Principale Cisti

Nefropatia diabetica: dieta, menu campione, elenchi di alimenti consentiti e vietati

Il diabete mellito causa complicazioni pericolose. Nel diabete, sono coinvolti vari gruppi di organi umani, inclusa la funzione dei reni.

Ciò, a sua volta, porta alle conseguenze più gravi per la salute e, in assenza di trattamento, anche alla morte del paziente.

Una dieta per il diabete e problemi ai reni in combinazione con il farmaco giusto può aiutare a risolvere il problema.

Perché i reni soffrono?

Ma per quale motivo un livello elevato di zucchero influisce negativamente sul funzionamento dei reni? Diversi fattori importanti influenzano negativamente i reni nel diabete.

Prima di tutto, un eccesso di glucosio nel sangue ha un effetto negativo.

Si combina con le proteine ​​dei tessuti - si verifica la glicazione, che ostacola il lavoro dei reni. Le proteine ​​glicate provocano l'organismo a produrre anticorpi specifici, che hanno anche un effetto negativo sui reni.

Inoltre, i diabetici hanno spesso livelli eccessivi di piastrine nel sangue, che intasano i piccoli vasi. E infine, lo scarso assorbimento dell'acqua nelle cellule e l'insufficienza della sua rimozione dal corpo aumentano la quantità di sangue che deve essere pulita passando attraverso i reni.

Tutto ciò porta al fatto che esiste un'iperfiltrazione glomerulare - l'accelerazione dei glomeruli renali. E i carichi ultra alti influenzano negativamente le prestazioni dell'organo e portano alla comparsa di un apparato glomerulare - nefropatia diabetica. È caratterizzato da una significativa diminuzione del numero di glomeruli attivi a causa del blocco dei capillari intraclubral.

Quando il numero di glomeruli colpiti raggiunge un certo livello, compaiono i sintomi che indicano lo sviluppo di insufficienza renale:

  • mal di testa;
  • nausea e vomito;
  • disturbi digestivi;
  • grave mancanza di respiro;
  • sapore metallico e alitosi;
  • prurito sulla pelle;
  • crampi e crampi.

Con l'ulteriore sviluppo della malattia, sono possibili conseguenze più gravi - svenimenti e persino coma. Pertanto, è molto importante iniziare il trattamento il prima possibile, mentre i reni stanno ancora affrontando normalmente la purificazione del sangue.

Trattamento della nefropatia diabetica

Il trattamento della nefropatia inizia con il controllo del livello di zucchero. Dopo tutto, un significativo eccesso di indicatori di zucchero è la causa dello sviluppo di lesioni renali nel diabete.

Il prossimo prerequisito per il successo del controllo delle malattie è una riduzione dei livelli di pressione arteriosa.

È necessario che la pressione sia tornata normale a 130/80, e meglio ancora più bassa.

Infine, la nutrizione nell'insufficienza renale e nel diabete mellito svolge un ruolo molto importante. Dopo tutto, l'osservanza di alcune regole alimentari può ridurre la concentrazione di zucchero nel sangue e ridurre il carico sui reni, evitando così la sconfitta di nuovi capillari.

Principi della dieta

Il principio base a cui una dieta deve essere seguita nella nefropatia diabetica è quello di prevenire un aumento dei livelli di zucchero e ridurre il carico sui reni. Le raccomandazioni nutrizionali variano ampiamente nelle diverse fasi della malattia.

Quindi, al primo stadio facile, è molto importante controllare il contenuto del cibo non solo dello zucchero, ma anche delle proteine. Queste misure sono necessarie per facilitare il lavoro dei reni.

Una dieta a basso contenuto proteico riduce significativamente il carico sui reni e aiuta a far fronte alla malattia. Inoltre, un fattore importante nella malattia è anche l'aumento della pressione sanguigna. A questo proposito, si raccomanda di ridurre al minimo il consumo di sottaceti.

Se al primo stadio della malattia in primo luogo il controllo del livello di zucchero, quindi con lo sviluppo della nefrosi diabetica, il più importante è controllare il consumo di proteine ​​animali. Dopo tutto, per ridurre il livello di zucchero, ci sono farmaci speciali, mentre l'efficacia dei farmaci che riducono il carico sui reni, è molto più bassa.

L'opzione migliore sarebbe sostituire quasi completamente le proteine ​​animali con il vegetale. Secondo i risultati della ricerca, la percentuale di proteine ​​animali nel cibo del paziente non dovrebbe superare il 12%.

Prodotti contenenti proteine ​​vegetali

Oltre a limitare l'assunzione di sale, proteine ​​e zuccheri, si raccomanda di ridurre significativamente la quantità di prodotti contenenti fosfato man mano che la malattia si sviluppa. Il fosforo ha anche la capacità di agire sui reni ed esacerbare l'iperfiltrazione.

Inoltre, viene mostrata anche la limitazione del consumo di grassi animali. Dopo tutto, sono la fonte del colesterolo, che forma i vasi restringenti della placca. Allo stesso tempo, tale restringimento è caratteristico non solo dei vasi cerebrali - il colesterolo in eccesso ha un effetto significativo sui capillari nei reni, essendo un ulteriore fattore di rischio per il loro blocco.

Quali prodotti sono proibiti?

Il diabete ha paura di questo rimedio, come il fuoco!

Hai solo bisogno di applicare.

Esiste una gamma abbastanza ampia di prodotti alimentari che, se una dieta viene osservata in caso di insufficienza renale nel diabete mellito, non sono semplicemente sconsigliati: è espressamente vietata.

In primo luogo non si può mangiare zucchero e cibi che lo contengono, o una grande quantità di fruttosio, incluso miele, melassa di frutta, ecc. Tali prodotti dovrebbero essere completamente esclusi.

Inoltre, non è possibile utilizzare la pasta prodotta con farina bianca. In questi prodotti un sacco di carboidrati veloci. Limitare il consumo di frutta con un contenuto troppo alto di fruttosio - banane, datteri, uva, meloni. Non dovresti mangiare dolci varietà di pere, mele, angurie.

Non dovresti mangiare cibi fritti, carni grasse. Carne di maiale, agnello, pesce grasso vietati. Inoltre, non è consigliabile consumare prodotti caseari ad alto contenuto di grassi - ricotta grassa, panna acida, ecc.

Inoltre, non puoi mangiare sottaceti e carni affumicate, ma hanno anche molto sale, il che aumenta la pressione.

Burro e margarina esclusi, contenenti un'enorme quantità di grasso animale. Indesiderabile e l'uso di maionese.

E 'vietato bere bevande gassate, specialmente quelle addolcite, così come succhi di frutta, anche quelli appena spremuti - la loro assunzione può provocare un aumento del livello di glucosio.

Sotto il divieto, ovviamente, ogni dose di bevande alcoliche, così come condimenti piccanti e spezie. Dovresti usare il tè con cautela, ma è meglio rifiutare completamente il caffè.

Cosa è necessario usare?

La parte principale della dieta dovrebbe essere la verdura. Dovrebbero essere mangiati crudi, al vapore, in umido, bolliti - ma non fritti.

Non ci sono restrizioni sulle verdure, ad eccezione delle patate. Si consiglia di usarlo al forno, non più di 200 grammi al giorno.

Il cereale più utile, che deve essere necessariamente incluso nella dieta per la nefropatia diabetica, dovrebbe riconoscere il grano saraceno. Non ci sono praticamente carboidrati semplici, controindicati diabetici. Altri cereali, in particolare la manna, dovrebbero essere usati con cautela.

L'uso di verdure in generale e verdure verdi in particolare è molto utile. I grassi animali si ottengono meglio dai prodotti lattiero-caseari, controllandone la quantità.

Dei succhi consigliati il ​​consumo di pomodoro e miscele di pomodoro con altri succhi di verdura.

Dai succhi di frutta è ammesso prendere piccole quantità di succo di prugna fresco.

In generale, la nutrizione in pazienti con insufficienza renale e diabete mellito, oltre a limitare alcuni cibi, dovrebbe differire anche nella moderazione delle porzioni. In nessun caso non può mangiare troppo - influenza negativamente sia l'equilibrio degli enzimi nel corpo che le condizioni dei reni.

Dieta per insufficienza renale e diabete, menù settimanale

Possono alternare, mixare, cambiare, senza dimenticare l'elenco di prodotti proibiti e indesiderati. Il rispetto di questa dieta aiuterà a far fronte ai danni renali e migliorare le condizioni generali del corpo e della salute del paziente.

La prima opzione di menu comprende una colazione di frittata di proteine ​​al vapore, pane tostato con pane di segale e due pomodori. Se il livello di glucosio non è troppo alto, è accettabile usare il caffè con un dolcificante.

Il pranzo dovrebbe consistere in una zuppa magra e due o tre pezzi di pane cotto con farina grossolana. A pranzo è necessario mangiare gelatina di arancia o limone con dolcificante o gelatina di latte. Per cena - bollito pollo magro, insalata di verdure con yogurt casalingo non zuccherato, tè non zuccherato al limone.

La seconda versione della tabella di dieta per la giada causata dal diabete.

Per colazione - ricotta a basso contenuto di grassi con un toast, insalata di frutti di bosco. Per il pranzo - zuppa di pesce con l'uso di pesce magro, patate al forno, tè.

