Principale Pielonefrite

Pyelonephritis - trattamento moderno

La pielonefrite è una malattia infettiva non specifica dei reni, in cui il sistema pettorale-pelvico e il tessuto interstiziale sono danneggiati. Chiunque può avere la pielonefrite, ma secondo le statistiche, le donne in età fertile sono più sensibili a causa delle caratteristiche anatomiche e funzionali dell'uretra. La pielonefrite negli uomini si verifica più spesso dopo 50 anni.

La pielonefrite può essere acuta o cronica. Come regola generale, l'infiammazione cronica si sviluppa come conseguenza della forma acuta sottotratta.

motivi

La malattia si sviluppa a causa della penetrazione di vari microrganismi nei reni dalle parti inferiori del sistema urinario. L'urina nei reni può verificarsi a causa di cistite, urolitiasi, deflusso ostruito delle urine, aumento della ghiandola prostatica, ipertonia e altre cause organiche o funzionali. In alcuni casi, il trasferimento di batteri può verificarsi con il flusso sanguigno dalla fonte dell'infezione.

La pielonefrite nelle donne è spesso causata da una vita sessuale attiva e da una gravidanza. Poiché l'uretra nel corpo femminile è più corta e larga, con un'infezione alla vescica, è più facile per i batteri entrare nei reni in modo ascendente.

Gli agenti causali possono essere batteri gram-negativi, enterococchi, stafilococchi. Ma il più delle volte il colpevole diventa E. coli (E. Coli).

sintomi

La pielonefrite acuta ha un quadro clinico distinto. Le caratteristiche caratteristiche sono:

  • Febbre, brividi, aumento della sudorazione. La temperatura corporea può salire a 39-40 oC.
  • Intossicazione del corpo, che si manifesta con mal di testa, debolezza generale, a volte nauseabonda e vomito.
  • Tirando, dolori dolenti di varia intensità nella regione lombare. Con lesioni bilaterali, il dolore può essere l'herpes zoster.
  • Minzione frequente, che può essere accompagnata da disagio o dolore. L'urina è solitamente torbida con una sfumatura rossastra.

La pielonefrite cronica si presenta molto spesso senza sintomi evidenti e viene rilevata in base ai risultati dell'analisi delle urine. La malattia in questa forma procede in ondate con aggravamenti e remissioni.

I sintomi di pyelonephritis cronico sono espressi nelle manifestazioni seguenti:

  • Dolore sordo e doloroso alla colonna lombare, che è aggravato dal clima umido e freddo.
  • Stanchezza, a volte debolezza.
  • Salto della pressione sanguigna (rilevato in quasi il 50% dei pazienti)
  • Rezi o anche dolore acuto durante la minzione.
  • Talvolta si rileva la temperatura corporea subfebrillare.

Va notato che i segni della pielonefrite dipendono anche dal grado di progressione della malattia. Se seriamente non si avvicina al trattamento di questa malattia, l'infiammazione dei reni può assumere una forma complicata (cicatrizzazione del rene, insufficienza renale acuta, sepsi, ecc.).

diagnostica

I metodi diagnostici più significativi sono i test di laboratorio. A questo scopo, un'analisi generale di urina, sangue, biochimica, nonché un'urina bakpose per identificare il patogeno e la sua suscettibilità agli antibiotici. La presenza di infiammazione è indicata da un aumento del numero di leucociti, un aumento della VES. Nell'analisi biochimica si osserva un alto contenuto di creatinina e urea. Inoltre ha condotto studi strumentali: ultrasuoni, urografia e altri metodi.

trattamento

Il trattamento della pielonefrite in donne e uomini avviene sullo stesso principio. Indipendentemente dalla forma della malattia, il trattamento conservativo inizia con la terapia antibatterica. Gli antibiotici sono selezionati dall'urologo, tenendo conto della sensibilità dell'agente patogeno. I farmaci più comunemente usati sono ad ampio spettro.

In assenza di complicazioni, gli antibiotici aiutano ad alleviare rapidamente i sintomi del processo infiammatorio e sopprimono l'attività dei batteri patogeni. Tuttavia, se il fattore stimolante non viene eliminato, dopo la cancellazione degli antibiotici possono verificarsi una recidiva e un nuovo aggravamento. A questo proposito, i batteri possono acquisire resistenza agli antibiotici utilizzati e un ulteriore trattamento con gli stessi farmaci sarà difficile.

Cintura "Fizomed" - un metodo rivoluzionario per il trattamento della pielonefrite

Va notato che la pielonefrite è una malattia che richiede un approccio integrato. Se gli antibiotici con pyelonephritis affilato producono l'effetto terapeutico desiderato, allora in un processo cronico sono inefficaci. Come mostra la pratica, i pazienti con una forma cronica richiedono un trattamento sistematico, la cui durata è di almeno un anno. Dopo aver raggiunto la remissione, ai pazienti vengono mostrati brevi cicli di antibiotici. In alcuni casi, la chirurgia è necessaria a tutti.

A questo proposito, alla fine degli anni '90, i fisici russi svilupparono un rimedio unico per il trattamento della pielonefrite cronica - la cintura di paraffina Fizomed. Un rimedio non invasivo ha superato numerosi studi clinici e si è dimostrato positivamente nel trattamento delle malattie renali, compresa la pielonefrite cronica.

Il meccanismo d'azione di un agente terapeutico è il seguente: la cintura ha un effetto terapeutico sui processi infiammatori nei reni con l'aiuto di liners contenenti paraffina, che sono il componente principale della cintura Fizomed. Gli inserti medici influenzano la colonna lombare, stimolando in tal modo i processi rigenerativi nei tessuti dei reni. Come risultato dell'azione della cintura, il lavoro delle cellule viene attivato, la microcircolazione del sangue migliora, il ripristino e il miglioramento del trofismo e dei processi metabolici nei tessuti avviene. Così, la cintura inverte il processo patologico, allevia il gonfiore, il ristagno e ripristina le aree danneggiate del parenchima.

La cintura Fizomed è uno strumento innovativo che aiuta ad eliminare la patologia e ripristinare l'abilità funzionale dei reni. Il suo uso riduce la necessità di utilizzare farmaci e metodi invasivi. Comincia ad avere un effetto terapeutico sin dalle prime settimane di utilizzo, prevenendo le ricadute e lo sviluppo di complicanze. Allo stesso tempo con i reni, tratta la principale malattia provocatoria. Come accennato in precedenza, può essere urolitiasi, cistite e altri fattori avversi. Se applicato in concomitanza con la terapia farmacologica, gli effetti terapeutici si verificano il prima possibile e in modo più efficace.

Parlando della cintura Fizomed, si dovrebbero evidenziare i suoi principali vantaggi:

  • tratta la malattia renale cronica senza l'uso di farmaci e chirurgia;
  • un effetto terapeutico pronunciato è annotato su entrambi i reni nello stesso momento;
  • È ben tollerato, compatibile con farmaci e altri metodi;
  • differisce in sicurezza, non ha controindicazioni ed effetti collaterali (non c'è influenza termica, impulsi elettrici o magnetici);
  • semplice e facile da usare.

