Principale Pielonefrite

Ematuria: descrizione, cause, sintomi (segni), diagnosi, trattamento.

[sottovoci vedi descrizione N00-N08]

Incluso: ematuria:

  • benigno (famiglia) (bambini)
  • con una lesione morfologica, specificata in.0-.8 dopo N00.-

Escluso: ematuria NOS (R31)

In Russia, la Classificazione Internazionale delle Malattie della 10a revisione (ICD-10) è stata adottata come documento normativo unico per spiegare l'incidenza, le cause delle chiamate pubbliche alle istituzioni mediche di tutti i reparti, le cause del decesso.

L'ICD-10 è stato introdotto nella pratica dell'assistenza sanitaria in tutto il territorio della Federazione Russa nel 1999 per ordine del Ministero della Sanità della Russia, datato 27 maggio 1997. №170

Il rilascio di una nuova revisione (ICD-11) è pianificato dall'OMS nel 2022.

Ematuria lorda: tipi, cause, metodi di trattamento

La presenza nelle urine di una quantità significativa di sangue è indicata nella pratica urologica con il termine "ematuria macroscopica". Miscela cumulativa di macchie di sangue nelle urine di colore appropriato, a volte si notano grumi o filamenti. Questo sintomo indica l'insorgenza nel corpo di un grave processo patologico che richiede un intervento medico immediato.

A differenza della microembruria, non definita ad occhio nudo, l'ematuria macroscopica si nota con arrossamento delle urine, talvolta con presenza di inclusioni significative. Questa condizione non deve essere confusa con l'uretrorragia, in cui il sangue scorre dall'uretra, indipendentemente dall'atto di minzione.

Il codice ICD 10 è N02 (ematuria stabile e ricorrente) o R31 (ematuria aspecifica).

Nella pratica urologica, c'è uno stato di falso ematuria, causato dall'uso di prodotti contenenti coloranti rossi o dall'assunzione di determinati farmaci.

Varietà di ematuria macroscopica

Esistono tre tipi di ematuria macroscopica:

Per l'ematuria iniziale è caratterizzata dal flusso di sangue dall'uretra, di solito all'inizio dell'atto di minzione. Questo fenomeno si osserva dopo il danneggiamento dell'uretra, anche durante le manipolazioni mediche effettuate con il metodo transuretrale. Inoltre, l'ematuria macroscopica iniziale è osservata nel cancro dell'uretra.

L'ematuria macroscopica terminale è il più delle volte un sintomo di danno alla vescica o all'uretra posteriore. Osservato in presenza di pietre, processi tumorali, ulcerazioni.

Se la fonte di sanguinamento è localizzata nei reni, allora stiamo parlando di ematuria macroscopica totale. In questi casi, la colorazione delle urine è intensa, con la presenza di brillanti coaguli scarlatti. Si manifesta con processi infiammatori pronunciati in diverse parti dei reni, idronefrosi.

motivi

Il sangue entra nelle urine da qualsiasi parte del tratto urinario. Le seguenti patologie possono essere causa di ematuria macroscopica:

  • processi infiammatori nei reni, per esempio, glomerulonefrite;
  • infezioni del tratto urinario;
  • nefrolitiasi;
  • urolitiasi;
  • malattie oncologiche (tumori maligni dei reni, vescica, prostata);
  • prostatite calcificata;
  • malattie accompagnate da disturbi emorragici;
  • invasioni parassitarie separate (schistosomiasi urogenitale);
  • malformazioni vascolari dei reni;

Lesioni del sistema genito-urinario, comprese quelle causate durante le procedure mediche.

In gravidanza, l'ematuria macroscopica spesso indica lesioni infettive degli organi del sistema urogenitale. Osservato anche durante la migrazione di calcoli nell'urolitiasi o nello sviluppo di processi neoplastici.

Sintomi correlati

Le manifestazioni cliniche dipendono dalla malattia che ha provocato ematuria macroscopica. I sintomi comuni includono:

  • dolore nella zona interessata;
  • disturbi dizuricheskie (difficoltà, minzione dolorosa, una maggiore urgenza, l'incapacità di svuotare completamente la vescica, sensazione di insoddisfazione dopo miktsii);
  • malessere generale, marcata riduzione del tono generale;
  • gocce di pressione sanguigna;
  • sete costante.

Nei processi infiammatori acuti si osservano febbre, febbre, perdita di appetito e letargia.

Un importante valore diagnostico è la forma di coaguli. Se nelle urine ci sono grumi allungati sotto forma di fili, il centro di sanguinamento è molto probabilmente localizzato nelle parti superiori del sistema urinario. Se i noduli sono rotondi, informi, il processo patologico avviene nella vescica o nell'uretra.

Possibili complicazioni di ematuria macroscopica

Se al paziente non viene fornita assistenza medica tempestiva, la probabilità di complicanze è alta:

  • anemia dovuta a significativa perdita di sangue;
  • ostruzione delle vie urinarie con un coagulo di sangue;
  • ebbrezza;
  • deterioramento dell'attività vitale generale dell'organismo.

diagnostica

L'ematuria macroscopica è una condizione terminale, quindi l'assistenza medica dovrebbe essere fornita il prima possibile. Il medico esamina il paziente, se possibile, raccoglie l'anamnesi. Per fare una diagnosi, è necessario scoprire se ci sono stati effetti traumatici, quali farmaci assume una persona, quali altri sintomi sono presenti.

Le seguenti misure diagnostiche sono eseguite:

  • emocromo completo;
  • analisi delle urine;
  • campione di urina a due tazze;
  • analisi delle urine secondo nechyporenko;
  • Ultrasuoni degli organi pelvici e della cavità addominale;
  • urography;
  • cistoscopia.

