Principale Tumore

Infezione del tratto urinario: sintomi nelle donne, trattamento e prevenzione. Possibili conseguenze della malattia

La patologia infettiva del tratto urinario tra le donne è 10 volte più comune rispetto alla popolazione maschile. Ciò è dovuto principalmente alle caratteristiche della struttura anatomica del corpo femminile.

Più della metà della popolazione femminile del mondo, almeno una volta nella vita, ha sperimentato un problema simile su se stessi. Come dimostra la pratica, la ricorrenza della malattia è rilevata nel 40% dei casi e si verifica entro 6 mesi dall'inizio dei primi sintomi.

Il motivo - terapia di qualità insufficiente del primo caso della malattia o sullo sfondo di un'immunità indebolita, si verifica la reinfezione. Nella nostra redazione, vedremo quanto può essere pericolosa un'infezione del tratto urinario, i sintomi nelle donne, il trattamento e semplici metodi per prevenire le malattie.

Informazioni generali

Le infezioni del tratto urinario (UTI) sono patologie infettive che sviluppano attivamente il processo infiammatorio che colpisce vari organi del sistema genito-urinario. Di norma, queste patologie sono inerenti alla popolazione femminile, tuttavia, il rischio che si verifichino negli uomini non è escluso. E possono averli abbastanza a lungo e avere frequenti ricadute.

È importante Le statistiche moderne suggeriscono che l'UTI è al secondo posto in termini di prevalenza tra tutte le patologie infettive.

Per loro natura, un'infezione è costituita da microrganismi patogeni che colpiscono patologicamente un certo organo o sistema del corpo, in questo caso il sistema urogenitale femminile. Senza alcune azioni mediche, l'infezione si diffonde agli organi vicini, causando un processo infiammatorio attivo.

La mancanza di trattamento a lungo termine porta a malattie croniche, che successivamente influenzano negativamente la salute dell'intero organismo. I processi infiammatori degli organi urogenitali di una donna possono causare le conseguenze più spiacevoli.

È importante I risultati dell'esame batteriologico per le infezioni delle infezioni del tratto urinario nelle donne rivelano circa 100.000 unità patogene che formano colonie in 1 ml di urina.

A causa delle caratteristiche peculiari dell'anatomia, le UTI nelle donne e nelle ragazze si sviluppano dozzine di volte più spesso rispetto a uomini e ragazzi. E la Russia è il paese dove ci sono la maggior parte dei casi di lesioni infettive del sistema urinario.

Agenti causali

Nella pratica medica, ci sono un numero enorme di diversi patogeni che provocano la comparsa di patologie infettive delle vie urinarie.

Sono differenziati in:

Gli agenti patogeni sono la causa delle malattie infettive. Gli agenti patogeni condizionalmente patogeni possono far parte della normale flora del sistema urogenitale femminile, tuttavia, in presenza di fattori provocatori, come lesioni meccaniche o immunità indebolita, si moltiplicano e contribuiscono alla formazione del processo infiammatorio.

In alcune situazioni, l'infiammazione è causata da virus, come ad esempio:

  • virus dell'herpes;
  • citomegalovirus;
  • papillomavirus.

La maggior parte degli agenti patogeni ha la capacità di essere trasportata con il flusso sanguigno, stabilendosi su vari organi e sistemi corporei.

Attenzione. Un alto rischio di infezione da patologie infettive si nota durante il periodo in cui una ragazza inizia a vivere sessualmente, perché questo è il modo più comune di infezione.

Modi di infezione

Esistono diversi modi per ottenere infezioni:

  1. Ascendente (uretrale). Situato nella vescica e nell'uretra, l'infezione sale più in alto agli ureteri e oltre ai reni.
  2. Discendente. Gli agenti dolorifici, localizzati nei reni, scendono dall'uretra verso i genitali.
  3. Ematogena e linfatica I microrganismi patogeni penetrano nei canali urinari attraverso il flusso sanguigno dagli organi pelvici adiacenti.
  4. Attraverso le pareti della vescica da lesioni focali vicine.

Classificazione delle patologie infettive delle femmine per le femmine

Classificare le malattie per le donne nelle donne a seconda di:

  • obiettivo della lesione;
  • di origine;
  • manifestazioni cliniche.

Tabella numero 1. Classificazione delle malattie infettive.

Sintomi caratteristici di malattie del sistema genito-urinario nelle donne

Il sistema urinogenitale femminile è vulnerabile a causa della sua posizione anatomica.

Le malattie del sistema urogenitale nelle donne e i loro sintomi spesso non iniziano a manifestarsi immediatamente, quindi dovresti essere attento al tuo corpo e quando compaiono i primi segni di malattia, consulta un medico.

Cosa si riferisce agli organi del sistema urogenitale nelle donne?

Il sistema urinario è un complesso di organi interni umani interconnessi responsabili del sistema urinario e del sistema riproduttivo.

Il sistema urinario femminile include organi:

  • due gemme situate nella regione addominale. Un organo appaiato che soddisfa l'obiettivo di mantenere l'equilibrio chimico nel corpo. Lo pulisce dalle tossine e dalle sostanze nocive. Sui reni ci sono il bacino - luoghi di accumulo di urina, che entra sistematicamente nell'uretere;
  • ureteri. Doppi tubi attraverso i quali l'urina passa dai reni alla vescica;
  • vescica. Accumulo di liquidi nelle urine del corpo;
  • uretra. Un organo che promuove il rilascio di fluido urinario dal corpo.

Il sistema riproduttivo femminile include organi esterni e interni. All'aperto sono inclusi:

  • le labbra sono grandi. Sono le pieghe grasse della pelle che proteggono il corpo dalle influenze esterne;
  • piccole labbra. Le pieghe della pelle che sono sotto le grandi labbra. Tra le labbra piccole e grandi c'è una fessura genitale;
  • clitoride. È il corpo responsabile della sensibilità e ha la funzione principale della zona erogena. È circondato da piccole labbra e si trova sotto la giunzione superiore delle grandi labbra;
  • l'entrata della vagina. Questo è un piccolo foro situato di fronte all'incrocio inferiore delle grandi labbra. Protetto dall'imene, tra lei e le labbra interne sono concentrate le ghiandole di Bartolini, che servono a fornire lubrificazione durante il rapporto sessuale.

I genitali femminili interni includono:

  • le ovaie. Il corpo ha la forma di due corpi ovali, che sono collegati al corpo dell'utero dal lato della sua parete posteriore. Le ovaie producono importanti per la riproduzione, così come per l'intero ormone del corpo femminile - estrogeno;
  • l'utero. Corpo muscoloso a forma di pera, situato nella regione pelvica. È destinato al trasporto del feto e al suo rifiuto alla nascita. Nel canale dell'utero, passando nella vagina, il muco è concentrato, contribuisce alla protezione dell'organo;
  • tube di Falloppio (uterino). Passano dagli angoli dell'utero alle ovaie, promuovono il movimento del follicolo maturo nella cavità uterina;
  • vagina. L'organo tubolare muscolare che si estende dalla cervice alla fessura genitale. Coperto all'interno della mucosa, che fornisce protezione contro gli organismi patogeni attraverso la secrezione di acido lattico.

