Principale Pielonefrite

Rimedi popolari nel trattamento del cancro del rene

Lascia un commento 4,796

Il cancro del rene è un tumore grave che richiede un trattamento medico immediato quando viene rilevato. Il trattamento del cancro del rene con rimedi popolari è una misura concomitante che aiuta ad alleviare i sintomi dolorosi e migliorare l'effetto terapeutico dei farmaci. Quali ricette di trattamento popolare sono utilizzate per mantenere e ripristinare la funzionalità renale? Sono veramente efficaci?

Erbe con proprietà antitumorali

Molte piante medicinali contengono principi attivi che inibiscono la crescita dei noduli tumorali primari e secondari. Alcuni metodi popolari efficaci contro il cancro sono ufficialmente riconosciuti dalla medicina tradizionale. Ricette I guaritori tradizionali dovrebbero essere usati con estrema cautela, poiché alcune erbe contengono sostanze tossiche e hanno controindicazioni. Prima di eseguire il trattamento con rimedi popolari, si consiglia di consultare il proprio medico.

Aconito Jungar

Dzungar fighter (aconite) è una pianta velenosa utilizzata per prevenire la crescita di un tumore maligno secondario nel cancro del rene. La pianta ha queste proprietà benefiche per la malattia renale:

  • antibatterico;
  • anti-infiammatori;
  • blocca la crescita di un tumore.

In caso di cancro del rene (prima e dopo l'intervento chirurgico), viene utilizzata la tintura alcolica della pianta. Ricetta di cucina:

  • Prendi 2 cucchiai. l. radici delle piante essiccate.
  • Versare 200 ml di alcool o vodka.
  • Insistere significa per almeno 20 giorni.
  • Prendi la tintura iniziando con una goccia e aumentando gradualmente il dosaggio a 10 gocce.
Torna al sommario

cicuta

La pianta dell'ombrello ha un secondo nome - omega. Sono curati da molti, anche dalle malattie più gravi, incluso il cancro. Per la preparazione di farmaci antitumorali dalla cicuta preparare la tintura, che agisce sui reni più morbida rispetto ai mezzi preparati dall'aconite. Per preparare correttamente la tintura segui questa procedura:

  • Prendi una parte dei semi e le infiorescenze della pianta.
  • Una parte di vodka o alcol.
  • Mescolare gli ingredienti vegetali, versare la vodka.
  • Insistere per 2 settimane in un luogo buio e fresco.
  • Prenda l'infusione da una goccia e aumenti gradualmente la dose a 35-40 gocce.
  • Il corso del trattamento è di 14 giorni.
Torna al sommario

Pietra miliare della radice

La pianta dei punti di riferimento contiene neurotossine che sono velenose per gli esseri umani, tuttavia è efficace nella prevenzione delle metastasi e nel trattamento del cancro del rene. La tintura è preparata e presa rigorosamente secondo la ricetta. Procedura di preparazione:

  • Prendi 1 cucchiaio. l. Pietra miliare della radice tagliuzzata.
  • Versare 1 litro. alcool.
  • Insistere per 3 giorni in frigorifero.
  • Prendi 1 goccia tre volte al giorno, riducendo ogni giorno il dosaggio.
  • Corso terapeutico - 10 giorni.
Torna al sommario

Frizione

I rimedi popolari, fatti sulla base di una pianta medicinale, hanno buone proprietà anticancro. Il bedstraw è velenoso e pertanto ha controindicazioni per la gravidanza e l'allattamento. Un decotto è fatto dalla pianta. Ricetta di cucina:

  • Prendi 1 cucchiaio. l. piante infiorescenze secche.
  • Versare 200 ml di acqua bollente.
  • Lasciare per 1,5 ore e filtrare.
  • Prendi ¼ della tazza tre volte al giorno.
Torna al sommario

Usa celidonia

Le proprietà utili di celidonia sono familiari a molte persone. È una pianta che non solo può curare le malattie della pelle, ma ha anche un effetto distruttivo su un tumore maligno in un organo umano vitale, il rene. Per il trattamento con un decotto di celidonia. Preparalo semplicemente:

  • Prendi 20 grammi di steli di piante secche o fresche.
  • Versare 0,7 litri. temperatura dell'acqua calda di 60 gradi.
  • Insistere 40 minuti.
  • Prendi la medicina di cui hai bisogno in ¼ di tazza 3 volte al giorno.
Torna al sommario

Succo di bardana

Il succo di bardana fresco aiuta a curare il cancro del rene. È più facile prepararlo immediatamente fino a quando il campo è disseminato di una pianta. Ricetta per il succo di bardana per il futuro:

  • Prendi le foglie della pianta e tagliala.
  • Spremere il succo con un panno sottile o una garza.
  • Versare nel contenitore di vetro.
  • Aggiungi al succo di alcol risultante al tasso di 1: 1.
  • Conservare in un luogo buio e fresco.
  • Bevi ¼ tazza due volte al giorno.
Torna al sommario

Tasse di erbe

Per rallentare lo sviluppo del processo del cancro aiuterà le erbe, costituite da tali piante medicinali: camomilla, achillea, celidonia, calendula e ortica. Prende 1 cucchiaino. ogni pianta e versata 1 l. acqua bollente Il brodo risultante insistono per 2 ore, filtrano e prendono mezza tazza 2 volte al giorno prima dei pasti. Allo stesso modo dalla raccolta di piante medicinali può essere preparata tintura alcolica dal cancro.

Ricette al miele

Elisir di miele

L'agente curativo ha un effetto positivo sui reni e non consente al tumore di crescere. Il cancro del rene viene trattato con medicine a base di miele e foglie di ortica. Ricetta di cucina:

  • Prendi 300 grammi di miele e foglie di ortica schiacciate.
  • Mescolare bene gli ingredienti
  • Prendi l'elisir di 2 cucchiai. l. ogni giorno per un mese
Torna al sommario

Miele di Calendula

I fiori di calendula in combinazione con il nettare d'api hanno lo stesso effetto terapeutico sui germogli malati. La ricetta per un rimedio:

  • Prendi 1 cucchiaio. l. fiori freschi o secchi, 2 cucchiai. l. miele.
  • I componenti si mescolano.
  • Bevi 1 cucchiaio. l. tre volte al giorno dopo i pasti.
  • La procedura terapeutica durerà 30 giorni.
Torna al sommario

Altre ricette con miele

Il miele stesso è un prodotto curativo e, in combinazione con le piante medicinali, ha un doppio vantaggio per gli organi interni. Gli oncologi moderni raccomandano di prendere il miele con varie spezie: curcuma, cannella, chiodi di garofano, zenzero. Le miscele risultanti inibiscono lo sviluppo di processi patologici nei reni, aumentano l'effetto dei farmaci utilizzati nelle malattie oncologiche.

Propoli: una cura per il cancro

Colla d'api - propoli, efficace per prevenire le metastasi nel rene. È usato sotto forma di tinture e semplicemente mangiato. La tintura di propoli può essere acquistata in qualsiasi farmacia, viene rilasciata senza prescrizione medica. Prendi 15 gocce per 100 ml di acqua 4-5 volte al giorno. Il trattamento con propoli è di almeno 2 mesi. E anche non meno utile è l'uso interno di propoli.

