Principale Trattamento

Idronefrosi in un bambino

Lascia un commento 8.279

Le malattie nei bambini sono spesso associate allo sviluppo intrauterino, durante il quale si è verificata la malattia. L'idronefrosi renale nei bambini viene diagnosticata relativamente spesso - la patologia pediatrica è più comune di quella dell'adulto. Di regola, nell'infanzia e nella prima età non ci sono segni di idronefrosi renale, la patologia si sviluppa gradualmente. Come risultato della patologia, la pelvi renale è dilatata, il che impedisce che l'urina venga normalmente escreta. La malattia può essere rilevata durante l'esame ecografico di una donna incinta. In questo caso, il trattamento dovrebbe iniziare immediatamente dopo la nascita.

classificazione

L'idronefrosi renale nei bambini è una patologia abbastanza comune, a causa della quale la funzione degli organi è compromessa. Ciò porta a una violazione del deflusso di urina, seguita dall'espansione della pelvi renale. A seconda della causa della patologia, viene fatta una distinzione tra tipi primari e secondari.

La patologia della natura primaria o congenita inizia a svilupparsi nell'utero del feto. Se il bambino ha una idronefrosi congenita, la ragione risiede nella violazione strutturale dell'organo interno. Nel processo di formazione, i tubuli urinari possono torcere, restringere o smarrire, causando un flusso scorretto di urina.

L'idronefrosi nei bambini di tipo congenito ha spesso natura ereditaria.

Patologia secondaria o acquisita si verifica a causa di infiammazione nel sistema urinario. In questa forma, un bambino presenta cicatrici o processi di decomposizione che impediscono alle urine di lasciare il corpo. Idronefrosi secondaria si verifica a causa di lesioni alla parte bassa della schiena, a seguito della quale l'anatomia dell'organo è disturbata.

I medici distinguono la classificazione della patologia in base al luogo in cui si trova il rene danneggiato. In medicina, i tipi unidaterali e bilaterali di idronefrosi sono classificati. Nel primo caso, un rene è ferito, di regola, i dottori osservano l'idronefrosi del rene sinistro in un bambino. La patologia sul lato destro si trova in rari casi. Con lesioni bilaterali, la malattia si sviluppa in entrambi gli organi.

Cause e meccanismo di sviluppo

congenito

L'idronefrosi congenita nei bambini è molto più comune di quella acquisita. La patologia è spesso associata alla presenza di un'altra arteria, una vena nel rene o un altro uretere. La patologia emersa durante lo sviluppo intrauterino può influenzare la formazione di idronefrosi, in cui il rene o l'uretere viene compresso. Questo porta al fatto che l'urina non viene visualizzata completamente.

Mentre la patologia progredisce, la pelvi renale si espande e diventa più sottile, provocando un disturbo nel normale funzionamento dell'organo. Il rene perde le funzioni escretorie e di filtrazione, che porta all'accumulo di sostanze nocive nel corpo dei bambini. Senza trattamento, l'idronefrosi porta non solo a un malfunzionamento del rene, ma anche ad altri organi interni. L'idronefrosi congenita del rene nella maggior parte dei casi è unilaterale. La malattia è più comune nei maschi e l'organo sul lato sinistro è ferito.

L'idronefrosi non degenerativa dei reni si sviluppa a causa di malattie o ferite. Torna al sommario

acquisita

L'idronefrosi secondaria è il risultato di lesioni e varie malattie. Per il verificarsi di idronefrosi di questo tipo portare a calcoli renali e alla vescica, l'educazione negli organi del sistema genito-urinario. Se la patologia è osservata in un ragazzo, allora la sua fonte può essere una malattia della ghiandola prostatica. Per lo sviluppo di idronefrosi portare lesioni nell'uretere L'idronefrosi pediatrica di tipo secondario è rara. Di regola, in questa forma c'è una minzione difficile, che danneggia i tessuti renali.

Sintomi di idronefrosi renale nei bambini

Idronefrosi di grado 1

Durante questo periodo, la patologia esteriormente non si fa sentire, mentre i cambiamenti avvengono all'interno. La diagnosi ecografica rivela una leggera espansione della pelvi renale, un leggero aumento dell'organo interno. Se il bambino è magro, i genitori possono prestare attenzione a un leggero aumento dell'addome. L'idronefrosi di grado 1 non è caratterizzata da funzionalità renale compromessa, gli organi interni continuano a funzionare normalmente.

Patologia 2 gradi

L'idronefrosi di grado 2 nei bambini è abbastanza attiva. Durante questo periodo, c'è un'espansione ancora maggiore della coppa del bacino e dei reni. La patologia è facile da rilevare attraverso l'esame strumentale del bambino. Nel secondo stadio della malattia, il parenchima renale è compresso a causa di un significativo accumulo di urina. Questo porta all'atrofia del tessuto renale, che causa una significativa riduzione della funzione dell'organo interno. L'idronefrosi di grado 2 si manifesta con i seguenti sintomi:

  • gonfiore del viso;
  • addome allargato in un bambino;
  • dolore del carattere noioso nella parte bassa della schiena e nell'addome;
  • sanguinamento durante la minzione (non sempre si manifesta in questa fase);
  • ipertensione

Se una malattia infettiva si unisce alla idronefrosi di grado 2, il bambino ha una temperatura corporea maggiore. Ciò è dovuto alla generale intossicazione del corpo, e ci sono forti sensazioni dolorose nella regione lombare. In un bambino, l'urina diventa torbida e gli esami di laboratorio indicano un eccesso di globuli rossi e globuli bianchi. Frequenti malattie infettive delle vie urinarie possono indicare idronefrosi, poiché l'infezione frequente non è caratteristica dei bambini sani.

Malattia di grado 3

L'ultima e più difficile è la terza fase della patologia. I sintomi di idronefrosi si manifestano con la massima forza. Durante questo periodo, il parenchima renale è interessato, in conseguenza del quale l'equilibrio elettrolitico dell'acqua viene disturbato e la proteina cessa di essere processata normalmente. Nella fase finale del bambino, i sintomi che si trovavano nella seconda fase della malattia sono accompagnati da un forte aumento dell'addome e del gonfiore degli arti inferiori. Questo stadio è molto pericoloso e minaccia di morte.

complicazioni

La pielonefrite nei bambini diventa la complicazione più frequente sullo sfondo di idronefrosi. Lo stato generale di salute peggiora notevolmente, la temperatura corporea sale a 39 gradi e si osserva la ritenzione di urina. Nell'ultima fase, l'insufficienza renale si manifesta a causa dell'idronefrosi trascurata. Tale complicazione è particolarmente pericolosa per i bambini di età inferiore a un anno. In questo caso, c'è solo una via d'uscita: il trapianto di un organo donatore. Se l'idronefrosi viene ignorata, è fatale. Si verifica a causa di insufficienza renale cronica, a causa della quale il corpo è avvelenato da tossine accumulate e sostanze nocive.

Il trattamento nei bambini dovrebbe essere obbligatorio, in quanto l'idronefrosi non andrà via da sola. Trattare immediatamente quando viene rilevata una patologia o quando compaiono i primi sintomi. Poiché la malattia è imprevedibile, in un bambino l'idronefrosi può rimanere nel primo stadio per diversi anni, e in un altro in un anno l'idronefrosi assumerà il terzo grado.

diagnostica

Prima di tutto, il medico inizia la diagnosi con un'indagine dettagliata del bambino o dei genitori sui sintomi presenti. Dovresti scoprire se c'erano lesioni lombari o interventi chirurgici che potrebbero danneggiare l'organo interno. Per confermare le preoccupazioni, il medico prescrive un'ecografia dei reni, esami generali delle urine e del sangue. Se non ci sono controindicazioni, il bambino è sottoposto a esame a raggi X. Il metodo diagnostico più efficace è l'urografia, che viene eseguita utilizzando un mezzo di contrasto. Questo fluido viene iniettato nel bambino per via endovenosa, entra nella pelvi renale. Questo metodo consente di indagare su come le strutture sono espanse e sulla velocità con cui le urine derivano da esse.

La nefroscintigrafia valuta la difficoltà di passare l'urina nei canali feriti.

