Principale Trattamento

Quale medico tratta i reni?

Lascia un commento 15.870

Dolore improvviso nei reni, ti fa pensare alle loro condizioni, le ragioni per la comparsa del dolore possono essere gravi. Immediatamente sorge la domanda, quale medico tratta i reni? Qual è la differenza a chi gestire il problema? Non succede nulla se non si contatta uno specialista leader. Il paziente verrà inviato al medico di destra, quindi non c'è differenza che prima trova il problema. Ma aiuterà a ridurre il tempo di attesa per l'aiuto e, di conseguenza, solo una chiara conoscenza di chi guarisce i reni darà l'opportunità di ottenere un risultato elevato.

Qual è il nome del medico che tratta i reni negli uomini e nelle donne?

Un medico che si occupa della condizione, la diagnosi e il trattamento dei reni è chiamato nefrologo. Ma non in ogni clinica è. Pertanto, la prima persona da contattare quando fa male nella zona dei reni, e un uomo e una donna - per l'urologo. Il medico esamina gli organi del sistema urogenitale negli uomini, ma è in grado di determinare la differenza dei sintomi e fare una diagnosi, determinare ciò che fa male, prescrivere un trattamento per le malattie della vescica, risolvere i problemi di urolitiasi. Il medico condurrà un intervento chirurgico. Se c'è un nefrologo in clinica, allora sia gli uomini che le donne con tutte le loro preoccupazioni per la malattia renale dovrebbero andare da lui. Lo specialista, dopo aver considerato il problema, diagnosticherà e curerà le complicazioni nelle donne e nel sesso più forte.

Terapista e pediatra

Un medico generico è un medico generico che può essere visitato da un adulto. Sarà in grado di diagnosticare il processo infiammatorio che avviene nei reni (pielonefrite). L'infiammazione richiede la nomina di agenti antibatterici e farmaci che alleviano i sintomi. Il terapeuta può essere coinvolto nel monitoraggio del trattamento della urolitiasi, se i medici stretti hanno escluso il blocco dei dotti urinari con una pietra.

Il paziente si rivolgerà al terapeuta quando sarà disturbato dai seguenti sintomi:

  • dolore e sensazione di bruciore durante la minzione;
  • scarico di muco dall'uretra;
  • tirando, dolore ricorrente nella zona dei reni;
  • anomalie nei test delle urine.

Lo specialista eseguirà un esame e selezionerà un trattamento individuale, anche se trova differenze, malattie che non sono correlate a disturbi renali. Vedendo la differenza, il terapeuta attirerà altri specialisti ristretti, cioè nominerà un consulto con un urologo, un nefrologo. Se i problemi renali compaiono nei bambini, il pediatra del pediatra si occupa di diagnosi e trattamento. Un medico adulto (terapista) e un pediatra (pediatra) intraprendono le seguenti azioni:

  • controllare la causa dell'edema;
  • prescrivere farmaci diuretici;
  • raccomandare alimenti dietetici;
  • attribuire farmaci o rimedi erboristici per ridurre l'infiammazione, lo spasmo, il dolore.
Torna al sommario

Cosa controlla l'urologo?

Lo specialista si distingue per la capacità di identificare e trattare non solo il processo infiammatorio renale, ma anche la malattia di qualsiasi organo dell'intero sistema urogenitale (reni, vescica, condotti, organi genitali maschili). Oltre al trattamento conservativo, il medico esegue un intervento chirurgico: frantumazione delle pietre, intervento chirurgico ai reni, alla vescica e ai genitali. Questo è un medico di una vasta specialità, a cui puoi venire dopo aver consultato uno stretto profilo di medici.

I reni sono un organo funzionale del sistema genito-urinario, pertanto non è esclusa la possibilità di un esame da parte di un urologo per sospetta malattia.

Ci sono situazioni in cui i bambini hanno un mal di schiena, e anche i medici pediatrici più esperti non possono far fronte alla situazione. Un urologo pediatrico (andrologo) viene in soccorso - un medico specializzato in malattie degli organi urinari nei bambini. I genitori stessi non saranno sempre in grado di rilevare e affrontare la malattia nel tempo, quindi, se i sintomi del bambino sono disturbanti, vale la pena andare a un appuntamento con un medico andrologo per bambini.

Hai bisogno di un esame medico se una persona ha trovato:

  • complicazioni nel funzionamento degli organi urinari;
  • preoccupazioni per la presenza di tumori negli organi urinari;
  • infezioni che possono andare agli organi interni;
  • diminuzione del desiderio sessuale.

Il paziente viene esaminato se i segni compaiono dalla lista:

  • reni irritati;
  • fa male, brucia quando urina;
  • il gonfiore appariva sotto gli occhi, sul viso, sulle braccia e sulle gambe;
  • ci sono difficoltà con la ritenzione di urina;
  • perso desiderio sessuale;
  • C'erano sospetti di infiammazione della prostata.

L'urologo differisce da altri medici stretti in quanto è un medico che esamina un paziente non solo quando i reni sono doloranti, ma infastidisce anche gli organi del sistema urinario, compresi i testicoli e le appendici. Se una persona è sicura di un problema con i reni, può contattare un nefrologo (se c'è un tale specialista in clinica). Ma prima si consiglia di capire cosa tratta il nefrologo?

Se necessario, il trattamento della malattia renale è riferito a uno specialista nei reni - il nefrologo. Torna al sommario

Quando contattare un nefrologo?

La nefrologia è l'area della medicina che si occupa esclusivamente delle malattie renali, del loro studio e trattamento. Il nefrologo prende i pazienti sia in regime ospedaliero che in regime ambulatoriale. Nefrologo, nonché terapeuta, medico di profilo stretto. Non troverai questo specialista in molti policlinici, come accetta in cliniche specializzate.

Il compito principale di Nefrologia è la manutenzione medica di pazienti con malattie renali, senza intervento chirurgico. La malattia renale è caratterizzata dall'individualità nei sintomi e dalla forza della sua manifestazione. Pertanto, un ramo separato della medicina Nefrologia è specializzato in malattie come pielonefrite, insufficienza renale, amiloidosi e altre patologie renali.

Ci sono nefrologi da bambini? La patologia renale è un fenomeno frequente tra i bambini, rispettivamente, se fa male nell'area della proiezione degli organi, sono necessari i migliori medici e una terapia efficace. La nefrologia pediatrica è una branca della medicina che si occupa della diagnosi, terapia delle patologie infantili dei reni. Ci sono un certo numero di funzioni che il medico nefrologo svolge in relazione a bambini e anziani.

La malattia renale nei bambini esamina lo stesso specialista degli adulti, ma con una visita obbligatoria al pediatra.

Le funzioni principali di uno specialista in nefrologia si distinguono per la capacità di:

  • diagnosticare tempestivamente la malattia renale;
  • trovare il giusto approccio al trattamento;
  • dare consigli sulla nutrizione dietetica per le malattie renali;
  • consultare dopo essere stati indicati da altri medici.

Quando compare almeno uno dei seguenti sintomi, deve immediatamente cercare l'aiuto di un nefrologo:

  • urinazione con dolore;
  • cessazione della minzione;
  • sangue nelle urine;
  • grave disagio nella parte bassa della schiena (con dolore);
  • febbre.

Un medico ottiene buoni risultati nella terapia renale quando svolge due compiti principali:

  • fornitura di terapie speciali volte ad eliminare le cause di una particolare malattia;
  • prendendo misure nefroprotettive: dieta, cambiamenti dello stile di vita, terapia farmacologica finalizzata a preservare la funzionalità renale.
Torna al sommario

Qual è la differenza tra un urologo e un nefrologo?

Qual è la differenza tra le due specialità? Qual è il migliore e cosa fa? Molte persone presumono che un nefrologo sia solo un urologo stretto. La differenza sta nelle specificità delle professioni:

Lo specialista in reni è un medico più concentrato che prescrive solo un trattamento farmacologico.

