Principale Pielonefrite

Dieta con infiammazione dei reni

L'infiammazione dei reni si verifica a seguito di ipotermia o ridotta immunità dovuta alla malattia: influenza, tonsillite, scarlattina, tonsillite.

L'infiammazione renale può essere riscontrata nei bambini e negli anziani.

Molto spesso, i bambini sotto i 7 anni, le ragazze dai 18 anni e gli uomini in età avanzata soffrono di questa malattia. A volte l'infiammazione provoca coliche o calcoli renali. Per sbarazzarsi della malattia, è necessario rispettare alcune restrizioni nutrizionali.

Le principali regole nutrizionali nell'infiammazione dei reni

Astenersi dal sale

Durante la dieta devi seguire alcune regole:

  • mangiare regolarmente 5-6 volte al giorno;
  • osservare la dieta;
  • mangiare pasti piccoli, non mangiare troppo;
  • dai cibi consumano più verdure che carne;
  • bere circa 1,5 litri di liquidi al giorno; per non usare sale o prodotti che lo contengono, è permesso 1 g;
  • abbandonare completamente l'uso di bevande alcoliche.

Saltare il cibo dovrebbe essere dopo la sua preparazione, riducendo così il suo consumo. Se l'infiammazione è acuta, si consiglia al paziente di abbandonare completamente il sale. Per sbarazzarsi dell'infiammazione del rene, è necessario seguire regolarmente le regole della dieta, in particolare durante il periodo di trattamento farmacologico.

La deviazione o la mancata osservanza periodica delle raccomandazioni possono aggravare la situazione. Il processo di nutrizione limitata dura circa 1 anno, ma un risultato positivo dipende dalla durata.

Prodotti proibiti

Il caffè è meglio non bere

La dieta per l'infiammazione dei reni richiede restrizioni dietetiche significative. Ci sono un certo numero di prodotti che dovrebbero essere abbandonati durante il trattamento:

  • carne e brodi grassi;
  • pesce di fiume;
  • funghi;
  • salsicce, carni affumicate e sottaceti;
  • pane di segale;
  • fagioli;
  • spezie piccanti, condimenti e salse;
  • spinaci, acetosella, ravanello, prezzemolo, asparagi;
  • aglio, cipolla;
  • cioccolato e prodotti a base di cacao;
  • caffè naturale;
  • succhi di agrumi.

Le restrizioni si basano sul fatto che questi prodotti contengono una grande quantità di sale, possono causare una reazione allergica o creare un carico maggiore sui reni. Il cibo vietato non è raccomandato per l'uso in processi infiammatori, coliche o carenza.

Menu di esempio per una dieta di infiammazione dei reni

Mousse e succhi non sono controindicati

Dopo aver studiato l'elenco delle restrizioni alimentari, il paziente può pensare che nulla può essere mangiato. Ma una dieta con l'infiammazione dei reni e della vescica permette abbastanza cibo per non sentirsi affamato e ottenere tutte le vitamine e gli oligoelementi necessari. È necessario mangiare cibo nella dieta, che non complica il lavoro dei reni, aiuta a rimuovere le sostanze tossiche dal corpo e non causa una reazione allergica.

Seguendo le regole della dieta, puoi creare un menu delle seguenti serie di piatti consigliati per l'infiammazione:

  1. Primi piatti: zuppe di verdure e latte con aggiunta di cereali o pasta, zuppa o borscht senza carne. Invece zazharki dovrebbe essere riempito di burro. È consentito l'uso di green non aspro.
  2. Secondi piatti: carne magra bollita e al forno o pesce di mare, pasta, cereali, non più di 3 uova di pollo alla coque o frittata di vapore, verdure.
  3. Dessert: miele, mele cotte, marmellata, gelatina, frutta candita, frutta secca, ricotta a basso contenuto di grassi, biscotti non salati, marshmallows.
  4. Bevande: latticini a basso contenuto di grassi, tè leggero, succhi di frutta e infusi appena spremuti, bevande alla frutta, mousse, acqua minerale.
  5. Prodotti aggiuntivi che non dovrebbero contenere sale: pane, verdure o burro, verdure o salse di latte.

Per seguire rigorosamente la dieta, il cibo dovrà essere cucinato da solo a casa, e andare nei ristoranti o nei fast food dovrebbe essere completamente abbandonato fino al recupero.

Medicina tradizionale nella lotta contro l'infiammazione renale

Mangia più angurie

I reni svolgono un ruolo importante nel processo di rimozione dei liquidi dal corpo, quindi un'attenzione particolare dovrebbe essere rivolta al regime di bere. Nella lotta contro l'infiammazione, la medicina tradizionale consiglia di utilizzare il succo di mirtillo o di mirtillo rosso. Si consiglia di aumentare la quantità di prodotti diuretici consumati per rimuovere la sabbia dai reni, ad esempio zucca, melone, anguria, cetrioli.

L'infusione di foglie di uva ursina allevia il dolore e l'infiammazione dei reni. Ma questo trattamento ha un limite di tempo. L'infusione non può essere presa più di 30 giorni. Oltre alle infusioni di erbe, è possibile utilizzare la buccia di mela essiccata, che è necessario macinare e versare acqua bollente.

Molto spesso, per le malattie renali, usano il succo di radicchio nero con miele.

Sebbene tutti i rimedi popolari a base di erbe abbiano un effetto lieve, non possono essere presi da soli senza la raccomandazione di un medico. Ogni rimedio ha i suoi effetti collaterali e controindicazioni.

Cosa mangiano nell'infiammazione dei reni?

La nefrite è un processo infiammatorio nel rene ed è acuta e cronica. La dieta nell'infiammazione dei reni e della vescica è una componente importante del complesso trattamento della malattia, poiché l'infiammazione influisce negativamente sul funzionamento dell'organo. Una dieta sana aiuta a ridurre il carico sui reni e aiuta a eliminare tutte le sostanze nocive e le tossine dal corpo del paziente.

Cibo in giada acuta

Giorni di digiuno

I medici raccomandano di iniziare una dieta con giada acuta da diversi giorni di digiuno. In questi giorni è completamente vietato mangiare cibo e liquidi. Ma i giorni del digiuno non sono disponibili per tutti e sono prescritti solo dopo che sono stati effettuati gli esami necessari del corpo. Dopo diversi giorni, viene prescritta una dieta speciale, che la persona dovrebbe seguire e che includerà l'introduzione periodica di altri giorni di digiuno. Il loro principio principale è che il paziente deve tagliare l'apporto calorico di cibo per ridurre il carico sui reni. Ci sono molti giorni di digiuno e la loro scelta dipende dalle caratteristiche individuali dell'organismo e dalle preferenze di gusto del paziente. Gli esperti prescrivono questi giorni:

  • Giornata dello zucchero Il paziente ha bisogno di bere un bicchiere di tè con l'aggiunta di 50 grammi di zucchero 5 volte al giorno.
  • Giorno di patate Dovrebbe prendere 1 chilogrammo di patate e cuocere in forno. Le patate pronte dovrebbero essere divise in 5 parti e consumate durante il giorno.
  • Giorni di zucca e anguria. Nel caso della zucca, dovrai cuocerla, dividerla in 5 porzioni e mangiarla per tutto il giorno. Anguria fresca dovrebbe anche essere mangiato 5 volte al giorno.
Torna al sommario

Dieta per l'infiammazione renale acuta

Una dieta per reni di giada suggerisce di limitare il sodio, le proteine, il pesce e la carne, le verdure e le bacche, la birra e l'alcol in generale. È importante ridurre la quantità di fluido consumato, il cui volume deve essere uguale o superiore a 0,5 litri rispetto alla quantità di urina del paziente il giorno precedente. Va notato che la dieta non dovrebbe includere il sale. In modo che il cibo non sembra troppo fresco, il paziente è autorizzato a utilizzare acido citrico, alcune spezie e salse. Tuttavia, il corpo non può esistere per molto tempo senza sale - è irto di una diminuzione della quantità di sodio e cloro. Per evitare ciò, dopo 25 giorni di trattamento, il paziente può assumere da 3 a 5 grammi di sale al giorno. Se gli edemi riappaiono, che è causato dalla concentrazione di sodio, il sale viene fermato.