La pielonefrite nei bambini è anche curabile con l'aiuto di questo rimedio unico, poiché non solo gli adulti, ma anche i bambini e gli adolescenti possono usarlo. La pratica mostra che nei bambini il processo di trattamento è più intenso. Ma va notato che il tempo di trattamento per ogni paziente è individuale e, affinché il trattamento sia efficace, la cintura deve essere portata continuamente per almeno 3 mesi. E ancora meglio indossarlo per due anni dal momento del trattamento, secondo gli sviluppatori.

La cintura Fizomed deve essere applicata solo dopo misure diagnostiche e sotto la supervisione di un urologo. È regolarmente necessario effettuare test di controllo di urina e sangue per valutare i cambiamenti dinamici. Se il medico insiste sull'uso di agenti antibatterici, non lasciarli. Soprattutto nella fase iniziale del trattamento, la terapia antibatterica è pienamente giustificata. Con un approccio integrato, la cintura consente di ridurre il dosaggio e la durata del farmaco.

Metodi di trattamento con Pyelonephritis

La pielonefrite è una grave malattia infettiva che può essere causata da vari microrganismi patogeni. L'identificazione di un agente patogeno specifico e la selezione della terapia antibatterica è il principale metodo di trattamento di questa patologia. La causa dello sviluppo della malattia diventa spesso una violazione del passaggio di urina, nefrolitiasi e altre anomalie nel sistema urinario.

A questo proposito, il trattamento della pielonefrite dovrebbe includere necessariamente anche misure per eliminare il fattore eziologico per prevenire ulteriori recidive dei processi infiammatori nei reni. I metodi terapeutici applicati sono selezionati tenendo conto della gravità della malattia, della natura del decorso, della presenza di complicanze, nonché delle peculiarità dello stato di salute del paziente. Nella forma acuta di pielonefrite o esacerbazioni della forma cronica, il trattamento deve essere effettuato sotto la stretta supervisione di specialisti.

Trattamento di pyelonephritis affilato

La pielonefrite acuta è un'infiammazione sierosa o purulenta con una lesione primaria del tessuto interstiziale renale. Nella maggior parte dei casi, la malattia si sviluppa in un solo rene. Il decorso acuto della malattia è caratterizzato dall'improvvisa comparsa di sintomi gravi come brividi, febbre, febbre alta, debolezza, ecc. Per evitare conseguenze, il trattamento della pielonefrite deve iniziare immediatamente e includere una serie di misure, tra cui l'assunzione di antibiotici e altri farmaci, dieta e riposo a letto. Se necessario, viene anche applicato un intervento chirurgico per eliminare la causa della malattia.

Terapia farmacologica

Come trattare la pielonefrite e quali farmaci assumere? Il trattamento della pielonefrite acuta è raccomandato in ospedale. Nei primi giorni vengono mostrati il ​​riposo e il calore del letto rigoroso. La selezione della terapia farmacologica viene effettuata sulla base dei dati della coltura di batteriologia urinaria, la presenza o l'assenza di ostruzione del tratto urinario, lo stato funzionale dei reni e la gravità dell'infiammazione. Se un paziente ha una violazione del flusso normale di urina, allora prima di tutto vengono prese misure per ripristinarlo.

  • penicilline;
  • sulfamidici;
  • cefalosporine;
  • fluorochinoloni;
  • derivati ​​dell'acido pimemidovoy;
  • derivati ​​dell'acido nalidixico;
  • nitrofuany.

I principali requisiti per gli antibiotici per il trattamento della pielonefrite sono:

  • alta attività battericida;
  • nefrotossicità minima;
  • il massimo grado di eliminazione dall'urina.

Il criterio dell'efficacia della terapia antibiotica è la riduzione dei sintomi, l'intossicazione, il miglioramento dei reni e le condizioni generali del paziente 2-3 giorni dopo l'inizio del trattamento. Alla fine degli antibiotici, viene eseguita un'analisi ripetuta generale e batteriologica delle urine per monitorare l'efficacia della terapia prescritta. Inoltre, i metodi strumentali di ricerca possono essere utilizzati per valutare lo stato del sistema urinario: urografia escretoria, ultrasuoni, citoscopia, ecc.

Importante: se compaiono sintomi di infiammazione acuta dei reni, il paziente deve passare l'urina per l'esame batteriologico. La scoperta di microrganismi patogeni e la determinazione della loro sensibilità agli antibiotici consentiranno di scegliere il trattamento giusto.

Se la causa della pielonefrite è una malattia dei reni o di altri organi del sistema urinario, il trattamento della malattia di base è obbligatorio.

dieta

Una corretta alimentazione nella pielonefrite acuta aiuta l'organismo a far fronte all'infezione e riduce il carico sui reni. Inoltre, si raccomanda di bere molta acqua. Particolarmente utili saranno il succo di mirtillo e succo di mirtillo rosso o decotto di rosa canina, che hanno effetti anti-infiammatori e diuretici. Succhi di verdura o di frutta appena spremuti sono una preziosa fonte di vitamine aggiuntive di cui il corpo ha bisogno durante la malattia. È consentito bere acqua minerale, composte, tè verdi e alle erbe.

Per la pielonefrite acuta, è necessario rispettare le seguenti regole nutrizionali:

  • escludere completamente marinate, cibo in scatola, spezie, carni affumicate;
  • limitare il consumo di prodotti da forno e dolci;
  • escludere alcol, acqua gassata, tè nero forte e caffè;
  • non mangiare piatti fritti, grassi, piccanti e pepati contenenti pepe, rafano, aglio;
  • escludere cibi difficili da digerire (funghi, legumi, ecc.);
  • aumentare il numero di prodotti con azione diuretica (meloni, angurie, mele, zucchine, ecc.).

Frutta e verdura dovrebbero costituire la base della dieta in un primo momento, dopo aver rimosso l'infiammazione acuta, è possibile aggiungere carne magra bollita e prodotti lattiero-caseari.

Suggerimento: se l'infiammazione dei reni è accompagnata da un aumento della pressione, si consiglia di limitare o eliminare completamente l'assunzione di sale.

Trattamento chirurgico

Il trattamento chirurgico della pielonefrite viene effettuato in caso di grave danno al rene purulento, che è caratterizzato dalla formazione di carbuncoli e apostem, nel caso dell'inefficacia della terapia antibatterica e di altri metodi conservativi. Lo scopo dell'intervento chirurgico è fermare l'ulteriore progressione del processo infiammatorio, prevenirne la diffusione a rene sano, eliminare gli ostacoli al normale flusso di urina in caso di ostruzione. In questo caso, l'organo è decapulato, drenaggio e apertura di ascessi. Con una lesione completa dell'organo (stadio purulento-distruttivo), viene eseguita un'operazione per rimuovere il rene.

Trattamento di pyelonephritis cronico

In circa il 20% dei pazienti, la pielonefrite acuta diventa cronica, il cui corso è caratterizzato da un cambiamento nei periodi di remissione e riacutizzazioni. Nelle riacutizzazioni, gli stessi metodi terapeutici sono usati come nell'infiammazione acuta dei reni. Durante la remissione, il trattamento di pyelonephritis cronico è effettuato a casa sotto controlli medici regolari. In questo momento è necessario seguire una dieta, bere una tisana e, se possibile, sottoporsi a riabilitazione in un sanatorio specializzato. Una volta ogni tre mesi, tali pazienti devono visitare un medico, sottoporsi a un esame e essere sottoposti a test.

