La cistite è un'infiammazione della vescica. La cistite acuta e cronica si distingue naturalmente, primaria e secondaria in base alle condizioni di insorgenza, specifica (sifilitica, gonorrheal, tubercolosi, ecc.) E non specifica (stafilococco, ecc.) Secondo l'eziologia. Le donne soffrono di cistite significativamente più spesso rispetto agli uomini.

Cistite primaria si verifica a causa della penetrazione dell'infezione verso il basso dal tratto urinario superiore o ascendente attraverso l'uretra, vie ematogene e linfogene da focolai infiammatori in altri organi. L'insorgere della cistite è favorito da: raffreddamento del corpo, assunzione di alcol, stitichezza, disturbi neuropsichiatrici, violazione delle regole asettiche durante l'esame strumentale degli organi urinari; Inoltre, nelle donne, la cistite viene osservata durante la gravidanza, nel periodo postpartum.

La cistite secondaria (spesso cronica) è una conseguenza di: pietra, corpo estraneo, tumore, diverticolo, tubercolosi della vescica, adenoma prostatico. La cistite può causare alcuni farmaci (esamino, cantaridina) e sostanze tossiche (antigelo, chiaro di luna, ecc.) Se assunti per via orale. La radioterapia per tumori maligni degli organi pelvici a volte causa la cosiddetta cistite da radiazioni.

Per cistite acuta è caratterizzata da una triade di sintomi: dolore quando la voglia di urinare, e soprattutto alla fine della minzione; un aumento significativo della minzione fino a 5-10 volte all'ora (vedi Pollakiuria); escrezione di pus nelle urine (vedi Pyiuria). La temperatura corporea di solito non aumenta, il che è dovuto alla particolarità della mucosa della vescica di non assorbire i prodotti dell'infiammazione. Quando il processo si diffonde ai percorsi superiori o inferiori (pielonefrite, uretrite, prostatite), le condizioni generali peggiorano, la temperatura corporea aumenta. Un gran numero di leucociti ed eritrociti si trovano nelle urine. Nella cistite acuta, i vasi sanguigni della parete della vescica sono nettamente dilatati, la membrana mucosa è edematosa e vi sono emorragie focali (Fig. 7 e 8). La cateterizzazione e l'inserimento di strumenti nella vescica a scopo diagnostico o terapeutico nella cistite acuta sono controindicati.

Con un trattamento tempestivo della cistite acuta, la prognosi è favorevole.

Trattamento: riposo a letto, esclusione dal cibo di piatti caldi (cibo in scatola, aringhe, cetrioli sott'aceto, pepe, senape, aceto), bevande alcoliche. Prescrivere abbondanti bevute (tè con latte, borzhom), procedure termali (bottiglie d'acqua calda nell'area pubica, bagni sessili), antidolorifici e antispastici (microclimi: 100 ml di acqua calda e 0,5 g di antipirina o lo stesso con 5-10 gocce di tintura di oppio ; supposte rettali: Extr. Opii 0.015, Butyri Cacao 2.5 o Furadonini 0.1, Methylenblau 0.05, Antipyrini 0.5, Butyri Cacao 1.5). Dentro prescritti antibatterici: furadonin 0,1 g 3-4 volte al giorno, urosulfan, etazol, sulfadimezin, norsulfazol 1,0 g 4 volte al giorno per 5-6 giorni. È meglio prescrivere antibiotici dopo la coltura delle urine sulla flora microbica e determinarne la sensibilità; gli antibiotici devono essere utilizzati in dosi sufficientemente elevate (ad esempio, cloramfenicolo 0,5 g ciascuna e tetraciclina 200.000 unità 4-6 volte al giorno). Il trattamento deve essere eseguito per almeno 5-6 giorni, anche se i sintomi della cistite scompaiono. In caso di effetto insufficiente, il trattamento deve essere continuato, cambiando il farmaco. Il periodo di invalidità temporanea nella cistite acuta è in media 5-10 giorni.

Complicazioni. La cistite gangrenosa si manifesta con dolori acuti alla vescica, costante desiderio di urinare, ematuria. Con lo sviluppo della malattia è possibile una completa ritenzione di urina, nei casi più gravi, rottura della vescica e peritonite. Trattamento chirurgico Vedi anche la vescica. Paracistiti: infiammazione del tessuto parapsiatorio. La sintomatologia assomiglia alla cistite, ma procede con febbre alta o bassa. Trattamento - antibatterico, con la formazione di un ascesso - apertura chirurgica dell'ascesso. La trigonite è un'infiammazione della membrana mucosa del triangolo cistico in assenza di cambiamenti nel resto della membrana mucosa della vescica. La diagnosi è fatta da cistoscopia. Il trattamento è lo stesso della cistite. La cystalgia è una malattia della vescica nelle donne, manifestata da minzione frequente e dolorosa in assenza di piuria. La cistgia si manifesta in violazione della circolazione sanguigna e linfatica del triangolo e del collo vescicale (vedi) a causa di malattie infiammatorie degli organi pelvici e del grasso retroperitoneale; è anche osservato durante la menopausa a causa di una diminuzione della produzione di estrogeni (vedi ormoni sessuali). Trattamento: eliminazione delle malattie ginecologiche, terapia ormonale (prednisone 20 mg 2 volte al giorno per 5-7 giorni, cortisone 25 mg - 6-8 giorni). Buoni risultati sono dati dal blocco presocratico da novocaina - 100-150 ml di soluzione allo 0,5%.

Cistite (cistite, dal greco Kystis - vescica) - infiammazione della vescica. La più frequente delle malattie urologiche in ambulatorio. Le donne soffrono di cistite significativamente più spesso degli uomini, principalmente a causa della frequenza di malattie infiammatorie localizzate in prossimità della vescica degli organi genitali femminili interni, una breve uretra, condizioni favorevoli allo sviluppo dell'infezione durante le mestruazioni, la gravidanza, nel periodo postpartum. La cistite si verifica a qualsiasi età.

La causa più comune di cistite è l'infezione. I microbi penetrano nella vescica dall'uretra, organi adiacenti (genitali, intestino crasso, pelvi di cellulosa), da qualsiasi focolaio purulento situato a distanza, con malattie infettive. Più spesso, l'agente eziologico della cistite è E. coli, stafilococco, molto meno protea, streptococco, Pseudomonas aeruginosa. In alcuni pazienti (circa il 10%), la cistite si verifica a seguito di esposizione a una flora mista - di solito E. coli con stafilococco, Stafilococco con Proteo. La cistite causata da Proteus o Pseudomonas aeruginosa è più testarda, in gran parte a causa dell'assenza o dell'esposizione limitata di antibiotici moderni a questi agenti patogeni.

I microbi vengono seminati dalle urine di persone sane. La cistite si verifica solo quando le condizioni favoriscono lo sviluppo dell'infezione. Quest'ultima può essere di natura generale (indebolimento della resistenza del corpo alle infezioni) o locale (alterazione del passaggio dell'urina attraverso il collo della vescica o l'uretra, precedenti malattie della vescica, processi infiammatori negli organi e nei tessuti vicini). Tra le cause comuni vi sono anche importanti malattie infettive, malattie del tratto intestinale, che causano colibacillosi, superlavoro, malnutrizione, ipovitaminosi. Ci sono disaccordi riguardo al ruolo del raffreddamento. Secondo alcuni ricercatori, il numero di pazienti con cistite è altrettanto numeroso in diversi periodi dell'anno, ma la maggior parte degli autori ritiene che il raffreddamento sia un grande posto tra le cause che favoriscono l'insorgenza della cistite.

Molti pazienti con cistite ricorrente annotano che sia la malattia iniziale che le successive ricadute hanno coinciso con il raffreddamento.

