Principale Tumore

Perché dopo il rapporto inizia la cistite

La cistite dopo il rapporto sessuale è una malattia unica che si verifica più spesso nelle donne 1-2 giorni dopo il rapporto sessuale. Manifestato da bruciore, dolore nell'addome inferiore.

La diagnosi precoce è difficile a causa del fatto che il rappresentante della bella metà non associa la nosologia con eventi precedenti.

Di interesse è la ricezione di antibiotici sullo sfondo della patologia. Le medicine eliminano i sintomi dell'infiammazione fino al prossimo rapporto con un partner. Una situazione simile è stata osservata dopo il trattamento sintomatico in ospedale. Perché esiste la dipendenza descritta?

Caratteristica della malattia - la relazione con la posizione sbagliata dell'uretra o spalancata. Ed è abbastanza possibile risolverlo.

Cause di infiammazione della vescica dopo un rapporto sessuale

Il principale fattore eziologico della malattia urologi considerano la posizione errata del dotto urinario, che crea opportunità per l'introduzione di infezione. Il processo infiammatorio si sviluppa con una diminuzione della protezione locale contro lo sfondo di malattie croniche, ipotermia. Nelle ragazze giovani la formazione dell'infiammazione è promossa dalle aderenze formate dopo la rottura della pleura vergine.

Lo squilibrio degli ormoni sessuali, la sindrome post-menopausa è anche la base per rilassare la muscolatura liscia dell'uretra e altri organi urinari, atrofia della vescica. Il diradamento della parete del corpo crea le condizioni per l'adesione dei batteri. La diffusione verso l'alto di microrganismi è il metodo predominante di infezione degli organi urinari.

L'astinenza sessuale prolungata è un importante fattore eziologico nella nosologia. Sullo sfondo della patologia si sviluppano cambiamenti stagnanti che determinano la moltiplicazione dei batteri.

Secondo le statistiche, la maggior parte dei casi della malattia sono dovuti a enterobatteri intestinali gram-negativi, protozoi, funghi del genere Candida. Le infezioni genitali sono una causa più rara di infiammazione delle vie urinarie.

Le pubblicazioni scientifiche descrivono l'effetto principale dei fattori provocatori sui processi infiammatori nel sistema urinario. L'infezione infettiva è secondaria. La diffusione verso l'alto dei batteri non è un fattore principale.

Fattori provocatori di infiammazione della vescica

La cistite acuta si sviluppa con una diminuzione della resistenza immunologica dell'urotelia ai patogeni. L'epitelio sano contiene cellule speciali che distruggono i microorganismi (fagociti). Immunoglobuline situate nel liquido intercellulare combattono i virus. La violazione del meccanismo di resistenza immunologica ai patogeni porta alla riproduzione della microflora. Se si rileva l'urina infetta in modo tempestivo, iniziare il trattamento, il processo infiammatorio è prevenuto.

Con una scelta analfabeta di farmaci antibatterici, la violazione della molteplicità e della durata della ricezione costituisce la resistenza dei batteri ai farmaci. Il meccanismo causa l'insorgenza di recidive e reinfezioni. Nel primo caso, in condizioni favorevoli, viene attivata la flora, che in precedenza ha causato l'infiammazione della vescica.

La reinfezione si verifica quando l'infezione con un'altra microflora riduce la protezione locale. I fattori scatenanti sono l'ipossia tessutale (mancanza di ossigeno), la mancanza di legami del sistema immunitario, la cicatrizzazione.

Molti studi clinici hanno dimostrato l'importanza della completa guarigione dell'urotelia dopo l'infortunio. La rigenerazione tissutale di alta qualità è completata dal ripristino di tutti gli strati con la formazione di fagociti (cellule che distruggono i batteri), l'accumulo di complessi immunitari nello spazio interstiziale.

Lo stato deficitario dell'urotelia è la causa dell'infiammazione cronica.

Cause di esacerbazione o recidiva di cistite:

  1. Posizione anormale dell'uretra;
  2. Smettere di prendere antibiotici in anticipo;
  3. La presenza di infezioni genitali;
  4. Aumento del carico sulla parte bassa della schiena;
  5. Suscettibilità individuale a Escherichia coli;
  6. Mancato igiene intima

La cistite trasmessa sessualmente viene trasmessa, quindi un'infezione da un partner può causare un'infezione.

Analizzando tutti i fattori descritti, gli esperti inizialmente escludono la posizione anatomica errata del dotto urinario. Altri meccanismi provocatori sono stabiliti in assenza di trasposizione dell'uretra.

Sintomi clinici di cistite dopo un rapporto sessuale

Tipicamente, i sintomi clinici si sviluppano 7-10 ore dopo l'atto. Le manifestazioni si verificano all'improvviso:

  • Urina scura a causa di impurità del sangue;
  • Dolore al basso ventre;
  • Sensazione di bruciore durante la minzione;
  • Secrezione incontrollata di urina durante il giorno;
  • Alta temperatura

Attenzione! Il trattamento improprio dell'infiammazione della vescica porta a pielonefrite - infiammazione della pelvi renale.

In corso cronico durante un'esacerbazione, si verificano sintomi simili. Un'ulteriore clinica appare con malattie concomitanti (colelitiasi, uretrite). I calcoli vescicali causano dolore parossistico quando il tratto urinario viene bloccato.

Principi di diagnosi della cistite "sessuale"

La diagnosi della forma acuta non è difficile. Il quadro clinico e le prove di laboratorio consentono di formulare una diagnosi con elevata precisione.

L'identificazione di una varietà cronica richiede la raccolta dell'anamnesi:

  • Delucidazione delle relazioni sessuali;
  • Impostazione del tempo e delle cause dell'inizio della malattia;
  • Diagnosi di malattie associate.

Nella fase di base vengono eseguiti test di laboratorio, viene rilevata la coltura batteriologica delle urine, viene rilevata la sensibilità antibatterica della flora, viene eseguito l'esame del contrasto radiografico delle vie urinarie.

La fase finale - un'analisi endoscopica è effettuata, permettendo visivamente usando la sonda per esaminare lo stato della membrana mucosa, per prendere materiale per l'esame microscopico. Una biopsia dopo la cistoscopia viene sempre eseguita per escludere il cancro o le condizioni precancerose (displasia, metaplasia). La necessità di prelevare materiali multipli è confermata dalla pratica degli urologi, che consente uno studio più approfondito dell'urotelio nell'infiammazione cronica.

Prevenzione della cistite dopo il rapporto sessuale

Per prevenire il ristagno di urina aiuta a consumare molti liquidi. Durante il giorno è necessario bere almeno 1,5 litri di acqua per diluire il contenuto stagnante della bolla.

Gli urologi sconsigliano l'uso di biancheria intima sintetica, che aumenta la temperatura del basso ventre. L'ipertermia della vagina e dell'uretra è un fattore favorevole per la riproduzione di microrganismi.