Se il medico lo ritiene necessario, allora viene eseguita la risonanza magnetica e la risonanza magnetica. Con il loro aiuto, lo stato dei reni e degli organi del sistema urogenitale è fisso, si scopre che la loro struttura non è cambiata. Se la malattia è complicata, cerca l'aiuto di un nefrologo e chirurgo pediatrico. Quando si riscontra una patologia in un bambino, il trattamento deve iniziare immediatamente per evitare complicazioni.

Trattamento della patologia nei bambini

Terapia conservativa

Il trattamento di idronefrosi nei bambini del 1 ° e 2 ° stadio viene effettuato in modo conservativo, se non ci sono complicanze e malattie infettive. I farmaci hanno lo scopo di eliminare i sintomi dolorosi. Il bambino prende farmaci antinfiammatori. Il medico prescrive antibiotici che impediscono la diffusione dell'infezione in tutto il corpo. Il complesso della terapia comprende farmaci che abbassano la pressione sanguigna. Si raccomanda di seguire una dieta speciale e bere molta acqua al giorno.

Terapia operativa

Se non è possibile curare l'idronefrosi con le medicine, viene prescritto l'intervento chirurgico, che mira a ripristinare la normale funzione dei reni e del sistema urinario. Ci sono diverse operazioni che sono prescritte per la patologia: pieloplastica, chirurgia endoscopica e retroperitoneoscopica, resezione parziale. Questi metodi mirano a preservare l'organo interno. In casi estremamente rari e gravi, viene eseguita un'operazione, a seguito della quale viene rimosso un rene malato. Dopo l'operazione, il bambino dovrebbe visitare l'urologo due volte l'anno, mentre è importante monitorare la dieta e lo stile di vita.

Prognosi e prevenzione

Con la diagnosi precoce della patologia e l'uso di metodi di trattamento adeguati, la prognosi è piuttosto confortante. Nella maggior parte dei casi, la malattia può essere curata e il bambino vive una vita piena. È un po 'più difficile nel caso di lesioni bilaterali e quando la malattia è nella sua fase finale. È possibile prevenire la malattia nel caso in cui una donna incinta sia responsabile del monitoraggio della salute, poiché la malattia nei bambini è congenita. Lei dovrebbe abbandonare cattive abitudini e seguire una corretta alimentazione.

Idronefrosi nei bambini

L'idronefrosi è una malattia renale causata da un aumento delle dimensioni delle coppe e del bacino del rene. Questa malattia si verifica sia negli adulti che nei bambini.

La malattia è causata da eventuali anomalie nella struttura dei reni, che impediscono il naturale flusso del fluido al loro interno. Di conseguenza, la pressione idroscopica nelle cavità del bacino e delle coppe cresce, le loro pareti si allungano, il che porta a compromettere il funzionamento del rene e le sensazioni dolorose del paziente.

Nei bambini, l'idronefrosi si verifica con maggiore frequenza rispetto agli adulti.

classificazione

L'idronefrosi è un processo patologico multistep. È possibile classificare una malattia sia per fasi che per origine.

Date le cause della malattia, possiamo distinguere i seguenti gruppi:

La malattia congenita può essere dovuta a disturbi strutturali del rene (restringimento dei tubuli urinari, cambiamenti nel loro corso, torsioni). Talvolta l'idronefrosi congenita può essere ereditaria.

Il tipo di idronefrosi acquisito si sviluppa sullo sfondo di malattie infiammatorie nel sistema urinario, a seguito delle quali possono verificarsi cicatrici e processi putrefattivi che interferiscono con il flusso naturale del fluido. Anche le lesioni associate alla regione lombare possono causare questa malattia, portando a disturbi anatomici nella conduzione delle urine.

Tra le lesioni comuni che portano a questo disturbo, emettono ferite da proiettile e coltello.

La seguente classificazione di idronefrosi si basa sul luogo in cui si trova il rene malato:

Come notato sopra, l'idronefrosi è una malattia in stadio.

palcoscenico

La malattia procede in tre fasi, ognuna delle quali ha il suo specifico complesso di sintomi.

  1. L'idronefrosi allo stadio I è caratterizzata solo dall'espansione della pelvi renale. La funzione escretoria non è compromessa, non ci sono altri segni della malattia. Pertanto, i pazienti spesso non notano alcun sintomo, avviando il processo patologico fino alla fase successiva.
  2. Lo stadio II è accompagnato da un aumento delle dimensioni del rene a causa della crescente pressione idrostatica. C'è una leggera ritenzione di liquidi nel corpo, a causa della quale la pressione del sangue può aumentare. Successivamente, il parenchima renale inizia a collassare, il che influisce negativamente sul normale funzionamento dell'organo. La funzione renale può essere ridotta del 20-40 percento. Con l'idronefrosi dei bambini unilaterali, un rene sano compensa la parziale disfunzione del rene malato.
  3. Lo stadio III si manifesta come un marcato aumento del rene e completa distruzione del parenchima, il che significa una perdita completa (o significativa - fino all'80%) della funzione di escrezione. Nel corso del tempo, questo rene comincia a marcire ed è una minaccia per il corpo del bambino.

motivi

Idronefrosi si verifica a causa di disturbi anatomici che bloccano o riducono significativamente il deflusso di liquido dai reni.

Anomalia nella struttura dei tubuli renali può essere localizzata a diversi livelli, in una zona diversa dei reni. A causa dell'espansione delle pareti dell'uretere (formazione di noduli dovuti al processo infiammatorio o anomalie congenite), il suo lume si restringe.

Nel rene possono formarsi anormali vasi sanguigni attorno all'uretere, che sono in grado di comprimerlo, impedendo il flusso di urina.

L'uretere può essere piegato, piegato in modo tale che il fluido non sia in grado di attraversarlo.

Nel tempo, l'idronefrosi può portare alla completa chiusura del tubulo renale o dell'uretere, che blocca completamente il flusso di urina e porta alla decomposizione dell'organo.

Molto spesso, la malattia ha un carattere congenito, piuttosto che acquisito, con un rene prevalentemente sinistro colpito.

Il carattere acquisito di idronefrosi è associato a lesioni durante interventi chirurgici, che portano a un flusso di ritorno di urina nei reni e alla urolitiasi, nonché a lesioni domestiche.

sintomi

I sintomi della malattia sono direttamente correlati allo stadio di idronefrosi. Il primo e più semplice stadio è asintomatico. Il secondo stadio è accompagnato da dolore lancinante episodico, ematuria, leucocituria. Il gonfiore può essere trovato nell'ipocondrio dalla schiena.

Non appena un rene sano cessa di affrontare la disfunzione del "compagno di lavoro" del paziente, i sintomi di idronefrosi appaiono molto acuti. La malattia può trasformarsi in pielonefrite, insufficienza renale acuta e portare a morte.

Pertanto, è possibile identificare una chiara caratteristica dei sintomi delle ultime fasi della malattia:

  • Ematuria, leucocituria;
  • Dolore doloroso lordo nei lombi;
  • Gonfiore visivo nella zona posteriore dell'ipocondrio da parte del rene malato;
  • Piccola quantità di urina giornaliera;
  • Dolore durante la minzione e la febbre (nel caso della natura infettiva della malattia).

Diagnosi e trattamento

Va notato che questa malattia può essere rilevata in un bambino già alla 14a settimana di sviluppo fetale.

Clinicamente, l'idronefrosi può essere diagnosticata solo dal secondo stadio della malattia. Il metodo degli esami di laboratorio clinici e biochimici può rilevare sangue e leucociti nelle urine, aumento del contenuto proteico.

Con l'aiuto della radiografia a contrasto, è possibile stabilire la localizzazione della pervietà compromessa del sistema renale e utilizzare gli ultrasuoni per identificare anomalie anatomiche che possono interferire con il normale flusso del fluido.

Il trattamento dell'idronefrosi nei bambini ha alcune peculiarità. La malattia può essere diagnosticata nello stadio dello sviluppo intrauterino, quando il corpo del bambino ha appena iniziato a formarsi. Tutti i cambiamenti che possono essere attribuiti al patologico, in questo caso sono temporanei. La causa dell'idronefrosi scompare di solito un mese dopo la nascita.