Lo stato del sistema urinario di una donna è monitorato da un nefrologo e dal ginecologo genitale.

Malattie comuni

Le malattie degli organi urogenitali femminili sono il più spesso manifestate già a un certo stadio di sviluppo. Se consideriamo il sistema urinario, la più comune delle sue malattie sono:

  1. pielonefrite. Malattia infiammatoria che si verifica nei reni, più spesso concentrata nella pelvi renale. Può verificarsi sia su un rene, sia su entrambi. Nella maggior parte dei casi, ha un'eziologia batterica;
  2. uretrite. La malattia è causata dall'infiammazione dell'uretra (uretra), causata da danni virali o dall'influenza di batteri patogeni. Il decorso della malattia può avvenire nello stadio acuto o cronico;
  3. urolitiasi. È caratterizzato da un grande accumulo di proteine ​​e sali nella struttura delle urine, a seguito del quale i concrementi si formano nella vescica o in altri ureteri;
  4. cistite. Infiammazione dei tessuti della vescica. La membrana mucosa può essere influenzata, a causa della quale il funzionamento dell'organo viene interrotto.

(L'immagine è cliccabile, clicca per ingrandire)

Come trattare la cistite durante la gravidanza, leggi il nostro articolo.

Le malattie comuni del sistema riproduttivo femminile includono:

  1. vaginite. Il processo infiammatorio che si svolge nella mucosa delle pareti vaginali. Ha un'eziologia batterica;
  2. clamidia. La malattia viene solitamente trasmessa sessualmente, caratterizzata dalla presenza di batteri patogeni di clamidia nella microflora vaginale;
  3. mughetto (candidosi). Patologia fungina, che è causata dalla diffusione di funghi di lievito. Può colpire le mucose della vagina, la pelle;
  4. fibromi uterini. Eziologia dell'ormone benigno, che può verificarsi all'interno dell'utero o nelle sue pareti esterne;
  5. cisti ovarica. Una lesione benigna situata sul corpo dell'ovaio può trasformarsi in una maligna;
  6. erosione cervicale. Causato da danni all'epitelio o al muro della cervice uterina;
  7. endometriosi. Caratterizzato dalla crescita dello strato mucoso interno dell'utero. In alcuni casi può diffondersi nella vagina o nella cavità addominale.

Qualsiasi malattia del sistema urogenitale delle donne richiede un trattamento. In alcuni casi è necessario un intervento chirurgico.

Quando dovrei andare dal dottore?

Le malattie del sistema genito-urinario possono essere asintomatiche solo nella fase iniziale. Molto spesso, i sintomi della malattia possono manifestarsi con la diffusione della patologia.

I segni più comuni di malattie del sistema urogenitale di una donna sono:

  • minzione disturbata, caratterizzata da urgenze troppo frequenti (cistite, uretrite, pielonefrite);
  • minzione dolorosa, oltre a bruciore, dolore, bruciore e odore quando si svuota la vescica (cistite, uretrite);
  • prurito e irritazione nella vulva (candidosi, clamidia);
  • gonfiore degli organi genitali (uretrite, candidosi);
  • sindromi dolorose nella parte bassa della schiena (cistite, pielonefrite);
  • alta temperatura (pielonefrite, clamidia);
  • sensazione di corpo estraneo nell'utero, gravità (mioma);
  • scarico abbondante, presenza di ryus nello scarico, scarico della struttura della cagliata (mughetto, clamidia);
  • dolore durante il rapporto sessuale (fibromi);
  • vene sanguinolente nelle urine (cistite);
  • eruzioni cutanee di diversa natura sui genitali;
  • dolore addominale (fibromi, endometriosi).

Qualsiasi malattia del sistema genito-urinario femminile, prima o poi si manifesta e non può procedere nascosta. Se una donna ha un frequente mal di stomaco, ci sono scariche insolite, prurito o rash genitale, quindi si dovrebbe consultare immediatamente un medico.

È impossibile diagnosticare in modo indipendente una malattia a una donna, poiché molte malattie possono avere sintomi simili.

Inoltre, un trattamento scorretto può aggravare il decorso della malattia, che avrà un impatto negativo sulla salute.

Come verificare se c'è una malattia?

Il medico può prescrivere le misure diagnostiche in base ai sintomi con i quali la donna si è rivolta all'istituto di cura:

  • Dopo aver esaminato i reclami del paziente, il medico può palpare la cavità addominale, sentire la temperatura dei muscoli della zona lombare e del peritoneo.
  • Durante un esame visivo, il medico può rilevare l'infiammazione dei tessuti degli organi genitali esterni, sentire il tumore.
  • L'ispezione mediante uno specchio può aiutare a ispezionare le condizioni della mucosa.
  • La colposcopia aiuta a determinare le condizioni del rivestimento uterino, rilevare il mioma, l'erosione e prendere sezioni tissutali per l'istologia.

Dopo l'esame e la palpazione, il medico prescrive le seguenti attività relative alla diagnosi di laboratorio:

  • emocromo completo, urina (caratterizza la presenza di processi infiammatori nel sangue o nelle urine);
  • analisi del sangue biochimica (aiuta a rilevare l'insufficienza renale);
  • studi di strisci vaginali, uretra (determinare la presenza o l'assenza di microrganismi patogeni);
  • bakposev, citologia (bakposev aiuta a identificare i patogeni infettivi urinari, la citologia determina la presenza di malattie infettive e tumorali).

I metodi di diagnostica hardware forniscono informazioni dettagliate sullo stato e la struttura degli organi urogenitali interni di una donna:

  • esame ecografico di organi (uretra, utero, cavità addominale);
  • La risonanza magnetica o la tomografia computerizzata aiutano a valutare le condizioni dei reni, dell'utero, della vescica, dei canali urinari.
  • Il complesso delle misure diagnostiche dipende dalla patologia assunta durante l'esame iniziale. Un medico può limitarsi a strisci e un esame del sangue generale (per candidosi), o per assegnare un'intera gamma di misure (per insufficienza renale). In base ai risultati ottenuti, lo specialista diagnostica e seleziona il trattamento.

    Come trattare?

    Le malattie del sistema genitourinario delle donne sono più spesso associate a processi infiammatori. Pertanto, per inibire i patogeni dovrebbe assumere un farmaco antibatterico. Tuttavia, solo un medico può prescrivere un antibiotico sulla base di test e identificazione del patogeno.

    Il corso degli antibiotici dovrebbe essere bevuto completamente, altrimenti le malattie non trattate possono diventare croniche.

    Inoltre, insieme a pillole antibatteriche, il medico può prescrivere agenti immunostimolanti.

    Il trattamento delle neoplasie (fibromi, cisti) può essere limitato all'assunzione di farmaci ormonali e può portare a un intervento chirurgico.

    Oltre alle cure mediche, con il consenso del medico, puoi ricorrere alla medicina tradizionale. Per fare questo, applicare verdure e frutti di bosco come decotti (camomilla, mirtillo, porro, semi di finocchio, radici di erpice). Oltre ai decotti di erbe per l'infiammazione delle vie urinarie utilizzando un decotto di viburno con miele.

    prevenzione

    Al fine di prevenire le malattie femminili, una ragazza fin da piccola dovrebbe seguire l'igiene degli organi genitali: la cura nella zona intima dovrebbe essere fatta ogni giorno. Inoltre, devi seguire semplici regole:

    • non supercool;
    • indossare biancheria intima di cotone;
    • usare un preservativo durante i rapporti sessuali.