Anche tra i singoli medici, è opinione diffusa che l'esame cistoscopico sia pericoloso per l'ematuria macroscopica. In molti casi, questo metodo è indispensabile, poiché consente di stabilire la localizzazione esatta della fonte di sanguinamento e, se necessario, di eseguire un'operazione di emergenza.

Metodi di trattamento

La terapia è effettuata secondo la diagnosi stabilita. Il più delle volte richiedeva il ricovero ospedaliero e le cure di emergenza al paziente. Le cure di emergenza sono per alleviare il dolore acuto (anestetici, raffreddore sul basso ventre). Gli agenti emostatici non vengono utilizzati fino a quando non viene stabilita la causa esatta dell'emuria ematica.

Il paziente viene mostrato riposo a letto e dieta con l'eccezione di cibi salati, piccanti, eccessivamente grassi.

In alcuni casi, è necessario un intervento chirurgico, a volte di emergenza. Con un sanguinamento interno massiccio, è necessario un intervento chirurgico d'urgenza per salvare la vita del paziente. In caso di lesioni agli organi interni, lo scopo dell'operazione è eliminare il danno. La fonte di sanguinamento viene suturata, l'organo ferito viene rimosso, parzialmente o completamente.

Le operazioni chirurgiche sono anche utilizzate nella rilevazione dei processi tumorali. Complementato da tale trattamento con chemioterapia, radiazioni. I metodi chirurgici sono usati sempre meno per il trattamento della urolitiasi, ma in condizioni terminali sono indispensabili. Oggi, le pietre sono rotte da metodi non invasivi o minimamente invasivi. L'operazione è necessaria nei casi di urolitiasi avanzata o in presenza di grosse pietre, alta densità e forme bizzarre.

Nel quadro della terapia conservativa per il trattamento di malattie che coinvolgono ematuria macroscopica, possono essere utilizzati i seguenti metodi:

  • terapia antibiotica per processi infiammatori intensivi e diffusi;
  • uso di farmaci emostatici (Vikasol, Ditsinon, acido aminocaproico);
  • l'introduzione di farmaci emostatici nella cavità vescicale;
  • trattamento di farmaci antispastici, antinfiammatori non steroidei;
  • migliorare lo stato immunitario e migliorare la condizione dei vasi sanguigni attraverso la terapia vitaminica, l'introduzione di vitamine del gruppo B.

In caso di ritenzione urinaria acuta, viene scaricato per mezzo di un catetere o applicando una cistostomia.

Rilevazione dei cambiamenti di colore delle urine in rosa, rosso o viola, e ancor più la presenza di coaguli di sangue - un motivo per cercare cure mediche immediate. Questa è una condizione di emergenza che indica un processo estremamente pericoloso negli organi del sistema escretore o riproduttivo. L'auto-trattamento in questi casi è irto delle conseguenze più gravi, inclusa la morte.

Le mie compresse

Il sangue nascosto nelle urine (ematuria) è un termine medico che indica la rilevazione nelle urine di sangue in eccesso rispetto ai valori che costituiscono la norma fisiologica.

Ci sono oltre 200 cause della comparsa di sangue nelle urine, correlate sia a condizioni di emergenza che richiedono cure mediche immediate sia a manifestazioni di malattie croniche che indicano la necessità di correggere la terapia o lo stile di vita.

Nella maggior parte dei casi, l'ematuria è la prova di danni ai reni e alle vie urinarie.

Si deve comprendere che in saggi di laboratorio nelle urine non sono effettivamente rilevati sangue, eritrociti (globuli rossi, struttura postkletochnye sangue la cui funzione principale è il trasporto di ossigeno) ed emoglobina (pigmento organico è un componente importante di eritrociti). E 'un errore considerare sangue nelle urine (ematuria), ed emoglobinuria (emoglobina nelle urine) termini - sinonimi, come emoglobinuria indicano la presenza di emoglobina nel solo urine.

La comparsa di ematuria può essere una conseguenza della patologia terapeutica e chirurgica.

La patologia è un termine medico che indica una deviazione dolorosa da uno stato normale o da un processo di sviluppo.

Le cause terapeutiche di ematuria possono essere:

  • glomerulonefrite,
  • infezioni del tratto urinario (uretrite, cistite, pielonefrite),
  • patologie di vasi renali,
  • malattie del sangue.

Nella patologia chirurgica, il sangue nelle urine può essere causato dai seguenti motivi:

  • tumori delle vie urinarie e dei reni,
  • urolitiasi,
  • malattia della prostata,
  • anomalie vascolari,
  • trauma agli organi urinari.

Ematuria, patologia sia chirurgica che chirurgica può essere accompagnata da dolore durante la minzione.

Dolore durante la minzione

Il fatto della presenza o assenza di dolore durante la minzione contribuisce a determinare la posizione del processo patologico:

  • Se la comparsa di sangue nelle urine durante la minzione accompagnata da dolore - può essere sospettata la presenza di infiammazione della vescica, le crisi di acido urico, calcoli alla vescica (pielonefrite, uretrite, urolitiasi, glomerulonefrite, cistite). Con la cistite (infiammazione della vescica) ci può essere un sanguinamento grave. Il dolore durante la minzione può essere accompagnato da una sensazione di bruciore. Dolore nella zona addominale o in vita più bassa, in relazione alla comparsa di sangue nelle urine durante la minzione può indicare una patologia renale (tumori, infezioni, pietre)
  • Se il sangue nelle urine durante la minzione non è accompagnato da dolore, puoi sospettare di cancro. L'aspetto indolore dei coaguli di sangue nelle urine di un paziente di mezza età indica, molto probabilmente,

Indipendentemente dalla localizzazione dei processi patologici, la classificazione ICD-10 viene utilizzata nella diagnosi di ematuria.