Dieta per nefrite cronica al di fuori della fase acuta

In situazioni in cui i test delle urine mostrano cambiamenti, al paziente viene proibito l'uso di sale. Il cibo non dovrebbe essere ricco di olii essenziali, ma il menu dovrebbe includere quante più vitamine possibile. La terapia dietetica nella nefrite cronica ha un effetto sulla normalizzazione dei processi metabolici, abbassando la pressione, stimolando la minzione e regolando l'equilibrio idrico.

La dieta del paziente dipende dallo stadio della malattia.

L'infiammazione dei reni consente di consumare una dose giornaliera di proteine ​​in una quantità non superiore a 70 grammi. Carboidrati e grassi sono regolati in base alle caratteristiche individuali del paziente. Molto spesso, una persona avrà bisogno di mangiare circa 350 grammi di carboidrati e 90 grammi di grassi. Il contenuto calorico totale del cibo è anche determinato individualmente, ma deve essere di almeno 2300 kcal. L'assunzione di liquidi è soggetta a controllo e non deve superare i 700 ml al giorno. Si consiglia di mangiare in piccole porzioni 4-5 volte.

Menù dietetico

Menù giornaliero approssimativo per nefrite cronica:

  • per colazione puoi preparare una frittata di proteine ​​al vapore, farina d'avena, cotta nel latte con un po 'di burro aggiunto, tè;
  • la seconda colazione include frutta che è consentita, per esempio prugne, angurie, mele;
  • a pranzo si consiglia di mangiare zuppa di verdure, carne bollita, verdure al vapore e succhi di frutta;
  • il tè del pomeriggio prevede l'uso di brodo dai fianchi, un po 'di prugne e crostini di pane;
  • per cena potete mangiare polpette al vapore, patate lesse con burro e prezzemolo, cetrioli e tè;
  • prima di andare a dormire puoi prendere un bicchiere di yogurt magro.
Torna al sommario

Dieta di ricaduta

Nelle situazioni in cui la nefrite cronica è esacerbata, i medici prescrivono lo stesso cibo terapeutico del trattamento della cistite acuta. Di conseguenza, il paziente dovrà eliminare il sale dalla sua dieta, ridurre al minimo il consumo di carne e pesce, zucchero e prodotti che lo contengono. Il paziente di volta in volta dovrà ricorrere ai giorni di digiuno per alleviare l'infiammazione dei reni e normalizzare il loro lavoro.

Cosa mangiare con la giada?

L'elenco degli alimenti che possono essere consumati con la giada è piuttosto grande: pane che non contiene sale, zuppe di verdure con l'aggiunta di cereali. Puoi saltare i piatti affettando aneto e prezzemolo. Sono ammesse anche zuppe di latte, tuttavia il loro numero dovrebbe essere limitato. Il paziente dovrebbe mangiare esclusivamente carne magra, ad esempio tacchino, vitello o coniglio. Si raccomanda di mangiare uova, ma non più di 2 pezzi al giorno, mentre il paziente, se le uova vengono aggiunte al suo menu, dovrà adeguare il contenuto di altri alimenti proteici al suo interno, in modo da non superare l'apporto proteico giornaliero. Puoi mangiare cereali, latticini, miele e una piccola quantità di verdure, per esempio cetrioli, cavoli e carote. I pazienti dovrebbero bere succhi naturali, bevande alla frutta, composte di frutta e tè infusi con erbe.

Prodotti proibiti

Nel corso di una corretta alimentazione, finalizzata allo scarico dei reni, gli esperti raccomandano di rimuovere tali prodotti dal menu: zuppe di carne o brodo di pesce, legumi, piselli e funghi. È severamente vietato mangiare cibi fritti e grassi, invece la carne e il pesce dovrebbero essere magri, e la cottura può essere fatta a vapore, in forno o sul fornello, facendo bollire il cibo. Non è raccomandato l'uso di cioccolato e altri prodotti che lo hanno nella sua composizione. Grassi e grassi della confetteria sono esclusi. Non puoi mangiare cibo in scatola, cibo affumicato, caviale di pesce, salsicce varie, formaggio a pasta dura, aglio, cipolle, rafano e senape. Non dovresti bere cacao, caffè, tè troppo forte e alcol, compresa una birra leggera.

Trattamento dietetico per insufficienza renale

Il trattamento dell'insufficienza renale comporta la massima restrizione dell'assunzione giornaliera di proteine. Ciò consentirà più facilmente di rimuovere dalle tossine del corpo e dalle opere ossidate del metabolismo, oltre ad eliminare i sintomi di avvelenamento del metabolismo proteico. Inoltre, una dieta speciale prescritta da un medico avrà un effetto antinfiammatorio sul corpo. Per controllare il paziente richiederà non solo la quantità di proteine, ma anche la quantità di sale consumata. Gli esperti raccomandano di abbandonare completamente la ricezione nel cibo e di entrare gradualmente nella dieta solo quando la malattia gradualmente si allontana.

Dieta con infiammazione dei reni

L'infiammazione renale (nefrite) è una condizione patologica che è accompagnata da alterazioni distruttive nei tessuti dell'organo e si sviluppa sullo sfondo di un'esposizione prolungata al freddo, malattie della sfera urogenitale (incluse infezioni dell'uretra e del tratto urinario), diabete, malattie virali, infettive e autoimmuni, appesantite ereditarietà, trauma, formazione di tumori in oncologia. E, naturalmente, una tale patologia richiede un trattamento immediato, incluso, inter alia, l'aggiustamento della nutrizione della persona malata. Considera cosa costituisce una dieta per l'infiammazione dei reni.

I nostri lettori raccomandano

Il nostro lettore regolare si è liberato dei problemi renali con un metodo efficace. Ha controllato su se stessa - il risultato è al 100% - completo sollievo dal dolore e problemi con la minzione. Questo è un rimedio naturale alle erbe. Abbiamo controllato il metodo e abbiamo deciso di consigliarlo a te. Il risultato è veloce. METODO EFFICACE.

Regole di base

La scelta della dieta per l'infiammazione dei reni, nonché la sua durata, dipende in gran parte dalla natura del decorso della malattia e dal grado di gravità della disfunzione d'organo.

Nell'infiammazione acuta dei reni, la nutrizione negli adulti implica la limitazione dell'assunzione di sale, proteine, oli, verdure e frutta. Allo stesso tempo, il volume di liquido bevuto deve essere pari o superiore a 0,4 litri della quantità di urina prodotta in 24 ore.

Nei casi gravi di infiammazione dei reni, accompagnati da un ritardo nell'escrezione ed edema delle urine, escludere cibi e bevande per 1-2 giorni. Dopo di che, "giorni di zucchero" sono prescritti per 2-3 giorni (150 grammi di zucchero semolato e mezzo - due bicchieri di tè nero con limone, "stirati" in quattro o cinque ricezioni).

