emodialisi è la purificazione del sangue di un paziente con un rene artificiale.

    La dieta medica numero 7 G è prescritta per garantire una dieta equilibrata, tenendo conto delle caratteristiche del metabolismo in caso di insufficienza renale grave e degli effetti collaterali dell'emodialisi.

    La dieta terapeutica n. 7G è caratterizzata da una moderata restrizione del contenuto di proteine, principalmente di origine vegetale e di potassio, una forte restrizione del contenuto di cloruro di sodio e una significativa diminuzione dell'assunzione di liquidi. Tuttavia, la dieta calorica a causa di grassi e carboidrati è all'interno della norma fisiologica. Tutti i piatti sono preparati senza aggiunta di sale, è consentito solo il pane senza sale. In assenza di ipertensione e gonfiore, al paziente vengono somministrati 2-3 g di cloruro di sodio. La quantità di alimenti ricchi di potassio è limitata. Gli amminoacidi essenziali in quantità sufficiente entrano nell'organismo con carne, pesce, uova e, in una certa misura, con i latticini. L'elaborazione culinaria può essere fatta senza schazheniya meccanico, carne e pesce cucinato. Le caratteristiche gustative dei piatti possono essere migliorate con salse, spezie, acido citrico. Consumo consigliato di piatti a temperatura normale e in modalità sei tempi di assunzione di cibo.

    La composizione chimica della dieta terapeutica numero 7 G:

    • 60 g di proteine, il 75% delle quali sono animali
    • 100-110 g di grassi, il 30% dei quali vegetali
    • 400-450 g di carboidrati, di cui 400-450 g sono zucchero e miele
    • fino a 2,5 g di potassio
    • 0,7-0,8 litri di liquido

    La dieta calorica è pari a 2800-2900 calorie.

    Consigli sul prodotto

    Pane, prodotti di farina

    Il consumo di 150-200 grammi di grano e pane senza sale e segale è permesso.

    Tutti gli altri tipi di pane e prodotti a base di farina sono vietati.

    Si possono mangiare zuppe vegetariane con l'aggiunta di verdure varie, borscht, zuppa di barbabietola, zuppa di cavolo con cavolo fresco fino a 250 g, in quantità limitate si possono mangiare zuppe con cereali e zuppe di latte.

    È vietato consumare carne, pesce, brodi di funghi.

    Carne, pollame, pesce

    Consumo ammessi fino a 100 g di varietà a basso contenuto di grassi di manzo lordo, manzo, coniglio, tacchino, pollo, pesce, che può essere bollita, e poi cuocere o friggere pezzo o in forma tritato.

    Salsicce proibite, pesce salato, prodotti affumicati, cibo in scatola, caviale.

    Prodotti lattiero-caseari

    Il contenuto dei prodotti caseari è limitato. È consentito un consumo medio di 140 grammi di latte al giorno, la stessa quantità di panna acida e 25 grammi di fiocchi di latte. A causa del latte, è possibile aumentare il consumo di panna acida a 200 g al giorno.

    Il giorno, puoi mangiare 2-3 uova, cotte in padella, nella composizione di omelette e altri piatti.

    cereali

    Il numero di groppa è limitato. La preferenza è data alla sago e al riso, dai quali si possono preparare frumenti pilaf, casseruole e talvolta - contorni.

    Vietato il consumo di legumi.

    verdure

    media raccomandata l'assunzione lordo di 300 g di patate e 400 g di cavolo, carote, barbabietole, cetrioli, pomodori, lattuga, cipolla verde, aneto, prezzemolo, che può essere fornito in una varietà di pasti e contorni.

    Sono vietati i raccolti di fagioli, sottaceti, sottaceti, sottaceti, rabarbaro, acetosa, spinaci e funghi.

    snack

    Le verdure e le macedonie di frutta, le vinaigrette sono permesse mangiare.

    Spuntini salati e piccanti proibiti.