Ematuria secondo ICD-10

La classificazione internazionale delle malattie della decima revisione (ICD-10) è una classificazione elaborata dall'Organizzazione mondiale della sanità per la codifica delle diagnosi mediche, utilizzata come strumento di valutazione standard nella gestione della salute. L'ICD-10 viene utilizzato, tra le altre cose, per l'analisi statistica dello stato generale della salute pubblica. Secondo l'ICD-10, all'ematuria vengono assegnati due codici:

  • N02 Ematuria ricorrente e persistente,
  • R31 Ematuria non specifica.

L'ematuria dovrebbe essere distinta dall'uretrorragia. Nell'uretrorazione, il sangue dall'uretra (uretra) viene rilasciato indipendentemente, al di fuori dell'atto di minzione. L'ematuria è caratterizzata dal fatto che il sangue viene osservato durante la minzione nelle urine.

sangue

Il sangue è un tessuto fluido e mobile dell'ambiente interno del corpo umano, la cui percentuale nella massa totale del corpo umano è compresa tra il 6,5 e il 7%. Il circolo circola continuamente nel sistema chiuso dei vasi sanguigni, il sangue svolge nel corpo il trasporto (respiratorio, nutriente, escretore, termostatico, normativo), protettivo, omeostatico, oltre a funzioni protettive.

Il sangue è costituito da un mezzo liquido - plasma (parte del sangue, la proporzione di acqua in cui è 85%, proteine ​​- albumina, globuline, fibrinogeno, sale minerale, glucosio) e enzimi delle cellule sospese: leucociti, piastrine ed eritrociti.

Globuli rossi

Gli eritrociti (globuli rossi, globuli rossi) sono il più numeroso degli elementi formati. Gli eritrociti sono coinvolti nel trasporto di ossigeno ai tessuti e nel mantenimento dei processi di ossidazione biologica nel corpo. Inoltre, i globuli rossi sono coinvolti nella regolazione dell'equilibrio acido-base (pH corporeo), nei processi di immunità (assorbendo varie tossine) e regolando l'attività del sistema di coagulazione. Circolano 120 giorni dopo di che vengono distrutti nel fegato e nella milza. I globuli rossi contengono proteine ​​del ferro - emoglobina.

emoglobina

L'emoglobina è una complessa proteina contenente ferro costituita da una proteina - globina e una parte contenente ferro - eme, che fornisce la funzione principale degli eritrociti - il trasporto di gas, prima di tutto - l'ossigeno. L'emoglobina, essendo il componente più importante dei globuli rossi, fornisce al sangue la sua funzione respiratoria.

Quando il sangue entra nei polmoni, l'ossigeno si lega all'emoglobina, con conseguente ossiemoglobina. Il sangue arricchito di ossigeno acquista una tonalità rosso vivo. Un elevato livello di emoglobina, sempre dovuto alla compensazione della carenza di ossigeno, può essere determinato dall'analisi delle urine.

Urina (urina) - un tipo di escrementi, un prodotto dell'attività umana, espulso dai reni. L'urina si forma nei reni, come conseguenza del filtraggio del sangue, del suo riassorbimento e della secrezione. La composizione dell'urina dipende dal sesso, dall'età, dal peso, dallo stato di salute, dall'attività umana e dai fattori ambientali (umidità e temperatura dell'aria). analisi microscopica e chimica delle urine e ha importanti valore diagnostico, poiché un gran numero di malattie, disfunzioni dell'organismo porta ad una deviazione dal valore di riferimento che viene rilevato in studi di laboratorio.

Valori di riferimento - il valore medio di un determinato indicatore di laboratorio ottenuto durante un esame di massa di una popolazione sana.

Gli strumenti più semplici e accessibili per eseguire esami del sangue nelle urine a casa sono strisce reattive per gli indicatori. Strisce visive per il sangue nelle urine consentono di diagnosticare in modo indipendente una serie di malattie e stati patologici senza l'aiuto di un medico. Tuttavia, l'uso di strisce reattive non esime il paziente dal rivolgersi a un medico che abbia le conoscenze e l'esperienza appropriate per confermare o smentire il fatto della deviazione del contenuto ematico (emoglobina e globuli rossi) nelle urine dalla norma.

Norma del sangue nelle urine (emoglobina e globuli rossi)

Normale in una persona sana, a riposo, il sangue nelle urine è assente:

  • Nel normale sedimento urinario l'emoglobina non viene rilevata,
  • Il valore ammissibile di eritrociti nelle urine (cellule in tutti i campi di vista per microlitro, μL) per gli uomini è 1-2, per le donne non è più di 3.

L'aspetto dei globuli rossi nelle urine delle donne può essere dovuto alla contaminazione del campione con sangue mestruale, che non è una deviazione dalla norma.

Qualsiasi deviazione di sangue nelle urine dalla norma nella direzione di aumento indica un particolare tipo di ematuria.

Tipi di ematuria

L'ematuria è divisa in due tipi, a seconda della quantità di sangue nelle urine - ematuria macroscopica e microscopica (micro ematuria). La differenza tra i due tipi è rappresentata dal numero di globuli rossi e dal cambiamento visivo rilevabile nel colore dell'urina.

La vista macroematuria più notevole in cui il colore di urina può variare dal rosa al rosso, il cambiamento di colore è già evidente in presenza di 1 millilitro di sangue in 200 ml di urina, coaguli di sangue visibile.

Con una visione microscopica dell'ematuria, il colore dell'urina è invariato, i globuli rossi possono essere rilevati solo eseguendo un'analisi urinaria microscopica (usando un microscopio) o usando strisce reattive.

Il confine tra microematuria e ematuria macroscopica è considerato la presenza di circa 0,5 ml di sangue in 1 litro di urina (circa 2500 globuli rossi in 1 ml).

Non esiste una relazione affidabile tra la gravità dell'ematuria e la gravità delle condizioni del paziente. Per questo motivo, la microematuria, nonostante il suo aspetto apparentemente insignificante, non deve essere trascurata, è la base per richiedere un parere medico qualificato da un medico, richiede regolari esami preventivi.