  • Un nefrologo è un terapeuta ristretto che fa la diagnosi di malattia renale e si occupa della loro prevenzione. La distinzione dell'urologo risiede nella sua capacità di eseguire operazioni chirurgiche e di impegnarsi nella terapia di tutte le malattie degli organi del sistema genito-urinario. Inoltre, può controllare lo stato degli organi genitali maschili.
  • Un nefrologo è chiamato terapeuta perché si distingue per un approccio conservativo alla cura delle patologie. La differenza dell'urologo è che è un chirurgo. Esegue chirurgia su entrambe le patologie dei reni e altri organi del sistema urogenitale.
  • Il nefrologo si trova raramente nelle cliniche e non in tutte le città. Ma controlla e riconosce le più rare patologie dei reni. Il dottore di urologia è situato in ogni ospedale, in qualsiasi località. Nel frattempo, in assenza di un nefrologo, il medico farà fronte alle prestazioni delle sue funzioni, ma in una situazione non standard il paziente dovrà controllare il paziente.
Torna al sommario

Ho bisogno di un nutrizionista?

Con le patologie renali, un nutrizionista può aumentare l'efficacia della terapia. Le decisioni e i consigli di questo medico contribuiranno ad accelerare il processo di guarigione, a ridurre il carico di fegato, cervello e altri organi interni. Consiglierà come affrontare il dolore, eliminare l'intossicazione, aver correttamente preparato una dieta. Il rifiuto di alcuni prodotti è il miglior metodo di terapia per tutti i pazienti con patologie renali. La dieta è prescritta da un nutrizionista in modo da ridurre la quantità di tossine, urea e creatinina.

Quale medico tratta la malattia renale

Dolore feltro nella parte bassa della schiena o ai lati, c'era gonfiore? Rivolgersi immediatamente al medico, in quanto tali sintomi possono indicare l'insorgenza della malattia renale. Ma prima di andare per una consulenza, è necessario sapere quale medico tratta i reni, in modo da non perdere tempo in attesa in coda per lo specialista sbagliato.

La pielonefrite è caratterizzata da un forte dolore nella regione lombare, che può dare nei lati. Questa malattia indica la presenza di infiammazione nei reni. Oltre alla pielonefrite, il paziente può soffrire di insufficienza renale, urolitiasi e nefroptosi, in altre parole, sindrome del rene vagante. È estremamente importante consultare un medico in tempo per individuare con precisione la causa del dolore, sottoporsi a visita medica e trattamento obbligatori.

Cosa aiuterà il terapeuta?

Questo è uno specialista multidisciplinare che tratta una vasta gamma di malattie. Se non sai a quale dottore rivolgersi, o se non sei sicuro di quale tipo di malattia hai, vai dal terapeuta. Pianificherà un esame e poi lo indirizzerà allo specialista di cui ha bisogno, o condurrà lui stesso il trattamento. Tra le malattie renali, può prescrivere la terapia per:

  • processo infiammatorio;
  • malattia di pietra renale.

Negli insediamenti remoti, il terapeuta è l'unico specialista che tratta i reni. La sua competenza include:

  • la nomina di diuretici per alleviare il gonfiore;
  • compilare un menu adatto;
  • L'appuntamento di fisioterapia, agenti antibatterici e antidolorifici.

Cosa tratta un nefrologo?

Questo è un medico di profilo stretto specializzato in malattie renali. Le sue responsabilità includono:

  • diagnosi e trattamento delle malattie renali;
  • la preparazione della dieta;
  • counseling di pazienti con insufficienza renale, pielonefrite e altre patologie.

Il nefrologo non esegue interventi chirurgici e non tratta gli organi genitali. Appello al medico deve essere effettuato in presenza di tali sintomi:

  • minzione frequente e dolorosa;
  • dolore acuto nei reni;
  • incontinenza, specialmente di notte;
  • gonfiore del viso e delle gambe.

Se ti accorgi di avere questi sintomi, non esitare a quale dottore dovresti contattare, ma vai immediatamente dal nefrologo. Questo specialista si occupa di cure ambulatoriali e ospedaliere. Lui è in grado di liberarti da:

  • insufficienza renale;
  • amiloidosi dei reni;
  • lesioni infettive delle vie urinarie;
  • pielonefrite acuta e glomerulonefrite;
  • sangue e proteine ​​nelle urine;
  • minzione frequente.

Competenza dell'urologo

A quale medico dovrebbe andare se avverte un forte dolore nel basso addome, nella zona genitale, nel disturbo urinario, nel dolore e nel mal di schiena? Tutti questi sintomi riguardano malattie che l'urologo tratta.

Questo medico può anche essere attribuito a specialisti chirurgici. Può trattare non solo i reni, ma anche le malattie del sistema genito-urinario negli uomini. Che cosa distingue un urologo da un nefrologo:

  • la presenza di processi infiammatori nei reni - qualifica di nefrologo;
  • patologia della vescica, del tratto urinario e dei problemi maschili - la competenza dell'urologo.

Oltre a consultare e diagnosticare la malattia esistente, l'urologo-chirurgo conduce un intervento chirurgico per schiacciare le pietre, aprire un intervento chirurgico sui reni e sugli organi del sistema genito-urinario.

Se i reni sono doloranti, a un urologo verrà chiesto aiuto. Questo medico tratta l'organo nelle fasi iniziali e intermedie della malattia ed elimina anche:

  • tutti i casi clinici trattati da un nefrologo;
  • patologia del sistema genito-urinario;
  • diminuzione dell'attività sessuale;
  • infezioni ginecologiche nelle donne;
  • neoplasma nella vescica;
  • dolore nell'addome, nella parte bassa della schiena o nei glutei;
  • difficoltà o minzione dolorosa;
  • gonfiore sotto gli occhi;
  • prostatite e infertilità maschile.

Appello al ginecologo

Se si osservano problemi renali nelle donne, sarà utile una visita al ginecologo. La penetrazione di agenti patogeni infettivi nei reni è possibile dai genitali.

Il medico condurrà un esame, annoterà un rinvio per i test e, se necessario, nominerà un consulto con un nefrologo o un urologo.

Assistenza nutrizionista

Se ne hai l'opportunità, visita con tutti i sensi un dietologo che preparerà una dieta adatta a una particolare malattia. In caso di qualsiasi malattia, che si tratti di infiammazione o calcoli, una pronta guarigione dipende da una dieta appropriata. I suoi principi principali sono:

  • riducendo il numero di tossine e purine;
  • normalizzazione dell'equilibrio acido-base nelle urine;
  • sbarazzarsi della malattia renale.

I dietisti di solito prescrivono il tavolo di trattamento numero 7 ai loro pazienti. In questo menu, gli alimenti grassi, le carni affumicate, il pane e le bevande zuccherate gassate sono completamente esclusi. Una pronta guarigione contribuirà a:

  • zuppe di verdure;
  • crusca o pane senza sale;
  • carne o pesce a basso contenuto di grassi;
  • frutta e verdura;
  • cereali, pasta

Raccomandazioni generali

Per non perdere tempo in lunghe file, è necessario sapere quale medico tratta quali malattie renali.

  • In assenza di sintomi pronunciati, consultare il terapeuta. Aiuterà a identificare il problema dei cambiamenti nei risultati dei test clinici.
  • Un nefrologo cura la pielonefrite, che è accompagnata da febbre alta e grave dolore lombare.
  • La consultazione dell'urologo sarà necessaria per il dolore a lungo termine nei reni, che sono combinati con problemi della sfera genitourinaria.
  • La condizione per una pronta guarigione è una dieta appropriata. Questo compito sarà gestito da un nutrizionista qualificato.
  • Chi tratta i reni nelle donne, tranne un urologo e un nefrologo? Anche questo problema viene trattato da un ginecologo.