Per la prevenzione delle esacerbazioni raccomandate:

  • evitare l'ipotermia;
  • aderire al regime di bere corretto;
  • adottare misure per prevenire il raffreddore e le malattie infettive;
  • rafforzare il sistema immunitario;
  • seguire una dieta;
  • svuotamento regolare della vescica (ogni 3-4 ore);
  • prendere profilatticamente corsi brevi di farmaci antibatterici (in accordo con il medico);
  • seguire le regole dell'igiene intima.

Suggerimento: se si manifestano sintomi di esacerbazione della pielonefrite cronica, consultare immediatamente un medico.

Metodi tradizionali di trattamento

In caso di pielonefrite, il trattamento con rimedi popolari può essere utilizzato come ulteriore metodo di terapia sia per le riacutizzazioni che durante la remissione. A tale scopo, le erbe medicinali ad azione antinfiammatoria, battericida, antisettica e diuretica sotto forma di decotti o infusi vengono utilizzate singolarmente o come parte delle tasse. L'uso combinato di metodi tradizionali e tradizionali di trattamento della pielonefrite aiuta ad accelerare il recupero del paziente durante l'esacerbazione della malattia. Tra quelli utilizzati per scopi medicinali nell'infiammazione dei reni di rimedi popolari sono più efficaci:

  • succo dalle foglie di un uccello degli altipiani;
  • olio di propoli;
  • decotto di una miscela di foglie di uva ursina, palude di semi di lino, tè del rene, radice di liquirizia, boccioli di betulla;
  • decotto di avena in latte o acqua;
  • infusione di foglie di cowberry, fiori di fiordaliso blu, foglie di betulla;
  • decotto di corteccia di pioppo tremolo, uva ursina, foglie di sambuco di sambuco.

Importante: prima di iniziare l'uso di rimedi popolari per il trattamento della pielonefrite, è necessario consultare un medico, in quanto alcune piante potrebbero avere controindicazioni.

Come trattare la pielonefrite

È possibile curare la pielonefrite a casa e cosa assumere per il recupero? Le risposte a queste e molte altre domande riguardano persone che soffrono di infiammazione dei reni. Secondo gli esperti, l'autotrattamento della pielonefrite nelle fasi iniziali può essere molto efficace, ma occorre prestare la massima attenzione. Dopo aver letto questo articolo, riceverai informazioni generali sui metodi di cura della malattia e scoprirai in quali casi potrebbe essere necessario un trattamento medico urgente.

Le cause della malattia

La prima cosa a cui devi prestare attenzione, iniziare la lotta contro una particolare malattia è l'eziologia. La pielonefrite si sviluppa quando una infezione mista o microrganismi che causano agenti patogeni (come E. coli, tutti i tipi di cocchi, ecc.) Entrano nel sangue umano. Prima di imparare come curare la pielonefrite, controlla l'elenco dei fattori associati all'infezione:

  • stati cronici di superlavoro / debolezza / stress;
  • immunità ridotta;
  • mancanza di vitamine;
  • passaggio delle urine;
  • urolitiasi;
  • gonfiore dei reni;
  • restringimento degli ureteri.

Come trattare la pielonefrite negli adulti

È noto che il trattamento della pielonefrite nelle donne e negli uomini maturi è un insieme complesso di misure mediche volte a normalizzare la condizione dei reni. Il programma per combattere la malattia include l'uso di farmaci e procedure volte ad eliminare i focolai di infiammazione. Le caratteristiche del trattamento del rene dipendono dall'età della persona, dalla salute generale e dalla forma attuale della malattia.

Terapia dietetica

La prima cosa di cui devi occuparti è la dieta, perché il corpo riceve tutti i nutrienti insieme al cibo. Quando si sceglie una dieta, è necessario tenere conto della natura della malattia e delle caratteristiche individuali del paziente. Se parliamo di pielonefrite acuta, i seguenti prodotti dovrebbero essere esclusi dalla dieta:

  • spuntini, cibo in scatola, carni affumicate, sottaceti;
  • spezie piccanti / condimenti;
  • caffè;
  • brodo di grasso;
  • fagioli;
  • torte / creme;
  • funghi;
  • acqua gassata;
  • bevande alcoliche

I prodotti naturalmente innocui sono raccomandati per mangiare, normalizzando l'equilibrio delle sostanze nel corpo e reintegrando le difese interne:

  • latticini;
  • frutti ricchi di potassio (albicocche secche, albicocche secche, uva passa);
  • pane bianco (senza sale);
  • burro (con moderazione);
  • verdure bollite e grattugiate;
  • cereali;
  • zucchero.

Per ridurre il livello di intossicazione, si consiglia di bere:

  • decotti alle erbe;
  • bevande alla frutta / bevande alla frutta / gelatina / succhi;
  • tè (verde, nero debole);
  • acqua minerale gassata senza gas.

Nel processo di trattamento della pielonefrite cronica, l'elenco dei prodotti da escludere rimane invariato. La base della dieta include i seguenti prodotti:

  • varietà magre di pesce / carne / pollame (carne macinata o bollita);
  • zuppe vegetariane e al latte (frutta / verdura);
  • latticini e prodotti caseari;
  • prodotti di farina;
  • uova di gallina;
  • pasta (ben bollita);
  • cereali;
  • budini;
  • verdure crude / bollite (eccetto rafano, cavolfiore, aglio e cipolla);
  • frutti e bacche di ogni tipo;
  • meloni e zucche;
  • marmellata, miele, zucchero e altri dolci innocui.

Le sfumature della dieta a base di pielonefrite (malattia renale) devono essere coordinate con il medico, altrimenti potrebbero verificarsi disturbi digestivi. I prodotti raccomandati per l'esclusione dalla dieta dovranno essere dimenticati fino a che i reni non saranno completamente guariti, altrimenti l'efficacia delle misure terapeutiche diminuirà significativamente. Quanto prima il paziente fornisce un equilibrio di sostanze nel corpo, meno possibilità ci sarà di pielonefrite.

Terapia farmacologica

Il trattamento della forma acuta di pielonefrite con farmaci ha lo scopo di eliminare rapidamente i focolai di infiammazione nei reni e prevenire il rafforzamento della malattia. La durata media del corso è di 12-16 giorni. Il complesso generale delle misure terapeutiche si basa sui seguenti principi:

  • l'eliminazione di fattori che stimolano l'infezione nei reni;
  • terapia antibiotica dopo il campionamento per la semina;
  • rafforzare il sistema immunitario per prevenire il ripetersi in futuro;
  • trattamento patogeno / sintomatico.

Per alleviare le condizioni del paziente con una diagnosi di pielonefrite acuta, vengono prescritti antispastici (Drotaverina, No-Spa, Spasmalgon). Nel corso del trattamento diretto dell'infiammazione del rene, gli specialisti eseguono una serie di test di laboratorio e prescrivono un trattamento complesso con farmaci di diversi gruppi farmacologici:

  1. Antibiotici: Cefalexina, Cefaclor, Amikacina, Gentamicina. Farmaci antibatterici altamente efficaci, ma allo stesso tempo a bassa tossicità per il trattamento delle forme acute di pielonefrite. A seconda della forma di rilascio, vengono applicati per via orale e per via endovenosa.
  2. Farmaci antiinfiammatori non steroidei (FANS): Nimesulide, Voltaren, Movalis. La pielonefrite acuta è spesso accompagnata da febbre. Le compresse NIP sono prescritte per ridurre la temperatura corporea e bloccare i processi infiammatori nei reni durante il trattamento di questa malattia.
  3. Probiotici: Ecoflor, Trilakt, Bifidum BAG. Questi farmaci sono prescritti per ripristinare la microflora intestinale interessata dal trattamento della pielonefrite acuta con antibiotici. I probiotici contengono microrganismi benefici che riducono il livello di intossicazione e rimuovono le tossine.
  4. Anticoagulabile: "Dipiridamolm", "Eparina", "Troxevasin". I farmaci in questa categoria normalizzano il flusso di sangue nei reni, il che aumenta significativamente l'efficacia del trattamento.