Funghi - il più antico agente antitumorale

Molti tipi di funghi sono considerati benefici nel cancro del rene. Tali specie come Chaga, Reishi, Meytake sono i funghi più curativi. Sono ricchi di fibre, amminoacidi, vitamine, il cui contenuto aumenta le loro proprietà medicinali. I vantaggi dell'uso di determinati tipi di funghi negli alimenti:

  • curare neoplasie maligne nei reni;
  • prevenire il verificarsi di focolai secondari di infezione;
  • ridurre gli effetti collaterali dopo l'irradiazione;
  • le sostanze tossiche derivate dalla crescita di un tumore vengono rimosse dai reni.

Chaga è il fungo più comune tra la popolazione. Può essere acquistato in qualsiasi supermercato, farmacia o ambulanti. Dal fungo preparare bevande, acqua e tinture di alcol. Ad esempio, per la preparazione dell'infusione di acqua è necessario prendere 2 cucchiaini. fungo e versare 300 ml di acqua bollente. L'infusione sarà pronta per l'uso in 2 ore. Lo strumento è usato per trattare adulti e bambini.

Soda di cancro

Il bicarbonato ordinario viene utilizzato dai pazienti oncologici per ripristinare i reni dopo l'irradiazione. Il trattamento del cancro della soda renale sarà efficace in combinazione con una dieta terapeutica e l'assunzione di farmaci di azione direzionale. Gli alcali contenuti nella soda, distruggeranno i funghi patogeni nel corpo. La soluzione di soda viene somministrata per via endovenosa o intramuscolare come prescritto dal medico.

Rimedi dopo chemioterapia e chirurgia

Ci sono molti strumenti di guaritori popolari che aiutano le persone nel periodo postoperatorio e dopo l'esposizione chimica. I prodotti a base di ingredienti naturali stimolano i reni a rigenerarsi, a ridurre i sintomi spiacevoli dopo la chemioterapia, a rafforzare le funzioni degli organi vitali nel corpo umano.

Tintura alla pesca

La tintura della pesca è piacevole al gusto e curativa per gli organi interni. Gli oncologi raccomandano ai pazienti di assumere 1 cucchiaino. tintura di pesca tre volte al giorno. Aiuterà a ripristinare l'organo interessato dall'irradiazione chimica, per stabilire un processo di minzione disturbato. Il corso del trattamento può essere lungo, la tintura della pesca andrà a beneficio non solo dei reni, ma anche del resto degli organi interni.

Bacche di citronella

I frutti della pianta contengono sostanze biologicamente attive che hanno un effetto tonificante e rigenerante su organi interni vitali, in particolare fegato e reni. L'azione delle bacche aiuta a mantenere il corpo anche nella fase del tumore renale grave 4. Dopo la chemioterapia, effettuata sul rene, dovresti assumere la citronella in forma secca o fresca.

Campo di Larkspur

La pianta del genere ranuncoli viene usata dai guaritori popolari per il trattamento dei tumori maligni dei reni e del fegato. Un rimedio curativo che ripristina i reni, è preparato come segue:

  • 20 g di materie prime sono prese in forma fresca o essiccata.
  • 1 litro viene versato acqua calda
  • Mettere a bagnomaria per 30 minuti.
  • Un mezzo per raffreddare e bere ¼ di tazza tre volte al giorno.
Torna al sommario

Trattamento del cancro del rene con rimedi popolari dopo l'intervento chirurgico

La terapia rigenerativa dopo l'intervento chirurgico non è meno importante di quella principale. Ha lo scopo di prevenire la ricrescita dei tumori maligni, aiutando gli organi urinari. Le erbe medicinali di azione diuretica e antitumorale sono largamente usate per scopi medicinali, tra cui: ginseng, echinacea, salvia, astragalo.

Radice di ginseng

Il ginseng alle erbe è una medicina ufficialmente riconosciuta nella medicina tradizionale cinese. La pratica medica dimostra che il ginseng aiuta a ripristinare i reni dopo l'irradiazione, nonché a prevenire il verificarsi di metastasi. L'uso interno regolare della pianta può ridurre significativamente il rischio di oncologia e sopprimere la crescita dei tumori maligni nel rene. Nella pianta, le radici sono considerate utili, che vengono passate attraverso un tritacarne e consumate all'interno. Il giorno in cui devi mangiare non più di 5 g della miscela di guarigione.

Fiori di echinacea

Un efficace stimolante immunitario è la pianta dell'echinacea. La ricezione interna della pianta aiuta a prevenire molte infezioni respiratorie, stati influenzali, rafforzare la difesa del corpo contro fattori esterni negativi. L'echinacea viene utilizzata con successo dopo un intervento chirurgico ai reni per rimuovere un tumore. Aiuta a ripristinare il lavoro di un organo indebolito, per stabilire la minzione, per prevenire la crescita dei nodi tumorali secondari.

Per i reni utilizzare un decotto di echinacea. Ricetta di cucina:

  • Prendi 2 cucchiai. l. piante di fiori, versare 1 l. acqua bollente
  • Insistere per 15 minuti.
  • Prendere 200 ml 2 volte al giorno prima dei pasti.
  • Il corso del trattamento è di 1 mese.
Torna al sommario

Red Root Sage

La salvia cinese è nota per le sue sostanze utili nella sua composizione, che consente di purificare il corpo dalle molecole dannose. Per scopi terapeutici, le persone usano la tintura o il decotto della pianta medicinale. Preparare un decotto è molto semplice, basta prendere 1 cucchiaio. l. schiacciare le materie prime e versare 0,5 litri. acqua bollente Lo strumento è pronto per l'uso entro 15 minuti dalla preparazione. Beva 1/3 di tazza 3 volte al giorno.

Pianta di astragalo

La pianta della famiglia delle leguminose è l'astragalo, unica per le sue proprietà veramente curative. Questa è una pianta famosa in grado di rigenerare rapidamente i reni e distruggere le cellule tumorali. Un decotto è preparato per il trattamento dei reni affetti:

  • Prendi 20 g del componente vegetale e versalo in un contenitore.
  • Versare 200 ml di acqua bollita e portare a ebollizione la miscela.
  • Insistere per 1 ora, filtrare.
  • Prendere un decotto di 100 ml 3 volte al giorno.

Prima di utilizzare qualsiasi rimedio popolare, è necessario leggere attentamente le controindicazioni e gli effetti collaterali del principio attivo. Le azioni indipendenti a scopo terapeutico e profilattico sono coerenti con il medico. Non meno importante condizione per un corretto trattamento è la stretta aderenza alle raccomandazioni mediche.

Trattamento del cancro del rene con metodi tradizionali

Postato da: admin 22/09/2016

La neoplasia maligna del rene, al massimo, cresce dalle cellule epiteliali dei tessuti dei tubuli renali. In questo caso, il tumore è chiamato carcinoma renale. Un po 'meno frequentemente, si verifica la mutazione delle cellule dei tubuli renali o della pelvi. Nel primo caso, stanno parlando di un tumore delle cellule renali, nel secondo, il carcinoma a cellule transizionali.

