Principale Prostatite

Segni di infiammazione dei reni, sintomi e trattamento

L'infiammazione dei reni è chiamata nefrite. Ci sono diverse malattie renali associate ai processi infiammatori che si verificano in questo organo, interessando i suoi vari reparti.

La pielonefrite è un'infiammazione dei reni che si verifica sullo sfondo di ingestione di batteri e virus patogeni. La glomerulonefrite è una malattia in cui il processo infiammatorio copre solo i glomeruli - glomeruli renali.

In donne e uomini, entrambe le patologie possono verificarsi in forma cronica acuta o latente. Il pericolo di nefrite risiede nella loro capacità di condurre gradualmente allo sviluppo dell'insufficienza renale, che richiede un trattamento cardinale, implicando il trapianto di organi.

Cause dell'infiammazione renale

Cause di infiammazione dei reni possono essere tali agenti patogeni come enterococco, stafilococco, escherichia intestinale intestinale e altri. Spesso la microflora patogena è mista, un patogeno causa la malattia in meno di 1/3 dei casi.

La giada può essere divisa in primaria e secondaria, a seconda dei sintomi e il trattamento dell'infiammazione dei reni sarà diverso. L'80% delle persone che si rivolgono a un istituto medico, gli urologi diagnosticano la nefrite primaria. Al centro del suo sviluppo ci sono varie malattie ai reni. Ad esempio, amiloidosi e nefroptosi.

I processi infiammatori secondari nei reni si sviluppano in background:

  • avvelenamento da metalli pesanti;
  • inalazione regolare di sostanze chimiche tossiche;
  • uso frequente di alcol;
  • malattie autoimmuni;
  • la presenza di un'infezione batterica o virale nel corpo.

Il gruppo di rischio comprende persone che sono state avvelenate da metalli pesanti o prodotti chimici. L'infiammazione si verifica sullo sfondo di artrite reumatoide, tubercolosi, lupus eritematoso. La nefrite è considerata una malattia indipendente, oltre che una complicazione di altre malattie. Vivere in ambienti umidi con elevata umidità è anche terreno fertile per lo sviluppo di processi infiammatori nei reni.

classificazione

Prima di tutto, va notato che le malattie infiammatorie dei reni sono un intero gruppo di patologie, ognuna delle quali ha i suoi sintomi, le cause e le caratteristiche del trattamento. Pertanto, è necessario considerare ciascuno di essi separatamente:

  1. La pielonefrite è una patologia in cui la lesione della pelvi renale e del parenchima renale si verifica a seguito di infezione. L'agente patogeno può entrare nei reni con il flusso sanguigno, con la linfa, così come il percorso ascendente attraverso gli ureteri. La malattia può essere acuta o cronica. La clinica include la febbre e la temperatura può rimanere per 3-4 giorni. Inoltre osservato minzione frequente, mal di schiena, stanchezza, nonché cambiamenti caratteristici nei test delle urine sotto forma di un aumento del numero dei globuli bianchi.
  2. La glomerulonefrite è una malattia autoimmune in cui vi è un'infiammazione dei glomeruli (glomeruli) e sconvolge il processo di purificazione del sangue e l'escrezione delle urine. Con la progressione della malattia, vi è una graduale sostituzione dei glomeruli con il tessuto connettivo, che alla fine porta alla CRF.
  3. Nefrite interstiziale (tessuto interstiziale e tubuli renali interessati);
  4. Shunt nefrite (deposizione di complessi anticorpali attorno ai glomeruli renali).

Talvolta la perinefrite (infiammazione del tessuto adiposo renale) e la perinefrite (infiammazione della capsula fibrosa del rene) sono anch'esse riferite alla nefrite, ma questo può difficilmente essere considerato corretto.

Sintomi di infiammazione renale nelle donne

Sulla base delle caratteristiche anatomiche del corpo, i sintomi dell'infiammazione renale nelle donne sono più pronunciati. Il sistema urinario è il "punto debole" del corpo femminile. L'uretra del sesso debole è molto più corta del maschio, quindi l'infezione si aggrappa facilmente, entra nella vescica e da lì penetra nei reni provocando processi infiammatori.

Con l'infiammazione acuta dei reni, una donna o un uomo avranno sintomi generali:

  • brividi e sudorazione;
  • dolore lombare, spesso acuto;
  • ci possono essere dolori fastidiosi nell'addome;
  • sintomi comuni di intossicazione;
  • la temperatura corporea aumenta, a volte in modo abbastanza significativo, a 40 gradi;
  • può accompagnare l'infiammazione ai reni, mal di testa e vertigini;
  • con la prevalenza di infezione negli ureteri e nella vescica - minzione frequente e dolore durante la minzione;
  • nella proiezione dei reni nella parte bassa della schiena quando toccano, notano un aumento del dolore;
  • la presenza di un gran numero di leucociti di urina (pielonefrite), proteine, eritrociti (glomerulonefrite), talvolta scaglie e scorie nelle urine può essere vista ad occhio nudo.

Segni di infiammazione dei reni nella fase cronica comprendono i seguenti parametri:

  • sudare nell'intervallo notturno del sonno;
  • cambiamento di temperatura;
  • perdita di appetito;
  • diminuzione della capacità lavorativa e deterioramento della salute generale;
  • aumento della pressione vascolare con nausea e vomito;
  • essiccazione della pelle con un cambiamento nella loro tonalità naturale a itterico o terroso.

La policistosi dei reni o una storia di cistite è un fattore scatenante nello sviluppo dei sintomi dell'infiammazione renale nelle donne, che è associato a una predisposizione ereditaria nel primo caso e alle caratteristiche della struttura fisiologica del sistema urinario del corpo femminile nel secondo.

Sintomi di infiammazione renale negli uomini

Oltre ai suddetti sintomi comuni, gli uomini notano i seguenti sintomi:

  • cambiamento significativo nel colore e nell'odore delle secrezioni di urina;
  • dolore alla colonna lombare;
  • il verificarsi di strisce di sangue nelle urine;
  • ritenzione urinaria prolungata;
  • violazione della stabilità della voglia di svuotare la vescica.

Spesso nella vecchiaia agli uomini viene diagnosticato un adenoma prostatico. Questa seria diagnosi influisce sul successivo sviluppo della malattia renale.

Sintomi nei bambini

La mamma dovrebbe essere vigile e cercare immediatamente un aiuto specializzato se un bambino ha:

  • aumento della temperatura corporea;
  • la minzione causa dolore, il bambino piange;
  • i bambini più grandi lamentano dolore nella zona lombare o inferiore dell'addome;
  • l'incontinenza urinaria è iniziata o viceversa, il bambino non può urinare a lungo;
  • il colore delle urine cambiava, diventava scuro, con impurità, erano visibili "scaglie";
  • contro i sintomi sopra sviluppano vomito.

I segni dell'infiammazione renale nei bambini, ad esempio, possono essere rilevati da un pediatra abituale. Quindi seguirà senza esitazioni tutta una serie di analisi necessarie che, di norma, consentono di effettuare una diagnosi accurata e di sviluppare immediatamente un regime di trattamento.

Come trattare l'infiammazione dei reni

Per trovare il giusto regime di trattamento, è necessario determinare con precisione il tipo di giada e, se possibile, eliminare la causa della sua causa. Nella fase acuta del trattamento dovrebbe essere effettuata in un ospedale ospedaliero sotto la stretta supervisione di un medico e controllare la dinamica della malattia.

Il trattamento dell'infiammazione del rene comprende:

  • modalità di risparmio;
  • dieta;
  • terapia farmacologica;
  • medicina di erbe.

Quando viene diagnosticata un'infiammazione del rene, i sintomi e il trattamento sono diversi. A volte il paziente è disturbato solo da sintomi appena evidenti, ad esempio, una temperatura leggermente elevata. Ma questo non significa che puoi fare senza trattamento. Nei primi giorni della malattia è necessario fornire al paziente il riposo a letto, soprattutto nei casi più gravi.

Trattamento farmacologico

Per il trattamento dell'infiammazione del rene, vengono utilizzati antibiotici e urotettici. La terapia sintomatica è prescritta secondo necessità e consiste nell'uso di tali farmaci:

  • diuretici;
  • farmaci antibatterici;
  • integratori di calcio;
  • antipertensivi;
  • farmaci per migliorare la circolazione sanguigna e la nutrizione nei tessuti renali;
  • citostatici;
  • antistaminici;
  • steroidi;
  • immunostimolanti;
  • vitamine (C, P, B).

Con un trattamento tempestivo e opportunamente selezionato, le condizioni del paziente migliorano sensibilmente dopo solo una settimana e il recupero finale avviene in quattro settimane.

Antibiotici per l'infiammazione dei reni

Il tipo di antibiotico dipende dal tipo di batterio che si troverà nei risultati della tua analisi. Se il tipo non può essere determinato, verrà assegnato un antibiotico ad ampio spettro.

Gli agenti antibatterici più efficaci sono riconosciuti:

  • norfloxacina;
  • ciprofloxacina;
  • ofloxacina;
  • furadonin;
  • furagin.

Raccomandato anche per gli urotettici:

  • nitrofurantoina;
  • furazidin;
  • ertsefuril;
  • nitroksolin;
  • pimidel;
  • norfloxacina e altri.

In media, gli antibiotici dovrebbero essere presi per almeno 10 giorni, ma a volte questo trattamento può essere ritardato per diverse settimane.

dieta

La dieta con l'infiammazione dei reni ha lo scopo di ridurre il carico sull'organo interessato. La dieta dovrebbe consistere principalmente di frutta, verdura, pane, cereali. Prodotti a base di carne e altre fonti di proteine, oltre al sale, si consiglia di limitare l'uso. Il metodo di cottura preferito è l'ebollizione o la cottura a vapore.

Quando un paziente ha gonfiore o pressione alta, i medici consigliano di ridurre al minimo l'assunzione di liquidi. Se non c'è edema, si consiglia di bere almeno due litri di liquido. A cosa può essere acqua non semplice, ma minerale, solo senza gas, succhi, bevande alla frutta, bevande alla frutta e gelatina. È molto buono se un paziente con giada beve succo di mirtillo o mirtilli rossi. Anche alimenti utili che hanno proprietà diuretiche e detergenti: angurie e meloni.

È categoricamente inaccettabile mangiare piatti fritti, affumicati, speziati e salati con un eccesso di spezie, marinate e condimenti. Inoltre, l'uso di sottaceti e conservazione non è permesso.