Spuntino - mele verdi non zuccherate. Per cena - un'insalata di cetriolo fresco e lattuga, fianchi di brodo.

La terza opzione è la selezione dei piatti. Per colazione - porridge di grano saraceno con latte scremato. Per il pranzo - zuppa di cavolo vegetariano da cavolo fresco, cotoletta di pollo al vapore, insalata di verdure senza olio. Nel pomeriggio - mousse di proteine ​​senza zucchero. Cena - insalata di mare e tè non zuccherato.

Naturalmente, la dieta per la nefropatia renale diabetica, l'elenco di cibi e piatti è più ampia.

La selezione dei piatti può essere fatta da soli, evitando i piatti proibiti e seguendo la semplice regola della combinazione di prodotti.

Piatti di carne o pesce non dovrebbero essere consumati contemporaneamente con prodotti caseari, anche a basso contenuto di grassi.

L'unica eccezione che può essere concessa è l'aggiunta di yogurt naturale non zuccherato o yogurt magro a un'insalata di verdure.

Video correlati

Nozioni di base sulla dieta per diabetici:

Dieta aiuterà a far fronte alla malattia e ridurre i livelli di zucchero nel sangue, oltre a migliorare significativamente la salute del paziente e aumentare l'efficacia dei farmaci prescritti.

  • Stabilizza a lungo i livelli di zucchero
  • Ripristina la produzione di insulina da parte del pancreas

Caratteristiche della dieta nella nefropatia diabetica

Nefropatia diabetica - patologia renale, in cui vi è danno ai tessuti dell'organo e dei suoi vasi, si sviluppa spesso come una complicanza del diabete. Per il trattamento prescritto farmaci e una dieta speciale per nefropatia renale diabetica, che aiuta a ridurre il carico sul sistema urinario e la gravità del quadro sintomatico.

Raccomandazioni generali

La scelta della dieta per la nefropatia viene effettuata dal medico curante, in base ai dati ottenuti durante l'esame. L'immagine della nutrizione nel periodo acuto della malattia aiuta a far fronte a gravi gonfiori del corpo, a normalizzare l'equilibrio sale-acqua. A causa di ciò, la gravità dei segni di intossicazione del corpo è ridotta e la funzione diuretica è normalizzata. La scelta della tabella dietetica viene effettuata al fine di ridurre la quantità di composti nocivi che possono venire dal cibo.

A seconda della gravità dei sintomi, è prescritta la causa del processo patologico, nonché le condizioni generali del paziente, la tabella 7, 7a, 7b sulla dieta.

Tutte le aree di nutrizione si basano su principi generali:

  • ridurre la quantità di cibi grassi e proteine ​​animali, che vengono gradualmente sostituiti dai grassi vegetali;
  • ridurre la quantità di sale consumata per chilogrammo di peso;
  • rifiuto di cibi in scatola, fritti, affumicati, salati, piccanti e in salamoia;
  • regime di bere abbondante;
  • dividere i pasti con pasti frequenti in piccole porzioni;
  • esclusione di carboidrati leggeri e zucchero;
  • con elevate concentrazioni di potassio nel sangue - riducendo l'assunzione con il cibo;
  • con un basso livello di potassio - assicurando il suo approvvigionamento sufficiente con il cibo;
  • ridurre il volume di alimenti ricchi di fosforo;
  • mangiare cibi ad alto contenuto di ferro;
  • tutti i prodotti sono consumati bolliti o al vapore / grigliati;
  • il cibo dietetico per neonati è simile alla versione per adulti.

Maggiori informazioni sulla nutrizione

Durante il periodo della malattia degli organi appaiati, la loro prestazione è compromessa, che si manifesta in una diminuzione dell'eliminazione di tossine e tossine dal corpo. Il più difficile per i reni sono composti azotati, che sono formati da prodotti proteici di origine animale. Pertanto, tutte le diete per le patologie renali sono volte a ridurre gradualmente la quantità giornaliera di proteine ​​animali consumate e sostituirla con proteine ​​vegetali.

È importante ricordare che un forte rifiuto degli alimenti proteici danneggia un corpo indebolito e può portare a un deterioramento della condizione. Pertanto, questo processo dovrebbe essere graduale. Si raccomanda di sostituire prima gli alimenti grassi con alimenti dietetici (pollo, pesce magro, carne di vitello).

Una grande quantità di sale nella dieta quotidiana porta alla formazione di gonfiore e ad un aumento della pressione intrarenale e arteriosa. Pertanto, per ridurre la gravità di questi segni, è necessaria una graduale restrizione del sale.

Si consiglia di preparare il cibo senza sale o, se necessario, aggiungere un po 'di sale prima di mangiare. Per migliorare le caratteristiche gustative del cibo, il sale può essere sostituito con succo di pomodoro senza sale, succo di limone, aglio, cipolle, erbe.

Impatto della nutrizione sulla funzione renale

Malfunzionamenti dei reni portano a una violazione del processo di escrezione di potassio nel corpo, che è responsabile per le prestazioni di organi appaiati, muscolo cardiaco e tessuto muscolare. Pertanto, il suo eccesso o carenza può portare a effetti irreversibili nel corpo. I medici raccomandano agli stadi iniziali della nefropatia di aumentare l'assunzione giornaliera di potassio e, in seguito, di ridurla.

L'eccesso di fosforo nel sangue umano porta alla graduale lisciviazione del calcio dal corpo, allo sviluppo di articolazioni doloranti e al progressivo assottigliamento dell'osso e del tessuto cartilagineo. Il fosforo provoca anche l'indurimento dei tessuti, con conseguente rapida crescita del tessuto connettivo dei reni, muscolo cardiaco, articolazioni e polmoni. Pertanto, la patologia renale si manifesta con dermatosi pruriginose, aritmie cardiache e sensazione di pesantezza nei polmoni. Nel periodo acuto, è necessario limitare strettamente l'assunzione di questo elemento, che contribuirà ad accelerare il processo di guarigione.

Un'adeguata assunzione di acqua potabile pulita è una condizione importante per una corretta alimentazione. L'acqua aiuta a purificare il corpo dai composti dannosi, il che ha un effetto positivo sulla dinamica del recupero. Per garantire un buon passaggio delle urine, al momento del trattamento, è necessario abbandonare il cibo piccante, grasso, salato e in scatola, che mantiene fluido nel corpo e porta al suo inquinamento e aumento del gonfiore.

Durante il periodo di patologie renali e hpn il menu dovrebbe includere alimenti ricchi di ferro, zinco, calcio e selenio. Nel corso della malattia, il metabolismo disturbato porta ad una mancanza di nutrienti che sono necessari per il normale funzionamento di organi e sistemi.

Tabella di dieta numero 7

La dieta per nefropatia diabetica n. 7 è raccomandata per ripristinare i processi metabolici, ridurre l'edema, la pressione intrarenale e arteriosa. È usato in nefropatia diabetica e dismetabolica, glomerulonefrite, hpn e altre patologie renali.

Secondo le raccomandazioni della tabella, gli alimenti con un alto contenuto di carboidrati e grassi sono soggetti a restrizioni. I pasti sono preparati senza sale. Il volume giornaliero di fluido consumato non supera 1 l. Il contenuto calorico giornaliero dei prodotti non supera le 2900 kcal, tra cui i carboidrati fino a 450 g, le proteine ​​fino a 80 g, i grassi fino a 100 g, lo zucchero fino a 90 g

Durante la dieta numero 7 è permesso usare:

  • zuppe di verdure in brodo;
  • carne magra e lingua;
  • pesce magro;
  • latticini, tranne i formaggi;
  • cereali;
  • ortaggi;
  • frutta;
  • uova non più di 2 pezzi;
  • miele, marmellata, gelatina;
  • pane e pancake senza sale.
  • prodotti a base di farina salata;
  • carne grassa e prodotti a base di pesce e brodi a base di essi;
  • funghi;
  • formaggio duro e morbido;
  • fagioli;
  • prodotti con un'alta percentuale di acidi ossalici e ascorbici;
  • cioccolato.

Tabella dietetica n. 7a

Nominato con nefropatia, HPN, glomerulonefrite per ridurre il carico su organi appaiati malati, normalizzare i processi metabolici e ridurre la gravità dei sintomi (edema, ipertensione).

Le proteine ​​e il sale sono soggetti a restrizioni, i grassi e i carboidrati sono leggermente ridotti. La preferenza è data ai prodotti di origine vegetale. L'apporto proteico giornaliero non supera i 20 g, di cui metà è di origine animale. La quantità di grasso non deve superare 80 g, 350 carboidrati, di cui 1/3 è zucchero. Il consumo giornaliero di acqua è calcolato sulla base del volume giornaliero di urina di scarico, più 0,5 litri.

Elenco dei prodotti approvati:

  • prodotti da forno senza sale;
  • zuppe di verdure;
  • carne e pesce magri;
  • prodotti lattiero-caseari (l'uso della ricotta è permesso con la completa esclusione dei prodotti a base di carne);
  • uova, non più di 2 pz. a settimana;
  • frutta;
  • ortaggi;
  • maccheroni senza proteine, sago, riso;
  • oli vegetali e animali;
  • zucchero, miele, marmellata, caramelle, gelatina;
  • tisane, tè, composte.