Il più spesso, il rene intacca il cancro di una natura di cella renale. Secondo le statistiche, questo tipo di tumore è rilevato in quasi 90 casi su cento di tutte le patologie del cancro renale.

classificazione

Allo stato attuale, la classificazione dei tumori del rene secondo le caratteristiche istologiche e la natura del processo di sviluppo è considerata altamente dubbia, dal momento che molti studi hanno dimostrato che la maggior parte di questi tumori non ha caratteristiche assolutamente chiare, al contrario hanno caratteristiche di vario tipo.

In considerazione di quanto sopra, le principali cliniche oncologiche assumono caratteristiche morfologiche, molecolari e citogenetiche come base per la classificazione dei tumori del rene. Secondo questi segni, ci sono cinque tipi principali di tumori renali:

  • Chiaro cellulare;
  • Hromoforbnaya;
  • Onkotsitnaya;
  • Cancro dei tubuli renali.

L'ultimo tumore può svilupparsi in due modi:

  • Tumore delle cellule renali con citoplasma chiaro delle cellule;
  • Tumore delle cellule renali con struttura eosinofila del citoplasma. Le sue cellule sono di grandi dimensioni.

Lo sviluppo di un tumore secondo l'ultimo scenario è il meno favorevole, dal momento che tali tumori hanno molte più probabilità di altri di produrre metastasi - già allo stadio 2 della malattia.

sintomi

Il cancro del rene, come molti altri tipi di malattie oncologiche, è stato asintomatico per lungo tempo, senza segni di segni esterni. Con rare eccezioni, il rilevamento di questa patologia in una fase precoce avviene inaspettatamente per il paziente. Ad esempio, durante gli esami profilattici, ma più spesso, con l'esame hardware intenzionale degli organi addominali durante il trattamento di altre malattie, ad esempio, pielonefrite o calcoli renali.

Ad un certo punto, il cancro del rene inizia a mostrare segni del suo sviluppo, ma quasi sempre sono estremamente insignificanti e simili ai sintomi di altre malattie, meno pericolose, e quindi non causano preoccupazioni significative, ei pazienti non si precipitano dal medico. La malattia, a sua volta, progredisce e inizia a mostrarsi più chiaramente.

Sintomi comuni per il cancro del rene:

  • L'emergere e l'aumento del dolore nella parte bassa della schiena e ipocondrio. Particolarmente grave, il dolore fastidioso durante la notte;
  • L'aspetto di una massa elastica che si percepisce facilmente durante la palpazione del rene;
  • L'aspetto e lo sviluppo di ematuria - inclusioni di sangue nell'urina escreta;
  • Aumento della temperatura corporea, sudorazione notturna, accompagnata da manifestazioni febbrili;
  • Affaticamento e diminuzione del tono generale;
  • Perdita di appetito e avversione per un certo tipo di cibo, solitamente grasso;
  • Forte perdita di peso

Con l'ulteriore sviluppo del processo, i sintomi si espandono e le sue manifestazioni sono associate non solo ai problemi nel rene stesso, ma anche ad altri organi colpiti. Ad esempio, con metastasi nei polmoni si verificano:

  • Mancanza di respiro, mancanza di respiro;
  • Inizialmente, una tosse secca e schiacciante, che alla fine si trasforma in espettorante, con espettorato di sangue;
  • Forte dolore, scarsamente sollevato dagli analgesici. Nei casi più gravi, il dolore non può essere alleviato anche con i narcotici.

Le metastasi nella colonna vertebrale, a seconda del luogo del loro sviluppo, hanno portato a:

  • Disfunzione motoria;
  • Paralisi degli arti - parziale o completa;
  • Gonfiore dei piedi;
  • Dolore molto forte

Il danno di fegato è espresso abbastanza caratteristico delle malattie di queste manifestazioni di organo:

  • Nausea e vomito;
  • ittero;
  • Intossicazione di diversa gravità.

Oltre ai casi descritti, le metastasi possono verificarsi ovunque, ma il più delle volte sono colpiti i seguenti organi del corpo:

  • Il cervello;
  • Ghiandole surrenali;
  • Il sistema linfatico, i linfonodi regionali sono colpiti per primi;
  • Cavità intracostale e clavicola tessutale;
  • Scheletro Ossa

La dipendenza delle previsioni sul numero e sulla posizione delle metastasi nel cancro renale non è semplice. Possono verificarsi molto tardi, spesso dopo 5 o anche 10 anni dopo la comparsa del focus principale. Anche i casi in cui singole metastasi scompaiono spontaneamente sono registrati. Tuttavia, il cancro del rene, specialmente nelle ultime fasi dello sviluppo, differisce dalle altre malattie oncologiche per la sua debole sensibilità alla terapia tradizionale - radiologica e farmacologica, e la chirurgia allo stadio 3 e 4 è completamente inefficace, quindi la diagnosi precoce è molto importante nel trattamento di questo tipo di patologia..

palcoscenico

È consuetudine individuare quattro fasi dello sviluppo della malattia. Inizialmente, procede inosservato. Il tumore ha una piccola dimensione - non più di 2-3 cm di diametro, situato all'interno del rene e non influenza le sue pareti. La piccola dimensione della neoplasia non la rivela con la palpazione, ma è chiaramente visibile con qualsiasi tipo di esame dell'hardware - ecografia, TC, risonanza magnetica. Se in questo stadio viene rilevato un tumore, la prognosi per il trattamento è molto favorevole: 9 pazienti su 10 sono completamente guariti.

Il secondo stadio è caratterizzato da un aumento delle dimensioni del tumore - più di 3 cm. Inoltre, la sua rilevazione è possibile solo con l'uso di attrezzature mediche. Le metastasi a questo stadio non si verificano, il che consente di contare su un esito favorevole della malattia.

Il terzo stadio, dà il processo spiegato - il tumore cresce a grandi dimensioni, che consentono di definirlo chiaramente sulla palpazione. Le cellule tumorali penetrano attraverso la membrana dell'organo e infettano i tessuti e gli organi vicini. Quasi sempre, lo stadio 3 è accompagnato da lesioni delle ghiandole surrenali e linfonodi regionali. Le cellule tumorali crescono nei tessuti dei vasi sanguigni del rene e nelle vene inferiori cave, il che provoca il verificarsi di metastasi.

All'ultimo quarto stadio, la crescita tumorale accelera, le metastasi esistenti crescono, ne appaiono di nuove. Molto spesso, il tumore al rene metastatizza a livello polmonare e epatico, più raramente a carico del tessuto osseo e dell'intestino, il che porta alla rapida progressione della malattia. Se in questa fase la malattia non viene curata, il paziente svanisce rapidamente e dolorosamente.

Trattamento tradizionale

Il cancro del rene viene trattato con metodi terapeutici tradizionali, a volte integrandoli con rimedi popolari a base di erbe. Allo stesso tempo, la massima efficienza si ottiene nel caso di un approccio integrato, inclusa la chirurgia, la rimozione chirurgica del tumore. Il tipo e il volume di una tale operazione dipende da molti fattori ed è scelto dal chirurgo individualmente, per ogni caso specifico. Esistono tre tipi principali di rimozione del tumore del rene:

  1. Nefrectomia parziale;
  2. Nefrectomia completa;
  3. Nefrectomia cardinale

Nel primo caso, solo il tumore viene rimosso con una porzione di tessuto adiacente ad esso, nel secondo, insieme al tumore, viene rimosso anche l'intero organo. Nelle situazioni più difficili, si deve ricorrere alla nefraecomia radicale. In questa operazione, il tumore viene rimosso insieme al rene, così come la ghiandola surrenale e i linfonodi regionali.