La rilevazione di ematuria macroscopica richiede cure mediche immediate.

Ematuria lorda

Secondo la localizzazione di sanguinamento, l'ematuria macroscopica è divisa in tre sottospecie:

  • L'iniziale (iniziale)
  • Terminale (terminale),
  • Completo (totale).

Per stabilire la fonte di sanguinamento con ematuria macroscopica, è sempre necessario eseguire una cistoscopia, che consente di stabilire il lato e la fonte di sanguinamento.

A seconda della fonte di sanguinamento, l'ematuria è suddivisa in glomerulare e postglomerulare:

  • Nell'ematuria glomerulare, i globuli rossi, dopo essere passati attraverso la membrana basale dei capillari glomerulari, sono danneggiati. Esame microscopico di urina, questi erythrocytes sono riconosciuti dalla forma deformata, il volume di erythrocytes più piccolo del normale, le dimensioni diseguali, la mancanza di emoglobina,
  • Con ematuria postglomerulare, gli eritrociti non sono danneggiati, poiché la fonte di sanguinamento si trova dopo il filtro glomerulare, il che esclude la possibilità del loro danno quando passa attraverso le fessure della membrana basale.

Ematuria iniziale

L'ematuria iniziale è una conseguenza della patologia chirurgica, il sangue nelle urine è il risultato del sanguinamento dall'uretra, spesso dal davanti.

L'uretra (uretra) è un organo tubulare spaiato che collega la vescica all'ambiente esterno, attraverso il quale l'urina viene espulsa dalla vescica verso l'esterno durante la minzione. Negli uomini, l'uretra è divisa in avanti e indietro. L'uretra posteriore è una parte dell'uretra dall'apertura interna al colletto del seme, il fronte è situato distalmente (più lontano dal centro del corpo).

L'aspetto del sangue nelle urine con ematuria iniziale si osserva nelle seguenti circostanze:

  • gonfiore uretrale,
  • trauma all'uretra dopo esame strumentale (in caso di danno involontario all'uretra).

Ematuria terminale

L'ematuria terminale è anche una conseguenza della patologia chirurgica. Le cause del sangue nelle urine possono essere ulcere, tumori e calcoli alla vescica. La fonte di sanguinamento è di solito localizzata nella vescica o nell'uretra posteriore.

Ematuria totale

L'ematuria totale può essere il risultato sia della patologia terapeutica che chirurgica. La fonte di sanguinamento è di solito localizzata nei reni, a volte può essere di carattere abbondante (abbondante, forte) quando l'urina diventa rosso scuro con coaguli di sangue.

La forma dei coaguli è importante ai fini diagnostici. I coaguli a forma di verme sono caratteristici del sanguinamento dal rene o dalla pelvi renale (pelvis renalis). Si formano grossi grumi informi nella vescica. Indipendentemente dalla forma di coaguli, quando compaiono, è necessario sospettare un tumore.

Ematuria totale può indicare urolitiasi, la comparsa di sangue nelle urine può essere preceduta da attacchi dolorosi.

Nella urolitiasi, l'ematuria è più spesso microscopica, l'ematuria macroscopica è meno comune.

L'ematuria totale è associata a molte malattie infiammatorie del tratto urinario superiore e del parenchima (necropapillite, pielonefrite).

Differenti tipi di ematuria differiscono e cause di sangue nelle urine.

Cause di sangue nelle urine

Ci sono oltre duecento possibili cause di sangue nelle urine, le più comuni delle quali sono infezioni, pietre, tumori e ferite. La ragione per la comparsa di coaguli di sangue nelle urine, senza dolore, di regola, è il cancro alla vescica.

Malattie del sistema genito-urinario, causando sangue nelle urine:

  • il cancro,
  • urolitiasi,
  • la tubercolosi,
  • papilloma
  • ferita
  • endometriosi,
  • papillite necrotizzante,
  • aneurisma
  • idronefrosi,
  • vene varicose.

Malattie dei reni e delle vie urinarie, che causano la comparsa di sangue nelle urine:

  • glomerulonefrite,
  • pielonefrite,
  • malattia del rene policistico
  • trombosi venosa renale,
  • amiloidosi renale,
  • tromboembolismo dell'arteria renale,
  • glomerulosclerosi diabetica,
  • vasculite emorragica,
  • amiloidosi renale,
  • rene congestizio
  • cistite emorragica.

Malattie extrarenali, come l'emofilia, possono anche essere la causa della comparsa di sangue nelle urine.

Nella diagnosi delle cause del sangue nelle urine (ematuria), la porzione di urina gioca un ruolo significativo (primo, ultimo o medio):

  • Le cause dell'apparizione del sangue nella prima porzione di urina (solo all'inizio della minzione) si trovano nel processo patologico, che è localizzato, molto probabilmente nell'uretra o nella prostata, caratterizzato da un danno alla parte iniziale dell'uretra,
  • Le ragioni per la comparsa di sangue nell'ultima porzione di urina (al termine della minzione) possono essere sanguinamento, che di solito si trova nella parte superiore dell'uretra o nel collo della vescica. Il sangue nell'ultima porzione di urina indica danni all'apertura interna dell'uretra, della vescica cervicale, della prostata. L'ematuria nella fase finale della minzione, accompagnata dal dolore, è un classico segno di una pietra nella vescica o cistite,
  • La determinazione del sangue nella porzione centrale delle urine (durante la minzione) indica una probabile malattia della vescica, degli ureteri o dei reni.

Le cause più comuni di sangue nelle urine sono:

La glomerulonefrite (nefrite glomerulare) è una malattia renale caratterizzata da danni ai glomeruli (glomeruli dei reni), accompagnata dalla comparsa di sangue nelle urine e / o nella proteinuria.