Nei casi in cui la malattia non scompaia da sola, è necessario iniziare il trattamento.

L'intervento chirurgico finalizzato alla rimozione dell'ostacolo anatomico è obbligatorio.

In questo caso, è necessario ripristinare il normale flusso di fluido nei vasi renali, seguito da terapia anti-infiammatoria e antibatterica. Il regime di trattamento dipende dalla complessità della malattia e dalla tempestività della sua rilevazione. Il trattamento deve essere concordato con il medico.

Va ricordato che il trattamento dell'idronefrosi con la medicina tradizionale è consentito solo dopo l'intervento chirurgico.

Idronefrosi nei bambini - come riconoscere e curare le malattie renali

L'idronefrosi nei bambini è rara, su 1000 pazienti giovani con malformazioni del sistema urogenitale, è determinata in 3.

Nella maggior parte dei casi, la patologia è congenita e può essere rilevata già nello sviluppo fetale, alla ventesima settimana di gestazione.

Se parliamo dei sintomi della malattia, è molto difficile sospettare l'idronefrosi renale nei bambini, perché il secondo rene sano prende tutto il lavoro su se stesso, compensando così la malattia. Pertanto, è auspicabile che tutti i neonati siano sottoposti a ecografia profilattica.

Prima si rivela la patologia, maggiore è la possibilità di curare in modo conservativo. L'eccezione è rappresentata da gravi anomalie che possono essere corrette solo con l'aiuto della pieloplastica (intervento chirurgico per ripristinare la connessione dell'uretere e della pelvi renale).

Cosa devi sapere?

L'idronefrosi è un'espansione patologica del calice e della pelvi renale causata da un deflusso urinario alterato, progressivo e che porta a un'atrofia graduale dell'organo.

Cosa significa? Un rene umano è costituito da un parenchima e un sistema di coppette. Il parenchima (cellule renali) è responsabile della produzione di urina, che viene raccolta nella pelvi. Il bacino è una cavità nella forma di un imbuto formato dalla fusione delle tazze. È qui che si accumula l'urina, prima di scendere l'uretere nella vescica.

Quando si restringe nella transizione della pelvi nell'uretere, l'avanzamento delle urine è difficile e lo farà. Se il restringimento non viene rimosso nel tempo, il bacino inizierà a crescere e comprimerà il parenchima, causando una violazione delle sue funzioni. Nella fase finale, il rene diventa più sottile e muore.

Di solito mancano idronefrosi di un rene. Un secondo rene sano, fino a un certo punto, affronta in modo indipendente la funzione di rimuovere l'urina dal corpo. Tuttavia, urolitiasi, infiammazione (pielonefrite) e insufficienza renale alla fine spesso si uniscono a idronefrosi.

Con una complicazione di idronefrosi compaiono i seguenti sintomi:

  • dolore lancinante nella colonna lombare;
  • temperatura;
  • minzione dolorosa o compromessa;
  • piccolo volume di urina;
  • gonfiore;
  • gonfiore;
  • sangue nelle urine;
  • anemia.

L'idronefrosi nei bambini viene raramente diagnosticata intrauterina (fino al 2% dei casi). Si trova principalmente nei bambini di età 1-5 anni (50%). È interessante notare che i ragazzi sono più inclini alla malattia. L'idronefrosi sul lato sinistro è più comune della destra.

Per escludere l'idronefrosi del rene in un neonato o determinarne lo stadio, è necessario sottoporsi ad un esame: effettuare una radiografia e un'ecografia del rene (renografia ed urografia escretoria).

Possibili cause della malattia

L'idronefrosi renale può essere causata da una struttura anormale degli organi o può verificarsi a causa di malattie del sistema urogenitale.

  • posizione errata dell'uretere;
  • discinesia congenita, ostruzione del tratto urinario;
  • ipoplasia, meno frequente aplasia dello strato muscolare dell'uretere (sottosviluppo);
  • ramificazione anormale delle arterie dei reni.

L'idronefrosi acquisita nei bambini è molto meno comune, soprattutto negli adolescenti, e può essere influenzata dal suo sviluppo:

  • calcoli renali;
  • neoplasie nelle ovaie, prostata, tratto urinario, cervice;
  • disturbi del midollo spinale;
  • altre patologie del tratto urinario.
Lo sviluppo dell'idronefrosi nei bambini si verifica per ragioni che sfuggono al controllo dei genitori. Questa malattia è difficile da "guadagnare" una cattiva alimentazione e l'ipotermia.

trattamento

Nel caso di idronefrosi congenita nei neonati, il trattamento viene eseguito più spesso in modo conservativo. Al bambino vengono prescritti farmaci che stimolano il flusso delle urine (Furosemide, Diacarb e altri).

Ogni 3-6 mesi vengono eseguiti gli ultrasuoni di controllo. Nella maggior parte dei bambini, l'idronefrosi scompare con l'età. La domanda è posta nei bambini con idronefrosi del rene a proposito dell'operazione, se la malattia continua a progredire.

Furosemide diuretico

La pieloplastica nei neonati viene effettuata in casi eccezionali, quando la struttura delle vie urinarie è molto cambiata e non si prevedono dinamiche positive, o se l'idronefrosi è iniziata e si trova già allo stadio 2-3.

Durante l'operazione nei bambini con idronefrosi, il chirurgo ripristina la pervietà delle vie urinarie e riduce la pelvi alle dimensioni normali. Quando si esegue un'operazione sul rene destro c'è il rischio di lesioni al pancreas. Se la funzione del rene malato è completamente persa e non può essere ripristinata, viene rimossa.

È necessario trattare l'idronefrosi renale in un neonato, e prima è, meglio è. Con un trattamento adeguato, l'85-95% dei bambini fino a 3 anni di età guarisce. Nell'adolescenza, l'idronefrosi viene curata solo nel 70% dei casi.

dieta

Con l'idronefrosi nei bambini, la dieta viene prescritta dopo un anno, quando il bambino si è già trasferito al tavolo comune. Ad un'età più precoce, la dieta viene selezionata in base alla tabella di alimentazione. I bambini fino a 6 mesi sono allattati esclusivamente al seno. A volte il medico può raccomandare di allattare il bambino con acqua o una composta debole.

Dopo un anno, al bambino viene assegnata una tabella di dieta numero 7:

  1. l'uso di prodotti proteici è limitato: brodi, carne, pesce (specie particolarmente grasse), salsicce;
  2. è vietato mangiare formaggi, cioccolato, funghi, legumi, ravanelli, verdure sott'olio, cipolle, aglio;
  3. Non è consigliabile mangiare salse, maionese, senape, rafano;
  4. È vietato il consumo di cacao, caffè, acque minerali con una grande quantità di sodio;
  5. non puoi mangiare cibi fritti, devi far bollire o stufare il cibo;
  6. è indesiderabile mangiare sale. Per i bambini, la sua quantità giornaliera non deve superare 1 g;
  7. la quantità di fluido che bevete dovrebbe essere limitata a 1 l.

Ma allora cosa puoi mangiare? In effetti, la tabella numero 7 è equilibrata e varia. Bambino permesso:

  • zuppe magra e al latte;
  • quantità moderata di carne magra e pesce (pollame, vitello, coniglio);
  • pancakes, frittelle senza sale, pane;
  • uova fino a 1 pz. al giorno o tuorli separatamente;
  • cereali (mais, grano, grano saraceno, orzo perlato, riso), pasta;
  • patate, verdure fresche e frutta;
  • latticini fermentati, panna acida, latte, ricotta;
  • miele, marmellata, ghiaccioli;
  • succhi di tè, verdura e frutta, gelatina, brodo di rosa canina;
  • la dieta con idronefrosi del rene consente l'aggiunta di cannella, vanillina, aceto, acido citrico ai piatti;
  • È consentito servire latticini, panna acida e salse di pomodoro.
Per calcolare il volume di liquido che un bambino può bere al giorno, si dovrebbe raccogliere l'urina giornaliera e quindi aggiungere 0,2-0,5 litri al suo volume.