Separatamente, vale la pena rimanere in chirurgia laparoscopica. Questo metodo è utilizzato con successo per tumori di piccole dimensioni. Tale operazione viene eseguita utilizzando una sonda speciale attraverso una piccola incisione - non più di 3 centimetri - e consente di rimuovere un tumore con una lesione minima. Inoltre, la laparoscopia ha una serie di vantaggi:

  • La possibilità di una rapida riabilitazione;
  • Minimo disagio;
  • Effetto cosmetico - una cicatrice piccola e poco appariscente.

Oltre alla rimozione chirurgica del tumore, il trattamento efficace del cancro del rene è impossibile senza ulteriori procedure - radioterapia e chemioterapia. Sia l'uno che l'altro sono utilizzati per preparare il paziente per e dopo l'operazione, per consolidare i risultati ottenuti e ridurre il rischio di insorgenza di una recidiva della malattia.

Prima dell'intervento chirurgico, la chemioterapia e la radioterapia vengono utilizzate per ridurre le dimensioni del tumore e portarlo in uno stato operabile, e dopo l'intervento chirurgico tali metodi aiutano a superare le cellule tumorali o le lesioni che il chirurgo mancava, che non sono soggette a intervento chirurgico.

Trattamento alternativo

Questi fondi includono il trattamento dei rimedi popolari per il cancro del rene. Sono rappresentati da decotti di tinture, infusi e unguenti a base di erbe diverse.

cicuta

Questa erba ha un effetto potente e, secondo i fitoterapeuti, viene utilizzata con successo anche per il trattamento del cancro del rene nelle fasi avanzate. Il principale ingrediente attivo è il konyin alcaloide, la cui quantità massima è nei semi e nei fiori della cicuta. La pianta è abbastanza velenosa, quindi è necessario prenderla con molta attenzione e, se compaiono sintomi di intossicazione grave, interrompere immediatamente l'assunzione.

celandine

La pianta ha una vasta gamma di proprietà che gli permettono di essere utilizzato anche per il trattamento del sistema urinario e del cancro. Secondo le recensioni di molti pazienti, la celidonia affronta il cancro in modo naturale e sicuro, naturale.

Per il trattamento, preparare l'infuso di erbe - un cucchiaio di celidonia insiste in un litro di acqua bollente per un'ora, dopo di che lo strumento è pronto. Prendilo 3 volte al giorno prima dei pasti - 50 grammi alla volta.

La soda è un alcale, che deprime la maggior parte delle cellule tumorali e quindi riduce la loro attività. Il trattamento della soda consiste nel prendere soluzioni di acqua gassata. Il dosaggio è il seguente: 5 bicchieri d'acqua, un cucchiaino di soda da tavola. Un singolo dosaggio è una tazza al giorno.

Va notato che le soluzioni di soda sono assolutamente controindicate nei pazienti con diabete e ulcera peptica, soprattutto se il succo gastrico ha una ridotta acidità. Inoltre, se il tumore produce un ambiente alcalino intorno a sé, la soda può portare all'effetto opposto. In questo caso, lo sviluppo della malattia non farà che accelerare.

Chaga è un fungo di betulla con una composizione componente unica. Per il trattamento del cancro del rene, il fungo viene immerso e coniato in un tritacarne, quindi versato con acqua nelle proporzioni di 1/5 e insistono per 48 ore. Successivamente, lo strumento viene scaricato e diluito con acqua allo stato liquido.

Prendi la chaga prima dei pasti, tre volte al giorno per 1 bicchiere da tavola.

L'infusione di chaga è efficace per non più di 2 giorni, quindi è necessario prepararla con il dosaggio.

amanita

La tintura di Amanita è preparata da capsule schiacciate del fungo rosso, riempite con alcool nella proporzione di 1/1. I mezzi insistono per almeno 35 giorni in un luogo buio, quindi filtrati e conservati in un contenitore ermetico.

Prendi la tintura, iniziando con 2 gocce al giorno, distribuendole in un bicchiere di latte, aumentando il dosaggio ogni giorno di altri 2, e dopo aver raggiunto una dose di 20 gocce, vai nell'ordine inverso. Dopo un mese, il trattamento può essere ripetuto.

Trattamento del cancro del rene con rimedi popolari - infusi, tinture ed erbe non possono essere la base del successo, e spesso del tutto pericolosi, in modo che possano essere utilizzati solo dopo aver consultato un medico.

Trattamento del cancro al rene

Il rene è l'organo in cui viene filtrato il sangue e l'urina viene espulsa dal liquido che non è necessario dall'uomo. Negli umani, sono due e si trovano dietro gli organi addominali su entrambi i lati della colonna vertebrale.

Il regime di trattamento per il cancro del rene dipende dal tipo di neoplasma. Il più delle volte, la malattia colpisce le cellule che rivestono i tubuli renali (micro tubuli in cui viene filtrato il sangue). Questo tipo di tumore è chiamato cellula renale.

Foci molto meno comuni di crescita del tumore nella pelvi renale e nell'uretere. La pelvi renale è una cavità in cui viene raccolta l'urina. Dopo che sono stati riempiti, l'urina entra nell'uretere - il tubo che collega l'organo alla vescica. Questo principio di funzionamento porta al fatto che le cellule del guscio interno del bacino e dell'uretere possono cambiare le loro dimensioni (allungamento e restringimento). Pertanto, essi sono chiamati epitelio transitorio e questa forma è chiamata carcinoma a cellule transizionali.

La malattia si trova talvolta nei bambini piccoli. Tali tumori sono chiamati nefroblastomi o tumori di Wilms.

Cause e fattori di rischio

I principali fattori di rischio per lo sviluppo della malattia includono:

  • predisposizione genetica (Hippel - malattia di Lindau, ecc.);
  • età avanzata;
  • il fumo;
  • l'obesità;
  • ipertensione arteriosa (ipertensione);
  • l'uso della dialisi a lungo termine nel trattamento dell'insufficienza renale cronica;
  • abuso di antidolorifici (fenacetina, aspirina, ibuprofene, ecc.), alcuni altri farmaci (ciclofosfamide);
  • contatto con agenti cancerogeni nella produzione (coloranti industriali, gomma, plastica, alluminio, pesticidi, ecc.).

Fasi del cancro del rene

1 cucchiaio. La dimensione del tumore a 7 mm, non si estende oltre il corpo. La prognosi è positiva, la maggior parte dei pazienti è in remissione stabile.

2 cucchiai. La dimensione della lesione è superiore a 7 mm, ma anche i linfonodi non sono interessati. La prognosi è favorevole.

3 cucchiai. Il tumore viene inoltre rilevato in almeno un linfonodo. In questa fase, la malattia può colpire i grandi vasi sanguigni all'interno e all'esterno dell'organo e diffondersi intorno al tessuto adiposo. La prognosi dipende dal tipo di oncologia e dal grado di danno al sistema linfatico e viene eseguita individualmente.