Inizialmente, puoi presentare un reclamo a un medico generico, un medico generico. Il dolore ai lati e lombare non è necessariamente associato a problemi renali. Ma se sospetti di avere una colica renale o di soffrire di disturbi della minzione, allora il nefrologo e l'urologo ti aiuteranno. Questi specialisti daranno indicazioni per gli esami clinici e gli ultrasuoni e quindi prescriveranno un trattamento.

Sangue nelle urine (ematuria)

Il sangue nelle urine (ematuria) è la presenza nell'analisi delle urine degli elementi formati di sangue (eritrociti) o dei loro componenti in una quantità che supera la norma. La presenza di sangue nelle urine è un sintomo di molte condizioni patologiche diverse, pertanto, per la diagnosi, è necessario tenere conto dei sintomi associati.

contenuto

Informazioni generali

La prevalenza di ematuria nella popolazione varia da 0,18 a 16,1%. Nelle donne durante la menopausa, l'ematuria viene rilevata nel 13% dei casi e nei bambini il sangue nelle urine viene rilevato con una frequenza dell'1-4% in tenera età e del 12-18% nell'adolescenza.

È solo possibile notare il sangue nelle urine ad una concentrazione di 5 ml per 1000 ml, con la sfumatura rossa delle urine solo per alcune ore all'inizio del sintomo, e poi il colore delle urine diventa marrone.

Normalmente, il sangue nelle urine dovrebbe essere assente del tutto, o il numero di eritrociti non dovrebbe superare a 1-2 nel campo visivo.

L'aspetto nel campo visivo di 3 o più eritrociti è considerato eritrocituria (tipo di ematuria), ma può essere sia persistente che transitorio (transitorio).

L'eritrocituria transitoria è una variante della norma, poiché viene osservata per un breve periodo di tempo e non viene rilevata con analisi ripetute.

L'eritrocituria persistente è considerata un numero maggiore di globuli rossi nelle urine, che viene rilevato durante i tre test.

Tipi di ematuria

Il termine "ematuria" si riferisce all'identificazione nell'urina di non solo globuli rossi (globuli rossi), ma anche di altri componenti del sangue.

In pratica, l'analisi delle urine rivela o globuli rossi o emoglobina in essi contenuti, quindi l'ematuria è suddivisa in:

  • Erythrocyturia, in cui nell'analisi di erythrocytes di urina sono scoperti.
  • Emoglobinuria, in cui l'emoglobina viene rilevata nelle urine (una proteina complessa che contiene ferro ed è presente nei globuli rossi).
  • Cilindruria da emoglobina, in cui i cilindri del pigmento (emoglobina) sono rilevati nelle urine. I cilindri di emoglobina, che si formano incollando gli eritrociti e precipitando l'emoglobina nel lume dei tubuli renali, si macchiano di rosso quando si esamina l'urina.

A seconda della capacità di rilevare visivamente il sangue nelle urine, emettere:

  • Microemuria: presenza di globuli rossi nelle urine senza modificare il colore dell'urina. Rilevato solo mediante esame al microscopio.
  • L'ematuria macroscopica è una presenza visivamente evidente di sangue nelle urine. L'urina può essere di colore rosa pallido o rosso vivo e i coaguli di sangue possono essere evidenti.

Concentrandosi sulla localizzazione della fonte di sangue nelle urine, emettere:

  • Ematuria iniziale (iniziale), che è caratterizzata dalla presenza di sangue solo nella prima porzione di urina. Osservato nelle patologie dell'uretra - nell'uretra, nelle neoplasie dell'uretra e nelle lesioni dell'uretra (anche dopo gli esami).
  • Ematuria totale, in cui tutte le porzioni di urina sono macchiate di sangue. È caratteristico dei processi patologici dei reni, dell'uretere o della vescica (tumori, urolitiasi, trauma, rene policistico, tubercolosi renale, nefroptoz, necrosi delle papille renali).
  • Ematuria terminale (finale), in cui il sangue macchia solo l'ultima porzione di urina. Caratteristica della cistite e della prostatite parenchimale acuta, associata a minzione frequente dolorosa (disuria).

L'arrossamento delle urine può non essere associato a ematuria: l'urina può assumere una tonalità rossa quando consuma un certo numero di prodotti (barbabietole, ecc.), Farmaci o sotto l'influenza di sostanze chimiche. Questo fenomeno è chiamato pseudo-ematuria.

Cause di sangue nelle urine

Ci sono circa 170 cause di sangue nelle urine, che sono associate a condizioni di emergenza e malattie croniche. In alcuni casi, i globuli rossi nelle urine appaiono in assenza di patologia.

Sangue nelle urine in assenza di malattia

La microematuria può essere rilevata analizzando l'urina in persone sane dopo una lunga camminata, una corsa o dopo un intenso sforzo fisico. I globuli rossi vengono rilevati nelle urine di corridori di lunga distanza, soldati in marcia, ecc., Tuttavia, dopo la cessazione dell'attività fisica, i globuli rossi non vengono rilevati durante l'analisi delle urine.

Il meccanismo di sviluppo di questo tipo di microematuria non è stato studiato, ma è stato stabilito che la sua presenza non influisce sulla probabilità di sviluppare una patologia renale.

Una condizione relativamente benigna in cui si sviluppa la microgenuria è la malattia delle sottili membrane glomerulari basali - una sindrome nefritica ereditaria che è asintomatica nella maggior parte dei pazienti, non causa insufficienza renale e non necessita di trattamento. Rilevato per caso a causa dell'analisi delle urine. In rari casi, questa malattia è osservata ematuria macroscopica, può sviluppare progressiva insufficienza renale.

Inoltre, il sangue può entrare nelle urine da altri organi e dall'esterno (ematuria di origine extraurinale). Il sangue nelle urine può portare:

  • Origine genitale Gli eritrociti entrano nelle urine durante la gravidanza, durante le mestruazioni, con sanguinamento causato da tumori dell'utero e della vagina, con colite atrofica, così come durante la formazione della fistola cistica-uterina. Ematuria postcoitale si verifica anche.
  • Origine rettale. I globuli rossi nelle urine possono essere rilevati durante il sanguinamento da una emorroidi o ragade anale, con cancro del retto e proctosigmoidite cronica con l'apertura della fistola nella zona perianale.
  • Origine perineale I globuli rossi nelle urine vengono rilevati in presenza di ferite bollose, di carbonchio e perineali.

microematuria

Il sangue nelle urine, che viene rilevato solo dall'analisi, può essere un segno:

  • malattie altamente specifiche;
  • malattie condizionatamente specifiche;
  • malattie non specifiche.

Alte malattie specifiche che sono accompagnate da microematuria includono:

  • Interstiziale malattia renale parenchimale - nefrite interstiziale acuta e cronica, hypokalemic, acido urico, ossalato, e nefropatia ipercalcemia, ecc Per queste malattie è caratterizzato da una reazione infiammatoria, che è accompagnato da una predominanza di cellule T nell'interstizio di tessuto renale..
  • Glomerulare malattia parenchima renale - focale e glomerulonefrite diffusa, focale segmentale glomerulosclerosi e totale, glomerulonefrite extracapillare, sindrome nefrosica, sindrome urinaria isolato, ecc Per questo gruppo di malattie caratterizzate da una ridotta velocità di filtrazione glomerulare, espressi cambiamenti renali e la presenza di proteine ​​nell'urina..
  • Tumori maligni del sistema urinario (adenocarcinoma renale, carcinoma a cellule renali, carcinoma della vescica, ecc.).
  • Urolitiasi, in cui le pietre si formano negli organi del sistema urinario (le cosiddette "pietre", che sono formate da urati, ossalati, carbonati e fosfati). Il sangue nelle urine si verifica con qualsiasi localizzazione di pietre.
  • Nefropatia ostruttiva, in cui, a causa dell'ostruzione completa o parziale delle vie urinarie, vi è una violazione del normale flusso di urina e si sviluppano cambiamenti strutturali e funzionali nel sistema urinario. La nefropatia ostruttiva può causare stenosi del collo vescicale, tumori uterini, cisti dell'anastomosi vescico-ureterale, iperplasia prostatica, vescica neurogena, lesioni del midollo spinale, ecc.