Per quanto riguarda i metodi tradizionali di trattamento, vengono utilizzati decotti o infusi di piante medicinali e le loro raccolte, che hanno effetti antinfiammatori, diuretici, ipotensivi e normalizzano il lavoro dell'organo interessato:

  • fiori di blu fiordaliso, camomilla, tiglio;
  • erba di equiseto, alpinista, sottaceto;
  • foglie di uva ursina, salvia;
  • radice di stalnik, liquirizia;
  • boccioli di betulla;
  • seta di mais;
  • frutti di ginepro, rosa selvatica.

Questi rimedi popolari aiuteranno a far fronte ai processi infiammatori negli organi della struttura genito-urinaria, ma dovrebbero essere usati dopo aver consultato un medico.

operazione

Di norma, la chirurgia è necessaria per le malattie che violano il flusso naturale di urina:

  • urolitiasi;
  • struttura ureterale;
  • ureteri torcenti;
  • lo sviluppo di anomalie nella struttura del sistema urinario;
  • l'insorgenza di processi tumorali negli ureteri, nella prostata, nei reni.

Se l'infiammazione renale è causata da tali malattie, viene eseguita un'operazione mirata a rinnovare la pervietà delle vie urinarie.

complicazioni

Le conseguenze della giada sono estremamente pericolose per la vita dei pazienti:

  • urosepsis: separazione dell'infezione dall'organo malato del sangue;
  • perinefrite - penetrazione dell'infezione dai reni nel tessuto circostante;
  • formazione di messa a fuoco purulenta nel rene;
  • insufficienza renale acuta;
  • shock batteriossico.

Il trattamento analfabeta della giada potrebbe essere fatale. Non trascurare la tua salute e in caso di reclami dal sistema urinario, assicurati di mostrarti a uno specialista.

Pronto soccorso per il dolore ai reni: cosa fare e come trattare?

Sensazioni spiacevoli fastidiose nella regione lombare, sensazione di pienezza o pressione ai lati, urina torbida - tutto questo è un precursore di malattie in cui i reni iniziano a ferire. Questa condizione è spesso accompagnata da febbre, brividi e vomito.

Il dolore nell'area renale può essere di natura diversa (lancinante, opaca, parossistica) e differire nella localizzazione (schiena, inguine, addome). Per alleviare il dolore nel rene e curare il processo infiammatorio in vari modi, che cosa esattamente - solo uno specialista qualificato aiuterà a capire.

Sintomi della malattia renale

Quando i reni si danneggiano, può essere uno dei sintomi di una grave malattia. Spesso ci sono segni correlati:


  1. Gonfiore del viso, del collo, delle mani (specialmente le aree sotto gli occhi).
  2. Minzione frequente, in cui ci sono crampi nei reni, l'intera lunghezza dell'uretra o nella vescica.
  3. Bruciore nei reni, torbidità delle urine, tinta arancione, aspetto del sangue, pus. Questo spesso aumenta la temperatura corporea, specialmente quando ci sono segni di pielonefrite o urolitiasi.
  4. Il dolore si presenta spesso al mattino, soprattutto se la malattia è causata da ipotermia.
  5. Il dolore e una sensazione di pesantezza nella parte bassa della schiena possono apparire sia sul lato sinistro che su quello destro. Questo spesso indica la presenza di calcoli in una delle pelvi.
  6. Dolore immediatamente in entrambi gli organi allo stesso livello - questa condizione è una conseguenza dell'omissione di uno dei reni.
  7. I reni fanno male male - può essere colica renale. Confermare questo aiuterà il sintomo di Pasternatskiy. È necessario mettere un palmo sulla regione lombare e con la seconda mano colpire leggermente il braccio o spremere la parte bassa della schiena con un palmo. Se la causa del dolore è una malattia renale, reagirà con un attacco di dolore acuto che si irradia al perineo, allo stomaco.
  8. La tinta grigia della pelle o la combinazione del colore grigio del viso con gonfiore e blu sotto le palpebre inferiori suggerisce anche che sono i reni.

Pronto soccorso

La manifestazione del dolore nell'area dei reni è una condizione difficile da tollerare, la cui intensità può persino portare a uno shock doloroso.

Questo accade a causa della filtrazione alterata e delle perdite urinarie nel processo infiammatorio nei reni. Se sei molto dolorante ai lati o per tutta la lunghezza della schiena, non puoi tollerarlo, devi prendere misure per alleviare questa condizione.

Con forte dolore ai reni, il primo soccorso si riduce alle seguenti misure:


  • Assicurati di bere il antidolorifico. Indipendentemente, puoi assumere farmaci che non richiedono una prescrizione. Questi includono farmaci anti-infiammatori non steroidei;
  • Puoi alleviare gli attacchi di coliche riscaldando la regione lombare. Può essere un impacco caldo, uno scialle di lana o un cuscinetto di riscaldamento, ma non caldo. Sotto l'influenza del calore, i vasi sanguigni e i dotti si espandono, facilitando così il passaggio di sabbia o pietra attraverso di essi, l'apporto di sangue all'organo migliora ei prodotti metabolici vengono eliminati più rapidamente;
  • nelle malattie renali, il processo di rimozione del fluido dal corpo viene interrotto, compaiono edema e ipertensione - un aumento della pressione sanguigna. L'ipertensione è pericolosa a causa delle sue complicanze nella forma di una crisi ipertensiva, ictus o infarto, quindi, in caso di dolore, dovresti assumere anche diuretici. Se possibile, la pressione sanguigna dovrebbe essere misurata periodicamente. Se supera in modo significativo i limiti consentiti (120/80), è necessario prendere un medicinale che lo riduce;
  • una persona con un attacco di dolore deve riposare e aiutare a prendere una posizione orizzontale. Non male aiuto "postura dell'embrione". È necessario sdraiarsi se il rene fa male da un lato e piegare le gambe alle ginocchia, premerle il più possibile allo stomaco e, se possibile, stringere le mani;
  • chiamare prontamente un'ambulanza;
  • a volte il dolore non può essere alleviato con semplici antidolorifici, quindi potenti, gli oppiacei sono necessari. Possono essere usati solo da ambulanze o personale ospedaliero.

Cosa fare dopo

Se i reni sono doloranti, è necessario fare una diagnosi differenziale e scoprire la causa del disagio.

Per fare questo, devi venire ad un appuntamento con un urologo che, durante un esame in loco, sarà in grado di escludere un'altra patologia che provoca dolore, prescriverà le necessarie misure diagnostiche, principalmente un'analisi clinica del sangue e delle urine per rilevare il processo infiammatorio.

Questo sarà indicato dal sangue nelle urine, un alto contenuto di globuli bianchi, proteine, cilindri e sali, da cui si formano le pietre. La pietra è la causa principale di forti dolori all'inguine, alla schiena e alla vita.

Blocca o complica in modo significativo il passaggio del fluido attraverso l'uretra, vi è una violazione del deflusso delle urine, i prodotti di scarto non vengono rimossi dal corpo e, accumulandosi in esso, contribuiscono al suo avvelenamento e allo sviluppo dell'insufficienza renale.

Questa condizione è così pericolosa da poter acquisire un'insufficienza d'organo e, di conseguenza, un esito fatale.

Solo uno specialista dovrebbe occuparsi di malattie associate a patologie del sistema urinario, poiché un trattamento scorretto del processo infiammatorio può portare allo sviluppo di malattie croniche (pielo, glomerulonefrite, ecc.), Quindi la malattia dovrà essere trattata per tutta la vita.

Il decorso della malattia dipenderà da molti fattori provocatori (come consumo di alcol, ipotermia, infezioni del sistema urinario).

Aumenta anche la pressione sul sistema urinario durante la gravidanza, quando è costretto a filtrare l'urina più intensamente e a sopportare il peso del feto. A questo punto, è necessario monitorare da vicino il volume del liquido ubriaco ed escreto al fine di evitare edemi e lo sviluppo di patologie dei reni.

Trattamento del rene a casa

A casa vengono trattati con infusi di erbe, decotti di rizomi, preparati omeopatici. Tinture di foglie di betulla, uva ursina, stigma di mais, radice di liquirizia e sedano si adattano perfettamente al processo infiammatorio, contribuiscono alla dissoluzione delle pietre e hanno un effetto diuretico.

Beva tali decotti in un quarto di tazza 3-4 volte al giorno. Se i reni cominciassero a ferire dal freddo, allora il decotto di tiglio e camomilla, così come un impacco caldo sulla regione lombare, salverà dal dolore. Per i farmaci omeopatici sono presenti tinture su alcol a base di erbe.

farmaci

I farmaci per il dolore ai reni sono progettati sia per alleviare i sintomi sia per avere un effetto terapeutico. È possibile assumere farmaci solo se prescritti da un medico. Indipendentemente dal dolore, puoi bere antispastici.

Allevia un attacco, allevia la sofferenza per un po 'e permette al corpo di riprendersi. Il principale trattamento farmacologico e farmaci specifici prescritti dal medico dopo una diagnosi preliminare.

dieta

La salute e il normale funzionamento degli organi del sistema escretore dipenderanno in gran parte dall'osservanza delle norme nutrizionali per le malattie renali.

L'uso di cibi piccanti, speziati, grassi e fritti, l'alcol è severamente vietato. Questo può causare una malattia acuta o cronica. È necessario bere più liquidi in modo che il corpo possa rimuovere le tossine dannose dal corpo.

Rimedi popolari

Il trattamento del dolore da rimedi popolari comporta l'uso di varie infusioni (menta, salvia, tiglio) e decotti (camomilla, salvia, immortelle). Se i reni sono dolenti, bevendo molti liquidi, infusi di mirtillo rosso, rosa canina, aiuti di equiseto.

Queste erbe sono ben consolidate. Sono più spesso raccomandati se i pazienti chiedono come alleviare il dolore ai reni usando metodi popolari. Anche praticato dal trattamento della fame il giorno dopo tre e la restrizione degli alimenti proteici con una predisposizione al verificarsi di sassi e sabbia.

Importante sapere

È importante sapere che i reni sono un organo vitale del nostro corpo. Sono coinvolti nel filtraggio e nell'escrezione dei prodotti di scarto del nostro corpo, rimuovono i residui di medicinali, tossine e altre sostanze nocive, restituiscono le proteine ​​necessarie, il glucosio e altri nutrienti che supportano la sua attività vitale nel corpo.