Proteinuria - escrezione (eliminazione) di proteine ​​nelle urine, superando i valori normali (40-80 mg / die). La proteinuria è solitamente un segno di danno renale.

La glomerulonefrite è una diffusa infiammazione immunitaria dei glomeruli renali, in cui il proprio sistema immunitario, sullo sfondo di una precedente infezione, attacca le cellule glomerulari, provocandone l'infiammazione. La causa della comparsa di glomerulonefrite è un'infezione posticipata, solitamente da streptococco, mal di gola (tonsillite) o scarlattina. I fattori scatenanti possono essere il morbillo, l'epatite virale, la rosolia (terza malattia), la malaria, la brucellosi. Il sovraraffreddamento del corpo svolge un ruolo significativo.

La malattia di Berger (nefropatia da IgA) è un tipo relativamente benigno di glomerulonefrite, che si verifica quando i complessi immunitari contenenti immunoglobuline A (IgA) nel mesangio glomerulare si depositano prevalentemente.

Le immunoglobuline (Ig, anticorpi) sono un tipo speciale di proteine ​​prodotte sotto l'influenza di antigeni che hanno la capacità di legarsi specificamente a loro.

Le cause e la patogenesi della malattia sono state poco studiate, ma si presume siano associate a malattie febbrili acute acute (faringite). Il sangue nelle urine appare in soggetti predisposti di età compresa tra 15 e 30 anni, di solito negli uomini, caratterizzati da episodi di ematuria macroscopica, spesso accompagnati da dolore lombare opaco, mialgia (forte dolore muscolare). Nella malattia di Berger, la proteinuria è generalmente minima.

La malattia renale (urolitiasi, urolitiasi) è la più comune delle malattie urologiche, manifestata dalla deposizione di calcoli nei reni, sempre accompagnata dalla comparsa di sangue nelle urine.

Concrements: pietre, formazioni dense, di diversa consistenza, forme e dimensioni, trovati negli organi addominali e nei dotti escretori delle ghiandole dell'uomo.

La rimozione del sangue nelle urine con urolitiasi aumenta dopo l'esercizio, a piedi. La causa dell'ematuria nella urolitiasi è un danno meccanico alle pietre del tratto urinario. Il colore dell'urina, a causa dell'aumento del numero di globuli rossi, cambia in rosa o rosso. Quando si osserva la malattia, si manifestano sensazioni dolorose acute nell'addome, nell'inguine o nel lato.

Tumore (cancro) della vescica - una malattia oncologica causata dalla comparsa di neoplasie maligne nella mucosa o nella parete della vescica. Un tumore maligno può colpire entrambi gli organi situati vicino alla vescica (retto, uretra, prostata, utero) e organi distanti (cervello, fegato, polmoni, ossa). Il carcinoma della vescica si manifesta in tre forme: carcinoma a cellule transizionali (90% dei casi di cancro della vescica), carcinoma a cellule squamose (che compare sullo sfondo di malattie infiammatorie croniche come la cistite) e adenocarcinoma (derivante dall'uraco), linfoma. Uno dei primi sintomi del cancro della vescica è il sangue nelle urine e frequente minzione dolorosa.

Il carcinoma delle cellule renali è un cancro, un tumore al rene che si sviluppa dall'epitelio dei tubuli prossimali e dai tubuli di raccolta, che è un carcinoma.

Il carcinoma è un gruppo di tumori maligni, che si sviluppano da cellule epiteliali, capaci di infettare organi o pelle, tra cui il tessuto epiteliale.

Il carcinoma delle cellule renali può manifestarsi come ematuria microscopica e ematuria macroscopica (indolore). L'aspetto del sangue nelle urine si verifica, di regola, una volta o continua per diversi giorni, dopo di che si ferma improvvisamente. L'urina può contenere sia coaguli di sangue senza forma che simili a vermi.

Il cancro alla prostata (cancro alla prostata) è una malattia oncologica, accompagnata dalla comparsa di un tumore maligno, che di solito si sviluppa dal tessuto delle ghiandole della prostata. Il cancro alla prostata tende a metastatizzare (diffondersi attraverso il corpo). I principali sintomi clinici della malattia sono i disturbi della minzione e la comparsa di sangue nelle urine.

Le pietre della prostata sono dense formazioni inorganiche e organiche situate nei condotti e negli acini delle ghiandole prostatiche, la cui comparsa è una delle complicanze più comuni della prostatite cronica. I sintomi della malattia sono vari e variano a seconda del numero di pietre, della natura del loro aspetto, del diametro, della durata della malattia. Una manifestazione specifica di calcoli alla prostata è la comparsa di sangue nelle urine.

L'emoglobinuria parossistica notturna (malattia di Stryubing-Markiafah, malattia di Markiafair-Micheli) è una malattia acquisita estremamente rara, anemia emolitica, la cui causa sta nella distruzione intravascolare di eritrociti difettosi. Con questa patologia, l'emoglobina, dall'emolisi sottoposta ai globuli rossi entra nelle urine.

Nefropatia dismetabolica - danno renale, espressa in modificazioni strutturali e funzionali dei reni, che si sviluppa sullo sfondo di disordini metabolici, accompagnata da cristalluria.

Cristalluria - patologia, accompagnata dalla cristallizzazione dei sali nelle urine.

La nefropatia dismetabolica è più comune tra i bambini di 7-8 anni, accompagnata dalla comparsa di sangue nelle urine, proteinuria insignificante e / o leucocituria in assenza di batteri.

Il tipo di ipertensione arteriosa può causare la comparsa di sangue nelle urine. Ematuria in ipertensione o ipertensione è il risultato di un aumento della pressione sanguigna nei vasi arteriosi.