Il trattamento della pielonefrite cronica richiede un lungo approccio metodico. Dopo l'esame, i medici prescrivono un trattamento a lungo termine con farmaci dei seguenti gruppi farmacologici:

  1. Penicilline: Carbenicillina, Azocillina, Amoxicillina. Sono prescritti per il trattamento di forme croniche di pielonefrite (malattia renale) con un livello minimo di non tossicità.
  2. Fluoroquinoli: "Ofloxacina", "Ciprofloxacina", "Levoflonsacina". Nominato sotto forma di iniezioni. Il potente effetto antibatterico di questi farmaci aumenta significativamente l'efficacia della lotta contro la pielonefrite (malattia renale).
  3. Cefalosporine 2, 3 generazioni: cefaclor, cefalossina. Farmaci a bassa tossicità per combattere i processi infiammatori. Gli ingredienti attivi di queste cefalosporine distruggono le pareti cellulari dei batteri che causano la pielonefrite (malattia renale) e li uccidono, ripristinando il normale funzionamento del sistema canalicolare.
  4. Nitrofurani: "Furagin", "Furazolidone", "Furadonin". Efficace contro la pielonefrite cronica, tuttavia, a causa dell'alto grado di tossicità, sono prescritti nei casi più estremi di malattia renale.
  5. Oxyquinolines: "Nitroxoline", "5-Nok". I preparati di questa categoria sono ben tollerati dall'organismo, ma la loro efficacia nel trattamento della forma cronica di pielonefrite (malattia renale) si è deteriorata notevolmente a causa della diminuzione della sensibilità dei microrganismi dei batteri.

Intervento chirurgico

Il trattamento chirurgico della pielonefrite è prescritto nei casi più estremi, quando i processi infiammatori che interessano i tessuti interni dei reni non rispondono agli antibiotici e ai preparati NIP. L'intervento chirurgico viene effettuato con l'obiettivo di prevenire la nefrosclerosi e la pironefrosi. Le fasi di pielonefrite avviate portano a un restringimento unilaterale del rene.

Per prevenire un'ulteriore infiammazione degli organi urinari, viene prescritta una nefrectomia - un'operazione di rimozione dei reni (in anestesia generale, il paziente viene aperto nello spazio retroperitoneale e l'organo interessato viene interrotto). In rari casi, quando si osserva la distruzione di una delle metà di un doppio rene, i chirurghi ricorrono alla resezione. Questa operazione comporta la rimozione di una porzione del tessuto renale interessato da processi infiammatori purulenti.

Rimedi popolari per il trattamento domiciliare

I metodi tradizionali di trattare la pielonefrite (malattia renale) implicano l'uso di droghe in un ospedale, ma in realtà non c'è modo di fare a meno dei medici. Gli intenditori delle ricette casalinghe affermano: nelle prime fasi, un trattamento efficace della pielonefrite con i rimedi popolari a casa è del tutto possibile. Scrivi alcune ricette della nonna per essere pronto se c'è una minaccia di infiammazione dei reni:

  1. Propoli con burro Sciogliere 60-70 grammi di burro, aggiungere 15 grammi di propoli e mescolare. Utilizzare la sospensione risultante 5-7 grammi ad intervalli di 7-8 ore.
  2. Gelatina di farina d'avena. Ottimo rimedio per il trattamento delle forme acute e croniche di pielonefrite (malattia renale). Cuocere 170 grammi di avena in un litro di latte. È necessario far bollire a lungo, fino a quando metà del liquido evapora. Raffreddare la gelatina risultante e berla a intervalli di 5-6 ore. Dopo 2-3 settimane, la malattia renale diminuirà.
  3. Condimento al sale Versare 230 grammi di sale su un asciugamano spesso grande e immergerlo in acqua. Prima di andare a letto, legare intorno alla vita e andare a letto. Eseguendo questa procedura ogni notte, è possibile alleviare esacerbazione della pielonefrite (malattia renale) in meno di due settimane.

Medicina di erbe

Per migliorare l'efficacia del trattamento farmacologico dell'infiammazione dei reni aiuterà i tè alle erbe naturali. I componenti naturali aiutano a normalizzare l'equilibrio delle sostanze ea purificare il corpo dalle tossine. La medicina ufficiale riconosce la maggior parte dei trattamenti a base di erbe esistenti. I brodi folcloristici forniscono una serie di effetti benefici:

  • uroseptic;
  • un diuretico;
  • disintossicazione;
  • tonico.

Di seguito sono descritte alcune ricette fitoterapiche che hanno ripetutamente dimostrato la loro efficacia nel trattamento della pielonefrite infettiva acuta (malattia renale):

  1. Meadowsweet, Yarrow e Budra. In un grande contenitore di metallo, mescolare queste erbe in un rapporto uguale, aggiungere una piccola quantità di agrimonia, immortelle, sedano e althea. Riempire con un litro di acqua bollente e lasciare fermentare per 1,5-2 ore. Per un trattamento efficace della forma acuta di pielonefrite (malattia renale), bere un decotto ad intervalli di 12 ore, 30-40 ml.
  2. Cipro, camomilla, betulla. Incredibilmente efficace per il trattamento della pielonefrite cronica (malattia renale). Mescolare gli ingredienti in quantità uguali e versare tre tazze di acqua bollente. Lo schema di applicazione è estremamente semplice: bere 50-60 ml di brodo ogni 8 ore e dopo 2-3 settimane di malattia renale recedere per sempre.

Caratteristiche del trattamento della malattia

Il compito principale del medico che prescrive farmaci per il trattamento della pielonefrite acuta / cronica è valutare correttamente la situazione e tener conto di tutte le sfumature. La maggior parte delle persone che vanno negli ospedali con infiammazione del rene, il trattamento è prescritto secondo lo schema standard, tuttavia, ci sono alcune categorie di persone per le quali vengono scelte le misure terapeutiche sulla base di fattori aggiuntivi.

Nei bambini

Il corpo di un bambino, per definizione, normalmente non può assorbire potenti farmaci, quindi i medici in particolare scelgono attentamente quali antibiotici trattare un bambino per non danneggiare gli organi del tratto gastrointestinale. All'età di 12 anni si sconsiglia di farsi coinvolgere in rimedi popolari, è meglio contattare immediatamente gli esperti. Decotti e tinture domestiche non sono controindicati, ma se non aiutano a curare la pielonefrite (malattia renale) entro 2-3 giorni, non è possibile rinviare la richiesta di assistenza medica.