L'immunità locale riduce il cibo piccante e salato, il cui uso in caso di malattia dovrebbe essere limitato. Consigliamo di osservare l'igiene intima, svuotare la vescica prima e dopo il rapporto.

Evitare l'ipotermia, situazioni stressanti che portano alla rottura del microcircolo, ipossia, alterazioni atrofiche della mucosa.

Monitora lo stato dei livelli ormonali. I disturbi endocrini interrompono il funzionamento dell'urotelia, riducono la protezione antibatterica.

Tattiche di trattamento della cistite

È esclusa qualsiasi terapia indipendente per patologia. Accettazione di decotti a base di erbe, le tinture dovrebbero essere prescritte da un medico.

Tasse di erbe

Le difficoltà di utilizzare i rimedi popolari per i cambiamenti infiammatori nella vescica sono associate all'impossibilità di selezionare la dose corretta, scegliendo la durata dell'assunzione del medicinale. L'unico farmaco a base di erbe la cui efficacia è stata testata con l'uso pratico è il canephron. L'effetto terapeutico multiplo del rimedio nelle malattie della sfera urinaria (antinfiammatorio, antispasmodico, diuretico) è dovuto al contenuto di rosmarino, levistico, centauro.

Non ci sono controindicazioni all'assunzione del farmaco (ad eccezione delle allergie). Può essere usato per lungo tempo nell'infiammazione cronica.

Trattamento chirurgico

Le varietà della malattia derivanti dalla localizzazione errata dell'uretra, sono trattate chirurgicamente. Dopo che la trasposizione del dotto urinario è stata eliminata, i sintomi clinici scompaiono, la probabilità di reinfezione diminuisce significativamente. La ricostruzione dell'uretra è l'unico modo per curare efficacemente le forme postcomandali di patologia.

Se la causa principale non viene eliminata, la terapia antibatterica non aiuterà, poiché i batteri entreranno costantemente nel canale urinario nella vescica.

L'essenza dell'operazione chirurgica per eliminare la trasposizione dell'uretra è la separazione della struttura dai tessuti circostanti, la fissazione nella posizione fisiologica. Quando si manipolano, le aderenze vengono rimosse, vengono rimosse altre barriere che impediscono il naturale funzionamento degli organi urinari.

Trattamento conservativo

In assenza di trasposizione del dotto urinario, viene eseguita una terapia antibiotica. I farmaci antibatterici sono prescritti deliberatamente contro il patogeno dopo la coltura delle urine sui terreni nutritivi e la sensibilità antibiotica del ceppo selezionato.

Gli urologi russi prescrivono il più delle volte antibiotici provati:

  1. ciprofloxacina;
  2. nitrofurantoina;
  3. mecillinam;
  4. fosfomycin;
  5. Pefloxacin.

In corso cronico, la durata del farmaco è di almeno 7 giorni. Le forme acute vengono eliminate per 3-5 giorni. Dopo la terapia, viene eseguita un'endoscopia di controllo con biopsia per escludere la presenza di microrganismi nella membrana mucosa e nella sottomucosa della vescica.

Terapia sintomatica

La qualità del cibo, la normalizzazione del regime di riposo, il consumo abbondante sono i principi base del trattamento patogenetico.

La dieta è ottimizzata per il contenuto di vitamine e proteine. La fibra vegetale è utilizzata per normalizzare la peristalsi intestinale.

L'eliminazione delle malattie associate previene l'aggravamento, aumenta la protezione locale. Dopo gli antibiotici, vengono prescritti agenti immunoterapici.

Gli scienziati moderni prestano grande attenzione all'uso dei batteriofagi - virus in grado di distruggere i batteri patologici. Il metodo è in fase di sviluppo, ma viene utilizzato in alcune cliniche europee.

Con l'osservanza dei principi descritti, la vita sessuale con la cistite si normalizza gradualmente.

Non esiste una medicina universale per tutti i pazienti, pertanto la scelta di un regime terapeutico deve essere affidata a un urologo qualificato.

Cause della cistite dopo il sesso

La cistite dopo il sesso può comparire immediatamente dopo il contatto sessuale o nei giorni a venire, dopo essersi dichiarata grave dolore e altri sintomi di infiammazione acuta. Quest'ultimo può verificarsi una volta, più spesso dopo il primo rapporto sessuale, oppure può manifestarsi costantemente, impedendo alla donna di condurre una vita sessuale normale.

Perché dopo il sesso può apparire cistite

Varie ragioni possono causare cistite dopo il sesso. Se la malattia si manifesta dopo ogni rapporto sessuale ed è permanente, questa è una conseguenza della struttura anormale dell'uretra, in cui il canale urinario si trova vicino all'ingresso della vagina. Ciò causa un danno permanente. L'irritazione risultante è una buona condizione per la penetrazione di microrganismi patogeni nella vescica.

Evitare l'aspetto dei microtraumi consente la corretta selezione delle pose, fornendo un minimo attrito. Con questa struttura dei genitali bisogna stare attenti a evitare il sesso duro e rude.

L'ingresso di virus e batteri nella vescica durante un rapporto non protetto con un partner che soffre di una malattia venerea può causare lo sviluppo di cistite. Trascurare le regole dell'igiene genitale porta al fatto che i microrganismi dannosi entrano nella vescica e causano l'infiammazione in esso.

L'herpes genitale è in grado di provocare cistite. Con il decorso cronico di questa malattia, le funzioni protettive del corpo sono ridotte e se i batteri entrano nella vescica, l'infiammazione diventa più acuta.

Dopo l'orale

L'aspetto della cistite a causa del sesso orale è improbabile, poiché l'infiammazione si verifica quando la microflora della vescica è disturbata. Tuttavia, la presenza di un'infezione nella cavità orale può provocare cistite in un partner. Pertanto, è meglio posticipare il sesso orale se c'è una malattia alla gola o ai denti.

Dopo l'anale

I sintomi della cistite possono manifestarsi alternando sesso anale e vaginale. Questo accade perché i batteri dall'intestino entrano nella vagina e poi nella vescica. Per prevenire l'infezione, è necessario cambiare il preservativo dopo il sesso anale.

Nelle donne

La cistite dopo l'intimità appare spesso nelle giovani donne che stanno appena iniziando a fare sesso. Questo fenomeno è anche chiamato "sindrome della luna di miele", dal momento che una ragazza che ha conservato la sua verginità prima del matrimonio ha spesso un forte dolore, dolore e bruciore durante il periodo di minzione dopo il primo sesso.

Inoltre, questi sintomi possono essere causati da una mancanza di lubrificazione naturale durante i rapporti sessuali. Di conseguenza, la mucosa vaginale è ferita, si formano crepe e lacrime, e questa è una via diretta di infezione da parte di microrganismi patogeni. Il processo di secrezione del muco naturale è anche disturbato dall'uso frequente di lubrificanti aggiuntivi.

Il frequente cambio di partner o la vita sessuale troppo attiva porta alla distruzione della microflora degli organi genitali femminili.