    Frutta, dolcezza

    Frutta e bacche possono essere consumate crude, al forno o bollite. Mousses, gelatine, kissels sono ammessi. Zucchero, miele, marmellata sono ammessi nel cibo. Il consumo di albicocche, uva, pesche, ciliegie, ribes nero, fichi, banane è limitato.

    Frutta secca vietata, cioccolato, dolciumi.

    Salse, spezie

    Consentito il consumo di latticini, panna acida, salse di pomodoro, verdure in agrodolce e salsa di frutta. L'uso di acido citrico, vaniglia e rafano, senape, pepe, cannella in quantità limitata non è proibito.

    È vietato consumare carne, pesce, salse di funghi.

    bevande

    Puoi bere tè, caffè leggero, brodi di rosa canina e crusca di frumento, succhi di verdura e frutta consentiti.

    Consumo consigliato di 40 g di burro, 35 g di oli vegetali al giorno.

    Grassi refrattari vietati.

    Esempio menu dieta numero 7 G

    Per la prima colazione puoi mangiare 2 uova alla coque, insalata di verdure con olio vegetale e gelatina.

    Alla seconda colazione è consentito il consumo di mele cotte con zucchero.

    Come una cena, una mezza porzione di borsch vegetariano con panna acida, carne bollita e gelatina di frutta sono perfetti.

    A pranzo puoi mangiare la mousse di frutta.

    A cena, puoi permettertelo con patate al nero d'uovo in olio vegetale, panna acida, gelatina.

    Di notte, si dovrebbe bere brodo fianchi o crusca di frumento.

    Dieta dialitica renale

    La patologia complessa associata a funzionalità renale compromessa e morte cellulare di questo organo è chiamata insufficienza renale cronica. Molto spesso provocano lo sviluppo della malattia durata malattie renali come pielonefrite, glomerulonefrite, formazione di calcoli renali, amiloidosi, ecc Nel 75% dei casi di insufficienza renale cronica -. Conseguenza di diabete, glomerulonefrite (malattia autoimmune che colpisce il glomerulo renale) e ipertensione arteriosa.

    La necessità di dialisi si verifica non solo nell'insufficienza renale acuta e cronica, ma anche nel caso di avvelenamento con droghe, alcol, veleni. L'iperidratazione potenzialmente mortale (ad esempio, gonfiore del cervello o dei polmoni) è anche un'indicazione per l'attrezzatura per la pulizia del sangue.

    Perché la dieta è importante

    Un effetto collaterale della procedura è la perdita di un certo numero di sostanze preziose, pertanto, durante la dialisi dei reni, la nutrizione svolge un ruolo significativo. Le sfumature della terapia dietetica dovrebbero essere coordinate con il medico curante (la consultazione con un nutrizionista e un nefrologo è auspicabile), poiché il corpo di ogni persona è individuale. La natura e l'entità dei disturbi metabolici, la frequenza e la durata della purificazione del sangue, così come la composizione delle soluzioni dializzanti influenzano le caratteristiche nutrizionali. Tuttavia, per tutti i pazienti che eseguono regolarmente la procedura, sono stati sviluppati i principi di base della nutrizione.

    Raccomandazioni per la nutrizione clinica

    Gli organi di una persona sana lavorano tutto il giorno, mentre un rene artificiale pulisce il sangue solo 3 volte a settimana per diverse ore. Tra un trattamento e l'altro, dovresti fare attenzione sull'assunzione di liquidi e sostanze tossiche nel corpo.

    Ignorare le prescrizioni può portare a gravi conseguenze e persino alla morte, quindi una dieta per la dialisi dei reni è particolarmente importante.

    Una seduta di emodialisi comporta alti costi energetici del paziente. I processi catabolici sono migliorati e parte della proteina del sangue rimane nella soluzione per la filtrazione. Principi di nutrizione per le persone con insufficienza renale cronica che puliscono regolarmente il sangue su una macchina artificiale per reni:

    • assunzione di liquidi ridotta;
    • ridurre la quantità di sale (sodio);
    • aggiungere proteine ​​alla dieta;
    • aumento del valore energetico della nutrizione (35-40 kcal per 1 kg di peso corporeo);
    • restrizione nella dieta di alimenti ricchi di potassio e fosforo.