L'elenco degli alimenti proibiti:

  • prodotti a base di farina salata;
  • carne e pesce grassi;
  • funghi;
  • formaggio a pasta dura;
  • fagioli;
  • cereali;
  • cioccolato;
  • caffè, cacao;
  • spezie, senape, rafano.

Tabella dietetica numero 7b

Tabella di raccomandazioni numero 7b mirato a ripristinare il metabolismo, la pressione sanguigna nei vasi, la rimozione di gonfiore. È usato nelle patologie renali dopo la dieta n. 7a. Le proteine ​​e il sale sono vietati, i grassi e i carboidrati non sono fortemente limitati. La dieta numero 7b è tra le più benigne.

L'assunzione giornaliera di proteine ​​dovrebbe essere entro 60 g, di cui il 60% è di origine animale. Grasso: fino a 90 g, di cui 20 g di origine vegetale. La quantità giornaliera di carboidrati non supera i 450 g, è consentito lo zucchero fino a 100 g. Il sale è proibito. Modalità di consumo: fino a 1,5 litri.

L'elenco dei prodotti consentiti e vietati è simile alla tabella dietetica n. 7a.

La dieta è un metodo terapeutico efficace per le malattie renali di varie eziologie. Aiuta a ridurre il carico sugli organi malati e la gravità del quadro clinico. Contribuisce alla normalizzazione dei processi metabolici e della minzione. Per il trattamento utilizzare le tabelle dietetiche n. 7, 7a e 7b.

Dieta per nefropatia renale

Lascia un commento 3,856

Il termine nefropatia combina vari processi patologici che si verificano nei reni. La dieta per la nefropatia renale è un componente importante per il mantenimento della salute. Tale nutrizione ha lo scopo di normalizzare i processi metabolici nel corpo. Oltre alla nutrizione clinica, è necessario eliminare i sintomi di accompagnamento, per fermare la malattia che ha causato lo sviluppo di nefropatia.

Cause della nefropatia

I provocatori del problema sono:

  • diabete;
  • la gravidanza;
  • gotta;
  • cancro;
  • emoglobina bassa;
  • ereditarietà;
  • avvelenamento chimico o da droghe;
  • cambiamenti ormonali;
  • disordini metabolici;
  • malattie infettive delle vie urinarie;
  • calcoli renali.
Torna al sommario

Caratteristiche generali della dieta

La dieta viene effettuata dopo un esame completo del paziente al fine di determinare le esigenze individuali e le caratteristiche del paziente. Nelle prime fasi della malattia, è sufficiente includere piccole restrizioni dietetiche per la prevenzione. Quando la forma corrente deve essere curativa. Con l'aiuto di una corretta alimentazione, l'equilibrio sale-acqua nel corpo viene ripristinato. Grazie a prodotti appositamente selezionati, il sistema urinario inizia a funzionare normalmente, a causa del quale il gonfiore delle estremità diminuisce o scompare del tutto. La pressione sanguigna è ripresa, il corpo è intossicato.

Regole di base della dieta

  • Una diminuzione graduale delle proteine ​​animali nella dieta quotidiana e una transizione graduale alle proteine ​​vegetali.
  • Ridurre l'assunzione di sale.
  • Limitare i cibi ricchi di potassio con una maggiore concentrazione di potassio nel sangue.
  • Aumento dei prodotti con contenuto di potassio in bassa concentrazione di potassio nel sangue.
  • Limitare cibi ad alto contenuto di fosforo.
  • Limitare il consumo di cibi piccanti, grassi, in scatola e in salamoia.
  • La transizione al potere frazionario.
  • Bere abbastanza acqua potabile.
  • Ricezione di vitamine, minerali e prodotti ricchi di ferro.
  • Mangiare cibi che abbassano il colesterolo.
  • Ridurre i carboidrati semplici nella dieta.
Torna al sommario

Leggi di più sulle proteine

I reni danneggiati difficilmente rimuovono scorie azotate, la maggior parte di loro sono formate da proteine ​​animali. Tuttavia, un forte rifiuto dei prodotti animali - stress per il corpo, che peggiora ulteriormente lo stato di salute. L'assunzione giornaliera di proteine ​​dovrebbe essere gradualmente ridotta. Si raccomanda di passare a carne, pesce, e quindi completamente a proteine ​​vegetali.

Maggiori informazioni sul sale

Durante la formazione di edema, ipertensione, è necessario ridurre l'assunzione di sale. Durante la cottura, non aggiungere sale, aggiungere del sale al cibo prima dell'uso. Il passaggio a una dieta senza sale avviene gradualmente per adattare le sensazioni gustative. Il sale migliora il gusto del cibo, quindi è importante passare a una dieta priva di sale per iniziare a utilizzare altri alimenti che migliorano il gusto del cibo: succo di pomodoro o salsa senza sale, succo di limone, erbe secche, aglio e cipolle essiccate, sale di gambo di sedano.

Maggiori informazioni sul microelementi di oligoelementi

A seconda dei risultati dell'analisi, vale la pena aumentare o diminuire la quantità di alimenti nella dieta contenente potassio. Di solito, con le prime manifestazioni della malattia, è necessario aumentare l'assunzione di potassio, e in quelli successivi, al contrario, limitarlo. Banane, molte noci, fiocchi di latte, grano saraceno, spinaci, avocado, fiocchi d'avena sono ricchi di potassio. Se è necessario ridurre il potassio nel prodotto, applicare un trattamento termico.

A proposito di fosforo e acqua

Una diminuzione graduale del fosforo nella dieta ha un effetto positivo sul trattamento, rallentando la crescita del tessuto connettivo nei reni e la comparsa di intossicazione cronica o acuta. I cibi piccanti, grassi, in scatola e in salamoia mettono a dura prova il sistema urinario. L'acqua deve essere consumata in quantità sufficiente, al mattino l'assunzione di acqua innesca tutti i processi nel corpo e purifica il corpo dalle tossine accumulate durante la notte. Tuttavia, con un rapido aumento di peso, a causa dell'edema, è necessario ridurre l'assunzione di liquidi al momento dell'eliminazione della causa.

A proposito di vitamine e colesterolo

Durante il periodo di malattia e trattamento, il corpo umano perde molte sostanze utili. Pertanto, è necessario assumere integratori vitaminici, inclusi oligoelementi ferro, zinco, selenio, calcio. Includere nella dieta alimenti ricchi di ferro: uva, barbabietole, melograni. È molto importante nella dieta aumentare i cibi che abbassano il colesterolo: cavoli di diverse varietà, verdi, germe di grano verde. Inoltre, il rifiuto di carboidrati veloci abbassa i livelli di colesterolo e di insulina nel sangue.

Elenchi di prodotti consigliati e indesiderati

Piatti a base di carne

Piatti vegetali vegetariani e vegani favorevoli con l'aggiunta di cereali o senza cereali. Carne sfavorevole, piatti a base di funghi, uova. Quando si passa a proteine ​​vegetali, sono consentite zuppe di pesce e brodi. Salsicce proibite, carne in scatola, pesce salato e affumicato. È importante eliminare completamente i prodotti caseari.

Cereali e prodotti farinacei

Tutti i cereali integrali sono buoni, soprattutto senza glutine: miglio (miglio), grano saraceno, amaranto, quinoa, chia, riso integrale, tutti i legumi sono buoni. È necessario abbandonare il riso bianco, farina d'avena, i fiocchi di cottura rapida sono particolarmente dannosi. I chicchi di glutine sono indesiderabili: mais, frumento, orzo, avena. La pasta di grano duro è ammessa. Puoi mangiare pane o pane senza lievito integrale. Proibito tutti i prodotti da forno con zucchero, lievito, cotto da farina raffinata bianca e nera.

Verdure e verdure

Quasi tutte le verdure sono favorevoli: patate, barbabietole, carote, cavoli bianchi, cavoletti di Bruxelles, broccoli, cavolfiori, zucca, piselli, zucchine, peperoni dolci, melanzane, pomodori, cetrioli, verdure. Devi stare attento a mangiare ravanello, ravanello, acetosa, spinaci, aglio e cipolla fresca. Verdure in scatola e in salamoia vietate.

Cibi dolci

Nel primo semestre, è favorevole usare dolci naturali: frutta, bacche, frutta secca, miele. Tuttavia, con la natura infettiva della malattia, vale la pena di scartarli. Cioccolato, muesli, latte condensato, dolci, torte, biscotti, qualsiasi dessert e confetteria, i prodotti per diabetici con sostituto dello zucchero dovrebbero essere completamente esclusi.

Salse e spezie

Erbe essiccate, aglio, cipolle, spezie morbide sono favorevoli: cardamomo, coriandolo, finocchio, curcuma, assafetida. Buone salse con l'aggiunta di succo di limone sulla base di semi di zucca schiacciati, girasole. Salsa di pomodoro fatta in casa. Sono vietati il ​​rafano, la senape, la maionese, il ketchup, la salsa di soia, la salsa al latte, il peperoncino, lo zenzero e il pepe nero.

Bevande varie

Buoni tè alle erbe, decotto di rosa canina, bevande con limone, cocktail verdi a base di acqua e germe di grano verde, succhi vegetali verdi, acqua pulita. È necessario escludere il tè nero e verde, il caffè, il cacao, le bevande alcoliche, il latte, il succo, l'acqua ricca di sodio, le bevande gassate. Bevande all'orzo, cicoria sono ammessi.