Per qualsiasi disagio nella regione lombare, il dolore ai reni non dovrebbe tollerare questa condizione. Se non li tratti, porta a gravi conseguenze, che vanno dalle malattie croniche e termina con l'insufficienza renale fatale.

Quali farmaci devono essere assunti possono essere risolti solo da un urologo, nefrologo o terapeuta, poiché ogni farmaco ha controindicazioni e può causare danni irreparabili alla salute.

La salute deve essere protetta: non raffreddare eccessivamente, non mangiare cibi nocivi, bere più liquidi e non sollevare pesi.

Infiammazione del rene: sintomi, trattamento con farmaci e rimedi popolari

L'infiammazione dei reni o della nefrite è una malattia caratterizzata dallo sviluppo di un processo infiammatorio in vasi, tubuli, glomeruli o vasi renali. La causa più comune del suo sviluppo è l'ipotermia. Qualche volta la nefrite si presenta come una complicazione di urolitiasi, insufficienza renale, malattie del sistema riproduttivo. Agenti patogeni, stafilococchi, enterococchi possono essere patogeni del processo infiammatorio nei reni.

In assenza di una terapia adeguata, la nefrite può portare a gravi conseguenze per il corpo. A questo proposito, la domanda su come trattare l'infiammazione dei reni dovrebbe essere presa in modo responsabile, cercare immediatamente un aiuto medico e adottare misure preventive per prevenire il ripetersi della malattia.

Tipi di giada

A seconda della zona di distribuzione del processo infiammatorio si distinguono:

  • la nefrite diffusa, caratterizzata da una lesione completa dei glomeruli renali, dalla natura del decorso può essere acuta o cronica;
  • nefrite focale, quando nei reni sono presenti solo focolai separati di infiammazione.

Il termine "nefrite" indica un determinato gruppo di malattie che si differenziano nei meccanismi di occorrenza, localizzazione del processo infiammatorio e segni di infiammazione dei reni. Questi includono:

  • pielonefrite;
  • glomerulonefrite;
  • shunt jade;
  • nefrite interstiziale.

La pielonefrite è un'infiammazione dei reni causata da un'infezione batterica, in cui sono colpiti l'apparato pettorale-pelvico e i tubuli renali. Questo tipo di giada è il più comune tra tutti. Ipotermia, focolai cronici di infezione nel corpo e la presenza di calcoli renali che impediscono la normale rimozione delle urine contribuiscono al suo verificarsi.

Nella nefrite interstiziale, il processo infiammatorio coinvolge l'apparato tubulo dei nefroni e il tessuto tra i tubuli e i glomeruli (interstizio). Le cause del suo sviluppo sono di solito intossicazione da farmaci, infezioni virali o batteriche.

La nefrite shunt è caratterizzata da danni agli immunocomplessi nei glomeruli. Si attaccano alle navi e impediscono la normale funzionalità renale.

Sintomi caratteristici dell'infiammazione dei reni

I sintomi della giada possono variare a seconda del tipo specifico di malattia e della sua forma. Nei casi acuti, i pazienti presentano un forte aumento della temperatura durante l'infiammazione dei reni. Le sue prestazioni possono raggiungere 39-40 ° C. Inoltre, vi sono febbre, brividi e mal di testa. L'infiammazione renale cronica è caratterizzata da un cambiamento nei periodi di esacerbazioni e remissione. Frequenti esacerbazioni portano alla morte dei glomeruli renali e allo sviluppo della CKD.

I segni di giada includono:

  • sudorazione eccessiva;
  • minzione dolorosa frequente;
  • nicturia;
  • debolezza generale;
  • dolore nei muscoli e nelle articolazioni;
  • diminuzione dell'appetito, vomito, nausea;
  • bocca secca, desquamazione della pelle, sete;
  • aumento della pressione;
  • aumento del tono muscolare della parete addominale anteriore;
  • gonfiore;
  • dolore lombare;
  • escrezione di urina torbida contenente fiocchi.

Importante: se compaiono sintomi che assomigliano a infiammazione renale, è necessario consultare immediatamente un medico. La diagnosi e il trattamento indipendenti sono pieni di gravi complicanze.

La diagnosi di infiammazione del rene comprende:

  • esami del sangue generali (KLA) e urina (OAM);
  • analisi del sangue biochimica;
  • test urinari funzionali;
  • Ultrasuoni dei reni;
  • nefrostsintigrafiyu;
  • RM o CT e altri.
Quando l'infiammazione del rene nella UAC, vi è un aumento del numero di leucociti e un aumento della VES. Nell'analisi biochimica del sangue si riscontrano alte concentrazioni di prodotti del metabolismo proteico, a causa della compromissione della funzionalità renale a seguito della loro rimozione. L'OAM contiene proteine, globuli rossi, cellule epiteliali e microflora batterica.

Metodi di trattamento per l'infiammazione dei reni

Come trattare l'infiammazione dei reni? Per scegliere il giusto schema terapeutico, è necessario determinare con precisione il tipo di giada e, se possibile, eliminare la causa della sua causa. Nella fase acuta del trattamento dovrebbe essere effettuata in un ospedale ospedaliero sotto la stretta supervisione di un medico e controllare la dinamica della malattia. Al paziente viene prescritto un riposo a letto, che riduce il carico sulla dieta dei reni e sui farmaci. Come metodo ausiliario di trattamento può essere applicato il trattamento di rimedi popolari.

Suggerimento: dopo la fine del corso principale della terapia, le persone che hanno subito la nefrite sono raccomandate per il recupero in un sanatorio specializzato.

Trattamento farmacologico

Il trattamento farmacologico per la nefrite deve essere completo e comprendere mezzi per eliminare la causa della malattia, rimuovere le tossine accumulate, alleviare i sintomi.

Dei farmaci per l'infiammazione dei reni prescritti:

  • farmaci antibatterici;
  • diuretici;
  • integratori di calcio;
  • antistaminici;
  • steroidi;
  • immunostimolanti;
  • antipertensivi;
  • farmaci per migliorare la circolazione sanguigna e la nutrizione nei tessuti renali;
  • citostatici;
  • vitamine (C, P, B).

Nei casi più gravi, con l'accumulo di prodotti tossici nel sangue per la disintossicazione del corpo, si effettuano plasmaferesi ed emosferimento. Il sudore della glomerulonefrite come parte di una terapia farmacologica complessa è anche prescritto immunosoppressori.

Gli antibiotici per l'infiammazione dei reni sono selezionati sulla base dell'esame batteriologico delle urine con la determinazione della sensibilità dei microrganismi identificati a preparazioni specifiche. I più efficaci nella nefrite sono i derivati ​​del fluorochinolone.

Importante: quando prescrivi antibiotici, dovresti prendere in considerazione le controindicazioni e i possibili effetti collaterali, incluso il loro impatto negativo sulla malattia renale indebolita.

Con un trattamento tempestivo e opportunamente selezionato, le condizioni del paziente migliorano sensibilmente dopo solo una settimana e il recupero finale avviene in quattro settimane.

Dieta e regime di bere per l'infiammazione dei reni

In assenza di edema e pressione alta, si consiglia al paziente di bere molti liquidi. Acqua minerale ammessa, bevande alla frutta, succhi naturali. Particolarmente utili saranno le bevande alla frutta a base di mirtilli e mirtilli rossi e ad avere un pronunciato effetto anti-infiammatorio.

La dieta con l'infiammazione dei reni ha lo scopo di ridurre il carico sull'organo interessato. La dieta dovrebbe consistere principalmente di frutta, verdura, pane, cereali. Prodotti a base di carne e altre fonti di proteine, oltre al sale, si consiglia di limitare l'uso. Il metodo di cottura preferito è l'ebollizione o la cottura a vapore. È categoricamente inaccettabile mangiare piatti fritti, affumicati, speziati e salati con un eccesso di spezie, marinate e condimenti. Inoltre, l'uso di sottaceti e conservazione non è permesso.

Angurie, mele, meloni e zucche danno un buon organismo diuretico e purificante. Gli agrumi sono raccomandati come una preziosa fonte di vitamina C necessaria per rafforzare il corpo nella lotta contro le infezioni.

Metodi tradizionali di trattamento per l'infiammazione dei reni

Nell'infiammazione dei reni, il trattamento con rimedi popolari viene spesso usato come parte della terapia complessa. È condotto da alcuni corsi con brevi pause e può richiedere molto tempo. Vengono assegnati decotti o infusi di piante medicinali e loro collezioni, che hanno un'azione antinfiammatoria, diuretica, ipotensiva e normalizzano il lavoro dell'organo interessato. Tra questi sono usati:

  • fiori di blu fiordaliso, camomilla, tiglio;
  • erba di equiseto, alpinista, sottaceto;
  • foglie di uva ursina, salvia;
  • radice di stalnik, liquirizia;
  • boccioli di betulla;
  • seta di mais;
  • frutti di ginepro, rosa selvatica;

Importante: il trattamento dei rimedi popolari dovrebbe essere concordato con il medico, poiché molte piante medicinali hanno controindicazioni.

Nefrite durante la gravidanza

Il rischio di nefrite in una donna incinta è piuttosto alto, che è associato a una diminuzione dell'immunità e ad un aumento del carico sui reni. Se prima della comparsa della gravidanza, la donna aveva una malattia renale cronica, allora in questo caso aumenta la probabilità di ottenere la sua esacerbazione.

Per prevenire la giada durante la gravidanza, una donna deve rispettare alcune regole:

  • seguire una dieta;
  • limitare il sale e l'assunzione di liquidi;
  • spostati di più;
  • evitare l'ipotermia;
  • monitorare l'igiene personale.

Infiammazione dei reni e metodi efficaci per il loro trattamento

La nefrite è un processo infiammatorio che colpisce vasi, tubuli, glomeruli renali e il suo sistema di calice e pelvi. La malattia può colpire entrambi gli organi negli uomini e nelle donne e nei bambini di età diverse. I segni di infiammazione dei reni sono variati per ogni paziente. La mancanza di un trattamento tempestivo sotto la supervisione di un medico porta a gravi complicazioni, a volte irreversibili. Contattare un medico dovrebbe essere ai primi segni di patologia.

Come viene classificata la malattia?

L'infiammazione renale è un intero gruppo di nefriti (processi infiammatori) che si differenziano per sintomi, cause di sviluppo e trattamento. Secondo la prevalenza, ci sono due tipi di patologia: diffusa e focale. Per i primi, una lesione completa dei glomeruli dell'organo urinario è caratteristica, per questi ultimi, della formazione di singole sezioni del processo infiammatorio.