I processi locali che predispongono alla cistite comprendono pietre, diverticoli, neoplasie della vescica, condizioni patologiche che portano ad una compromissione dell'evacuazione delle urine dalla vescica (malattie del SNC, compressione dell'uretra con neoplasie della prostata, restringimento del suo lume o obliterazione), malattie infiammatorie purulente del organi genitali nelle donne, ghiandola prostatica negli uomini, stasi venosa nel bacino. Le osservazioni pratiche suggeriscono che l'eziologia cosciente delle materie urinarie nell'eziologia della cistite. Osservazioni di G. I. Goldin ha mostrato l'indubbio ruolo del danno neuropsichiatrico nella patogenesi della cistite.

Molto meno spesso cistite batterica si trova cistite, gli agenti causali di cui sono protozoi. Il numero di pazienti con cistite trichomonad è leggermente aumentato.

La cistite può anche essere causata da un'ustione chimica.

Infine, la cistite si verifica spesso come una complicanza della radioterapia in pazienti con tumori sia della vescica e dei suoi organi vicini, più spesso della cervice.

Classificazione. Secondo segni eziologici distinguere cistite batterica, farmaco, radiazioni; per morfologia - catarrale, emorragica, ecc.; sulle condizioni dell'occorrenza - primaria, secondaria; dalle caratteristiche del corso - acuta e cronica; in base al grado di prevalenza del processo infiammatorio - trigoniti, cistite cervicale diffusa.

La classificazione di lavoro della cistite dovrebbe essere basata su una combinazione dei criteri elencati (tabella).

Cistite della vescica - sintomi, cause, miglior trattamento

La cistite è una malattia della vescica che si verifica dopo grave ipotermia e in molte altre situazioni. Molto più spesso i sintomi della cistite della vescica sono osservati nel gentil sesso. Ciò è dovuto alle caratteristiche strutturali del corpo femminile e alla presenza di percorsi accessibili per l'infezione, pertanto le cause della cistite nelle donne sono spesso strettamente collegate alle malattie ginecologiche. Un trattamento efficace della cistite deve essere effettuato sotto la supervisione di un medico, in modo da non ottenere una serie di gravi complicanze. Ma, quando le esacerbazioni della patologia diventano familiari, a volte il trattamento della cistite con i rimedi popolari aiuta molto, le migliori ricette di cui sono fornite nell'articolo.

Malattia della vescica: cistite acuta, cronica

La vescica è un organo cavo a forma di sacca progettato per accumulare l'urina prodotta dai reni. Dai reni, l'urina entra nella vescica attraverso i due ureteri e dalla vescica esce all'esterno attraverso l'uretra. In medicina, la cistite è intesa come il processo infiammatorio sulle pareti interne della vescica, più precisamente, sulla sua mucosa. La cistite interrompe la funzione della vescica, cambia il sedimento delle urine. Molto spesso, la cistite è combinata con l'uretrite - infiammazione dell'uretra.

La malattia della vescica - cistite - può essere primaria e secondaria. Il primo tipo di patologia si sviluppa come una malattia indipendente, procede con i suoi sintomi intrinseci. Cistite secondaria si verifica sullo sfondo di altri disturbi della vescica (tumori, pietre), o durante le malattie degli organi vicini:

  • prostata
  • uretra
  • cervicale
  • Appendici, ecc.

La cistite acuta si verifica con un quadro clinico luminoso, risponde bene agli antibiotici. In assenza di una terapia adeguata, l'infiammazione della vescica acquisisce una natura protratta e diventa cronica. La cistite cronica è importante per diagnosticare e differenziare correttamente con altre malattie, perché la loro clinica è molto simile:

  • Con cancro alla vescica e alla prostata
  • Con la tubercolosi
  • Con un'ulcera alla vescica
  • Con schistosomiasi

Cistite alla vescica - i sintomi principali

Il dolore è un segno importante di una malattia imminente. Il suo carattere e la sua forza sono individuali e dipendono dalla gravità della cistite e dalla soglia del dolore di una persona. Il dolore può essere presente sotto forma di rezi, bruciore, scoppio o lieve disagio, irritazione nell'area pubica. Negli uomini, la malattia è più sfocata, nelle donne, solo il 10% della cistite si sviluppa in forma lieve. Spesso il dolore restituisce e l'osso sacro.

Altri importanti sintomi della cistite acuta della vescica che possono essere presenti nell'uomo sono:

  • Prurito genitale
  • Mal di testa nell'area della fronte
  • Stanchezza aumentata
  • Debolezza, debolezza
  • Aumento della temperatura fino a 38 gradi

A volte nelle donne, soprattutto quando il trattamento efficace della cistite non viene immediatamente avviato, l'urina diventa rosa. Nella forma acuta di infiammazione della vescica, il sangue può comparire alla fine della minzione. Se l'urina è rossa sin dall'inizio, dovresti andare immediatamente in ospedale, perché può essere una forma emorragica della malattia, molto pericolosa.

Cistite: cause di donne e uomini

Di norma, la causa diretta della malattia è la penetrazione dei batteri attraverso l'uretra direttamente nella vescica. Non è necessario essere infettati da questi batteri dall'esterno: spesso, con la cistite, i test rivelano la presenza di E. coli, che vive nel retto di una persona.

Ecco perché più spesso la cistite si sviluppa nelle donne. Le ragioni della sua comparsa sono dovute alla struttura del corpo femminile - la presenza di un'uretra larga e corta e la sua vicinanza all'ano. Le infezioni saranno molto più facili da raggiungere nel sistema urinario se l'igiene non viene seguita.

La cistite è una malattia comune a tutte le età, anche ai bambini. Questi fattori di rischio contribuiscono a questo:

  • Stile di vita sedentario
  • frigorism
  • Consumo di alcol, cibi grassi e piccanti
  • Raro svuotamento della vescica

Le cause della cistite nelle donne e negli uomini possono anche dipendere dalla presenza di malattie croniche della sfera genitale, sia non specifiche che da infezioni sessualmente trasmissibili. Con un sistema immunitario indebolito, la malattia diventa rapidamente cronica, che è anche facilitata dalla presenza di altri focolai di infezione nel corpo, anche quelli distanti. Stare seduti su sedie fredde e raffreddare troppo le gambe è molto pericoloso per le donne, a causa della quale l'immunità locale cade, i batteri iniziano a moltiplicarsi vigorosamente, causando l'infiammazione.

Trattamento efficace della cistite

Per diagnosticare la patologia e le sue cause, i test delle urine devono essere testati - generali e per bacposa. Nella cistite cronica, vengono eseguite cistoscopia, esame ginecologico e urologo. Con lo sviluppo della forma acuta della malattia, è urgente adottare le seguenti misure:

  • Bere fino a 10-14 bicchieri di liquidi al giorno
  • Rimuovere caffè, alcool, tè forte, cibi ricchi di calcio
  • Ogni 3 ore bere regolarmente 200 ml di acqua con un cucchiaino di soda per ridurre l'acidità delle urine
  • Prendi l'anestetico

In gravidanza, la cistite deve essere trattata rigorosamente sotto la supervisione di un medico, poiché vi è un alto rischio di trasmissione dell'infezione ai reni. Le case sono trattate solo per le forme non complicate della malattia negli uomini e nelle donne, usando rimedi popolari e compresse per il trattamento della cistite. Antibiotici, preparati a base di erbe e fitopreparati, immunomodulatori, agenti fortificanti, farmaci diuretici sono generalmente prescritti.