Le malattie condizionalmente specifiche in cui gli eritrociti compaiono nelle urine includono:

  • infiammazione aspecifica della vescica (cistite), che si sviluppa nel dell'organo colpito microflora aspecifica - Escherichia coli, enterococchi, stafilococchi, streptococchi, Proteus, Klebsiella e Pseudomonas aeruginosa gardnerelly;
  • infiammazione aspecifica delle vescicole seminali e della prostata;
  • infiammazione aspecifica degli organi pelvici (vaginiti, endometrite, pelvioperitonite, ecc.);
  • vasculite delle piccole arterie - infiammazione vascolare immunopatologica, che portano ad un cambiamento nella funzione e struttura degli organi (malattia di Wegener, vasculite emorragica, poliangioite microscopica, sindrome di Churg-Strauss, ecc);
  • malattie del tessuto connettivo (rosso sistemico Volzhanka, sindrome di Sharpe, ecc.);
  • ipertensione essenziale - una malattia cronica in cui vi è un aumento persistente e prolungato della pressione sanguigna;
  • tumori benigni del sistema urogenitale (adenoma, angiomiolipoma, oncocitoma, leiomioma e tumore a cellule juxtaglomerulari, polipi, fibromi, ecc.).

Le malattie non specifiche che sono accompagnate da ematuria includono:

  • disordini metabolici (diabete, gotta, ecc.);
  • dysproteinemia - compromissione della correlazione tra diverse frazioni di proteine ​​del sangue (può essere amiloide, mieloma, paratubercolosi, ecc.);
  • anomalie della struttura e della posizione dei reni (aplasia e displasia dei reni, raddoppio, policistico, anomalie delle coppe, ecc.);
  • malattia renale geneticamente causata (malattia dell'anziano, malattia di Asuka-Upborka, nefrite ereditaria, sindrome di Alport, ecc.).

La fonte di sangue occulto nelle urine può essere assunta dalla natura dei globuli rossi: i nuovi globuli rossi (immodificati) vengono rilevati con lesioni della vescica e dell'uretra e i globuli rossi alterati (lisciviati) appaiono con danni renali.

Ematuria lorda

Ematuria macroscopica non si trova nelle persone sane La presenza visivamente evidente di sangue nelle urine è di solito un segno di grave danno alle vie urinarie o ai tessuti renali.

La lesione può essere assunta, concentrandosi sul personaggio di coaguli di sangue nelle urine - lesioni di coaguli di sangue renale stessa forma e differiscono uretere vermicular forma e nelle lesioni di coaguli vescica assomigliano fette di fegato.

L'ematuria lorda di un carattere renale può essere accompagnata da colica, che si sviluppa a causa di occlusione temporanea (blocco) delle vie urinarie con un coagulo.

Dal momento che ematuria macroscopica e colica renale possono sviluppare la malattia tumorale e reni pietra, hanno bisogno di essere diagnosi differenziale - nei pazienti con tumore renale ematuria macroscopica appare prima colica renale e calcolosi urinaria inizialmente osservati dolore.

L'ematuria macroscopica può causare:

  • urolitiasi;
  • tumori dei reni, dell'uretere, della vescica, dell'uretra e del cancro alla prostata (nell'80-90% dei casi, il sangue visibile nelle urine è uno dei primi sintomi della comparsa di lesioni papillari);
  • lesioni della vescica, del tratto urinario superiore e dell'uretra;
  • infiammazione della vescica;
  • cisti renali;
  • anormalità dei vasi renali;
  • vasculite necrotizzante;
  • sindrome da coagulazione intravascolare disseminata;
  • trombosi della vena renale;
  • ipertensione arteriosa maligna;
  • tubercolosi renale;
  • anemia falciforme;
  • un sovradosaggio di anticoagulanti che provoca sanguinamento dalla membrana mucosa delle vie urinarie;
  • avvelenamento di sostanze tossiche.

È importante ricordare che la colorazione dell'urina in una tinta rossa può essere osservata con l'uso di determinati alimenti e medicinali. Psevdogematuria può verificarsi quando utilizzato:

  • antipirina, amidopirina e santonina (l'urina diventa rossa);
  • acido acetilsalicilico in grandi dosi, carote, barbabietole (l'urina diventa rosa);
  • fenolo, cresolo, orsi d'orso, carbone attivo, urati e porfirine (l'urina diventa marrone);
  • salola, naftolo (l'urina è dipinta in una tonalità marrone scuro).

Sangue nelle urine delle donne

La comparsa di sangue nelle urine nelle donne è spesso il risultato di:

  • cistite;
  • uretrite;
  • endometriosi della vescica e delle vie urinarie;
  • ematuria idiopatica in donne in gravidanza;
  • lesioni renali;
  • urolitiasi;
  • tumori della vescica e polipi;
  • danno traumatico all'uretra dopo cateterizzazione o cistoscopia;
  • prendendo anticoagulanti.

Sangue nelle urine degli uomini

Negli uomini, il sangue nelle urine è più spesso causato da:

  • pielonefrite;
  • formazione del tumore del sistema urinario;
  • malattia della prostata;
  • emofilia;
  • cistite;
  • danno renale;
  • uretrite;
  • malattia del rene policistico;
  • glomerulonefrite;
  • trombosi;
  • urolitiasi.

Sangue nelle urine di un bambino

L'aspetto del sangue nelle urine di un bambino può essere causato da:

  • tumori dei reni, vescica, ureteri, uretra e uretra;
  • pielonefrite;
  • cistite;
  • glomerulonefrite;
  • urolitiasi;
  • lesioni;
  • tubercolosi renale;
  • disturbi della coagulazione del sangue;
  • idronefrosi;
  • vasculite;
  • diabete;
  • patologie del tessuto connettivo;
  • malattie genetiche.

Nella pielonefrite, oltre agli eritrociti, viene rilevato un grande numero di globuli bianchi nelle urine, vi è un aumento di temperatura e dolore nella regione lombare.

La cistite è accompagnata da minzione frequente e dolorosa.

Quando la glomerulonefrite nel bambino appare edema, e nelle proteine ​​delle urine viene rilevato.

Quando urolitiasi nella parte bassa della schiena appaiono forte dolore acuto, e nei sali delle urine vengono rilevati.

Le lesioni alla vescica sono accompagnate da gonfiore e dolore intenso.

sintomi

Se l'aspetto del sangue nelle urine è accompagnato da:

  • dolore nella regione lombare prima dell'apparizione del sangue, e il suo aspetto allevia il dolore, sospetta una pietra nel rene o nell'uretere;
  • la comparsa di dolore dopo la minzione, sospetta una violazione del deflusso di urina, che ha causato un coagulo di sangue;
  • dolore sordo nella regione lombare, febbre, anemia, eritrocitosi e ipercalcemia, sospetta un tumore renale (rilevato nel 20% dei pazienti);
  • difficoltà a urinare e bruciare nel perineo delle donne, e il sangue appare nell'ultima porzione di urina, si sospetta la cistite;
  • la minzione ostruita negli uomini, l'ipertermia e la comparsa di sangue nell'ultima porzione di urina possono essere causate da vesciculite o prostatite acuta;
  • leucocituria e minzione frequente, la causa può essere una patologia non specifica del sistema urinario;
  • dolore sul seno, flusso intermittente di urina e minzione imperativa per urinare, che sono aggravati dal movimento, e il sangue appare nell'ultima porzione di urina, la causa può essere una pietra vescicale;
  • lombalgia, febbre, brividi e nausea, si sospetta pielonefrite.