    È importante mangiare bene, non essere coinvolti in spezie e cibi grassi, per eliminare l'alcol. Se si verificano malattie, dovrebbero essere trattate in tempo e condurre uno stile di vita sano. Visite sistematiche al medico aiuteranno a identificare le malattie in una fase iniziale di sviluppo.

    La conformità con le misure di cui sopra può proteggere una donna da varie malattie associate al sistema urogenitale.

    Una serie di esercizi per ripristinare il sistema urogenitale delle donne nel video:

    Cause e trattamento dell'infiammazione del sistema genito-urinario

    Il sistema urinario delle persone di entrambi i sessi consiste nell'uretra (negli uomini è più lunga e più stretta), nella vescica, negli ureteri e nei reni. Il sistema riproduttivo maschile comprende i testicoli localizzati nello scroto, nella prostata, nelle vescicole seminali e nei dotti deferenti. Nelle donne, i genitali includono l'utero con tube di Falloppio, ovaie, vagina, vulva.

    Gli organi del sistema urinario e riproduttivo sono strettamente correlati a causa delle peculiarità della struttura anatomica. L'infiammazione degli organi genitourinari è abbastanza comune negli uomini e nelle donne.

    malattia

    A causa delle peculiarità della struttura anatomica del sistema urogenitale delle donne, l'infezione del tratto urogenitale da parte di microrganismi patogeni è più comune in loro che negli uomini. Fattori di rischio femminili: età, gravidanza, parto. Per questo motivo, la parete pelvica dal fondo si indebolisce e perde la capacità di sostenere gli organi al livello richiesto.

    L'infiammazione degli organi del sistema contribuisce a ignorare le regole di igiene personale.

    Tra le malattie infiammatorie del sistema urogenitale il più comune:

    Inoltre, forme croniche più comuni della malattia, i cui sintomi sono assenti durante la remissione.

    uretrite

    Uretrite - infiammazione dell'uretra. I sintomi di questa malattia sono:

    • difficoltà dolorosa di urinare, durante la quale si ha una sensazione di bruciore; il numero di impulsi al bagno aumenta;
    • scarico dall'uretra, che porta a rossore e attaccamento dell'apertura dell'uretra;
    • alti livelli di leucociti nelle urine, che indica la presenza di un nido di infiammazione, ma non ci sono tracce del patogeno.

    A seconda dell'agente patogeno che ha causato l'uretrite, la malattia è divisa in due tipi:

    • uretrite infettiva specifica, ad esempio, a seguito dello sviluppo della gonorrea;
    • uretrite aspecifica, il cui agente eziologico è la clamidia, l'ureaplasma, i virus e altri microrganismi (patogeni e condizionatamente patogeni).

    Inoltre, la causa dell'infiammazione potrebbe non essere un'infezione, ma una reazione allergica banale o una lesione dopo un errato inserimento del catetere.

    cistite

    La cistite è un'infiammazione della mucosa della vescica. Questa malattia è più comune nelle donne che negli uomini. La causa della cistite infettiva è escherichia coli, clamidia o ureaplasma. Tuttavia, l'ingresso di questi agenti patogeni nel corpo non causa necessariamente la malattia. I fattori di rischio sono:

    • prolungata permanenza in posizione seduta, frequente stitichezza, preferenza per gli indumenti stretti, a causa della quale la circolazione sanguigna nella zona pelvica è compromessa;
    • deterioramento dell'immunità;
    • effetti irritanti sulle pareti della vescica di sostanze che fanno parte dell'urina (quando si consumano cibi piccanti o troppo cotti);
    • la menopausa;
    • diabete mellito;
    • anomalie congenite;
    • ipotermia.

    In presenza di un processo infiammatorio in altri organi del sistema urogenitale, la probabilità di infezione nella vescica è alta.

    La forma acuta di cistite si manifesta con minzione frequente, il processo diventa doloroso, la quantità di urina diminuisce bruscamente. L'aspetto delle urine cambia, in particolare, la trasparenza scompare. Il dolore appare tra gli stimoli nell'area pubica. Indossa un personaggio noioso, tagliente o in fiamme. Nei casi più gravi, oltre a questi sintomi compaiono febbre, nausea e vomito.

    pielonefrite

    L'infiammazione della pelvi renale è la più pericolosa tra le altre infezioni del sistema urogenitale. Una causa comune di pielonefrite nelle donne è una violazione del deflusso delle urine, che si verifica durante la gravidanza a causa di un aumento dell'utero e della pressione sugli organi vicini.

    Negli uomini, la malattia è una complicazione dell'adenoma della prostata, nei bambini è una complicazione di influenza, polmonite, ecc.

    La pielonefrite acuta si sviluppa improvvisamente. Innanzitutto, la temperatura aumenta bruscamente e appaiono debolezza, mal di testa e brividi. La sudorazione aumenta. I sintomi accompagnatori possono essere nausea e vomito. Se non trattati, ci sono due modi per sviluppare la malattia:

    • transizione alla forma cronica;
    • lo sviluppo di processi suppurativi nel corpo (segni di tali cambiamenti improvvisi di temperatura e deterioramento del paziente).

    endometritis

    Questa malattia è caratterizzata da infiammazione nell'utero. Chiamato Staphylococcus, Streptococcus, Escherichia coli e altri microbi. La penetrazione dell'infezione nella cavità uterina è promossa ignorando le regole di igiene, il sesso promiscuo e una diminuzione dell'immunità generale.

    Inoltre, l'infiammazione può svilupparsi a seguito di complicati interventi chirurgici, come l'aborto, il sensing o l'isteroscopia.

    I principali sintomi della malattia sono:

    • aumento della temperatura;
    • dolore nell'addome inferiore;
    • perdite vaginali (sanguinose o purulente).

    cervicite

    L'infiammazione della cervice si verifica a causa dell'infezione nella sua cavità, che viene trasmessa sessualmente. Inoltre, lo sviluppo della cervicite può essere causato da malattie virali: herpes, papilloma, ecc. Qualsiasi danno (durante parto, aborto, manipolazioni mediche) causa la malattia a causa dell'integrità della membrana mucosa.

    Le manifestazioni cliniche sono tipiche del processo infiammatorio:

    • disagio durante il rapporto sessuale, a volte il dolore;
    • scarico della mucosa natura mucosa;
    • disagio o dolore nell'addome inferiore;
    • aumento di temperatura, malessere generale.

    coleitis

    Colpite, o vaginite - infiammazione della vagina, che è causata da Trichomonas, funghi candidi, virus dell'herpes, E. coli. Il paziente si lamenta dei sintomi:

    • selezione;
    • pesantezza nell'addome o nella vagina;
    • prurito;
    • sensazione di bruciore;
    • disagio durante la minzione.