Ricette popolari

Il trattamento di rimedi popolari idronefrosi è raccomandato solo come un ulteriore. Alcune erbe non possono curare la patologia dei reni. Tuttavia, combinando le ricette della medicina tradizionale con le prescrizioni di base di un medico, è possibile ottenere dinamiche positive.

I seguenti rimedi sono considerati i più efficaci:

  • 3 parti di foglie di betulla, 1 parte di avena non raffinata, equiseto, adonis, uva ursina, ortica;
  • foglie di betulla secche, frutti di ginepro, radici di tarassaco (in proporzioni uguali);
  • 1 parte di menta, poligono, coriandolo, Althea, fireweed, celidonia, coni di ontano;
  • trappola mattutina, adonis, coni di luppolo, equiseto, boccioli di betulla, pignola, avena (nella stessa quantità);
  • 5 parti di foglie di uva ursina e germogli di betulla, 3 parti di stimmi di mais, 2 persiane a fagiolo, 1 parte di equiseto, poligono;
  • quantità uguale di foglie secche di lampone, ribes nero, poligono, successione, infiorescenze di prati, camomilla e radice di calamo.

I brodi sono preparati allo stesso modo. La miscela di droga viene versata in un contenitore di vetro secco e mescolata accuratamente. Quindi un cucchiaino della miscela viene versato con acqua bollente (200 ml), coperto, infuso per 20 minuti e filtrato. Il brodo è bevuto separatamente dal cibo. I bambini dopo 3 anni non possono bere più di un cucchiaio tre volte al giorno, gli adolescenti - 100 ml alla volta.

La medicina tradizionale può essere utilizzata per curare i bambini di età superiore a 3 anni e solo dopo aver consultato un medico.

Video correlati

Quando idronefrosi nei bambini - le cause della sua insorgenza e metodi di trattamento - nel progetto "Pediatra Plus":

L'idronefrosi renale nei neonati è una malattia grave, ma abbastanza trattabile. Il suo principale pericolo è la diagnosi e il trattamento tardivi. Se i genitori sono impegnati nella salute del bambino e seguono tutte le raccomandazioni del medico, il bambino sarà curato nel 95% dei casi. Non ammalarti!

Idronefrosi nei bambini in varie fasi di sviluppo. Diagnosi e trattamento della malattia, le sue possibili conseguenze.

L'idronefrosi è una condizione patologica causata da un aumento delle dimensioni del rene nel calice e nel lochana. L'idronefrosi nei bambini viene diagnosticata più spesso che negli adulti. Secondo le statistiche, oltre il 50% dei pazienti soffre di idronefrosi congenita, pertanto i neonati sono ad alto rischio.

Una delle complicanze che causano l'idronefrosi è la pielonefrite, causata dalla formazione di un processo infiammatorio nei reni, accompagnato da febbre alta (fino a 40 gradi), debolezza generale e dolore nell'area renale.

Cos'è una malattia?

La malattia è caratterizzata da una interruzione del flusso di liquidi nel corpo, che porta al seguente quadro clinico: la pressione del fluido nella pelvi, così come le coppe grandi e piccole, sta rapidamente prendendo piede, a seguito della quale le loro pareti si allungano. A causa di questo processo, la disfunzione dell'organo si verifica, il paziente inizia a sentire dolore.

L'idronefrosi renale secondo il classificatore delle malattie ha un tale nome come trasformazione idronefrotica. La malattia può essere presente in una persona fin dall'inizio della sua vita e non farsi sentire, e solo all'età di 40-45 anni può essere diagnosticata a questa patologia.

È nel corso della malattia che risiede il suo pericolo. Ad esempio, l'idronefrosi dei reni nei bambini può essere quasi asintomatica per diversi mesi, rendendo difficile diagnosticare la malattia e le conseguenze si stanno rapidamente sviluppando. Tale corso è caratteristico di idronefrosi unilaterale, ma senza un trattamento appropriato, la malattia si diffonde al secondo rene.

È importante L'idronefrosi renale, anche nelle sue fasi iniziali, può essere diagnosticata mediante ultrasuoni, incluso il feto, ancora nell'utero.

In casi frequenti, c'è una trasformazione idronefrostatica del rene sinistro in un neonato, al fine di non portare il corpo del bambino in uno stato critico, è necessario iniziare la terapia farmacologica il più presto possibile.

Classificazione di idronefrosi

Classificare la condizione patologica, in base ai fattori eziologici, in base a due tipi:

Tabella numero 1. Classificazione di idronefrosi nei bambini:

  • restringimento delle vie urinarie;
  • cambia la struttura del corso dei canali (twist).

In alcuni casi, l'idronefrosi congenita può avere un fattore ereditario.

Data la patologia dell'area focale è classificato:

  • idronefrosi unilaterale;
  • a due vie.

È importante In pratica, la nefrosi unilaterale è spesso diagnosticata, in proporzioni uguali si verifica come idronefrosi del rene sinistro in un bambino e rene destro. Ma la nefrosi bilaterale è un fenomeno piuttosto raro, che porta alle conseguenze più gravi. Con la sconfitta di un rene, tutte le funzioni importanti nella modalità avanzata vengono eseguite da un altro rene e, nel caso di una lesione bilaterale, si verifica un errore completo del sistema. Per tutti i casi di idronefrosi, bilaterale si trova nel 5-15%.

Ureterohydronephrosis nel neonato è ancora diviso secondo il grado di pervietà di urina.

  1. Idronefrosi di riflusso. Questo tipo di condizione è caratterizzata dal passaggio dell'urina dalla vescica all'uretere.
  2. Ureteroidronefrosi ostruttiva. A causa del restringimento del lume dell'uretere.
  3. Idronefrosi cistica-dipendente. Con una forma simile della condizione patologica, l'urina viene rigettata nel tubo.

Fasi di idronefrosi

Tale malattia, indipendentemente dalla sua classificazione, ha diverse fasi.

Tabella numero 2. Stadi di idronefrosi nei bambini.

Idronefrosi clinica

Nella classificazione internazionale di malattie di idronefrosi dei neonati, a seconda dei fattori eziologici, è diviso:

  • violazione del segmento cup-lohanny;
  • violazione della struttura dell'uretere.

I sintomi di accompagnamento della malattia dipendono dal grado di disfunzione.

Statistiche. L'idronefrosi renale nei neonati e nei bambini più grandi è un fenomeno piuttosto frequente, mentre le statistiche mostrano che la malattia viene diagnosticata 5 volte più spesso nei ragazzi che nelle ragazze. Negli adulti, la condizione patologica in una maggiore percentuale di casi si verifica nelle donne, il rischio appare tra i 20 ei 45 anni. Le persone anziane sono a rischio di patologia solo dopo malattie passate associate al sistema urinario.

Fattori eziologici

Possono esserci diversi fattori eziologici che influenzano lo sviluppo di idronefrosi.

  1. Anomalia della struttura dell'organo, in particolare del tratto urinario. Le anomalie strutturali possono essere localizzate in diverse zone dei reni. I vasi sanguigni innaturali possono formarsi attorno ai canali, il che porta alla compressione dell'organo e al restringimento dei canali, determinando un flusso ritardato di urina. La stessa immagine è osservata nell'espansione patologica delle pareti dei canali urinari, compresa la formazione di noduli caratteristici del processo infiammatorio.
  2. Una causa comune è la curvatura e la torsione dei canali, che impedisce il normale flusso di urina. L'ulteriore sviluppo della malattia senza appropriate misure terapeutiche porta alla chiusura dell'uretere e del canale renale, di conseguenza, il processo di decadimento inizia nel rene.
  3. L'idronefrosi acquisita si verifica a seguito di lesioni meccaniche e interventi chirurgici, che portano a un ritardo nel deflusso di urina e urolitiasi.

È importante La condizione patologica, di regola, non è associata allo stile di vita di scarsa qualità di una donna incinta o del bambino stesso. In casi molto rari, è una complicanza di ARVI.

Da quanto sopra, i nostri lettori saranno in grado di capire quale eziologia è l'idronefrosi renale, cosa è nei bambini e come si manifesta, diremo oltre.

sintomi

Le manifestazioni cliniche della malattia dipendono direttamente dalla gravità della patologia. Nella prima fase, il paziente raramente sente dei sintomi, ma non appena un rene sano smette di affrontare la "doppia" funzione, si notano i primi segni di idronefrosi. Senza un trattamento appropriato, la malattia può essere complicata da comorbidità, come la pielonefrite, l'insufficienza renale e in situazioni gravi si concluderà con la morte.