In caso di infiammazione dei reni di moderata gravità, si raccomanda di effettuare i giorni di digiuno da zucchero subito dopo l'inizio delle manifestazioni della malattia, alternandoli successivamente con diete con un orientamento simile: anguria, uva, patate, composta ecc.

Attenzione! Nei giorni di uva, anguria e stufato, l'uso di liquidi è severamente vietato.

Quindi la tabella n. 7a è prescritta per il malato (da tre a quattro giorni) e con un significativo sollievo dal benessere - tabella n. 7 b.

A stabilizzazione di una condizione del paziente trasferiscono a una tavola la N. 7, ritornando periodicamente a una tavola N. 7 b.

In caso di patologia lieve, le tabelle n. 7 bis e n. 7 b sono prescritte fin dai primi giorni della malattia.

Poiché tutti i tavoli appartenenti al gruppo n. 7 sono senza sale (questa è l'essenza della dieta), dopo 20-25 giorni, l'equilibrio tra sodio e cloro può essere disturbato, che a sua volta è accompagnato da debolezza, nausea e perdita di appetito. In questo caso, si consiglia al malato di consumare sale nella quantità da tre a cinque grammi al giorno (se la condizione peggiora, il suo uso è di nuovo completamente limitato).

Consiglio. Per migliorare le caratteristiche gustative degli alimenti preparati secondo diete prive di sale, è possibile utilizzare spezie consentite, acidi alimentari e salse.

In caso di infiammazione dei reni, che è di natura cronica, al di fuori dei periodi di esacerbazione (in assenza di marcati malfunzionamenti nel funzionamento dei reni), ai pazienti viene prescritto un tavolo n. 7 o n. 15 (con moderata restrizione di sale) con scarico di carboidrati o giorni senza sale.

Menu dietetico di esempio

Può apparire il menu corretto per il tavolo n. 7 e con l'infiammazione dei reni.

Prima colazione: pappa di sago al latte, tortino di mela e carota (cotto nel forno), tè.

Brunch: pera.

Pranzo: zuppa di patate (mezza porzione), patate lesse e manzo con salsa, gelatina di frutta.

Sicuro, addolcito con un decotto di crusca di grano.

Cena: pilaf con frutta secca di sago, barbabietole grattugiate, condite con olio di semi di girasole, tè.

Al momento di andare a letto: succo appena spremuto o decotto di tasse renali.

Può apparire un menu approssimativo per il tavolo n. 7 b con l'infiammazione dei reni.

Prima colazione: macedonia di frutta, budino di riso, tè.

Colazione tardiva: carota zuccherata e grattugiata.

Pranzo: zuppa da una miscela di verdure, pollo bollito in salsa di panna acida, patate bollite, composta di mele secche e pere.

Sicuro, addolcito con un decotto di crusca di grano.

Cena: uovo sodo, frittelle di mele, tè.

Ora di andare a letto: succo appena spremuto.

Un menu approssimativo per il tavolo n. 7 con infiammazione renale può assomigliare a questo.

Prima colazione: uova sode, grano saraceno bollito, tè.

Colazione tardiva: mele cotte.

Pranzo: zuppa senza carne (mezza porzione) con panna acida, patate fritte con petto di pollo bollito, succo di mirtillo.

Pranzo: decotto di rosa canina.

Cena: cotolette di mele e carote (cotte nel forno), budino di ricotta, tè.

Prodotti consentiti

L'elenco di piatti e prodotti accettabili in presenza di infiammazione dei reni comprende:

  • pane fatto in casa, cotto con farina di grano senza sale;
  • zuppe di verdure su qualsiasi brodo, ad eccezione di carne, funghi e latticini;
  • carne, pollame e pesce dietetici;
  • frutti e bacche senza restrizioni;
  • latte, panna, panna acida (l'uso della ricotta, eventualmente con l'esclusione della carne dalla dieta);
  • uova sode, uova strapazzate;
  • sago, riso;
  • patate, verdure, cipolle bollite e fritte, prezzemolo, aneto;
  • zucchero, miele, marmellata, caramelle.

Succhi e composte

Uno dei principi principali della nutrizione per l'infiammazione renale è un certo regime di bere. In questo caso, è meglio bere acqua non semplice, ma succhi, composte e bevande alla frutta da una varietà di bacche e frutti, ad esempio mirtilli o mirtilli rossi, che hanno antisettici naturali.

Oli e grassi

Limitare l'assunzione di grassi è essenziale nel trattamento dell'infiammazione dei reni. Gli unici prodotti ammessi in questo caso sono il burro (senza sale), il burro chiarificato e gli oli vegetali. Tutti gli altri grassi non possono essere mangiati.

Cosa è vietato mangiare

L'elenco di piatti inaccettabili in caso di infiammazione dei reni comprende i seguenti prodotti e piatti:

  • prodotti da forno classici;
  • brodi di pesce, carne, funghi, latte, legumi, cereali (eccetto la sago);
  • carne grassa, pesce e pollame, cibo in scatola, prodotti a base di salsicce;
  • formaggi;
  • cereali (tranne quelli ammessi), legumi;
  • sottaceti, ravanelli, cavolfiori, aglio, acetosa, funghi, spinaci;
  • kissel, cucinato con latte, gelato, cioccolato;
  • rafano, pepe, maionese, senape;
  • Acqua minerale di sodio, caffè e cacao.

Metodi popolari

I metodi tradizionali di trattamento di infiammazione dei reni, di regola, sono usati come un supplemento alla terapia principale. A tal fine, si consiglia ai pazienti di utilizzare determinati frutti, bacche, verdure ed erbe, che hanno determinate proprietà terapeutiche e, di conseguenza, sono utili per il corpo e per i reni infiammati. Considera cosa puoi mangiare, per migliorare un po 'la salute traballante.

Confettura di mirtilli rossi con infiammazione dei reni (ricetta semplice). Le bacche fresche sono lavate, schiacciate e ricoperte di zucchero in un rapporto 1: 1. La marmellata finita (vale la pena notare che risulta deliziosa) è disposta in barattoli e posta in un frigorifero, coperto con carta pergamena. Questa marmellata è anche usata per fare bevande alla frutta. Questo strumento aiuta anche nel trattamento della cistite nelle donne in gravidanza, così come nelle patologie della vescica.

Decotto di fragole per l'infiammazione dei reni. Dieci grammi di foglie di fragola sono mescolati con dieci grammi del frutto della pianta, versati con un bicchiere d'acqua, dato alle fiamme e bollito per dieci minuti. Dopo questo tempo, lo strumento viene rimosso dal fuoco, raffreddato e insistito per due ore. L'infusione pronta ha consumato un cucchiaio tre volte al giorno.

Anguria nell'infiammazione dei reni. Applicato come un diuretico, consentendo di sbarazzarsi di edema.

Brodo di mele cotogne Mezzo cucchiaio di foglie essiccate tritate viene mescolato con una pari quantità di semi, versato con 250 ml di acqua bollente, messo sul fuoco e fatto bollire per cinque minuti. Dopo il tempo specificato, lo strumento viene raffreddato, filtrato attraverso una garza e messo un cucchiaino di miele (per gusto). Il brodo pronto consumava un cucchiaio quattro volte al giorno.

Radice di prezzemolo di brodo per l'infiammazione dei reni. Due grandi rizomi vengono macinati, versati con un litro di latte, diluiti con acqua in un rapporto di 1: 1, dato alle fiamme, portato ad ebollizione, raffreddato e filtrato attraverso una garza. Il prodotto finito è usato per trattare la nefrite cronica in mezzo bicchiere tre volte al giorno per trenta giorni, dopo di che viene presa una pausa di un mese.