Oli e grassi

Semi di girasole, zucche, mandorle, anacardi favoriti e inzuppati. Semi di lino molto buoni, chia. Sono ammessi oli non raffinati spremuti a freddo, di cui l'olio d'oliva è meglio consumato. Bisogna fare attenzione alla noce, al brasiliano, alle arachidi, alla macadamia. Ghee vietato, burro, pesce e grasso animale, strutto.

Menu di esempio per un giorno

Dopo il risveglio, bere 1 litro d'acqua, aggiungendo una piccola quantità di succo di limone fresco. Dopo 15 minuti, bere un cocktail verde a base di acqua, germogli verdi di grano e limone o mangiare frutta. Un'ora dopo il frutto, mangiare un'insalata di verdure favorevolmente. Le verdure usano fresco, stagionale. Aggiungi semi di zucca, di girasole o di lino a tua scelta in insalata, condisci con olio vegetale. Dalle 12:00 alle 15:00 è la digestione più forte, quindi è buono se il pranzo arriva in questo momento. La cena dovrebbe essere piena e leggera allo stesso tempo. Assicurati di includere piatti a base di insalata fresca, verdure in umido e cereali o legumi cotti. Puoi mangiare pane senza lievito integrale. È vietato cenare con qualsiasi liquido. Dopo 2 ore dopo aver mangiato, prendere un decotto di erbe immunomodulatorie. A cena, mangia bene verdure cotte e fresche.

Corretta alimentazione per nefropatia da IgA renale

La nefropatia da IgA è accompagnata da varie complicanze o malattie di altri organi e sistemi. Sofferenza del sistema cardiovascolare e osseo, fegato, tratto gastrointestinale. Lo scopo di una corretta alimentazione per la nefropatia IgA è di ridurre la pressione sanguigna, per garantire l'apporto di sostanze nutritive, aumentare l'immunità. La grande enfasi nella nutrizione consiste nell'ingresso di ferro nel microorganismo, nell'esclusione di proteine ​​e grassi animali e nell'esclusione di carboidrati veloci.

Caratteristiche della dieta nella nefropatia diabetica

La nefropatia diabetica è accompagnata da un alto contenuto di glucosio nel sangue. Con l'aiuto della nutrizione clinica, il danno renale diabetico è ridotto o completamente interrotto. La dieta per la nefropatia diabetica è quella di regolare lo zucchero nel sangue, a questo scopo viene utilizzata una dieta a basso contenuto di carboidrati. Gli alimenti dolci sono completamente esclusi dalla dieta: miele, frutta secca, zucchero, frutta dolce, qualsiasi dolciumi del negozio.

Dieta per nefropatia diabetica: le proteine ​​non sono ammesse

Dieta per nefropatia diabetica rispetto alla dieta per il diabete mellito presenta differenze significative. Dovremo abbandonare gradualmente le proteine ​​animali, poiché complicano il lavoro dei reni. La dieta dovrebbe essere dominata da alimenti dietetici ricchi di ferro, acido folico, vitamine B e C.

Le somiglianze della dieta nel diabete mellito e nella nefropatia diabetica

La nefropatia diabetica è un concetto complesso. Include un gruppo di malattie renali che si sviluppano a causa di continue fluttuazioni dei livelli di zucchero nel sangue. Una delle manifestazioni della nefropatia diabetica è l'insufficienza renale cronica.

Nella nefropatia diabetica, la dieta è finalizzata alla normalizzazione delle condizioni del paziente e alla prevenzione delle possibili complicanze. Se confrontiamo la nutrizione nel diabete mellito e le diete nella nefropatia renale, i principi di base saranno identici:

  • Composizione equilibrata Con il diabete mellito, sia nella fase iniziale che nella forma cronica, è necessario abbandonare la maggior parte dei soliti prodotti. Questi sono prodotti affumicati, marinate, alcol, spezie, sale, dolci, farina. Questo fallimento porta a carenze nutrizionali, quindi è necessario ricostituirle con un'alimentazione corretta. Quando il diabete entra in uno stadio cronico, si verificano molti processi distruttivi nel corpo. Uno di loro - una violazione dei reni. Quest'ultimo porta all'eliminazione dei microelementi e macroelementi necessari dal corpo. Il cibo speciale con l'inclusione nella dieta di tali alimenti come melograno, barbabietola, uva, cavolo aiuterà a compensare le perdite.
  • Piccole porzioni Nel diabete, è importante evitare l'eccesso di cibo. In questo caso, il carico sugli organi digestivi aumenta drasticamente, e questo è irto di un brusco salto nel livello di zucchero nel sangue. Inoltre, la forma cronica del diabete interrompe la produzione di enzimi secreti dagli organi digestivi. Questo porta a stagnazione, diarrea, gonfiore, nausea, eruttazione, flatulenza. Se riduci la dimensione delle porzioni a 250-300 g (delle dimensioni di un pugno), lo stomaco e l'intestino subiranno meno stress.
  • Zucchero minimo I commenti non sono necessari - la dose minima di zucchero può portare a un netto deterioramento delle condizioni del paziente. Pertanto, oltre a preparare un pasto dietetico, è importante controllare il livello dello zucchero a stomaco vuoto, due ore dopo i pasti e prima di andare a dormire.
  • Rinuncia al sale Sia lo zucchero che il sale trattengono l'acqua nel corpo. Questo è il motivo per cui la maggior parte dei diabetici soffre di edema. La quantità massima di sale consentita al giorno è di 3 g.
  • Mangiare cibi con un basso indice glicemico (GI) è un indicatore della velocità con cui i carboidrati contenuti nel cibo vengono assorbiti dal corpo e aumentare i livelli di zucchero nel sangue.

Dieta per nefropatia diabetica: una lista di prodotti

La nefropatia diabetica è un concetto ampio che include molte lesioni renali. Può svilupparsi fino all'ultimo stadio, quando il paziente richiederà una dialisi regolare.

Per ridurre i sintomi e migliorare il quadro clinico, dovresti assolutamente seguire una dieta speciale. Può essere sia a basso contenuto di carboidrati che a basso contenuto di proteine ​​(nell'ultimo stadio della malattia).

Di seguito, verrà descritta una dieta per la nefropatia diabetica, verrà presentato un menu esemplificativo, nonché i benefici di una dieta a basso contenuto di carboidrati per il diabete mellito di primo e secondo tipo.

Terapia dietetica nella nefropatia diabetica

Questa malattia è uno dei principali posti tra le cause di morte nei diabetici. Il numero schiacciante di pazienti che fanno la coda per il trapianto renale e la dialisi sono pazienti con diabete.

La nefropatia diabetica è un concetto ampio che include lesioni dei glomeruli, dei tubuli o dei vasi che alimentano i reni. Questa malattia si sviluppa a causa dei livelli di glucosio nel sangue regolarmente elevati.

Il pericolo di una tale nefropatia per i diabetici è che lo stadio finale può svilupparsi quando sarà necessaria la dialisi. In questo caso, le proteine ​​che aggravano i reni sono completamente escluse dalla dieta.

  • letargia;
  • sapore metallico in bocca;
  • stanchezza;
  • crampi agli arti, spesso la sera.

Di solito, la nefropatia diabetica non si manifesta nelle prime fasi. Quindi, si raccomanda di testare un paziente con diabete una o due volte all'anno:

  1. test delle urine per creatinina, albumina, microalbumina;
  2. Ultrasuoni dei reni;
  3. esame del sangue per la creatinina.

Quando si effettua una diagnosi, molti medici raccomandano una dieta a basso contenuto proteico, considerando che sono loro che aumentano il carico sui reni. Questo è in parte vero, ma non le proteine ​​sono servite come sviluppo della nefropatia diabetica. Tutto a causa dell'aumento di zucchero, effetto tossico sulla funzione renale.

Per evitare l'ultima fase della malattia renale, è necessario seguire una dieta equilibrata corretta. Tale terapia dietetica sarà focalizzata sulla causa della malattia - glicemia alta.

La scelta dei prodotti nella preparazione del menu dovrebbe essere basata sul loro indice glicemico (GI).

Indice dei prodotti glicemici

Una dieta a basso contenuto di carboidrati mantiene un normale livello di zucchero nel diabete di tipo 2, mentre nel primo tipo riduce significativamente la quantità di insulina con un effetto breve e ultracorto. È questa proprietà che aiuta ad evitare molte complicazioni dal diabete.

Il concetto di GI è un indicatore digitale della ricezione e della rottura nel sangue dei carboidrati che influenzano il livello di glucosio nel sangue dopo che sono stati consumati. Più basso è il punteggio, più sicuro è il cibo.

L'elenco dei prodotti a basso indice glicemico è piuttosto esteso, il che consente di creare una dieta completa, senza perdere il gusto dei piatti. Un indice basso sarà fino a 50 U, una media di 50 a 70 U e un valore superiore a 70 U.

Di solito, con il diabete di tipo 1 e di tipo 2, è consentito utilizzare prodotti con un indice medio più volte alla settimana. Ma con la nefropatia diabetica, questo è controindicato.