4 cucchiai. La malattia si diffonde oltre il tessuto adiposo, ci sono lesioni multiple dei linfonodi, le metastasi si trovano nelle ghiandole surrenali, nell'intestino, nel pancreas, nel fegato, nei polmoni e nelle ossa. Nonostante la prognosi sfavorevole, in alcuni casi è possibile ottenere una remissione stabile. Ci sono sempre possibilità di recupero.

Trattamenti contro il cancro ai reni

Il principale metodo di trattamento per 1-2 cucchiai. - operazione. Le sue caratteristiche sono determinate dal tipo di neoplasia e dalle condizioni del paziente.

Chirurgia classica con accesso diretto:

La nefrectomia parziale è una resezione del rene per il cancro in stadio 1, durante il quale viene eseguita l'escissione del tumore insieme a parte dei tessuti circostanti. Viene eseguito in pazienti con piccole formazioni (meno di 4 cm) o in quei pazienti che non mostrano una rimozione completa.

Nefrectomia completa, che rimuove l'intero organo.

La nefroreectomia è un'operazione per rimuovere un rene con un tumore insieme all'uretere, a volte con una parte della vescica e dei linfonodi (il metodo principale nel tipo di tumore a cellule transizionali).

Uretrectomia segmentale, in cui parte dell'uretere viene rimossa con un cancro. Questo metodo è scelto con una piccola dimensione della lesione e la sua posizione più vicina alla vescica. A seconda del metodo di intervento classico, il chirurgo esegue 2 grandi incisioni: sull'addome e sul retro, sul lato e sul retro, sul petto e sull'addome.

Laparoscopia (chirurgia ad accesso limitato). Viene eseguito utilizzando un laparoscopio. Questo fa molte piccole incisioni, che riduce il rischio di infezione e accelera la guarigione.

Chirurgia endoscopica. Una procedura di conservazione degli organi per rimuovere una piccola massa nel rene o nell'uretere con un endoscopio, che viene anestetizzato nel corpo attraverso una piccola incisione. L'operazione viene eseguita sotto il controllo di ultrasuoni o CT. La resezione del rene in questo modo viene eseguita raramente ed esclusivamente in caso di cancro in stadio 1 a causa dell'alto rischio di ritorno della malattia.

A volte dopo la chirurgia è necessaria la chemioterapia o radioterapia.

Trattamento radicale del cancro del rene senza chirurgia:

  • Metodo radiochirurgico Distruzione senza sangue di un tumore con l'aiuto di un'installazione robotica da cyberknife. La morte delle cellule tumorali avviene sotto l'azione di alte dosi di radiazioni. L'eccezionale accuratezza del metodo consente di minimizzare l'effetto delle radiazioni sui tessuti sani. Il risultato della terapia con la Cyber-coltello è paragonabile al risultato di un'operazione convenzionale o alla rimozione di un tumore renale con metodi minimamente invasivi (laparoscopia, chirurgia endoscopica). Allo stesso tempo, durante la procedura, il paziente non presenta alcun inconveniente, non ha bisogno di anestesia e può essere dimesso immediatamente dopo il trattamento. L'unica limitazione dell'uso del metodo è la dimensione della messa a fuoco di oltre 6 cm.
  • Distruzione con il laser Un altro metodo di terapia radicale nelle prime fasi. È usato raramente a causa dell'alto rischio di recidiva.
  • Distruzione al congelamento (crioablazione) o riscaldamento (ablazione a radiofrequenza). Quando si utilizzano questi metodi, l'ossido di azoto o le correnti ad alta frequenza vengono fornite alla neoplasia attraverso speciali aghi. Le procedure vengono eseguite in anestesia locale e controllo radiografico. Utilizzato raramente a causa della probabilità del ritorno della malattia.

Nella fase 3, una terapia complessa viene eseguita utilizzando vari metodi:

  • chirurgia e chemioterapia;
  • chirurgia, chemioterapia e radioterapia.

Prima dell'intervento chirurgico, l'apporto di sangue al tumore può essere bloccato per ridurne le dimensioni.

La chemioterapia per il cancro del rene di solito include la prescrizione di un complesso di farmaci:

  • HZ - gemcitabina e cisplatino.
  • GemCarbo - gemcitabina e carboplatino.
  • MVAC - Metotrexato, Vinblastina, Doxorubicina e Cisplatino.

In rari casi, i farmaci chemioterapici vengono inseriti attraverso una sonda direttamente nell'uretere (chemioterapia regionale). Questo metodo può essere selezionato come alternativa all'operazione.

In parallelo con la chemioterapia nel trattamento di pazienti con carcinoma renale in questa fase, possono essere prescritti immunoterapia (interleuchina-2 o interferone-alfa) e / o terapia di targeting (sorafenib (Nexavar), sunitinib (Sutent), temsirolimus (Torisel) ed everolimus (Afinitor)., bevacizumab (Avastin), pazopanib (Votrient) o axitinib (Inlyta)).

La scelta dei metodi di trattamento complessi nella fase 4 è determinata in base alle condizioni del paziente, alla natura e all'estensione dei problemi.

Effetti della terapia

Le conseguenze della chirurgia includono il rischio di sviluppare tali complicazioni come reazione all'anestesia, dolore nell'area operata, sanguinamento e infezione.

La chemioterapia può causare brividi, febbre, nausea, vomito e perdita di appetito.

Gli effetti collaterali della terapia di targeting includono la possibilità di eruzioni cutanee, diarrea e affaticamento.

Nel processo di radioterapia può essere marcata debolezza, affaticamento, arrossamento della pelle.

Recupero dopo il trattamento

Dopo la dimissione dall'ospedale, sarai sotto la supervisione dei medici. Nel primo anno, gli esami e gli esami sono di solito effettuati ogni 3 mesi, nel secondo e terzo anno - ogni 6 mesi. Seguendo questo - ogni anno. Nel processo di recupero è molto importante mangiare correttamente e seguire il regime raccomandato dal medico.

Trattamento dei rimedi popolari del cancro del rene, il più efficace

Buon momento della giornata! Mi chiamo Khalisat Suleymanova - Sono un fitoterapista. Quando avevo 28 anni, mi sono curato del cancro dell'utero con le erbe (più sulla mia esperienza di guarigione e perché sono diventato un fitoterapeuta qui: la mia storia). Prima di poter essere trattato secondo i metodi nazionali descritti su Internet, consultare uno specialista e il proprio medico! Ti farà risparmiare tempo e denaro, perché le malattie sono diverse, le erbe e i metodi di trattamento sono diversi, e ci sono ancora comorbidità, controindicazioni, complicazioni e così via. Non c'è ancora niente da aggiungere, ma se hai bisogno di aiuto nella scelta delle erbe e dei metodi di trattamento, puoi trovarmi qui tramite i contatti:

Telefono: 8 918 843 47 72

Posta: [email protected]

Buona giornata! Vorrei che tu ti consultassi a spese di suo padre. Nel 2005, all'età di 40 anni, gli fu diagnosticato un tumore al rene, fu completamente rimosso. Nel 2015, metastasi nei polmoni e nei linfonodi. Immunoterapia di 2 anni con interferone. Viene trattato con le erbe, ma, sfortunatamente, l'erborista è morto di recente, e ora non c'è posto per comprare le tasse. Tutto era in stabilizzazione, ma negli ultimi sei mesi il tasso di soe ha cominciato a salire: da 30 a 50, ora 80. Ha avuto una esacerbazione di bronchite cronica, ha bevuto un antibiotico. Di sera, la temperatura inizia a salire 37-37,7, di notte cade.
Una settimana dopo, stava per un appuntamento con il dispensario oncologico per un appuntamento programmato, una decisione doveva essere presa per condurre una terapia mirata.
Vorrei chiarire cosa puoi bere ora per eliminare l'intossicazione e cos'altro puoi fare prima di prenderlo. E scopri il costo delle tue tasse. Grazie in anticipo per la risposta. Davvero non vedo l'ora, per favore.