Zucca al forno per l'infiammazione dei reni. Nella zucca centrale, la parte superiore viene tagliata, il nucleo viene pulito e riempito con una miscela preparata di zucchero semolato e olio vegetale (250 grammi di ciascun componente). Dopo ciò, il frutto viene coperto con la parte superiore, messo nel forno e cotto fino a quando è tenero. Quindi la zucca viene sbucciata e schiacciata allo stato pastoso. Il prodotto finito viene utilizzato tre volte al giorno, un cucchiaio.

Per mangiare durante il periodo di trattamento i rimedi popolari dovrebbero essere appropriati, indipendentemente dal fatto che un adulto o un bambino siano trattati.

È possibile sconfiggere la malattia renale grave!

Se i seguenti sintomi ti sono familiari di prima mano:

  • mal di schiena persistente;
  • difficoltà a urinare;
  • violazione della pressione sanguigna.

L'unico modo è un intervento chirurgico? Aspetta e non agire con metodi radicali. Cura la malattia è possibile! Segui il link e scopri come lo specialista consiglia il trattamento.

Dieta per l'infiammazione dei reni negli adulti

Diario femminile - Perdita di peso - Diete - Nutrizione per infiammazione renale

La dieta per l'infiammazione dei reni e della vescica facilita notevolmente le condizioni del paziente. In pratica, questa dieta include il trattamento, allevia i sintomi.

Ciò è particolarmente vero quando l'infiammazione di questi organi è aggravata. Durante la remissione, dovresti anche seguire alcune regole nutrizionali.

Cos'è la pielonefrite e la cistite?

La pielonefrite o l'infiammazione dei reni è abbastanza comune. Questa malattia è quando il tessuto renale è infiammato. Le persone di qualsiasi età possono ottenere pielonefrite. Per questo, è sufficiente per raffreddare troppo

Le cause della pielonefrite possono anche essere malattie che una persona ha sofferto in precedenza. Questi includono scarlattina, influenza, mal di gola. Con i denti cattivi, se le gengive sono infiammate, i reni sono anche minacciati. E anche, se una persona ha la tonsillite cronica.

La cistite è un'infiammazione della vescica. Questa malattia si verifica a causa di infezione in questo organo.

Le persone che hanno un sistema urinario debole soffrono spesso di infiammazione di questi organi. E uno dei metodi di trattamento e prevenzione di queste malattie è nella giusta dieta.

Principi di base della dieta

Ecco cosa, soprattutto, comporta una dieta con l'infiammazione di questi organi:

  • La cosa principale che la dieta aderisce all'infiammazione dei reni o della vescica è la corretta proporzione di grassi, cibi proteici e carboidrati. In questo caso gli alimenti e i grassi proteici dovrebbero essere inferiori, perché trattengono i liquidi nel corpo, rendendo più difficile per il corpo sbarazzarsi dell'infezione.
  • La seguente regola si basa sul fatto che il paziente ha bisogno di mangiare una quantità limitata di sale. Per la stessa ragione. Il sale mantiene fluido nel corpo.
  • Il cibo in questo caso dovrebbe essere regolare. Mangiare 4-5 volte al giorno in piccole porzioni. Con una dieta frazionata, il corpo è meno sovraccaricato, incluso il sistema urogenitale.
  • Il cibo principale nella dieta per un tale paziente dovrebbe essere verdure e frutta.
  • Anche il consumo di alimenti proteici dovrebbe essere limitato. Il fatto è che un eccesso di proteine ​​nel corpo porta alla formazione di sostanze nocive che influiscono negativamente sul fegato e sui reni, questo è uno degli svantaggi della dieta proteica.
  • Una regola obbligatoria è che il paziente ha bisogno di bere almeno 1,5 litri di acqua pura al giorno. Pertanto, l'infezione verrà espulsa dal corpo più velocemente.

Il compito principale della dieta in questo caso è:

  1. Contribuire al rafforzamento delle urine.
  2. Consuma più cibi che alcalinizzano il corpo

Cosa non può mangiare?

Ecco una lista di prodotti che sono severamente limitati dall'infiammazione di questi organi:

  1. Carni grasse, strutto.
  2. Pesce dal fiume
  3. Funghi.
  4. Salsiccia, salsicce, prosciutto e altre salsicce.
  5. Pane di farina di segale
  6. Tutti i tipi di legumi, in quanto si tratta di una proteina vegetale.
  7. Salse e condimenti dal gusto speziato.
  8. Ravanello, acetosa, spinaci, asparagi.
  9. Cipolle, aglio
  10. Prodotti il ​​cui contenuto è il cacao.
  11. Caffè scottato
  12. Succhi di agrumi.

Tutti questi prodotti contengono molto sale alto, possono causare allergie, da cui i reni devono lavorare più duramente del solito.

Cosa puoi mangiare?

La dieta con questa infiammazione consente tali alimenti nella dieta:

  1. Tutti i tipi di cereali
  2. Pollo, uova di quaglia, ma in quantità limitate non più di un uovo al giorno.
  3. Dai latticini si può mangiare kefir, ricotta a basso contenuto di grassi, panna acida con una bassa percentuale di grassi.
  4. Dal dolce in quantità limitata, puoi concederti marmellata, marshmallow, marmellata, miele, marzapane.
  5. Zuppe leggere di verdure
  6. Le varietà di carne e pesce a basso contenuto di grassi possono essere consumate in quantità limitate, devono essere cotte al vapore, grigliate o bollite, la cosa principale è non friggere in padella.
  7. Puoi mangiare verdure in qualsiasi forma di tutti i frutti ad eccezione degli agrumi, poiché irritano la mucosa e possono causare reazioni allergiche.

Durante esacerbazione

Le forme acute di queste infiammazioni sono piuttosto dolorose, i sintomi vengono rimossi con l'aiuto di medicinali. Ma la dieta giusta per l'esacerbazione può aiutare te stesso. Prima di tutto, devi assolutamente rifiutare i prodotti che sono nella lista proibita. Inoltre, si raccomanda di utilizzare alimenti che riducono l'infiammazione e liberano i batteri dal sistema urogenitale.

Questi prodotti includono:

  • Anguria, melone e zucca, tutte queste grandi bacche sono un eccellente diuretico che pulirà il tuo sistema urogenitale.
  • Le verdure saranno utili: cetrioli, pomodori, cavoli, cavolfiori, barbabietole e carote.
  • Una dieta con questa infiammazione dei reni o della vescica dovrebbe includere bevande alla frutta. Succo incredibilmente utile da mirtilli o mirtilli. Queste bacche contengono sostanze anti-infiammatorie che combattono con successo l'infiammazione.
  • Le bevande alla frutta sono buone per i reni e da altre bacche come la sorba, il ribes. Hanno un sacco di vitamina C.

Menu di esempio

Una dieta con tale infiammazione dei reni implica un menu così esemplare:

  • La colazione comprende insalata di mele e carote, farina d'avena, tè nero leggermente fermentato.
  • Lo spuntino consiste in una mela e un bicchiere di succo di mirtillo.
  • Pranzo: 100 grammi di pesce magro, grigliato, per guarnire qualsiasi verdura o qualsiasi porridge.
  • Spuntino: marshmallow, se vuoi un dolce e un bicchiere di succo di mirtillo.
  • La cena comprende casseruola di ricotta, tè debolmente preparato.
  • Di notte, puoi bere un bicchiere di bevande alla frutta dalla tua frutta preferita o un bicchiere di kefir a basso contenuto di grassi.