La dieta di nefropatia diabetica forma non solo i prodotti con basso indice glicemico, ma anche i metodi di trattamento termico dei piatti. Tale cottura è consentita:

  • per una coppia;
  • bollire;
  • nel microonde;
  • estinguere in una piccola quantità di olio vegetale;
  • cuocere;
  • nella pentola a cottura lenta, tranne per la modalità "frittura".

Di seguito è riportato un elenco di prodotti da cui viene formata la dieta.

Prodotti per la dieta

Il cibo del paziente dovrebbe essere variato. La dieta quotidiana consiste in cereali, carne o pesce, verdure, frutta, latticini e prodotti caseari. Il tasso di assunzione di liquidi - due litri.

Vale la pena sapere che i succhi di frutta e bacche sono vietati per l'alimentazione dietetica, anche da frutti a basso indice glicemico. Con questo trattamento, perdono fibra, che svolge la funzione di un flusso costante di glucosio nel sangue.

La frutta e le bacche vanno consumate al meglio al mattino, non più di 150 - 200 grammi. Non dovrebbero essere portati allo stato di purè di patate, in modo da non aumentare il GI. Se viene preparata una macedonia da questi prodotti, questa dovrebbe essere effettuata immediatamente prima del consumo, al fine di preservare il maggior numero possibile di vitamine e microelementi benefici.

Frutta e bacche con IG basso:

  1. ribes nero e rosso;
  2. uva spina;
  3. mele di qualsiasi varietà, la loro dolcezza non influisce sull'indice;
  4. pera;
  5. albicocca;
  6. mirtilli;
  7. lampone;
  8. fragole;
  9. fragola selvatica
  10. tutti i tipi di agrumi - limone, arancia, mandarino, pomelo, lime.

Le verdure sono la base della nutrizione diabetica e costituiscono fino a metà dell'intera dieta. Possono essere serviti sia per la prima colazione, sia per il tè pomeridiano e la cena. È meglio scegliere verdure di stagione, hanno più sostanze nutritive.

Verdure con nefropatia diabetica a basso indice glicemico:

  • zucca;
  • cipolle;
  • aglio;
  • melanzane;
  • di pomodoro;
  • fagiolini verdi;
  • lenticchie;
  • piselli spezzettati freschi e secchi;
  • tutti i tipi di cavoli - cavolfiori, broccoli, bianchi e rossi;
  • peperone dolce

Dai cereali puoi cucinare entrambi i contorni e aggiungere ai primi piatti. Dovresti stare estremamente attento con la loro scelta, in quanto alcuni hanno GI medio e alto. Nel diabete, non gravati da altre malattie, i medici raramente permettono il porridge di mais - GI nei limiti alti, poiché è ricco di sostanze nutritive. Ma con la nefropatia diabetica, il suo consumo è controindicato. Dal momento che anche il minimo salto di zucchero nel sangue dà un carico ai reni.

Quasi tutti i loro latticini e latticini hanno un IG basso, e solo quelli dovrebbero essere esclusi:

  1. panna acida;
  2. crema 20% di grassi;
  3. yogurt dolce e fruttato;
  4. burro;
  5. margarina;
  6. formaggi a pasta dura (piccolo indice, ma aumento del contenuto calorico);
  7. latte condensato;
  8. cheesecake glassato;
  9. massa di cagliata (da non confondere con la ricotta).

Le uova sono ammesse per il diabete non più di una al giorno, in quanto il tuorlo contiene colesterolo dannoso. Con questa nefropatia, è meglio ridurre al minimo l'uso di questo prodotto.

Questo non si applica alle proteine, il loro PI è 0 U e l'indice del tuorlo è 50 U.

Carne e pesce dovrebbero scegliere varietà a basso contenuto di grassi, rimuovendo da esse i resti di pelle e grasso. Caviale e latte sono proibiti. Piatti di carne e pesce sono nella dieta quotidiana, preferibilmente una volta al giorno.

Tali carni e frattaglie sono ammesse:

  • carne di pollo;
  • quaglie;
  • Turchia;
  • carne di coniglio;
  • bovine;
  • carni bovine;
  • fegato di manzo;
  • fegato di pollo;
  • lingua di manzo

Dal pesce puoi optare per:

Formando una dieta diabetica del paziente dai prodotti di tutte le categorie sopra elencate, una persona riceve il cibo corretto e sano.

Mira a mantenere i livelli di zucchero nel sangue nel range normale.

Menu di esempio

Il menu sottostante può variare in base alle preferenze di gusto della persona. La cosa principale è che i prodotti hanno un basso GI e sono adeguatamente trattati termicamente. E 'vietato aggiungere sale al cibo, è meglio ridurre al minimo l'assunzione di sale.

Non permettere il digiuno e l'eccesso di cibo. Due di questi fattori provocano un salto di zucchero nel sangue. Pasti in piccole porzioni, da cinque a sei volte al giorno.

Se si mangia una grande sensazione di fame, si può fare uno spuntino leggero, ad esempio una piccola porzione di insalata di verdure o un bicchiere di latte fermentato.

  • prima colazione - macedonia di frutta;
  • la seconda colazione - una frittata fatta di proteine ​​e verdure, tè verde con una fetta di pane di segale;
  • cena - zuppa di verdure, orzo perlato con cotoletta di pesce, caffè verde con panna;
  • spuntino - insalata di verdure, tè;
  • la prima cena - peperone dolce farcito con pollo tritato con riso integrale, tè;
  • seconda cena - mezzo bicchiere di yogurt.
  1. prima colazione - una mela, ricotta;
  2. seconda colazione stufato di verdure per diabetici tipo 2 come melanzane, pomodoro, cipolla e peperoni, tè verde;
  3. cena - zuppa di grano saraceno, porridge d'orzo con tortino di carne al vapore, caffè verde con panna;
  4. merenda pomeridiana - gelatina con farina d'avena, una fetta di pane di segale;
  5. cena - polpette di carne, insalata di verdure.
  • prima colazione - macedonia, condita con kefir;
  • la seconda colazione - una frittata di vapore di proteine, caffè con crema;
  • cena - zuppa di verdure, porridge d'orzo con liquore di fegato di pollo in umido, tè verde;
  • high tea - 150 ml di yogurt;
  • la prima cena - stufato di cavolo con riso e funghi, una fetta di pane di segale;
  • seconda cena - tè con cheesecake diabetici.
  1. prima colazione - gelatina su farina d'avena, una fetta di pane di segale;
  2. la seconda colazione - insalata di verdure, uova sode, tè verde;
  3. pranzo - zuppa di orzo perlato, melanzane al forno ripiene di carne di tacchino, tè;
  4. tè pomeridiano - 150 grammi di ricotta e una manciata di frutta secca (albicocche secche, prugne, fichi);
  5. prima cena - grano saraceno con lingua di manzo bollita, tè;
  6. seconda cena - 150 ml di ryazhenka.
  • prima colazione - macedonia di frutta;
  • seconda colazione - insalata di verdure, una fetta di pane di segale;
  • pranzo - zuppa di verdure, funghi in umido con filetto di pollo, caffè verde con panna;
  • tè pomeridiano - 150 grammi di ricotta, frutta secca, tè;
  • prima cena - orzo, torta di pesce al vapore, tè verde;
  • seconda cena - un bicchiere di kefir magro.
  1. prima colazione - caffè verde con panna, tre pezzi di biscotti diabetici al fruttosio;
  2. seconda colazione - frittata di vapore con verdure, tè verde;
  3. pranzo - zuppa di riso integrale, fagioli stufati con carne di vitello, una fetta di pane di segale, tè;
  4. merenda pomeridiana - marmellata di farina d'avena, una fetta di pane di segale;
  5. prima cena - basso, cotto in una manica con verdure, tè;
  6. seconda cena - mezzo bicchiere di yogurt.
  • la prima colazione è il tè con torte al formaggio;
  • la seconda colazione - una frittata di proteine ​​e verdure, una fetta di pane di segale;
  • il pranzo sarà zuppa di piselli per diabetici di tipo 2 con una fetta di pane di segale, grano saraceno con cotoletta di pesce, caffè verde;
  • tè del pomeriggio - ricotta con frutta secca, tè;
  • prima cena - lenticchie, cotoletta di fegato, tè verde;
  • seconda cena - un bicchiere di yogurt.

Il video in questo articolo descrive perché il danno renale si verifica nel diabete.

Quale dieta è indicata per la nefropatia diabetica?

MINISTERO DELLA SALUTE DELLA RF: "Getti via il misuratore e le strisce reattive. Non più Metformina, Diabeton, Siofor, Glucophage e Januvia! Tratta con questo. "

Il diabete è irto di molte conseguenze per il corpo. Nelle fasi successive, può svilupparsi la nefropatia diabetica, una delle complicanze più pericolose. Viene diagnosticato in un terzo dei pazienti con diabete e si manifesta nell'incapacità dei reni di pulire il sangue dai prodotti del metabolismo delle proteine. Nella correzione della nefropatia diabetica, la dieta occupa un ruolo importante, i suoi componenti e la composizione quantitativa sono selezionati in base allo stadio del DN.