Per questo motivo aumenta il rischio di infezione e l'insorgenza di cistite. Le donne lamentano frequenti minzioni e talvolta l'aspetto del sangue nelle urine.

Negli uomini

Gli uomini soffrono di cistite post-coitale molto meno frequentemente rispetto alle donne. Ciò è dovuto alle peculiarità della struttura fisiologica degli organi urinari. L'uretra negli uomini ha una forma lunga, stretta e curva. A causa di ciò, il rischio di infezione nella vescica è minimo.

Vaginite dopo il sesso: chi è la colpa? Infezioni, microflora o partner inetto?

Dopo il sesso, hai sentito dolore al basso addome, le labbra arrossate e gonfie, c'era una sensazione di bruciore, prurito e minzione frequente? Questi sintomi possono indicare vaginite, un'infiammazione della mucosa vaginale. Ma chi è la colpa della malattia? In questo articolo parleremo di 3 principali cause di vaginite.

1. Infezioni sessualmente trasmesse

I microrganismi patogeni possono diventare un fattore che contribuisce allo sviluppo delle vaginiti (colpite): gonococchi, clamidia, micoplasma, treponema pallido, trichomonas. E anche se alcune malattie sessualmente trasmissibili sono asintomatiche, i batteri prima o poi causeranno l'infiammazione. In questo caso, i medici parlano di vaginiti specifiche.

Spesso una donna non sospetta la presenza di un'infezione genitale e si rivolge a un ginecologo solo dopo la comparsa di spiacevoli sintomi di vaginite. In questo caso, il medico seleziona gli antibiotici per il trattamento, data la sensibilità dell'agente patogeno.

2. Violazione della microflora naturale della vagina

Una certa quantità di microrganismi condizionatamente patogeni dimora costantemente sulla membrana mucosa della vagina, ma l'ambiente acido non consente loro di moltiplicarsi e danneggiare il corpo. In caso di ridotta immunità, uso a lungo termine di alcuni farmaci, presenza di malattie endocrine o altre infezioni, i cambiamenti della microflora vaginale. I bastoncini di Doderlein cessano di secernere una quantità sufficiente di acido lattico che distrugge i microbi e si sviluppa una vaginite aspecifica.

Può essere provocato da batteri di streptococco, stafilococco, intestino o Pseudomonas aeruginosa, funghi del genere Candida (causa candidiasi vaginale), virus dell'herpes o papillomavirus. Per il trattamento della vaginite, possono essere utilizzati antibiotici (poligamia), antivirali, antimicotici e farmaci antibatterici, come il trichopol, ecc. Inoltre, alcuni sforzi richiederanno la normalizzazione della microflora vaginale e il rafforzamento del sistema immunitario.

3. Danni alla mucosa vaginale durante il sesso

È spiacevole dirlo, ma alcune persone non sanno davvero come fare sesso correttamente. L'inosservanza delle regole elementari dell'igiene sessuale, il rifiuto di usare lubrificanti, il fervore eccessivo e talvolta la maleducazione di un uomo sono fattori che possono causare traumi alla mucosa della vagina. Soprattutto accade spesso se una donna per qualche motivo non può dire dei suoi sentimenti a un partner sessuale e soffre silenziosamente il dolore.

La vaginite si sviluppa proprio a causa di un danno meccanico alla vagina. Tuttavia, i suoi sintomi si manifestano spesso non solo dopo il sesso, ma anche direttamente durante i rapporti sessuali. Inoltre, l'infiammazione può essere causata da allergie ai preservativi o al gel lubrificante intimo. Ricorda: il bruciore non è una sensazione normale durante il sesso, e prima ti libererai del fattore fastidioso, meglio ti sentirai.

Bruciore dopo il sesso: sintomi, cause, trattamento

Spesso le donne affrontano un problema molto delicato e sgradevole: una sensazione di bruciore nella zona intima dopo il rapporto sessuale. I sentimenti non permettono di provare soddisfazione dall'intimità. E sconvolge entrambi i partner. Le cause del disagio possono essere diverse.

Possibili sintomi concomitanti

Oltre al prurito spiacevole, le donne possono manifestare i seguenti sintomi:

  • Piccole piaghe
  • Scarico di sangue
  • Rossore della vulva
  • Disagio che non va via
  • Forte scarico

Ogni sintomo indica una malattia che deve essere identificata e curata.

motivi

Bruciore e prurito dopo l'intimità possono derivare da:

  • Malattie ginecologiche
  • Infezioni del tratto genitale
  • Malattie che non sono correlate alla ginecologia
  • allergie
  • Altri fattori

Lo stato di prurito nella zona intima è anormale. La microflora genitale è cambiata in peggio. Significa che i processi negativi stanno avendo luogo nel corpo.

Malattie ginecologiche

Questa categoria comprende diverse malattie femminili: candidosi, vaginite, colpite. Bruciore e prurito accompagnano quasi ogni malattia ginecologica. Questi fenomeni parlano di un processo infettivo iniziato a causa di fattori provocatori.

candidosi

Il processo infiammatorio inizia a causa di funghi simili a lieviti Candida. Questi funghi sono sempre nel nostro corpo. Solo la malattia si verifica durante una forte diminuzione dell'immunità, dopo aver influito negativamente sul corpo di antibiotici e disturbi ormonali. Il sesso provoca sensazioni dolorose delle mucose e porta a una sensazione di bruciore nella vagina. Oltre a loro dalla vagina di una donna spiccano i bianchi abbondanti, densi e cagliati.

Ecco alcuni segni di candidosi (diranno a una donna della presenza della malattia):

  • Gli scarichi hanno un odore acre
  • Diventano più abbondanti dopo il sesso.
  • Il prurito inizia non solo dopo l'intimità, ma anche dopo l'utilizzo di prodotti per l'igiene convenzionali.
  • Il dolore si avverte quando si urina e si hanno rapporti sessuali.

Per sbarazzarsi di candidosi, è necessario consultare un medico. Oggi le farmacie vendono molti trattamenti per questa malattia. Fondamentalmente, agiscono localmente. Per il completo recupero, assicurati di bere un ciclo di recupero delle vitamine.

Vaginite (colpitis)

Per vaginite è caratterizzata da un odore speciale di scarico - l'odore del pesce. Colpite, vaginite (vulvovaginite) si verificano principalmente in forma mista. Cioè, si sviluppano, per esempio, con la candidosi. Prima dell'inizio delle mestruazioni, il disagio aumenta significativamente.