Nell'infiammazione dei reni, c'è un'altra classificazione:

  • Homeuronefrite: danno ai glomeruli renali con alterata filtrazione del sangue e minzione. Senza il trattamento necessario, il tessuto connettivo sostituisce i glomeruli, risultando in una ESRD.
  • Pyelonephritis - un'infezione che danneggia il parenchima renale, il suo sistema a coppa-bacino nel suo complesso. Entra nel corpo attraverso il sangue, la linfa o la minzione. In grado di svilupparsi come un'infiammazione cronica dei reni, così come la sua forma acuta.
  • Nefrite shunt - anticorpi glomerulari circostanti.
  • Nefrite interstiziale: danno agli organi degli organi urinari e al tessuto interstiziale.

Tutte le malattie infiammatorie dei reni sono pericolose per la salute e il funzionamento del sistema urinario nel suo complesso. Pertanto, dovresti ascoltare attentamente il tuo corpo e al primo segno di disagio o consultare uno specialista.

Quali fattori scatenano la malattia?

Stafilococco, Escherichia Escherichia Escherichia, Enterococchi e altri agenti patogeni diventano le cause dell'infiammazione dei reni. Fondamentalmente, sono complessi. Rari sono i casi di danni agli organi da parte di un tipo di microrganismo.

La patologia è divisa in forme primarie e secondarie. Nell'infiammazione del rene, i sintomi e il trattamento variano proprio a causa di questo indicatore. La prima forma si sviluppa sullo sfondo di un'altra malattia: nefroptosi, amiloidosi. I fattori secondari includono quanto segue:

  • malattie di natura autoimmune;
  • intossicazione da metalli pesanti;
  • abuso di alcol;
  • lo sviluppo di infezioni virali o batteriche;
  • inalazione costante di gas tossici, vapori.

Quando l'infiammazione del rene diventa la causa e la residenza permanente in una stanza con alta umidità. Dopo tutto, la patologia si sviluppa meglio in un microclima grezzo. La malattia può anche verificarsi a seguito della progressione della tubercolosi, del lupus eritematoso, dell'artrite reumatoide.

Come si manifesta la malattia nelle donne?

I sintomi di infiammazione dei reni nelle donne sono più pronunciati. Ciò è dovuto alla struttura fisiologica del sistema urinario. A causa della breve uretra, i batteri dannosi sono molto più facili da raggiungere dalla vescica e quindi dai reni.

L'infiammazione acuta dei reni si manifesta anche nelle donne e negli uomini:

  • aumento della sudorazione, temperatura fino a 40 gradi, brividi;
  • manifestazioni acustiche dolorose nella regione lombare della schiena;
  • tirando dolore nel basso addome;
  • segni di avvelenamento;
  • frequenti capogiri e mal di testa;
  • l'aspetto di urina torbida, la presenza di scaglie in esso;
  • svuotamento doloroso e frequente.

Nelle manifestazioni croniche, l'infiammazione dei reni è caratterizzata da un aumento della sudorazione durante la notte, malessere generale e mancanza di appetito. La temperatura corporea spesso cambia, l'ipertensione si manifesta in combinazione con nausea e vomito. La pelle diventa secca, può cambiare il colore in giallo.

Come si manifesta la malattia negli uomini?

Nell'infiammazione dei reni nei rappresentanti del sesso più forte, insieme ai segni generali sopra indicati, compaiono un numero di sintomi specifici. L'urina diventa odore e ombra particolari. Ci sono strisce di sangue in esso. La stabilità della voglia di urinare è rotta, c'è un ritardo significativo. Una sindrome del dolore stabile si forma nella parte bassa della schiena. Per gli uomini anziani, l'adenoma prostatico è una diagnosi comune. Di conseguenza, il rene è affetto e l'infiammazione del suo intero sistema di placche a bacino.

Quali sono le caratteristiche sintomatiche della malattia osservata nei bambini?

L'infiammazione dei reni in un bambino è espressa dall'incontinenza o viceversa dall'assenza di svuotamenti. Il processo di minzione è doloroso, che porta il bambino in lacrime. La temperatura è aumentata, ci sono dolore nell'addome inferiore, nella parte bassa della schiena. L'urina si è oscurata, ci sono scaglie di altre specifiche impurità. In combinazione, tutti i sintomi dell'infiammazione renale nei bambini causano vomito.

Se i genitori notano almeno un tale segno di patologia, è necessario mostrare immediatamente il bambino a un medico qualificato.

Come fa la malattia nelle donne in una posizione interessante?

Nefrite - un evento frequente nelle donne in gravidanza. Quando si diagnostica la patologia, è necessario ricovero urgente e trattamento. Dopo tutto, la minaccia si estende non solo alla salute della madre, ma anche al futuro del neonato. Nel caso della sconfitta del bambino all'interno della madre, è a rischio di sviluppare polmonite o enterocolite.

Provoca la compressione patologica degli organi pelvici attraverso la crescita dell'utero, la presenza di malattie croniche, disturbi ormonali. Come rimuovere l'infiammazione dei reni in una donna che trasporta un bambino? È più facile proteggersi da questo problema. Una donna non deve raffreddare, regolare la dieta e monitorare attentamente l'igiene. Ai primi sintomi di una deviazione dalla norma di salute, anche se si tratta di una temperatura semplice, chiedere l'aiuto di uno specialista qualificato.

Come identificare la malattia?

Nella diagnosi di patologia, viene esaminato un paziente. Comprende l'analisi generale e biochimica del sangue, lo studio delle urine, l'ecografia dell'organo urinario, la risonanza magnetica, la TC e vari campioni funzionali di urina. Spesso il medico indirizza il paziente alla nefroscintigrafia.

Negli esami di laboratorio, un aumento del livello dei leucociti è notato nell'analisi generale del sangue, in uno studio biochimico, un aumento dei prodotti del metabolismo delle proteine. In OAM, si distingue la presenza di eritrociti, batteri, proteine ​​e particelle di epitelio.

Come viene trattata la malattia?

Il trattamento dell'infiammazione dei reni viene effettuato solo dopo aver determinato il tipo, l'eziologia e l'eliminazione della causa dello sviluppo. Con la manifestazione di una forma acuta di patologia o l'esordio di una esacerbazione di una malattia cronica, la terapia viene eseguita esclusivamente all'interno dell'ospedale sotto la stretta supervisione di un medico. Il trattamento comprende farmaci, dieta, regime, rimedi popolari. A volte il paziente è disturbato da segni insignificanti della malattia: febbre, mal di schiena. Ma ignorare le manifestazioni non ne vale la pena.

Terapia tradizionale

Per l'infiammazione dei reni utilizzare antibiotici e uroseptics. Dopo un esame completo, il medico prescrive vitamine del gruppo C, B, P, calcio, diuretici, farmaci immunostimolanti e citostatici. Ed è anche spesso necessario ricevere antipertensivi, antistaminici, sostanze che migliorano la circolazione sanguigna e la nutrizione negli organi urinari, i glucocorticosteroidi.

I farmaci per l'infiammazione dei reni migliorano le condizioni del paziente dopo solo una settimana di somministrazione con diagnosi tempestiva di patologia. Il pieno recupero è garantito dopo un mese di terapia combinata. Pertanto, è meglio contattare il medico per un aiuto con le più piccole deviazioni dalla norma di salute.

Corretta alimentazione

Con l'infiammazione del rene destro o sinistro, bere molta acqua, se non c'è gonfiore e ipertensione. Questa acqua senza gas, spremute fresche. Saranno utili bevande anti-infiammatorie a base di mirtillo e mirtillo rosso. La dieta è finalizzata a scaricare il lavoro dell'organo urinario. Pertanto, è necessario mangiare frutta, verdura, cereali e pane di crusca. Tutti i piatti sono al vapore o bolliti. La carne e il sale devono essere limitati. Elimina cibi piccanti, salati, carni affumicate. Non mangiare marinate, cibi fritti, molte spezie e condimenti.

Angurie, mele, zucche e meloni saranno utili come diuretici delle piante. Gli agrumi satureranno il corpo con vitamina C per rafforzare il sistema immunitario.

Intervento operativo

L'operazione è prescritta per la normalizzazione del deflusso di urina nel caso di ICD, la torsione degli ureteri, la formazione di un tumore o lo sviluppo di un'anomalia nel sistema urinario. Se la nefrite è causata proprio da queste patologie, i medici eseguono un intervento chirurgico.

Medicina alternativa

Un rimedio per l'infiammazione dei reni, preparato secondo le ricette della nonna, è molto efficace nel combattere la malattia. Ma è necessario utilizzare tale trattamento nel complesso e solo dopo il consiglio con il medico. Molti medici raccomandano rimedi popolari, come efficaci farmaci anti-infiammatori per l'infiammazione dei reni. I più popolari sono la camomilla, la betulla, la calendula, la palude, così come l'equiseto, l'olivello spinoso, il ginepro. L'uva orsina è spesso usata come anestetico per l'infiammazione dell'organo urinario.

Considera ricette utili per il trattamento di rimedi popolari:

  1. Prendi la radice di liquirizia, il ginepro e la mietitrice con levistico in proporzioni uguali, mescola. Separare un cucchiaino, coprire con acqua appena bollita e lasciare per 6 ore. Dopo aver fatto bollire per 15 minuti e raffreddare. Fai una mezza tazza due volte al giorno. Bene aiuta con la forma cronica della malattia. Non è possibile utilizzare quando si trasporta un bambino, infiammazione acuta.
  2. Preparare un cucchiaio di uva ursina con un bicchiere di acqua bollente, lasciare agire per 30 minuti. Prendi un cucchiaio dopo un pasto dopo mezz'ora. È controindicato prendere un decotto di erba dall'infiammazione dei reni durante la gravidanza e la glomerulonefrite.
  3. Mescolare equiseto, pikulnik e poligono in un rapporto di 1: 1: 2. Separare il cucchiaio, coprire con acqua e lasciare la medicazione per infusione per 6 ore. Dopo aver fatto bollire per 5 minuti, raffreddare e filtrare. È necessario trattare il danno renale a casa in questo modo bevendo un bicchiere di brodo al giorno.

I rimedi popolari efficaci sono boccioli di betulla e seta di mais. È necessario prendere medicine da tali ingredienti almeno 5 volte al giorno in un bicchiere.

Cosa succede se non tratti la malattia?