I tumori del rene sono tra le più complesse patologie tumorali, poiché in molti casi i primi stadi della malattia non sono per lo più accompagnati da sintomi evidenti e ancor più è difficile determinare la presenza di tumori renali nelle fasi iniziali. Liberarsi dei tumori può verificarsi per un lungo periodo, quindi, oltre ai metodi usati dalla medicina tradizionale, il trattamento del cancro del rene in stadio 4 è spesso usato rimedi popolari.

Sintomi di oncologia renale

Nelle fasi iniziali dello sviluppo, questa malattia nella maggior parte dei casi non si manifesta. I sintomi possono diventare evidenti solo allo stadio 3-4 del tumore, quando il tumore potrebbe già essere inutilizzabile.

In una neoplasia maligna, possono verificarsi i seguenti sintomi:

  • perdita di appetito e perdita di peso;
  • il dolore può essere presente nella zona dell'organo;
  • la comparsa di coaguli di sangue nelle urine;
  • c'è un aumento della temperatura senza una ragione apparente;
  • dolore durante la minzione;
  • l'anemia;
  • debolezza e deterioramento della condizione generale;
  • aumento della sudorazione;
  • aumento della pressione sanguigna;
  • gonfiore degli arti inferiori;
  • gonfiore palpabile palpabile nella colonna lombare.

Come curare il cancro del rene 4 gradi con metastasi di rimedi popolari

Va notato che la terapia di trattamento con agenti organo anticancro non convenzionali deve essere utilizzata come metodo ausiliario. Prima di tutto, una persona che ha avuto l'opportunità di affrontare una malattia simile deve sottoporsi a un esame completo e iniziare a sottoporsi a una terapia appositamente selezionata da un medico qualificato.

Di norma, nel processo di trattamento delle neoplasie renali, è necessaria un'operazione, ma l'uso di un gran numero di preparati fitoterapici di medicina alternativa in molti casi consente di ottenere ottimi risultati nel trattamento terapeutico dei tumori.

Ma devi essere preparato per il fatto che il processo di guarigione è piuttosto lungo, perché anche dopo che il tumore è stato rimosso o il paziente si è risolto, potrebbero insorgere sintomi spiacevoli. Ciò è dovuto al fatto che le cellule danneggiate dell'organo non sono generalmente suscettibili di recupero e il corpo sopravvive praticamente grazie a un secondo organo ancora sano.

Ci sono diverse opzioni per il trattamento terapeutico, vale a dire, mirate alla distruzione delle cellule tumorali nel corpo e a quelle che supportano la salute dopo l'intervento chirurgico

Di seguito sono i rimedi popolari più efficaci per il trattamento del cancro del rene.

La raccolta di erbe anticancro curativa può essere ottenuta dai seguenti componenti:

Trattamento del cancro al rene

Cause del cancro del rene

Il cancro del rene è una neoplasia maligna nella struttura del rene, che origina dalla sua sostanza corticale e si sviluppa dall'epitelio del tubulo prossimale. La malattia è più probabile che si sviluppi nel corpo di persone di età superiore a 40 anni, ma negli ultimi anni, più giovane. Le statistiche affermano che il tumore al rene rappresenta il 3% del numero totale di tumori diagnosticati e non vi è alcun motivo per affermare che il rene sinistro o destro, il suo polo superiore o inferiore, sia più spesso danneggiato.

Normalmente, le cellule renali vengono costantemente rinnovate - i vecchi muoiono, il loro posto viene sostituito da quelli appena formati. Quando le giovani cellule si formano prima che i vecchi muoiano, in questo modo si accumulano e il tessuto si espande, stiamo parlando della formazione di un tumore. I tumori possono essere benigni e maligni - questi ultimi si comportano in modo più aggressivo, crescono rapidamente di dimensioni, si diffondono agli organi e ai tessuti vicini, e nelle ultime fasi, muovendosi lungo la corrente di sangue e linfa, influenzano la funzione di organi molto distanti. I tumori maligni dei reni sono caratterizzati da frequenti metastasi, alto rischio di recidiva.

Il cancro del rene è caratterizzato da metastasi ematogena e linfogena. Le metastasi sono presenti negli organi con abbondante afflusso di sangue, che sono caratterizzati da una stretta connessione del sistema venoso con il sistema venoso del rene. Metastasi a distanza sono osservate in quasi ogni secondo paziente con un tumore renale.

Questi sono più spesso localizzati nei polmoni, nelle ossa, nel fegato, nel cervello; può apparire anni dopo la rimozione della lesione primaria nella nefrectomia. È interessante notare che ci sono noti casi di scomparsa spontanea di metastasi, ad esempio nei polmoni dopo la rimozione di un rene malato. Il danno primario ai linfonodi colpisce il paracaval, para-aortico, così come i reni situati nell'area delle porte, hanno bisogno di una revisione completa quando si esegue una nefrectomia radicale.

Le cause del cancro del rene oggi non sono completamente comprese, ma la malattia è chiamata polietiologica, cioè il cui sviluppo è determinato dalla combinazione simultanea di diversi fattori:

  • fattori genetici;
  • caratteristiche immunologiche dello sviluppo;
  • caratteristiche ormonali nel corpo;
  • esposizione a radiazioni ionizzanti;
  • esposizione a fattori chimici (in particolare, contatto con l'amianto), farmaci;
  • conseguenza di cattive abitudini.

