Principale Tumore

Infiammazione delle vie urinarie nei bambini

L'infiammazione delle vie urinarie nei bambini i cui sintomi possono essere diversi, a seconda degli organi interessati dal processo patologico, è abbastanza comune. Basti dire che secondo le statistiche, il 2% dei ragazzi prima di raggiungere l'età di cinque anni e l'8% delle ragazze hanno questa o quella patologia.

Nei neonati, il sistema immunitario è ancora mal formato e per questo motivo possono svilupparsi tutti i tipi di processi infettivi, compresa l'infiammazione della vescica. E tali malattie si verificano molte volte più difficile che negli adulti. La loro manifestazione è solitamente pronunciata, ci sono sintomi di intossicazione.

motivi

Tra l'intera flora patogena, il più delle volte la causa dell'infiammazione della vescica diventa E. coli (rilevato in frequenza in metà dei bambini con malattie simili e secondo alcuni dati questa percentuale raggiunge l'80%). Staphylococcus, Klebsiella, Proteus o Enterococcus sono molto meno comuni. I processi acuti, di regola, possono essere causati solo da un tipo di agente patogeno, ma in presenza di un'immunità fortemente ridotta o di anomalie congenite del sistema urinario, è possibile un'eziologia polivalente.

Spesso, i bambini prematuri o gravemente indeboliti sviluppano un'infezione virale o fungina. Ma è impossibile escludere la possibilità della stratificazione di un'infezione batterica in un bambino.

I fattori predisponenti per lo sviluppo di questa malattia sono:

  • violazione della struttura e innervazione della vescica (vescica neurogena, diverticolite);
  • IBC;
  • idronefrosi;
  • riflusso vescico-ureterale;
  • malattia del rene policistico;
  • pyelectasia;
  • ureteroceles;
  • patologia infettiva nella madre durante la gravidanza;
  • sinechia delle labbra genitali (ragazze);
  • fimosi (ragazzi).

I casi frequenti di insorgenza della malattia contribuiscono alle deviazioni nel lavoro dell'intestino o dello stomaco - una violazione della flora, costipazione, colite. Con patologie metaboliche, possono verificarsi anche problemi ai reni o alla vescica.

L'infezione ha la capacità di penetrare nel modo ematogeno o linfogeno, in violazione delle regole di igiene del bambino, dopo il cateterismo della vescica.

Tipi di malattie

Le malattie del sistema urinario nei bambini possono essere divise dal processo di localizzazione:

  1. Malattie delle divisioni superiori. Questi includono pielonefrite o pielite.
  2. Medio - ureteritis.
  3. Cistite inferiore, uretrite.

C'è anche il primo episodio della malattia e ripetuto, o ricorrente. Nel secondo caso, il bambino diventa la causa della patologia o della reinfezione acuta non trattata.

sintomi

I sintomi della malattia dipendono da molte condizioni. Questa è la gravità, la localizzazione del processo, lo stato di immunità del bambino, come l'infezione. Molto spesso i medici devono fare i conti con pielonefrite, infiammazione della vescica e batteriuria asintomatica.

pielonefrite

L'infiammazione dei reni o la pielonefrite nei bambini si verifica più spesso con una temperatura molto elevata. In questo caso, ci sono tutti i segni di intossicazione: letargia, pallore, mal di testa, anoressia o un completo rifiuto di mangiare. Un bambino sviluppa diarrea e vomito a una temperatura che presenta i più piccoli sintomi meningei. Questa malattia può portare allo sviluppo di CKD.

Il bambino soffre di dolori all'addome o nella regione lombare, con una spillatura della schiena nella zona della proiezione dei reni, il dolore si intensifica (sintomo positivo di Pasternacki).

cistite

I sintomi della cistite sono che il bambino va "piccolo" spesso e in piccole porzioni. C'è dolore e dolore. C'è una sensazione di svuotamento incompleto a causa dell'irritazione della mucosa della vescica. In questo contesto, spesso si verifica l'incontinenza urinaria.

Nei bambini, sullo sfondo di grave infiammazione, c'è una mancanza di minzione, o l'urina è intermittente, mentre il bambino piange e ha le gambe. La temperatura in questa patologia raggiunge raramente numeri elevati.

Questa malattia è più comune nelle ragazze, e di per sé non è particolarmente pericolosa, sebbene causi molta sofferenza. In assenza di assistenza, l'infezione può penetrare i reni in modo ascendente e porta allo sviluppo della pielonefrite.

bacteriuria

L'aspetto dei batteri nelle urine, senza sintomi gravi, può essere identificato solo dopo aver condotto uno studio di laboratorio. Questa opzione si sviluppa nelle ragazze molto più spesso.

I genitori possono perdere questo fenomeno, perché il bambino non si lamenta. Se presti attenzione alle urine, diventa torbido e ottiene un odore sgradevole.

diagnostica

Al fine di valutare correttamente la condizione delle vie urinarie di un piccolo paziente, è necessaria la consultazione con un pediatra che coinvolge un urologo pediatrico, un nefrologo e talvolta un ginecologo.

Prima di tutto, è possibile sospettare la patologia dopo aver ricevuto i dati dal laboratorio. In generale, l'analisi delle urine sarà un numero elevato di leucociti, proteine ​​possono apparire, batteri e talvolta globuli rossi. Chiarire il dottore consiglia facendo la ricerca supplementare - su Zimnitsky e Nechyporenko.

Se consideriamo anomalie nel sangue, allora per questa patologia non saranno specifiche, ma i segni di infiammazione confermeranno l'ipotesi (leucocitosi, aumento della VES). L'infiammazione acuta in malattie come la pielonefrite può manifestarsi nella comparsa di alfa gobulina e proteina C-reattiva.

Quando i batteri compaiono nelle urine, le colture sono fatte con esso. Ciò consente di determinare la causa della reazione infiammatoria e aiuta a scegliere la giusta terapia antibiotica. Per alcune infezioni specifiche, viene eseguito un test PCR.

Dai metodi strumentali usati agli ultrasuoni. Questo è un modo completamente sicuro e altamente informativo per confermare la diagnosi. Se un bambino ha frequenti esacerbazioni della patologia infiammatoria dei reni, allora si sottoporrà a urografia escretoria durante il periodo di remissione (usando un agente di contrasto). Se si sospetta un danno al parenchima renale, il medico può raccomandare la scintigrafia, che può essere statica e dinamica.

I problemi con le parti inferiori del sistema urinario sono studiati con il metodo dell'endoscopia.

assistere

Il trattamento dipende dallo stadio della malattia, dalla localizzazione del processo patologico, dalle condizioni generali del bambino. Un ruolo importante è giocato dall'età, dal momento che molti farmaci antibatterici possono essere dannosi nel loro uso.

Con lo sviluppo di un processo acuto, il bambino è raccomandato riposo a letto. Durante questo periodo, deve astenersi dai giochi all'aperto ed è a casa.

È inoltre necessaria una dieta ad eccezione di cibi salati, speziati, piccanti e fritti. Possono aggravare i processi di infiammazione. È meglio usare i prodotti dell'acido lattico nei cibi e bere molti liquidi (tè leggero, decotti di erbe diuretiche e anti-infiammatorie, bevande alla frutta, acqua minerale senza gas). Si consiglia di mangiare cereali, bolliti nel latte, carne magra.

I principali stadi e principi del trattamento di una malattia sono l'uso di diversi gruppi di farmaci.

Trattamento antibatterico

L'uso di antibiotici. L'uso di questi fondi dovrebbe essere solo dopo la determinazione dei microrganismi patogeni per la sensibilità. Se necessario, aiuto rapido e incapacità di attendere i risultati della semina, il medico usa il percorso empirico e raccomanda un antibiotico in grado di fornire il più ampio spettro di azione. Se non vi è alcun miglioramento entro tre giorni, che è determinato dal quadro clinico, il trattamento viene rivisto.

Più comunemente, penicilline protette, aminoglicosidi o cefalosporine sono utilizzate nel trattamento. Inoltre, con una forte infiammazione in un bambino, possono essere utilizzati uroantisettici.

Il corso del trattamento dovrebbe durare almeno una o due settimane. Per parlare di un risultato positivo, è necessario riesaminare e ottenere un risultato.

Altri farmaci e metodi

Farmaci anti-infiammatori (FANS) dovrebbero essere presi per alleviare il processo di infiammazione del tratto urinario e alleviare le condizioni del bambino.

Al fine di prevenire la sensibilizzazione del corpo, che può essere dovuta all'uso di antibiotici, si raccomandano antistaminici.

Dopo il trattamento, il bambino si sottopone a procedure di fisioterapia per consolidare il risultato e prevenire il ripetersi.