I disturbi della coagulazione del sangue, l'emofilia, in particolare, sono quasi sempre accompagnati dalla comparsa di sangue nelle urine,

L'emofilia è una rara malattia ereditaria causata da disturbi della coagulazione (coagulazione del sangue). L'emofilia è accompagnata da emorragie negli organi interni, muscoli, articolazioni, sia di natura spontanea, sia a seguito di lesioni o interventi chirurgici.

Ematuria e aumento del sanguinamento sin dai primi mesi di vita sono i principali sintomi della malattia. La malattia è più comune tra gli uomini, le donne di solito agiscono come portatrici di geni di emofilia.

La causa più comune della comparsa di sangue nelle urine dei residenti negli stati dell'Asia centrale e africana è la schistosomiasi urogenitale, causata da Schistosoma haematobium elmintiasi.

La schistosomiasi (bilgarziosi) è una malattia parassitaria tropicale causata da trematode (trematodi).

Un classico segno di schistosomiasi urinaria è l'ematuria. In assenza di un trattamento adeguato, la malattia provoca fibrosi della vescica e degli ureteri, danni ai reni. Tra le possibili complicanze negli ultimi stadi della malattia c'è il cancro alla vescica.

Il sintomo dominante della sindrome di Gasser (sindrome emolitico-uremica), di solito presente nei bambini, è il danno renale, manifestato da oligouria (a volte anuria), ipostenuria, leucocituria, proteinuria ed ematuria. Le cause del sangue nelle urine dei pazienti con sindrome di Gasser si trovano nella coagulazione del sangue all'interno dei capillari (l'emolisi (distruzione) degli eritrociti avviene nei capillari ostruiti, l'urea e altri rifiuti entrano nel sangue).

Infezioni del tratto urinario separate causate da Escherichia coli (Escherichia coli) con bastoncini intestinali possono causare la comparsa di sangue nelle urine. Tali infezioni sono più comuni tra le donne, si verificano con un'adeguata conformità alle norme igieniche.

Escherichia coli è un tipo di batteri gram-negativi a forma di bastoncello che fa parte della normale microflora del tratto gastrointestinale umano.

Queste infezioni si diffondono dal retto, si depositano nell'uretra, causando infiammazione (uretrite), causando ematuria.

Infezioni del tratto urinario con ematuria possono anche essere scatenate da stafilococco saprofico (Staphylococcus saprophyticus).

Gli stafilococchi sono batteri della famiglia delle micrococcacee che producono enzimi e tossine patogene per le cellule del corpo che causano shock tossici, sepsi, polmonite, lesioni cutanee purulente, disturbi del sistema nervoso centrale, intossicazione generale del corpo.

Le infezioni causate da stafilococco saprofitico di solito colpiscono le donne, causando malattie infiammatorie della vescica (cistite) e dei reni.

La sindrome di Alport (nefrite ereditaria) è una malattia ereditaria, la forma ematotica della nefrite ereditaria, in cui la funzione renale è ridotta, il sangue appare nelle urine. La causa della malattia è un gene difettoso nel cromosoma X.

Un sintomo comune di anomalie renali con elastico Balzer xantoma è la comparsa di sangue nelle urine.

Lo xantoma di Balzer (pseudoxantomus elastico, elastorax sistemico, sindrome di Grenblad-Strandberg) - ha ereditato un danno sistemico alle pareti dei vasi sanguigni, agli occhi della retina e al tessuto elastico della pelle. La sconfitta del sistema cardiovascolare è causata dalla distrofia del tessuto elastico dell'endocardio e della membrana media delle pareti delle arterie, manifestata da ipertensione arteriosa, angina pectoris, dilatazione aortica, ictus, sanguinamento intestinale, gastrico e uterino. I fattori scatenanti dello xantoma di Balzer possono essere i disturbi endocrini (diabete, lesioni della ghiandola pituitaria, tiroide), le malattie infettive, la gravidanza.

L'ematuria macroscopica manifestata clinicamente e / o l'urina torbida è più comune nelle donne.

Altre cause di sangue nelle urine:

  • L'iperplasia prostatica benigna (adenoma prostatico) può anche causare ematuria (raramente). La causa del sangue nelle urine con adenoma prostatico può essere cistite acuta,
  • Il sintomo della tubercolosi urogenitale è una forma di tubercolosi extrapolmonare, manifestata negli uomini con disagio nei testicoli (l'epididimo diventa grumoso, ispessito e dolorante) e nei dolori delle donne nel basso ventre e nei disturbi mestruali (fino all'amenoria) è sempre l'ematuriauria grave, che scorre indolore,
  • Prostatite (infiammazione della ghiandola prostatica) - può causare la comparsa di sangue nelle urine. Va notato che l'ematuria è estremamente rara con la prostatite,
  • Malformazioni artero-renali dei reni - presenza di vasi patologici nei reni. Le malformazioni artero-venose possono essere congenite, acquisite o idiopatiche (derivanti indipendentemente, indipendentemente dalle altre lesioni, per una ragione sconosciuta), solitamente diagnosticate nel corso dell'individuazione della fonte di ematuria macroscopica,
  • L'ematuria familiare benigna è una malattia ereditaria in cui lo spessore delle membrane basali dei capillari glomerulari è ridotto a 10,4 nanometri, un numero significativo di eritrociti è rilevato nella capsula del glomerulo renale. L'aspetto del sangue nelle urine con questa malattia non significa una minaccia per la salute del paziente,
  • Accettazione del farmaco antitumorale La ciclofosfamide, un agente usato nel trattamento del cancro, può causare un effetto collaterale sul sistema urogenitale sotto forma di ematuria.

Cause naturali di sangue nelle urine, non associate a patologie:

  • Il sangue nelle urine può apparire a causa di un danno causato da un catetere inserito nella vescica.
  • L'attività fisica, come una lunga corsa, in cui la membrana mucosa delle pareti della vescica vuota si sfrega l'una contro l'altra, porta alla comparsa di sangue nelle urine,
  • Campione di sangue contaminato mestruale

Cause di arrossamento delle urine non correlate alla presenza di sangue:

  • L'uso di coloranti e barbabietole alimentari,
  • I singoli farmaci, in particolare l'anti-tubercolosi antibiotico-ansamicina Rifampicina (Rifampicina) cambia il colore delle urine in un colore rosso-arancio.