    Durante l'esame, il medico osserva iperemia, edema della mucosa, eruzione cutanea, lesioni pigmentate. In alcuni casi, appaiono patch erosive.

    vulvitis

    Infiammazione degli organi genitali esterni. Questi includono il pube, le labbra, la pula vergine (oi suoi resti), la vigilia della vagina, le ghiandole di Bartolini, il bulbo. La vulvite è causata da agenti patogeni infettivi: streptococchi, E. coli, clamidia, ecc.

    I fattori provocanti sono:

    • sesso orale;
    • assumere antibiotici, ormoni e farmaci che inibiscono il sistema immunitario;
    • diabete mellito;
    • la leucemia;
    • malattie oncologiche;
    • processi infiammatori in altri organi del sistema urogenitale;
    • incontinenza urinaria;
    • frequente masturbazione;
    • fare un bagno eccessivamente caldo;
    • mancanza di igiene personale.

    Per identificare la presenza del processo infiammatorio possono essere i seguenti sintomi:

    • arrossamento della pelle;
    • gonfiore;
    • dolore nella vulva;
    • bruciore e prurito;
    • la presenza di bolle, placca, ulcere.

    prostatite

    Infiammazione della ghiandola prostatica. La forma cronica della malattia colpisce circa il 30% degli uomini da 20 a 50 anni. Esistono due gruppi in base alla causa dell'evento:

    • prostatite infettiva causata da batteri, virus o funghi;
    • prostatite congestizia, derivante da processi corrispondenti nella ghiandola prostatica (in violazione di attività sessuale, lavoro sedentario, preferenza per biancheria intima stretta, abuso di alcool).

    Ci sono fattori di rischio che provocano ulteriormente lo sviluppo del processo infiammatorio. Questi includono:

    • immunità ridotta;
    • disturbi ormonali;
    • processi infiammatori negli organi vicini.

    Identificare la malattia può essere sui sintomi caratteristici. Il paziente si sente male, che può essere accompagnato da febbre, lamentele di dolore nel perineo e frequente desiderio di urinare. La forma cronica di prostatite può essere asintomatica e ricordare solo durante i periodi di esacerbazione.

    diagnostica

    Prima di prescrivere il trattamento, i pazienti con sospetta infiammazione degli organi del sistema urogenitale devono sottoporsi a un esame urologico.

    • esame ecografico dei reni, della vescica;
    • esami delle urine e del sangue;
    • è possibile condurre la cistoscopia, la tomografia computerizzata, la pielografia secondo le indicazioni individuali.

    Dai risultati dell'esame dipende da quale diagnosi verrà installata e quale trattamento è prescritto al paziente.

    trattamento

    Per il sollievo del processo infiammatorio, vengono utilizzati i preparati medici.

    Lo scopo del trattamento eziologico è eliminare la causa della malattia. Per fare ciò, è necessario identificare correttamente l'agente patogeno e la sua sensibilità agli agenti antibatterici. I patogeni più comuni delle infezioni del tratto urinario sono Escherichia coli, Enterococcus, Staphylococcus aureus, Proteus, Pseudomonas aeruginosa.

    La selezione del farmaco tiene conto del tipo di agente patogeno e delle caratteristiche individuali del paziente. Antibiotici ad ampio spettro più comunemente prescritti. La selettività di questi farmaci è alta, l'effetto tossico sul corpo è minimo.

    Il trattamento sintomatico ha lo scopo di eliminare i sintomi comuni e locali della malattia.

    Durante il trattamento, il paziente è sotto stretto controllo medico.

    Puoi accelerare il processo di guarigione seguendo queste regole:

    • Bere un giorno una quantità sufficiente di acqua e almeno 1 cucchiaio. succo di mirtillo senza zucchero.
    • Escludere dalla dieta piatti salati e speziati.
    • Limitare l'uso di dolci e farina durante il trattamento.
    • Mantenere l'igiene genitale esterna.
    • Utilizzare sapone acido (Lactophil o Femina).
    • Annullare le visite a corpi idrici pubblici, tra cui vasche idromassaggio e piscine.
    • Rifiuta il frequente cambio di partner sessuali.

    L'attenzione deve essere rivolta al miglioramento dell'immunità. Ciò eviterà la ricorrenza della malattia.

    L'infiammazione del sistema genito-urinario è un problema comune della società moderna. Pertanto, gli esami regolari e le visite preventive al medico dovrebbero diventare la norma.

    Infezioni del tratto urinario nelle donne

    Lascia un commento 25,155

    Un'infezione del tratto urinario nelle donne è associata a una breve uretra, che è vicino all'ano. Gli uomini hanno una struttura corporea completamente diversa e sono meno inclini alla penetrazione delle infezioni urinarie. Spesso molte malattie non si manifestano, ma gli uomini fungono da portatori di infezione. E le relazioni intime promiscue e non protette diventano la prima causa di malattie del sistema urinario.

    Infezioni genitourinarie nelle donne

    Le infezioni del sistema urogenitale nelle donne sono effetti patologici causati da specifici microrganismi dannosi. Le malattie delle vie urinarie sono caratterizzate da un'infiammazione, che può essere facilmente curata nella fase iniziale o, se i sintomi vengono ignorati, diventa cronica. Quale medico tratta la malattia? La risposta dipende solo dalla portata del sistema urogenitale e dal suo stadio. Questo può essere un medico generico, un urologo, un ginecologo, uno specialista in malattie infettive e persino un chirurgo.

    Possibili malattie infettive

    Le malattie più comuni del sistema genito-urinario:

    • La clamidia può causare infertilità.

    Herpes genitale. Si avverte disagio, bruciore, comparsa di ulcere e vesciche, gonfiore dei linfonodi.

  • Chlamydia. L'infiammazione del sistema genito-urinario nelle donne si manifesta sotto forma di cervicite, cistite, pielonefrite. Il processo infiammatorio provoca gravidanza ectopica e sterilità femminile.
  • Annessite. L'infezione colpisce appendici femminili, causate da microrganismi patogeni. È necessario un trattamento immediato per evitare gravi conseguenze.
  • Uretrite. Processi infiammatori che colpiscono il tratto urinario e portano disagio.
  • Vaginite. Disagio, sensazione di bruciore e cattivo odore sono i primi segni di infiammazione.
  • Gonorrea. Nelle donne, il dolore caratteristico durante il rapporto sessuale e la minzione, la scarica acquisisce una tonalità gialla o rossa, febbre ed emorragia.
  • Cistite. Malattie del sistema urinario e della vescica. Provoca ripetuti viaggi in bagno, mentre si sente dolorante.
  • Pielonefrite. Queste sono malattie dei reni e del sistema urinario. I batteri maligni nell'esacerbazione della malattia causano attacchi di dolore improvviso nella regione lombare.
  • Torna al sommario

    Cosa ha causato?