Nelle donne in gravidanza

Potenti farmaci antibatterici per il trattamento della pielonefrite acuta durante la gravidanza sono usati solo dopo un esame completo e solo come prescritto dal medico curante. Qualsiasi iniziativa in tali situazioni dovrebbe essere esclusa. Il corpo esausto di una donna incinta potrebbe non rispondere adeguatamente ai farmaci, quindi ha sempre bisogno di essere sotto la supervisione di specialisti.

La pielonefrite cronica può essere completamente curata

Il trattamento della pielonefrite cronica ha lo scopo di bloccare i processi infiammatori e normalizzare il lavoro del rene. Con un esito positivo, tutti i sintomi scompaiono, lo stato di salute umana ritorna normale, ma la malattia stessa rimane. Sotto l'influenza di fattori esterni / interni negativi, che si tratti di una diminuzione dell'immunità, dell'ipotermia, dello stress o qualcos'altro, la malattia si manifesterà di nuovo e quindi sarà necessario un nuovo trattamento.

Video sui sintomi e sul trattamento della pielonefrite acuta

Il video qui sotto contiene raccomandazioni di esperti su come comportarsi quando si sospetta un'infiammazione del rene. Dopo aver visto questo video, riceverai molte informazioni preziose sull'identificazione e il trattamento della pielonefrite acuta. Prendi le informazioni ricevute in servizio in modo che una pericolosa malattia infettiva non ti porti nel letto d'ospedale!

Recensioni dei risultati del trattamento

Igor, 34 anni: ho imparato cos'è la pielonefrite, dopo che i medici l'hanno diagnosticata. Hanno detto che l'infiammazione dei reni è iniziata a causa di ipotermia. La settimana è stata trattata con antibiotici, che sono stati prescritti in ospedale. La condizione non è migliorata. La suocera consigliò il decotto di camomilla e betulla. Mia moglie ha preparato tutto, come hanno detto, ho iniziato a bere. Tre giorni dopo sono andato al sondaggio e ho scoperto che la situazione era migliorata notevolmente.

Valentina, 49 anni: i medici hanno diagnosticato una forma acuta di pielonefrite a suo nipote. Hanno assegnato un sacco di loro farmaci, ma ho deciso di non fare in fretta con loro. Iniziato a fare condimenti con sale e dare al piccolo Maksik una bevanda con avena d'avena. Mettilo in una dieta sana, in modo che il corpo combatta meglio. Dopo 4 giorni, il medico del distretto ha detto che la pielonefrite si è quasi ritirata. E non servono preparazioni farmaceutiche!

Olga, 34 anni: il mese scorso ha curato la cistite con grande difficoltà. Due settimane fa, all'esame, hanno detto, dicono, che hai una pielonefrite acuta (malattia renale). Ero arrabbiato, ma ho deciso di essere più intelligente questa volta. Ho preso tre fine settimana al lavoro, ho preparato una pappa dalla propoli, preparato un decotto di achillea. Il trattamento attivo e alla fine della settimana è stato assolutamente salutare!

Le informazioni presentate nell'articolo sono solo a scopo informativo. I materiali dell'articolo non richiedono auto-trattamento. Solo un medico qualificato può diagnosticare e consigliare il trattamento in base alle caratteristiche individuali di un particolare paziente.

Trattamento dei rimedi popolari pielonefrite renale

L'infiammazione dei reni si sviluppa per vari motivi, ma se l'infezione è la base della malattia, allora questo disturbo è chiamato pielonefrite. I principali metodi diagnostici e i rimedi medici per sbarazzarsi della malattia sono stati smantellati nel precedente articolo, e oggi considereremo il trattamento dell'infiammazione dei reni usando metodi tradizionali.

Come dimostrato dalle statistiche cliniche, un numero crescente di persone si rivolgono per aiutare i guaritori che raccomandano le erbe che sono sicure per la salute.

Sebbene la sicurezza sia un concetto relativo, è necessario utilizzare correttamente il know-how delle piante, ma, a differenza della medicina ufficiale, raramente gli estratti di erbe producono effetti collaterali.

I sintomi della malattia

In particolare, le cellule protettive, i linfociti ei leucociti perdono la loro normale attività, perché le condizioni di comfort per loro sono 37 ° C. Inoltre, vi è una minaccia di distruzione di composti proteici, con conseguenze gravi che non possono essere evitate.

Ma i medici non limitano i sintomi di una sola temperatura. La pielonefrite acuta e cronica accompagna la sindrome del dolore, sebbene l'intensità di questo sintomo sia diversa. Inoltre, i pazienti hanno problemi urinari, che causano una bassa escrezione di liquidi e la comparsa di edema sul viso e sulle estremità.

La malattia colpisce il sistema digestivo sotto forma di nausea, vomito e feci alterate. E non c'è da meravigliarsi! Dopo tutto, il corpo getta tutte le forze per ripristinare lo stato normale e liberarsi dall'infezione nei reni, che porta a guasti in altre parti del corpo.

Erbe medicinali

Il processo infiammatorio nei reni provoca diversi ceppi di microrganismi, in connessione con i quali i medici prescrivono antibiotici per la forma acuta della malattia.

Questo approccio è dovuto alla necessità di dare un colpo decisivo ai microbi, tuttavia nei prossimi mesi è necessaria una terapia riabilitativa per ciascun paziente.

Si tratta di decotti naturali e le tinture aiutano a sbarazzarsi della malattia fino in fondo, perché nessuno può sopportare antibiotici regolari, quindi un'ottima alternativa può essere il trattamento della pielonefrite renale con rimedi popolari ed erbe. Inoltre, alcune piante sono prescritte per il rilevamento della pielonefrite in una fase precoce.

Ricette semplici della medicina tradizionale

Vi diamo alcuni rimedi e ricette popolari che contribuiranno in modo significativo a migliorare la condizione nel trattamento della pielonefrite renale. I rimedi stimati sono naturali, accessibili e non causano dipendenza, come le droghe mediche.

cowberry

Tuttavia, le persone con bassa pressione sanguigna (meno di 100 a 70) dovrebbero astenersi da questo farmaco a causa dell'effetto vasodilatatore del farmaco.

  1. Foglie secche e schiacciate di mirtillo rosso.
  2. 1 cucchiaio. materie prime versare 1 cucchiaio. acqua bollente
  3. Insistere per due ore e filtrare.
  4. Bere prima di mangiare 2 cucchiai.
  5. Il corso del trattamento è di 3 settimane.
  6. Dopo un'interruzione di 1 settimana, la terapia riprende.

Inoltre, bacche utili e mirtilli rossi, che possono essere consumati sia crudi che cuocere da loro composta o kissel. L'aggiunta di miele rende la medicina non solo utile, ma anche molto gustosa.

Ribes nero e ortica

Le foglie essiccate di ribes e ortica sono perfette per un uso regolare al posto del tè nero.

Le erbe medicinali per l'infiammazione dei reni possono essere utilizzate tutto l'anno, ma è meglio raccoglierle in autunno, perché in questo momento le piante stanno guadagnando forza e producono il massimo effetto curativo.

  1. Nel bollitore mettere 2 rametti di ribes e 5 rametti di ortica.
  2. Versare 1 litro di acqua.
  3. Far bollire per 15 minuti.
  4. Bevi tre volte al giorno invece del tè.
  5. Dopo 2-3 settimane è necessario fare una pausa per 7 giorni.

mirtillo rosso

Nella gente, questa erba è anche chiamata orsetto a causa della forma interessante delle foglie. L'uva ursina rimuove perfettamente l'infiammazione e aumenta l'escrezione di urina, che rende possibile l'applicazione della pianta per la pielonefrite (solo durante la gravidanza).