Cistite - trattamento con i migliori rimedi popolari

Nei primi giorni dopo l'insorgenza dei sintomi della cistite della vescica, è necessario bere più liquido. A tale scopo, sono opportune bevande alla frutta, decotti e infusi di erbe curative. Prodotti come miele, mirtilli rossi, mirtilli rossi sono molto utili nella cistite: hanno forti proprietà anti-infiammatorie e non permettono ai batteri di moltiplicarsi sulle pareti della vescica. Nella fase acuta della cistite, è impossibile fare un trattamento con rimedi popolari usando tinture alcoliche - da loro l'urina diventa ancora più concentrata, dopo di che il dolore può aumentare. Non dovresti neanche appoggiarti ai dolci - anche il miele in questi giorni viene usato con parsimonia.

mirtillo rosso

Efficace trattamento della cistite è possibile con l'uso di questa pianta. Macinare l'erba, prendere un cucchiaio di polvere in un bicchiere di acqua bollente. Mettere la miscela nella vasca da bagno per 30 minuti, quindi lasciare raffreddare completamente il brodo. Bere decotto fino a 6 volte al giorno in un cucchiaio mezz'ora dopo un pasto. Lo stesso decotto può essere usato per la pulizia in aggiunta alla cistite nelle donne.

miglio

Ci sono due ricette con miglio contro la malattia della vescica - cistite:

  1. Prendere 2 cucchiai di miglio lavato in 2 bicchieri d'acqua (acqua bollente), mettere la massa sul fuoco, cuocere a fuoco basso per 5 minuti. Dopo aver insistito con il brodo per altri 5 minuti, scolate il liquido. Prendi il primo giorno di malattia su un cucchiaio di brodo ogni ora, il secondo giorno di trattamento sarà lo stesso. Dal terzo giorno, bere 3 cucchiai di brodo ogni ora, al settimo giorno questo volume dovrebbe essere mezzo bicchiere. Il corso generale di terapia è di 7 giorni.
  2. Un bicchiere di grano puro da infornare in un grande barattolo con 3 litri di acqua bollente. Avvolgi lo strumento, lascialo per 24 ore. Bevi il liquido bianco, che si è scoperto durante l'infusione, in qualsiasi quantità. È necessario preparare e prendere una tale infusione fino a quando i sintomi della cistite della vescica sono completi.

Topper di carota

Un mazzetto di carote versa mezzo litro di acqua bollente. Insistere con l'avvolgimento di un'ora. Dividere l'infusione filtrata in 3 porzioni, bere mezz'ora prima dei pasti durante il giorno. Il corso della terapia è di una settimana.

Impacco di patate

Qualsiasi riscaldamento è vietato se vi sono segni generali di violazione dello stato: temperatura elevata, intossicazione. È possibile riscaldare l'addome inferiore quando c'è un decorso subacuto della malattia, così come nella sua forma cronica senza esacerbazione.

Lavare 3-4 tuberi di patate grandi, bollire con la buccia in acqua. Schiacciare le patate dopo aver scaricato l'acqua con una forchetta, avvolgere in uno straccio di cotone spesso. Attaccare all'addome inferiore per 20-30 minuti. Per fare questo trattamento dovrebbe essere al momento di coricarsi, quindi per coprirsi immediatamente e addormentarsi. Durata del corso - 5 giorni.

Miele, ravanello, sedano

Spremere il succo dal ravanello (nero), metterlo un po 'sul tavolo. Mescolare succo di ravanello, semi di sedano, miele e tutti i componenti dovrebbero essere presi in proporzioni uguali. Prendi un cucchiaio di medicina tre volte al giorno subito dopo un pasto in un corso di 5-7 giorni.

I seguenti pulsanti per comodità, aiutano a dire agli amici di questo articolo!

Cistite: sintomi, cause, complicazioni e trattamento negli adulti

La cistite è un'infiammazione della mucosa della vescica. Nella maggior parte dei casi, la cistite ha una natura infettiva. La malattia è diffusa, colpisce i rappresentanti del sesso più debole e forte, ma è più comune nelle donne a causa di alcune caratteristiche anatomiche della struttura del corpo femminile.

Qual è la malattia, quali sono le cause dei sintomi e dei sintomi negli adulti e come trattare correttamente la cistite, e le complicanze sono pericolose - guardiamo oltre.

Cos'è la cistite?

La cistite è una malattia in cui si verifica il processo infiammatorio della parete della vescica. Di regola, la cistite infiamma la sua membrana mucosa.

Le statistiche mostrano che ogni seconda donna soffre di questa malattia durante la sua vita. Tra gli uomini, la malattia è molto meno comune, anche se non sono immuni dall'esordio dei suoi sintomi.

La cistite è una malattia infettiva. Qui ci sono solo i suoi patogeni che vivono nel nostro corpo. Nell'85-95% dei casi, la causa delle infezioni del tratto urinario è E. coli, un comune abitante dell'intestino. Un altro patogeno tipico è Staphylococcus saprophyticus, rappresentativo della microflora cutanea. Ed entrano nella vescica in modo ascendente: dalla pelle o dal retto attraverso l'uretra.

classificazione

La classificazione della cistite si basa su segni diversi. A seconda della patogenesi, l'infiammazione della vescica può essere:

  • primario - se non ci sono malattie di altri organi urinari;
  • secondaria - accompagnata da infezioni croniche delle vie urinarie (uretrite, pielonefrite), si sviluppa sullo sfondo di urolitiasi, idronefrosi, anomalie congenite, crescita tumorale, adenoma prostatico, contribuendo al ristagno urinario.

A seconda del sequestro e dell'area di distribuzione, si distinguono i seguenti tipi di cistiti:

  • totale - l'intera superficie interna della vescica è infiammata;
  • trigonite - il processo copre solo l'area del triangolo anatomico;
  • cervicale - infiammazione locale nella parte inferiore.

Inoltre, esiste una classificazione delle cistiti in base alla loro origine:

  1. Cistite per lo più diagnosticata, che è l'origine infettiva. Ma a volte ci sono infiammazioni della vescica, che si sviluppano come conseguenza dell'influenza chimica (come risultato del trattamento con alcune preparazioni medicinali), l'influenza del calore (una conseguenza del lavaggio della vescica con un liquido troppo caldo).
  2. Le ustioni e i danni alla mucosa della vescica possono causare cistite. Tuttavia, anche con tali fenomeni, l'infezione gioca un ruolo decisivo nello sviluppo della malattia, che si unisce prontamente.

Sulla base di questa cistite succede:

  • infettive;
  • chimica;
  • termico;
  • tossici;
  • medica;
  • neurogena;
  • la radioterapia;
  • involuzione;
  • post-operatorio;
  • virale;
  • parassita.

Cistite acuta

L'inizio della cistite in forma acuta è caratterizzato da repentinità, così come la comparsa di dolore bruscamente espresso quando urina, prurito e bruciore, e in alcuni casi, la temperatura.

Forma cronica

Cistite cronica è rilevata più da parametri di laboratorio. Esternamente o soggettivamente, il paziente non può presentare alcun reclamo. Tuttavia, gli indicatori del sangue e delle urine di laboratorio indicano la presenza di infezione nel tratto urinario inferiore. In qualsiasi momento, la cistite cronica può peggiorare e compaiono tutti i segni di cistite acuta.

motivi

La cistite è una malattia comune a tutte le età. È principalmente causato dai seguenti motivi:

  • aree pelviche ipotermia;
  • lesione della mucosa della vescica;
  • stile di vita sedentario;
  • cibi piccanti e grassi;
  • la presenza di malattie croniche ginecologiche o veneree;
  • la presenza di focolai di infezione nel corpo;
  • sesso non protetto;
  • mancanza di igiene

La causa immediata dell'infiammazione nella vescica sono i patogeni. Il più delle volte è causato da E. coli (nel 90% dei pazienti). Altri agenti infettivi sono:

L'infiammazione può essere provocata dall'infezione durante alcune misure terapeutiche (compresa la diagnostica strumentale) e anche il danno meccanico è considerato un metodo di infezione. I sintomi della cistite possono essere causati non solo dall'esposizione alle infezioni, ma anche da funghi, micoplasmi, trichomonas, clamidia, virus, ecc.

La superficie interna della vescica è dotata di potenti meccanismi di protezione che impediscono l'introduzione di microrganismi nella parete dell'organo. Tuttavia, l'immunità locale è ridotta e la patogenicità dei microbi aumenta, causando malattie, con la comparsa di fattori provocatori:

  • ipotermia;
  • ipovitaminosi;
  • stanchezza;
  • comorbidità disponibili;
  • disturbi ormonali;
  • operazioni trasferite;
  • immunodeficienza.