    • Herpes genitale. Infezione urogenitale virale acquisita durante i rapporti sessuali con lesioni o crepe di lieve entità. Una volta nel corpo, rimangono per tutta la vita come infezioni nascoste e si manifestano in condizioni favorevoli.
    • Chlamydia. Questa infezione passa solo durante i rapporti sessuali da una persona infetta.
    • Uretrite. Può anche verificarsi a causa di lesioni agli organi.
    • Vaginite. Causato da un'infezione che si trasmette attraverso rapporti sessuali o malattie fungine già esistenti.
    • Gonorrea. L'infezione nel sistema urogenitale può essere rilevata dopo il contatto sessuale senza l'uso di un contraccettivo. È facile curare il disturbo, se è rivelato nel tempo, altrimenti le conseguenze sono molto serie.
    Torna al sommario

    Agenti causali di infiammazione

    Le infezioni del tratto urinario nelle donne spesso si manifestano dopo il sesso non protetto e promiscuo. Microorganismi come gonococco, ureaplasma, treponema, micoplasma, trichomonas, clamidia, funghi e virus possono causare infezioni delle vie urinarie. Tutti i microbi nocivi causano lo sviluppo di infiammazione. Come messaggio, il corpo invia segnali del disturbo come sintomi.

    Tipi di infezioni

    Le malattie del sistema urinario provocano molte infezioni. A seconda della posizione, le infezioni sono suddivise in:

    • Infezioni delle vie urinarie superiori (pielonefrite).
    • Infezioni degli organi urinari inferiori (cistite e uretrite).

    Anche le infezioni differiscono dall'origine:

    • Semplice. Il flusso di urina è assente, i disturbi funzionali non sono osservati.
    • Complicato. L'attività funzionale è compromessa, si osservano anomalie.
    • Ospedale. L'infezione si sviluppa durante le manipolazioni diagnostiche e terapeutiche sul paziente.
    • Acquisita in comunità. Le infezioni d'organo non sono associate all'intervento medico.

    Per quanto riguarda i sintomi delle malattie infettive, le patologie sono suddivise nei seguenti tipi:

    Trasmissione e cause

    Infezioni dei reni e delle vie urinarie, basate su quanto sopra, vengono acquisite alle seguenti condizioni:

    • Relazioni intime non protette (le infezioni più comuni).
    • Infezione ascendente, a causa della mancanza di igiene.
    • Attraverso il linfatico e i vasi sanguigni quando le malattie infiammatorie iniziano a progredire (ad esempio, carie dentale, influenza, polmonite, malattie intestinali).

    La causa delle malattie del sistema genitourinario e dei reni è:

    • disordini metabolici;
    • ipotermia del corpo;
    • situazioni stressanti;
    • relazioni intime promiscue.
    Torna al sommario

    Sintomi caratteristici

    Le malattie del tratto urogenitale sono caratterizzate da alcuni sintomi. Quando i processi infiammatori hanno bisogno di diagnosi. Tutte le malattie si verificano in modi diversi, ma le principali manifestazioni sono:

    • il dolore;
    • disagio e ansia che disturbano le vie urinarie;
    • prurito, bruciore e formicolio;
    • selezione;
    • minzione problematica;
    • eruzione cutanea sui genitali;
    • neoplasie (papillomi e condilomi).
    Torna al sommario

    Procedure diagnostiche e analisi

    È facile prevenire gli organi renali e urinari negli esseri umani, è necessario eseguire un esame completo del sangue e delle urine almeno una volta all'anno. Nelle urine saranno inizialmente visibili i batteri nocivi. La diagnosi aiuterà a identificare o prevenire infezioni e malattie. Se c'è un peggioramento della salute, lo specialista dovrebbe esaminare immediatamente la persona. L'esame a ultrasuoni e ai raggi X dei reni e della vescica aiuterà anche a identificare i cambiamenti strutturali. Può essere sia ecografia che urografia, cistografia, nefroscintigrafia, cistoscopia e tomografia.

    Trattamento applicato delle infezioni del tratto urinario

    Il trattamento del sistema genito-urinario consiste nell'assunzione obbligatoria di antibiotici. Lo specialista determina sempre un approccio individuale, quindi è necessario attenersi strettamente alle raccomandazioni per evitare possibili effetti collaterali. Per il trattamento può essere utilizzato un metodo complesso, ad esempio, medicine ed erbe. È necessario seguire una dieta che elimina l'uso di elementi irritanti. Durante il trattamento, è importante osservare il regime di bere.

    Farmaci antibatterici

    Gli antibiotici possono aiutare a ridurre l'infiammazione. I seguenti antibiotici sono usati per il trattamento: Ceftriaxone, Norfloxacina, Augmentin, Amoxiclav, Monural, Canephron. I preparativi sono selezionati in base ai principi:

    1. Il farmaco deve essere direttamente escreto attraverso i reni.
    2. Il farmaco dovrebbe influenzare attivamente i patogeni della flora uropatogena.
    3. La terapia deve essere scelta in modo da avere il risultato più efficace con conseguenze minime.
    Torna al sommario

    Come fermare il dolore?

    Il dolore è noto per essere causato da uno spasmo o infezione. Pertanto, possono essere prescritti analgesici ("Baralgin" o "Pentalgin"), antispastici ("No-shpa" e "Drotaverinum") o supposte rettali ("Papaverine"). Ma per fermare l'infiammazione in una persona, è necessario usare medicine forti per eliminare le cause. Inizialmente, vengono determinati agenti patogeni (stafilococco, Escherichia coli, clamidia) e la loro sensibilità agli agenti antibatterici. Per curare la malattia a casa, è possibile utilizzare meglio le droghe di uso interno e l'iniezione è ancora utilizzata sotto la supervisione di un medico.

    Trattamento di rimedi popolari

    Il trattamento del tratto urinario è possibile e rimedi popolari. Il sistema urinario risponde bene ai decotti della sequenza, calamo, menta piperita, pidocchi di bosco, cowberry, cicoria, uva ursina, foglie di betulla. I fattori che influenzano la vescica causano dolore, alleviano questa erba dalla camomilla e dall'equiseto. Bere 3 volte al giorno come tè (0,5 cucchiaini della miscela versare acqua bollente). Il sistema urinogenitale nella cistite e nella pielonefrite non può da solo resistere agli agenti patogeni e le malattie protratte causano esacerbazioni. Pertanto, si consiglia di utilizzare dogrose come diuretico per rimuovere gli indesiderati dal corpo. L'erba di Medunitsa è ricca di tannini, grazie a questo combatte la perdita infiammatoria delle mucose. È necessario preparare il brodo con foglie di ribes e mirtilli rossi (1 cucchiaio da tavola), versare acqua bollente su tutto, insistere per 1 ora e bere 2 volte al giorno, 2 cucchiai.

    Altre medicine

    Il sistema urogenitale è sconvolto da una varietà di malattie. I farmaci antibatterici e gli antispastici non sono l'unico metodo di cura per l'infiammazione. Quando si osservano febbre e febbre, si usano farmaci antinfiammatori non steroidei: Cefecon, Ibuprofen, Nimesulide.