Se l'ematuria aumenta con lo sforzo, si sospetta la nefroptosi e lo sviluppo anomalo delle vene renali.

Il sangue nelle urine, che non è accompagnato dal dolore, è un segno dello sviluppo di un tumore alla vescica (rilevato nel 60% dei pazienti).

Quando ricorrenti attacchi di dolore ai reni nella parte bassa della schiena, che sono accompagnati da ematuria, non è sempre possibile identificare la causa della patologia. Molto spesso, questa condizione è osservata nelle donne giovani con urolitiasi nella storia.

Quale medico contattare

Nella maggior parte dei casi, la microembruria, gli eritrociti nelle urine sono rilevati per caso durante l'esame. L'analisi delle urine è prescritta da un terapeuta o da un urologo, a cui il paziente ha rivolto altri reclami.

Quando rileva il sangue nelle urine, il paziente viene inviato a un urologo o nefrologo. Questi specialisti prescrivono gli esami supplementari necessari.

diagnostica

Quando il sangue appare nelle urine:

  • esame interno e raccolta dell'anamnesi;
  • esami delle urine e del sangue;
  • analisi delle urine secondo Nechiporenko, che consente di identificare il numero di elementi uniformi;
  • analisi delle urine mediante un metodo di campionamento a tre strati, che consente di specificare in quale delle sezioni della patologia del sistema urinario si sviluppa;
  • Ultrasuoni dei reni e del sistema urogenitale;
  • cistoscopia vescicale - un metodo endoscopico che consente di identificare tumori e altre patologie della vescica;
  • urografia escretoria, che è un metodo a raggi x per studiare il tratto urinario;
  • ispezione da parte di altri specialisti.

trattamento

Con la comparsa di sangue visibile nelle urine, il paziente viene urgentemente ricoverato in ospedale urologico.

Se vi è una minaccia di shock a causa di una lesione renale, prima che arrivi l'ambulanza, la vittima viene posta e applicata nella proiezione dell'organo interessato a ghiaccio.

Quando è nota la fonte del sanguinamento, vengono utilizzati agenti emostatici sistemici (dicinone).

Secondo indicazioni, viene eseguita un'emergenza o un intervento chirurgico pianificato.

Dei farmaci emostatici con l'aspetto del sangue nelle urine usate vikasol e acido aminocaproico.

Nei processi infiammatori vengono utilizzati antibiotici ad ampio spettro (augmentina, ampicillina, ecc.) E in caso di urolitiasi vengono somministrati spasmolitici.

Il trattamento della patologia, che è accompagnato dalla comparsa di sangue nelle urine, include una dieta che esclude cibi piccanti, salati e grassi, terapia vitaminica e riposo a letto.

Medici del rene: come si chiamano, chi chiamare

La malattia renale si trova nella pratica medica abbastanza spesso. Dolore, disagio nella regione lombare, disturbi della minzione e calcoli renali - per queste e altre malattie del sistema urinario richiede un attento monitoraggio e controllo da parte del medico. E quale medico tratta la pielonefrite, la glomerulonefrite, la nefrolitiasi? E chi è il miglior medico per il rene: un terapeuta, un nefrologo o un urologo?

Non ti preoccupare molto se alla fine hai scelto lo specialista "sbagliato". Il medico da contattare dipende da molti fattori e il medico esamina le manifestazioni della malattia nel complesso, tenendo conto non solo dei reclami e dei sintomi clinici, ma anche dei risultati degli esami di laboratorio e dell'ecografia dei reni. Se necessario, il medico ti indirizzerà a un altro specialista per la consultazione. Quindi, chi tratta i reni e quali medici dovrebbero essere trattati se ci sono specifici sintomi "renali": proviamo a capirlo.

Terapeuta - un generalista specializzato

Quale medico tratta i reni nelle donne e negli uomini? I terapeuti sono generalisti. Questi medici sono impegnati nella diagnosi primaria e nel trattamento della patologia somatica - malattie degli organi interni. Pertanto, il medico locale può essere sottoposto a un esame completo e prescritto un piano di trattamento per le più comuni patologie dell'apparato urinario: pielonefrite, glomerulonefrite, urolitiasi, insufficienza renale cronica (ad eccezione delle complicanze acute e dell'ostruzione da parte dello specialista della patologia renale).

La pielonefrite è un'infiammazione acuta o cronica comune dei lobi renali. È spesso unilaterale, si verifica in tutte le fasce d'età. A causa delle peculiarità della struttura anatomica, le donne sono ammalate 1,5-2 volte più spesso degli uomini.

La glomerulonefrite è una malattia infettiva-allergica con sintomi prevalentemente renali. Quali parti del sistema urinario sono affette da glomerulonefrite? Prima di tutto, sono i glomeruli, o l'apparato funzionale dei reni. La forma acuta della patologia spesso procede rapidamente, con gravi manifestazioni cliniche, pertanto potrebbe richiedere l'osservazione di medici strettamente specializzati (nefrologo, immunologo) o addirittura di ricovero in ospedale. I pazienti con glomerulonefrite cronica di solito appaiono terapisti ambulatoriali.

L'urolitiasi (nella letteratura medica, può anche essere chiamata nefrolitiasi) è un'altra patologia sotto il "dipartimento" del medico di medicina generale. Tuttavia, in alcuni casi, il paziente deve anche essere esaminato da un nefrologo e un urologo. Nel dubbio, quale medico contattare, se hai calcoli renali, scegli sempre un terapeuta: anche se non cura il problema, farà un piano competente per ulteriori azioni.

Molti pazienti che vanno dal medico di base sono pazienti con CKD. Insufficienza renale cronica - una malattia accompagnata da una graduale perdita irreversibile dell'attività funzionale degli organi urinari.

Quindi, se vai da un terapeuta, allora hai una patologia cronica senza gravi complicazioni. Un generalista può fare per voi un piano di osservazione del dispensario individuale, controllare le caratteristiche anatomiche e fisiologiche degli organi urinari con un esame clinico, test di laboratorio e ecografia dei reni e trattare malattie comuni (ad esempio, pielonefrite, urolitiasi). Se ci sono prove, è lui che decide la necessità di consultazione o di gestione del paziente in regime di ricovero.

In quali casi è necessaria la consultazione del nefrologo

E quale medico dal profilo stretto tratta i reni? Tale specialista è chiamato nefrologo (il nome deriva da due parole greche "nephros" - reni e "loghi" - una parola, insegnamento). La sua consultazione è necessaria anche per pazienti con pielonefrite complicata, glomerulonefrite, insufficienza renale e per patologie più gravi come l'amiloidosi, la nefrite da lupus, la nefropatia diabetica, tossica o farmacologica.

È il nefrologo che esamina a fondo il sistema urinario del paziente, esamina i dati dei test di laboratorio e dell'ecografia dei reni, formula il suo parere medico e fornisce raccomandazioni. Determina inoltre il volume e la frequenza delle osservazioni cliniche per i pazienti con patologia renale cronica. Pertanto, se hai un lungo mal di schiena, ci sono segni di disuria e intossicazione, assicurati di consultare un nefrologo.

Il ruolo dell'urologo nel trattamento dei pazienti renali

Come si chiama un medico dei reni che si occupa della terapia chirurgica dei suoi pazienti? Questo è un urologo. Come il nefrologo, è un medico di profilo stretto. Il suo compito è quello di controllare i segni delle malattie nel tempo e sottoporli a trattamento in tempo. Questo specialista tratta i reni in uomini e donne nel caso di patologia chirurgica:

  • nefrolitiasi (non complicata e complicata), così come con le pietre, intasando l'uretere e causando ritenzione urinaria acuta;
  • tumori dei reni e delle vie urinarie;
  • polipi;
  • malformazioni congenite.