La medicina di erbe dà un buon effetto. Con questa malattia, è possibile utilizzare il bagno con camomilla, calendula, salvia e altre erbe anti-infiammatorie. Si consiglia di bere succo di mirtillo e mirtillo.

prevenzione

Prevenire il verificarsi di infezioni e infiammazioni in un bambino dovrebbe includere i seguenti punti:

  • igiene;
  • evitare l'ipotermia;
  • riabilitazione di focolai di infezione nel corpo, se del caso;
  • dieta adeguata e assunzione di liquidi;
  • nel caso di un episodio della malattia, è raccomandato un trattamento anti-recidivo;
  • se vengono rilevate anomalie congenite, consultare e registrare con un nefrologo.

prospettiva

La prognosi di questa patologia dipende da molti fattori. Questi includono:

  • trattamento tempestivo iniziato;
  • presenza di anomalie congenite;
  • l'immunità del bambino;
  • la possibilità di fornire assistenza completa (tollerabilità dei farmaci).

In assenza di trattamento e abbandono dell'infiammazione delle vie urinarie, il bambino può sviluppare una reazione irreversibile con danni al tessuto parenchimale renale e allo sviluppo dell'insuccesso. Pertanto, le più lievi manifestazioni di disturbo da parte del sistema urinario richiedono un ricorso immediato a uno specialista per l'esame e la fornitura di assistenza qualificata.

Infezione delle vie urinarie nei bambini

infezione del tratto urinario nei bambini - un gruppo di malattie microbiche-infiammatoria del sistema urinario: reni, ureteri, vescica, uretra. A seconda della localizzazione di infiammazione delle infezioni delle vie urinarie nei bambini può manifestarsi disturbi dysuric, dolore al leucocituria vescica o lombare e batteriuria, la reazione della temperatura. Esame dei bambini sospettati di avere un'infezione delle vie urinarie includono urina (comune, bakposev), esame ecografico del sistema urinario, tsistoureterografiyu, urografia, cistoscopia. La base del trattamento delle infezioni delle vie urinarie nei bambini è la nomina di antimicrobici uroantiseptikov.

Infezione delle vie urinarie nei bambini

infezione del tratto urinario nei bambini - un termine generale che indica l'infiammazione in varie parti del tratto urinario: infezioni delle alte vie urinarie (pielite, pielonefrite, ureteritis) e infezioni delle basse vie urinarie (cistiti, uretriti). Infezioni delle vie urinarie sono estremamente comuni durante l'infanzia - a 5 anni il 12% dei ragazzi e l'8% delle ragazze hanno almeno un episodio della malattia. La prevalenza di infezione del tratto urinario dipende dall'età e dal sesso: in tal modo, più probabilità di avere ragazzi tra i neonati e bambini, e di età compresa tra i 2 ei 15 anni tra - ragazza. La pratica più comune in urologia pediatrica e pediatria hanno a che fare con la cistite, pielonefrite e batteriuria asintomatica.

Cause di infezione del tratto urinario nei bambini

Lo spettro della flora microbica che causa infezioni del tratto urinario nei bambini dipende dal sesso e l'età del bambino, le condizioni di infezione, lo stato del microbiocenosis intestinale e l'immunità generale. In generale, batteri patogeni includono enterobatteri piombo, soprattutto Escherichia coli (50-90%). In altri casi seminato Klebsiella, Proteus, Enterococcus, Pseudomonas aeruginosa, Staphylococcus, Streptococcus e altri. L'infezione del tratto urinario acuta nei bambini di solito causati da una specie di microrganismi, ma con recidive frequenti e malformazioni del sistema urinario spesso rilevato associazioni microbiche.

Le infezioni del tratto urinario nei bambini possono essere associate alla clamidiosi urogenitale, alla micoplasmosi e all'ureaplasmosi ed essere associate a vulvite, vulvovaginite, balanopostite. Infezioni fungine del tratto urinario si verificano spesso in bambini debilitati: prematuri, affetti da malnutrizione, condizioni di immunodeficienza, anemia. Si presume che l'infezione virale (infezione da virus di Coxsackie, influenza, adenovirus, virus herpes simplex di tipo I e II, citomegalovirus) sia un fattore che contribuisce alla stratificazione dell'infezione batterica.

Con lo sviluppo di infezioni del tratto urinario nei bambini predisporre Stato, accompagnati da violazione di urodinamica: vescica neurogena, calcoli renali, diverticoli della vescica, reflusso vescico-ureterale, pyelectasia, idronefrosi, la malattia del rene policistico, distopia renali, ureterocele, fimosi nei ragazzi, sinechie delle labbra in ragazze. malattie del tratto urinario nei bambini sviluppano contro le malattie gastrointestinali -. disbiosi, stipsi, colite, infezioni intestinali, ecc Il fattore di rischio può agire come disturbi metabolici (dismetaboliche nefropatia nei bambini, glicosuria, etc.)

infezione Skid del tratto urinario può verificarsi quando v'è insufficiente igiene vulva, tecnica impropria pulizia del bambino, ematogena e percorsi lymphogenous durante le procedure mediche (vescica cateterizzazione). I ragazzi che sono andati attraverso la circoncisione soffrono di infezioni del tratto urinario 4-10 volte meno circonciso.

Classificazione delle infezioni del tratto urinario nei bambini

Per la localizzazione del processo infiammatorio è infezioni isolate del tratto urinario superiore - rene (pielonefrite, pielite), uretere (ureteritis) e serie minori - la vescica (cistite) e l'uretra (uretrite).

Secondo il periodo della malattia, le infezioni del tratto urinario nei bambini sono suddivise nel primo episodio (debutto) e recidiva. Il decorso delle infezioni ricorrenti del tratto urinario nei bambini può essere supportato da infezione non risolta, persistenza dell'agente patogeno o reinfezione.

La gravità dei sintomi clinici distingue le infezioni del tratto urinario lievi e gravi nei bambini. Con un decorso lieve la reazione termica è moderata, la disidratazione è insignificante, il bambino osserva il regime di trattamento. Grave infezione del tratto urinario nei bambini è accompagnata da febbre alta, vomito persistente, grave disidratazione, sepsi.

Sintomi di infezione del tratto urinario nei bambini

Le manifestazioni cliniche dell'infezione del tratto urinario in un bambino dipendono dalla localizzazione del processo infiammatorio microbico, dal periodo e dalla gravità della malattia. Considerare i segni delle più frequenti infezioni del tratto urinario nei bambini: pielonefrite, cistite e batteriuria asintomatica.

La pielonefrite si verifica nei bambini con la temperatura febbrile (38-38,5 ° C), brividi, sintomi di intossicazione (letargia, pallore della pelle, diminuzione dell'appetito, mal di testa). Al culmine di intossicazione può sviluppare rigurgito frequente, vomito, diarrea, effetti neurotossicità, sintomi meningei. Il bambino ha dolore nella regione lombare o nell'addome; sintomo toccando positivo. Alla tenera età di infezione del tratto urinario superiore nei bambini può essere nascosto sotto le mentite spoglie di pilorospazme, disturbi dispeptici, addome acuto, sindrome gastrointestinale, ecc.; nei bambini più grandi - sindrome simil-influenzale.

La cistite nei bambini si manifesta principalmente nei disturbi disurici, che sono minzione frequente e dolorosa in piccole porzioni. In questo caso, non si ottiene uno svuotamento simultaneo completo della vescica, sono possibili episodi di incontinenza. Nei neonati, la cistite è spesso accompagnata da stranguria (ritenzione urinaria). L'ansia o il pianto associati alla minzione, al flusso intermittente e alle urine deboli possono indicare la presenza di disuria nei bambini del primo anno di vita. La cistite è caratterizzata da dolore e tensione nella zona sovrapubica; la temperatura con cistite è normale o subfebrile.

La batteriuria asintomatica è più comune nelle ragazze. Questa forma di infezione del tratto urinario nei bambini non è accompagnata da alcun segno clinico soggettivo, ma viene rilevata solo mediante esami di laboratorio. A volte i genitori prestano attenzione all'appannamento dell'urina del bambino e all'odore che ne deriva.

Diagnosi delle infezioni del tratto urinario nei bambini

Valutare la gravità delle infezioni del tratto urinario nei bambini richiede un approccio integrato e la partecipazione di un numero di specialisti - un pediatra, un urologo pediatrico, un nefrologo pediatrico, un ginecologo pediatrico.