  1. 1 cucchiaino le erbe versano 2 cucchiai. acqua.
  2. Far bollire a fuoco basso finché il volume dell'acqua diminuisce di tre volte.
  3. Il brodo risultante si beve caldo dopo un pasto.
  4. Il farmaco deve essere diviso in tali dosi per durare tre dosi.
  5. Il corso del trattamento è di 1 mese.

Seta di mais

I guaritori usano da molto tempo gli stimmi di mais - i capelli di mais maturo - come diuretici sotto pressione elevata.

Inoltre, la pianta ha un effetto antispasmodico, che elimina il dolore nel processo infiammatorio nei reni e in altre parti del corpo.

  1. Asciugare e macinare la pianta.
  2. Versare 1 cucchiaio di pelo con 1 tazza di acqua bollente.
  3. Cuocere per 20 minuti.
  4. Insistere 40 minuti.
  5. Prendi 2 cucchiai. decotto ogni 3 ore.

millefoglie

La causa della pielonefrite può essere l'infiammazione della vescica (cistite). L'azione della achillea è finalizzata all'eliminazione dell'iperplasia e del legame del sangue, che consente di normalizzare la funzione degli organi del sistema escretore.

Ma va ricordato che questa pianta è anche controindicata in presenza di tromboflebiti in un paziente.

  1. 2 cucchiaini. foglie versate 1 cucchiaio. acqua bollente
  2. Insistere 1 ora.
  3. Filtrare e bere un po 'per tutto il giorno.

fiordaliso

Amato da molti fiori selvatici non solo soddisfa l'occhio, ma è usato per alleviare il gonfiore e l'infiammazione nei reni. Inoltre, il fiordaliso ha un effetto antimicrobico, che è molto importante nel trattamento della pielonefrite.

Tuttavia, la pianta è vietata l'uso per le donne durante la gravidanza e con un disturbo come il sanguinamento uterino.

  1. 1 cucchiaio da dessert di petali di fiordaliso secco è posto in un thermos.
  2. Versare 1 cucchiaio. acqua bollente
  3. Insistere per 1 ora, quindi filtrare attraverso una garza.
  4. Consuma 50 g per mezz'ora prima dei pasti.

Quali bacche, verdure e frutta aiuteranno con la pielonefrite?

Poche persone si rendono conto che l'uso quotidiano del cibo con una preparazione speciale aiuterà a pulire i reni e rimuovere l'infiammazione da loro. Ma con la pielonefrite, i metodi tradizionali di trattamento di questo tipo sono i più semplici, sicuri ed economici.

Oltre alle bacche sopra menzionate di mirtillo rosso e mirtillo rosso, i medici raccomandano l'uso delle seguenti piante:

I benefici del succo di carota

Se l'effetto diuretico dell'anguria è noto a quasi tutti, le infusioni da altri frutti vengono utilizzate molto raramente. E invano! Ad esempio, le carote grattugiate e versate con acqua bollente rilasciano il succo di guarigione per la notte, che fa fronte al disturbo della funzione renale. È necessario bere una bevanda simile tre volte al giorno in un bicchiere, ma assicurarsi di scaldarlo leggermente.

Succo di patate curativo

Inoltre, lavare i reni e aiutare il succo di patate, per la raccolta di cui i tuberi sono macinati su una grattugia fine. Si consiglia di bere liquido all'inizio del trattamento e prendere 1 cucchiaio e aumentare gradualmente il dosaggio a mezzo bicchiere. Il succo di patate non solo guarisce con la pielonefrite, ma contribuisce anche alla guarigione delle ulcere gastriche e duodenali, riducendo la pressione ed eliminando la stitichezza.

Polpa di zucca e succo

Come una zucca diuretica si è dimostrata efficace. A qualcuno potrebbe non piacere il sapore della frutta cruda, ma è necessario mangiare la carne senza trattamento termico, 500 g al giorno. Adatto come medicinale e succo di zucca appena spremuto, il dosaggio giornaliero di cui è una mezza tazza.

Bagni curativi

Le sostanze utili sono assorbite dal corpo, sia attraverso il tratto gastrointestinale, sia attraverso la pelle. A questo proposito, i medici spesso prescrivono bagni terapeutici per la pielonefrite, che in combinazione con la terapia orale porterà ad una pronta guarigione.

Eseguire questa procedura dovrebbe essere ogni giorno, seguendo le regole generali:

  • temperatura dell'acqua - 40-45 ° С;
  • Durata: 15-20 minuti;
  • 350 g di erbe sono usati per un bagno completo;
  • Il corso del trattamento è 8-9 procedure.

Per alcune ragioni, a volte è controindicato che alcuni pazienti facciano un bagno completo, ad esempio a causa di malattie cardiovascolari. Tuttavia, non dovresti preoccuparti prima del tempo, perché puoi solo immergere i piedi nell'acqua, e avrai bisogno di solo 150 g di erbe per fare un decotto.

equiseto

Questa pianta è comune nella corsia centrale e molti giardinieri stanno lottando con essa, come un'erbaccia, senza nemmeno conoscere le proprietà curative del gambo e delle foglie dell'equiseto.

Preparare l'estratto come segue:

  1. Versare le materie prime in una casseruola da 5 litri.
  2. Versare in alto con acqua bollente e coprire con un coperchio.
  3. Insistere 2-3 ore.
  4. Insieme all'erba (senza affaticare) viene aggiunto al bagno.

Avena da bagno

I grani e gli steli di avena sono noti per i loro effetti diuretici e anti-infiammatori. Sebbene la pianta e in un'unica forma producano l'effetto desiderato, l'uso combinato di rametti di polvere di pino e di fieno aumenta in modo significativo il potere curativo del brodo.

  1. Le materie prime in proporzioni uguali si addormentano in un vaso da 10 litri.
  2. Versare acqua calda e far bollire per mezz'ora.
  3. Insistere 1-1,5 ore.
  4. Il decotto è pronto per l'uso.

Bagno alle erbe

Le tariffe complesse richiedono un approccio responsabile, perché i componenti devono essere aggiunti nella proporzione corretta per ottenere il risultato desiderato. Inoltre, a volte è necessario raccogliere erbe in diversi periodi dell'anno, anche se in questo caso una farmacia viene in soccorso, dove spesso vengono vendute parti di piante raccolte da artigiani.

Con la pielonefrite, la seguente ricetta basata su foglie di betulla, erba poligonale e erbe salvia è adatta:

  1. Schiacciare e mescolare le materie prime in un rapporto di 1: 1: 1.
  2. 200 grammi di raccolta versare 5 litri di acqua.
  3. Dopo aver fatto bollire, togliere dal fuoco e insistere per 2-3 ore.
  4. Filtrare e versare il liquido risultante nel bagno.

Misure preventive

Per non usare il trattamento a base di erbe e medicinali per la pielonefrite, è sufficiente evitare la malattia.

Con l'arrivo dell'autunno e dell'inverno, non dovresti indugiare con vestiti caldi, e se c'è un leggero dolore nella regione lombare, dovrai avvolgere la schiena in una calda sciarpa di lana.