    Al paziente viene mostrata la dieta terapeutica n. 7, che, a seconda dello stadio della malattia e della gravità dei sintomi associati, è suddivisa in diverse opzioni (A, B, D). Il tavolo medico numero 7 consente di fornire al corpo nutrienti, tenendo conto delle peculiarità dello sviluppo della patologia

    Prodotti Pazienti consentiti

    Durante la sessione di pulizia della dialisi il sangue del paziente perde molti oligoelementi, vitamine idrosolubili, oligopeptidi e amminoacidi. Pertanto, la dieta giornaliera dovrebbe essere completa e contenere una quantità sufficiente di proteine ​​(circa 1,2 g per 1 kg di peso corporeo). Prima dell'appuntamento di emodialisi, l'assunzione di proteine ​​è limitata a ½ g per 1 kg di peso.

    È necessario ricordare l'assunzione sufficiente di nutrienti così importanti come grassi e carboidrati. È importante capire che la malattia che ha causato l'appuntamento della dialisi gioca un ruolo importante nella stesura del menu del giorno. Ad esempio, i pazienti con diabete dovrebbero limitare la quantità di carboidrati dal cibo.

    L'elenco dei prodotti ammessi per l'emodialisi include:

    • alimenti ad alto contenuto proteico come uova di gallina, manzo magro, tacchino, coniglio e maiale;
    • pesce magro (merluzzo bianco, merluzzo giallo, melù);
    • un po 'di pane senza segale e grano senza sale;
    • zuppe vegetariane;
    • caffè leggero e tè, succhi di frutta e verdura, tisane;
    • verdure e burro in quantità moderate;
    • verdure (fino a 400 g al giorno).

    Solo il medico curante può trovare il numero esatto di prodotti consentiti al paziente, dopo aver familiarizzato con la storia del paziente.

    Maggiori informazioni sul divieto

    Una persona in emodialisi non dovrebbe ricevere più di 6 g di sodio al giorno. Idealmente, il paziente rifiuta completamente il sale da cucina. La dieta delle persone con ipertensione arteriosa dovrebbe essere priva di sale.

    È possibile migliorare il gusto di un piatto aggiungendo varie spezie, condimenti, senape diluita e una soluzione di aceto debole. Eccezione: rafano, pepe e cannella

    Organi che soffrono di insufficienza renale cronica con difficoltà a rimuovere il potassio. L'elemento tracciante in eccesso viene eliminato durante la dialisi. Un significativo accumulo di potassio tra le sessioni è estremamente pericoloso e può portare ad un arresto cardiaco. Va ricordato che il primo sintomo di iperkaliemia è intorpidimento e debolezza degli arti.

    Nei pazienti sottoposti a purificazione del sangue, il metabolismo del fosforo e calcio è generalmente compromesso. Uno squilibrio può essere identificato solo da uno specialista prescrivendo un'analisi che mostri il livello di calcio e fosforo nel sangue. I reni colpiti non affrontano la rimozione di quantità eccessive di fosforo, che è irto di lisciviazione di calcio dalle ossa. Questo porta alla debolezza e alla fragilità dello scheletro, oltre ad altre complicazioni.

    La correzione viene effettuata utilizzando le restrizioni nel menu dei latticini e altri alimenti ricchi di fosforo. Inoltre, il medico seleziona integratori di calcio e farmaci contenenti D3. Leganti spesso prescritti e fosfatici che impediscono l'assorbimento del fosforo, ad esempio almagel o silivamero. Per ottenere l'effetto desiderato dei medicinali, questi devono essere assunti secondo le istruzioni.

    L'alluminio è estremamente dannoso per un paziente affetto da insufficienza renale. Contenenti farmaci possono causare danni enormi all'organismo, ad esempio, portare a gravi anemia, distruzione del tessuto osseo, provocare danni al sistema nervoso - demenza di alluminio.