In questo caso, l'operazione viene eseguita solo dopo aver consultato tutti i medici necessari, incluso il terapeuta. Il vantaggio è dato alle tecniche minimamente invasive efficaci eseguite attraverso piccole incisioni cutanee sotto il controllo di un'ecografia dei reni.

Un medico che controlla e cura i reni non è sempre uno specialista. A volte diversi medici si occupano del paziente contemporaneamente. Un uomo, una donna o un bambino con malattia renale deve essere completamente esaminato e ha bisogno di un trattamento complesso. Pertanto, la domanda su quale medico andare quando c'è dolore, calcoli o altri problemi con i reni non ha una risposta definita. Se ha sintomi di malattia renale, prima di tutto, contatti il ​​medico locale. Se necessario, consiglierà di sottoporsi ad un ulteriore esame (test di laboratorio per patologia renale, ecografia del rene) e la consultazione di specialisti stretti.

Che medico tratta la vescica nelle donne

I medici ritengono che l'infiammazione della mucosa della vescica sia una malattia femminile. La ragione è che questo organo nelle donne è più suscettibile che negli uomini, così come le caratteristiche fisiologiche della struttura del corpo femminile. È noto che l'uretra (uretra) nelle donne è molto corta - 4 cm negli uomini - fino a 20 cm Inoltre l'uretra nella bella metà dell'umanità è molto vicina all'ano, quindi l'agente causale è spesso E. coli, che entra nell'uretra dall'ano

Ci sono molte ragioni per lo sviluppo della cistite, quindi ci sono molti tipi di questa malattia. Oggi parleremo della forma acuta della malattia. Questa è la forma più difficile, in quanto richiede un trattamento medico immediato per alleviare i sintomi e alleviare le condizioni del paziente.

Cistite acuta colta di sorpresa

Supponiamo di avere sintomi di cistite la sera prima di andare a dormire. Cosa fare in questo caso? Dove cercare aiuto? O come aiutare te stesso? Quando si verificano i primi segni di infiammazione acuta della mucosa della vescica, è necessario prima adottare una serie di misure per eliminare i sintomi dolorosi. Per diagnosticare correttamente se stessi, esaminiamo i principali sintomi di questa spiacevole malattia.

I sintomi della malattia sono i seguenti:

  1. Taglio del dolore nel perineo durante la minzione.
  2. Dolore nell'addome inferiore e nella parte bassa della schiena.
  3. Richiesta costante di urinare.
  4. Urina torbida, a volte mista a sangue.
  5. Bassa temperatura corporea
  6. Malessere e debolezza generale.
  7. Incontinenza urinaria

Se trovi più di tre segni di infiammazione della vescica, aiuta il tuo corpo a far fronte al disturbo. Usa il calore secco per questo. Faranno una bottiglia di acqua calda, una bottiglia di acqua calda o un altro metodo di esposizione al calore. Cerca di mantenere questa fonte di calore tra le gambe e il basso addome. Bevi molti liquidi per rimuovere rapidamente i batteri nocivi dalla mucosa della vescica. Dovrebbero uscire con l'urina. Per questa composta di mirtilli o succo. Se hai a casa una compressa di Furadonin o una polvere Monural, prendi questo rimedio. Puoi anche prendere qualche goccia di Urolesan. Dopo aver usato questi farmaci sarai molto più facile. Ma questo non significa che tutte le medicine per la cistite nel kit di primo soccorso dovrebbero essere prese. Un singolo farmaco è sufficiente.

Se molto spesso svuoti letteralmente qualche goccia, non esitare a usare un pannolino per adulti o un altro assorbente che assorbirebbe il liquido. In un altro caso, ti stanchi di correre in bagno.

Bene, sembra che tutti i primi passi siano stati fatti. Vai a letto tranquillamente. Tuttavia, qui è necessario aggiungere: se il sogno è calmo. E la mattina dopo dal dottore. Ma quale?

Quale medico ti aiuterà con la cistite?

Due specialisti aiuteranno le donne in questo caso: un urologo e un ginecologo. Prima vai dall'urologo e, se necessario, ti rimanda a una dottoressa. Se la visita e l'esame da parte di un ginecologo non sono richiesti, l'urologo prescriverà un trattamento per te. È anche per il meglio. Probabilmente, sarai d'accordo che un esame da ginecologo causa quasi tutte le donne emozioni negative. Quindi cosa fare se hai bisogno? Dopotutto, la salute è la cosa più importante!

Sii preparato affinché l'urologo ti rimetta per ulteriori esami, ad esempio per una ecografia del sistema urogenitale. Inoltre, dovrai superare tali test:

  1. Analisi delle urine.
  2. Esame del sangue
  3. Analisi delle urine secondo Nechyporenko.
  4. Coltura urinaria batteriologica
  5. Analisi della disbiosi vaginale.

Belle donne! Se hai preso tutte le misure per alleviare i sintomi di questa spiacevole malattia, e quando ti svegli al mattino, senti un significativo sollievo alle tue condizioni, quindi non trascurare la visita a uno specialista. Puoi fare i fatti tuoi, ma la sera la malattia può ricordarti te stesso con gli stessi sintomi. In questo caso, non eviterete di visitare un medico.

Cosa dovresti sapere della malattia?

A causa delle caratteristiche anatomiche del corpo, la vescica nelle donne dovrebbe essere svuotata più spesso che negli uomini. Molti batteri, funghi e virus causano la cistite. I sintomi e il trattamento della malattia dipendono direttamente dalla posizione e da quali agenti patogeni sono causati.

  • può influire sulla struttura mucosa, sottomucosa o muscolare della vescica;
  • i batteri agiscono come agenti patogeni (micoplasma, gonorrea, stafilococco, tubercolosi, ecc.), ma gli effetti chimici, tossici, allergici e persino medicinali possono provocare il disturbo.

A volte la cistite è caratterizzata da dolore durante la minzione. E quando il bisogno diventa frequente, la donna pensa immediatamente a quale dottore contattare e cosa potrebbe essere necessario per il trattamento. Vale la pena notare che se vi è una sensazione di bruciore o sensazione di rezi durante o dopo la minzione, così come con la secrezione di sangue nelle urine, un urgente bisogno di andare dal medico per la diagnosi. La temperatura corporea può leggermente aumentare.

Quale medico per cercare aiuto medico?

Per chiarire la diagnosi ed eliminare la malattia può aiutare a consultare un urologo. Questo medico cura la malattia. Quando una donna va dall'urologo, di solito è imbarazzante che questo dottore sia considerato maschio. Ma per ottenere una consulenza competente non esitate a contattare questo specialista non ne vale la pena. Per la diagnosi, il medico prescrive:

  • completare l'analisi delle urine;
  • consegna di analisi delle urine secondo Nechyporenko;
  • cistoscopia vescicale;
  • Ricerca sulla PCR;
  • esame ecografico della vescica

Se la cistite è causata o combinata con infezioni trasmesse sessualmente, è necessario visitare l'ufficio del ginecologo. Questo specialista eseguirà un esame approfondito della vagina e farà uno striscio per studiare la microflora. Dopo aver ricevuto i risultati della ricerca, la donna dovrebbe rivolgersi nuovamente all'urologo.

In presenza di cistite nelle donne ha prescritto la terapia antibiotica individuale e il trattamento con farmaci urospici (sono anche utilizzati nel trattamento dei reni). In alcuni casi è necessario un trattamento con instillazione della vescica e fisioterapia. Se l'uretra cade, potrebbe essere necessario consultare un chirurgo per condurre un'operazione pianificata per sollevare l'uretra.

Ci sono molti fattori provocatori della malattia. Può verificarsi a causa di pielonefrite, l'omissione di uno o due reni, la presenza di calcoli nella vescica e persino la stasi urinaria dovuta a diverticoli e altri fattori multipli. L'auto-trattamento in questo caso non è solo inutile, ma anche pericoloso.