Sintomi di idronefrosi nel primo stadio

Il primo stadio della patologia è asintomatico, si verificano cambiamenti patologici all'interno dell'organo, quindi la malattia può essere diagnosticata solo con un esame ecografico.

La diagnosi ecografica mostra solo un leggero aumento del rene. Nei bambini magri puoi notare un leggero aumento dell'addome. Al primo stadio, non ci sono cambiamenti significativi nel lavoro dell'organo associato, i reni continuano a funzionare normalmente.

Sintomi di idronefrosi nel secondo stadio

Il secondo stadio dell'idronefrosi è caratterizzato da un rapido sviluppo, in questa fase gli ultrasuoni determinano l'aumento della coppa del bacino e del rene. Il parenchima del rene è assottigliato, il che contribuisce all'atrofia e alla ridotta funzione degli organi.

Nella seconda fase, il bambino potrebbe manifestare i seguenti sintomi:

  • il gonfiore appare sul viso;
  • è visibile un aumento dell'addome;
  • dolore sordo nell'addome e nella regione lombare;
  • in alcune situazioni, si possono osservare impurezze del sangue nelle urine;
  • aumentare la pressione sanguigna.

In situazioni in cui una malattia infettiva viene aggiunta a idronefrosi, la temperatura corporea aumenta nei bambini. Questo fatto indica un'intossicazione generale del corpo, accompagnata da dolore acuto nella regione lombare. L'urina diventa torbida e l'analisi di laboratorio delle urine mostra un'aumentata concentrazione di globuli bianchi e globuli rossi.

È importante Le frequenti malattie infettive del sistema urinario minacciano non solo i bambini, ma anche gli adulti con lo sviluppo di idronefrosi.

Sintomi di idronefrosi nel terzo stadio

In questa fase, il quadro clinico della malattia della paziente si manifesta più chiaramente. Il parenchima del rene è influenzato dall'80%, il che porta alla rottura dell'equilibrio idrico ed elettrolitico nel corpo, quasi nessuna proteina viene prodotta.

Il bambino ha i seguenti segni di idronefrosi:

  • un significativo aumento dell'addome, visibile ad occhio nudo;
  • gonfiore del viso e degli arti inferiori;
  • dolori acuti al lombare e all'addome.

I sintomi di idronefrosi nel quarto stadio

Il quarto stadio è il più pericoloso, che è caratterizzato da una completa atrofia del parenchima renale. Il processo doloroso in questo caso si è già diffuso a un rene sano, che minaccia con il completo fallimento di entrambi.

Sintomi della quarta fase:

  • forte dolore nell'addome e nella parte bassa della schiena;
  • nessuna minzione e con scariche minori nelle urine ci sono mescolanze di sangue;
  • minzione dolorosa;
  • alta temperatura corporea (fino a 40 gradi), a causa della concomitante immagine infettiva.

È importante Il quarto stadio è l'abbandono della condizione patologica, in tali situazioni il bambino ha un alto rischio di morte.

Conseguenze e complicazioni

La conseguenza più grave e pericolosa di idronefrosi nei bambini è l'insufficienza renale. Quando una disfunzione d'organo associata, una grande quantità di sostanze azotate vengono rilasciate nel flusso sanguigno, che porta ad una generale intossicazione del corpo.

Inoltre, l'idronefrosi può portare alle seguenti conseguenze:

  • quando l'urina ristagna, si forma l'urolitiasi;
  • le infezioni concomitanti portano allo sviluppo della pielonefrite;
  • da un grande accumulo di liquido nei reni, può verificarsi la loro rottura, e questo a sua volta minaccia con la sepsi e la morte si verifica successivamente;
  • insufficienza renale, con la sconfitta di entrambi i reni è un fallimento completo.

È importante La fase trascurata della patologia, specialmente per i bambini piccoli, minaccia con il rifiuto di entrambi i reni. In tali situazioni, solo il trapianto di un organo da parte di un donatore contribuirà a salvare la vita di un bambino.

Metodi di diagnosi della malattia

Come abbiamo detto, uno dei metodi diagnostici più comuni è l'ecografia. Con l'aiuto degli ultrasuoni, la patologia può essere diagnosticata anche nel periodo di sviluppo prenatale del bambino. Se un feto ha il sospetto di una tale malattia, allora la donna incinta dovrebbe sempre essere sotto la supervisione speciale di specialisti.

Attenzione. Un aumento della pelvi di oltre 7 mm in base ai dati ecografici fa sospettare la presenza di idronefrosi nel feto.

Per diagnosticare la malattia sono disponibili vari metodi, quali:

  1. Stati Uniti. Questo è il metodo diagnostico più utilizzato. L'ultrasuono è definito come non invasivo, che mediante onde ultrasoniche trasmette un'immagine degli organi interni allo schermo. Grazie a questo metodo, il medico determina la dimensione, la forma e anche la massa dei reni, la presenza di pietre nell'uretere, i tumori sotto forma di cisti, nonché l'ostruzione e altre anomalie nello sviluppo dell'organo interno.
  2. Miktsionny tsistouretrografiya. Questo è un esame radiografico specifico che determina la condizione delle vie urinarie. Grazie a questo metodo, gli specialisti possono vedere l'immagine della vescica. Come diagnosticare: il catetere viene inserito nell'uretra, grazie a lui la vescica è piena di colorante liquido, che, quando la vescica viene riempita e svuotata, dà l'immagine corrispondente sulla radiografia. Questo metodo diagnostico consente di determinare se vi è un flusso inverso di urina nei canali urinari.
  3. RM (risonanza magnetica). Questo metodo diagnostico è ampiamente usato nella medicina moderna ed è uno dei più istruttivi. Con l'aiuto di MRI crea immagini bidimensionali e tridimensionali di organi interni. Quando l'idronefrosi MRI consente lo stadio della patologia, la natura dei cambiamenti strutturali e la causa della malattia. Il lato positivo della diagnostica che utilizza la risonanza magnetica è l'assenza di radiazioni ionizzanti e agenti di contrasto che provocano una reazione allergica. Uno degli aspetti negativi di questo metodo di ricerca è che il paziente viene posto in una fiasca chiusa di grandi dimensioni, che in casi frequenti provoca una condizione di panico del paziente e un attacco di claustrofobia.

Oltre ai metodi diagnostici strumentali, gli studi di laboratorio e batteriologici possono determinare la presenza di alterazioni patologiche nei reni.

Questi includono:

  1. L'analisi batteriologica delle urine sterili consente di determinare la presenza di impurità patologiche, come sangue, pus o proteine, che in forma normale non dovrebbero essere.
  2. Semina l'urina. Se l'analisi batteriologica delle urine ha rivelato la presenza di batteri, è inoltre prescritta una coltura di urina, che consente di determinare la sensibilità dei batteri agli antibiotici.
  3. Analisi al microscopio di urina Nel contenuto di urina è determinato dalla presenza di agenti infettivi.
  4. Analisi giornaliera delle urine. In questo caso, l'analisi richiede il campionamento delle urine nell'arco della giornata. Ogni minzione è fatta in un contenitore sterile separato. L'analisi rivela la presenza di pietre e la causa della loro formazione.
  5. Analisi di laboratorio del sangue per la creatinina. La creatinina viene filtrata attraverso i reni dal sangue, nel caso di un organo compromesso, il livello di creatinina nel sangue sarà sovrastimato.

trattamento

Se, grazie a tutti i metodi di ricerca, l'idronefrosi dei reni fosse diagnosticata nel neonato, il trattamento dovrebbe essere iniziato immediatamente, qualsiasi ritardo avrebbe conseguenze gravi.

Il trattamento di patologia è effettuato secondo la sua fase. Nella fase iniziale (stadio 1), la terapia farmacologica non viene eseguita, tuttavia, il bambino deve essere sotto costante controllo medico. Nella seconda fase, quando la malattia inizia a manifestarsi con sintomi luminosi, il medico fornisce raccomandazioni appropriate ai genitori e determina la necessità dell'intervento chirurgico.