Dieta con infiammazione dei reni

La cosa principale con la dieta è la sua durata, dovrebbe durare almeno un anno. Gli alimenti proibiti durante la dieta per l'infiammazione dei reni sono:

  • Pane di segale - contiene un'enorme quantità di sale, che trattiene l'acqua nel corpo;
  • Pesce salato (aringa, spratto);
  • Dolce (torte, torte, cacao, cioccolato e cioccolatini);
  • Cibo marinato, funghi in salamoia e cetrioli;
  • Minestre di carne e pesce, salse fritte;
  • In scatola, affumicato;
  • Carne salata;
  • Spezie (aceto, rafano, senape, prezzemolo, pepe, cipolle fritte e crude);
  • Formaggio non raccomandato a causa del suo alto contenuto di sale.

Solo i cibi che non contengono grandi quantità di sale sono raccomandati per il consumo. L'importo consentito al giorno non è superiore a un grammo.

È consentito utilizzare tali prodotti:

  1. Vari tipi di cereali;
  2. Uova in qualsiasi forma;
  3. Burro, ricotta, latte, margarina, kefir, panna acida;
  4. Marshmallow, marmellata, frutta in umido, marmellata, barrette di soia, panini dolci, caramello, muffin, miele, marzapane;
  5. È meglio cucinare le zuppe senza carne, deve essere aggiunto aggiungendo olio;
  6. Pesce e carne dovrebbero essere mangiati bolliti.
  7. Lo zucchero dovrebbe essere consumato con moderazione.

Utile per alleviare l'infiammazione renale sono:

  • Assunzione corretta di liquidi - un giorno deve essere consumato fino a 3 litri di acqua per un adulto, 1 litro per un bambino in età prescolare e 1,5 litri di acqua per i bambini in età scolare. Consigliato: succhi di prugne, mele e uva; succo di mirtillo rosso e mirtillo; caffè non naturale; acqua minerale non gassata; succhi di frutta e verdura; il latte. Il tè al ribes nero, i fianchi, l'chokeberry o le bacche di sorbo forniscono al corpo le vitamine P e C. Mangia una mezza tazza prima dei pasti, 3 volte al giorno. Vietato ricevere bevande dolci, mandarino e succo d'arancia, caffè naturale.
  • Zucca, melone e anguria sono buoni diuretici.
  • La frutta e le bacche sono date meglio a crudo o da loro succhi di frutta.
  • Rutabaga, cetrioli, pomodori, patate, cavoli e cavolfiori, carote, barbabietole.
  • Mandarini e arance sono controindicati in quanto possono causare una reazione allergica.

Conformità al regime

Quando il processo infiammatorio è necessario per rispettare il regime. È necessario evitare il contatto con pazienti infetti, ipotermia, sforzo fisico e freddo.

È necessario rispettare il riposo a letto, l'orario corretto della giornata, durante il giorno in cui è necessario dedicare alcune ore al sonno diurno. Riposare almeno 8 ore al giorno.

Se hai un figlio malato, non dovresti abusare dei bagni. Le ragazze dovrebbero lavarsi ogni giorno con acqua calda e sapone. In casa il bambino non dovrebbe essere vestito con leggerezza, ma anche non caldo.

Un breve periodo di tempo durante il giorno dovrebbe essere effettuato all'aria aperta, è necessario vestirsi in base alle condizioni climatiche. È necessario evitare di raffreddare troppo, di sedersi sul freddo e gli oggetti metallici sono proibiti.

Questo è importante! La durata della compliance dipende dal decorso della malattia. Dopo il recupero, tuttavia, è necessario aderire al regime per diversi mesi al fine di evitare una nuova infiammazione.

Istruzioni per la conformità

  • I decotti alle erbe possono essere usati come farmaci anti-infiammatori. La più semplice e la più comune è la camomilla. È necessario preparare un paio di cucchiai di fiori con 1 tazza di acqua bollente e avvolgere con un asciugamano, usare ogni ora sotto forma di calore. Puoi anche prendere il tè ai reni e usarlo con la camomilla, questa collezione contiene erbe che hanno proprietà antisettiche e diuretiche.
  • Nel processo infiammatorio dei reni, è necessario osservare il riposo a letto. La regione lombare, se i dolori compaiono in esso, è necessario scaldarla con l'aiuto di una piastra elettrica o applicare il sale riscaldato nella borsa. Puoi anche avvolgere la vita con una sciarpa di lana. Per il trattamento, utilizzare diuretici, che aumentano la capacità di filtrazione dei reni e aiutano a ripristinare la loro funzione escretoria e gli agenti antibatterici. Durante tutto il periodo di trattamento, non bisogna dimenticare di seguire una dieta per l'infiammazione dei reni.
  • Oltre alle erbe, efficaci nel trattamento delle infiammazioni renali sono: succo di zucca (assunto una volta al giorno per ½ tazza); bevande a base di mirtilli e mirtilli rossi; linfa di betulla (a stomaco vuoto si dovrebbe bere un bicchiere 3 volte al giorno); composte di frutta secca; succo di patate (usare mezza tazza al mattino).
  • La nutrizione durante l'infiammazione renale è molto importante. Dovrebbe essere incluso nella dieta: uva, mirtilli, angurie, mele, uva spina, mirtilli rossi, olivello spinoso. Evitare l'uso di cibi fritti, grassi, in salamoia e in scatola, tutti i tipi di alcol.

Questo è importante! Per evitare la reinfiammazione, è necessario ricordare la causa della malattia, che può essere carie, tonsillite cronica o infezioni del sistema genito-urinario.

L'essenza del problema

Quando si esacerba la malattia, la dieta deve essere rigorosa, limitata solo ai piatti liquidi. Nella fase di remissione, la dieta può essere variata includendo altri prodotti utili.

Lo schema nutrizionale correttamente sviluppato è uno dei principali metodi di correzione dello stile di vita nelle patologie associate all'assimilazione dei nutrienti da parte dell'organismo. La terapia dietetica è il trattamento principale per le lesioni patologiche del sistema renale (in particolare la pielonefrite), le malattie del tratto gastrointestinale e il pancreas. Nel trattamento di altri disturbi (sistemi cardiovascolari ed endocrini, ecc.) E nel periodo di recupero postoperatorio, il cibo dietetico è un'aggiunta necessaria alla terapia farmacologica di base, migliorando gli effetti dei farmaci.

Regole di nutrizione nella patologia renale

La nutrizione per la pielonefrite ha lo scopo di alleviare l'attività renale attraverso:

  • massima riduzione del carico su questi organi;
  • ripristino del metabolismo di tutti gli organi;
  • pressione più bassa nei reni;
  • ridurre il gonfiore;
  • garantendo l'uscita accelerata di varie scorie e tossine dal corpo.

Quando pielonefrite rene raccomandato dieta numero 7. Il principio di base di questa dieta è di ridurre il contenuto di proteine ​​negli alimenti con il razionamento del livello di grassi e carboidrati e un aumento dell'assunzione di vitamine.