Qualsiasi tipo di complicazione nell'ignorare la malattia è molto pericolosa per la salute umana. Infatti, a causa della mancanza di una corretta terapia, l'urosepsis si sviluppa (diffondendo l'infezione con il sangue in tutto il corpo), infiammazione purulenta dei reni, perinefrite (batteri penetrano nel tessuto intorno all'organo), shock tossico batterico o insufficienza renale.

La mancanza di trattamento tempestivo o trattamento analfabeta può portare alla morte del paziente. Pertanto, non ignorare i sintomi della malattia. Un trattamento tempestivo e completo aiuterà a ripristinare la salute nel più breve tempo possibile: terapia con pillole per l'infiammazione dei reni, medicina tradizionale, dieta, bere e riposo a letto.

Rene infiammato di trattare

Molte persone vogliono sapere come trattare l'infiammazione dei reni. Dopo tutto, i reni passano attraverso una grande quantità di liquidi e quindi sono vulnerabili a molte infezioni e infiammazioni. Per il trattamento dell'infiammazione si possono usare vari farmaci e droghe, incluso il folk. L'infiammazione dei reni è un gruppo di varie malattie che hanno un nome comune per la nefrite. Oggi un numero enorme di persone ne soffre, ma la maggior parte soffre dei seguenti tipi di giada:

  1. Glomerulonefrite. Questa malattia è autoimmune e si verifica quando il rene viene modificato nella sua morfologia.
  2. Pielonefrite. Questa malattia deriva da un'infezione batterica.
  3. Nefrite interstiziale. Questo tipo di giada è causato da un'infezione virale, che causa l'infiammazione dei tubuli renali.

Terapia farmacologica

Questo tipo di terapia durante l'infiammazione dei reni deve essere effettuata in modo completo: questo include farmaci che alleviano i sintomi, rimuovono le tossine accumulate ed eliminano le cause della malattia.

In caso di malattia, gli esperti raccomandano di assumere i seguenti farmaci:

  • farmaci che migliorano la circolazione sanguigna nei reni;
  • farmaci che riducono la pressione;
  • agenti immunostimolanti;
  • farmaci antibatterici;
  • vitamine (B, P, C);
  • steroidi;
  • preparati di calcio;
  • citostatici;
  • antistaminici;
  • farmaci diuretici.

Per trattare casi particolarmente gravi, la plasmaferesi e l'emosorbimento hanno dimostrato di rimuovere le tossine accumulate dal sangue. Gli immunosoppressori, che completano la complessa terapia, sono prescritti da un medico per la glomerulonefrite.

La selezione di antibiotici per la giada dipende dagli studi che vengono effettuati per determinare quale farmaco agirà sui microrganismi identificati. Nella nefrite, i derivati ​​del fluorochinolone sono considerati i più efficaci. Prima di prescrivere i fondi necessari, il medico deve tenere conto degli effetti collaterali e delle controindicazioni.

Nel caso di un trattamento ben organizzato e tempestivo, il benessere del paziente può migliorare significativamente in una settimana e in 3-4 settimane può riprendersi completamente.

Come mangiare durante l'infiammazione dei reni

Un ruolo importante in caso di infiammazione dei reni è la nutrizione. In questo caso è abbastanza semplice attenersi a una dieta, poiché non ci sono restrizioni significative.

Durante la malattia dovrebbe essere nella dieta di includere più alimenti che hanno un effetto diuretico e sono in grado di purificare il corpo bene.

Durante l'infiammazione dei reni vale la pena mangiare più meloni e cocomeri e bere succo di mirtillo. I mirtilli rossi nella sua composizione hanno molte sostanze nutritive che si libereranno rapidamente della malattia. Kissels e composte fatte sulla base di mirtilli rossi, ben si dissetano, mentre portano il corpo solo a beneficio.

I pazienti che soffrono di giada, è utile mangiare carne in umido e bollita, pane, prodotti di farina cotti, uova. Il bisogno di latte, frutta e verdura aumenta, se questi ultimi non sono in scatola e salati. Altri prodotti dovranno essere dimenticati durante la malattia.

Il cibo fritto e affumicato non dovrebbe essere usato dalle persone per un certo tempo e dopo un completo recupero, perché il corpo può infiammarsi di nuovo, il che è pieno di ulteriori problemi.

Alcuni guaritori e specialisti tradizionali raccomandano anche l'uso di frutta secca per addolcire la vita dei pazienti, ad esempio: fichi, uva passa. Tuttavia, è vietato utilizzare altri dolci. Gli esperti ritengono che non si dovrebbero mangiare verdure acide, che sono presenti in varie conserve. Ma se il paziente non può limitarsi a questo, allora a volte cetrioli e cavoli possono essere usati in varie zuppe, dal momento che non influenzano il corpo del paziente così tanto.

Per cucinare per tutta la famiglia, e non separatamente per una persona che è incline alla malattia, è possibile costruire una dieta in modo che contenga solo cibi bolliti e stufati.

Per un bambino che soffre di infiammazione dei reni, il modo più semplice per organizzare una dieta equilibrata e gustosa. Dopo tutto, il bambino non richiederà salsa piccante o salsiccia secca. Anche gli adulti, che a volte sono schizzinosi, possono facilmente organizzarsi da soli una dieta gustosa e a tutti gli effetti.


Alcuni medici ritengono che una dieta corretta durante la malattia sia importante durante il processo di trattamento. Questo è un grande aiuto per il corpo durante la terapia farmacologica.

Usando metodi di medicina tradizionale

Una persona con sintomi di infiammazione dei reni dovrebbe immediatamente prendere le misure necessarie. Se si inizia a essere curati, mentre la malattia non è ancora in esecuzione, si eliminerà la malattia nel più breve tempo possibile. Oggi, molti rimedi popolari nella lotta contro la giada sono ben noti. Si tratta principalmente di infusioni e decotti medicinali. Ad esempio, quando la giada è molto utile per trattare l'infusione di fiordaliso blu. L'equiseto è anche efficace. Versare acqua bollente su questa erba, dopo 0,5 ore otteniamo un decotto, che è eccellente per la guarigione. Anche il tè renale aiuta bene - una raccolta di molte erbe.

Per alleviare il dolore e ridurre l'infiammazione può essere quando si utilizza l'infusione, a base di foglie di uva ursina. Tali infusioni possono esser usati, di regola, tra un mese, dopo di che è necessario fare una pausa di 2 settimane.

Tuttavia, l'uso di infusi e decotti a base di erbe è raccomandato solo dopo l'approvazione di uno specialista. Come con le droghe, hanno alcune controindicazioni.

Certo, i rimedi popolari influenzano delicatamente la malattia. Qui la cosa principale è osservare la frequenza di ricevere decotti e infusi, nonché consultare un medico prima di usare i rimedi tradizionali. Dovresti sapere che è più efficace prendere le infusioni di erbe prima dei pasti, altrimenti la loro azione sarà meno efficace.

Terapie tradizionali

Di solito, se nei reni è presente un processo infiammatorio, gli esperti consigliano immediatamente di ricorrere agli antibiotici. Ma questo è giustificato dalla natura batterica della malattia: il farmaco favorirà il recupero nel più breve tempo possibile. Tuttavia, questi fondi hanno molti svantaggi. Ad esempio, durante la gravidanza non puoi assumere la maggior parte dei farmaci che possono far fronte alla malattia.

Non esiste una "compressa per l'infiammazione dei reni" e tutte le azioni terapeutiche sono dovute all'eliminazione, non dei sintomi, ma delle cause. Per questo motivo è severamente vietato assumere in modo indipendente farmaci antinfiammatori in caso di malattia renale. Perché può influenzare negativamente le condizioni del paziente.

L'uso di antibiotici nel processo infiammatorio nei reni è un pesante onere per il corpo del paziente, sebbene porti risultati positivi.

Affinché la malattia non diventi cronica, è molto importante completare un corso di droga. Allo stesso tempo, i sintomi e la terapia sono strettamente correlati.

All'inizio della malattia non c'è bisogno di ricevere immediatamente farmaci anti-infiammatori, sarà sufficiente usare metodi tradizionali. Oltre alle infusioni e ai decotti, i bagni aiutano bene il trattamento. Specialisti della medicina tradizionale consigliano di insistere sulla buccia di mela essiccata. Per preparare l'infuso, è necessario prima macinare la crosta, e poi versare acqua bollente su di esso. Un grande vantaggio nell'eliminazione della malattia porta la rosa canina.

A volte nel processo infiammatorio nel corpo aiuterà i rimedi naturali che possono immediatamente curare la malattia. C'è un modo antico di guaritore di effetto quasi istantaneo. Per preparare la composizione, è necessario sciogliere il miele fresco (300 g) in 1 litro di succo di rafano nero. Questo strumento non è solo utile, ma molto gustoso.

Con questa patologia non è necessario rispettare il riposo a letto. Naturalmente, se il dolore è insopportabile, puoi sdraiarti sul letto per dare un po 'di riposo al corpo. Tuttavia, gli esperti consigliano durante una malattia di aderire ad uno stile di vita attivo, se possibile.

Cause dei processi infiammatori

La funzione principale dei reni nel corpo umano è quella di filtrare il sangue dai prodotti di scarto delle cellule e trasformare l'urina. L'infezione porta a liquidi stagnanti e pressione eccessiva sulle pareti dell'organo interno, che a sua volta porta all'avvelenamento del corpo da tossine trattenute.

Secondo le statistiche, la causa principale della nefrite è l'ipotermia, insieme a malattie respiratorie acute. Quando il corpo è indebolito e non può fornire un'adeguata resistenza, i microrganismi entrano nel sangue o nelle urine, colpendo uno qualsiasi dei componenti del rene. Ci sono:

  1. Infiammazione primaria - danno renale con un sistema immunitario indebolito.
  2. Secondario - si sviluppa in presenza della malattia sottostante: tubercolosi, sifilide, lupus e altri.

Il fattore di rischio per la nefrite è una delle seguenti malattie:

  • diabete mellito;
  • tumori maligni;
  • urolitiasi;
  • infezioni genitali;
  • sviluppo di insufficienza renale;
  • avvelenamento con metalli pesanti, veleni o sostanze chimiche.

Il tessuto renale si infiammerà rapidamente se l'infezione da E. coli o coccal diventa l'agente eziologico. Pertanto, la diagnosi della causa della nefrite deve essere tempestiva e la terapia inizia immediatamente.