    I pazienti non possono scegliere autonomamente complessi multivitaminici che contengono integratori minerali.

    L'elenco dei prodotti che limitano durante l'emodialisi include:

    • frutta secca ricca di potassio - uva passa e albicocche secche;
    • agrumi, uva e banane;
    • noci e legumi;
    • brodi di carne e funghi;
    • frattaglie, come reni, cuore, fegato;
    • alcune verdure (pomodori e patate bollite);
    • verdi (acetosa e spinaci);
    • contenente una grande quantità di prodotti lattiero-caseari al fosforo;
    • pesce affumicato e salato e caviale;
    • bevande isotoniche;
    • di cacao;
    • tuorlo d'uovo;
    • cibo in scatola, salsicce e salsicce;
    • prodotti da forno;
    • cereali (escluso il riso).

    Consigli di cucina

    Se la dialisi renale è indicata al paziente, è vietato utilizzare utensili in alluminio durante il processo di cottura.

    Carne e pesce devono essere pre-bolliti. Ai pazienti sottoposti a trattamento è vietato consumare brodo. L'ulteriore cottura è una questione di gusti. Carne e pesce possono essere fritti o cotti aggiungendo spezie aromatizzate.

    Prolunga (entro 6-10 ore) l'ammollo delle verdure tritate finemente aiuta a ridurre la quantità di sodio e potassio negli alimenti. Nel processo, è necessario cambiare più volte l'acqua (se il cibo è particolarmente ricco di potassio, l'acqua viene cambiata almeno 10 volte e il tempo di macerazione viene aumentato a 24 ore)

    Modalità di consumo

    Interagendo con il sistema nervoso centrale, i reni di una persona sana mantengono l'equilibrio elettrolitico con l'acqua senza assistenza. Un paziente che richiede la pulizia dell'hardware del sangue è privato di un meccanismo renale protettivo di questo tipo. L'eccesso di liquidi non viene escreto, ma si accumula nel corpo, quindi una dieta con emodialisi dei reni implica una significativa limitazione dell'acqua e delle bevande consumate.

    L'inosservanza di questa raccomandazione è irta di sviluppo di ipertensione, edema polmonare o cervello. Se durante la dialisi viene rimosso un grande volume di liquidi, la pressione sanguigna può fluttuare in modo significativo e anche il cuore è sottoposto a notevole stress.

    Se il paziente è rimasto invariato il volume di urina formatosi in un certo periodo di tempo, la quantità giornaliera consentita di fluido consumato può essere aumentata a 1000 ml. Va tenuto presente che la raccomandazione viene data senza tenere conto delle caratteristiche individuali di una persona (ad esempio, l'intensità dello sforzo fisico o il lavoro dell'intestino).

    Non aver paura della disidratazione. In molti prodotti c'è un liquido, ad esempio una mela grande contiene quasi un bicchiere d'acqua intero. Il volume di fluido proveniente dal cibo è abbastanza per garantire il normale funzionamento di organi e sistemi.

    I pazienti sottoposti a trattamento devono ricordare che nel periodo tra i trattamenti, è necessario seguire una dieta e controllare il peso. Il suo aumento di due giorni non deve superare il 3 - 5% della massa corporea totale (se l'emodialisi viene effettuata 3 volte a settimana).

    Alcune persone rifiutano il consueto bere il tè, ma notano comunque l'aspetto del gonfiore delle gambe. Non dovremmo dimenticare che una persona riceve acqua non solo dalle bevande. Come risultato della scomposizione di grassi e carboidrati, viene rilasciata una certa quantità di liquido. Inoltre, alcuni alimenti contengono circa il 90% di acqua nella loro composizione.

    Menu giornaliero di esempio

    • omelette al vapore con latte;
    • insalata di verdure leggera, condita con olio d'oliva;
    • 100 ml di tè debole con l'aggiunta di miele e limone.
    • mele cotte o pere.
    • 200 ml di barbabietola con l'aggiunta di 1 cucchiaino. panna acida;
    • filetto di pollo al forno;
    • gelatina di frutta.
    • non più di 2 fette di anguria o melone;
    • 150 ml di tè debole.
    • Patate Zrazy cotte in olio d'oliva;
    • 150 ml di gelatina di bacche.