Attenzione. Non è raro che l'idronefrosi svanisca da sola quando il bambino cresce, ma allo stesso tempo il paziente deve essere sotto la supervisione di specialisti per un lungo periodo di tempo.

Il terzo stadio di idronefrosi è curabile solo con l'intervento chirurgico. Con un intervento chirurgico tempestivo, il grado di guarigione del bambino è piuttosto alto.

È importante Il controllo della malattia avviene mediante ultrasuoni periodici. La frequenza della diagnosi - 1 volta in 3 mesi.

Quando le condizioni del bambino peggiorano, le istruzioni del medico consistono in una sola cosa: l'operazione. La procedura chirurgica più comune è la pieloplastica. È dovuto al fatto che durante l'intervento chirurgico vengono rimosse le aree ostruttive e malate dell'uretere, che successivamente si uniscono alla parte sana del sistema di drenaggio.

Il risultato favorevole dopo la pieloplastica è rilevato nel 95% di tutti i casi. Tuttavia, se ci sono indicazioni, altri tipi di operazioni possono essere eseguite, ad esempio, la chirurgia fetale, quando al bambino viene diagnosticata una grave idronefrosi prenatale nel grembo materno.

Idronefrosi nei bambini: le principali cause, sintomi e metodi di trattamento

L'idronefrosi prenatale (intrauterina) nel feto è il problema urologico più comune che si riscontra durante lo screening ecografico prenatale. La patologia è l'espansione del sistema renale pelvi-renale a causa della rottura del flusso urinario. Solitamente l'idronefrosi si trova nel feto nel primo trimestre di gravidanza, anche se viene rilevata anche nei periodi successivi di gestazione o dopo la nascita del bambino.

Idronefrosi nei bambini: caratteristiche della patologia

L'idronefrosi nei bambini è un'anormale espansione del sistema di raccolta del rene - bacino e coppe - a causa del sovraffollamento dovuto alla violazione del deflusso di fluido dal corpo a causa della presenza di un'ostruzione nel sistema urinario. La malattia in pediatria, di regola, è congenita. La patologia viene definita unilaterale, se un rene è interessato e bilaterale, quando entrambi sono colpiti.

Idronefrosi porta gradualmente a atrofia del tessuto renale - parenchima

La pelvi renale - parte del rene, che consiste di cosiddette coppe piccole e grandi interconnesse, è un serbatoio per l'accumulo di liquidi.

Per origine, l'idronefrosi è congenita o acquisita. Entrambi sono divisi in:

  • idronefrosi asettica - senza aggiunta di infezione;
  • idronefrosi infettiva.

Sullo sfondo di condizioni avverse nel rene, c'è il pericolo di pielonefrite.

Stadio e grado di idronefrosi

Il decorso della malattia avviene in tre fasi:

  1. Il primo, quando l'espansione della pelvi è insignificante e non influenza significativamente le dimensioni e la funzione del rene.
  2. Il secondo, quando la pelvi aumenta di dimensioni del 20%, e le sue pareti ricoperte di vegetazione invadono notevolmente le loro capacità di evacuazione. Il lavoro del rene si deteriora del 20-40%.
  3. Il terzo - è caratterizzato da una significativa sovradistensione della pelvi e da un duplice aumento del volume del rene. L'organismo praticamente non affronta l'escrezione dell'urina, il che significa una diminuzione della funzionalità renale di oltre il 50%, fino a una completa perdita di efficienza del rene.
La progressione dell'idronefrosi avviene in tre fasi.

Prima dell'introduzione nella pratica medica generale dell'esame ecografico prenatale dei bambini in assenza di sintomi, venivano spesso diagnosticati solo dopo 3 o 4 anni.

Un forte calo della funzionalità renale porta ad un assottigliamento del tessuto funzionale dell'organo - il parenchima. Riguardo a quanto gravemente colpito il parenchima, ci sono quattro gradi di idronefrosi:

  1. Il tessuto renale è intatto.
  2. Le manifestazioni iniziali di danno.
  3. La struttura del parenchima è significativamente compromessa.
  4. Il tessuto renale viene distrutto, il rene non funziona.

Cause di idronefrosi nei bambini

L'idronefrosi è più spesso causata dall'ostruzione in una certa parte delle vie urinarie o dal reflusso vescico-ureterale. La patologia può anche essere associata ad uno sviluppo anormale di cellule renali (nefroni) o alla presenza di tumori nell'organo.

Pertanto, si distinguono le seguenti principali cause della malattia nei bambini:

  1. Il reflusso vescico-ureterale (vescico-ureterale) è una violazione del flusso unilaterale di urina nella vescica quando viene anormalmente gettato nell'uretere - un tubo che collega i reni alla vescica.
  2. Ostruzione (ostruzione) che si verifica in quattro possibili luoghi:
    • alla congiunzione del rene con l'uretere (il segmento ureterale pelvico - LMS);
    • nell'area della transizione dell'uretere nella vescica (anastomosi vescico-vescicolare - MPS);
    • dentro l'uretra - l'uretra;
    • nel posto di attaccamento dell'uretere alla vescica (ernia o cisti dell'uretere, ureterot).
  3. Patologia idiopatica che non ha cause comprensibili e di solito si risolve spontaneamente prima o dopo la nascita.

L'ostacolo nel segmento pelvico-ureterale può essere sia interno che esterno. L'interno appare come risultato del sottosviluppo di questa parte dell'uretere, e l'esterno quando vi è un vaso aggiuntivo o un'entrata anormale dell'uretere.

L'idronefrosi è causata da un vaso aggiuntivo nel segmento pelvico-ureterico

I sintomi della malattia

I sintomi nei neonati e nei bambini con idronefrosi sono generalmente lievi o assenti. I bambini più grandi, nei quali la malattia è più grave o grave, possono provare dolore al fianco o all'addome. Quando si verifica l'infezione del tratto urinario, si verificano i seguenti sintomi:

  • frequente voglia di urinare;
  • dolore nell'addome inferiore durante la minzione;
  • torbidità di urina o tracce di sangue in esso;
  • dolori lombari o laterali;
  • temperatura;
  • nausea e vomito.

Metodi diagnostici

La diagnosi della malattia viene eseguita da un urologo o nefrologo pediatrico. L'approccio iniziale alla maggior parte dei casi di idronefrosi prenatale consiste nel condurre studi ecografici regolari per monitorare da vicino la crescita e il funzionamento dei reni durante la gravidanza, l'infanzia e l'infanzia. Nella maggior parte dei casi questo è sufficiente. La sorveglianza ostetrica è di solito invariata, anche se a volte vengono prescritti antibiotici a basse dosi per la prevenzione delle infezioni. Dopo la nascita, la condizione è spesso risolta da sola senza danni ai reni. In alcuni casi, il rene, che appare ingrandito dall'ecografia, funziona normalmente dopo il parto.

Se l'idronefrosi viene confermata dall'ecografia nei primi giorni dopo la nascita, vengono eseguiti ulteriori test. Questi includono, per esempio, cistouretrografia con minzione (cistografia vaginale) - un metodo radiopaco per l'esame della vescica e dell'uretra, in cui il catetere viene inserito nella vescica. È usato per escludere il reflusso vescico-ureterale, che rappresenta fino al 25-30% dei casi di idronefrosi prenatale. Se il reflusso viene confermato come causa, può essere trattato con antibiotici e monitoraggio regolare mediante ecografia e cistografia vaginale.

Cistografia simulata: esame a raggi X della vescica e degli organi adiacenti del sistema urinario durante la minzione

Inoltre, la scintigrafia (nefroscintigrafia) - la scansione dei reni utilizzando un farmaco radioattivo per ottenere immagini usando una gamma camera, aiuta a valutare la funzione dei reni (e non solo la loro struttura, come con i raggi X, l'ecografia o la TC).

La maggior parte dei bambini troppo grande per il reflusso, ma in alcuni casi è necessario un intervento chirurgico. Se l'indagine ha rilevato che l'idronefrosi non è associata a reflusso o ostruzione, il paziente viene monitorato regolarmente con ultrasuoni periodici.