Le donne oltre l'età riproduttiva sono soggette alle seguenti malattie ginecologiche:

  • Kraouros vulva. Si verifica a causa di cambiamenti legati all'età nel corpo. La malattia ha i seguenti sintomi: stenosi degli organi genitali, secchezza e prurito nella vagina, cambiamenti nel clitoride, grandi e piccole labbra
  • Atrofia della guaina della vagina. Sintomi: bruciore, formicolio, prurito e secchezza nella vagina. A causa dell'età della donna, le ghiandole del corpo secernono molto meno lubrificazione. La mucosa diventa ipersensibile. Spesso il prurito provoca un bel sesso durante il rapporto sessuale
  • Fistola urogenitale. Oltre al prurito dopo il rapporto sessuale, il dolore si verifica quando si urina. Le fistole possono verificarsi a causa di operazioni ginecologiche, urologiche, taglio cesareo e dopo il travaglio.

cistite

Combinato con infezioni del tratto genitale, la cistite provoca una sensazione di bruciore nella vagina e nelle labbra.

Infezioni genitali

Ci sono infezioni nascoste che non appaiono immediatamente dopo il rapporto sessuale. Accade anche che un'ambientazione discutibile fosse già molto tempo fa e il disagio appariva solo ora.

Le infezioni genitali includono:

  • Tricomoniasi. La malattia è caratterizzata da uno scarico giallo-verde (verdastro) con schiuma e un odore sgradevole dei pesci più bianco
  • Uretrite. È una malattia della membrana mucosa del canale di minzione.
  • Malattie veneree Il disagio nella vagina può causare malattie: cancroide, linfogranuloma sessualmente trasmesso, sifilide, gonorrea, donovanosi
  • Chlamydia. La malattia è spesso una recidiva cronica
  • Ureaplasmosis e micoplasmosi
  • Tsertsivit
  • Verruche genitali
  • Endometrite. Questa è una malattia dell'utero che provoca prurito nella vagina.
  • Herpes genitale. Oltre alla sensazione di bruciore, la donna ha gravi eruzioni cutanee vicino alla vulva.

Malattie che non sono correlate alla ginecologia

  • Malattie di organi come ghiandola tiroidea, reni e fegato hanno un effetto negativo su tutto il corpo e portano a prurito vulvare
  • Malattie dell'apparato digerente, emorroidi, disbiosi intestinale porta a prurito nella vagina, perché è abbastanza vicino all'ano
  • Malattie del sangue, oncologia nelle prime fasi. Se queste malattie non si sono manifestate in alcun modo, allora sono semplicemente nella fase iniziale e interrompono il lavoro dell'intero organismo.

allergia

Le reazioni allergiche non sono comuni come le infezioni. Ma spesso causano prurito dopo l'intimità.

Il primo motivo è una reazione negativa allo sperma del partner. Ci sono casi in cui lo sperma del partner contiene sostanze che influenzano negativamente la microflora della donna. Questo problema è suscettibile di diagnosi. Per alleviare la condizione di una donna, è necessario fare sesso con un preservativo. Se il prurito nella vagina è passato, allora è davvero una questione di sperma.

La seconda ragione è la reazione al materiale del preservativo. Qui, il corpo femminile reagisce al lattice. Questo tipo di allergia può causare seri problemi di salute. Per risolvere il problema, è necessario utilizzare i preservativi privi di lattice.

Il terzo motivo è una reazione al sapone e ad altri prodotti per l'igiene intima. L'irritazione della mucosa si verifica a causa di un componente specifico. In questo caso, il trattamento sarà per sostituire l'agente fastidioso.

Altri fattori

Il disagio vaginale può anche essere attivato da:

  • Surriscaldamento e, al contrario, ipotermia
  • Intimo sintetico e ruvido di scarsa qualità
  • Prodotti chimici e articoli di scarsa qualità in molti prodotti per l'igiene e persino carta igienica
  • anticoncipiens
  • Preservativo lubrificato
  • Forte stress, stress estremo (spesso causa non solo la combustione, ma anche un fallimento in tutto il corpo)
  • Inosservanza delle misure e delle norme igieniche
  • Alimentazione inadeguata

Non importa quanto semplice sia l'ultimo punto, questo è vero. Le diete portano ad una carenza di oligoelementi nel corpo. Ciò a sua volta provoca avitaminosi, indebolimento del sistema immunitario, comparsa di microcracks. Di conseguenza, la vagina è pruriginosa.

L'irritazione vaginale è spesso causata da una depilazione regolare o altre azioni simili. Un rasoio può tagliare la pelle delicata. Non importa quanto sia attenta una donna, possono apparire delle crepe nei suoi movimenti, che la faranno pizzicare e prudere dopo uno stretto rapporto con un uomo. I microvuli vulva possono anche ottenere dopo un rapporto intenso. Gel speciali con un effetto curativo aiuteranno ad alleviare il disagio.

Se riscontri una sensazione di bruciore, prova a escludere i motivi elencati di seguito. Se il disagio persiste, visita il ginecologo.

Come trattare

Quando si riferisce a un medico, una donna malata sarà sicuramente esaminata con l'aiuto di specchi. Il ginecologo sentirà i reclami e prescriverà le seguenti procedure diagnostiche:

  • Macchia generale
  • Analisi della forma latente di infezioni
  • Analisi per l'individuazione di tumori del cancro
  • Analisi di feci, urine e sangue
  • Altri test per la definizione di clamidia, micoplasmosi, ureaplasmosis e altri.

In determinate condizioni potrebbero essere necessari colposcopia e ultrasuoni. In base ai risultati dei test e della diagnostica ottenuti, il ginecologo prescrive la terapia.

In caso di rilevamento di infezioni genitali, il medico prescriverà farmaci antibatterici. Entrambi i partner devono essere sottoposti a trattamento in questo caso. Durante il periodo di trattamento è esclusa l'affinità.

Quando le donne con disbiosi hanno prescritto fondi con batteri lattici. Ripristinano la microflora molto bene. Inoltre, il medico sta sviluppando una dieta speciale, che include necessariamente prodotti caseari.

Se i sentimenti sgradevoli sorgono a causa di un preservativo, il ginecologo sceglierà sicuramente altri metodi contraccettivi.

Insieme alla prescrizione di un medico è possibile utilizzare decotti di ingredienti vegetali. Va ricordato che le erbe possono danneggiare. Pertanto, è necessario consultare esperti.

Le infiammazioni femminili sono ben trattate: ortica, camomilla, calendula, droga veronica. Le erbe aiutano sia individualmente che nelle collezioni. Per il trattamento, è necessario eseguire la decozione siringa. Per fare questo, un cucchiaio di erbe versato acqua bollente, insistere e condurre siringhe.

Un'altra ricetta per un'infusione utile: assumere mezzo litro d'acqua, aggiungere permanganato di potassio al colore rosa e latte nella quantità di tre litri. Cospargere fino a cinque volte al giorno.

I prodotti idratanti e rigeneranti per le donne hanno un buon effetto. Hanno le seguenti proprietà: alleviare l'infiammazione, ripristinare l'equilibrio, non dare una sensazione di bruciore e prurito a verificarsi. Gli idratanti sono anche usati ai fini della necessaria profilassi.

Dolore durante e dopo il rapporto sessuale: cosa dice e cosa fare?