    Dieta come prevenzione delle malattie

    La dieta è anche la prevenzione della malattia. È importante escludere i prodotti che contengono purine e acido ossalico. Limitare anche l'assunzione di sale. Prendi l'abitudine al mattino a stomaco vuoto per bere acqua, solo dopo questa piccola procedura puoi mangiare. Mangi i piccoli pasti 5-6 volte al giorno. Di solito, nelle malattie del sistema urogenitale vengono utilizzate le diete numero 6 e 7. Gli obiettivi principali della dieta numero 6 sono di ridurre la quantità di acido urico e sali formati nel corpo. Hai bisogno di mangiare più liquidi, verdure e frutta, così come i prodotti lattiero-caseari. Una dieta numero 7 è mirata al ritiro dei prodotti metabolici dal corpo, alle prese con gonfiore e pressione instabile. Qui, al contrario, l'assunzione di liquidi è limitata e sono esclusi anche cereali e sali, principalmente alimenti vegetali.

    Conseguenze e possibili complicazioni

    Trascurare le raccomandazioni porta a conseguenze molto grandi. Di conseguenza, il deterioramento della condizione e le malattie croniche, e se la malattia è venerea, quindi con forme molto gravi, la morte è possibile. Complicazioni dovute alla malattia si manifestano come insufficienza renale, infertilità. Se si tratta di una malattia infettiva, il pericolo risiede nell'ulteriore infezione dei partner.

    prevenzione

    La prevenzione delle malattie del sistema urinario è che è necessario monitorare una corretta alimentazione, condurre uno stile di vita attivo, non permettere l'ipotermia. Di volta in volta, è necessario applicare una dieta per ridurre il carico sugli organi. Le tisane sono utili per il trattamento e la prevenzione. È importante non dimenticare le vitamine. E soprattutto - per mantenere l'igiene personale e avere ordine nella vita sessuale.

    Infiammazione delle vie urinarie nelle donne: sintomi, diagnosi, trattamento

    Gli organi del sistema urinario in una donna interagiscono strettamente con gli organi della sfera genitale, e in un gran numero di casi questo fatto determina l'infiammazione complessa del sistema urinogenitale. Probabilmente, non tutte le donne conoscono l'esatta struttura della sua sfera urogenitale. E invano - il famoso chirurgo N. A. Amosov una volta disse che ogni persona doveva capire meglio il lavoro del suo corpo, o almeno non peggio di un dottore. È impossibile essere in disaccordo con lui - conoscendo a fondo la struttura e il principio di azione del nostro corpo, otteniamo la possibilità di un controllo cosciente sul suo normale lavoro.

    Il principio del sistema urinario

    Quindi, come funziona il sistema urinario femminile. Non è quasi molto diverso dal maschio - solo la lunghezza e la funzione dell'uretra (uretra). L'uretra maschile può raggiungere 23 cm nello stato di riposo del pene, la lunghezza dell'uretra femminile non è superiore a 5-7 cm L'uretra femminile serve solo per la rimozione dell'urina, mentre l'uretra maschile funge da canale per il rilascio di sperma.

    L'immagine mostra un diagramma del sistema genitourinario femminile

    La raccolta delle urine viene effettuata dai reni, passando attraverso di loro fino a duecento litri di sangue al giorno, pulendoli da scorie e tossine. Come risultato di questa filtrazione, si formano da 1 a 2 litri di urina, che si accumula nella pelvi renale, e man mano che vengono riempiti, entra gradualmente negli ureteri, i canali che scorrono nella vescica. E già dalla vescica attraverso l'uretra, l'urina viene espulsa dal corpo.

    Anche i genitali femminili sono semplici e razionali: è rappresentato dagli organi genitali esterni e interni, localizzati nell'area pelvica: l'utero e le appendici (tube di Falloppio in congiunzione con le ovaie).

    Nella maggior parte dei casi, le malattie del sistema genito-urinario si verificano a causa dell'infezione. Tali patologie occupano un posto di rilievo tra i disturbi ginecologici e urologici e possono lasciare dietro di sé conseguenze estremamente negative per il corpo femminile, provocando lo sviluppo di infertilità, disturbi mestruali e minzione, aumentando il rischio di gravidanza ectopica. Una forma tempestiva, non trattata, acuta della malattia può facilmente trasformarsi in una cronica, a volte aggravante e causare disagio nella donna.

    Le malattie infiammatorie specifiche del sistema genito-urinario sono causate da patogeni come patologie:

    1. gonorrea
    2. sifilide
    3. tricomoniasi
    4. clamidia
    5. micoplasmosi
    6. tubercolosi
    7. erpete
    8. Thrush.

    I colpevoli di infiammazione in questo caso sono gonococchi, treponema pallido, trichomonas, clamidia, ureaplasma e micoplasma, bastoncini di Koch, candida, virus dell'herpes e altri.

    Le malattie infiammatorie aspecifiche sono provocate da microbi condizionatamente patogeni: Escherichia coli, Enterococco, Streptococco e Staphylococcus aureus, Proteus, Pseudomonas aeruginosa, ecc.

    A seconda di dove "questi registri" di questi ospiti indesiderati, le donne possono avere una serie di malattie:

    1. Infiammazione della mucosa vaginale (vaginiti)
    2. Infiammazione dell'uretra (uretrite)
    3. Infiammazione della vescica (cistite)
    4. Infiammazione del rivestimento uterino (endometrite)
    5. Infiammazione delle appendici (annessite)
    6. Infiammazione della pelvi renale (pielonefrite).

    Sintomi e diagnosi delle malattie infiammatorie del sistema genitourinario femminile

    Va notato che i segni di infiammazione in questo caso dipendono da dove si sviluppa l'attenzione. Inoltre, la stretta interazione degli organi delle sfere genitale e urinaria porta al fatto che la malattia, iniziata in un punto, può facilmente catturare gli organi vicini. Forse la malattia più comune può essere considerata cistite, che può essere innescata, ad esempio, da E. coli. L'apertura dell'uretra femminile si trova vicino alla vagina e vicino all'ano. L'infezione può essere facilmente trasportata nell'uretra se le regole elementari di igiene personale non vengono seguite, o a causa di lesioni della vulva durante i rapporti sessuali difficili.

    Il processo infiammatorio nell'uretra in questo caso si verifica raramente, dal momento che l'infezione dall'uretra diretta e breve viene costantemente lavata via dal flusso di urina.

    Quindi, alzandosi, cattura la vescica, causando l'infiammazione lì. Una donna ha un forte dolore e sensazione di bruciore quando urina, pesantezza nella parte sovrapubica dell'addome, falso desiderio di urinare: a volte ci sono letteralmente poche gocce di urina. La temperatura può aumentare e risentire della salute generale. Se un trattamento appropriato non viene eseguito in tempo, l'infiammazione può afferrare i reni, provocando lo sviluppo di pielonefrite. In questo caso, ai sintomi citati verranno aggiunti un forte dolore alla regione lombare e al lato dell'addome, nausea e, in alcuni casi, vomito. La temperatura aumenta.

    L'infiammazione del sistema urinario aumenta significativamente il rischio di coinvolgimento nel processo patologico e nella sfera sessuale delle donne - lo sviluppo di vaginiti, annessiti e endometrite.