Infezioni del tratto urinario nei bambini possono essere sospettate quando leucocituria, batteriuria, proteinuria e talvolta ematuria sono rilevate nell'analisi generale delle urine. Per una diagnosi più dettagliata, viene mostrato un test delle urine secondo Nechiporenko, un test Zimnitsky. I cambiamenti del sangue sono caratterizzati da leucocitosi neutrofila, aumento della VES; con pielonefrite - un alto livello di proteine ​​di fase acuta (CRP, alfa globuline).

La base per la diagnosi delle infezioni del tratto urinario nei bambini è la coltura di batteriologia urinaria con rilascio dell'agente patogeno, una valutazione del grado di batteriuria e sensibilità agli antibiotici. In alcuni casi, uno studio di urina per clamidia, ureaplasma, coltura di micoplasma, citologia, sierologia (ELISA), PCR.

I bambini con infezioni del tratto urinario devono sottoporsi ad un esame ecografico degli organi del sistema urinario (ecografia dei reni, ecografia dei vasi renali, ecografia della vescica). Studi radiocomandati delle vie urinarie (urografia escretoria, cistografia vascolare, uretrografia) sono mostrati solo in ripetuti episodi di infezioni del tratto urinario nei bambini e solo nella fase di remissione. Per studiare lo stato del parenchima renale, viene eseguita la scintigrafia statica o dinamica dei reni.

I metodi di endoscopia nei bambini (uretroscopia, cistoscopia) sono utilizzati per rilevare uretrite, cistite, anomalie uretrali e vescica. Uroflussimetria e cistometria vengono eseguite per studiare l'urodinamica.

Trattamento delle infezioni del tratto urinario nei bambini

Il ruolo principale nel trattamento delle infezioni del tratto urinario nei bambini appartiene alla terapia antibiotica. Prima di stabilire una diagnosi batteriologica, l'inizio della terapia antibiotica è prescritto su base empirica. penicilline Attualmente, il trattamento delle infezioni del tratto urinario nei bambini preferito ingibitorozaschischennym (amoxicillina), aminoglicosidi (amikacina), cefalosporine (cefotaxime, ceftriaxone), carbapenemi (meropenem, imipenem), uroantiseptikam (nitrofurantoina, furazidin). La durata del ciclo di terapia antimicrobica dovrebbe essere di 7-14 giorni. Dopo il completamento del ciclo di trattamento, viene eseguito un esame di laboratorio ripetuto del bambino.

Si raccomanda di assumere FANS (ibuprofene), agenti desensibilizzanti (clemastina, loratadina), antiossidanti (vitamina E, ecc.), Fitoterapia. La batteriuria asintomatica di solito non richiede trattamento; a volte in questi casi viene assegnato uroseptiki.

Quando si abbassa un'infezione delle vie urinarie acute, i bambini vengono mostrati in fisioterapia: microonde, UHF, elettroforesi, paraffina e ozocerite, fangoterapia e bagni di pino.

Prognosi e prevenzione dell'infezione del tratto urinario nei bambini

Infezioni del tratto urinario nei bambini possono causare danni irreversibili al parenchima renale, rughe del rene, ipertensione, sepsi. Le recidive di infezioni del tratto urinario si verificano nel 15-30% dei casi, quindi la profilassi anti-infettiva per i bambini a gruppi a rischio viene effettuata con antibiotici o uroanteptics. Il bambino deve essere sorvegliato da un pediatra e da un nefrologo. La vaccinazione dei bambini viene effettuata in periodi di remissione clinica e di laboratorio.

La prevenzione primaria delle infezioni del tratto urinario nei bambini dovrebbe includere lo sviluppo di adeguate abilità igieniche, la riabilitazione dei focolai cronici di infezione, l'eliminazione dei fattori di rischio.

Infezioni del tratto urinario nei bambini: cause, tipi, diagnosi, clinica, trattamento

Il tratto urinario consiste di:

  • reni con sistema a bacino pelvico;
  • ureteri;
  • la vescica;
  • uretra.

La loro funzione principale è la produzione e l'escrezione di urina. Le malattie associate alla crescita e alla riproduzione di microrganismi in esse sono chiamate infezioni del tratto urinario. Nei bambini, si classificano al primo posto tra tutte le cause di infezioni batteriche.

Il tratto urinario è costituito da reni, ureteri, vescica e uretra.

Va notato che all'età di fino a un anno i ragazzi prevalgono nella struttura di morbilità, che è probabilmente dovuta alla presenza di anomalie congenite del sistema urinario. All'età di 2-15 anni, la situazione cambia drasticamente, le ragazze si ammalano 6 volte più spesso dei ragazzi.

classificazione

Infezioni del tratto urinario nei bambini è un concetto collettivo che include la contaminazione da parte di microrganismi di qualsiasi parte del sistema urinario con lo sviluppo o l'assenza di segni di infiammazione. Pertanto, il criterio principale per stabilire questa diagnosi è la presenza di crescita microbica sui mezzi nutritivi durante l'esame batteriologico delle urine.

Le infezioni del tratto urinario sono classificate:

  1. Dal sistema urinario
  • pielonefrite (infiammazione del rene e del sistema pelvico renale);
  • ureterite (infiammazione degli ureteri)
  • cistite (infiammazione della vescica)
  • uretrite (infiammazione dell'uretra).

In caso di pielonefrite e ureterite, parlano di infiammazione delle prime vie urinarie e, in caso di cistite e uretrite, di quelli inferiori.

  1. Secondo la presenza di segni della malattia sono divisi:
  • asintomatica;
  • sintomatica.

Questi ultimi hanno un quadro clinico luminoso, che indica la presenza di infiammazione nel tratto urinario.

  1. A seconda del tipo di microrganismo che ha causato la malattia:
  • virale;
  • batterica;
  • fungine.

eziologia

La causa più comune delle infezioni del tratto urinario nei bambini sono i batteri.

Nell'80% sono causati da E. coli. La vicinanza delle aperture di uscita del tratto gastrointestinale e del sistema urinario contribuisce a questo, che contribuisce alla penetrazione del microrganismo nell'uretra e la sua ulteriore promozione ad altri reparti (vescica, ureteri, reni).

E. coli è la causa principale delle infezioni del tratto urinario.

Inoltre, la malattia può causare streptococchi, stafilococchi, enterococchi, Klebsiella, Proteus, enterobacter.

Molto raramente, in presenza di stati di immunodeficienza, le infezioni fungine possono essere la causa dell'infiammazione.

Fattori predisponenti per le infezioni del tratto urinario

  1. Interruzione del normale flusso urinario:
  • riflusso vescico-ureterale;
  • uropatia ostruttiva;
  • vescica neurogena.
  1. Immunità ridotta.
  2. Disturbi metabolici:
  • diabete mellito;
  • calcificazione renale;
  • urolitiasi;
  • aumento dell'escrezione di urato e ossalato con l'urina.
  1. Manipolazioni mediche sulle vie urinarie (cateterizzazione o puntura della vescica, stenting degli ureteri, interventi chirurgici sul sistema urogenitale).

Tutti questi fattori contribuiscono alla penetrazione e alla riproduzione di microrganismi nel tratto urinario.

Sintomi di infezione del tratto urinario nei bambini

Data la lunghezza del tratto urinario, le manifestazioni cliniche sono estremamente variabili e diversificate. Pertanto, è consigliabile considerarli in base al livello di danno e coinvolgimento nel processo infettivo dell'intero organismo.

pielonefrite

La pielonefrite è un'infiammazione microbica del rene e del suo sistema di placche a bacino.

La pielonefrite è una malattia infiammatoria dei reni.

Per pyelonephritis è caratteristico:

  • esordio acuto con febbre fino a 38,5 ° e oltre;
  • sintomi pronunciati di intossicazione (debolezza generale, letargia, perdita di appetito);
  • dolore nella regione lombare, spesso unilaterale;
  • i bambini possono sviluppare la disidratazione;
  • nei neonati la pielonefrite può causare ittero (caratterizzato da un aumento della bilirubina dopo 8 giorni dalla nascita);
  • diminuzione della quantità giornaliera di urina.

Una delle complicanze più pericolose della pielonefrite in un bambino è l'incresparsi del rene e la perdita della sua funzione, che porta all'insufficienza renale cronica.

cistite

La cistite è una lesione infiammatoria microbica della parete vescicale.

La cistite danneggia la parete della vescica.

Per cistite è caratteristica:

  • aumento della temperatura fino a 38 °;
  • nessun segno di intossicazione;
  • quantità normale di urina al giorno;
  • dolore nell'addome, che si estende nel perineo;
  • irrequietezza dei bambini;
  • disturbi della minzione:
    • frequente voglia di urinare (ogni 20-30 minuti);
    • incontinenza urinaria;
    • dolore peggio alla fine della minzione;
    • ematuria terminale - la comparsa di una goccia di sangue dopo la minzione.