I sintomi della cistite negli adulti

I sintomi di questa malattia dipendono dalla sua forma. Se nei casi acuti c'è un quadro clinico luminoso con ritagli forti quando la minzione è aumentata fino a diverse volte all'ora, quindi in corso cronico durante il periodo di remissione i segni possono essere del tutto assenti.

Il sintomo più caratteristico della cistite è:

  • minzione dolorosa accompagnata da sensazioni residue di bruciore e bruciore.
  • Inoltre, i pazienti con cistite sono preoccupati per il dolore al basso ventre e una sensazione di svuotamento incompleto della vescica.
  • A volte con la cistite, si sviluppa l'incontinenza urinaria, che appare con un forte desiderio di urinare.
  • L'urina può diventare torbida o diventare rossastra a causa della mescolanza dei globuli rossi.
  • L'aspetto del sangue nelle urine
  • minzione frequente
  • dolore pelvico
  • dolore durante lo svuotamento della vescica;
  • minzione frequente;
  • bruciando nell'uretra;
  • aumento della temperatura corporea.

Nell'urina escreta può essere presente sangue, che appare alla fine dell'atto di minzione.

  • incontinenza urinaria;
  • sangue nelle urine;
  • minzione frequente;
  • una diminuzione del volume della vescica;
  • l'aspetto delle fistole.
  • costante sollecito in bagno;
  • dolore nell'area pubica e perineo;
  • prurito e bruciore durante la minzione;
  • decolorazione delle urine.

I sintomi della cistite acuta

I fenomeni acuti durano 2-3 giorni e possono scomparire da soli. La durata della malattia è dovuta alle forze protettive del corpo. In media, dura fino a due settimane. In questo caso, la condizione generale non ne risente. Raramente i pazienti lamentano debolezza, un leggero aumento della temperatura.

Sintomi nella fase acuta:

  • minzione frequente. Nei casi più gravi, una persona urina ogni quindici-venti minuti, tutto il giorno. C'è pochissima urina. In questo caso, il paziente ha una sensazione di bruciore nell'uretra.
  • Dolore acuto nel perineo e nella vescica. Spesso si verifica dopo la minzione. Più forte è l'infiammazione, più forte è il dolore.
  • Il sangue alla fine della minzione indica cistite emorragica.
  • Urina torbida con un forte odore sgradevole.
  • Brividi e febbre
  • Nausea e vomito.

I sintomi della forma cronica

In questa fase, la malattia assomiglia a cistite acuta: i sintomi sono gli stessi, ma hanno meno intensità. Quando la natura catarrale della forma cronica dei seguenti segni di infiammazione della vescica:

  • minzione frequente;
  • dolore acuto;
  • dolore addominale inferiore;
  • la presenza di impurità nelle urine (sangue, scaglie);
  • sensazione di svuotamento incompleto della vescica.

Oltre a queste forme, a volte viene diagnosticata come cistite lenta, che non è caratterizzata da esacerbazioni pronunciate. Tuttavia, i pazienti continuano a lamentarsi costantemente di minzione frequente, in cui vi è un leggero dolore. Inoltre, i segni di cistite di questa forma sono salti periodici della temperatura corporea a livello subfebrillare, nonché una sensazione generale di debolezza e debolezza.

L'esacerbazione della cistite cronica si manifesta nello stesso modo del processo acuto: il taglio con la minzione, che diventa molto frequente, il dolore, la torbidità delle urine, l'ematuria, la febbre leggera.

Implicazioni per il corpo

Con una terapia adeguata, i sintomi scompaiono entro 5-10 giorni. Ma spesso dopo il trattamento a casa o in fretta, i sintomi della malattia scompaiono solo per un po '. La vera causa della malattia rimane nel corpo e si fa sentire immediatamente con la più leggera ipotermia. In questo caso, dicono che la cistite è diventata cronica.

Complicazioni di cistite includono:

  • Cistite interstiziale. Con questo pericoloso tipo di malattia, l'infiammazione cattura non solo la mucosa della vescica, ma anche il suo strato muscolare. Che nel tempo porta alla corrugazione di questo importante organo. Alla fine, la vescica avvizzita non può più svolgere le sue funzioni e c'è bisogno del suo trapianto.
  • Ematuria o sangue nelle urine - questo problema può insorgere come complicanza della cistite. Con sanguinamento grave, possono essere necessarie trasfusioni di sangue.
  • Pielonefrite. Nei casi di cistite non curata, l'infezione può risalire agli ureteri e provocare l'infiammazione dei reni.

diagnostica

Nel primo episodio di cistite, puoi rivolgerti al terapeuta. Se la malattia ha un decorso recidivante o cronico, dovresti consultare un urologo ed essere sicuro di sottoporsi a cistoscopia.

La conferma della diagnosi di cistite acuta viene effettuata sulla base di due criteri principali:

  • manifestazioni tipiche dei sintomi caratteristici della cistite
  • rapido miglioramento delle condizioni generali del paziente con l'uso di antibiotici.

In assenza di efficacia nel trattamento della malattia, si verifica la sua transizione verso la forma cronica, cioè, si prolunga nel corso. In questo caso, è molto importante determinare, in relazione a ciò, che è altrettanto importante distinguere la cistite cronica da altri tipi di condizioni patologiche.

A affermazione della diagnosi è necessario considerare anche che l'aumento di temperatura sopra 37.5 gradi non è caratteristico di cistite. Se un paziente ha questo sintomo, lui o lei deve consultare un urologo per escludere la malattia renale.

  1. L'analisi clinica generale delle urine nel processo infiammatorio è solitamente caratterizzata da un aumento del livello dei leucociti a 8-10 (ad un tasso fino a 5 nel campo visivo).
  2. L'analisi di Nechiporenko permette di determinare la presenza nelle urine di non solo cellule del sangue formate (leucociti, eritrociti), ma anche cellule che rivestono il tratto urinario (cellule epiteliali e loro residui - cilindri).
  3. La coltura di urina batterica (eseguita entro 2 giorni) svolge un ruolo chiave nella selezione della terapia antibatterica, in quanto aiuta a identificare il tipo specifico di batteri che ha causato il processo infiammatorio.
  4. Se necessario, il medico può prescrivere la cistoscopia - lo studio della superficie interna della vescica con uno speciale dispositivo ottico - un cistoscopio, che consente di esaminare tutti i suoi reparti e fare la diagnosi corretta.

Come trattare la cistite?

Il compito principale del medico che cura la cistite è la distruzione di agenti patogeni che sono penetrati nella vescica e provocano l'infiammazione della mucosa. La scelta dei farmaci per il trattamento antimicrobico della cistite è determinata da parametri quali la durata della malattia e la gravità dei sintomi. Inoltre, la selezione dei farmaci tiene conto:

  • possibili effetti collaterali
  • assorbibilità della droga,
  • il metodo e la velocità della sua rimozione,
  • presenza di malattie concomitanti, ecc.

Il trattamento standard per la cistite, indipendentemente dal fatto che si tratti di esacerbazione cronica acuta o acuta, è una terapia antibiotica razionale. Farmaci usati dai gruppi:

  • nitrofurani (furadonina),
  • fluorochinoloni (levofloxacina, norfloxacina, ofloxacina, pefloxacina),
  • macrolidi (monurali),
  • cefalosporine (cefixime).

I farmaci antispasmodici (No-shpa, papaverina, baralina) riducono la tensione del tessuto muscolare, riducendo il dolore alla vescica.

Raccomandazioni per il trattamento della cistite a casa

  1. Accettazione di farmaci per somministrazione orale (compresse, decotti, sospensioni, gocce e altri);
  2. Conformità ai regimi di trattamento standard per la cistite, preferibilmente raccomandata da un medico dopo un esame dettagliato obiettivo, di laboratorio e strumentale;
  3. Osservanza del regime giornaliero, alimentazione, bere abbondante, igiene personale;
  4. La combinazione della terapia farmacologica con i metodi della medicina tradizionale;
  5. L'uso di procedure termali nella vescica, la prevenzione dell'ipotermia, la vestizione di vestiti caldi, l'uso di bevande calde.