La Tabella 7 include i seguenti standard:

  1. Il contenuto calorico totale del menu per l'infiammazione renale è 2400-2700 kcal / giorno.
  2. Il numero di sostanze nutritive necessarie al giorno: 400-450 g di carboidrati, 90 g di prodotto con un contenuto di zucchero, 80 g di proteine, 90-100 g di grassi (25 g - vegetali). Almeno la metà del fabbisogno giornaliero dovrebbe essere proteine ​​animali. Bere fino a 2 litri di acqua.
  3. Trasformazione dei prodotti alimentari Puoi cucinare o cuocere a vapore. È consentita la frittura con oli vegetali. Il cibo non dovrebbe essere molto tagliuzzato.
  4. Modalità di alimentazione. È necessario aumentare il numero di pasti fino a 5-6 volte al giorno, ma, di conseguenza, ridurre le porzioni. La digestione di una piccola quantità di cibo facilita notevolmente il lavoro dei reni e accelera il metabolismo.
  5. Restrizione sul sale Quando la funzione escretoria dei reni colpiti viene disturbata, i sali vengono scarsamente eliminati dal corpo, si depositano nei reni, provocano gonfiore e aumento della pressione sanguigna, creano condizioni favorevoli per la formazione di calcoli negli organi. In qualche miglioramento può consumare 2-6 grammi di sale al giorno.
  6. Rifiuto di alcol. È vietato consumare bevande alcoliche a causa del fatto che l'alcol ritarda il rilascio di liquidi e causa gonfiore. La ritenzione di liquidi porta a una diminuzione del rilascio di varie tossine e aggrava la patologia.
  7. Temperatura del cibo Il cibo dovrebbe preferibilmente essere caldo. In alcuni casi, ha permesso l'uso di cibi caldi.
  8. Prodotti per sostenere il normale equilibrio delle urine alcaline. Lo spostamento dell'equilibrio acido-base dell'urina verso l'acidità porta allo sviluppo di microbi patogeni. Per normalizzare il livello di pH delle urine è necessario includere cibi alcalinizzanti nel menu - latte, frutta fresca e verdura.

Prodotti da escludere dal menu

Non puoi mangiare con pielonefrite i seguenti prodotti:

  • irritante per il sistema nervoso e la mucosa dei dotti urinari;
  • interrompere il funzionamento dei reni e rallentare il processo di escrezione di tossine, scorie e fluidi;
  • con una grande quantità di proteine, che ossida l'urina (carne, pesce);
  • con la presenza nella sua composizione di vari estratti acidi (acido ossalico e urico) e oli;
  • con carboidrati facilmente digeribili, che aumentano l'acidità, compresi i legumi (fagioli, poltiglia, fagioli).

L'elenco dei prodotti vietati include anche:

  • minestre grasse e ricche;
  • pane e prodotti salati;
  • pesce grasso, tutti i tipi di carne affumicata, pesce salato;
  • cibi in scatola, salsicce;
  • carne grassa con fritto (la carne deve essere bollita in anticipo);
  • verdure che irritano la mucosa del tratto urinario e aumentano il livello di urea (legumi, cipolle, aglio, ravanello, ravanello, acetosa e spinaci);
  • funghi;
  • spezie e condimenti, varie salse;
  • formaggi grassi;
  • lardo in qualsiasi forma, oli da cucina;
  • bevande forti (caffè, tè, cacao, acque minerali con microelementi);
  • dolci e confetteria (cioccolato, torte, torte con creme grasse e panna acida).

Prodotti consentiti

Si può mangiare con pielonefrite prodotti leggeri che non appesantiscono i reni, regolano l'equilibrio alcalino della vescica, accelerano il processo di pulizia del corpo da tossine e scorie. Viene mostrato l'uso di una grande quantità di fluido che aiuta a lavare i dotti urinari e a pulire i reni dall'infezione. La dieta dovrebbe consistere in prodotti "sani" - verdure e frutta che aumentano l'emoglobina.

Per sostenere l'equilibrio alcalino delle urine nel menu, è necessario includere latticini e prodotti a base di latte fermentato, che sono anche un fornitore di grassi animali.

Elenco dei prodotti approvati:

  • bevande alla frutta e bevande alla frutta, tè verde alla menta, tisane, gelatina, frutta appena spremuta e succhi di verdura, brodo di rosa canina, ecc.;
  • pane di un giorno senza sale, pancakes, pancake;
  • carne magra (pre-bollita);
  • zuppe di verdure, latte con aggiunta di cereali;
  • varie verdure e insalate di verdure (fresche, bollite);
  • uova di gallina (1 pc al giorno) bollite o sotto forma di omelette;
  • latte e kefir;
  • piccoli spaghetti;
  • vari cereali (grano saraceno, farina d'avena, pshenka);
  • olio di insalata di verdure e burro non salato;
  • come diuretico - cocomeri in quantità illimitate;
  • frutta e verdura;
  • mousse, marmellate, purea di frutta, gelato alla frutta;
  • pesce magro cotto in vari modi.

Qual è l'uso della dieta

Il rispetto dei principi di una corretta alimentazione è il principale componente di supporto per il trattamento e la prevenzione della pielonefrite. Come notato sopra, una dieta parsimoniosa riduce il peso della malattia renale impoverita e di tutti gli organi urinari.

Il principale effetto terapeutico della terapia dietetica è volto a rimuovere il processo infiammatorio nel corpo, alleviando i sintomi. Una corretta alimentazione contribuisce al recupero accelerato e all'insorgenza di un periodo di calma della forma cronica di patologia.

La mancanza di sale nel cibo accelera il rilascio di liquidi, che lava via scorie e tossine, previene la possibile comparsa di gonfiore e la manifestazione di ipertensione renale. La saturazione del corpo con vitamine rafforza le sue difese.

Conseguenze di non seguire la dieta

L'inosservanza del cibo dietetico è gravata da conseguenze piuttosto gravi, a cui conduce la patologia, che si aggravano gradualmente a causa di grandi carichi sui reni malati:

  • lesione infiammatoria dei tessuti renali;
  • calcoli nei reni, nella vescica e nella vescica urinaria;
  • danno e distruzione della struttura dei reni a causa dell'accumulo di pus in loro;
  • compromissione della funzionalità renale;
  • insufficienza cardiovascolare acuta (shock endotossico) causata da batteri e tossine nel sangue;
  • avvelenamento del sangue (sepsi) in forme gravi di pielonefrite purulenta.

Dieta dietetica di pazienti adulti

Menù dietetico standard di un giorno per l'infiammazione renale per gli adulti:

  1. La colazione dovrebbe essere composta da: carote grattugiate o una mela con l'aggiunta di olio d'oliva, porridge di farina d'avena, pane tostato, tè con latte.
  2. Alla seconda colazione è sufficiente bere un bicchiere di succo appena spremuto da una mela.
  3. Per il pranzo, come prima, è consigliabile cucinare la zuppa sul brodo veloce con l'aggiunta di cavolo fresco. Il secondo è sotto forma di pesce bollito (merluzzo) con contorno di grano saraceno o riso (in alternativa, pilaf di pollo dietetico), oltre a un'insalata di pomodori cetrioli e una composta di rosa canina.
  4. Nel pomeriggio, è sufficiente mangiare 5 grandi bacche di prugne o albicocche secche e bere 1 tazza di tè verde.
  5. La cena include ricotta e carote, un'insalata di cavolo tritato finemente con qualche goccia di succo di limone, un tè leggero con miele. La cena deve essere finita prima delle 18:00
  6. Al momento di coricarsi, è utile bere tè alla menta o al ribes.

Dieta per la pielonefrite nelle donne in gravidanza

nutrizione alimentare delle donne in gravidanza è leggermente diverso nella pielonefrite dalla dieta abituale per gli adulti che nella dieta dei pazienti con le mamme in attesa dovrebbe prevalere prodotti che interessano la motilità intestinale - stimolando la peristalsi intestinale e facilitare lo svuotamento (prugne fresche e albicocche secche e albicocche secche, piatti composta di rabarbaro da barbabietole e zucchine).