Il dolore che accompagna i rapporti sessuali o si pone immediatamente dopo di esso, può rovinare in modo significativo la vita personale di un uomo e una donna. Per riferirsi a tutti i tipi di dolore avvertiti nel processo o dopo la copulazione, viene usato il termine "dispareunia" (letteralmente - "rapporto sessuale doloroso"). Con dispareunia, nei genitali si localizza dolore bruciante, tirante, acuto o opaco. Il dolore postcoitale (dopo il rapporto sessuale) è chiamato genitalgia, considerandolo una manifestazione di patologia organica o mentale.

Dispareunia per malattie sessualmente trasmissibili

La clamidia è la più comune delle malattie sessualmente trasmissibili, ma nelle fasi iniziali la malattia è quasi asintomatica. Segni di infiammazione compaiono solo 2-3 settimane dopo l'infezione da clamidia: i dolori brucianti nell'uretra sono possibili durante la miccinazione (minzione), nell'addome inferiore e nella parte bassa della schiena. Nelle donne, lo scarico vaginale è abbondante, di colore grigio-giallastro, con un forte odore sgradevole. Negli uomini, la clamidia si manifesta con la sintomatologia cancellata, i segni di uretrite prolungata e la scarsa secrezione dal pene, cosiddetto. goccia del mattino. Con la clamidia, solo le donne provano dolore durante il rapporto sessuale.

Gonorrea. La sintomatologia si sviluppa entro 2-10 giorni nel campo dell'infezione, esclusi i casi di infezione latente che possono verificarsi anche dopo alcuni mesi. Scarica con gonorrea abbondante e spessa, di colore verde-giallastro, spesso in essi sono visibili sangue e coaguli. L'uretrite negli uomini e nelle donne si manifesta con frequenti mescolanze e dolori infiammatori, colpite (infiammazione della vagina) - arrossamento della mucosa e secrezioni caratteristiche.

Il disagio sessuale con gravi sintomi di gonorrea è vissuto da uomini e donne: il partner ha sensazioni dolorose durante il rapporto sessuale e il suo partner - alla fine del rapporto sessuale.

La sifilide si manifesta raramente durante il rapporto sessuale: il sifiloma primario (hard chancre) e l'eruzione cutanea nella sifilide secondaria sono solitamente indolori, ma in forme cliniche atipiche, il dolore durante il sesso è possibile.

Segni di hard chancre (sifilide primaria):

  • Il ritmo genitale negli uomini è più spesso formato sul pene o nello scroto, nelle donne - sulle labbra, sul clitoride, sulla cervice;
  • Ha l'aspetto di erosione o ulcere con bordi rialzati e un fondo denso;
  • Di solito indolore;
  • Scompare senza trattamento, lasciando un sigillo dietro;
  • Nell'area del ciclo, la scleradenite si sviluppa - i linfonodi regionali crescono, sono densi e non fanno male;
  • Il nodo più vicino al chancre è sempre più grande di altri.

scarico, dolore associato - un probabile segno di infezioni genitali

La tricomoniasi viene chiamata STD parassita, è causata dall'organismo unicellulare Trichomonas vaginalis. Negli uomini, l'uretra è la prima ad essere infettata, ma i sintomi possono non apparire per molto tempo. Nelle donne, inizia con la colpite da Trichomonas con secrezioni purulente giallo-verdi che hanno un odore particolarmente acuto e putrido, e poi si sviluppa un'infezione verso l'alto. Preoccupato per il prurito vaginale, il sanguinamento tra i cicli, il dolore durante il rapporto sessuale.

L'herpes genitale è una malattia virale trasmessa per contatto (biancheria intima infetta, mani sporche) e sessualmente. Manifestata dall'eruzione vescicolare nel genitale e nell'ano; in futuro, le bolle si trasformano in erosione e ulcere, causando dolore ai partner durante il coito. Dopo il sesso, c'è anche il dolore, la causa di ciò è l'irritazione meccanica delle mucose infiammate.

Papillomatosi genitale: l'agente causale è l'HPV (papillomavirus umano), il suo coinvolgimento nello sviluppo del cancro cervicale è stato dimostrato in modo affidabile. Questo tipo di tumore è particolarmente spiacevole, dal momento che la messa a fuoco primaria può essere trascurabile (solo fino a pochi mm) e esteriormente assomiglia all'erosione cervicale ordinaria, ma le metastasi si formano molto rapidamente e portano alla morte del paziente. I segni principali delle verruche genitali sono piccoli urti (nella vagina, sul pene, nell'uretra, attorno all'ano, nella gola), prurito locale, dolore e lieve sanguinamento durante il sesso.

Candidosi genitale. Infezione fungina, possibile infezione o contatto sessuale. La caratteristica principale - scarico, simile a fiocchi di latte e il caratteristico odore acre. Clinicamente manifestato come uretrite, colpite, balanite o balanopostite - infiammazione della testa del pene e del lembo prepuciale interno.

Con una candidosi molto comune il dolore è presente nel processo del sesso, ma in particolare si nota bruciore dopo il rapporto sessuale.

Dolore dopo il sesso (postcoital)

Associato a malattie genitali o somatogeniche. Le cause sono materiali: lesioni degli organi genitali, aderenze dopo operazioni, infiammazioni acute, tumori. Dopo un adeguato trattamento, il dolore scompare, in caso di deformazione degli organi genitali, sono indicati i materiali plastici protesici e cosmetici.

Per prevenire le aderenze, si raccomanda ai pazienti di ruotare da una parte all'altra e di alzarsi dal letto il prima possibile nei primi giorni dopo l'operazione almeno una volta ogni mezz'ora. Naturalmente, tutto questo - solo dopo l'approvazione del medico curante. Con le punte formate, si suggerisce di prendere enzimi proteolitici (preferibilmente di origine vegetale - papaina, bromelina, e necessariamente tra i pasti), o gli iniettabili omeopatici (traumel, aloe) sono usati localmente

I dolori psicogeni si verificano se i rapporti sessuali in una coppia sono disarmonici, o dopo uno psicotrauma (stupro) o uno degli esaurimenti fisici subiti da uno dei partner. Quest'ultima opzione si trova spesso in modelli femminili che rifiutano deliberatamente il cibo normale per soddisfare gli "standard di bellezza" accettati. Casi letali in passerella costringono letteralmente i governi di alcuni paesi (Israele, Francia) a introdurre norme legislative che fissano il rapporto tra altezza e peso per l'ammissione di modelli di moda a servizi fotografici e sfilate di moda.

Le emozioni eccessive - la paura della deflorazione, una reazione inconscia con tendenza all'omosessualità - possono anche manifestare dolore dopo il rapporto sessuale. Un raro tipo di genitalgia è il dolore dopo il sesso causato da malattie mentali (per schizofrenia, fobie). Risolvere questi problemi è responsabilità degli psichiatri e degli psicoanalisti.