I farmaci possono migliorare significativamente la condizione dopo 3-4 giorni. Il trattamento della cistite dura fino a 10 giorni. Dopo altre 2-3 settimane si consiglia di limitare i piatti piccanti, prendere infusi di erbe medicinali.

dieta

Per ottenere il massimo effetto terapeutico, è importante nella preparazione della dieta, guidata dai seguenti principi:

  1. Cibo e bevande dovrebbero avere un effetto diuretico;
  2. Il sale deve essere rimosso dalla dieta al massimo;
  3. Qualsiasi cibo piccante sarà vietato;
  4. Il contenuto di prodotti proteici dovrebbe essere ridotto al minimo;
  5. I grassi dovrebbero essere esclusi;
  6. Lo zucchero e tutti i sostituti devono essere rimossi dal menu;
  7. La dieta non dovrebbe causare stitichezza;
  8. La lavorazione di tutti i prodotti dovrebbe essere minima, friggere, fumare, inscatolare è proibito.

Prodotti ammissibili per la cistite:

  • Una varietà di verdure fresche in grandi quantità.
  • Barbabietole bollite
  • Frutti che crescono nella zona
  • Prodotti lattiero-caseari fermentati - kefir, ryazhenku, yogurt, yogurt naturale.
  • Kashi.
  • Zuppe di verdure non cotte in brodo.
  • Carne e pesce bolliti

I seguenti alimenti dovrebbero essere esclusi dalla dieta dei pazienti:

  • Prodotti affumicati, marinati e salati.
  • Piatti piccanti e condimenti, spezie taglienti, tra cui cipolle, prezzemolo, aglio, rafano.
  • Torte, pasticcini e altri dolci
  • Dolci, inclusi cioccolatini e dolci.
  • Formaggi grassi e salati.
  • Caffè, cacao e tè forte.

Bere durante il giorno almeno 2 litri di acqua naturale (è possibile utilizzare acqua minerale senza gas), bere bevande a base di frutti di bosco, succhi non concentrati, tè alle erbe (con uva ursina, seta di mais, tè ai reni), brodo di rosa canina.

Date le raccomandazioni di base dei medici, è possibile creare in modo indipendente un menu che non danneggi il paziente:

  • Al mattino è consentito mangiare qualsiasi porridge di cereali.
  • A pranzo vengono preparate zuppe di verdure, insalate con condimento di olio vegetale e piatti di carne al vapore.
  • La cena dovrebbe essere leggera e consistere prevalentemente di verdure approvate.

Rimedi popolari per il trattamento della cistite

Prima di usare rimedi popolari, assicurati di consultare il tuo medico, perché sono controindicate le singole controindicazioni

  1. La rosa canina farà fronte alla cistite, ma non alle sue bacche, ma alle sue radici. Schiacciare i fianchi asciutti e aggiungere due cucchiai pieni a cinquecento ml di acqua calda. Portare a ebollizione, far bollire per un quarto d'ora. Rimuovere e filtrare dopo il completo raffreddamento. Bere decotto delle radici dovrebbe essere centoventicinque ml quattro volte al giorno prima dei pasti.
  2. Brew 2 sec. l. foglie di achillea con un bicchiere di acqua bollente, fate sobbollire a fuoco basso per 20 minuti, insistete mezz'ora, scolate. Prendi 1 s. l. 3 volte al giorno dopo i pasti.
  3. La corteccia di quercia aiuta a far fronte alla frequente voglia di urinare: preparare 1 g di corteccia in un bicchiere d'acqua bollente, fate sobbollire per 15 minuti a fuoco basso, insistete per mezz'ora, scolate. Prendi 1 s. l. 3 volte al giorno.
  4. L'uva ursina e il mirtillo rosso sono piante riconosciute per il trattamento delle malattie urologiche. Spoon un cucchiaio di foglie essiccate di cowberry e uva ursina, copri con due bicchieri d'acqua e riscalda il bagno di vapore per quaranta minuti. Rimuovere, raffreddare, filtrare e bere prima dei pasti per un quarto di tazza di brodo di guarigione.
  5. Un decotto di corteccia di sorbo si beve come il tè, aggiungendo miele alla bevanda. Fai bollire dieci minuti in un litro d'acqua e centocinquanta grammi di corteccia fresca di cenere di montagna.
  6. Le foglie di olivello spinoso e fragola sono prese in parti uguali e miste. 1 cucchiaio. l. la miscela viene versata 1 cucchiaio. acqua bollente, infusa per mezz'ora e quindi filtrata. Prendi l'infuso in un bicchiere 30 minuti prima dei pasti due o tre volte al giorno. Il corso del trattamento dura da uno a due mesi.

La medicina di erbe è più efficace sotto forma di tasse, la farmacia offrirà sempre pronto. Puoi preparare le erbe da solo, oppure puoi usare pillole (Cyston, Canephron), gocce (Urolesan, Spasmotsistenal) o paste (Fitolysin) - questo non è altro che erbe, solo "confezionate in modo compatto".

cistite

Cistite - infiammazione delle pareti della vescica. È caratterizzato da minzione rapida (ogni 15-20 minuti), minzione dolorosa in piccole porzioni, a volte con sangue, temperatura corporea di basso grado. Possibile transizione della malattia in una forma cronica, l'aumento dell'infezione e lo sviluppo di un processo infiammatorio nei reni, con una discesa nell'uretra. Nella diagnosi di urologo cistite aiutare l'analisi dei dati delle urine e dei risultati dell'ecografia della vescica. Per determinare l'eziologia della cistite, viene effettuata la coltura batterica di urina e striscio dall'uretra. La terapia della cistite implica prima di tutto un effetto farmacologico efficace sugli agenti infettivi che lo hanno causato.

cistite

La cistite è un'infiammazione della mucosa della vescica. Nella maggior parte dei casi, la cistite ha una natura infettiva. La malattia è diffusa, colpisce i rappresentanti del sesso più debole e forte, ma è più comune nelle donne a causa di alcune caratteristiche anatomiche della struttura del corpo femminile.

L'uretra femminile (uretra) è più larga e più corta del maschio, quindi è più facile per gli agenti infettivi entrare nella vescica. Ciò causa un più frequente verificarsi di cistite nelle donne. Il più delle volte, la cistite è affetta da donne in età fertile. Ci sono spesso casi in cui la cistite si sviluppa in una donna diverse volte, peggiorando significativamente la qualità della sua vita.

Di norma, la cistite è causata da rappresentanti di flora condizionatamente patogena - Escherichia coli, streptococchi, stafilococchi, ecc. Talvolta la cistite si verifica a causa dell'infezione da agenti patogeni di malattie sessualmente trasmissibili - micoplasma e ureaplasma.

Sintomi di cistite

Il sintomo più caratteristico della cistite è la minzione dolorosa, accompagnata da sensazioni residue di bruciore e crampi. Inoltre, i pazienti con cistite sono preoccupati per il dolore al basso ventre e una sensazione di svuotamento incompleto della vescica. A volte con la cistite, si sviluppa l'incontinenza urinaria, che appare con un forte desiderio di urinare.

L'urina con cistite può diventare torbida o diventare rossastra a causa della mescolanza dei globuli rossi. La temperatura a volte sale a 37,5 gradi. L'aumento della temperatura nella cistite può segnalare una possibile malattia renale, quindi in tali casi è urgente richiedere assistenza medica qualificata.

Prevalenza di cistite

La cistite acuta è una delle più comuni malattie urologiche. La cistite non complicata più comune, in cui i microbi influenzano solo la mucosa, senza alterare lo strato sottomucoso. Secondo studi russi nel campo dell'urologia in Russia, la cistite acuta colpisce ogni anno da 26 a 36 milioni di persone. Allo stesso tempo, il tasso di incidenza tra le donne è di 500-700 episodi per 1000, mentre tra gli uomini di età compresa tra 21 e 50 anni, lo stesso indicatore è solo 6-8 casi per 1000.