Trattamento di idronefrosi nei bambini

L'idronefrosi viene risolta indipendentemente in circa la metà dei casi. Di norma, la patologia di primo e secondo grado, purché non vi sia ostruzione, viene trattata in modo conservativo, non richiede un intervento chirurgico. Se la ragione della diagnosi del bambino è un'anomalia dell'anastomosi vescico-vescicolare, chiamata megaureter - espansione congenita dell'uretere, allora la chirurgia è raramente necessaria, perché col tempo il corpo compensa il difetto stesso. La necessità di un intervento chirurgico dipende dalla gravità della malattia in ciascun caso. I bambini con idronefrosi di grado 3, il più grave, necessitano di un intervento chirurgico per prevenire danni renali e infezioni ricorrenti. L'intervento chirurgico per la correzione dell'idronefrosi si chiama pieloplastica.

Secondo la ricerca, circa il due per cento di tutti i bambini, per lo più maschi, hanno idronefrosi prenatale. Fortunatamente, la maggior parte di loro non avrà mai alcun sintomo della malattia, perché lo stato si normalizza nel tempo senza intervento esterno.

In casi molto rari, l'idronefrosi prenatale è così grave che esiste una minaccia per l'embrione (feto). Questo di solito significa che l'ostruzione si trova nell'uretra del bambino, bloccando il drenaggio della vescica e di entrambi i reni. A sua volta, questo porta a una quantità pericolosamente piccola di liquido amniotico - liquido amniotico (una condizione chiamata oligoidramnio). La procedura di pyeloplasty intrauterino è estremamente rara e rimane fino ad oggi sperimentale.

Se i test post partum mostrano che il bambino ha un grado lieve o moderato di idronefrosi, il medico consiglia di attendere un po 'di tempo durante il quale il corpo è in grado di regolare il processo da solo. A un bambino può essere prescritta una dose bassa di antibiotici per prevenire l'infezione. Controlli a ultrasuoni ripetuti permetteranno di monitorare la condizione.

Pertanto, l'osservazione è diventata un metodo accettato per il trattamento di bambini con idronefrosi lieve.

Anche nei bambini con idronefrosi moderata, se la funzione renale non viene persa e la loro crescita rientra nell'intervallo normale, l'osservazione dell'urologo consente all'organismo di compensare la patologia da sola.

Terapia farmacologica

La terapia farmacologica conservativa per idronefrosi ha lo scopo di prevenire le infezioni, migliorare le condizioni del tratto urinario e normalizzare il flusso urinario. Applicare tali gruppi di farmaci:

  • agenti antibatterici - in presenza di un'infezione batterica (amoxiclav, gentamicina, ciprofloxacina e altri, a seconda dell'agente patogeno);
  • anti-infiammatorio (Voltaren - per via intramuscolare);
  • stimolatori biogenici del metabolismo tissutale (Solcoseryl - per via endovenosa).

Farmaci - galleria fotografica

Trattamento chirurgico

Nei casi gravi di idronefrosi, è necessario un intervento chirurgico. Lo scopo dell'operazione è di ridurre l'edema e la pressione nei reni ripristinando il libero flusso di urina. La procedura chirurgica più comune è la pieloplastica. Elimina il frequente tipo di ostruzione, causando idronefrosi - ostruzione (blocco) dell'uretere.

Nella pieloplastica, il chirurgo rimuove una parte ristretta o bloccata dell'uretere. Quindi la parte sana è di nuovo collegata al sistema di raccolta del rene. Dopo un'operazione aperta (una piccola incisione sopra il rene), i bambini di solito rimangono in ospedale per un periodo di 2-3 giorni. La guarigione delle ferite avviene in due o tre settimane. Il tasso di successo è del 95 percento.

Pyeloplasty - rimozione di un frammento di un uretere ristretto e attaccamento di parti sane tra loro

Chirurgia mini-invasiva con robot

In circa la metà dei casi, la pieloplastica viene eseguita utilizzando il metodo della chirurgia mini-invasiva - laparoscopia robotica. Con l'aiuto di una minuscola telecamera, i chirurghi lavorano usando strumenti molto fini inseriti in tre o quattro piccole incisioni.

La chirurgia robotica presenta diversi vantaggi rispetto all'intervento tradizionale (aperto):

  • meno disagio dopo l'intervento chirurgico;
  • dimensione minima della cicatrice sull'addome;
  • una breve degenza ospedaliera - di solito da 24 a 48 ore;
  • recupero più veloce e ritorno alla vita normale.
La chirurgia laparoscopica viene eseguita attraverso 3-4 piccole perforazioni utilizzando un tubo telescopico collegato a una videocamera.

Il metodo di pyeloplasty raccomanda il medico curante in ogni caso. Altre procedure chirurgiche dipendono dalle cause dell'idronefrosi.

Metodi popolari

Nella complessa terapia di idronefrosi lieve e moderata nei bambini, è possibile utilizzare alcuni metodi tradizionali. Non curano l'idronefrosi, ma aiutano a proteggere il sistema urinario del bambino dall'aggiunta di un'infezione batterica.

Molti esperti raccomandano l'assunzione di succo di mirtillo per il trattamento delle infezioni renali. Preparazione della bevanda:

  1. Buon impasto 250-300 g di mirtilli rossi.
  2. Versare le bacche 1 litro di acqua bollente e lasciare fermentare per 30 minuti sotto il coperchio.
  3. Filtrare, aggiungere miele o zucchero a piacere.
  4. Prendere durante il giorno invece di bevande regolari.
Succo di mirtillo saturo è raccomandato per i bambini da diluire con acqua in un rapporto 1: 1.

A volte si consiglia ai bambini di diluire il succo a metà con acqua bollita. E i bambini fino a un anno possono mettere alcuni mirtilli pre-asciugati nella purea di frutta. Berry migliora l'azione degli antibiotici, ha un effetto diuretico e rimuove le sostanze tossiche dal corpo. Tuttavia, non è consigliabile utilizzare una quantità eccessiva di succo di mirtillo per un lungo periodo di tempo.

Questo effetto antibatterico ha un aceto di mele naturale. Per preparare una bevanda medicinale, è necessario mescolare 2-3 cucchiaini del prodotto con un bicchiere di acqua calda e berla 3-4 volte al giorno. Puoi aggiungere un po 'di miele per migliorare il gusto.

L'infuso di prezzemolo consente di pulire i reni e altre parti del tratto urinario, facilitando la lisciviazione dei batteri. preparazione:

  1. Circa 2 cucchiai. cucchiai di radice tritata e foglie di prezzemolo versare 1 litro di acqua bollente.
  2. Lasciare riposare 30-40 minuti sotto il coperchio.
  3. Filtrare e prendere (bambini da 6 mesi) quattro volte al giorno trenta minuti prima dei pasti, uno o due cucchiaini.

fisioterapia

I metodi di fisioterapia non sono rilevanti per il trattamento dell'idronefrosi. Tuttavia, con una riduzione concomitante della funzione renale, il trattamento di sanatorio è indicato in luoghi con clima secco e caldo, soprattutto nella stagione calda (primavera, estate, inizio autunno).

Il clima caldo attiva la traspirazione e allo stesso tempo i prodotti del metabolismo dell'azoto vengono espulsi, facilitando così il lavoro dei reni.

A causa dello scarico dei reni, la composizione del sangue (proteine ​​ed elettrolito) è migliorata qualitativamente. Come parte del trattamento termale prescritto un corso di una delle seguenti fisioterapia con un effetto diuretico e anti-infiammatorio:

  1. Terapia ad ultrasuoni (per bambini a partire da 1 anno di età) - applicazione a scopo terapeutico e profilattico nell'area dei reni di vibrazioni meccaniche ad altissima frequenza (800-3000 kHz). L'effetto terapeutico si basa sull'azione meccanica, termica e fisico-chimica.
  2. Inductothermy (bambini da 5 anni - a bassa e media potenza del dispositivo) - esposizione al corpo di un campo elettromagnetico ad alta frequenza (3-30 MHz). La procedura influenza favorevolmente il decorso dei processi metabolici e trofici, porta allo sviluppo inverso delle alterazioni degenerative-distrofiche, ha un'azione antinfiammatoria.