Dolore durante il rapporto sessuale negli uomini

Gli uomini possono provare disagio durante il sesso per ragioni organiche. Per esempio, il prepuzio troppo stretto causa dolore, schiaccia la testa del pene durante l'erezione. Se le placche sclerotiche (malattia di Peyronie) si sono formate sotto la pelle, il pene è piegato e il dolore si verifica durante l'eccitazione.
Lo strappo delle briglie può anche causare dolore durante il rapporto sessuale.

L'infiammazione della testa del pene e del prepuzio, dell'idrocele, della prostatite o della cistite causano sempre problemi con l'attività sessuale. Se il rapporto ha luogo, allora porterà all'uomo poca gioia: durante e dopo il sesso ci sarà dolore, che può essere unito dall'incontinenza urinaria. Pertanto, per qualsiasi infiammazione genitale, è meglio che gli uomini si astengano dal sesso.

La pelle sensibile sulla testa del pene è una caratteristica congenita o una conseguenza della recente infiammazione; appare quando sei allergico al lubrificante dei preservativi o alle secrezioni vaginali (secrezioni vaginali) di una donna particolare. Durante il rapporto sessuale, il dolore è più di bruciore che di bruciore e si attenua dopo una doccia igienica.

Dolore durante il rapporto sessuale nelle donne

Le donne sentono dolore durante il sesso, se soffrono di vaginismo - spasmo dei muscoli vaginali. La ragione potrebbe essere la prima esperienza infruttuosa della vita sessuale e la paura e la sfiducia del partner sessuale da essa causato. Con il vaginismo, la vagina viene drasticamente compressa se vi si inserisce un pene o qualsiasi oggetto (ad esempio, strumenti ginecologici). Lo spasmo è così forte che promette seri problemi ad un partner ruvido. Pertanto, l'atteggiamento del gentiluomo nei confronti delle donne non è un capriccio, ma una questione di sicurezza personale per gli uomini.

Deflorazione non riuscita, quando il buco nell'imene è teso, ma non spezzato a forma di T. In questo caso, il dolore e il disagio durante il rapporto sessuale possono essere avvertiti fino alla prima nascita. Aiuto in questa situazione: deflorazione chirurgica o comprensione dal partner e dalla fattoria. aiuto (lubrificanti).

Processi infiammatori di qualsiasi origine nello strato funzionale dell'utero - endometrite. Il dolore si verifica durante i rapporti sessuali poco prima delle mestruazioni, insieme a spalmare il sanguinamento. Con l'infiammazione dello strato muscolare (miometrite), il dolore durante il sesso si fa sentire al picco dell'effetto meccanico. Se si aggiungono parametrite (infiammazione del tessuto circolatorio) e plessite (infiammazione del plesso nervoso pelvico), il dolore diventa particolarmente acuto e dà al perineo e al sacro.

Le grandi cisti nelle ovaie manifestano dolore durante il sesso, quelle piccole (fino a 1-2 cm di diametro, con policistico) non si sentono in alcun modo.

Fenomeni statici: il deflusso del sangue venoso dagli organi pelvici è ostacolato se la donna ha un lavoro "sedentario", la vita sessuale è insoddisfacente o irregolare. In questi casi, si sviluppa gonfiore della vagina e dei genitali interni, che si manifesta con forti dolori durante il coito (rapporto sessuale). La condizione è pericolosa, perché la congestione venosa è la "luce verde" per lo sviluppo dell'infiammazione e dei tumori. Perché la vita sessuale di alta qualità è assolutamente necessaria, e nel caso della sua assenza senza speranza, vale la pena ricorrere al massaggio vaginale. Lo fa al ginecologo, o indipendentemente, con l'aiuto di gadget del negozio di sesso.

I dolori nevralgici, che sono particolarmente evidenti durante il sesso, si riscontrano con uguale frequenza sia nelle donne che negli uomini. La natura del dolore: bruciore, tiro. Quando il dolore nevralgia pelvico si irradia (dà) all'inguine, alla coscia, alle labbra, allo scroto. Allo stesso tempo, si verifica uno spasmo muscolare, il dolore si intensifica e si stabilizza - una persona prende il cosiddetto. posizione forzata e si blocca. Con tali sintomi, i partner non sono chiaramente all'altezza del sesso, quindi il romanticismo dovrà essere posticipato per qualche tempo e trattato. Per il sollievo dal dolore nevralgico, viene usato diclofenac, (preferibilmente in fiale da 75 mg, in un muscolo); rimuovere lo spasmo aiuterà in / m iniezione myodocalm, e "ripristinare i nervi" corso di iniezioni di vitamina B12 (10 fiale). Questo schema può essere utilizzato per qualsiasi nevralgia, se il paziente non ha allergie a questi farmaci.

Problemi di sesso doloroso a causa di incongruenze nelle dimensioni del pene e della vagina - dalla categoria dei racconti popolari. Una donna è in grado di accettare qualsiasi partner se un uomo la comprende sessualmente e si comporta adeguatamente per la situazione. Ci sono spiegazioni anatomiche elementari per questo: durante il parto, la vagina è in grado di saltare il corpo e, soprattutto, la testa del bambino, che ha un diametro chiaramente più grande di qualsiasi altro pene.

Cosa succede se c'è dolore o disagio mentre si fa sesso?

  1. Scopri la causa del problema. Negli uomini, è principalmente somatico (corporale); i disturbi psicologici sono prevalenti nelle donne.
  2. Se c'è un forte dolore e sensazione di bruciore in combinazione con le secrezioni dei genitali (pus, sangue), allora dovresti consultare un venereologo. Con la semina o PCR, è possibile determinare con precisione l'agente patogeno e ottenere il trattamento giusto.
  3. L'isolamento del sangue durante o dopo il sesso è un segno di infiammazione o gonfiore. Assicurati di aver bisogno di una visita medica.
  4. I dolori nevralgici possono essere un segno di infiammazione interna, lesioni spinali o osteocondrosi legata all'età. Il dolore deve essere rimosso rapidamente, quindi trattare la malattia di base.

Dolore dopo il rapporto sessuale

Più della metà dei due sessi soffre di dolore durante il rapporto o dopo periodicamente, molti e sempre. Il problema è che molti sono imbarazzati ad ammetterlo. Ma se è il momento di capire la causa di questo tipo di dolore, possono essere molto più facili o addirittura completamente liberati.

La causa più comune di dolore durante e dopo il rapporto sessuale è una varietà di malattie.

Cause del dolore dopo il rapporto sessuale negli uomini

Se il frenulo del pene è strappato, dopo un intenso coito, si verifica un dolore temporaneo.