Per la formazione del sistema osseo del feto aumenta il consumo di prodotti con calcio (fiocchi di latte e kefir, pesce e frutti di mare, formaggi).

In stato di gravidanza con pielonefrite e cistite bisogna assolutamente bere molto. I restanti punti dietetici sono simili alle normali diete a base di rene.

Dieta dei bambini con pielonefrite

I prodotti principali per i bambini con danni ai reni sono latte e latte acido (yogurt, yogurt, kefir), brodi e zuppe, puree vegetali e cereali liquidi. Bevande ai frutti di bosco, composte di frutta e succhi di frutta freschi sono molto utili e amati dai bambini.

Carne, funghi, salsicce, sottaceti e prodotti affumicati, spezie, cacao, spinaci e cavolfiore, cibi fritti sono esclusi dal menu per bambini. Tutti i piatti devono essere bolliti o in umido. Cibo frequente, in piccole porzioni.

La principale caratteristica della terapia dietetica pediatrica è l'inclusione di prodotti proteici necessari per la crescita del bambino nel menu. Si raccomanda di somministrare ai bambini alimenti che contengono proteine ​​facilmente digeribili: uova, fiocchi di latte, formaggio e panna acida a basso contenuto di grassi. Puoi dare miele, marmellata, marmellata, marmellate, marmellate. Creme, cioccolatini, dolci dovranno essere esclusi.

In generale, una dieta con pielonefrite negli adulti (e bambini) non è così rigorosa. La limitazione principale - rimuovere ricette salate taglienti. Altrimenti, una tale dieta guarisce e ringiovanisce il corpo, rimuovendo il carico e dando riposo a tutti gli organi dell'apparato digerente e urinario.

Regole generali di dieta

Se la pielonefrite non è accompagnata da un forte gonfiore, nella maggior parte dei casi la dieta del paziente è praticamente la stessa di quella di una persona sana.

Altrimenti, le differenze saranno molto significative. La principale condizione della dieta per l'infiammazione è che deve essere rigorosamente seguita per almeno un anno.

La base nutrizionale nell'infiammazione dei reni è la corretta proporzione di proteine, grassi e carboidrati nella dieta.

Nel periodo di esacerbazioni della malattia renale, non è consigliabile consumare cibi proteici e grassi in grandi quantità, perché inibisce l'escrezione di liquidi, di conseguenza, è difficile per il corpo sconfiggere l'infezione.

È a causa della ritenzione di fluidi nei reni che il paziente non può mangiare molto sale (la quantità massima consentita individualmente, ma più spesso è fino a 1 g al giorno).

Come la maggior parte delle malattie del tratto gastrointestinale e del fegato, l'infiammazione renale deve sempre essere accompagnata da pasti frazionari e regolari. I medici raccomandano di mangiare circa 5 volte al giorno in piccole porzioni e in ogni caso di non mangiare troppo.

Questo approccio non consente di sovraccaricare il corpo e il sistema escretore, in particolare. La base della dieta del paziente dovrebbe essere frutta e verdura fresca.

Anche una regola importante della dieta è l'uso quotidiano di una quantità sufficiente di acqua potabile potabile, la quantità specifica determinata dal medico. Ciò aiuterà il corpo a eliminare rapidamente ed efficacemente l'infezione dal corpo.

La dieta per la giada esclude completamente l'adozione di qualsiasi bevanda alcolica, il fumo.

L'infiammazione renale nella maggior parte dei casi deve essere accompagnata da aggiustamenti nutrizionali. In generale, la dieta contribuisce ad aumentare l'escrezione di urina e contiene prodotti che alcalinizzano il corpo.

È importante osservare la dieta e dormire durante la malattia. È necessario evitare l'ipotermia, qualsiasi contatto con pazienti infetti, gravi sforzi fisici e raffreddori. Oltre alla dieta, è necessario riposare almeno 8 ore al giorno e non dimenticare il sonno diurno.

Prodotti consentiti e vietati

Tutti gli alimenti proibiti contengono una grande quantità di sale, possono causare reazioni allergiche e far funzionare il sistema urinogenitale in una modalità potenziata. Durante l'infiammazione non si dovrebbero mangiare tali alimenti:

  • tutte le carni grasse, incluso il lardo;
  • funghi;
  • pesce di fiume;
  • pane con crusca o farina di segale;
  • legumi, contengono molte proteine;
  • eventuali salse piccanti, spezie e condimenti;
  • tutti i tipi di salsicce, contengono sempre molto sale;
  • cibi salati, affumicati, in salamoia e leggermente salati;
  • prodotti in scatola;
  • quasi tutti i tipi di formaggi;
  • zuppe ricche di carne grassa;
  • cibi dolci ricchi di carboidrati, pasticcini;
  • succhi di agrumi freschi;
  • cacao e caffè;
  • verdi ricchi di acido, tra cui spinaci, asparagi, acetosella;
  • cipolle e aglio.

Il medico stesso prescrive una dieta individuale al paziente, in accordo con i risultati delle sue analisi, le malattie del passato e le caratteristiche anatomiche dell'organismo.

Tuttavia, nella maggior parte dei casi, le raccomandazioni si basano sulla limitazione dell'uso dei prodotti sopra elencati.

Con l'infiammazione, la dieta consente tutti i tipi di cereali, pollo e uova di quaglia (non più di 1 pc al giorno), minestre di verdure leggere, carne magra o pesce, cucinato in qualsiasi modo diverso dalla frittura.

Dai latticini è permesso bere kefir, mangiare crema magra e fiocchi di latte. Verdure e frutta, ad eccezione degli agrumi, possono essere utilizzate in qualsiasi forma. Dai cibi dolci alla dieta, puoi mangiare marmellata, marshmallow, miele, marmellata e marzapane in piccole quantità.

Durante un'esacerbazione, la dieta aiuterà ad alleviare i sintomi acuti. In questo caso, si raccomanda di integrare la razione con tali prodotti: zucca, cavoli, cetrioli, meloni, pomodori, anguria, succo di ribes vari, mirtilli rossi, cenere di montagna o mirtilli. Puliscono perfettamente e ripristinano il lavoro dei reni.

Per l'infiammazione, il sale deve essere aggiunto al cibo solo alla fine della preparazione, al fine di ridurne il consumo. Se l'infiammazione ha una forma acuta, i medici raccomandano di rimuovere completamente il sale dalla dieta.

Per un trattamento rapido e di successo dei reni, si devono seguire rigorosamente le regole e le restrizioni della dieta, specialmente durante il periodo della terapia farmacologica.

Dieta con infiammazione dei reni

Descrizione al 08/08/2017

  • Efficacia: effetto terapeutico dopo 21 giorni
  • Termini: 1-3 mesi
  • Costo dei prodotti: 1300-1450 rubli a settimana

Regole generali

Il termine "infiammazione dei reni" indica un gruppo di malattie dei reni di natura infiammatoria (autoimmune) - nefrite, che si verificano con la sconfitta di varie strutture (tubuli, pelvi renale, glomeruli e vasi) dei reni. L'infiammazione renale dell'adulto (nefrite) è un concetto collettivo che include malattie come la glomerulonefrite acuta / cronica (principalmente i glomeruli del rene coinvolti nel processo infiammatorio), la pielonefrite acuta / cronica (il processo patologico colpisce pelvi e calice) e la nefrite interstiziale (il coinvolgimento interstiziale è coinvolto nel processo infiammatorio). - tessuto renale interstiziale).