Il cancro del rene è caratterizzato da un'ampia varietà di caratteristiche morfologiche della struttura di una cellula maligna. Distinguere le cellule chiare, le cellule granulari, le cellule fusate o miste. Di notevole importanza prognostica è il grado di differenziazione del tumore, si distinguono i seguenti:

  • Gx - il grado di differenziazione non può essere determinato;
  • G1 - tumore ben differenziato;
  • G2 - tumore moderatamente differenziato;
  • G3 - tumore scarsamente differenziato;
  • G4 - tumore indifferenziato;

La classificazione dei tumori secondo il sistema TNM è popolare, dove T (tumore) è la diffusione del tumore primario, N (nodi limphatici) è la lesione dei linfonodi regionali e M (metastasi) è metastasi a distanza:

  • T - tumore primario
    • Tx - la dimensione del tumore primario è sconosciuta;
    • T0 - il tumore primario non è definito;
    • T1 - tumore fino a 7,0 cm, limitato al rene;
    • T1a - tumore di 4 cm o meno;
    • T1b - tumore più di 4 cm, meno di 7 cm;
    • T2 - un tumore superiore a 7,0 cm, limitato al rene;
    • T3 - il tumore si diffonde a grandi vene, ghiandole surrenali o tessuti pararenali, ma entro i confini della fascia di Gerota;
    • T3a - il tumore si diffonde alle ghiandole surrenali o ai tessuti perirenali, ma entro i confini di Gerota;
    • T3b - la diffusione del tumore sulla vena renale, la vena cava, sotto il diaframma;
    • T3c - tumore diffuso alla vena cava, sopra il diaframma;
    • T4 - il tumore si diffonde al di fuori della fascia di Gerota;
  • N - linfonodi regionali
    • Nx - lo stato dei linfonodi regionali è impossibile da stimare;
    • N0 - nessuna metastasi nei linfonodi regionali;
    • N1 - metastasi in un linfonodo;
    • N2 - metastasi in diversi linfonodi;
  • M - metastasi distanti
    • Mx - è impossibile identificare metastasi distanti;
    • M0 - metastasi a distanza non rilevate;
    • M1 - ci sono metastasi distanti.

Il quadro clinico del cancro del rene si distingue per la sua ampiezza. Ci sono sintomi locali e generali.

Sintomi locali, la cui combinazione simultanea indica le fasi finali del processo:

  • l'ematuria macroscopica - l'aspetto del sangue nelle urine, è spiegata dalla germinazione del tumore nelle coppe e nel bacino, dalla distruzione dei vasi renali e dalla rottura delle vene forniche da una grande massa tumorale; può fermarsi improvvisamente, ma non nelle fasi successive;
  • sindrome del dolore - dolore nella regione lombare, dovuto allo stiramento della capsula fibrosa del rene a causa di edema del tessuto renale, germinazione del tumore in esso, con la tensione dei vasi renali; la gravità del dolore varia in un ampio intervallo: da minore a molto significativo negli stadi finali del processo tumorale;
  • formazione palpabile nella regione lombare - trovata principalmente nelle fasi successive; la formazione viene solitamente rilevata dal polo inferiore del rene, caratterizzato da rugosità, densità e talvolta indolenzimento.
  • il varicocele è il risultato della compressione della vena cava inferiore o della vena renale sinistra da ingrossamento dei linfonodi o da un tumore germinativo, che determina la scarica retrograda del sangue venoso attraverso la vena testicolare; la comparsa di varicocele in pazienti di mezza età o lo sviluppo di varicocele sul lato destro dovrebbe essere un motivo per un esame approfondito dei reni per rilevare un tumore e l'insorgenza di varicocele in pazienti con tumori già diagnosticati è un segno prognostico sfavorevole.

I sintomi comuni non differiscono nella specificità, ma allo stesso tempo possono essere le uniche manifestazioni di una malattia pericolosa:

  • aumento della temperatura corporea - questa può essere febbre subfebrillare o prolungata, che si spiega con la produzione di sostanze tossiche dovute a processi neoplastici;
  • l'anemia di solito non è associata a sanguinamento e gli integratori di ferro non sono molto efficaci; a causa dell'effetto inibitorio sulla sintesi di eritrociti sostanze tossiche secrete dal tumore;
  • l'ipertensione arteriosa è una conseguenza di un aumento della produzione di renina nel rene colpito dal tumore;
  • l'ipercalcemia è il risultato dell'influenza dei prodotti del metabolismo del tumore sul metabolismo del calcio;
  • perdita di appetito e perdita di peso;
  • debolezza e prestazioni ridotte;
  • peggioramento del sonno

Come trattare il cancro del rene?

Il trattamento del cancro del rene è un processo lungo, laborioso, costoso e non sempre efficace, così come il trattamento di altre malattie oncologiche. Una sfumatura importante in questo caso è la diagnosi più precoce possibile della malattia, che aumenta le possibilità di recupero del paziente. I metodi principali sono i metodi chirurgici di trattamento, tra cui il leader è una nefrectomia radicale, durante la quale il rene viene rimosso insieme al tessuto adiposo renale e retroperitoneale, linfonodi regionali. Prima dell'intervento chirurgico, è consigliabile che il paziente embolizzi le arterie renali per ridurre la perdita di sangue, specialmente nel caso di tumori grandi e / o sanguinanti e linfonodi regionali.

La nefrectomia radicale è inappropriata quando un tumore cresce nella vena cava renale e inferiore. La germinazione del tumore alla bocca della vena renale e la parete della vena cava inferiore è un'indicazione per la resezione marginale della vena cava inferiore e la necessità di rimuovere la ghiandola surrenale durante la nefrectomia sarà indicata per tumori di grandi dimensioni del polo superiore del rene o per metastasi alla ghiandola surrenale.

Un'alternativa alla nefrectomia radicale può essere la resezione conservativa dell'organo del rene. Viene mostrato se il paziente ha un solo rene, se le cellule maligne si sono diffuse a entrambi i reni, così come per i piccoli tumori (fino a 4 cm).

Metodi come la nefrectomia radicale laparoscopica e la resezione laparoscopica del rene sono anche popolari con i metodi di trattamento del cancro renale.

Se viene diagnosticato un carcinoma renale localizzato o metastatico, la rimozione radicale del tumore è controindicata. I metodi validi sono:

  • trattamento chirurgico palliativo - viene eseguito in caso di ematuria grave, dolore severo, gravi manifestazioni paraneoplastiche, in presenza di metastasi al fegato, polmoni, cervello;
  • la radioterapia non ha guadagnato popolarità diffusa, dal momento che il cancro del rene è radioresistente, ma è molto efficace per i pazienti con metastasi al cervello, ai polmoni e alle ossa;
  • immunoterapia - una combinazione o l'uso separato di immunomodulatori nel 15-20% dei casi fornisce remissione, a volte a breve termine, a volte a lungo termine;
  • chemioterapia - il cui ruolo in questo caso è minimo, dal momento che è questo tipo di cancro che è meno sensibile alle categorie di farmaci utilizzati;
  • la terapia ormonale è principalmente farmaci progesterone, ma il loro uso è stato recentemente ridotto al minimo a causa della bassa efficacia (la frequenza delle remissioni non superava il 2%).

Il raggiungimento della medicina moderna, in particolare la genetica molecolare, è lo sviluppo di un tale metodo di trattamento del cancro del rene come vaccinazione adiuvante del tumore, che è particolarmente efficace nello stadio T3. Vengono utilizzati preparati mirati che sono potenzialmente in grado di migliorare la sopravvivenza libera da ricaduta dei pazienti.

In generale, è difficile fare previsioni sul recupero di una persona con cancro del rene - molto dipende dallo stadio, dalla dimensione del tumore, dalla presenza di metastasi, dalla qualità della diagnosi e dalle strategie terapeutiche scelte.

Quali malattie possono essere associate

L'anemia è una condizione in cui vi è un basso contenuto di emoglobina e / o globuli rossi nel sangue. In questo caso, è il risultato dell'inibizione della tossina del processo di formazione del sangue.