Va notato che la cistite acuta nei bambini è molto più comune di altre lesioni infettive del sistema urinario, specialmente nei ragazzi.

uretrite

L'uretrite è una lesione infiammatoria dell'uretra, può essere sia di natura infettiva che non infettiva.

Per l'uretrite è caratteristico:

  • mancanza di febbre e intossicazione;
  • sensazione di bruciore durante la minzione;
  • prurito e bruciore nel pene;
  • l'aspetto del sangue nelle urine;
  • secrezione purulenta o mucosa dall'uretra.

L'uretrite principalmente i ragazzi si ammalano.

La malattia si sviluppa principalmente nei ragazzi. Nelle ragazze, un'uretra più corta e larga, quindi l'infezione aumenta, causando cistite o pielonefrite.

Va inoltre osservato che l'uretrite negli adolescenti, oltre alla flora non specifica (Escherichia coli, Staphylococcus aureus, Streptococcus), può essere causata da infezioni a trasmissione sessuale (gonococchi, ureoplasma, clamidia).

I sintomi nei neonati e nei neonati

I sintomi delle infezioni del tratto urinario nei neonati e nei neonati possono essere estremamente aspecifici e manifestarsi solo: perdita di peso corporeo, vomito, diarrea, aumento della temperatura corporea a 37,5 - 38 °.

diagnostica

Oltre alla storia della malattia e all'esame, nella diagnostica vengono utilizzati sia i metodi di laboratorio sia quelli strumentali, consentendo non solo di chiarire la presenza o l'assenza di infezione nel tratto urinario, ma anche di determinare la localizzazione specifica del focus infiammatorio.

Diagnosi di laboratorio

Esame batteriologico delle urine

Il metodo principale per diagnosticare le infezioni del tratto urinario è l'esame batteriologico, che consente di identificare un agente patogeno specifico e la sua sensibilità ai farmaci antibatterici.

Per ridurre l'errore di questo metodo di ricerca, è importante sapere come raccogliere correttamente l'urina:

  1. Il contenitore per la raccolta delle urine deve essere sterile.
  2. Il bambino deve essere minato.
  3. L'urina del mattino viene raccolta dalla porzione centrale (il bambino ha cominciato a scrivere, ha aspettato un secondo e ha messo il vaso sotto il flusso, quindi rimosso, senza attendere la fine della minzione).
  4. Se il bambino non controlla la minzione, vengono utilizzati speciali serbatoi adesivi per raccogliere l'urina.
  5. In casi difficili, è possibile raccogliere l'urina con un catetere o con una puntura sovrapubica. Queste manipolazioni si riferiscono a quelle mediche e vengono eseguite solo in un istituto medico.

Analisi delle urine

Inoltre, per la diagnosi delle infezioni del sistema urinario viene utilizzata un'analisi delle urine generale, che determina il livello di leucociti, eritrociti, proteine. Il loro aumento indicherà la presenza di infiammazione negli organi urinari.

Analisi del sangue generale

In generale, gli esami del sangue possono essere registrati cambiamenti infiammatori, sotto forma di un numero maggiore di leucociti, aumento della VES e un cambiamento nella formula dei leucociti.

L'infiammazione nell'analisi generale del sangue è più caratteristica della pielonefrite, con cistite e uretrite, spesso non è molto pronunciata o assente.

Diagnostica strumentale

esame ecografico

Questo metodo è di screening ed è adatto a tutte le categorie di età.

L'immagine del rene con ultrasuoni.

  • dimensione e struttura dei reni;
  • lo stato del sistema a coppa di bacino;
  • la presenza di pietre;
  • volume della vescica e cambiamenti infiammatori nella sua parete;
  • identificare lo sviluppo anormale del sistema urinario;

Cistografia di Mick

Metodo di studio a raggi X per tracciare il movimento delle urine durante la minzione. È il metodo principale per la diagnosi di reflusso vescico-ureterale e il blocco della parte iniziale dell'uretra nei ragazzi.

Dinamica di radioisotopi nephroscintigraphy

Dopo l'introduzione del farmaco (hypuran), etichettato con isotopi radioattivi, viene studiata la sua escrezione dai reni e il movimento attraverso il sistema urinario con l'urina.

È utilizzato come metodo di ricerca aggiuntivo per la diagnosi di reflusso vescico-ureterale e la valutazione dello stato funzionale dei reni.

Urografia escretoria

Inoltre, il metodo a raggi X, che consiste nella somministrazione endovenosa di un agente di contrasto e una serie di immagini a raggi X a intervalli regolari.

Urografia escretoria. Contrasto nei reni e negli ureteri.

Viene utilizzato per identificare anomalie dello sviluppo degli organi urinari e per identificare gli ostacoli nel flusso delle urine.

cistoscopia

Il metodo endoscopico, la cui essenza è l'introduzione attraverso l'uretra di un dispositivo ottico speciale e l'esame della parete della vescica.

Il metodo è doloroso, mal tollerato dai bambini e richiede un'anestesia generale.

Trattamento delle infezioni del tratto urinario nei bambini

Quando viene rilevata un'infezione da un sistema urinario in un bambino, è necessaria l'inizio più precoce della terapia antibiotica. È importante raccogliere l'urina per l'esame batteriologico prima che inizi.

Prima di ottenere il risultato di un'analisi batteriologica delle urine, gli antibiotici ad ampio spettro sono prescritti in dosi appropriate per l'età del bambino. A tale scopo vengono utilizzate penicilline e cefalosporine protette.

Augmentin è usato per trattare le infezioni del tratto urinario.

Inoltre, la prescrizione di un antibiotico e la selezione della dose devono essere eseguite da un medico, poiché, oltre al peso e all'altezza, vengono prese in considerazione le condizioni generali del bambino, lo stato funzionale dei reni e la presenza o l'assenza di ostruzione del tratto urinario.

La durata della terapia antibiotica è di 7-14 giorni e, in base ai risultati della ricerca batteriologica, un farmaco può essere sostituito.

A seconda delle condizioni generali del bambino e la gravità dei sintomi di intossicazione sono assegnati:

  • febbre;
  • complessi vitaminici;
  • uroseptics vegetali;
  • bevute pesanti o infusioni a goccia per via endovenosa.

Tenendo conto delle possibilità della moderna terapia antibatterica, il trattamento delle infezioni del tratto urinario nei bambini, nella stragrande maggioranza dei casi, porta a completare l'eradicazione (distruzione) dei microrganismi e il recupero.

Trattare tempestivamente le infezioni del tratto urinario.

Infezioni del sistema urinario nei bambini. Cause, sintomi, trattamento e prevenzione

Uno dei problemi più seri e una causa comune di ospedalizzazione durante l'infanzia è l'infezione del tratto urinario. Perché sorge, come si manifesta e cosa dovrebbero intraprendere i genitori in questo caso, imparerai in questo articolo.

L'infezione del tratto urinario si sviluppa nei bambini a qualsiasi età, ma è più comune nei bambini sotto i 3 anni di età. Questo predispone caratteristiche della struttura e del lavoro del sistema urinario del bambino. Mi soffermerò su di loro in modo più dettagliato, poiché lo considero importante.

Gli organi del sistema urinario sono i reni, gli ureteri, la vescica e l'uretra (uretra). I reni funzionano come un filtro naturale che rimuove le tossine e l'eccesso di liquidi dal corpo e assicura anche l'equilibrio dell'ambiente interno del corpo. La vescica è il principale serbatoio di stoccaggio delle urine. Si riempie gradualmente di urina e quando il suo volume è riempito per oltre la metà, la persona ha la voglia di urinare, cioè c'è il desiderio di urinare e l'urina dalla vescica lungo l'uretra viene espulsa.

Quando un bambino nasce, ogni rene contiene almeno un milione di glomeruli e tubuli renali. Dopo la nascita, nuove palle possono essere formate solo in bambini prematuri. Poiché lo sviluppo intrauterino e extrauterino dei reni tende a scendere.

In un neonato, la maturazione dei reni non è ancora completa. I reni nei bambini piccoli sono relativamente più grandi che negli adulti, si trovano sotto la cresta iliaca (fino a 2 anni), la loro struttura nei primi anni è lobata e la capsula grassa è debole, quindi i reni sono più mobili e palpabili prima dei 2 anni (cioè, il medico può sondarli), specialmente quello giusto.