Dieta in uno stadio iniziale di nefropatia (microalbuminuria)

Questa è una fase iniziale del danno renale diabetico, in cui il ripristino della dinamica intrarenale dipende in gran parte dall'assunzione di cibo. Viene mostrato un apporto moderato e limitato di proteine, non più del 12-15% del contenuto calorico totale del cibo. In caso di ipertensione nella dieta con nefropatia diabetica, è necessario limitare l'assunzione di sale a 3-4 g al giorno. Utile anche per il rifiuto di verdure salate, pesce, acqua minerale. Il cibo è preparato solo con prodotti freschi e naturali senza salatura. 100 g di cibo dovrebbero contenere 20-30 g di carne e pesce, da 6 ga 15 g di uova e latticini, 2 g di prodotti contenenti amido, da 1 a 16 grammi di prodotti vegetali. Il contenuto calorico totale non deve superare le 2500 calorie.

Dieta per nefropatia diabetica nella fase di proteinuria

Una dieta a basso contenuto proteico nella nefropatia diabetica allo stadio della proteinuria è un metodo di terapia sintomatica. Il consumo di proteine ​​è ridotto a 0,7-0,8 g per 1 kg di corpo del paziente. Si consiglia di limitare il sale a 2-2,5 g al giorno. In pratica, ciò significa che è necessario non solo preparare il cibo senza sale, ma anche passare a pane e dolci senza sale. Mostra anche l'uso di cibi a basso contenuto di sale - riso, avena e semola, carote, cavoli (cavolfiore e cavolo bianco), barbabietole, patate. Dai prodotti a base di carne saranno utili vitello, dai pesci - carpe, lucioperca, lucci, persici.

Dieta nella fase di insufficienza renale cronica

Le farmacie ancora una volta vogliono incassare i diabetici. Esiste una ragionevole droga europea moderna, ma non ne fanno caso. Lo è.

Il principio principale della terapia dietetica è limitare le proteine ​​a 0,6-0,3 g per chilogrammo del corpo del paziente. Anche la limitazione dei fosfati nella dieta con nefropatia diabetica allo stadio di insufficienza renale cronica è abbastanza efficace. Tuttavia, questo non è sempre ottenibile, porta alla fame di proteine ​​e riduce la qualità della vita dei pazienti. Al fine di evitare la sindrome da fame di proteine, vengono prescritti farmaci contenenti aminoacidi essenziali essenziali.

Per lo stadio della malattia renale cronica, i medici hanno sviluppato tre tipi di diete: 7a, 7b, 7P, ciascuna delle quali definisce chiaramente il grado di restrizione dei prodotti proteici, nonché fosforo e potassio. Il loro uso ha controindicazioni, richiede costante supervisione medica e monitoraggio di laboratorio.

Ho sofferto di diabete per 31 anni. Ora in salute Ma queste capsule sono inaccessibili alle persone comuni, le farmacie non vogliono venderle, non è redditizio per loro.

Feedback e commenti

Non ci sono ancora commenti o commenti! Per favore esprimi la tua opinione o specifica qualcosa e aggiungi!

Nutrizione per insufficienza renale e diabete

Il diabete mellito è una malattia endocrina che richiede un approccio attento. Oltre alla terapia farmacologica, il paziente ha bisogno di una terapia dietetica per salvare il suo corpo dalle complicazioni sugli organi bersaglio.

L'insufficienza renale nel diabete mellito è un fenomeno piuttosto frequente, perché con il glucosio regolarmente aumentato nel sangue, ci vuole fluido dietro di esso, aumentando così la pressione all'interno dei glomeruli. Se non si porta l'indicatore della glicemia alla normalità, allora la malattia è pericolosamente completa perdita della funzione renale. Il paziente avrà bisogno di dialisi regolare.

Di seguito verranno considerati cinque segni dell'insorgenza dell'insufficienza renale nel diabete mellito, come migliorare il funzionamento di questo organo con l'aiuto di una dieta, una dieta per l'insufficienza renale cronica e viene presentato un menù settimanale approssimativo.

Regolarmente alti livelli di zucchero nel sangue hanno un effetto negativo sui reni per lungo tempo. Di solito vi è insufficienza renale nel diabete del secondo tipo, quando la glicemia è nascosta e non viene trattata.

I concetti di diabete e reni sono correlati. Questo è spiegato abbastanza semplicemente: un'eccessiva escrezione di glucosio crea pressione all'interno dei glomeruli dei reni. Il loro guscio si ispessisce col tempo, che sposta i vasi sanguigni. Tale compromissione fisiologica comporta una purificazione incompleta del sangue. Se non tratti la malattia, può diventare cronica e successivamente il paziente avrà bisogno di dialisi.

La dialisi è una procedura eseguita in istituti medici con l'ausilio di un apparato per la purificazione del sangue. La dialisi con HPV è vitale, solo un medico prescriverà la sua durata. Per identificare i disturbi renali nel diabete mellito, dovresti prestare attenzione a questi sintomi:

nausea; ridurre la minzione; vomito; mal di testa regolari; convulsioni.

Osservando questi sintomi, o almeno uno di essi, si dovrebbe contattare immediatamente un nefrologo. Se il lavoro dei reni nel diabete è compromesso a causa della perdita di nefroni normali, allora questa patologia è chiamata insufficienza renale renale.

Al fine di prevenire la malattia, i pazienti insulino-dipendenti dovrebbero controllare regolarmente se i loro livelli di zucchero nel sangue sono alti. Al fine di prevenire la malattia primaria, viene prescritto un trattamento per ridurre la concentrazione di glucosio. Un endocrinologo è prescritto farmaci diabetici (Metformina, Glucobay) e una dieta speciale basata sull'indice glicemico (GI).

Al fine di prevenire tali complicazioni nel rene con diabete, vale la pena visitare annualmente un endocrinologo e un nefrologo.

Specifica lo zucchero o seleziona un genere per i consigli.

Una dieta per il diabete diabetica deve essere a basso contenuto di carboidrati e contenere la quantità minima di proteine ​​animali. Tale nutrizione non aumenta il glucosio nel sangue, stabilendo e allo stesso tempo non appesantendo i reni.

Di per sé, il diabete richiede a una persona per tutta la vita di aderire alla terapia dietetica basata sulla scelta dei prodotti per la GI. Questo indicatore in valore numerico mostra l'effetto del cibo sul livello di glucosio nel sangue dopo l'uso.

Nel secondo tipo di diabete, la dieta agisce come trattamento principale e, nel caso del tipo insulino-dipendente, questo è un trattamento concomitante complementare alla terapia insulinica.

GI è diviso in diverse categorie:

0 - 50 U - basso; 50 - 69 U - media; 70 unità e oltre - una cifra alta.

Quando una persona ha aumentato lo zucchero, dovrebbe essere un rifiuto completo dei prodotti con alto indice glicemico. I prodotti con IG basso costituiscono la dieta principale, il cibo con indici medi può essere incluso nel menu come eccezione più volte alla settimana.

Con una dieta scorretta, quando un paziente mangia carboidrati a digiuno veloce, non solo si può aumentare lo zucchero nel sangue, ma si verifica anche il blocco vascolare, poiché tale alimento contiene colesterolo cattivo.

Quando un paziente ha una diagnosi di insufficienza renale acuta e lo zucchero nel sangue è regolarmente elevato, è importante mangiare cibi con un basso indice glicemico.

Quando lo zucchero è elevato, il paziente deve fare ogni sforzo per ridurlo, perché questo è dannoso non solo per il lavoro dei reni, ma anche per altri organi vitali. Un fattore importante nell'influenzare il livello di glucosio nel sangue è il sistema nutrizionale.

Il menu correttamente compilato non solo migliora la salute del paziente, ma elimina anche i vari sintomi della manifestazione della malattia. È importante che il paziente sottoposto a dialisi riduca l'assunzione giornaliera di proteine, che non dovrebbe superare i 70 grammi.

È meglio non salare il cibo durante la cottura, se possibile ridurre al minimo il consumo di sale. Un giorno dovrebbe bere un litro di acqua purificata.

Le regole di base della dieta:

pasti in piccole porzioni 5-6 volte al giorno; escludere dalla dieta tè forti, caffè; assunzione moderata di liquidi; L'indennità giornaliera consentita per le proteine ​​animali non supera i 70 grammi; mangiare non più di 150 grammi di frutta o bacche al giorno; escludere spezie e cibi piccanti dalla dieta; cibo consumato solo sotto forma di calore; rifiutare prodotti contenenti una maggiore quantità di acido ossalico, potassio e calcio - essi aggiungono ulteriore stress al lavoro dei reni; ultimo pasto almeno un paio d'ore prima di andare a dormire.

Inoltre, i nefrologi raccomandano che tutti i prodotti, ad eccezione della frutta, vengano trattati termicamente. È necessario preparare i piatti nei seguenti modi:

bollire; per una coppia; estinguere in acqua o con un uso minimo di olio d'oliva; infornare

Quando la dialisi viene eseguita su un paziente, il medico può regolare leggermente la dieta, individualmente per un periodo, sulla base del quadro clinico del decorso della malattia.

Come descritto in precedenza, i prodotti con aumento di potassio e calcio sono esclusi dalla dieta. Tali sostanze richiedono una maggiore efficienza dai reni, ma con cpn questo è impossibile.