Nutrizione per idronefrosi

Qualsiasi malattia renale cronica (CKD) causa un funzionamento meno efficace dell'organo per un lungo periodo di tempo. Nelle prime fasi della malattia, i reni continuano a funzionare, ma non a pieno regime. Poiché il declino della loro funzione avviene lentamente, il corpo del bambino può adattarsi senza causare cambiamenti nell'aspetto o nel benessere. Nel corso del tempo, irregolarità minori, come un aumento del contenuto di fosforo nel sangue, possono aumentare fino a diventare insalubri. Con il peggioramento delle condizioni renali, il bambino può sviluppare sintomi più gravi, quali: debolezza delle ossa, mancanza di appetito, mancanza di energia e ritardo della crescita.

I reni rimuovono i rifiuti e il fluido in eccesso dal sangue, producendo urina. Bilanciano i sali - sodio, potassio, calcio e fosforo - che circolano nel sangue. I reni controllano anche il rilascio di sostanze chimiche presenti in natura chiamate ormoni che aiutano a produrre globuli rossi, regolano la pressione sanguigna e mantengono la durezza ossea.

I problemi di salute della CKD possono essere prevenuti o ritardati consumando i cibi giusti. I principi di base dell'alimentazione in idronefrosi (dieta numero 7):

  1. I pazienti con idronefrosi dovrebbero evitare di mangiare cibi piccanti e salati, compresi i frutti di mare e la conservazione. Escludere brodi grassi e ricchi. La preferenza dovrebbe essere data ai piatti, al vapore o bolliti.
  2. Per evitare di aumentare il carico sui reni, dovresti consumare moderatamente cibi proteici (carne, pesce, uova, formaggi). Le fonti energetiche dovrebbero essere principalmente i carboidrati e le proteine ​​vegetali, in particolare, sono utili: anguria, zucca, broccoli, ravanelli, melanzane, tutti i tipi di legumi, mais, noci.
  3. Con danni renali unilaterali non è necessario limitare l'assunzione di acqua. Se viene diagnosticata idronefrosi bilaterale e disfunzione renale, la quantità giornaliera di liquido deve essere ridotta in base alle raccomandazioni dell'urologo o del nefrologo.

Prodotti utili e dannosi per idronefrosi - galleria fotografica

Caratteristiche del trattamento dell'idronefrosi bilaterale

L'idronefrosi bilaterale è un caso raro della malattia, che spesso colpisce il sistema collettivo del rene da un lato: destra o sinistra. Nei bambini piccoli, questa patologia potrebbe non manifestarsi nelle sue fasi iniziali. Più tardi, se la malattia progredisce, l'intossicazione dell'organismo sotto forma di nausea, vomito, deterioramento della condizione generale diventa un sintomo distintivo del danno di entrambi i reni. È così che si manifesta l'avvelenamento da prodotti di decadimento, che non vengono più espulsi correttamente dal corpo.

Il trattamento dell'idronefrosi bilaterale mira principalmente a rimuovere gli ostacoli al flusso di urina dai reni. La chirurgia deve essere eseguita in modo tempestivo, poiché lo stadio avanzato minaccia con insufficienza renale con la necessità di un trapianto di rene o con regolari procedure di purificazione del sangue utilizzando una macchina artificiale per reni (emodialisi).

Trattamento di idronefrosi nei bambini - video

Prognosi e possibili complicanze

La prognosi dell'idronefrosi varia notevolmente a seconda della causa della malattia. Importa se una o due parti sono interessate, la durata del decorso della malattia, se è sorta una patologia nel processo di sviluppo embrionale o già nei reni formati.

Ad esempio, idronefrosi unilaterale causata da un'ostruzione nella fistola ureterale e cistica, ha una buona prognosi, ha fornito un trattamento chirurgico tempestivo. Al contrario, grave idronefrosi bilaterale prenatale (sindrome della valvola posteriore-uretrale) è probabile che abbia una prognosi sfavorevole a lungo termine, dal momento che un'ostruzione nel processo di sviluppo del rene porta a danni agli organi prolungati, anche se l'ostruzione viene rimossa chirurgicamente dopo la nascita.

L'idronefrosi cronica può causare pielonefrite e formazione di calcoli renali. La conseguenza della patologia trascurata è anche la pironefrosi - lo stadio estremo della pielonefrite purulenta-distruttiva.

L'idronefrosi grave può causare insufficienza renale. Ciò è particolarmente pericoloso nel caso di danno renale bilaterale, poiché il corpo inizia ad avvelenare rapidamente i prodotti del metabolismo dell'azoto. La rottura spontanea di un sacco idronefrostico può mettere in pericolo la vita, causando l'ingresso di urina nello spazio retroperitoneale.

prevenzione

L'idronefrosi nei bambini è solitamente causata da un'anomalia anatomica congenita, la prevenzione è difficile, ma la diagnosi fatta prima della nascita consente di iniziare il trattamento precoce.

Recensioni

Avevo anche un figlio più grande, il mio rene sinistro, e poi, in tre mesi, ho avuto la pioppiectasia, ma in 7 mesi non avevo niente. quindi ti consiglio di fare un test delle urine ogni 2 settimane e vedere che non c'è gonfiore. e il secondo bambino ora ha anche idronefrosi del rene sinistro. Anche qui mi preoccupo, se le foglie come al primo!

Oksana

http://www.woman.ru/kids/baby/thread/4222857/

Mio figlio ha avuto idronefrosi bilaterale. 3 mesi dopo la nascita - solo il rene sinistro. Un anno dopo, tutto è stato risolto. L'idronefrosi nella maggior parte dei casi va via da sola. Ma è necessario controllare: fare un test delle urine regolarmente. Ultrasuoni ogni sei anni. E hai avuto acque poco profonde durante la gravidanza? Questo è un indicatore di problemi renali in un bambino.

Do per aiutare

http://www.woman.ru/kids/baby/thread/4222857/

Ragazze, ho deciso di scrivere come medico e come madre di un bambino con una diagnosi del genere. L'idronefrosi è una cosa molto seria. Se è molto semplicistico ed esagerato, allora questa dissoluzione del parenchima (tessuto) del rene, il rene comincia semplicemente ad affondare nell'urina, che produce anch'essa, ma non può in alcun modo espellere. L'idronefrosi ha sempre una causa (restringimento dell'uretere, reflusso urinario di ritorno). Gli ultrasuoni, gli studi radiografici sono necessari per determinare con precisione la causa dell'idronefrosi, il suo grado e capire se è necessario eseguire l'intervento urgentemente o si può aspettare e guardare (a volte il fattore causale scompare davvero da solo, ad esempio, la nave aggiuntiva che sovrasta l'uretere può spostarsi e l'urina si spegne da un rene liberamente). Ma in nessun caso puoi nascondere la testa nella sabbia e cercare di dimenticare questa diagnosi. Anche se non c'è esacerbazione di pielonefrite (infiammazione del rene), sfortunatamente, dopo qualche tempo può diventare chiaro che l'idronefrosi è passata nella fase terminale, quando il rene non funziona più e deve essere rimosso. Abbiamo iniziato a essere esaminati a 2 mesi e operati a 5 mesi. Posso dire che è 1000 volte meglio che in età avanzata, è più facilmente tollerabile. La cosa principale è un buon dottore. Sarò grato alla mia tomba. Non aver paura, esaminalo in caso di dubbio. L'ospedale è difficile con il bambino, ma si tratta di difficoltà temporanee. Tutta la salute!

Oljana

http://www.woman.ru/kids/baby/thread/4222857/

L'idronefrosi si trova principalmente nei bambini mentre si è ancora nel grembo materno - durante i controlli ecografici di routine delle donne in gravidanza. Tuttavia, 4 casi su 5 di patologia registrata sono risolti spontaneamente prima o entro alcuni mesi dalla nascita del bambino, senza causare problemi a lungo termine. In caso contrario, l'urologo prescrive un trattamento antibiotico per evitare infezioni renali e talvolta è necessario un intervento chirurgico.

Altri Articoli Su Rene