    Riepilogo di

    La vita di una persona che si trova di fronte al bisogno di emodialisi diventa completamente diversa. All'inizio è abbastanza difficile seguire le nuove regole, ma l'aderenza alla dieta prescritta determinerà in gran parte il benessere del paziente.

    La dieta di un paziente sottoposto a purificazione del sangue deve essere completa ed equilibrata. Aderendo alle raccomandazioni mediche, è possibile alleviare la condizione e mantenere il corpo durante l'emodialisi.

    Nutrizione nella dialisi renale

    Le malattie del sistema escretore sono una delle patologie più comuni del corpo umano. Insufficienza renale, urolitiasi, pielonefrite e molte altre malattie renali spesso si riversano in uno stadio cronico grave. In questo caso, ai pazienti viene prescritta la dialisi.

    La dialisi è una procedura hardware per pulire il sangue dai prodotti di decomposizione di sostanze, tossine, veleni e metalli pesanti che i reni non sono in grado di rimuovere. Durante la procedura, ci sono forti cambiamenti nei processi metabolici, elettroliti e bilancio idrico, a seguito dei quali viene prescritta una dieta specializzata durante l'emodialisi renale.

    Qual è l'importanza?

    La nutrizione si basa sulla dieta n. 7, che è indicata per forme gravi di patologie renali, nonché per avvelenamento e sovradosaggio con farmaci. Lo scopo di questa dieta è di normalizzare il metabolismo, equilibrando il livello di liquidi ed elettroliti nelle cellule e nei tessuti. Inoltre, alcuni alimenti possono eliminare gli effetti e gli effetti collaterali dell'emodialisi.

    Una dieta in dialisi dovrebbe essere fatta solo da uno specialista in questo campo, tenendo conto di tutte le caratteristiche del paziente, delle patologie e delle controindicazioni associate. Inoltre, la dieta dipende dall'estensione della malattia e dalla frequenza dell'emodialisi renale.

    Regole di base

    Ci sono determinati requisiti che la dieta deve soddisfare durante la dialisi dei reni. Regole di base:

    1. È necessario ridurre al minimo l'assunzione di cibo con un'alta concentrazione di potassio. Questo minerale è piuttosto difficile da eliminare naturalmente, mentre in caso di insufficienza renale può causare un risultato letale.
    2. È importante utilizzare solo piatti magri, poiché il sale influisce negativamente sul funzionamento del sistema escretore. Eventuali altri condimenti possono essere aggiunti al cibo solo con il permesso del medico curante.
    3. La preferenza è data al tipo di cibo frazionario, è necessario mangiare circa 5-6 volte al giorno in piccole porzioni. Questo metodo consente di ridurre il carico, sia sul sistema digestivo che sul sistema escretore del corpo.
    4. Il corpo dovrebbe ricevere almeno 58-60 g di proteine, 110 g di grassi sani e 360 ​​g di carboidrati al giorno. Circa il 60-70% di tutti gli elementi deve essere ottenuto da verdure, frutta e cereali.
    5. La quantità di liquidi che bevete dovrebbe essere ridotta a 1 l al giorno.
    6. È importante eliminare completamente le bevande alcoliche che compromettono il funzionamento del sistema escretore.

    È estremamente importante seguire tutte le regole di cui sopra. Altrimenti, ciò può portare a malfunzionamenti del sistema escretore e gravi conseguenze per la salute.

    Cibo consentito

    L'alimentazione in emodialisi è basata sull'incapacità dei reni di espellere in modo indipendente i prodotti metabolici e la scomposizione delle sostanze. Questo è il motivo per cui esiste una lista di prodotti consentiti per l'uso nelle patologie del sistema escretore e nella dialisi peritoneale. Successivamente, il medico può fare un programma di menu approssimativo per la settimana.