L'infiammazione separata si verifica se le violazioni sono associate a tali parametri:

  • il sistema immunitario è in uno stato indebolito;
  • differenze nella temperatura corporea;
  • dieta troppo monotona;
  • violazione del regime di bere;
  • farmaco non accettabile

Tipi di giada

La divisione principale dei processi infiammatori dei reni si verifica in questo modo.

pielonefrite

La malattia è caratterizzata da una forma acuta e cronica. L'infiammazione acuta dei reni colpisce improvvisamente con sintomi pronunciati concomitanti:

  • la temperatura corporea sale a 40 gradi e rimane a lungo a questo punto;
  • stanchezza non tipica;
  • aumento della sudorazione;
  • nausea;
  • dolore sordo nella regione lombare.

La minzione con pielonefrite è estremamente raramente disturbata e anche il disagio non viene avvertito. Ma quando si analizza l'urina, si può notare l'ematuria: il contenuto di sangue nelle urine e non un odore caratteristico.

La malattia cronica è spesso asintomatica, a causa dello sviluppo a lungo termine della patologia. Il batterio patogeno entra nel rene lungo il percorso ascendente (dal basso verso l'alto dal sistema urogenitale) o attraverso il flusso sanguigno.

glomerulonefrite

Questa patologia colpisce il tessuto glomerulare del rene, che porta a una violazione della capacità di filtrazione dell'organo interno. Le cause della glomerulonefrite non sono direttamente correlate all'infezione. In questo caso, la fonte di sviluppo diventa la risposta del corpo ai batteri patogeni, cioè la malattia è autoimmune.

Segni di una risposta immunitaria infetta alle infezioni:

  • l'aumento della temperatura è insignificante;
  • stanchezza generale;
  • mal di testa;
  • diminuzione dell'appetito;
  • reazioni edematose;
  • ipertensione;
  • la velocità giornaliera delle urine è significativamente ridotta;
  • ematuria grave.

La forma cronica della malattia è dovuta a periodi di remissione e esacerbazioni. Nelle urine e nelle analisi del sangue, i cambiamenti patologici saranno visibili in qualsiasi stadio della malattia.

L'infiammazione bilaterale dei reni, di regola, si sviluppa con glomerulonefrit. L'assenza di coliche renali o qualsiasi dolore nella regione lombare spesso ingannano i medici e rendono difficile la diagnosi.

Nefrite interstiziale

Questa infiammazione colpisce il tessuto interstiziale (connettivo) e il tubulo renale. La nefrite non distrugge la struttura renale delle ulcere e il processo stesso non raggiunge la regione della coppa.

Caratteristiche dell'infiammazione negli uomini

L'infiammazione dei reni negli uomini ha sintomi più pronunciati rispetto alle donne. La patologia è estremamente difficile da trattare, il risultato della terapia conservativa non è stabile, non vi è alcun effetto a lungo termine. Ciò è dovuto alle caratteristiche fisiologiche del sesso maschile, a causa dell'uretra più lunga, i sintomi differiscono leggermente dalle caratteristiche femminili:

  • la minzione è significativamente ritardata;
  • il colore e l'odore dell'urina sono pronunciati a causa dell'ematuria;
  • sindrome dolorosa nella regione lombare;
  • dolore durante la minzione.

La nefrite acuta può colpire articolazioni, ossa e tessuto muscolare, espressa nel dolore. La mancanza prolungata di trattamento può influire sull'intero corpo, che si manifesterà con desquamazione della pelle, aumento della sudorazione e anche mancanza di respiro. L'infiammazione cronica si verifica in modo latente, la diagnosi viene effettuata solo da un esame completo.

Peculiarità dell'infiammazione nelle donne

Se negli uomini l'infiammazione acuta si manifesta con sintomi gravi, nelle donne i sintomi non sono così brillanti, ma la nefrite è molto più comune. Ciò è anche dovuto alla struttura anatomica: l'infezione è in grado di penetrare nell'uretra più corta molto più velocemente e più avanti lungo il percorso ascendente verso i reni.

Nelle donne di età inferiore ai 30 anni, l'infiammazione è associata con l'inizio dell'attività sessuale. La categoria femminile più anziana soffre di nefrite a causa di gravidanza, parto o immunità indebolita. I sintomi principali sono:

  • dolore lombare;
  • perdita di appetito;
  • reazioni edematose del corpo;
  • diminuzione della quantità di urina;
  • bocca secca e sete simultanea.

Dolori muscolari e crampi sono dovuti alla perdita di sostanze come il potassio e il cloruro. Per età, dopo 55 anni, circa il 90% delle donne soffre di infiammazione cronica dei reni. In questa fase, la malattia è asintomatica.

trattamento

L'obiettivo principale del trattamento è identificare la fonte della malattia. In accordo con il tipo di batteri, verranno applicate azioni terapeutiche per eliminare questo fattore negativo. In termini di trattamento conservativo, vengono utilizzati i seguenti tipi di farmaci:

  1. Gli antibiotici, l'azione diretta - sono applicati al microbo diagnosticato dal patogeno che può influenzare il decorso positivo della malattia.
  2. Farmaci che migliorano la funzione renale, attivano la capacità di filtrazione dell'organo.
  3. Antistaminici - per prevenire reazioni allergiche.
  4. Medicinali volti a migliorare l'apporto di sangue e ridurre la pressione sulle navi.
  5. Uroseptics: utilizzato per pulire il sistema urinario dalla microflora patogena.
  6. Diuretici - diuretici, mediante i quali tutto il fluido trattenuto viene eliminato dal corpo.

In assenza di dinamiche positive dopo le azioni terapeutiche, può essere prescritta la plasmaferesi - una procedura per trasfusioni di sangue per rimuovere le tossine e le scorie.

Una corretta alimentazione durante il trattamento dell'infiammazione dei reni è uno dei principali componenti del recupero. Devi abbandonare completamente la carne grassa e i brodi. I prodotti salati, in scatola e in salamoia dovrebbero essere esclusi dall'uso. La dieta dovrebbe consistere in alimenti semplici e facili, senza sovraccaricare gli organi interni. Una grande quantità di fibre, verdure al vapore, cereali e macedonie di frutta sono benvenute e incoraggiate a essere consumate durante il periodo di malattia.

I primi sintomi di infiammazione dei reni dovrebbero essere un segnale per visitare un istituto medico. La forma acuta, a seconda del tipo di batteri nocivi, può scorrere rapidamente nella cronica, dove i sintomi saranno già sfocati, ma l'azione rimarrà la stessa. La malattia porterà gradualmente alla rottura del normale funzionamento dei reni.

Trattamento della glomerulonefrite nello stadio ospedaliero

Le indicazioni per il ricovero in ospedale di un paziente con glomerulonefrite sono:

  • forma acuta della malattia;
  • un periodo di esacerbazione dell'infiammazione cronica;
  • decorso rapido progressivo della malattia.

Il trattamento per l'infiammazione dei reni non è completo senza una dieta restrittiva. Fornisce, a seconda della forma e dello stadio della malattia, una diminuzione dell'uso:

Il medico prende in considerazione la gravità di edema, ipertensione, perdita di proteine ​​nelle urine.

Piatti piccanti, carni affumicate, cibo in scatola, bevande alcoliche sono rigorosamente controindicati.

Il regime di terapia patogenetica include effetti sui meccanismi non-immunitari dell'infiammazione e mezzi per correggere la risposta immunitaria del corpo.

Quali metodi di natura non immune sono usati nel trattamento della glomerulonefrite?

I seguenti sono metodi non immuni.

Identificazione ed eliminazione dei focolai di infezione cronica, da cui i patogeni possono costantemente venire. Più spesso si riferisce al trattamento di:

  • tonsilliti,
  • adenoidi nei bambini
  • faringite,
  • carie.

Se la nefrite è associata a infezione da streptococco (angina, erisipela, endocardite infettiva), vengono prescritti antibiotici.

Con la progressione della glomerulonefrite usavano farmaci dai gruppi:

  • inibitori dell'enzima di conversione dell'angiotensina;
  • bloccanti del recettore dell'angiotensina-2;
  • azione antiossidante;
  • causando una diminuzione del grasso nel sangue.

Questi farmaci hanno proprietà protettive per i reni grazie alla loro capacità di resistere agli effetti dell'angiotensina, un ormone che aumenta la pressione sanguigna, per ripristinare la filtrazione glomerulare.

Impatto sui meccanismi immunitari della patologia

Al fine di influenzare i meccanismi immunitari della patogenesi, è necessario identificare ed eliminare l'agente allergenico. Questo può essere un prodotto alimentare, alcol, prodotti chimici domestici, medicine. Per le persone inclini all'alcolismo, si raccomanda il ritiro della sindrome da astinenza.

I farmaci che sopprimono l'iperreattività nel processo infiammatorio (immunosoppressori) sono necessari per distruggere i complessi di anticorpi che bloccano i glomeruli e la funzione di filtro delle urine. Per questo uso:

  • Glucocorticosteroidi - sono in grado di sopprimere la produzione di sostanze-mediatori che supportano l'infiammazione, ridurre la produzione di cellule immunitarie e il loro ingresso nel tessuto renale. Il prednisolone viene solitamente usato nelle compresse, la sua dose terapeutica viene calcolata sul peso del paziente. Il corso è previsto per 1-2 mesi. Quindi, a seconda dei risultati del trattamento, ridurre il dosaggio rapidamente o gradualmente. La terapia di mantenimento viene effettuata per un lungo periodo.
  • Nella sindrome nefrosica grave con un'elevata attività della malattia, vengono somministrate alte dosi di metilprednisolone alle iniezioni del paziente per via endovenosa.

Lo scopo principale dei farmaci citotossici è di sopprimere la crescita cellulare nei tumori legando gli acidi nucleici e interrompendo il processo di divisione. Nella patogenesi della glomerulonefrite, l'eccessiva produzione di elementi immunitari, che accumulano complessi di anticorpi, è essenziale.

Per eliminarli usa:

  • La ciclofosfamide (ciclofosfamide) - a seconda delle condizioni del paziente, viene somministrata per via orale, per via endovenosa o intramuscolare. Il corso del trattamento è lungo: da diversi mesi a diversi anni. Per alleviare l'infiammazione dei reni con alta attività, usano lo schema "terapia pulsatile" - una singola iniezione endovenosa di una dose elevata del farmaco una volta alla settimana per sei mesi o più.
  • Azatioprina (Imuran) - il farmaco è considerato un antimetabolita, poiché agisce attraverso la soppressione degli enzimi necessari per la sintesi del DNA.