Lo strato corticale dei reni è sottosviluppato, le piramidi del midollo allungato raggiungono quindi quasi la capsula. Il numero di nefroni nei bambini piccoli è lo stesso degli adulti (1 milione in ciascun rene), ma sono più piccoli, il loro grado di sviluppo non è lo stesso: quelli iuxtamedollari sono meglio sviluppati, quelli corticali e isocorticali sono peggiori. L'epitelio della membrana basale del glomerulo è alto, cilindrico, che porta ad una diminuzione della superficie di filtrazione e una resistenza più elevata in questo caso. I canalicoli nei bambini piccoli, specialmente nei neonati, sono stretti, corti, il cappio di Henle è anche più corto e la distanza tra le ginocchia discendente e ascendente è più lunga.

La differenziazione dell'epitelio dei tubuli, del cappio di Henle e dei tubi di raccolta non è ancora completa. L'apparato juxtaglomerulare nei bambini piccoli non è ancora stato formato. La maturazione morfologica del rene nel suo complesso termina per età scolastica (3-6 anni). La pelvi renale è relativamente ben sviluppata, nei bambini piccoli è per lo più intrarenale e il tessuto muscolare ed elastico in essi è poco sviluppato. Una caratteristica speciale è la stretta connessione dei vasi linfatici dei reni con vasi simili dell'intestino, il che spiega la facilità del trasferimento dell'infezione dall'intestino alla pelvi renale e lo sviluppo della pielonefrite.

I reni sono l'organo più importante per il mantenimento dell'equilibrio e della relativa costanza dell'ambiente interno del corpo (omeostasi). Ciò è ottenuto mediante filtrazione nei glomeruli di acqua e prodotti residui del metabolismo dell'azoto, elettroliti, trasporto attivo di un certo numero di sostanze nei tubuli. I reni svolgono anche un'importante funzione secretoria, producendo l'eritropoietina (questa sostanza aiuta a sintetizzare i globuli rossi), la renina (mantiene la pressione sanguigna), l'urokinasi e gli ormoni tissutali locali (prostaglandine, chinine) e trasforma anche la vitamina D nella sua attività forma. Sebbene gli ureteri nei bambini piccoli siano relativamente più larghi che negli adulti, sono più tortuosi, ipotonici a causa del debole sviluppo delle fibre muscolari ed elastiche, che predispongono all'urina stagnante e allo sviluppo del processo infiammatorio microbico nei reni.
La vescica nei bambini piccoli è più alta che negli adulti, quindi può essere facilmente palpata sopra il pube, che nella lunga assenza di minzione rende possibile differenziare il suo ritardo riflesso dalla cessazione della formazione delle urine. La mucosa è ben sviluppata nella vescica, tessuto debolmente elastico e muscolare. La capacità della vescica di un neonato è fino a 50 ml, in un bambino di un anno è fino a 100-150 ml.

L'uretra nei neonati è lunga 5-6 cm, la sua crescita è irregolare: rallenta leggermente nella prima infanzia e accelera significativamente durante la pubertà (aumenta fino a 14-18 cm). Nelle neonate, la sua lunghezza è di 1-1,5 cm, e a 16 anni - 3-3,3 cm, il suo diametro è più ampio che nei maschi. Nelle ragazze, a causa di queste caratteristiche dell'uretra e della vicinanza all'ano, l'infezione può essere più facile, che deve essere presa in considerazione quando si organizzano le loro cure. La mucosa dell'uretra nei bambini è sottile, tenera, facilmente tagliata, la sua piegatura è scarsamente espressa.
L'urinazione è un atto riflesso che viene eseguito dai riflessi spinali congeniti. La formazione di un riflesso condizionato e abilità di pulizia deve iniziare all'età di 5-6 mesi, e entro l'anno il bambino dovrebbe già chiedere il piatto. Tuttavia, nei bambini sotto i 3 anni di età, si può osservare la minzione involontaria durante il sonno, giochi eccitanti, eccitazione. Il numero di urinazioni nei bambini nel periodo neonatale - 20-25, nei neonati - almeno 15 al giorno. La quantità di urina al giorno nei bambini aumenta con l'età. Nei bambini di età superiore a un anno, può essere calcolato utilizzando la formula: 600+ 100 (x-1), dove x è il numero di anni, 600 è la diuresi giornaliera di un bambino di un anno.

L'infezione urinaria è un processo microinfiammatorio in qualsiasi parte della membrana mucosa delle vie urinarie per tutta la sua lunghezza (nell'uretra, nella vescica, nel bacino, nelle coppe), che impegna anche il tessuto renale stesso.
Nonostante il fatto che non dia un'idea esatta della localizzazione del fuoco infiammatorio, il termine è ampiamente usato dai pediatri, perché corrisponde al punto di vista moderno sulla diffusione (prevalenza) del processo patologico nel sistema urinario. Ciò si spiega con il fatto che nei bambini, specialmente i più giovani, a causa della scarsa maturità del tessuto renale e della ridotta immunità rispetto agli adulti, l'uretrite quasi mai isolata (infiammazione dell'uretra), pielite (infiammazione del calice del rene) e persino cistite ( infiammazione della vescica).

Il termine "infezione del sistema urinario" unisce tutte le malattie infettive e infiammatorie del sistema urinario (OMC) e comprende pielonefrite (PN), cistite, uretrite e batteriuria asintomatica.
I primi segni di malattie infiammatorie OMI sono di solito rilevati in fase preclinica (servizio ambulatoriale, primo soccorso), quando, nella maggior parte dei casi, non è possibile stabilire l'esatta localizzazione del processo. Pertanto, la diagnosi di un'infezione del tratto urinario o del sistema urinario è valida. Inoltre, in un ospedale specializzato, la diagnosi è chiarita.

L'infezione urinaria è particolarmente comune nei neonati e nei bambini sotto i 3 anni di età, e quindi il numero di pazienti diminuisce gradualmente. Il suo secondo picco cade su persone di età superiore ai 20 anni. Tra neonati e bambini nei primi mesi di vita, i ragazzi e le ragazze soffrono con la stessa frequenza e, successivamente, l'incidenza si osserva principalmente nelle ragazze.

Cause di infezione

Molto spesso, il processo infiammatorio nel sistema urinario è causato da Escherichia coli, si riferisce alla normale flora saprofitica dell'intestino crasso, ma quando viene trasportato nei reni (dove non dovrebbe essere) può causare un processo patologico.

Meno comunemente, la causa del processo patologico può essere vari ceppi di Proteus, Pseudomonas aeruginosa e altri microrganismi gram-negativi, a volte anche microbi gram-positivi. Tra questi ultimi, si trova più spesso lo Staphylococcus aureus, che entra nel flusso sanguigno dal fuoco infiammatorio in alcuni organi e da lì nel rene. Tale fonte nei neonati può essere onfalite purulenta (infiammazione dell'ombelico), polmonite ascesso, ulcere sulla pelle. Le invasioni di vermi e le malattie infiammatorie degli organi genitali esterni contribuiscono all'emergenza e all'ulteriore sviluppo dell'infezione.

Il meccanismo di sviluppo.

Esistono 3 modi conosciuti di infezione nel rene: ematogena (attraverso il sangue), urinogenica (verso l'alto dall'uretra attraverso il tratto urinario) e linfogena, in cui il patogeno viene introdotto nel rene attraverso vasi linfatici provenienti dalla vescica lungo gli ureteri (molti autori rifiutano questo percorso). La via ematogena è più comune nei neonati e nei bambini nei primi mesi di vita. Nei bambini più grandi, il percorso ascendente (urinogenico) è di primaria importanza quando l'infezione si verifica dal tratto urinario inferiore. Il tasso di prevalenza di morbilità tra le ragazze è una conseguenza della più facile risalita dell'infezione lungo l'uretra, dal momento che è relativamente più ampia e più corta in esse. Questo è importante per l'igiene dei bambini. Particolarmente facilmente e spesso l'infezione penetra insieme con l'urina dalla vescica ai reparti e reni sovrastanti in presenza di reflusso vescico-ureterale (reflusso urinario di ritorno), che è un fenomeno patologico derivante dall'insufficienza del meccanismo valvolare degli ureteri o dell'anastomosi vescicolare-ossea. Anche la disfunzione vescicale neurogena può essere importante. La presenza di reflusso, così come altri ostacoli al deflusso di urina a causa di malformazioni congenite del sistema urinario o dei calcoli risultanti, contribuisce allo sviluppo della pielonefrite. Sopra l'ostacolo c'è un ritardo meccanico dei batteri nelle urine.

Nei neonati, lo sviluppo della malattia è favorito dall'immaturità strutturale e funzionale delle vie urinarie e del nefrone tubulare. Altrettanto importanti sono il processo infettivo nella madre durante la gravidanza, la gestazione tardiva (contribuisce a disordini metabolici nel bambino nel primo periodo postnatale), l'asfissia del bambino durante il parto, la sepsi nel periodo neonatale.