Naturalmente, nessuno è immune dall'infezione da microbi patogeni, ma una forte immunità può far fronte a quasi tutte le infezioni, quindi è necessario rafforzare il corpo in ogni modo.

E tali dipendenze come l'abuso di alcol indeboliscono solo una persona e aumentano il rischio di sviluppare pielonefrite e altre malattie.

Si raccomanda di eseguire un complesso di qigong di ginnastica per i reni.

Ogni persona è un fabbro della propria felicità e salute!

Trattamento della pielonefrite con metodi tradizionali, modi per prevenire la malattia

I reni svolgono diverse funzioni importanti, la principale delle quali è quella di pulire il sangue dei prodotti metabolici che sono diventati inutili.

Questo viene fatto dai nefroni - microscopici "filtri" che costituiscono parte del tessuto epatico.

Passando attraverso di loro, il sangue si sbarazza di acido ippico e urico, urea, creatina e altre sostanze non necessarie per il corpo, che nella composizione delle urine vengono rimossi dal corpo.

cause di

La pielonefrite è un processo infiammatorio dell'area della coppa del bacino e del parenchima renale, che è principalmente di natura infettiva.

L'agente causale della malattia più spesso diventa Escherichia coli, ma può anche essere altri agenti patogeni - enterococchi, stafilococco, Pseudomonas aeruginosa, proteo, ecc.

Ci sono due modi principali di penetrazione dei patogeni nel rene:

  1. Urina (ascendente) percorso. I batteri dall'intestino e dal tratto urinario penetrano nella regione del bacino e poi nel parenchima del rene attraverso l'uretra, la vescica e gli ureteri.
  2. Via ematogena e / o linfatica (discendente) in cui i patogeni raggiungono il rene attraverso il flusso sanguigno e il letto linfatico.

A volte l'infezione si sviluppa a causa della violazione del deflusso di urina a causa dell'ostruzione degli ureteri o del blocco dei loro calcoli (con urolitiasi).

Per innescare il meccanismo della malattia può:

  • nelle donne, gravidanza, parto, cistite, l'inizio dell'attività sessuale;
  • negli uomini - adenoma prostatico, prostatite, uretrite.

I fattori che contribuiscono allo sviluppo della pielonefrite comprendono bassa immunità, ipovitaminosi, alcune malattie (tubercolosi, diabete, ecc.), Condizioni di vita sfavorevoli sotto forma di stress e affaticamento.

Quando la via ematogena dello sviluppo, i patogeni sotto forma di emboli infettivi penetrano nella corteccia del rene e rimangono bloccati nei glomeruli di nefroni e piccoli vasi, formando più piccole ulcere localizzate nello spessore e sulla superficie dello strato corticale.

All'apertura del rene, possono essere visti traslucidi attraverso la capsula fibrosa. I piccoli focolai di infiammazione tendono a fondersi l'uno con l'altro, formando ascessi e carbonchi.

Nel caso della via urinaria di infezione, l'infiammazione copre prima la regione del bacino e poi si diffonde al tessuto renale interstiziale.

Il processo infiammatorio può avere una forma sierosa o purulenta. Con un trattamento tempestivo e adeguato, lo stadio di essudazione sierosa è reversibile, l'infiammazione viene assorbita e il tessuto renale viene completamente ripristinato.

Quando il processo infiammatorio passa in forma purulenta, anche con un trattamento adeguato, non si verifica un vero recupero del tessuto renale. I focolai purulenti sono sostituiti da tessuto connettivo con la formazione di contrazioni cicatriziali, che porta al restringimento del rene. Di conseguenza, il suo peso e la sua funzionalità sono significativamente ridotti.

Quadro clinico

Ci sono due fasi principali della pielonefrite: cronica e acuta. Quest'ultimo si manifesta come dolore lombare sul lato del rene interessato. In assenza di ostruzione del canale urinario, il dolore è doloroso, noioso.

Quando si restringono gli ureteri o li si blocca con una pietra, il dolore diventa acuto, parossistico, a volte insopportabile.

I sintomi comuni della pielonefrite corrispondono alla sindrome da intossicazione:

  • mancanza di appetito, nausea, vomito possibile;
  • temperatura 38-40 ° C;
  • debolezza.

I disordini disurici (urinari) non sono peculiari della pielonefrite, ma sono possibili se l'uretrite o la cistite sono diventate la causa della malattia.

Misure diagnostiche

Il rinvio a test per sospetta pielonefrite è dato da un nefrologo o urologo. I test diagnostici comprendono la diagnostica di laboratorio e hardware.

Test di laboratorio

Esame del sangue generale e biochimico: per leucocitosi, aumento della VES e delle transaminasi, anemia (con infiammazione pronunciata), ipergammaglobulinemia, aumento di urea e creatinina (con insufficienza renale acuta e CRF).

Analisi generale e batteriologica delle urine: per leucocituria, eritrocituria. L'urina di batteri stabilisce il tipo di microrganismo che ha causato l'infezione, la sua risposta agli antibiotici.

Riconoscimento hardware

Stati Uniti. In alcuni stadi della malattia, viene registrato un aumento del rene interessato, la presenza, la forma e la dimensione degli ascessi (manifestati da siti ipoecogeni).

Radiografia. L'urografia escretoria e di revisione determina un aumento del rene interessato, la presenza di calcoli, il rigonfiamento della superficie con ascessi e infiltrati.

Metodi di terapia

Il trattamento della pielonefrite dipende dalla forma, dallo stadio e dalla durata della malattia, dal grado e dal tipo di danno ai tessuti renali.

Il compito principale è quello di sopprimere il processo di infezione senza cicatrici e riducendo la funzionalità dell'organo. Ma questo è possibile solo con un accesso tempestivo a un medico nella forma acuta della malattia e una terapia adeguata.

Il trattamento tempestivo al medico ai primi segni della malattia consente il trattamento ambulatoriale.

I pazienti sono mostrati riposo a letto, calore, una dieta speciale senza cibi irritanti e piccanti. I farmaci antinfiammatori non steroidei (diclofenac, metamizol, ecc.) E il paracetamolo (soprattutto per i bambini) sono prescritti per alleviare il dolore e la temperatura.

Fase acuta

Il metodo di base per il trattamento della pielonefrite è la terapia antibiotica. L'esito della malattia dipende in gran parte dalla scelta corretta degli antibiotici, che a sua volta è determinata dal tipo di agente infettivo.

La durata della costituzione del tipo di microrganismi bakposevom è di circa 5 giorni. Per non perdere tempo in attesa dei risultati della semina, vengono prescritti antibiotici che agiscono contro i batteri che più spesso causano la pielonefrite. Questi sono di solito fluorochinoloni.

Quando viene rilevata un'infezione fungina, vengono prescritti agenti antifungini monitorando la rimozione di agenti fungini dal rene.

La durata abituale del trattamento per la pielonefrite acuta è di 1-2 settimane. Se i patogeni sono sensibili agli antibiotici utilizzati, la sterilità delle urine, una diminuzione della temperatura e un miglioramento del benessere si verificano entro 2-3 giorni. La VES ritorna normale dopo 2-3 settimane, la leucocitaria scompare dopo una settimana.