Le ansamicine sono antibiotici formati dal fungo radiante Streptomyces mediterranei. La rifampicina è un derivato semisintetico delle ansamicine naturali. La rifampicina è particolarmente efficace per le infezioni da tubercolosi, vie urinarie e vie biliari.

Altre cause di arrossamento delle urine sono:

  • La presenza di emoglobina, un prodotto di emolisi (distruzione) dei globuli rossi, può dare un risultato falso positivo per l'ematuria quando si utilizzano strisce reattive indicatrici per rilevare il sangue nelle urine. La microscopia non rileva la presenza di globuli rossi.

Cos'è la microembruria e il codice ICD 10?

Postato da admin il 04/03/2018

Ematuria significa presenza di sangue nelle urine. Ci sono macro e microembruria. Se una persona non ha anomalie patologiche nel corpo, non più di 105 cellule di eritrociti possono essere trovate in una porzione di urina. Il sistema escretore reagisce bruscamente a qualsiasi anomalia nel corpo. I reni producono la maggior parte dei composti tossici biologici e chimici.

Caratteristiche microematuria

I processi patologici nel corpo contribuiscono ad aumentare la permeabilità della membrana nei glomeruli dei reni. Ecco perché alcuni elementi del sangue stanno perdendo nelle urine. A seconda della gravità della malattia e dell'intensità del processo patologico, c'è un'ematuria macroscopica e microscopica.

L'ematuria macroscopica viene diagnosticata visivamente, poiché il sangue è chiaramente visibile nelle urine. Nel secondo caso, la diagnosi viene eseguita in condizioni di laboratorio al microscopio. La microematuria non è determinata visivamente.

Se c'è sangue nelle urine, questo indica una violazione del sistema genito-urinario. L'esame è necessario per determinare il tumore nell'uretra, nella vescica, nei reni. Secondo l'ICD-10, l'ematuria con recidive regolari è numerata N 02-02.9. L'ematuria aspecifica è numerata R13. Ematuria lorda ICD - 10 R00-R99.

Quando viene determinata la violazione nel corpo

La microematuria è difficile da valutare e interpretare. Il più delle volte, viene diagnosticato a caso, durante un esame profilattico, quando un paziente non viene esaminato per le malattie renali. I globuli rossi possono entrare nelle urine e entrare nel sistema urinario per vari motivi.

La ragione per lo sviluppo di processi patologici nel corpo è associata a diversi stati:

  1. Molto specifico Questo gruppo include malattie del parenchima renale. La patologia è divisa in interstiziale e glomerulare. I pazienti possono avere tumori maligni negli organi urinari, urolitiasi, nefropatia ostruttiva. Il sangue può entrare nelle urine a causa della progressione di idrcaliosi, ureteroidronefrosi e idronefrosi.
  2. Malattie condizionalmente specifiche. Ciò include il processo infiammatorio nella ghiandola prostatica, le vescicole seminali, gli organi interni del bacino. Questo gruppo include la patologia dei tessuti connettivi, vasculite di piccole vasi arteriosi, ipertensione arteriosa essenziale.
  3. Malattie meno gravi. La microematuria può progredire a causa di vari disturbi metabolici. Questo può essere gotta, diabete, osalosi. Il gruppo di rischio comprende pazienti con una struttura modificata o posizione dei reni. I pazienti con ipoproteinemia (mieloma, paratubercolosi, tipo amiloide), patologie genetiche deterministiche dei reni dovrebbero essere regolarmente esaminati.

Solo con una diagnosi tempestiva può essere prevenuto lo sviluppo di conseguenze più gravi e pericolose. Il medico sarà in grado di diagnosticare e prescrivere correttamente un trattamento completo per il paziente.

I sintomi della malattia

La microematuria si manifesta con vari sintomi. La loro intensità dipende dalla gravità della patologia. Alcuni pazienti avvertono disagio durante la minzione. Il numero di impulsi può aumentare, c'è dolore nella parte bassa della schiena.

Se durante la minzione c'è un dolore acuto, allora questa condizione indica un processo infiammatorio della prostata. Inoltre, la temperatura corporea aumenta drammaticamente. Il dolore nell'addome inferiore, nella parte laterale, si verifica spesso quando l'uretere, il rene, è danneggiato o deformato.

Quando un bambino o un paziente lamenta dolore all'addome, questa condizione spesso indica lo sviluppo di un tumore maligno nei reni, nell'uretere. Con il trattamento tardivo c'è un alto rischio di danni agli organi interni. I seguenti sintomi sono caratteristici della microematuria:

  • Il rapido aumento del dolore e del disagio (glomerulonefrite).
  • I coaguli di sangue sono presenti nelle urine quando si apre il sanguinamento all'interno dei reni.
  • Durante la diagnosi, vengono determinati gli accumuli di sangue all'interno della vescica.
  • Dolore intenso nella parte bassa della schiena, nel lato o sotto la scapola (danno renale o infiammazione).
  • Modifica del tono della pelle e della sclera su un colore giallo-verde (rottura della cistifellea o del fegato).
  • Sete, capogiri, pallore della pelle, malessere generale e debolezza (sintomi clinici intensi di microembruria).
  • Escrezione di sabbia con urina (urolitiasi).
  • Ci sono grossi coaguli di sangue nelle urine (sanguinamento acuto o cronico nel sistema urinario).

Quando la malattia si protrae a lungo, cominciano a verificarsi conseguenze irreversibili nel sistema urogenitale. Un paziente con emorragia acuta o cronica deve urgentemente iniziare il trattamento in un ospedale.