Nei bambini dei primi anni di vita, gravi disturbi gastrointestinali con disidratazione, lesioni infiammatorie degli organi genitali esterni (vulvite, vulvovaginite), polmonite, malnutrizione, rachitismo, ipervitaminosi D. predispongono allo sviluppo della pielonefrite.

In età prescolare, le invasioni elmintiche e la presenza di focolai cronici di infezione contribuiscono allo sviluppo delle infezioni del tratto urinario.
Un ruolo importante è assegnato ai disordini metabolici ereditari, alle enzimopatie. Le condizioni favorevoli per lo sviluppo della malattia sono create con disordini metabolici, accompagnati da un'aumentata escrezione urinaria di ossalati, urati, fosfati, cistina e calcio. Insieme con i fattori elencati nello sviluppo della pielonefrite, la reattività immunologica del corpo, i fattori di protezione cellulare locale sono di grande importanza.

La cistite è un processo microinfiammatorio nella parete della vescica (di solito nello strato mucoso e sottomucoso).

La batteriuria asintomatica è una condizione in cui, in completa assenza di manifestazioni cliniche della malattia, la batteriuria viene rilevata con uno dei seguenti metodi:
- 10 o più cellule microbiche in 1 ml di urina;
- o più di 105 colonie di microrganismi della stessa specie che crescevano seminando 1 ml di urina prelevata dalla corrente centrale;
- o 103 o più colonie della stessa specie di microrganismi durante la semina di 1 ml di urina prelevata con un catetere;
- o qualsiasi numero di colonie di microrganismi durante la semina di 1 ml di urina ottenuta per puntura sovrapubica della vescica. La presenza di batteri nell'analisi generale delle urine non è un criterio affidabile per la batteriuria.

Fattori predisponenti e gruppi a rischio.

Lo sviluppo di un processo infettivo-infiammatorio nel sistema urinario, di regola, si verifica quando vi sono fattori predisponenti alla parte del corpo del bambino, il principale dei quali è l'ostruzione del flusso urinario a qualsiasi livello.

Questo ci permette di distinguere i gruppi di rischio condizionale per lo sviluppo di un'infezione degli organi del sistema urinario:
- bambini con disturbi urodinamici (ostruzione urinaria): anomalie del sistema urinario, reflusso vescico-ureterale, nefroptosi, urolitiasi, ecc.;
- bambini con disturbi metabolici nel sistema urinario: glucosuria, iperuricemia, nefropatia dismetabolica, ecc.;
- disturbi della motilità delle vie urinarie (disfunzioni neurogeniche);
- bambini con ridotta resistenza generale e locale: bambini prematuri, bambini spesso malati, bambini con malattie sistemiche o immunitarie, ecc.;
- bambini con una possibile predisposizione genetica: infezione dell'OMC, anomalie dell'OMC, reflusso vescico-ureterale, ecc. nei parenti, infezione dell'OMC nella storia del bambino stesso;
- bambini con stitichezza e malattia cronica intestinale;
- bambini di sesso femminile, bambini con gruppi sanguigni III (B0) o IV (AB).

Nel periodo prenatale come organo, l'escrezione del rene non funziona - questo ruolo è giocato dalla placenta. Tuttavia, la quantità minima di urina è ancora formata e si accumula nella pelvi renale (una specie di imbuto collegato a ciascun rene, dove vengono raccolte piccole porzioni di urina). Di conseguenza, prima della nascita del bambino, il bacino si espande. Tali cambiamenti sono rilevati durante la gravidanza all'ecografia o nei primi mesi di vita di un bambino. Nella maggior parte dei casi, la dimensione della pelvi torna alla normalità di 1 - 1,5 anni. A volte l'ingrandimento del bacino si verifica a causa della re-iniezione di urina in essi dalla vescica chiamata reflusso vescico-ureterale. Questa è una patologia grave che può portare a cambiamenti nel tessuto renale. Pertanto, tutti i bambini nei primi mesi di vita dovrebbero essere eseguiti con ultrasuoni dei reni e delle vie urinarie. Se viene rilevata un'espansione del bacino, è necessario monitorare costantemente le loro dimensioni e monitorare i test delle urine.

Le nefropatie dismetaboliche sono chiamate varie malattie metaboliche caratterizzate da una maggiore quantità di sali nelle urine. Più spesso nei sali delle urine di ossalati, fosfati e urati si trovano. Il loro aspetto nella maggior parte dei casi è dovuto alle caratteristiche nutrizionali del bambino e all'incapacità dei suoi reni di sciogliere grandi quantità di sali. La predominanza nella dieta di alimenti ricchi di acido ossalico e vitamina C (cacao, cioccolato, spinaci, sedano, barbabietole, prezzemolo, ribes, ravanelli, mele acide, bruschette, fiocchi di latte, ecc.) Può aumentare la quantità di ossalati nelle urine. Gli alimenti ricchi di purine (tè forte, cacao, caffè, cioccolato, sardine, fegato, maiale, frattaglie, brodi, pesce grasso, pomodori, acque minerali acide) possono causare un aumento del numero di urati. Gli alimenti ricchi di fosforo (fegato di manzo, formaggio, fiocchi di latte, caviale, pesce, fagioli, piselli, cioccolato, farina d'avena, orzo, grano saraceno e miglio, acqua minerale alcalina, ecc.) Aumentano il livello di fosfati nelle urine, ma alcuni bambini hanno disturbi dismetabolici causato da ragioni più profonde, a volte ereditarie e dipendenti dalla natura del cibo in misura minore. I cristalli di sale sono pericolosi perché possono danneggiare il tessuto renale, causando l'infiammazione del rene; inoltre, possono fungere da sfondo per lo sviluppo di un'infezione del sistema urinario e accumularsi nel rene e nel bacino, formando calcoli. La base per la correzione dei disturbi dismetabolici è una dieta specifica ad eccezione degli alimenti ricchi di sali appropriati e l'assunzione di grandi quantità di liquidi.

I disturbi della vescica nei bambini piccoli sono principalmente associati all'immaturità della sua regolazione da parte del sistema nervoso. Di regola, passano mentre il bambino cresce. Tuttavia, il deterioramento funzionale può servire da sfondo per lo sviluppo di disfunzioni organiche più profonde; inoltre, portano al bambino disagio psico-emotivo, contribuiscono a un umore negativo. Molto spesso i bambini hanno enuresi, incontinenza diurna, incontinenza, vescica neurogena.

L'incontinenza urinaria è una minzione involontaria senza bisogno; l'enuresi è l'enuresi notturna. Dall'incontinenza si dovrebbe distinguere l'incontinenza urinaria, in cui c'è la voglia di urinare, ma il bambino non può trattenere l'urina, "raggiungere il bagno". Spesso, l'incontinenza urinaria si manifesta sotto forma di sindrome da "lasciare entrare i pantaloni" o "pantaloni bagnati", quando inizialmente una piccola quantità di urina viene versata nei pantaloni, e quindi lo sfintere della vescica viene attivato e la minzione si ferma. Nei bambini piccoli, un chiaro riflesso di urinare non è ancora completamente formato, quindi facilmente "dimenticano" l'impulso, spostano l'attenzione, "giocano". Il bambino deve essere periodicamente offerto di urinare. Altrimenti, ci possono essere disturbi della minzione e stiramento eccessivo della vescica, che possono portare alla comparsa di reflusso vescico-ureterale (reflusso urinario di ritorno dalla vescica agli ureteri).

Opzioni per il decorso dell'infezione del tratto urinario

I bambini possono essere divisi in tre varianti del suo corso.
Opzione uno. Manifestazioni cliniche della malattia sono assenti. Nello studio delle urine vengono rilevati: leucocitosi batterica, leucocituria batterica, batteriuria isolata. Possibili cause: una lesione infettiva a qualsiasi livello del sistema urogenitale - batteriuria asintomatica, infezione latente delle basse vie urinarie, PN latente, vulvite, balanite, fimosi, ecc.

Opzione due. Manifestazioni cliniche sotto forma di disuria (dolore durante la minzione, pollachiuria, incontinenza o incontinenza delle urine, ecc.); dolore o fastidio nell'area suprapubica. Sindrome urinaria sotto forma di leucocita batterica (possibilmente in associazione con ematuria di diversa gravità) o leucocituria batterica. Possibili cause: cistite, uretrite, prostatite.

Opzione tre. Manifestazioni cliniche sotto forma di febbre, sintomi di intossicazione; dolore nella parte bassa della schiena, lato, addome, irradiato all'inguine, la superficie interna della coscia. Sindrome urinaria in forma di leucocita batterica o leucocituria batterica, a volte moderata ematuria. Cambiamenti nel sangue: leucocitosi, neutrofilia con uno spostamento a sinistra, accelerazione della VES. Possibili cause: pielonefrite, pielonefrite con cistite (con disuria).