Le ragazze soffrono di cistite tre volte più spesso dei ragazzi. La malattia è estremamente rara nei neonati e nei bambini di età inferiore a 1 anno e più comune tra i bambini di età compresa tra 1-3 e 13-15 anni. Più spesso, la cistite si verifica nei bambini di età compresa tra 4 e 12 anni.

Cistite cronica è anche tra le malattie urologiche comuni. Secondo la ricerca, la cistite cronica colpisce dall'11 al 21% della popolazione. Una considerevole dispersione di dati è dovuta al diverso approccio alla determinazione della cistite cronica. Alcuni autori ritengono che la diagnosi di "cistite cronica" dovrebbe essere fatta se la frequenza delle riacutizzazioni è 2 volte l'anno o più, non è specificata altra frequenza di esacerbazioni.

Cistite in estate

Difficilmente una donna vuole che il piacere delle calde giornate estive sia oscurato da una malattia così spiacevole come la cistite. Nel frattempo, in estate, soprattutto - se una donna si allontana da casa e si trova in un ambiente non familiare, ci sono molte ragioni per l'insorgenza della cistite.

Le cause più comuni di cistite nella stagione calda:

  • vivere in un posto nuovo mentre si è in vacanza, causando problemi nell'osservare le regole igieniche;
  • ipotermia derivante dal bagno prolungato in acqua fredda;
  • violazione della solita modalità di urinazione associata al volo, spostamento o trovarsi in un posto nuovo (in tali condizioni, una donna deve spesso resistere a lungo, in attesa di un'opportunità);
  • un drammatico cambiamento climatico che colpisce il sistema immunitario.

Un ulteriore fattore di rischio per lo sviluppo della cistite è a volte un aumento dell'attività sessuale sullo sfondo di queste condizioni, sfavorevoli al corpo femminile.

Se la tua vacanza è ancora offuscata dal verificarsi di una malattia così spiacevole come la cistite, è necessario consultare urgentemente un urologo. Per chiarire la diagnosi, sarà necessario sottoporsi a un'ecografia della vescica e superare un test delle urine. I moderni farmaci antibatterici agiscono efficacemente sugli agenti causali della cistite, rendono possibile accelerare il recupero e prevenire la transizione della cistite acuta alla cronica.

A differenza delle precedenti generazioni di farmaci che hanno colpito l'intero organismo, gli antibiotici moderni usati per trattare la cistite agiscono selettivamente sul tessuto infiammato della vescica, con effetti minimi o nulli su altri organi e sistemi. La concentrazione di farmaci raggiunge i valori massimi solo nell'urina e nella mucosa infiammata della vescica. Ciò consente di ridurre al minimo il carico tossicologico sul corpo nel trattamento della cistite e aumentare l'efficacia dei farmaci.

Dei farmaci usati per trattare la cistite, è necessario notare la fosfomicina, che, insieme all'elevata selettività dell'azione e al carico tossicologico minimo sul corpo, ha un'altra qualità notevole. Questo farmaco non causa fototossicità.

La fototossicità è uno spiacevole effetto collaterale causato da molti farmaci per il trattamento della cistite. Manifestato in una maggiore sensibilità alla luce solare, la comparsa di arrossamenti e ustioni, anche se esposti a raggi ultravioletti di bassa intensità. Si sviluppa grazie alla presenza nei preparati di sostanze con proprietà di fotosensibilizzanti e fotoreattivi. Tali sostanze portano alla comparsa nella pelle di un gran numero di radicali liberi, che, a sua volta, provoca la distruzione di cellule della pelle, infiammazioni e ustioni.

A differenza di altri farmaci per il trattamento della cistite, la fosfomicina non causa fototossicità e quindi può essere assunta senza disturbare il regime programmato di riposo in spiaggia. I vantaggi della fosfomicina includono anche la quasi completa assenza di effetti collaterali, che consente di trattare in modo sicuro ed efficace la cistite nei bambini e nelle donne in gravidanza. Nella cistite acuta non complicata, una singola dose di fosfomicina è sufficiente, il che significa che non è necessario portare compresse e essere distratti dal trattamento durante le vacanze. la fosfomicina si adatta bene alle forme croniche e complicate di cistite, ma in questi casi viene assunta secondo uno schema più complesso.

Cistite durante la gravidanza

La cistite può svilupparsi in qualsiasi stadio della gravidanza. La probabilità di sviluppare cistite aumenta a causa dello spostamento degli organi interni, che sono pressati dall'utero in aumento, cambiamenti nei livelli ormonali e emodinamica. L'impatto di questi fattori diventa la causa dello svuotamento incompleto della vescica e i residui di urina nella vescica fungono da ambiente favorevole allo sviluppo dei batteri.

Ai primi segni di cistite, una donna incinta dovrebbe sottoporsi a una consulenza straordinaria con un ginecologo che amministra la gravidanza e gli parla dei sintomi che sono comparsi. Se necessario, il medico darà al paziente un riferimento all'urologo.

Cistite per bambini

La cistite può svilupparsi in un bambino di qualsiasi età, tuttavia, per le ragazze in età prescolare e scolare, il rischio di sviluppare la malattia aumenta di 5-6 volte. Le ragioni principali del frequente sviluppo della cistite nei bambini in questo gruppo sono una serie di fattori. Le ovaie delle ragazze non hanno ancora iniziato a produrre estrogeni, le proprietà barriera delle membrane mucose sono basse e un'uretra ampia e breve consente agli agenti patogeni di entrare facilmente nella cavità della vescica.

La probabilità di sviluppare cistite aumenta con l'insorgenza di altre malattie a causa della ridotta immunità e della formazione di condizioni favorevoli per la riproduzione di microbi patogeni nell'uretra. Il modo principale per prevenire la cistite nelle ragazze è osservare attentamente le regole di igiene.

Cause della cistite

Nel 70-95% dei pazienti affetti da cistite acuta, l'E. coli diventa la causa della malattia, E. coli si trova nel 5-20% dei pazienti, Staphylococcus saprophyticus, mentre il resto è Proteus mirabilis o Protein mirabilis in altri. Klebsiella (Klebsiella spp). Tipicamente, la cistite è causata da rappresentanti di flora condizionatamente patogena. Con lo sviluppo della cistite a causa di interventi strumentali o chirurgici, i batteri gram-negativi diventano spesso la causa della malattia. Gli studi hanno confermato che gli agenti causali della cistite possono essere non solo batteri, ma anche virus, micoplasmi, trichomonas, clamidia e vari funghi.

La prevalenza della cistite nelle donne è dovuta sia alla piccola lunghezza e al largo lume dell'uretra, sia alla sua posizione rispetto ad altri organi. L'uretra femminile, a differenza del maschio, è vicina all'ano. Le caratteristiche anatomiche e la topografia del corpo femminile contribuiscono alla penetrazione dei patogeni nell'uretra, la loro migrazione alla vescica e lo sviluppo della cistite.

Negli uomini, la cistite è rara. La causa della cistite negli uomini è di solito l'infiammazione dell'uretra, della prostata, delle appendici testicolari e delle vescicole seminali. A volte l'infezione dell'uretra si verifica a seguito di cateterizzazione della vescica in donne e uomini.

Il rischio di cistite aumenta con la cateterizzazione della vescica negli uomini affetti da adenoma prostatico, uno dei sintomi è la costante ritenzione urinaria. Il rischio di sviluppare cistite aumenta con l'introduzione di un catetere per una donna incinta o neonata, che è causata da una diminuzione del tono delle vie urinarie.

Trattamento cistite

La rapida cura della cistite e il completo ripristino della mucosa della vescica sono possibili con l'inizio tempestivo del trattamento e l'uso di farmaci di sufficiente efficacia. Va sottolineato che le possibilità di eliminare completamente la cistite aumentano con diagnosi tempestiva e uso di farmaci che hanno un effetto negativo sugli agenti infettivi. L'inizio tardivo del trattamento e la prescrizione di farmaci che eliminano solo i sintomi della cistite, senza alterare l'ambiente patogeno, possono portare al passaggio della cistite acuta alla cronica.