Se nei primi giorni di trattamento non vi è alcun effetto positivo, è possibile condurre una diagnostica aggiuntiva utilizzando la TC addominale per escludere l'idronefrosi.

La mancanza di effetto del trattamento può essere osservata con la selezione sbagliata di antibiotici o (più spesso) resistenza agli antibiotici dei batteri. A questo proposito, non è raccomandato l'uso di ampicillina senza inibitori della beta-lattamasi, nitrofurani, cefalosporine di prima generazione, co-trimoxazolo biseptolo.

A ristagno di urina, il cateterismo dell'uretere viene eseguito con l'obiettivo di normalizzare il suo deflusso.

Per la ginnastica funzionale-passiva dei reni, viene prescritta la furosemide.

Secondo indicazioni, possono essere prescritti anticoagulanti (eparina), antispastici, disaggregati (ticlopidina, pentossifillina). Assunzione di antiossidanti patogeneticamente giustificata - vitamina C, E (tocoferolo), A (retinolo), selenio, β-carotene, ubichinone.

Dopo la terapia antibiotica per 2-4 settimane, è utile assumere le infusioni di erbe urottiche.

Condizione cronica

Come per la forma acuta, il principale tipo di trattamento per la pielonefrite cronica è la terapia antibiotica. Ma la sua durata è più lunga - 1,5-2 mesi. Quando la malattia passa in remissione, il trattamento viene eseguito in cicli intermittenti. Gli intervalli di ricezione sono determinati dal medico in base alla situazione specifica.

La medicina di scelta è cefalosparine, la migliore delle quali è ceforal.

Le compresse idrosolubili, assunte una volta al giorno, hanno una bassa tossicità per la donna incinta e il feto, così come per i bambini di qualsiasi età.

Modi tradizionali

L'intera gamma di misure terapeutiche per la pielonefrite comprende:

  • terapia antibatterica e antinfiammatoria;
  • infusione allo scopo di disintossicazione;
  • assunzione di anticoagulanti e agenti antipiastrinici;
  • fisioterapia;
  • intervento chirurgico

fisioterapia

La fitoterapia (UHF, SMV-terapia, elettroforesi) è considerata un mezzo aggiuntivo e non può essere l'unica. Utilizzato nella pielonefrite cronica durante la remissione 2 volte l'anno in primavera e in autunno. La durata del trattamento è di 1 mese.

Intervento chirurgico

L'operazione è indicata nel caso di un decorso complicato della malattia: violazione del deflusso delle urine, che non può essere rimosso mediante cateterizzazione, presenza di ascessi, ecc. La forma dell'intervento chirurgico è determinata dallo stato del rene. Potrebbe essere:

  • escissione di focolai purulenti;
  • installazione di nefrostomia percutanea (CPNS) per la rimozione di urina dalla pelvi;
  • ripristino della pervietà degli ureteri durante la loro ostruzione;
  • nei casi più gravi - nefrectomia.

Se la terapia antibiotica non ha effetto, il ritardo con la chirurgia è pericoloso. Durante l'intervento chirurgico, il rene viene esposto, la capsula fibrosa viene rimossa da esso. Piccoli ascessi possono essere aperti durante la decapsulazione del rene da soli, altri aperti con un bisturi.

Quando l'urina ristagna, i tubi di drenaggio vengono introdotti nella pelvi attraverso la parete o il parenchima renale. Se la cellulosa perrenale ha bisogno di drenaggio, è coperta con tamponi di garza, a cui viene fornito il drenaggio di gomma.

Metodi popolari

Quando pielonefrite, decotti e infusi di erbe diuretiche e anti-infiammatorie aiutano bene: succo di mirtillo, decotti di camomilla, piantaggine, foglie di fragola, uva ursina, avena, ortica.

  1. Dalle erbe essiccate che vengono vendute in farmacia, puoi preparare un'infusione curativa. Prendiamo foglie di uva ursina, boccioli di betulla, radice di liquirizia, tè ai reni, semi di lino e terreni paludosi. 3 cucchiaini di miscela di erbe devono essere riempiti con ½ l di acqua fredda, messi su un fuoco piccolo e portare ad ebollizione (quindi far bollire per 5 minuti). Il brodo risultante viene filtrato e bevuto raffreddato 30 minuti prima di mangiare. L'infusione viene utilizzata 3 volte al giorno, un bicchiere per 60 giorni. I 90 giorni successivi utilizzare meno brodo saturo (2 cucchiaini di erba versare ½ l di liquido).
  2. 10 g di foglie secche di verbena, 10 g di erba tricolore violetta, 10 g di noce, 30 g di rosa selvatica e 20 g di radice di bardana vengono mescolati in un contenitore separato. 2-3 cucchiai di raccolta di erbe versano ½ litro di acqua bollente e lasciano in infusione per 120 minuti. Infusione filtro e bere mezzo bicchiere, aggiungendo un po 'di miele, circa 5 volte al giorno.

È impossibile curare la malattia con metodi popolari, ma se combinato con il corso principale del trattamento, può avere proprietà favorevoli.

complicazioni

Questa malattia è pericolosa per le sue complicanze, portando in alcuni casi a completare la disfunzione renale e la necessità di nefrectomia. Tra i più pericolosi:

  • insufficienza renale in forma acuta o cronica (CRF, ARF);
  • urosepsis endogeno;
  • paranfrite (infiammazione del tessuto renale);
  • papillite necrotizzante;
  • pionefrosi.

È possibile curare la malattia per sempre?

La prognosi della pielonefrite è incerta, a seconda della durata, della forma e dello stadio della malattia. Il pieno recupero è possibile con il trattamento tempestivo di una condizione acuta e impedendo la sua transizione verso la forma purulenta o cronica.

Prevenzione delle malattie

La prevenzione della pielonefrite è il trattamento tempestivo delle malattie degli organi urinari e delle malattie infettive, indipendentemente dalla loro posizione, per prevenire le condizioni che impediscono il normale flusso delle urine. Ci sono diversi consigli:

  • mantenere la diuresi giornaliera almeno 2 litri per gli adulti, 1 l - per i bambini di età inferiore a 8 anni, 1,5 l - fino a 16 anni;
  • non ritardare la naturale necessità di svuotare la vescica;
  • è necessario osservare una corretta igiene degli organi urinogenitali, evitare l'ipotermia;
  • per le persone con malattie del sistema genito-urinario, si raccomanda di monitorare l'urodinamica, regolarmente sottoposti a test di laboratorio standard: cistometria, uroflussimetria, ecc.
  • trattamento tempestivo adeguato di eventuali infezioni (denti cariati, tonsillite cronica, ecc.).

dieta

La dieta per patologie nefrologiche prevede il rifiuto di cibi grassi, piccanti, salati, pane appena sfornato e muffin, prodotti contenenti allergeni.

I prodotti a base di cereali sono desiderabili per la freschezza di 2-3 giorni. L'assunzione di sale dovrebbe essere limitata a 5 g al giorno.

conclusione

La pielonefrite diventa spesso il precursore di tali formidabili malattie come insufficienza renale, pironefrosi, urosepsis, che, nel migliore dei casi, si concludono con la rimozione del rene, nel peggiore dei casi, la morte.

Un'attenta attenzione allo stato del tuo sistema urogenitale, seguendo tutte le raccomandazioni del medico ti aiuterà a mantenere sani i reni.

Altri Articoli Su Rene