La malattia può essere primaria o dovuta a complicanze di varie infezioni virali del tratto respiratorio superiore, tonsillite, malattie del tratto genitale femminile, diabete mellito, dopo interventi sugli organi pelvici e altri. Il più delle volte causato da stafilococco, Escherichia coli, Klebsiella, Proteus volgare, streptococco.

La dieta per l'infiammazione dei reni negli adulti è una condizione obbligatoria ed essenziale per il loro trattamento efficace. La dieta terapeutica di base per la giada è la dieta n. 7 di Pevzner con le sue varietà, prescritte a seconda dell'attuale stadio della malattia (decorso / remissione acuta) e presenza / assenza di sintomi di insufficienza renale, poiché il danno renale può essere focale o diffuso nella nefrite, rispettivamente il livello di disfunzione dell'organo e la gravità dei sintomi (in particolare, la presenza e il livello di edema, l'aumento della pressione sanguigna, la presenza di proteine ​​nel sangue, i globuli rossi).

La dieta principale nell'infiammazione dei reni ha lo scopo di risparmiare i reni, ridurre l'edema, migliorare l'escrezione dei prodotti metabolici azotati e normalizzare la pressione sanguigna.

La dieta prevede la restrizione della componente proteica (fino a 80 g, principalmente a causa di proteine ​​di carne / pesce) con il contenuto fisiologicamente normale di altri nutrienti alimentari (95-100 g di grassi e 420-450 g di carboidrati). Il valore energetico della dieta varia tra 2700-2950 kcal / giorno.

I principali principi della costruzione di razioni di cibo per giada sono:

  • Il cibo viene preparato senza sale, ma può essere consumato in piccola quantità (3-6 g al giorno), a seconda della gravità dei sintomi e del livello di insufficienza renale, che è previsto nelle varietà della dieta. Quindi, nel periodo acuto, il sale è completamente eliminato e, in caso di nefrite cronica, che si verifica senza invertire la funzione dei reni nella fase di remissione, il suo uso può essere aumentato a 7-8 g al giorno. In presenza di ipertensione grave, il suo consumo è ridotto a 5 g.
  • La preferenza dovrebbe essere data non alle proteine ​​di carne / pesce, ma a proteine ​​del latte e proteine ​​dell'uovo di pollo più facilmente assimilabili. Il valore nutrizionale delle proteine ​​vegetali è molto più basso. Per ridurre gli estratti, carne e pesce devono subire un processo di lavorazione a due stadi: prima bollire e solo dopo cuocere o spezzare.
  • Gli alimenti che contengono grandi quantità di oli essenziali - cipolle fresche e aglio, basilico, aneto, prezzemolo e acido ossalico - spinaci freschi e acetosa sono esclusi dalla dieta.
  • Prodotti richiesti con un pronunciato effetto diuretico - anguria, insalata verde, zucca, cetrioli, barbabietole, zucchine, uva passa, albicocche secche, albicocche fresche, prugne secche.
  • Inclusione obbligatoria obbligatoria nella dieta di compresse di complesso vitaminico-minerale.
  • L'assunzione di liquidi è limitata a 1,0 l. Si consiglia di monitorare la diuresi giornaliera e la quantità di liquido consumato non deve superare la diuresi nell'ultimo giorno e 300 ml.
  • Pasti 5 volte al giorno, il peso della razione giornaliera dovrebbe essere nel range di 2,4-, 2,8 kg.
  • Sono esclusi i prodotti e le bevande contenenti caffeina (tè, caffè, cioccolato, cacao, cola), bevande alcoliche, speziate e salate, stoviglie, irritanti per i reni, acqua minerale di sodio.

Nella nefrite grave o in presenza di insufficienza renale grave nella forma cronica della malattia, è prescritta la dieta n. 7A. La sua caratteristica è l'inclusione predominante nella dieta dei prodotti vegetali, la completa assenza di sale, una forte restrizione delle proteine ​​(fino a 20 g / giorno). La quantità di fluido consumata dipende dall'indice di diuresi nelle ultime 24 ore.

La dieta viene prescritta per un breve periodo (non più di 3 settimane) e man mano che l'azotemia diminuisce e il processo acuto si attenua, il paziente viene trasferito al tavolo medico 7B, in cui la quantità di proteine ​​viene aumentata a 40 g e l'assunzione di liquidi è entro 1-1,2 l.

Con lo sviluppo della sindrome nefrosica (perdita di proteine ​​nelle urine e presenza di edema), viene mostrata la dieta 7B, che mira a reintegrare la perdita di proteine ​​nel corpo, quindi il suo contenuto nella dieta giornaliera è di 115-125 g, il liquido è limitato a 0,8 l e il sale è completamente escluso..

testimonianza

7 tavolo secondo Pevzner è nominato quando:

  • nefrite acuta nella fase di remissione stabile;
  • nefrite cronica al di fuori della fase acuta in assenza di sintomi di insufficienza renale.

Prodotti consentiti

La tabella di trattamento per la tabella della giada fornisce:

  • Cucinare le zuppe su un brodo vegetale non concentrato con l'aggiunta di cereali ben bolliti, verdure, pasta, conditi con burro, panna acida a basso contenuto di grassi con l'aggiunta di verdure.
  • Limitazione del sale, la dieta dovrebbe includere pane fatto in casa senza sale e altri prodotti di farina senza sale. Versare una piccola quantità di sale (3-5 g / giorno) è consentito solo i pasti pronti.
  • I secondi piatti sono preparati con carne dietetica (pollo e tacchino senza pelle, carne di manzo, agnello), precotiledata, e poi frittura o cottura. Il pesce è anche usato varietà a basso contenuto di grassi, bollito in un pezzo e poi cotto. Per una varietà di gusti, è possibile utilizzare panna acida, latte, pomodoro, qualsiasi salsa di verdure, sugo dolce con l'aggiunta di erbe consentite.
  • Come guarnizione, è possibile utilizzare vari cereali e pasta, cotti sull'acqua da cui si possono cucinare hamburger con l'aggiunta di verdure, budini, casseruole con pasta e ricotta, pasta con l'aggiunta di marmellata e frutta secca.
  • Inoltre, la dieta dovrebbe includere verdure (ad eccezione di sedano, cipolla fresca, ravanello, ravanello, aglio), che possono essere cucinate in vari modi: cuocere, bollire, cuocere a fuoco lento e preparare anche insalate da verdure fresche, riempirle con olio vegetale e aggiungere erbe secche (aneto, cumino).
  • Di prodotti lattiero-caseari nella dieta dovrebbe essere presente latte acido, latte, yogurt, panna, ricotta e piatti a base di esso con l'aggiunta di mele, carote. La panna acida in quantità limitata viene aggiunta ai piatti finiti a basso contenuto di grassi.
  • Soggetto a una diminuzione delle proteine ​​di carne / pesce / cagliata, è possibile utilizzare uova di pollo alla coque o sotto forma di una frittata, ma non più di 2 pezzi al giorno.
  • Puoi mangiare frutta e bacche mature in qualsiasi forma - al forno, purè, gelatina, kissel, composte, marmellata. Come dessert puoi mangiare ghiaccioli, marmellate, miele, dolci (eccetto cioccolato). Dalle bevande - succhi di frutta freschi, tè al limone, brodo di rosa canina, caffè debole.

Altri Articoli Su Rene