L'area dei testicoli, la testa del pene a volte dà dolore dopo l'eiaculazione. L'infezione della prostata, delle vie urinarie, delle vescicole seminali provoca prurito e bruciore. Dolori brucianti e acuti dopo l'eiaculazione possono essere associati a gonorrea e malattie simili. Anche il danno al sistema urogenitale da uretrite o prostatite può causare dolore severo. A volte la causa delle sensazioni dolorose possono essere spasmi dolorosi involontari o crampi locali in alcuni dei muscoli sensibili del sistema riproduttivo e riproduttivo maschile. Un eiaculazione ritardata maschile per un coito più lungo può anche causare dolore. Alcuni disturbi dei muscoli del pavimento pelvico possono anche portare a sindromi dolorose.

Cause del dolore durante e dopo i rapporti sessuali nelle donne

Dolore durante e dopo il rapporto sessuale che si verifica durante la deflorazione

La principale causa di dolore durante il primo sesso è la paura. A causa sua, i muscoli del corpo si contraggono, la vagina è in particolare tensione. Ci sono donne che hanno un imene può essere spesso e completamente penetrato da un gran numero di terminazioni nervose, ma questo accade raramente. Fondamentalmente, è inerente elasticità e distensibilità, quindi spesso al primo rapporto sessuale non si rompe, ma si verifica lo stretching. In modo che le sensazioni dolorose non sorgano, di solito è raccomandato per superare la paura. Affinché non si presenti, hai bisogno di fiducia nel tuo primo partner, oltre a una protezione affidabile. Il preservativo è più adatto per la prima volta - c'è il pericolo di germi estranei che possono essere completamente sicuri per l'uomo, e una volta nel corpo femminile, possono causare infiammazione vaginale e problemi alla vescica. Il rilassamento e la prevenzione degli spasmi muscolari durante la deflorazione saranno aiutati da un'atmosfera piacevole, fiducia e una quantità sufficiente di preliminari se il partner dà piacere alla ragazza prima dell'inizio del coito.

Dolore dopo il rapporto sessuale da vaginismo

Un tale problema può verificarsi a causa di un primo sesso non riuscito (o dopo uno stupro). L'essenza del vaginismo nella contrazione convulsiva dei muscoli vaginali è negli spasmi che si verificano anche prima dell'inizio del rapporto sessuale. Il subconscio, guidato dalla paura, invia segnali ai muscoli. E, infatti, il dolore non viene nemmeno dalle penetrazioni, ma dal fatto che i muscoli della donna si contraggono. Questa situazione può verificarsi alla reception del ginecologo. Per liberarti di questa sindrome, devi affrontare le tue paure, lavorare sulla fiducia del tuo partner e sull'atteggiamento nei confronti della situazione in modo da poterti rilassare senza ostacoli. Quando il paziente non è in grado di superare il solo vaginismo, è necessario cercare aiuto da uno psicoterapeuta e un terapista sessuale.

Dolore dopo il rapporto a causa dell'integrità dell'imene

Spesso c'è una situazione in cui il coito non è la prima volta, ma il dolore persiste ogni volta. Ciò è dovuto al fatto che per molte persone non c'è una rottura dell'imene, ma il suo allungamento o una leggera lacerazione. Ci sono casi in cui è completamente eliminato solo alla nascita. Se si osserva la conservazione di un imene, si raccomanda di usare il lubrificante in grandi quantità e tenerezza.

Dolore dopo il rapporto a causa di infiammazione

Se durante il rapporto sessuale o dopo di esso vi è il verificarsi di dolore, bruciore, prurito, attrito, secchezza, allora è del tutto possibile che l'infiammazione è presente nel sistema urogenitale. Può essere causato da infezioni sessualmente trasmesse: clamidia, gonorrea, tricomoniasi, ureaplasmosi, candidosi. È provocato da microrganismi completamente "normali" - funghi, E. coli, stafilococco e molti altri. Una volta in un altro organismo, spesso non rispondono in modo adeguato, specialmente quando l'immunità è indebolita, durante le mestruazioni, la gravidanza e altri periodi vulnerabili per l'organismo. •

Dolore durante e dopo il rapporto a causa di aderenze

Le adesioni si verificano se una donna ha subito un'infiammazione delle appendici o degli intestini. Sono caratterizzati da periodici sonnolenti dolori all'addome da ipotermia, e possono anche verificarsi ritardi o rilassamento delle feci. Tutto ciò può indicare adesioni. Ma possono essere presenti anche quando non hai mai osservato questi sintomi nella tua stanza. Molte donne in età riproduttiva hanno i picchi, semplicemente non conoscono la loro presenza, in quanto sono asintomatiche. Il dolore può manifestarsi a causa della tensione, durante il rapporto sessuale, così come alla reception del ginecologo sulla sedia. Nell'intimità intima, il dolore può essere evitato scegliendo la giusta posizione e il "temperamento" dei rapporti sessuali - "aggressività" nel sesso nel caso delle adesioni è molto spesso dolorosa. È meglio rivolgersi a un ginecologo, soprattutto nei casi in cui il dolore si manifesta non solo durante e dopo il rapporto, ma anche nella vita di tutti i giorni, poiché il processo infiammatorio può essere cronico e necessita di un trattamento serio.

Il dolore durante e dopo il rapporto sessuale può essere causato da lesioni, lacrime, punti dopo il parto e un intervento chirurgico. Se queste ragioni sono temporanee, possono passare da sole dopo un certo tempo. Se è impossibile fare qualcosa con loro, allora escono dalla situazione usando lubrificanti, sviluppando i muscoli del pavimento pelvico, selezionando posture e tempo nel sesso.

Dolore durante e dopo il rapporto a causa di endometriosi

Il sintomo principale dell'endometriosi è la presenza di macchie specifiche prima o dopo il ciclo mestruale, oltre a un forte dolore. Il dolore aumenta con i movimenti intestinali e durante il rapporto sessuale.

Dolore prima e dopo il rapporto a causa della stasi venosa

A causa del sesso irregolare, della mancanza di soddisfazione, dell'insoddisfazione nei rapporti, c'è un afflusso di sangue ai genitali e la scarica desiderata non si verifica. Poi c'è una pesantezza, una sensazione di insoddisfazione, dolori fastidiosi durante il sesso. E il trucco principale è che il sesso - l'unica cosa che può risolvere questa situazione - non porta sollievo, ma aggrava solo la situazione, se non si è verificata la corretta dimissione. Le pareti della vagina si gonfiano e danno un forte dolore durante il coito. Un altro punto importante è che a parte il disagio e il dolore, c'è il pericolo che si sviluppino gravi malattie ginecologiche: fibromi uterini, endometriosi, mastopatia, disfunzione ovarica e molti altri. Gli esperti consigliano di non iniziare problemi di insoddisfazione e risolverli insieme al proprio partner, perché questo può provocare ogni genere di complicazioni, persino cambiamenti anatomici. Soddisfarsi reciprocamente è un pegno di relazioni familiari piacevoli e forti, ma anche, e non meno importante, un organismo sano. Gli specialisti ti tratteranno con fisioterapia e massaggio ginecologico, che in realtà è un'imitazione del coito. Pertanto, è molto più piacevole liberarsi di tali problemi a casa, con il proprio partner.