    Prodotti da forno Consentito non più di 160 g al giorno. Il contenuto di sale dovrebbe essere minimo. Consentito l'uso di pane di segale. Piatti di pesce e carne. È consentito l'uso di non più di 100 grammi di carne magra bollita, è ammessa una tostatura leggera aggiuntiva in olio di semi di girasole. La carne, come i frutti di mare, dovrebbe essere dietetica, vale a dire con il più basso contenuto di grassi. Adatto persico, pollock, così come pollo, manzo e tacchino. Qualsiasi carne affumicata, così come i prodotti semilavorati sono severamente vietati. Cereali. Consentito di usare non più di 200 grammi di riso e sago. È preferibile cucinare i cereali sotto forma di porridge magro, piatti al vapore e casseruole. Verdure. Consentito l'uso di qualsiasi verdura non più di 400 grammi al giorno (patate fino a 240 grammi al giorno), ad eccezione di spinaci, legumi, funghi e verdure in scatola. Questi prodotti contengono una grande quantità di minerali che sono controindicati nella disfunzione renale. Piatti liquidi Con la disfunzione renale e l'emodialisi regolare, è permesso consumare piatti liquidi a base di verdure non più di 240 ml al giorno. È necessario escludere i brodi a base di carne o pesce. Prodotti lattiero-caseari È meglio escludere tali prodotti, poiché un'alta concentrazione di sali e proteine ​​in essi può influire negativamente sulle condizioni dei reni. Pertanto, latte e panna acida sono ammessi in piccoli volumi, fino a 130 g al giorno, di norma, sotto forma di additivi o salse. La ricotta può essere consumata non più di tre cucchiai al giorno. Frutta e bacche Consentito di utilizzare mele, pere, prugne, arance, tutti i frutti di bosco, meloni e zucche in forma cruda, così come nella composta e gelatina. Salse. È possibile aggiungere ai piatti una piccola quantità di panna acida, burro o olio vegetale, nonché salse vegetali. Inoltre, tutte le salse piccanti, speziate e salate, così come i funghi, il pesce e il sugo di carne, sono severamente vietati. Dessert. Dolci ammessi sotto forma di gelatina, mousse, gelatine e miele naturale. È vietato il cioccolato, le cialde, i biscotti, i muffin e altri dolci e frutta secca. Bevande. Dieta e dieta durante la dialisi possono includere tisane, caffè diluito con latte o acqua e succhi naturali. Per i dolci, puoi aggiungere miele naturale o zucchero di canna. Il cacao e la cioccolata calda dovrebbero essere completamente esclusi.

    Opzioni di menu

    Per una comprensione delle opzioni di menu esemplari presentate per diversi giorni.

    Opzione numero 1

    • colazione: porridge di riso con mezzo cucchiaino di zucchero o miele e 40 ml di latte, tè nero senza zucchero;
    • spuntino: mele affettate, pere e prugne con panna acida;
    • cena: zuppa di verdure schiacciate, petto di tacchino bollito o di manzo, verdure fresche a fette, una fetta di pane di segale;
    • spuntino: un bicchiere di gelatina di frutta;
    • cena: patate al vapore, petto di pollo bollito, un cucchiaio di panna acida e verdure fresche;
    • spuntino: un bicchiere di tisana di notte.

    Opzione numero 2

    • colazione: frittata al vapore con latte, tè nero con miele naturale di maggio;
    • spuntino: mela cotta;
    • pranzo: zuppa di barbabietole, mezzo cucchiaio di panna acida, petto di pollo al forno e verdure fresche;
    • spuntino: frutta (mela, pera, anguria, melone) e tè dolce;
    • cena: tortino di patate, al vapore o tostato in olio di girasole, e un bicchiere di gelatina di frutta.

    Certamente, l'emodialisi per insufficienza renale richiede un certo stile di vita. Ma la costruzione della dieta e il rispetto di tutte le raccomandazioni del medico curante contribuiranno a stabilizzare le condizioni generali e il lavoro dei reni in particolare.

    Altri Articoli Su Rene