Cause e fattori di rischio

Ai fini della terapia complessa, il medico determina cosa ha causato lo sviluppo della cistite e qual è la sensibilità dei batteri patogeni agli antibiotici.

Contrariamente alla saggezza convenzionale, i processi isolati raramente provocano l'insorgenza della cistite. Questa stitichezza, alcolismo, fumo, scarsa igiene e indossare biancheria intima in materiali sintetici. Il cambiamento del partner ha un effetto molto più forte sull'aspetto della malattia. Batteri patogeni Staphylococcus, intestinale e Pseudomonas aeruginosa, Klebsiella e altri causano raramente la malattia.

Spesso l'insorgere della cistite è associato allo sviluppo delle seguenti malattie:

  • vaginosi batterica;
  • mughetto;
  • gonorrea;
  • clamidia;
  • micoplasmosi;
  • ureaplasmosis;
  • tubercolosi genitale.

Spesso, i disturbi delle donne sono in forma nascosta. La donna, sentendo il disagio e disturbi di luce, non vede la necessità di visitare i centri diagnostici o l'ufficio del ginecologo e altri specialisti. Tuttavia, è necessario sapere che la cistite è spesso una complicazione di malattie ginecologiche, pielonefrite, urolitiasi e stasi urinaria. Durante la gravidanza, sembra a causa di irregolarità nella microflora vaginale e nel sistema endocrino. Diabete, allergie, cancro, radioterapia sono anche fattori di rischio.

Spesso, quando una membrana mucosa viene ferita durante le operazioni e l'endoscopia, si verifica questo disturbo. Durante la menopausa, alcune donne manifestano segni di cistite. Ciò è dovuto alla mancanza di estrogeni e azioni atrofiche all'interno del corpo.

Segni di infiammazione della vescica in una donna

La forma acuta della malattia è provocata da fattori quali traumi, rapporti sessuali non protetti, freddo grave, infezioni e così via. I segni di cistite acuta includono:

  • minzione eccessiva;
  • sentirsi rezie nella vescica;
  • sensazione di bruciore;
  • appare una nicturia (desiderio di svuotare la vescica durante la notte);
  • costante sensazione di vescica piena.

La frequenza della voglia di aumentare drammaticamente, e talvolta una donna ha incontinenza urinaria involontaria. La sensazione di dolore che si verifica all'inizio e alla fine della minzione può essere intollerabile. Nella fase iniziale della malattia, invece del dolore, la donna avverte disagio, durante la sua malattia la sua urina rimane torbida. La forma acuta può essere caratterizzata da un aumento della temperatura corporea fino a 38 ° C e una sensazione di indisposizione generale. A volte la malattia si ripresenta un mese dopo la terapia.

La forma cronica durante la remissione potrebbe non fornire alcun dato sintomatico sull'infiammazione, che riduce significativamente la capacità di diagnosticare correttamente la malattia ed eliminarla.

Una donna con una forma cronica può non essere consapevole della presenza della malattia fino a quando la cistite peggiora. Se vengono rilevati batteri patogeni, è imperativo liberarsene.

Metodi di trattamento

Al fine di sbarazzarsi di cistite il più rapidamente possibile, è meglio andare direttamente a 2 specialisti: un urologo e un ginecologo. La terapia tempestiva può guarire la forma acuta in una settimana. Quando viene rilevata un'infezione, viene inizialmente eliminata come fattore stimolante e quindi viene trattata la cistite. Eliminare gli agenti patogeni utilizzando la terapia antibiotica (ciprofloxacina, norfloxacina, fosfomicina, nitrofurano, ecc.).

Se viene trovata una flora specifica, il medico può prescrivere farmaci antifungini, antimicrobici o antivirali. Per eliminare il dolore prescritto fondi antispasmodici o non steroidei. I mezzi ausiliari (Cyston, Fitolysin) sono usati per molto tempo. Tutti i farmaci per la cistite hanno controindicazioni e hanno effetti collaterali, quindi è necessario consultare il proprio medico prima di utilizzarli.

Al fine di prevenire lo sviluppo della cistite, sono necessarie azioni preventive elementari. L'igiene personale è sempre richiesta - questo impedirà il ripetersi. Non è possibile ottenere un supercool e consentire un prolungato ristagno urinario. Inoltre, i medici raccomandano di bere molti liquidi. In forma cronica, è meglio astenersi dall'indossare stringhe, biancheria fatta di materiale sintetico e stringere eccessivamente i vestiti stretti.

I primi sintomi dell'infiammazione della vescica

L'infiammazione della vescica ha una serie di caratteristiche che consentono di notarne l'aspetto nel tempo e prendere le misure appropriate.

  • Di norma, tutto inizia con un aumento della frequenza della minzione con una diminuzione della quantità di urina, una costante sensazione di sovraffollamento della vescica.
  • Più tardi, dolore e bruciore nell'addome inferiore, specialmente quando si urina.
  • Possibile febbre, mal di testa, nausea.

In qualsiasi di queste fasi, puoi consultare un medico e passare un'analisi delle urine: un aumento dei leucociti ti consentirà di dire con certezza che si tratta di cistite. È meglio non ritardare una visita alla clinica.

Un errore è un tentativo indipendente di far fronte a questa malattia con l'aiuto di antibiotici: così il paziente attutisce solo l'attacco fino alla successiva manifestazione di questo, che è probabile che sia ancora più acuto.

Infiammazione della vescica: trattamento

La domanda principale che una persona pone quando si confronta con la cistite è quale medico deve contattare. Questo potrebbe essere un urologo o un ginecologo. È ottimale quando la cistite di una donna viene curata da questi due specialisti, ma questo accade raramente.

Poiché la causa dell'infiammazione della vescica nelle donne è dovuta a motivi ginecologici, per un trattamento fruttuoso ed efficace è meglio rivolgersi a un ginecologo.

In caso di infiammazione della vescica, vi è uno schema generale di trattamento: in primo luogo, il medico identifica l'agente eziologico dell'infiammazione e quindi prescrive un programma di trattamento complesso con restauro parallelo della microflora.

Alla fine del corso, che di solito dura fino a tre settimane, la malattia scompare. Per prevenire la recidiva, si raccomanda di prendere diversi corsi profilattici (sono più brevi) entro un anno dopo il trattamento, e in seguito - un corso una volta all'anno.

Nel complesso trattamento di infiammazione della vescica, fitoterapia, uso di droghe, terapia antibatterica, fisioterapia, ecc. Possono essere combinati.

Va ricordato che gli sforzi del medico non saranno efficaci senza l'aiuto del paziente. Oltre alla stretta osservanza delle sue raccomandazioni, è necessario che il periodo di trattamento abbandoni il sesso, limiti l'uso di cibi affumicati, sottaceti, piccanti, salati, nonché caffè, tè, birra e pomodori.

Ricette popolari per la cistite

Quando l'infiammazione del trattamento della vescica prescritto da un medico. Tuttavia, molti integrano con vari rimedi popolari il trattamento prescritto dal medico.

Infusi e decotti di erbe medicinali

  • Poiché il trattamento dell'infiammazione della vescica è consigliato per bere molta acqua, un buon attrezzo è un tè dai gambi di ciliegia o amarena, freschi o secchi, presi a stomaco vuoto. Puoi aggiungere il miele ad esso.
  • Prima del pasto è bene prendere un infuso di coni di luppolo: per 500 ml di liquido 2 cucchiai. coni di luppolo, lasciare fermentare per 2 ore e filtrare, bere mezza tazza 4 volte al giorno.
  • Le stesse raccomandazioni per l'uso di erbe e stelline: un cucchiaio di erba infuoca un bicchiere di acqua bollente.
  • È possibile cucinare e decodificare la raccolta di erbe, ad esempio da una miscela di infiorescenze di camomilla farmaceutica, boccioli di pioppo nero, foglie di menta piperita. Un cucchiaio di questa miscela viene infuso in un bicchiere di acqua bollente per 3-4 ore, filtrato. Bere l'infuso dovrebbe essere 4-5 volte al giorno prima dei pasti.