Peculiarità di pyelonephritis.

Nella clinica della pielonefrite nei bambini piccoli prevalgono i sintomi dell'intossicazione. Forse lo sviluppo di neurotossicosi, la comparsa di sintomi meningei, il rigurgito frequente e il vomito al culmine dell'intossicazione. Spesso, nei bambini del primo anno di vita, è possibile un completo rifiuto del cibo con lo sviluppo della malnutrizione. All'esame, il pallore della pelle, la cianosi periorbitale, il pelo delle palpebre è degno di nota.

Spesso, la pielonefrite in età precoce si verifica sotto una varietà di "maschere": disturbi dispeptici, addome acuto, pilorospasmo, sindrome intestinale, processo settico, ecc. Se compaiono questi sintomi, è necessario escludere la presenza di infezione urinaria.

Nei bambini più grandi, i sintomi "infettivi generali" appaiono meno bruscamente, e gli aumenti di temperatura "irragionevoli" sono spesso possibili sullo sfondo del normale benessere. Sono caratterizzati da febbre con brividi, sintomi di intossicazione, dolore persistente o ricorrente nell'addome e nella regione lombare, un sintomo positivo del battito. Forse il corso di pyelonephritis sotto la maschera d'influenza o appendicite acuta.

Caratteristiche del corso di cistite.

Nei bambini più grandi e negli adulti, la cistite si verifica più spesso come "sofferenza locale", senza sintomi di febbre o intossicazione. In cistite emorragica, ematuria, a volte ematuria macroscopica (urina del colore della brodaglia) porta alla sindrome urinaria. Nei neonati e nei bambini piccoli, la cistite si presenta spesso con sintomi di intossicazione generale e febbre. Sono caratterizzati da frequenti sviluppi di stranguria (ritenzione urinaria).

La malattia renale della pietra nei bambini si sviluppa meno frequentemente rispetto agli adulti. Le pietre sono formate da cristalli di sale che si sciolgono nell'urina normale; possono essere localizzati nel tessuto renale, nella pelvi renale e nelle loro coppe, nella vescica. La formazione di calcoli è associata ad un metabolismo compromesso (in particolare minerale), alla non conformità con la dieta, così come al deflusso ostruito di urina in varie malformazioni del sistema urinario. Spesso la malattia renale è associata a pielonefrite, poiché la pietra crea le condizioni per lo sviluppo dell'infezione. La malattia si manifesta solitamente con attacchi di mal di schiena acuto, che si estendono fino al basso ventre.

Gli attacchi di colica renale sono spesso accompagnati da vomito, febbre, ritenzione di gas e feci e disturbi urinari. Il sangue viene rilevato nelle urine (questo è dovuto al fatto che durante il passaggio della pietra attraverso il tratto urinario la loro membrana mucosa è danneggiata). Trattamento nella maggior parte dei casi, chirurgico.

Diagnosi di infezione

Spesso, le malattie del sistema urinario si verificano nascoste, quindi tutti i sintomi insoliti che sono comparsi nel bambino, devono allertare i genitori e il medico curante. Fortunatamente, questi sintomi sono facili da notare.
Sintomi della malattia renale:
· Febbre immotivata (senza sintomi di ARVI);
· Dolore ricorrente nell'addome inferiore o nella regione lombare;
· "Ammissione urinaria giornaliera";
· Enuresi notturna e diurna;
· Minzione frequente o rara.

Per la diagnosi di infezione del sistema urinario vengono utilizzati metodi strumentali di ricerca di laboratorio.

Identificare l'attività e la localizzazione del processo infiammatorio microbico. È necessario condurre test di laboratorio obbligatori, come un esame del sangue clinico e un esame del sangue biochimico (proteine ​​totali, frazioni proteiche, creatinina, urea, fibrinogeno, CRP). Analisi delle urine; test quantitativi di urina (secondo Nechyporenko); coltura delle urine sulla flora con una valutazione quantitativa del grado di batteriuria; antibiogramma delle urine (sensibilità antibiotica); esame biochimico delle urine (escrezione giornaliera di proteine, ossalato, urato, cistina, sali di calcio, indicatori di instabilità della membrana - perossidi, lipidi, capacità anti-cristallina delle urine).

In alcuni casi, saranno necessari ulteriori test di laboratorio, come l'analisi delle urine quantitative (secondo Amburge, Addis-Kakowski); morfologia del sedimento urinario; test delle urine per clamidia, micoplasma, ureaplasma (PCR, coltura, citologia, metodi sierologici), funghi, virus, micobatterio tubercolosi (colture di urina, diagnosi rapida); studio dello stato immunologico (sIgA, fagocitosi).

Studi obbligatori e strumentali, come la misurazione della pressione sanguigna; Ultrasuoni del sistema urinario; Studi di contrasto a raggi X (cistoscopia vaginale, urografia escretoria) - con ripetuti episodi di IC e solo nella fase di minima attività o remissione.

Inoltre, il nefrologo può prescrivere la sonografia Doppler a ultrasuoni (UZDG) del flusso ematico renale; urografia escretoria, cistouretroscopia; studi sul radionuclide (scintigrafia); metodi funzionali di esame della vescica (uroflussimetria, cistometria); elettroencefalografia; echoencephalography; tomografia computerizzata; imaging a risonanza magnetica.
La consultazione di specialisti è obbligatoria: ginecologo o urologo di bambini. Se necessario: un neurologo, un otorinolaringoiatra, un oculista, un cardiologo, un dentista, un chirurgo.

Principi di trattamento delle malattie infettive del sistema urinario.

Nel periodo acuto o durante l'esacerbazione, il bambino deve essere curato in ospedale oa casa sotto la supervisione di un medico. Dopo la dimissione dall'ospedale, un nefrologo o urologo viene periodicamente monitorato per un certo periodo di tempo, i cui appuntamenti devono essere rigorosamente seguiti. L'esacerbazione della malattia può causare qualsiasi infezione, quindi cerca di proteggere il bambino dal contatto con pazienti con influenza, mal di gola, malattie respiratorie acute. Molta attenzione dovrebbe essere prestata all'eliminazione dei focolai cronici di infezione (trattare tempestivamente i denti, eliminare i focolai nella gola, i seni paranasali). I bambini che hanno una malattia renale, dovrebbero evitare il superlavoro e l'ipotermia, uno sforzo fisico significativo. Dopo la dimissione dall'ospedale, il bambino può fare fisioterapia, ma le lezioni nelle sezioni sportive e la partecipazione alle competizioni sono proibite. Queste restrizioni sono infine revocate. La prevenzione delle malattie renali e le relative complicazioni aiuteranno le misure volte a rafforzare il corpo, un uso ragionevole dei fattori naturali della natura: il sole, l'aria e l'acqua. Per prevenire la diffusione dell'infezione dalle basse vie urinarie, specialmente nelle ragazze, è necessario osservare strettamente l'igiene degli organi genitali esterni. Di grande importanza è l'eliminazione degli ostacoli che violano il normale flusso di urina.

La questione dell'ospedalizzazione viene decisa in base alla gravità della condizione del bambino, al rischio di complicanze e alle condizioni sociali della famiglia - più il minore è il bambino, maggiore è la probabilità di trattamento in ospedale. Durante la fase attiva della malattia in presenza di febbre e dolore, il riposo a letto è prescritto per 5-7 giorni. Con la cistite e la batteriuria asintomatica, il ricovero in genere non è richiesto. Nel periodo acuto si utilizza la tabella Pevzner n. 5: senza restrizione di sale, ma con un regime di assunzione maggiore, il 50% in più rispetto alla norma di età. La quantità di sale e liquido è limitata solo quando la funzionalità renale è compromessa. Si raccomanda di alternare proteine ​​e alimenti vegetali. Prodotti esclusi contenenti sostanze estrattive e oli essenziali, cibi fritti, piccanti e grassi. Disturbi metabolici rilevabili richiedono speciali diete correttive.
La terapia farmacologica IMS comprende farmaci antibatterici, terapia antinfiammatoria, desensibilizzante e antiossidante.

La conduzione della terapia antibiotica si basa sui seguenti principi: prima dell'inizio del trattamento, la coltura delle urine deve essere eseguita (in seguito, il trattamento viene modificato in base ai risultati della coltura); eliminare e, se possibile, eliminare i fattori che contribuiscono all'infezione; un miglioramento delle condizioni non significa la scomparsa della batteriuria; i risultati del trattamento sono considerati come un fallimento se non vi è alcun miglioramento e / o conservazione della batteriuria.
Infezioni primarie del tratto urinario inferiore (cistite, uretrite), di regola, sono suscettibili a corsi brevi di terapia antimicrobica; infezioni del tratto urinario superiore (nefrite e pielonefrite) - richiedono una terapia a lungo termine.