Metodi diagnostici

Per determinare la causa, che è diventata un fattore stimolante per lo sviluppo della microembruria, al paziente viene prescritto un esame completo. Sulla base dei risultati ottenuti, il medico seleziona il trattamento appropriato. Una diagnosi accurata viene effettuata sulla base del risultato di un esame del sangue, l'urina.

Inoltre, viene effettuato un esame del sangue biochimico per determinare la coagulazione. Il paziente deve passare l'urina secondo Nechyporenko, una coltura di batteriologia urinaria, per determinare le infezioni nascoste. Ma conducono anche un esame completo, così il medico prescrive uno studio del numero di globuli rossi nelle urine, cistoscopia, ecografia degli organi interni dell'urina, urografia endovenosa, esame visivo da un proctologo o ginecologo.

Secondo la testimonianza del medico, il paziente potrebbe dover eseguire una microscopia a contrasto di fase. Per la ricerca prendere sedimenti urinari. In laboratorio, determinare il grado di danno ai tubuli e ai glomeruli. Lo studio differenziato comprende l'esame ecografico dei reni e degli organi interni della piccola pelvi. Per confermare la diagnosi può richiedere la tomografia computerizzata, i raggi X, per determinare la presenza di corpi estranei nel corpo.

Esame dei bambini

Se la microembruria si sviluppa in un bambino, allora un pediatra prescrive l'esame microscopico delle urine. I genitori spesso notano che i bambini iniziano ad andare più spesso nella pentola, piangono durante la minzione. È importante notare in tempo quando si sviluppa microemuria nei bambini. Le cause della patologia possono essere diverse. La malattia progredisce spesso nelle patologie del sistema urinario. Se si verificano tali sintomi, è necessario fissare con urgenza un appuntamento con uno specialista.

L'esame iniziale del bambino include:

  • determinazione del tempo di tromboplastina parziale attivata;
  • studio del tempo protrombotico;
  • campionamento cutaneo con tubercolina purificata;
  • studio del sedimento, che è nelle urine;
  • ecografia dei reni e della vescica;
  • effettuare la cistocopia.

Ai bambini viene prescritto un trattamento da un nefrologo o urologo, che terrà conto delle caratteristiche individuali del bambino, i risultati dell'esame. Dopo aver ricevuto il medico deciderà se passare l'urina per coltura batteriologica. I risultati ottenuti aiuteranno a fare una diagnosi accurata.

Microematuria durante la gravidanza

I sintomi di microematuria si verificano spesso nel secondo e terzo trimestre di gravidanza. La crescita fetale influisce sul funzionamento dei reni e può schiacciare gli ureteri dell'utero. All'interno della pelvi renale, l'urina può ristagnare, compaiono le pietre. Essi deformano e danneggiano l'epitelio, quindi si verificano spesso emorragie.

La probabilità di sviluppare microematuria durante la gravidanza aumenta se una donna ha una storia di malattia renale cronica. Questo può essere l'infiammazione degli organi pelvici, la pielonefrite, l'insufficienza renale. Se una donna incinta nota il sangue, è importante non confondere il sanguinamento dall'utero o dal tratto urinario.

Nel primo caso, c'è un serio pericolo per la salute del bambino e della futura mamma. La gravidanza porta ad un aumento della coagulazione del sangue, pertanto, per cambiare questo processo, è prescritto un ulteriore farmaco. Sanguinamento renale può verificarsi se una donna beve anticoagulanti. Per fermare il processo, è necessario cancellare la terapia con tali medicine.

Trattamento farmacologico

La microembruria è trattata in modo completo. Quando si effettua una diagnosi, il medico terrà conto della presenza di malattie concomitanti o principali. Per fermare il sanguinamento, ai pazienti viene prescritta Ditsinona, Vikasola, soluzione di cloruro di calcio al 10%, acido aminocaproico. Questi farmaci non possono essere usati da soli, in modo da non danneggiare la loro salute. Se il sanguinamento è pesante, è necessario riempire la perdita di sangue con l'aiuto della terapia per infusione.

Se le pietre vengono diagnosticate nell'uretra o all'interno dell'uretere, al paziente viene prescritta una terapia antispasmodica. È necessario applicare un tampone riscaldante caldo sulla parte inferiore della schiena per favorire uno scarico rapido. Se questa terapia non porta un risultato positivo, il paziente è sottoposto a chirurgia o cistoscopia.

Quando la microembruria progredisce sullo sfondo della proteinuria, è consigliabile assumere corticosteroidi. Se le lesioni gravi sono state diagnosticate nei reni, ci sono lacrime nei tessuti molli, ematomi, un'operazione è urgente. Tali misure aiutano a salvare la vita del paziente. Farmaci contenenti grandi quantità di ferro e vitamine del gruppo B sono prescritti per il trattamento della disfunzione renale cronica.

Se durante la diagnosi il medico non ha rilevato gravi problemi renali e la microembruria è lieve, il paziente deve essere tenuto a stretto riposo a letto, assumere antibiotici e farmaci emostatici. Gli antibiotici possono aiutare ad alleviare l'infiammazione nel corpo.

Insieme alla terapia medica, il medico può raccomandare l'uso della medicina tradizionale ai pazienti. Per ridurre il volume dei globuli rossi nelle urine, puoi bere decotti o infusi di ortica, achillea. Il corpo è positivamente colpito da radici di mora, rosa canina, frutti di ginepro. Sono fatti in acqua bollente, sono bevuti come bevanda indipendente invece di tè 1-2 volte al giorno.

Se rilevi sintomi sospetti, dovresti cercare aiuto da un medico. Se la microembruria si sviluppa come una malattia indipendente, c'è il rischio di un tumore maligno. Con un trattamento tempestivo per il medico può essere curato e preservare la salute.

Altri Articoli Su Rene