Il compito principale del medico che cura la cistite è la distruzione di agenti patogeni che sono penetrati nella vescica e provocano l'infiammazione della mucosa. La scelta dei farmaci per il trattamento antimicrobico della cistite è determinata da parametri quali la durata della malattia e la gravità dei sintomi. Inoltre, la selezione dei farmaci prende in considerazione i possibili effetti collaterali, l'assorbimento del farmaco, il metodo e il tasso di rimozione, la presenza di malattie concomitanti, ecc.

L'efficacia del farmaco nel trattamento della cistite è determinata dalla capacità di questo farmaco di influenzare determinati microrganismi. Va ricordato che i batteri patogeni si adattano e diventano insensibili agli antibiotici. Alcuni decenni fa, sulfametossazolo + trimetoprim, ampicillina, nitroxalina e pemidina erano usati con successo per trattare la cistite. Tuttavia, nel tempo, il principale agente eziologico della cistite (E. coli) divenne resistente agli effetti di questi medicinali. Inoltre, i farmaci per il trattamento della cistite, appartenenti alla precedente generazione di antibiotici, avevano un livello abbastanza elevato di tossicità e causato vari effetti collaterali.

Quando si sceglie un farmaco per il trattamento della cistite, si dovrebbe prendere in considerazione il costo del trattamento, che è determinato non solo dal costo di una compressa, ma anche dalla reale efficacia dell'antibiotico, dalla durata del trattamento e dal possibile rischio per la salute del paziente. Oggi esistono farmaci disponibili per il trattamento della cistite, che influiscono selettivamente sugli agenti causali della malattia. Una volta nel corpo, il farmaco è concentrato nella vescica, che gli consente di aumentare la sua efficacia. Inoltre, l'uso dell'ultima generazione di antibiotici riduce la durata del trattamento della cistite, riduce la probabilità di effetti collaterali e riduce il rischio per il paziente.

Uno dei farmaci moderni per il trattamento della cistite è la fosfomicina. Il farmaco raggiunge una concentrazione massima nelle urine, può ridurre significativamente la durata del trattamento. La bassa probabilità di effetti collaterali e la loro bassa gravità rende possibile l'uso del farmaco nel trattamento della cistite nelle donne in gravidanza e nei bambini. La mancanza di fototossicità (aumento della sensibilità della pelle alla luce solare, causata da molti farmaci per il trattamento della cistite) consente di utilizzare la fosfomicina per il trattamento della cistite anche nel soleggiato periodo estivo. Se si verifica cistite acuta, è sufficiente una singola dose di fosfomicina. Nel trattamento della cistite cronica, è possibile aumentare la dose a due bustine del farmaco, che devono essere assunte una volta al giorno.

Assunzione di fosfomicina, non dimenticare altri modi per trattare la cistite. Dovresti escludere dalla dieta cibi grassi e piccanti, aumentare l'assunzione di liquidi ed evitare l'ipotermia. Bene aiuta con scaldaletto cistite posizionato sul basso addome. Forse il trattamento complesso della cistite che utilizza la ionoforesi, l'UHF o l'inductothermy. Non dobbiamo dimenticare che in presenza di alcune malattie ginecologiche, la fisioterapia e le procedure termiche sono controindicate.

Cistite nelle donne - sintomi e trattamento rapido a casa

Quasi ogni donna, almeno una volta nella sua vita, ha avvertito disagio e bruciore durante la minzione, ma spesso questi sintomi sono spesso ignorati e scompaiono dopo un certo periodo di tempo senza trattamento.

In alcuni casi, questi segnali di pericolo indicano l'insorgenza di infiammazione nella vescica, cioè la cistite. Per la natura del corso è classificato in cistite acuta (che si verifica nella fase acuta con la manifestazione di sintomi tipici) e cronica (che si verifica in una forma latente o ricorrente).

Un trattamento efficace della cistite nelle donne dovrebbe essere rapido e complesso per prevenire complicanze.

motivi

La cistite è un'infiammazione della vescica. Nella maggior parte dei casi, la causa della malattia è un'infezione che risiede nel corpo della donna. Di regola, i principali agenti causali sono i batteri E. coli e Staphylococcus. Questi batteri entrano nella vescica dalla pelle o dal retto attraverso l'uretra.

Le cause dello sviluppo della cistite nelle donne sono piuttosto diverse, quindi evidenziamo le principali:

  • gestazione e lavoro;
  • infezione genitale;
  • congestione dell'urina nella vescica;
  • avitaminosi e nutrizione squilibrata;
  • disturbi ormonali;
  • inosservanza delle norme di igiene intima;
  • ipotermia significativa;
  • operazioni sulla cervice uterina e sugli organi urinari.

Si ritiene che l'ipotermia serva da stimolo per lo sviluppo della cistite, perché indebolisce l'immunità del corpo e contribuisce alla riproduzione di virus e batteri in esso.

Questa infezione della vescica crea molti sintomi spiacevoli, causando alla donna di preoccuparsi costantemente e di essere nervosa. Dal momento che la cistite non è molto, ma a volte cambia la qualità della vita in peggio, creando vari problemi in tutte le sfere della vita.

Primi segni

Pertanto, il quadro clinico della forma acuta della cistite è:

Vale la pena notare che gli ultimi due segni sono sintomi di una fase grave della malattia.

I sintomi della cistite nelle donne

Cistite acuta è sempre malata improvvisamente, dopo stress, infezione virale, ipotermia, qualsiasi altro fattore che mina l'immunità locale della vescica.

Con l'insorgenza di cistite nelle donne, tra i primi sintomi emettono frequenti sollecitazioni in bagno, una sensazione di dolore durante la minzione, dolore nell'addome inferiore. Inoltre, più duro pulisce, più spesso una donna sente il bisogno di visitare il bagno. Nei casi più gravi, si verificano ogni mezz'ora. I dolori non danno riposo al paziente tutto il giorno. Lo stomaco fa male sia durante la minzione che all'esterno. Sentire l'addome sgradevole e doloroso.

Cistite cronica di solito non è così pronunciato sintomi, diverse ricadute. Periodicamente riporta su se stesso con focolai di esacerbazioni, si tratta di un'infezione latente che non si può tollerare in ogni caso.

Natura del dolore

Come già accennato, un sintomo comune della malattia è il dolore nell'addome inferiore e nel perineo.

L'intensità del dolore può essere diversa. In circa il 10% dei casi, la cistite è indolore. Solo lieve disagio e dolore possono essere avvertiti, che spesso vengono ignorati. Il dolore spesso si estende alla schiena e il paziente può avere l'impressione che la sua schiena faccia male. Spesso il dolore è accompagnato da sintomi come mal di testa, stanchezza, febbre.

I medici considerano il dolore e l'intossicazione come un singolo sintomo complesso. Tuttavia, con un'immunità indebolita, la febbre e altri sintomi di intossicazione potrebbero non essere presenti.

Presenza di sangue nelle urine

A volte il sangue si trova nelle urine. L'urina può acquisire una tinta rosa pallido e mattone. Spesso, il sangue nelle urine indica una lesione virale della mucosa delle vie urinarie.

Quando ematuria, i medici considerano due opzioni per la malattia: acuta e complicata. In questo caso, viene effettuata una diagnosi approfondita per determinare il tipo di cistite e la nomina di ulteriori regimi di trattamento per la malattia.

diagnostica

La diagnostica primaria include un'ispezione in loco degli specialisti pertinenti: urologo, nefrologo e ginecologo. Gli esperti sono impegnati nel raccogliere l'anamnesi e stabilire le possibili cause dell'insorgenza della malattia.

Nel raccogliere l'anamnesi, i medici sono particolarmente attenti ai fattori di rischio:

  1. ipotermia;
  2. Sesso non protetto;
  3. Farmaci presi;
  4. Eccessivo stress emotivo;
  5. La presenza di comorbidità e patologie (nel campo degli organi pelvici in primo luogo).