Il trattamento della pielonefrite comprende diversi passaggi:
- sopprimendo il processo microbico-infiammatorio attivo usando antibiotici e urotettici (qui viene presa in considerazione la coltura delle urine per la sensibilità agli antibiotici).
- sullo sfondo del processo di subsidenza, vengono eseguite la stimolazione della protezione antiossidante e l'immunocorrection,
- fase di trattamento anti-ricaduta.
La terapia del processo acuto, di regola, è limitata ai primi due stadi, con la cronica tutte e tre le fasi del trattamento sono incluse.

L'inizio della terapia antibiotica è prescritto empiricamente (senza attendere la semina), in base agli agenti infettivi più probabili. In assenza di effetti clinici e di laboratorio, è necessario modificare l'antibiotico dopo 2-3 giorni. In caso di PN grave e moderata, i farmaci vengono somministrati principalmente per via parenterale (per via endovenosa o intramuscolare) in ambiente ospedaliero. In caso di PN lieve e in alcuni casi moderatamente grave, il trattamento ospedaliero non è richiesto, gli antibiotici vengono somministrati per via orale, il corso del trattamento va da 14 a 20 giorni.

Nei primi giorni della malattia, sullo sfondo dell'aumento del carico idrico, vengono utilizzati diuretici ad alta velocità, che contribuiscono al miglioramento del flusso sanguigno renale, assicurano l'eliminazione di microrganismi e prodotti infiammatori e riducono l'edema del tessuto renale interstiziale. La composizione e il volume della terapia per infusione dipendono dalla gravità della sindrome da intossicazione, dalle condizioni del paziente, dall'emostasi, dalla diuresi e da altre funzioni renali.
La combinazione con farmaci anti-infiammatori viene utilizzata per sopprimere l'attività di infiammazione e migliorare l'effetto della terapia antibatterica. Si raccomanda l'uso di farmaci anti-infiammatori non steroidei. Il corso del trattamento è di 10-14 giorni.

Gli agenti desensibilizzanti (Tavegil, Suprastin, Claritin, ecc.) Sono prescritti per la PN acuta o cronica al fine di alleviare la componente allergica del processo infettivo, nonché per lo sviluppo della sensibilizzazione del paziente agli antigeni batterici.
Nella complessa terapia della PN sono inclusi i farmaci con attività antiossidante e anti-radicale: Tocoferolo acetato, Unitiolo, Beta-carotene, ecc. Dei farmaci che migliorano la microcircolazione dei reni, sono prescritti Trental, Cinnarizin, Eufillin.

La terapia anti-ricaduta prevede il trattamento a lungo termine con farmaci antibatterici in piccole dosi e viene effettuata, di regola, in ambiente ambulatoriale. A tale scopo, utilizzare: Furagin per 2 settimane, quindi con i normali esami delle urine, la transizione a dosi di 1 / 2-1 / 3 per 4-8 settimane; la prescrizione di uno dei farmaci acido pipemidovoy, acido nalidixico o 8-idrossichinolina 10 giorni al mese in dosi usuali per 3-4 mesi.

Trattamento della cistite.

Il trattamento della cistite coinvolge effetti generali e locali. La terapia deve essere mirata alla normalizzazione dei disturbi urinari, all'eliminazione del patogeno e dell'infiammazione, all'eliminazione del dolore. Nella fase acuta della malattia, si raccomanda il riposo a letto fino a quando i fenomeni disurici non regrediscono. Mostra il riscaldamento generale del paziente. Il calore secco viene applicato all'area della vescica.

La terapia dietetica offre un trattamento delicato con l'eccezione di piatti speziati, speziati, spezie ed estratti. Mostrando prodotti lattiero-caseari, frutta, favorendo l'alcalinizzazione delle urine. Si raccomanda di bere molti liquidi (acque minerali debolmente alcaline senza gas, naturalmente bevande alla frutta e composte debolmente concentrate) dopo aver alleviato la sindrome del dolore. L'aumento della diuresi riduce l'effetto irritante dell'urina sulla mucosa infiammata, favorisce la lisciviazione dei prodotti di infiammazione dalla vescica. Il ricevimento di acqua minerale (Slavyanovskaya, Smirnovskaya, Essentuki) al tasso di 2-3 millilitri / kg 1 ora prima di pasti ha un effetto antinfiammatorio e antispasmodico debole, cambia il pH di urina. La terapia farmacologica per la cistite comprende l'uso di antispasmodici, urosepticheskikh e agenti antibatterici. Quando la sindrome del dolore mostra l'uso di dosi di età di No-shpy, Papaverina, Belladona, Baralgina.

Nella cistite acuta non complicata, è consigliabile utilizzare farmaci antimicrobici per via orale, principalmente escreti dai reni e creando la massima concentrazione nella vescica. Il corso minimo di trattamento è di 7 giorni. In assenza di riabilitazione delle urine sullo sfondo della terapia antibatterica, è necessario un ulteriore esame del bambino. La terapia urospica comprende l'uso di farmaci della serie nitrofuran (Furagin), chinoloni non fluorurati (farmaci di acidi nalidixici e pemididici, derivati ​​di 8-idrossichinolina).
Negli ultimi anni, la fosfomitsina (Monural), assunta una volta e ha un ampio spettro di azione antimicrobica, è stata ampiamente utilizzata per il trattamento della cistite. Nel periodo acuto della malattia, la fitoterapia viene effettuata con un effetto antimicrobico, abbronzante, rigenerante e antinfiammatorio. Come agente antinfiammatorio si utilizzano foglie di mirtillo e frutti, corteccia di quercia, erba di San Giovanni, calendula, ortica, farfara, piantaggine, camomilla, mirtillo, ecc. L'orzo, l'ortica, la foglia di mirtillo rosso hanno un effetto rigenerante.

Tattica di condurre bambini con batteriuria asintomatica.

La decisione di utilizzare la terapia antibiotica in batteriuria asintomatica è sempre difficile per il medico. Da un lato, l'assenza di una clinica e la sindrome urinaria pronunciata non giustificano l'uso di un ciclo di 7 giorni di antibiotici e uroseptics a causa di possibili effetti collaterali. Inoltre, il medico deve spesso superare il pregiudizio dei genitori contro l'uso di farmaci antibatterici.
D'altra parte, i corsi più brevi sono inefficaci, dal momento che riducono il periodo di batteriuria, creando "benessere immaginario", e non impediscono il successivo sviluppo dei sintomi clinici della malattia. Anche brevi corsi di antibiotici contribuiscono all'emergere di ceppi batterici resistenti. Nella maggior parte dei casi, la batteriuria asintomatica non richiede trattamento. Tale paziente ha bisogno di ulteriore esame e chiarimento della diagnosi.

La terapia antibiotica è necessaria nelle seguenti situazioni:
- nei neonati e nei neonati e nei bambini (fino a 3-4 anni), perché possono avere un rapido sviluppo della PN;
- nei bambini con anomalie strutturali del CHI;
- in presenza di prerequisiti per lo sviluppo di Mon o cistite;
- con PN cronica (cistite) o precedentemente trasferita;
- con la comparsa di sintomi clinici di IC.
Gli urotettici sono più comunemente usati per batteriuria asintomatica.

Osservazione dinamica di bambini che soffrono di infezioni del sistema urinario:

Il bambino deve essere monitorato da un pediatra insieme a un nefrologo.
Nel periodo di esacerbazione il nefrologo sembra - 1 volta in 10 giorni; remissione durante il trattamento - una volta al mese; la remissione dopo la fine del trattamento i primi 3 anni - 1 volta in 3 mesi; la remissione negli anni successivi all'età di 15 anni - 1-2 volte l'anno, quindi l'osservazione viene trasferita ai terapeuti.

Studi clinici e di laboratorio:
- analisi delle urine - almeno 1 volta al mese e contro ARVI;
- analisi biochimica delle urine - 1 volta in 3-6 mesi;
- Ultrasuoni dei reni - 1 volta in 6 mesi.

Secondo indicazioni - cistoscopia, cistografia e urografia endovenosa. Il ritiro dalla registrazione del dispensario di un bambino che ha avuto IMVS acuta è possibile, pur mantenendo la remissione clinica e di laboratorio senza misure terapeutiche (antibiotici e uroseptici) per più di 5 anni, dopo un esame clinico e di laboratorio completo. I pazienti con MIBI cronica sono monitorati prima di essere trasferiti alla rete per adulti.

Altri Articoli Su Rene