Nella nefrologia moderna, più recentemente, i nuovi immunosoppressori selettivi sono stati usati più ampiamente. Hanno un effetto più "mirato" sugli autoanticorpi renali. Per i farmaci in questa serie includono:

  • Ciclosporina A,
  • tacrolimus,
  • Micofenolato micofenolato.

Per migliorare gli effetti terapeutici degli schemi proposti di combinazioni di farmaci di diversi gruppi. Per esempio

  • citostatico + Prednisolone + anticoagulante + antiagregant;
  • l'alternanza di Prednisolone e Chlorbutin (citostatico).

Con l'attività elevata, plasmaferesi e apparecchio si aggiunge l'emo-assorbimento al trattamento anti-infiammatorio.

Come diverse tattiche di trattamento per diverse forme di glomerulonefrite?

La gestione ambulatoriale di un paziente con glomerulonefrite dipende dalla forma della malattia. Le raccomandazioni del regime e dei farmaci del medico sono determinate dopo un esame di follow-up dell'analisi delle urine e del sangue. In ogni caso:

  • i pazienti sono offerti per essere protetti dall'ipotermia;
  • l'attività fisica pesante non è raccomandata;
  • la terapia dietetica è supportata;
  • Il bambino non dovrebbe essere vaccinato.

Con una forma latente e una moderata ematuria, non sono richieste restrizioni significative nella dieta. I farmaci sono prescritti nel dosaggio minimo:

  • farmaci anti-infiammatori non steroidei (dipiridamolo);
  • un gruppo di 4-aminoquinoline (noto come antimalarici) è intermittente - Delagil, Plaquenil;
  • i corticosteroidi sono usati raramente.

Opzione nefrotica - il paziente ha una capacità lavorativa limitata, modalità semi-dormiente. Esercizio fisico consentito, lezioni a piedi. L'aumento dell'edema è un'indicazione per il ricovero in ospedale. La dieta è limitata al sale fino alla completa esclusione (bere solo acqua distillata). In terapia con farmaci diuretici.

  • Nel caso della durata della malattia fino a un anno dopo l'uso dei glococorticoidi per un mese in assenza di un effetto, vengono aggiunti alla terapia eparina, citostatici, dipiridamolo.
  • Se il gonfiore dura 2 anni o più, usare immediatamente quattro farmaci e risolvere il problema della plasmaferesi.

Forma ipertensiva - richiede la limitazione del sale nella dieta, l'introduzione di farmaci antipertensivi in ​​terapia. I farmaci glucocorticosteroidi e i farmaci antinfiammatori non steroidei sono controindicati, i citostatici sono usati con cautela.

Con un tipo misto di glomerulonefrite - limitazione obbligatoria del sale, modalità mezzo letto. Il paziente deve costantemente assumere farmaci che abbassano la pressione sanguigna, i diuretici. I glucocorticoidi non sono usati.

Caratteristiche di trattamento di pyelonephritis

L'infiammazione della pielonefrite di tipo renale è sempre associata all'infezione. Il più delle volte, entra nel modo urogenico (dalla vescica) e con il processo simultaneo nei genitali. Pertanto, per curare la pielonefrite, è necessario rispettare le seguenti tattiche:

  • eliminare il deflusso disturbato di urina, come condizione importante per la diffusione e la riproduzione della flora patogena e del reflusso inverso;
  • condurre una terapia antibiotica a tutti gli effetti tenendo conto della sensibilità della flora secondo la ricerca batteriologica;
  • terapia sintomatica per mantenere costantemente la correzione dei disturbi metabolici;
  • fornire la prevenzione obbligatoria delle esacerbazioni nell'infiammazione cronica.

Quando viene indicato l'ospedalizzazione?

In forme lievi di pielonefrite senza segni di intossicazione, la predominanza dei sintomi della cistite non è necessaria per l'ospedalizzazione a bassa temperatura. Il trattamento viene effettuato su base ambulatoriale con il coinvolgimento attivo di decotti a base di erbe.

Ma come trattare l'infiammazione dei reni a casa, se il paziente richiede una disintossicazione attiva, una somministrazione endovenosa o intramuscolare frequente di antibiotici, la ricatetizzazione della vescica? Tali casi non dovrebbero passare dall'ospedale.

Le indicazioni assolute per il ricovero sono:

  • segni di pielonefrite acuta con grave intossicazione;
  • la probabilità di sepsi;
  • diagnosi non chiara;
  • la presenza di un restringimento del tratto urinario (ostruzione);
  • infiammazione dei reni nelle donne sullo sfondo della gravidanza;
  • sospetta paranfrite

Le indicazioni relative includono:

  • età paziente oltre 60 anni;
  • la presenza di informazioni sulle anomalie congenite delle vie urinarie;
  • pazienti con ridotta immunità nel diabete mellito, dopo trapianto di rene, sullo sfondo dell'anemia falciforme;
  • un gruppo di persone asociali che non possono essere fornite di sorveglianza medica.

Tattica nel trattamento della pielonefrite ostruttiva

Se durante l'esame del paziente non sono presenti ostruzioni al flusso di urina sotto forma di cicatrici, aderenze, aumento della crettosità degli ureteri, si rileva un adenoma della prostata negli uomini, quindi devono essere prescritti gli antibatterici il più presto possibile.

Con l'ostruzione esistente, ogni paziente è considerato un candidato per la chirurgia. Il trattamento di infiammazione è impossibile senza ripristinare il flusso necessario di urina da:

  • inserendo un catetere o uno stent negli ureteri;
  • operazioni di nefrostomia.

Solo allora è indicata la terapia antibiotica. In un paziente con una violazione di tale sequenza, aumenta nettamente il rischio di shock tossico e sepsi.

Qual è il trattamento della pielonefrite in ospedale?

I regimi di trattamento ospedaliero per pielonefrite acuta e esacerbazione di malattia cronica includono:

  • farmaci fluorochinolonici per somministrazione endovenosa (Ciprofloxacina), dopo normalizzazione della temperatura, passare a compresse;
  • antibiotici cefalosporini di terza generazione di terza generazione - Cefotaxime (è consentito l'uso per le donne incinte), Ceftriaxone, Lendacin;
  • aminoglicosidi - è meglio tenerli in riserva, il loro uso richiede il controllo della creatinina nel sangue e gli effetti tossici sul nervo uditivo attraverso un audiogramma.

Se si sospetta un'infezione nosocomiale, vengono applicati i seguenti:

  • farmaci attivi contro Pseudomonas aeruginosa (Ceftazidime Fortum, Cefepime, Maxipime;
  • fluorochinoloni per via endovenosa;
  • gruppo di fondi alternativo - Imipenem, Meropenem;
  • plasma anti-pseudomucoso.

I medici ospedalieri sono costretti ad attendere il risultato di un'analisi della sensibilità agli antibiotici. In questi casi, i farmaci forti raccomandati con un ampio spettro di attività e un'attività sufficiente contro Escherichia coli:

Il corso di trattamento in un ospedale per almeno 14 giorni (di solito 20 giorni).

Trattamento sintomatico

Per eliminare l'infiammazione, sopprimere le sostanze del mediatore, migliorare le proprietà reologiche del sangue, vengono utilizzate:

  • vasodilatatori (vasoprostano) per via endovenosa;
  • Iniezioni di eparina sotto la pelle ogni 6 ore;
  • angioprotettori come Trental, Troxevasin.

Per combattere il mal di schiena intenso, vengono utilizzati antispastici con proprietà analgesiche moderate (No-spa, Drotaverina, preparati non steroidei sotto forma di supposte rettali).

Nella patogenesi, il rilascio di fluido dalle cellule del tessuto interstiziale renale svolge un ruolo, per ripristinare il bilancio idrico, vengono utilizzate piccole dosi del farmaco diuretico Furosemide.

Con l'infiammazione settica (soprattutto nei pazienti anziani), ha senso cercare di mantenere l'immunità con la somministrazione endovenosa di una grande dose di immunoglobuline (intraglobina, pentaglobina).

Le suddette tecniche sono efficaci nella pielonefrite acuta sierosa non ostruttiva.

Quando viene indicato il trattamento chirurgico?

Le indicazioni per il trattamento chirurgico sono:

  • l'incapacità di ripristinare il passaggio dell'urina conservativa mediante cateterizzazione dell'uretere;
  • presenza di infiammazione purulenta (foruncolo, carbonchio renale).

La tecnica dell'intervento chirurgico consiste in:

  • rimozione del tumore, la pietra lungo il tratto urinario;
  • apertura della capsula del rene con drenaggio dell'ascesso, installazione di uno stoma temporaneo (provetta) per il lavaggio della pelvi renale del rene operato, somministrazione di antibiotici;
  • nefrectomia unilaterale (rimozione), ad esempio, il rene destro con una funzione abbastanza ben conservata dell'organo associato sinistro.

Caratteristiche di trattamento di pyelonephritis cronico

La forma latente della malattia richiede una costante correzione delle violazioni dell'emodinamica intrarenale, che potrebbe non manifestare sintomi pronunciati.

Per questa vestibilità:

  • farmaci antipertensivi;
  • agenti antipiastrinici (Trental);
  • agenti antiossidanti (picnogenolo, acido orotico, pentossile).

I mezzi sono usati per ridurre il contenuto di sali di urato e colesterolo.

In questo articolo viene fornita una descrizione dettagliata dei farmaci più frequentemente utilizzati per l'infiammazione dei reni.

Trattamento ambulatoriale

A casa, è necessario continuare la terapia con farmaci antinfiammatori di base, le dosi sono indicate nella dimissione dall'ospedale.

L'assunzione di farmaci antibatterici per bocca è mostrata per un massimo di due settimane. Il cotrimossazolo è efficacemente usato.

Quando si prescrive, si dovrebbe tener conto della compatibilità con altri farmaci e alimenti: i fluorochinoloni sono scarsamente assorbiti dall'intestino, se il paziente mangia contemporaneamente latticini o accetta i mezzi per ridurre l'acidità del succo gastrico.

Supervisione clinica durante il trattamento

La frequenza del follow-up dipende dalle condizioni del paziente. Di solito, un esame generale viene effettuato trimestralmente con un'analisi di controllo di urina e sangue, il campione di Zimnitsky viene controllato una volta, gli indicatori biochimici della filtrazione glomerulare da parte della creatinina nel siero.

Dopo una riacutizzazione, si consiglia di sottoporsi a un esame mensile da parte di un medico per controllare l'analisi delle urine e del sangue. I pazienti sono invitati a controllare indipendentemente la pressione del sangue almeno una volta alla settimana.