L'ipertensione arteriosa è un aumento persistente della pressione sanguigna, con un tumore che si verifica a causa dell'eccessiva produzione di renina. La renina, la componente regolatrice della pressione arteriosa, viene prodotta nelle pareti delle arteriole dei glomeruli renali, da dove entra nel sangue e nella linfa. La patologia dei reni si riflette nel processo di sintesi e, di conseguenza, nella regolazione della pressione.

Il varicocele è la dilatazione delle vene del plesso a grappolo del cordone spermatico, il flusso sanguigno in cui è in gran parte determinato dalle vene renali e può essere interrotto a causa della formazione di un tumore.

L'ipercalcemia è un aumento della concentrazione di calcio nel plasma sanguigno, in questo caso a causa dell'esposizione a sostanze tossiche prodotte dal tumore.

Ematuria è il contenuto di impurità del sangue nelle urine a causa di danni ai vasi renali da parte della massa tumorale.

La colica renale è una sindrome dolorosa derivante da una violazione acuta del deflusso dell'urina a causa di una violazione della pervietà del tratto urinario superiore da parte di calcoli, coaguli di sangue, muco o pus, un conglomerato di sali urinari respinto dal tessuto necrotico, ecc.

Trattamento del cancro del rene a casa

Il trattamento del cancro del rene può essere prescritto solo dopo un esame completo, in alcuni casi è implementato a casa. Lo specialista decide se un trattamento conservativo o chirurgico è appropriato. Con un trattamento conservativo, il paziente può rimanere a casa, occasionalmente essere sottoposto a esami e procedure ospedaliere. Radioterapia e chemioterapia, immunoterapia e rimedi popolari sono utilizzati con successo nelle prime fasi della malattia e come parte del trattamento palliativo. Ci sono tecniche speciali per la riabilitazione dopo il trattamento del cancro in casa. La nutrizione dei pazienti con cancro del rene deve essere regolata in modo tale da escludere cibi grassi, speziati e piccanti. Il cibo dovrebbe essere facilmente digeribile e fortificato. L'alcol e il fumo sono esclusi per sempre.

Quali farmaci per curare il cancro del rene?

In nessun caso i farmaci per il trattamento delle neoplasie maligne nei reni devono essere utilizzati come parte dell'autoterapia nello stesso modo in cui i corsi e le dosi prescritte dal medico non devono essere corretti dal paziente. Le medicine sono prescritte esclusivamente dopo una diagnosi affidabile e la conferma della diagnosi.

Dai farmaci chemioterapici, la scelta è data alla vinblastina e al 5-fluorouracile: come parte della terapia ormonale, vengono prescritti farmaci progesterone e la scelta degli immunomodulatori ricade sull'interferone alfa e sull'interleuchina-2, che sono spesso combinati.

Trattamento del cancro del rene con metodi tradizionali

È necessario capire che il trattamento del cancro del rene con metodi folcloristici non è in grado di fermare i processi patologici, tuttavia, può essere un rinforzo per i metodi tradizionali. Puoi discutere le seguenti prescrizioni con il tuo medico per fattibilità:

  • combinare 2 parti di erba di tozza, ortica, equiseto, uccello dell'altopiano, Rhodiola rosea, 3 parti di erba di serpente dell'altopiano, palude di calamo, 5 parti di crescite di chaga; 1 cucchiaino la pasta risultante versare 1 tazza di acqua bollente, insistere mezz'ora; assumere prima dei pasti 100 ml 2-4 volte al giorno per 2-4 mesi;
  • combinare 2 parti di erba di un cocklebur e radici di Bergenia, 3 parti dell'erba del wintergreen, goldenrod, frutti di ginepro, 4 parti dei fiori di calendula e erba erba, 6 parti dell'attuale ora di coricarsi; 1 cucchiaino l'impasto ottenuto versare 1 tazza di acqua bollente, insistere mezz'ora, filtrare (il precipitato può essere riutilizzato); prendere un decotto per tutto il giorno per 4 mesi.

Trattamento del cancro del rene durante la gravidanza

Il problema della gravidanza nelle donne con patologie renali è molto rilevante, la combinazione di gravidanza e cancro è particolarmente pericolosa. Spesso l'inizio della gravidanza innesca un meccanismo patologico e un tumore maligno si sviluppa sullo sfondo di una gravidanza già esistente. La gravidanza esaspera i fattori dello sviluppo oncologico che non sono completamente studiati, tra cui in questo caso, ad esempio, i cambiamenti ormonali che si verificano durante lo sviluppo della gravidanza. L'emergenza e lo sviluppo della gravidanza, inoltre, possono causare la crescita di un tumore esistente e provocare la sua metastasi.

Il percorso simultaneo della gravidanza e della patologia del cancro renale crea una situazione difficile in cui il processo maligno è determinato dai fattori coinvolti nel garantire lo sviluppo dell'embrione e nello stesso tempo influenzare lo sviluppo del feto attraverso il sistema di omeostasi. In questa situazione, i professionisti affrontano molte difficili questioni ostetriche, oncologiche ed etiche riguardanti non solo il trattamento del cancro, ma anche la gestione della gravidanza.

La strategia di trattamento, la convenienza di preservare la gravidanza e l'esito più favorevole della gravidanza sono determinati dal medico curante in ogni singolo caso.

Quali medici contattare se hai un tumore al rene

La diagnosi del cancro del rene è una sfumatura importante, un aiuto per ulteriori trattamenti. Nel caso di tempestivo, il primo trattamento per il medico, il paziente ha la massima possibilità di recupero.

La diagnosi include:

  • palpazione - attraverso la parete addominale anteriore, e quando la percussione sul tumore è determinata dalla timpanite, perché prima del tumore nello spazio retroperitoneale si trova l'intestino; se il tumore è grande, un suono sordo sarà determinato dalla percussione;
  • i test di laboratorio forniscono risultati molto limitati, di solito includono l'analisi delle urine (dove si trovano gli eritrociti), esami del sangue (che mostrano anemia, policitemia, aumento della VES), esami del sangue biochimici (che mostrano un aumento dell'attività della fosfatasi alcalina, iperbilirubinemia, ipoalbuminemia, ecc.);
  • ecografia - un segno di un tumore sarà un cambiamento nel contorno del rene dovuto alla formazione di densità acustica del tessuto, e la presenza di siti ipoecogeni in questo tumore indica i processi di decadimento tumorale;
  • Esame a raggi X: consente di identificare un cambiamento nel contorno del rene a causa della protrusione della formazione del tumore, consente anche di vedere i centri di calcificazione e la sua gravità;
  • urografia escretoria - consente di rilevare i segni caratteristici di una lesione tumorale del rene e valutare la funzione del rene opposto, che è importante prima della nomina della nefrectomia;
  • imaging a risonanza magnetica e computata - consente di valutare lo stadio del tumore renale, valutarne dimensioni, localizzazione, relazione con il sistema renale, organi e tessuti circostanti (tracciare la linea di demarcazione tra tumore e parenchima renale immodificato), determinare lo stato delle porte del rene, del tessuto renale, renale e vena cava inferiore, ghiandole surrenali, linfonodi regionali e organi adiacenti; La risonanza magnetica consente di determinare con precisione il grado di coinvolgimento nel processo tumorale di grandi vasi.

Altri Articoli Su Rene