Bagni di trattamento per cistite

Alleviare l'infiammazione acuta della vescica aiuterà il bagno sedentario con un infuso di rizomi di calamo palude: 1 cucchiaino. rizomi di calamo versare un bicchiere di acqua bollente, lasciare fermentare per 20 minuti e filtrare. Prima del bagno 1 parte dell'infusione di calamo diluito in 2 parti di acqua.

È inoltre possibile preparare un bagno con infiorescenze bardana. 200 g di infiorescenze versare 1 litro di acqua bollente, lasciare fermentare per 45 minuti. Dopodiché, con questa soluzione, prendi un bagno da seduti per 15-20 minuti.

Prevenire l'infiammazione della vescica

Resistere al verificarsi di cistite seguendo le regole per la prevenzione dell'infiammazione della vescica.

  • Osservare l'igiene personale, specialmente durante il ciclo mestruale e dopo i rapporti sessuali.
  • Evitare lo stress e l'ipotermia.
  • Limitare l'uso di cibi salati e piccanti.
  • Mantieni uno stile di vita attivo, partecipa all'esercizio fisico.
  • Bere almeno due litri di acqua al giorno.
  • La vescica si svuota regolarmente.
  • Trattare tempestivamente le malattie croniche nella regione pelvica.

Dai mezzi di prevenzione nazionali. In caso di infiammazione della vescica, si consiglia di utilizzare un infuso di equiseto: 2 tazze per tazza di acqua bollente, infornare, insistere per 1 ora, quindi filtrare. Prendi tutto il giorno per un sorso. Allo stesso modo, puoi bere il tè con le foglie di mirtillo.

Cistite e sue manifestazioni

La cistite è un'infiammazione della vescica, come ogni altro processo, può essere acuta e cronica.

È nella forma acuta che sono presenti sintomi in cui lo specialista può già fare una diagnosi preliminare:

  1. dolore durante la minzione. Rezi, una caratteristica sensazione di bruciore nell'uretra. Il dolore diventa più intenso alla fine della minzione;
  2. corpi estranei nelle urine. L'urina di una persona sana è trasparente, con un'infiammazione è torbida e può contenere scaglie o pus con sangue;
  3. frequenti sollecitazioni. Se una persona sana va in bagno per una piccola necessità 7-8 volte e, possibilmente, di notte una volta, allora il paziente ha questi impulsi molto più spesso: 3-4 volte all'ora e più volte durante la notte;
  4. svuotamento incompleto della vescica. A causa di dolori acuti, la normale urinazione è impossibile, il paziente sente costantemente come andare in bagno;
  5. aumento della temperatura Questo sintomo è caratteristico di qualsiasi processo infiammatorio, con cistite, temperatura corporea 37-37,50 ° C;
  6. i dolori Nella cistite, il dolore nella vescica, nel perineo o nella parte bassa della schiena è comune. L'uomo a volte ha un pene;
  7. intossicazione. Debolezza osservata, nausea, mal di testa, mancanza di appetito.

Questi sintomi possono apparire parzialmente o completamente, ma anche alcuni di essi dovrebbero essere un segnale per una visita alla clinica.

La presenza di cistite cronica può dirsi se le esacerbazioni si sono verificate frequentemente durante tutto l'anno.

La fase di remissione è asintomatica in questi casi. Nelle donne, la cistite cronica può spesso peggiorare durante le mestruazioni o dopo il sesso, questo suggerisce la natura non infettiva della malattia.

Indipendentemente, anche con tutti i sintomi, non è consigliabile fare la diagnosi, in modo da non causare più danni alla salute.

Quale dottore contattare?

Il primo medico da consultare è un terapeuta.

Questo medico è in ogni clinica, le sue conoscenze e possibilità di fare una diagnosi sono sufficienti e solo allora uno specialista deciderà se è necessario consultare anche uno specialista.

Oltre all'esame iniziale, il terapeuta scriverà le istruzioni per i test che completeranno l'immagine.

Spesso, la cistite può manifestarsi sullo sfondo di altre malattie, come il diabete. In questo caso, il trattamento con antibiotici è privo di significato e il compito del terapeuta diverso dalla diagnosi è scoprire la vera causa della malattia.

Oltre al terapeuta, la diagnosi corretta può essere fatta da un urologo. È uno specialista che tratta non solo gli uomini, come pensano alcune persone, ma anche le malattie del sistema urinario.

Se c'è un urologo nello staff dell'ospedale, allora sia gli uomini che le donne hanno il diritto di fissare un appuntamento.

Malattia nelle donne e negli uomini: chi dovrebbe essere trattato?

Oltre l'80% dei pazienti con infiammazione della vescica sono donne. Un tasso così elevato è associato alle loro caratteristiche anatomiche, vale a dire, l'uretra femminile è più corta e più larga del maschio, e quindi sono a rischio.

La stretta vicinanza dell'ano alla vagina, la biancheria intima scomoda e la scarsa igiene, l'alcol e le malattie catarrali possono causare una malattia, ma il problema potrebbe essere diverso.

La cistite può verificarsi sullo sfondo di malattie sessualmente trasmissibili. Pertanto, insieme con l'esame iniziale, una donna dovrebbe visitare il ginecologo e passare le macchie. L'elenco delle malattie responsabili della cistite, molte: candidosi, vaginosi, gonorrea, clamidia. Per eliminare questi fattori, è necessario condurre un'indagine completa.

La vescica può influenzare e provocare infiammazione durante la gravidanza. Se una donna incinta ha cistite, a quale dottore dovresti andare? Al ginecologo, nel quale è stata osservata, che dopo l'esame iniziale formulerà un ulteriore piano d'azione.

Inoltre, la cistite può verificarsi nelle donne durante la menopausa, in questo caso, è anche necessario visitare un ginecologo. Molto raramente, un'uretra spostata può essere la causa dell'infiammazione, questa carenza può essere rimossa chirurgicamente.

Gli uomini hanno meno probabilità di sottoporsi a cistite, sebbene i sintomi siano gli stessi.

L'infezione da loro viene lavata via con un flusso di urina, la piccola frazione rimanente viene neutralizzata dal sistema immunitario.

Se un uomo ha sintomi caratteristici, le cause del sistema genito-urinario (prostatite, adenoma, uretrite) o l'ipotermia banale possono essere la causa.

Bassa immunità, allergie, malattie sessualmente trasmissibili, flusso inverso di urina, fistole tra la vescica e il retto possono anche essere colpevoli indiretti.

Caratteristiche del trattamento della malattia nei bambini

In casi molto rari, si possono osservare manifestazioni di cistite nei bambini e bambini di qualsiasi età possono averlo, ma più di una ragazza ne è affetta.

La malattia può essere di natura infettiva o il motivo della struttura scorretta del sistema urinario.

In ogni caso, il medico può fare una diagnosi.

Se un bambino ha il sospetto di cistite, a quale dottore dovresti andare? È molto buono se c'è un urologo pediatrico tra il personale dell'ospedale.

Metodi diagnostici

Oltre all'analisi generale dell'urina e del sangue per identificare la cistite, vengono utilizzati i seguenti metodi:

  • ultrasuoni;
  • analisi delle urine secondo nechyporenko;
  • cistoscopia (esame cistoscopio della vescica riempito con un fluido speciale).

Tutte queste attività forniranno un quadro completo della malattia. Quest'ultima procedura non è dolorosa, ma causa disagio ad alcuni.

Se hai molta paura, allora l'anestesia locale può essere usata per la cistoscopia.

Altri Articoli Su Rene