    Nell'infiammazione del sistema urogenitale, un fattore importante è l'identificazione del principale agente causale del processo patologico. Per fare questo, uno specialista dovrà condurre una serie di test di laboratorio: effettuare un'analisi dettagliata delle urine, effettuare uno striscio dall'uretra e dalla vagina, eseguire la coltura batterica e la diagnostica PCR, con cui è possibile determinare l'identità dei frammenti di DNA identificati in alcuni batteri. Inoltre, una donna può essere offerta cistoscopia - esame della cavità della vescica utilizzando una sonda ottica, colposcopia - studiando lo stato interno della vagina utilizzando un sistema di lenti di ingrandimento, diagnostica ad ultrasuoni, esame a raggi X, risonanza magnetica e tomografia computerizzata. La medicina moderna, per fortuna, ha una vasta serie di strumenti diagnostici che aiutano a determinare accuratamente la causa della malattia e sviluppare la giusta strategia per combatterla.

    I principali metodi di trattamento delle malattie del sistema genito-urinario

    Per combattere le malattie infiammatorie delle vie urinarie, di regola vengono utilizzati farmaci antibatterici - antibiotici, volti a combattere l'infezione identificata. Dovrebbero essere presi in stretta conformità con le raccomandazioni del medico curante. L'effetto del trattamento con tali farmaci è possibile solo con il loro uso sistemico, altrimenti, invece di usare il corpo, è possibile causare danni irreparabili.

    Inoltre, in combinazione con antibiotici verranno prescritti farmaci antinfiammatori, farmaci che aumentano l'attività del sistema immunitario (immunomodulatori), vitamine e oligoelementi essenziali.

    È inoltre necessario osservare una dieta delicata che limiti l'uso di cibi irritanti. Un prerequisito è il rispetto di un regime di bere speciale - da 1 a 2 litri di acqua al giorno. È anche possibile utilizzare i rimedi raccomandati dalla medicina tradizionale, ma solo come ausiliario dei principali, e solo dopo aver consultato il medico curante. Viene mostrato l'uso di succo di mirtillo - un eccellente agente antibatterico naturale. I tè alle erbe con camomilla, calendula, salvia sono utili.

    Il video descrive le funzioni del sistema urinario:

    Per prevenire il ripetersi della malattia, devi seguire semplici regole di comportamento:

    1. Non eccedere
    2. Usa biancheria intima di cotone
    3. Non utilizzare gli assorbenti per un periodo più lungo del previsto.
    4. Rispettare rigorosamente le regole di igiene personale
    5. evitare di ferire gli organi del sistema genito-urinario
    6. Non indossare indumenti aderenti che impediscano la penetrazione di aria negli organi del perineo e la infastidiscano.
    7. Condurre uno stile di vita attivo che previene la stasi del sangue negli organi pelvici
    8. Quando compaiono i primi segni di infiammazione, consultare immediatamente un medico.

    Cosa fare con i processi infiammatori del sistema urogenitale nelle donne

    Le malattie infiammatorie del sistema urogenitale nelle donne comprendono un intero gruppo di malattie che possono essere localizzate in diversi organi. Queste malattie sono accomunate da sintomi e cause simili, nonché dalla facilità con cui il processo si sposta su un'altra parte del sistema.

    Ecco perché queste malattie sono spesso considerate nell'unità - a causa degli approcci generali al trattamento, alla prevenzione e alla possibilità di aderire di una patologia all'altra.

    Le principali cause del processo infiammatorio MPS nelle donne

    L'infiammazione del sistema urogenitale nelle donne si sviluppa molto più spesso che negli uomini (quasi 5 volte). La ragione di questo è la vicinanza dell'ano, della vagina e dell'uscita dell'uretra, così come un breve uretere. Pertanto, l'infezione batterica e il processo infiammatorio sono facilmente trasferibili a un organo vicino.

    L'infiammazione è un modo per combattere il corpo con agenti patogeni. Un aumento della temperatura è una reazione difensiva e una prova di come il sistema immunitario funziona contro l'infezione.

    L'infiammazione del sistema genito-urinario causa:

    1. Ipotermia del corpo, riduzione delle difese. Questa è una causa comune di malattie MPS nelle donne. Abiti non stagionali, seduti a terra e pietre, lavati con acqua fredda, piedi costantemente congelati con scarpe inadeguate.
    2. Infezioni trasmesse attraverso i rapporti sessuali, così come i microtraumi degli organi genitali ottenuti durante il sesso.
    3. Insufficiente igiene della parte esterna dell'MMS, che contribuisce al manifestarsi dell'infezione e all'aumento della fonte di infezione in modo ascendente agli organi interni.
    4. La transizione dei processi infiammatori con sangue e linfa da altri organi e sistemi. In particolare, infiammazione intestinale o costipazione, la polmonite può portare alla transizione della malattia agli organi interni dell'IPU.

    L'infezione si verifica spesso mentre si nuota in acque libere o si visita bagni pubblici. L'infezione penetra facilmente nella vagina e si diffonde ulteriormente. Un modo semplice per infettare crea una giunzione che indossa gonne corte e archi. Con una tale unione, la parte esterna dell'IPU è aperta a tutte le infezioni.

    Le cause più pericolose possono essere la urolitiasi e il cancro.

    Avvertenza: l'inizio ritardato del trattamento provoca una rapida transizione dell'infiammazione agli organi vicini, aumentando il volume della lesione.

    Quali sintomi accompagnano tale infiammazione?

    I sintomi della malattia compaiono qualche tempo dopo l'infezione nel corpo. Hanno alcune caratteristiche specifiche, a seconda dell'agente patogeno e della localizzazione. Tuttavia, si può dire che ci sono sintomi comuni di infiammazione del sistema genito-urinario nelle donne.

    Questi includono:

    1. Violazioni della minzione: frequente impulso, difficoltà nello svuotamento della vescica, dolore e dolore. A volte si osservano prurito, pesantezza e bruciore. Scolorimento e odore di urina, inclusioni di sangue.
    2. Organi genitali - eruzioni cutanee e tumori sulle mucose, perdite vaginali atipiche con forte odore, gonfiore.
    3. Il dolore - localizzato nella colonna lombare, nell'addome inferiore, appare quando si urina.
    4. I segni comuni di intossicazione sono febbre, debolezza, mal di testa, disturbi del sonno, nausea e vertigini.

    Molte donne hanno disagio durante il rapporto sessuale e la mancanza di desiderio.

    Le malattie attribuite alle infiammazioni dell'IPU possono essere suddivise in due gruppi:

    • Le patologie più comuni del tratto urinario:
      • cistite;
      • pielonefrite;
      • uretrite.
    • Malattie comuni del sistema riproduttivo:
      • vaginite, vulvovaginite;
      • mughetto;
      • annessite;
      • clamidia;
      • gonorrea;
      • la sifilide.

    Queste e alcune altre malattie meno comuni sono indicate come infiammazioni MPS.

    Ai fini del trattamento efficace dell'infiammazione del sistema urogenitale nelle donne, non è sufficiente definire i sintomi, è necessario identificare l'agente patogeno e il sito del processo.

    la diagnosi

    A causa dell'interrelazione tra organi genitali e urinari, potrebbe essere necessario trattare più di uno specialista. Le malattie sono curate da un ginecologo, nefrologo, urologo, venereologo, neurologo.