Dolore durante e dopo il sesso a causa della nevralgia del nervo pelvico

Le pareti del bacino danno dolore, che aumenta quando si tocca, ad esempio, durante il sesso, se osservato su una sedia, durante l'esame ecografico utilizzando un sensore vaginale. I combattimenti sono spesso acuti, sparano, passano nel piede. La nevralgia può interessare qualsiasi area - facciale, intercostale, pelvica. Il nervo è più spesso infiammato da ipotermia, infezione e stress. La rimozione tradizionale della nevralgia - unguento riscaldante, macchie di pepe, l'uso della fisioterapia.

Dolore durante e dopo il rapporto a causa di insufficiente rilascio di lubrificante

La ragione potrebbe essere uno stato psicologico causato, per esempio, dalla mancanza di desiderio di rapporti sessuali, dal rifiuto inconscio degli uomini, dalla paura della gravidanza; rimozione di una ghiandola speciale, che nelle donne emette un lubrificante - Bartholin, per esempio, a causa della sua infiammazione passata (Bartolinite); disturbi ormonali nel periodo postpartum, l'uso di contraccettivi ormonali, la menopausa. Se questo problema è causato da uno sfondo ormonale, quindi utilizzare agenti con ormoni sessuali femminili. Se il problema è di natura psicologica, mentre la persona è impegnata a risolverlo, la coppia usa idratanti artificiali - lubrificanti: speciali gel intimi che possono essere acquistati in farmacia e in sexy shop.

Dolore durante e dopo il rapporto a causa di incompatibilità anatomica dei partner. Stretching ed elasticità sono in genere caratteristici della vagina e le varianti cliniche delle virtù maschili giganti sono rare nella vita di tutti i giorni, quindi il dolore dovuto alle dimensioni non dovrebbe verificarsi. Se questo è osservato, vale la pena andare dal medico per capire cosa causa dolore e impedisce che lo stretching sia indolore.

Cause del dolore durante e dopo il rapporto sessuale, peculiare di entrambi i sessi

Il dolore durante e dopo il sesso è un segno comune di cistite interstiziale. Negli uomini, una delle sue manifestazioni caratteristiche è il dolore durante l'eiaculazione, in particolare, si concentra sulla parte finale del pene. Le donne con cistite interstiziale durante la malattia lamentano dolore il giorno dopo il coito.

Con dolore durante e dopo il rapporto sessuale, il tuo corpo "spia" che tutto non è normale con esso - fisicamente, psicologicamente. Al minimo sospetto di dolore, è necessario contattare il medico per un consiglio, una diagnosi e un trattamento appropriato.

Malattie dopo il sesso

Il trattamento preventivo della sifilide viene utilizzato se una persona ha uno stretto contatto con una persona infetta.

Le persone hanno capito da tempo che le relazioni intime a volte causano problemi di salute. Per combattere le malattie che si verificano dopo il sesso, anche creato un ramo separato della medicina. Questa venereologia, chiamata per la dea romana della bellezza, i piaceri carnali.

All'inizio del XXI secolo, sono noti più di 30 agenti patogeni di varie malattie sessualmente trasmissibili (MST). Anche con un bacio profondo i partner scambiano diverse migliaia di microrganismi. Se stiamo parlando di rapporti sessuali completi in qualsiasi forma, allora il contatto è molto più vicino.

Infezioni da un partner malato vanno a uno sano e si manifestano un po 'di tempo dopo il sesso non protetto. Inoltre, i patogeni STD possono essere trovati in tutte le categorie di microflora e anche in alcuni parassiti.

Caratteristiche epidemiologiche delle malattie dopo il sesso

Durante il sesso, vengono utilizzate diverse modalità di trasmissione, quindi anche le malattie che ne derivano sono di natura diversa:

  • Batterico - sifilide, gonorrea.
  • Virus - herpes, papillomi, epatiti e HIV.
  • Fungina - candidosi.
  • Parassitario - pidocchi pubici, scabbia.

I microrganismi patogeni nelle persone infette penetrano praticamente in tutti i liquidi biologici: sangue, sperma e lubrificante naturale femminile.

Alcuni agenti patogeni si trovano nella saliva.

L'infezione si verifica principalmente attraverso il contatto. Queste sono infezioni batteriche, herpes con HPV, malattie parassitarie.

E il sangue trasmissibile - quando i patogeni entrano nel sangue direttamente attraverso i microtraumi che si verificano durante il rapporto sui genitali dei partner.

Manifestazioni cliniche della malattia dopo il sesso

Alcune malattie possono essere sospettate dai segni caratteristici che appaiono dopo il sesso dopo un certo tempo, dopo il periodo di incubazione. Ad esempio: la gonorrea con scarico dall'uretra o il duro chancre nella sifilide.

Tuttavia, ci sono malattie i cui sintomi esterni non compaiono da molto tempo - epatite virale, HIV, papillomavirus. A causa delle caratteristiche anatomiche della malattia dopo il sesso genitale non protetto, è più probabile che si verifichino donne rispetto agli uomini. E le manifestazioni cliniche sono peggiori, poiché le lesioni possono essere localizzate nella cavità della vagina o sulla cervice.

La rivoluzione sessuale ha portato alla divulgazione di tipi non tradizionali di contatti intima-anale e genitale-orale. Entrambi questi tipi di connessioni non assicurano le malattie sessualmente trasmissibili, ma complicano la diagnosi. Ad esempio, dopo il sesso orale si svilupperanno malattie della gola di natura venerea.

Malattie dopo il sesso: organi della cavità orale

Gli agenti causali di molte malattie sessualmente trasmissibili si sentono benissimo sull'epitelio delle labbra, delle guance, della lingua e della gola.

Pertanto, dopo il sesso orale può apparire tali malattie:

  • Stomatite da trichomonas, sifilitico.
  • La glossite (infiammazione della lingua) è erpetica.
  • La tonsillite è sifilitica.
  • Faringite gonorrheal.
  • Candidosi degli organi orali.
  • Bronchite da clamidia.
  • Crescita di papillomavirus sul bordo rosso delle labbra, faccia.

Tutti questi agenti patogeni, situati nella cavità orale, rendono una persona malata molto contagiosa.

Molti processi procedono senza dolore, per esempio: sifilide, papillomi e clamidia. Quindi i pazienti non hanno fretta di contattare un dermatovenereologist. Anche se compaiono alcuni sintomi, la prima cosa è andare dai dentisti, dai terapeuti e per qualche tempo vengono curati da questi medici. Perché è quasi impossibile distinguere tra tonsillite sifilitica e tonsille streptococciche croniche. Sintomi indistinti nella localizzazione delle lesioni nella cavità orale - la ragione per cui le infezioni che le persone si sono contratte dopo il sesso orale, appaiono nelle loro famiglie e persone care.

Questa è una variante della cosiddetta trasmissione STD domestica.

Altri Articoli Su Rene