Come trattare l'infiammazione dei reni con metodi tradizionali?

Non dovresti provare a curare l'infiammazione dei reni solo i rimedi popolari. Non importa quanto siano buone le proprietà delle piante medicinali, esse non sono sufficientemente attive nella situazione di un processo acuto. Per la fitoterapia nella pielonefrite cronica o nel periodo di recupero, l'atteggiamento dei medici è benevolo.

La scelta dell'azione terapeutica dovrebbe contribuire alla normalizzazione della funzione renale. Secondo questo principio, le principali piante medicinali sono:

  • prezzemolo, ginepro, foglie di betulla - a causa del lieve effetto diuretico degli oli essenziali e delle saponine;
  • foglie di uva ursina, mirtillo rosso - hanno un effetto antinfiammatorio dovuto all'arbutina e ai tannini;
  • cipolle, aglio, camomilla - antisettici popolari dei phytoncides.

I decotti di erbe possono essere assunti per 2-3 mesi sotto forma di tasse o supplenti.

Il trattamento dell'infiammazione del rene è molto serio. Ciò è causato dalle numerose conseguenze negative riscontrate durante il decorso latente della malattia, diagnosi tardiva. Le più comuni minacce per la salute umana sono l'ipertensione sintomatica e l'insufficienza renale cronica.

Tipi di giada

A seconda della zona di distribuzione del processo infiammatorio si distinguono:

  • la nefrite diffusa, caratterizzata da una lesione completa dei glomeruli renali, dalla natura del decorso può essere acuta o cronica;
  • nefrite focale, quando nei reni sono presenti solo focolai separati di infiammazione.

Il termine "nefrite" indica un determinato gruppo di malattie che si differenziano nei meccanismi di occorrenza, localizzazione del processo infiammatorio e segni di infiammazione dei reni. Questi includono:

  • pielonefrite;
  • glomerulonefrite;
  • shunt jade;
  • nefrite interstiziale.

La pielonefrite è un'infiammazione dei reni causata da un'infezione batterica, in cui sono colpiti l'apparato pettorale-pelvico e i tubuli renali. Questo tipo di giada è il più comune tra tutti. Ipotermia, focolai cronici di infezione nel corpo e la presenza di calcoli renali che impediscono la normale rimozione delle urine contribuiscono al suo verificarsi.

La glomerulonefrite è una malattia autoimmune in cui vi è un'infiammazione dei glomeruli (glomeruli) e sconvolge il processo di purificazione del sangue e l'escrezione delle urine. Con la progressione della malattia, vi è una graduale sostituzione dei glomeruli con il tessuto connettivo, che alla fine porta alla CRF.

Nella nefrite interstiziale, il processo infiammatorio coinvolge l'apparato tubulo dei nefroni e il tessuto tra i tubuli e i glomeruli (interstizio). Le cause del suo sviluppo sono di solito intossicazione da farmaci, infezioni virali o batteriche.

La nefrite shunt è caratterizzata da danni agli immunocomplessi nei glomeruli. Si attaccano alle navi e impediscono la normale funzionalità renale.

Sintomi caratteristici dell'infiammazione dei reni

I sintomi della giada possono variare a seconda del tipo specifico di malattia e della sua forma. Nei casi acuti, i pazienti presentano un forte aumento della temperatura durante l'infiammazione dei reni. Le sue prestazioni possono raggiungere 39-40 ° C. Inoltre, vi sono febbre, brividi e mal di testa. L'infiammazione renale cronica è caratterizzata da un cambiamento nei periodi di esacerbazioni e remissione. Frequenti esacerbazioni portano alla morte dei glomeruli renali e allo sviluppo della CKD.

I segni di giada includono:

  • sudorazione eccessiva;
  • minzione dolorosa frequente;
  • nicturia;
  • debolezza generale;
  • dolore nei muscoli e nelle articolazioni;
  • diminuzione dell'appetito, vomito, nausea;
  • bocca secca, desquamazione della pelle, sete;
  • aumento della pressione;
  • aumento del tono muscolare della parete addominale anteriore;
  • gonfiore;
  • dolore lombare;
  • escrezione di urina torbida contenente fiocchi.

Importante: se compaiono sintomi che assomigliano a infiammazione renale, è necessario consultare immediatamente un medico. La diagnosi e il trattamento indipendenti sono pieni di gravi complicanze.

La diagnosi di infiammazione del rene comprende:

  • esami del sangue generali (KLA) e urina (OAM);
  • analisi del sangue biochimica;
  • test urinari funzionali;
  • Ultrasuoni dei reni;
  • nefrostsintigrafiyu;
  • RM o CT e altri.

Quando l'infiammazione del rene nella UAC, vi è un aumento del numero di leucociti e un aumento della VES. Nell'analisi biochimica del sangue si riscontrano alte concentrazioni di prodotti del metabolismo proteico, a causa della compromissione della funzionalità renale a seguito della loro rimozione. L'OAM contiene proteine, globuli rossi, cellule epiteliali e microflora batterica.

Metodi di trattamento per l'infiammazione dei reni

Come trattare l'infiammazione dei reni? Per scegliere il giusto schema terapeutico, è necessario determinare con precisione il tipo di giada e, se possibile, eliminare la causa della sua causa. Nella fase acuta del trattamento dovrebbe essere effettuata in un ospedale ospedaliero sotto la stretta supervisione di un medico e controllare la dinamica della malattia. Al paziente viene prescritto un riposo a letto, che riduce il carico sulla dieta dei reni e sui farmaci. Come metodo ausiliario di trattamento può essere applicato il trattamento di rimedi popolari.

Suggerimento: dopo la fine del corso principale della terapia, le persone che hanno subito la nefrite sono raccomandate per il recupero in un sanatorio specializzato.

Trattamento farmacologico

Il trattamento farmacologico per la nefrite deve essere completo e comprendere mezzi per eliminare la causa della malattia, rimuovere le tossine accumulate, alleviare i sintomi.

Dei farmaci per l'infiammazione dei reni prescritti:

  • farmaci antibatterici;
  • diuretici;
  • integratori di calcio;
  • antistaminici;
  • steroidi;
  • immunostimolanti;
  • antipertensivi;
  • farmaci per migliorare la circolazione sanguigna e la nutrizione nei tessuti renali;
  • citostatici;
  • vitamine (C, P, B).

Nei casi più gravi, con l'accumulo di prodotti tossici nel sangue per la disintossicazione del corpo, si effettuano plasmaferesi ed emosferimento. Il sudore della glomerulonefrite come parte di una terapia farmacologica complessa è anche prescritto immunosoppressori.

Gli antibiotici per l'infiammazione dei reni sono selezionati sulla base dell'esame batteriologico delle urine con la determinazione della sensibilità dei microrganismi identificati a preparazioni specifiche. I più efficaci nella nefrite sono i derivati ​​del fluorochinolone.

Importante: quando prescrivi antibiotici, dovresti prendere in considerazione le controindicazioni e i possibili effetti collaterali, incluso il loro impatto negativo sulla malattia renale indebolita.

Con un trattamento tempestivo e opportunamente selezionato, le condizioni del paziente migliorano sensibilmente dopo solo una settimana e il recupero finale avviene in quattro settimane.

Dieta e regime di bere per l'infiammazione dei reni

In assenza di edema e pressione alta, si consiglia al paziente di bere molti liquidi. Acqua minerale ammessa, bevande alla frutta, succhi naturali. Particolarmente utili saranno le bevande alla frutta a base di mirtilli e mirtilli rossi e ad avere un pronunciato effetto anti-infiammatorio.

La dieta con l'infiammazione dei reni ha lo scopo di ridurre il carico sull'organo interessato. La dieta dovrebbe consistere principalmente di frutta, verdura, pane, cereali. Prodotti a base di carne e altre fonti di proteine, oltre al sale, si consiglia di limitare l'uso. Il metodo di cottura preferito è l'ebollizione o la cottura a vapore. È categoricamente inaccettabile mangiare piatti fritti, affumicati, speziati e salati con un eccesso di spezie, marinate e condimenti. Inoltre, l'uso di sottaceti e conservazione non è permesso.

Angurie, mele, meloni e zucche danno un buon organismo diuretico e purificante. Gli agrumi sono raccomandati come una preziosa fonte di vitamina C necessaria per rafforzare il corpo nella lotta contro le infezioni.

Metodi tradizionali di trattamento per l'infiammazione dei reni

Nell'infiammazione dei reni, il trattamento con rimedi popolari viene spesso usato come parte della terapia complessa. È condotto da alcuni corsi con brevi pause e può richiedere molto tempo. Vengono assegnati decotti o infusi di piante medicinali e loro collezioni, che hanno un'azione antinfiammatoria, diuretica, ipotensiva e normalizzano il lavoro dell'organo interessato. Tra questi sono usati:

  • fiori di blu fiordaliso, camomilla, tiglio;
  • erba di equiseto, alpinista, sottaceto;
  • foglie di uva ursina, salvia;
  • radice di stalnik, liquirizia;
  • boccioli di betulla;
  • seta di mais;
  • frutti di ginepro, rosa selvatica;

Importante: il trattamento dei rimedi popolari dovrebbe essere concordato con il medico, poiché molte piante medicinali hanno controindicazioni.

Nefrite durante la gravidanza

Il rischio di nefrite in una donna incinta è piuttosto alto, che è associato a una diminuzione dell'immunità e ad un aumento del carico sui reni. Se prima della comparsa della gravidanza, la donna aveva una malattia renale cronica, allora in questo caso aumenta la probabilità di ottenere la sua esacerbazione.

Il trattamento dell'infiammazione dei reni durante la gravidanza richiede un approccio prudente, dal momento che la maggior parte dei farmaci è vietata per l'uso durante questo periodo. Prima di tutto riguarda gli antibiotici, che possono avere un effetto negativo sul feto. In caso di infiammazione dei reni di una donna incinta, sono prescritti riposo a letto, dieta e medicinali approvati. Viene data preferenza ai prodotti a base di erbe a base di piante medicinali.

Per prevenire la giada durante la gravidanza, una donna deve rispettare alcune regole:

  • seguire una dieta;
  • limitare il sale e l'assunzione di liquidi;
  • spostati di più;
  • evitare l'ipotermia;
  • monitorare l'igiene personale.

Ma forse è più corretto trattare non l'effetto, ma la causa?

Ti consigliamo di leggere la storia di Olga Kirovtseva, come ha curato lo stomaco... Leggi l'articolo >>

Altri Articoli Su Rene