Devi abbandonare completamente questi prodotti:

patate; qualsiasi tipo di frutta secca; legumi - piselli, lenticchie, ceci, fagioli; cacao in polvere, caffè e tè; spinaci; tutti i tipi di noci; di grano; semi di soia.

Per compensare la carenza di potassio e calcio, il nefrologo prescrive preparazioni speciali. In questo caso, l'automedicazione è vietata.

Di seguito è riportata una dieta per l'insufficienza renale e il diabete mellito per il menu settimanale, che può essere modificato in base alle preferenze di gusto personale. Ma non dimenticare le raccomandazioni di cui sopra.

Dovrebbe essere affrontato con tutta la responsabilità nella preparazione della dieta del paziente, perché è impossibile valutare quanto sia importante seguire tutte le regole ei principi della terapia dietetica.

Un'altra raccomandazione è di pianificare i pasti in modo che passino a intervalli regolari. Eliminare l'eccesso di cibo e allo stesso tempo, evitare la fame.

prima colazione - una fetta di pane di segale, formaggio tofu, tè; la seconda colazione - mele cotte, 150 ml di kefir, un bicchiere di acqua purificata; pranzo - zuppa di verdure, orzo perlato con cotoletta di pesce, tè; merenda pomeridiana - uovo sodo, insalata di verdure, un bicchiere d'acqua; la prima cena - stufato di cavolo con riso integrale; seconda cena - soufflé di ricotta. prima colazione - insalata di verdure, tè; la seconda colazione sarà fatta da syrniki senza zucchero e tè, una pera; cena - zuppa di verdure, grano saraceno con petto di pollo bollito, un bicchiere d'acqua; pranzo - insalata di verdure, una fetta di pane di segale, un bicchiere d'acqua; prima cena - stufato di verdure, fetta di pane di segale, tè; seconda cena - ricotta con ryazhenka. prima colazione - una mela, ricotta a basso contenuto di grassi; la seconda colazione - farina d'avena in acqua, mele cotte, un bicchiere d'acqua; pranzo - zuppa di riso integrale, luccio su un cuscino vegetale, una fetta di pane di segale, tè; spuntino - frittata con verdure, tè; prima cena - porridge d'orzo con succo di fegato di pollo, tè; seconda cena - yogurt salato. prima colazione - macedonia di 150 grammi, tè con una fetta di pane di segale; la seconda colazione - farina d'avena su acqua, tè; pranzo - zuppa di verdure, verdure al vapore, calamaro bollito, tè; pranzo - gelatina, cucinata sulla base di fiocchi d'avena, una fetta di pane di segale; prima cena - lingua di manzo bollita, porridge di frumento viscoso sull'acqua, tè; seconda cena: un bicchiere di latticini a basso contenuto di grassi. prima colazione - insalata di bacche, tè; la seconda colazione - una frittata con verdure, un bicchiere d'acqua; pranzo - zuppa con pasta di grano duro, orzo perlato, quaglie bollite, tè; merenda pomeridiana - mele al forno, tè, una fetta di pane di segale e formaggio tofu; la prima cena - verdure al vapore in padella con pollo, tè; seconda cena - soufflé di ricotta, un bicchiere d'acqua. prima colazione - 150 grammi di qualsiasi verdura o bacche (IG basso); la seconda colazione - farina d'avena su acqua, tè; pranzo - zuppa di verdure, manzo bollito, grano saraceno, tè; merenda pomeridiana - una fetta di pane di segale, formaggio tofu, tè; la prima cena è una frittata con verdure, una fetta di pane di segale, caffè debole4, la seconda cena è una mela cotta, tè. prima colazione - macedonia di frutta, 150 ml di prodotto a base di latte fermentato; seconda colazione - riso integrale con verdure, tè; cena - zuppa di grano saraceno, crostata di pesce, cavolfiore bollito, tè; merenda pomeridiana - una fetta di pane di segale e paté di fegato di pollo per diabetici, tè; prima cena - stufato di verdure, uovo sodo, tè; seconda cena - 150 grammi di farina d'avena in acqua.

Nel video in questo articolo ha continuato a rivelare il tema della dieta in caso di insufficienza renale.

Specifica lo zucchero o seleziona un genere per i consigli.

L'insufficienza renale è una condizione in cui, per vari motivi, si verifica una disfunzione renale. La causa dell'insufficienza renale acuta sono intossicazioni, infezioni acute, ustioni, lesioni e nefrite acuta.

Ha 4 periodi: iniziale, riduzione della diuresi, recupero, recupero. Il periodo di riduzione della diuresi è il più difficile, dura fino a 20 giorni ed è caratterizzato dall'accumulo di scorie azotate nel sangue, dal metabolismo alterato di acqua e minerali, dall'edema dell'edema e dallo sviluppo dell'acidosi. I pazienti con insufficienza renale acuta possono rifiutarsi di mangiare perché sono preoccupati per la nausea e il vomito. La fame aggrava la situazione, poiché la rottura delle proteine ​​viene accelerata e aumentano i disturbi metabolici.

L'insufficienza renale cronica è associata a funzionalità renale compromessa nella patologia, che progredisce costantemente. Le cause di esso possono essere malattie croniche:

glomerulonefrite; urolitiasi; pielonefrite; gonfiore; malattie sistemiche; diabete mellito; ipertensione arteriosa; gotta e malattie ereditarie.

Il rischio di glomerulonefrite acuta cronica negli adulti con esito nell'insufficienza renale cronica è 10 volte superiore rispetto ai bambini. La pielonefrite è la terza principale causa di insufficienza renale cronica.

L'anemia spesso accompagna la malattia renale cronica ed è la prima complicazione dell'insufficienza renale cronica. È più spesso osservato a diminuzione in autorizzazione di creatinine a 40-60 millilitri / min. (Nell'III stadio). A volte osservato nelle fasi precedenti. Il suo grado è particolarmente pronunciato nella fase terminale del fallimento.

La condizione di questi pazienti è grave, sono costantemente costretti a sottoporsi a trattamento e controllano attentamente la loro dieta. Vediamo che tipo di dieta è prescritta per le malattie renali che comportano insufficienza renale. Il tavolo di trattamento principale è Diet 7 o la sua varietà No. 7A e No. 7B.

In caso di insufficienza renale acuta, la tabella principale è la tabella n. 7A, che prevede:

Restrizione significativa delle proteine ​​(20 g). Questa quantità di pazienti riceve a causa di latte, bevande con latte acido, panna, panna acida e uova. Carne e pesce sono esclusi. Garantire il fabbisogno energetico consumando carboidrati (frutta, bacche, verdure, zucchero, sago, riso, miele) e grassi (burro e olio vegetale). Introduzione di 0,4-0,5 litri di liquido (acqua senza gas, tè leggero, succhi diluiti, kefir) e restrizione del sale quando la diuresi viene interrotta. Durante il periodo di recupero, la quantità di urina può essere di 2 litri al giorno, pertanto si consiglia un maggiore consumo di liquidi. L'assunzione di liquidi insufficiente o eccessiva aggrava la disfunzione renale. Limitare i prodotti contenenti potassio e magnesio, e in presenza di anuria - in aggiunta e sodio. Come si recupera, l'introduzione graduale di sale, proteine ​​- prima fino a 40 g (Tabella n. 7B), e poi alla norma. Dopo questa tabella, il paziente viene trasferito alla dieta numero 7 per un lungo periodo (fino a un anno). In caso di arresti lievi, la Tabella n. 7 è immediatamente raccomandata, ma con restrizione di potassio.

In caso di insufficienza renale cronica, la dieta prevede il risparmio dei reni e i principi di base della nutrizione sono:

Carne bollita al forno

Grado differente di restrizione delle proteine ​​(dipende dalla gravità dell'ESRD). Preferibile come più facilmente digeribile - proteine ​​del latte e albume d'uovo. Le proteine ​​vegetali hanno un valore nutrizionale più basso. Durante la cottura, la carne e il pesce vengono prima bolliti e poi in umido o al forno. Questa tecnica riduce la quantità di estrattivi. Limitando l'assunzione di fosforo (latte, crusca, formaggio, muesli, pane integrale, uova, legumi, fiocchi di latte, cereali, noci, cacao) e potassio (limite di patate, acetosella, banane, succhi di frutta, pesce di mare, carne, escludi al curry, semi, sesamo). Assunzione di calcio sufficiente (latticini, uova, verdure). La migliore via d'uscita è prendere il carbonato di calcio, che è ben assorbito e lega il fosforo nell'intestino. La dose giornaliera del farmaco viene calcolata individualmente. Additivo keto analogo di amminoacidi essenziali e istidina. Il loro uso consente di limitare le proteine ​​in modo sicuro. Garantire un valore energetico sufficiente a causa di grassi (acidi grassi polinsaturi) e carboidrati, che migliora la digestione delle proteine ​​e riduce la sua rottura nel corpo. Con una carenza di calorie nel metabolismo delle proteine ​​sono inclusi e il livello di urea aumenta. È necessario includere nella dieta prodotti ad alta energia (panna acida, miele), ma usarli al mattino. Non carica la dieta con grassi refrattari e un gran numero di carboidrati semplici. Considerazione dello stato della funzione di escrezione e dell'introduzione ottimale di liquidi e sale. Limitarli in presenza di edema e pressione alta. Il cibo viene preparato senza sale, ma è consentito utilizzarne una certa quantità (dipende dalla gravità della malattia e dalla gravità dell'insufficienza renale). L'esatta quantità di liquido viene calcolata individualmente in base alla quantità di urina rilasciata nel corso dell'ultimo giorno. Prodotti esclusi con oli essenziali (sedano, aneto fresco, prezzemolo, basilico, aglio e cipolle fresche). Restrizione di alimenti contenenti potassio (frutta secca, verdura fresca e frutta), poiché l'iperkaliemia si sviluppa in pazienti con funzionalità renale compromessa. Limitare latticini, cereali e pasta. Sono esclusi tè e caffè forti, piatti piccanti e salati, cacao, cioccolato, formaggi, bevande alcoliche. Inclusione di complessi vitaminici e amminoacidi. L'assunzione di acqua minerale di sodio è esclusa.