    Prima di decidere come trattare l'infiammazione del sistema genito-urinario nelle donne, possono essere prescritti i seguenti esami:

    • esami comuni delle urine e del sangue;
    • sangue per biochimica;
    • urina bakposev per determinare l'agente eziologico e la nomina di un antibiotico;
    • Ultrasuoni degli organi pelvici;
    • test di striscio vaginale;
    • possibile TC, RM, cistoscopia, urografia, radiografia con mezzo di contrasto.

    Dopo la ricerca, sarà chiaro quale specialista condurrà il trattamento dell'infiammazione del sistema urinario.

    Trattamento farmacologico

    La diagnostica può identificare l'agente causale dell'infezione e selezionare i farmaci per eliminarlo. Il ricevimento di antibiotici è obbligatorio.

    Farmaci per l'infiammazione del sistema urogenitale nelle donne:

    • antibiotici - per sopprimere l'agente patogeno. Questi sono Augmentin (Amoxicillin), Ceftriaxone, Monural;
    • diuretici - Canephron;
    • antispastici e analgesici per ridurre il dolore No-shpa, Baralgin;
    • Farmaci antiinfiammatori non steroidei - Ibuprofen.

    Attenzione: durante il trattamento è necessario effettuare esami del sangue e delle urine per determinare l'efficacia dei farmaci utilizzati e regolare tempestivamente i metodi.

    In caso di cistite, che spesso si sviluppa nelle donne, è prescritto: farmaci del gruppo della penicillina (Amosina), fluorochinoloni, gruppo tetraciclina. Il corso del trattamento è di 5-10 giorni, a seconda della quantità di infiammazione.

    Nei casi gravi, se la paresi (paralisi parziale dei muscoli) della vescica si sviluppa durante l'infiammazione del sistema urogenitale, gli antibiotici possono essere sostituiti con un trattamento più efficace.

    Quando la pielonefrite prescriveva cefalosporine (cephalexin), fluorochinoloni, penicilline.

    Infiammazione genitale:

    1. Con l'adnexite, gli antibiotici di diversi gruppi sono spesso combinati prescrivendo in coppie. Prodotti antisettici per uso locale per bagni, impacchi.
    2. Quando salpingite - utilizzare anche l'uso combinato di droghe (gentamicina, cefotaxime). Farmaci anti-infiammatori, vitamina E, anti-aderenze - Lidaza.

    Nel trattamento dell'infiammazione del sistema urogenitale nelle donne spesso si usano candele - rettali e vaginali.

    Sono un ulteriore strumento di terapia locale. Le candele rinforzano l'azione degli antibiotici e hanno i seguenti effetti:

    1. Antivirale e antimicrobico - agire sugli agenti infettivi e prevenirne la diffusione.
    2. Anti-infiammatorio - ridurre l'intensità del processo, alleviare gonfiore e dolore.

    Si raccomanda di essere utilizzati durante la notte, ma nei casi più gravi, con riposo a letto, la somministrazione è possibile ogni 4 ore. L'uso di supposte invece di farmaci per via orale riduce il carico sul tratto digestivo.

    Se sostituire le pillole e le iniezioni con le candele, solo un medico può decidere.

    Nel trattamento delle malattie dell'IPU, la dieta deve essere seguita. Ha lo scopo di ridurre l'assunzione di sale, ottenendo la giusta quantità di acqua pulita (fino a 1,5 litri). Invece di acqua, puoi bere anche brodi, bevande alla frutta. Diete consigliate - №№ 6 e 7.

    Trattamento di rimedi popolari

    Le erbe medicinali, così come frutta, verdura e bacche sono ampiamente utilizzate nella medicina tradizionale per ridurre l'infiammazione e il dolore.

    1. La buccia dell'anguria viene essiccata e aggiunta in piccole porzioni a bere e decotti per migliorare la produzione di urina.
    2. Un decotto di foglie (4 cucchiai cucchiai) o boccioli (2 cucchiai cucchiaini) di betulla versare un bicchiere di acqua bollente, lasciare per un'ora, aggiungendo la soda sulla punta di un coltello. Prendi 0,5 tazze 3 volte al giorno.
    3. Succo di zucca da bere 0,5 bicchiere 3 volte al giorno.

    Il medico può raccomandare l'assunzione di tè medicinali a base di erbe che aiuteranno a velocizzare il recupero e ridurre il disagio.

    L'infiammazione è necessaria per la chirurgia?

    Le malattie sono trattate con metodi conservativi, farmaci e iniezioni. Se durante gli esami uterini (ultrasuoni) non si riscontrano urolitiasi o patologie pericolose della struttura MPS, non sarà necessario un trattamento chirurgico.

    Possibili complicazioni

    L'accesso tardivo a un medico e un trattamento di scarsa qualità possono portare a malattie pericolose. Le donne spesso rifiutano di assumere antibiotici per l'infiammazione del sistema genito-urinario, sperando di andare d'accordo con i rimedi popolari.

    Tuttavia, per distruggere l'agente patogeno, questi fondi non sono sufficienti. Di conseguenza, può sviluppare:

    • insufficienza renale;
    • endomiometrite, pantrite;
    • infertilità.

    Una malattia non trattata ritornerà definitivamente e potrebbe diventare cronica. Dopo il trattamento con antibiotici, è necessario ripristinare la microflora vaginale.

    Metodi di prevenzione del processo infiammatorio

    Il trattamento prescritto deve essere completato. Molte donne interrompono l'assunzione di droghe subito dopo il sollievo, non volendo sovraccaricare il corpo con un eccesso di chimica.

    Tuttavia, dovresti sapere che i tempi del ricevimento e la dose di farmaci sono progettati per estinguere completamente il processo infiammatorio. Il fallimento precoce del trattamento è irto del ritorno della malattia.

    Inoltre, le donne hanno bisogno di ricordare - dopo la fine del trattamento dell'infiammazione del sistema urogenitale, è necessario osservare maggiore cautela. Misure di prevenzione:

    1. Condimento a seconda della stagione - il surriscaldamento non è benefico per il corpo. Soprattutto è necessario avere paura di sovraraffreddamento. È necessario indossare stivali caldi, pantaloni, collant per evitare il congelamento.
    2. Lingerie è meglio scegliere tra tessuti naturali. Quando si indossano le minigonne, è meglio scegliere i pantaloni chiusi, non le cinghie. È facile raccogliere l'infezione nei trasporti pubblici, parcheggiare, istituire. Inoltre, strette strisce traumatizzano le mucose, aprendo la strada all'infezione.
    3. Quando si indossano le guarnizioni devono seguire le regole del loro cambiamento. Non importa come i produttori garantiscano la loro natura antibatterica e non si convincano che "respirano", i microbi in essi si moltiplicano molto rapidamente.
    4. Pulito: la garanzia della salute. È necessario rispettare i requisiti di igiene, lavare regolarmente. Non usare asciugamani, salviette, indumenti di qualcun altro.

    Un buon modo per prevenire è camminare, attività, senza fanatismo, non sport pesanti, stile di vita attivo. Il tono generale del corpo contribuisce alla buona circolazione del sangue, al miglioramento dei processi metabolici e alla resistenza alle infezioni. Quindi non dovrai combattere l'infiammazione del sistema urogenitale e prendere antibiotici.

    Altri Articoli Su Rene