I test di laboratorio includono:

  1. Un test delle urine per le colture secondo Nechyporenko. Aiuta a identificare l'agente patogeno.
  2. Urinal completo. Eritrociti, leucociti, proteine ​​sono rilevati nelle urine, l'urina stessa è torbida e può essere miscelata con sangue o pus. Nella forma emorragica della malattia, l'urina è rosa.
  3. Emocromo completo In generale, secondo i risultati, sta prendendo forma un quadro del processo infiammatorio, probabilmente un aumento di VES e leucocitosi. Tuttavia, potrebbero non esserci cambiamenti di sangue. L'emocromo completo mostra se ci sono più malattie pericolose che si "mascherano" come cistite: oncologia, ecc.

Tra i metodi strumentali utilizzati due principali:

  1. Esame ecografico della vescica Permette di identificare i cambiamenti organici da parte del corpo.
  2. Uretroscopia e cistoscopia. Gli esami endoscopici sono finalizzati all'ispezione visiva dello stato delle membrane mucose dell'uretra e della vescica. Nonostante il disagio durante queste procedure, il loro contenuto informativo è estremamente alto.

Trattamento della cistite nelle donne

Se si verificano sintomi di cistite, il trattamento nelle donne deve necessariamente includere farmaci antibatterici e deve essere effettuato sotto la supervisione di uno specialista.

Non è sufficiente prendere antibiotici su consiglio di buoni conoscenti: questo ti allevia solo per un po 'di sensazioni sgradevoli, ma quando l'effetto del farmaco finisce, il patogeno inizierà a moltiplicarsi di nuovo e tutti i sintomi torneranno di nuovo. In questo caso, la malattia può non solo essere ritardata, ma anche diventare cronica.

Di solito la prima cosa che prescrivono per una donna con cistite acuta sono i farmaci antibatterici e antispastici che allevia il dolore. Insieme agli antibiotici, al paziente vengono prescritti farmaci che stimolano il sistema immunitario.

Come terapia aggiuntiva prescritto un sacco di drink. Potrebbe essere solo acqua pura, ma migliore - un'infusione di camomilla, calendula o iperico. Utile per cistite e succo di mirtillo.

Come curare la cistite: una lista di farmaci

Molto spesso, quando si disegna uno schema per il trattamento di una malattia nelle donne, i medici includono necessariamente nel processo terapeutico farmaci come gli uroantisettici (antibiotici) e i farmaci antinfiammatori. Questo trattamento consente di eliminare rapidamente i sintomi della cistite e di superare l'infezione.

1) Analgesici e antispastici per il trattamento sintomatico, eliminano gli spasmi e contribuiscono ad abbassare il tono della muscolatura liscia della vescica:

  1. No-shpa - 120-240 mg al giorno in 2-3 dosi;
  2. Papaverina - 40-60 mg 3-4 volte al giorno;

2) Quando la diagnosi è confermata e già nota alla donna, gli antibiotici sono prescritti per il trattamento etiotropico:

  1. Monural - 3 mg una volta, 2 ore dopo un pasto;
  2. Nolitsin - 1 compressa 2 volte al giorno, per 3 giorni;
  3. Biseptolo - 2 compresse 2 volte al giorno, per 3 giorni;

3) I preparati a base di erbe aiutano anche a ridurre lo spasmo e il dolore:

  1. Cystone - 2 compresse 2 volte al giorno;
  2. Canephron: 50 gocce 3 volte al giorno, diluite in una piccola quantità di acqua;
  3. Spasmotsistenal - fino a 10 gocce 3 volte al giorno, diluito in una piccola quantità di acqua;
  4. Fitolizin - 1 cucchiaino. Pasta sciogliere in 1/2 tazza di acqua dolce e calda, assumere 3-4 volte al giorno dopo i pasti.

La scelta di un farmaco adatto per la cistite, la determinazione della sua dose singola, l'ordine di somministrazione e la durata del corso di trattamento devono essere di esclusiva competenza del medico. L'autotrattamento non solo non favorisce una ripresa rapida, ma comporta anche lo sviluppo di gravi complicanze della malattia.

Nella forma ricorrente della malattia, oltre alla già citata terapia etiotropica e sintomatica, sono indicate le instillazioni della vescica, la ionoforesi intravesicale, l'UHF, l'induttotermia, la terapia laser magnetica e la terapia magnetica. Se la cistite ricorrente viene diagnosticata in una donna in menopausa, si raccomanda l'applicazione intravaginale o periuretrale di creme contenenti estrogeni. Con lo sviluppo di iperplasia del collo della vescica grossolana, la resezione transuretrale (BUR) TUR è ricorsa a.

monural

È il farmaco più comune e moderno nella lotta contro una tale malattia. Ha un'elevata attività battericida contro praticamente l'intero spettro di microrganismi patogeni.

Il principio attivo del farmaco è fosfomicina trometamolo. È assolutamente sicuro per l'uso anche in donne in gravidanza e bambini. Allo stesso tempo, 1 confezione è sufficiente una volta al giorno per risolvere i problemi di salute. Ecco perché, quando le donne hanno una domanda su come trattare la cistite, scelgono Monural da una varietà di farmaci (vedi le istruzioni per l'uso).

Cosa fare a casa?

Oltre al trattamento di base, segui le semplici regole a casa. Questo aiuterà a sbarazzarsi della malattia più velocemente.

  1. È molto desiderabile durante un'esacerbazione osservare il riposo a letto. È necessario sdraiarsi sotto una coperta calda con una piastra riscaldante nell'addome inferiore.
  2. Come bere di più. I mirtilli, i mirtilli rossi e i mirtilli sono benvenuti.
  3. Per quanto riguarda il cibo, quindi è necessario limitare l'assunzione di cibo, che contiene un alto livello di calcio. Può essere latte, yogurt, formaggio.
  4. La medicina di erbe è più efficace sotto forma di tasse, la farmacia offrirà sempre pronto. Puoi preparare le erbe da te, oppure puoi usare pillole (Cyston, Canephron), gocce (Spasmotsistenal) o paste (Fitolysin) - questo non è altro che preparazioni a base di erbe, solo "confezionate in modo compatto".

Ma in ogni caso, nel trattamento dell'infezione richiede antimicrobici.

Nutrizione per la cistite

Con la cistite, le donne devono seguire una certa dieta. L'uso di bevande contenenti caffeina o alcol è inaccettabile, in quanto possono peggiorare drammaticamente il decorso della malattia.

Per la prevenzione della malattia si consiglia di bere succo di mirtillo. Contiene acido ippurico, che impedisce l'attacco di batteri alla mucosa della vescica. È anche molto utile aggiungere mirtilli allo yogurt.

prospettiva

Nei casi standard, con sintomi tipici e trattamento tempestivo, la cistite acuta nelle donne passa rapidamente - il compito principale in questo caso è di impedire la transizione del processo acuto alla forma cronica.

Poiché la cistite cronica può salire più in alto, inizia l'infiammazione nei reni. Se l'urina infetta entra negli ureteri, è possibile la loro infiammazione purulenta, così come i segni di pielonefrite. Con la cistite possono iniziare lesioni più gravi, ad esempio, nefrite apostematica e persino perirefrite, cioè infiammazione del tessuto renale.

prevenzione

Per ridurre a zero la probabilità di un processo infiammatorio nella mucosa della vescica, segui queste regole:

  1. Evitare l'ipotermia;
  2. Trattare tempestivamente le infezioni del sistema genito-urinario;
  3. Seguire le regole dell'igiene personale (compreso il lavaggio dopo il rapporto sessuale);
  4. Non usare biancheria intima attillata;
  5. Sostituire regolarmente assorbenti e assorbenti.

Aderire almeno alla base delle regole di cui sopra e non dovrete mai imparare come e come viene trattata la cistite.

Altri Articoli Su Rene