Nell'insufficienza renale cronica, con l'aiuto di una corretta alimentazione, è possibile ridurre la tossicità e la progressione del CRF, ridurre le manifestazioni di iperparatiroidismo. La terapia dietetica deve essere prescritta in una fase iniziale, quando la creatinina sta appena iniziando a superare il limite della normalità.

Una dieta con CRF dipende dal grado di insufficienza renale e include la quantità di proteina che non porterà ad un aumento di azotemia, e allo stesso tempo non causerà la scomposizione delle proprie proteine. La nutrizione medica dovrebbe fornire la necessità di amminoacidi con un basso contenuto proteico e quindi di prevenire il deficit proteico. La restrizione precoce delle proteine ​​nella dieta può rallentare la progressione della malattia. Una diminuzione del carico proteico inibisce l'iperfiltrazione (uno dei meccanismi di progressione del CRF), quando la parte conservata del tessuto renale assume un maggiore carico di proteine. Una dieta a basso contenuto proteico riduce l'iperfiltrazione. Quando l'assunzione di proteine ​​è limitata, il livello di urea (il prodotto finale della sua decomposizione) diminuisce, l'intossicazione diminuisce e la condizione dei pazienti migliora.

Nella fase iniziale (al 1 ° grado), la nutrizione viene effettuata sulla base della Tabella n. 7, ma sostituendo il pane con proteine ​​prive di proteine. Il contenuto proteico nella dieta è di 0,8 g per 1 kg di peso del paziente (50-60 g al giorno e metà di essi sono animali). Questa quantità media di proteine ​​può diminuire, tenendo conto delle condizioni del paziente. Si consiglia al paziente di tenere giorni di digiuno (fino a 3 volte a settimana) con Dieta 7B con contenuto proteico ridotto. Nessuna aggiunta di aminoacidi è richiesta durante questo periodo.

Il consumo di liquidi nelle urine normali non è limitato, ma dovrebbe corrispondere alla quantità assegnata nell'ultimo giorno più 400-500 ml. Se la pressione non è elevata e non c'è edema, si consigliano 4-5 g di sale al giorno. Con un aumento della pressione sanguigna, la comparsa di edema e aumento di peso, l'assunzione di liquidi e sale è ridotta.

Quando CRF 2 gradi richiede una restrizione di proteine ​​a 0,5-0,4 g / kg di peso (Tabella n. 7B), così come il fosforo. A questo proposito, il tuorlo d'uovo e il pollame, i formaggi, le noci, i legumi sono esclusi, il latte è limitato. Manzo, pesce, riso e patate dovrebbero essere bolliti due volte in una grande quantità d'acqua, versando la prima acqua. Questa tecnica può ridurre i fosfati di quasi la metà. Per calcolare la quantità di proteine ​​e di potassio, ci sono tabelle speciali. Supplementi di aminoacidi sono prescritti come Ketosteril (4-8 compresse tre volte al giorno). I sali di calcio, che sono presenti in esso, legano i fosfati nell'intestino.

Quando viene utilizzato il grado 3 CRF Diets numero 7A o numero 7B. Contengono rispettivamente 20-25 go 40 g di proteine. Si tratta principalmente di proteine ​​animali (latticini, uova, pesce e carne). Il tempo speso per una dieta a basso contenuto di proteine ​​dipende dalle condizioni del paziente, mentre è migliorato, la Tabella n. 7B è consentita, ma contro il suo background, periodicamente (fino a 3 volte alla settimana) ritorna alla Tabella delle proteine ​​basse n. 7A.

La quantità di sale può essere aumentata a 6-8 go più, ma sotto il controllo della pressione sanguigna e della produzione di urina (se la quantità è diminuita, il sale non aumenta). Le diete precedenti non forniscono al paziente la necessità di vitamine, ferro, calcio, quindi la nutrizione deve essere integrata con farmaci appropriati. Per la normalizzazione del fosforo alterato e del metabolismo del calcio, è importante una diminuzione del fosforo nella dieta e un aumento del calcio, che ha un effetto positivo sui reni. I legumi sono esclusi a causa dell'alto contenuto di fosforo. Il calcio viene inoltre introdotto sotto forma di droghe. Non è consigliabile utilizzare verdure fresche e frutta, a causa dell'alto contenuto di potassio, hanno bisogno di bollire.

In caso di un quarto grado terminale, il paziente viene trasferito al trattamento con emodialisi, quindi, la quantità di proteine ​​aumenta a 1,0-1,3 g / kg di peso, dal momento che aminoacidi, vitamine, oligoelementi e oligopeptidi vengono persi nel processo di purificazione del sangue. La dieta dovrebbe essere il più completa possibile. Aumenta il valore energetico del cibo, che si ottiene consumando più carboidrati (450 g) e grassi (90 g). Inoltre hanno introdotto amminoacidi sotto forma di droghe.

La quantità di liquido viene confrontata con la diuresi. Se la funzione escretoria dei reni si deteriora, imporre restrizioni fluide. L'assunzione di sale è limitata a 5-7 g, ma di solito viene calcolata singolarmente, tenendo conto dell'ipertensione arteriosa e dell'edema. L'eccezione nella dieta di carne e pesce salati, formaggi, cibo in scatola, burro salato e pane di soliti dolci sono raccomandati. Nei pazienti in dialisi, l'iperfosfatemia è particolarmente comune.

I pazienti hanno un peggioramento dell'appetito, nausea, vomito e un cambiamento nel gusto. L'esofago e lo stomaco sono spesso colpiti, quindi i piatti dovrebbero essere principalmente bolliti o al vapore, e per migliorare il gusto usano salse (agrodolci), spezie e verdure piccanti. Spesso usano giorni di digiuno (mela, mela e zucca), che aiuta a ridurre l'acidosi e l'azotemia.

Una complicazione caratteristica del diabete è la nefropatia. In alcuni paesi, la nefropatia diabetica è diventata la principale causa di morte per le persone anziane da insufficienza renale cronica. Il trattamento di tali pazienti causa grandi difficoltà. In caso di insufficienza renale e diabete mellito, sono importanti il ​​controllo della pressione e la correzione dei disturbi metabolici (iperlipidemia, iperuricemia). I carboidrati nella dieta di tali pazienti sono limitati.

Dieta numero 7B è più spesso utilizzato per insufficienza renale. Dalla dieta numero 7A è caratterizzato da un aumento della quantità di proteine, dieta totale e contenuto calorico. I piatti delle tabelle n. 7A e n. 7B sono preparati senza sale.

Consentito di utilizzare il pane senza proteine ​​e senza sale dall'amido di mais a 300-400 g al giorno. In assenza di esso può essere consumato pane ahlorid. Solo zuppe vegetariane con aggiunta di cereali e verdure, è possibile cucinare zuppe, zuppe di borscht e barbabietole. Porzione - 250-350 ml. Manzo basso contenuto di grassi, pollo, vitello e tacchino vengono serviti bolliti. Dopo aver fatto bollire la carne, puoi cuocere o friggere. La pre-ebollizione in grandi quantità di acqua elimina le sostanze azotate dai prodotti. Porzione 55-60 g Il pesce sceglie il basso contenuto di grassi: luccio, lucioperca, nasello, navaga, merluzzo, merluzzo. Preparato allo stesso modo della carne, la porzione è simile. Carota, barbabietola, cetriolo, aneto, pomodoro, cavolfiore, lattuga, prezzemolo, cipolla verde, pomodoro, patate, cavolo sono consentiti per contorni di verdure. Le verdure sono bollite o in umido. I cereali, tutti i legumi e la pasta sono fortemente limitati nella dieta. Piatti consigliati di sago sull'acqua sotto forma di budini, cereali, casseruole, pilaf o polpette. Frittata proteica da un uovo al giorno. Frutta e bacche sono diverse, crude e bollite. Il contenuto di potassio è preso in considerazione se la sua restrizione è attribuita. Il potassio si perde quando il frutto viene bollito. Con il permesso del medico possono essere utilizzate le albicocche secche. Se non ci sono restrizioni, latte e latticini sono consumati fino a 200-300 g al giorno. La ricotta è esclusa o utilizzata in piccola quantità (fino a 50 g). La salsa bianca è consentita su panna acida o latte, verdure e macedonie, una vinaigrette senza verdure salate. Mancanza di tè e caffè, succhi di frutta, infuso di rosa canina. Burro e verdure.

Altri Articoli Su Rene