Principale Prostatite

Pyelonephritis nei bambini: trattamento di forme acute e croniche

L'infezione delle vie urinarie dell'infanzia si diffuse il secondo dopo le malattie respiratorie. Nei neonati, possono essere "mascherati" sotto la patologia dell'apparato digerente: addome acuto, sindrome intestinale, dispepsia.

Uno dei sintomi della pielonefrite nei bambini più grandi è un innalzamento della temperatura "gratuito" da quelli subfebrilici a quelli alti. Pertanto, ogni bambino con un malessere e una febbre incomprensibili deve superare un test delle urine per escludere la pielonefrite.

Cos'è la pielonefrite. Come si verifica l'infezione?

La pielonefrite (infiammazione dei reni) nei bambini è una malattia delle alte vie urinarie, in cui vi è un'infiammazione del tessuto renale causata da microbi. Non solo i tubuli renali sono coinvolti nel processo, ma anche vasi sanguigni e linfatici.

A casa, gli enterobatteri sono patogeni comuni (E. coli, Klebsiella e Protei). E. coli conduce, è seminato nell'80-90% dei casi. Ciò è spiegato dal fatto che l'agente patogeno ha un kit universale per le lesioni del tessuto del tratto urinario. A causa della speciale "fimbria" i batteri si aggrappano alla parete delle vie urinarie e non vengono "lavati via" dal flusso di urina.

La causa dell'infezione negli ospedali è il bastone piocianico, il proteo e la klebsiella. Questo deve essere considerato quando si prescrive il trattamento. Quando l'agente eziologico è noto, è molto più facile da trattare.

Modi di infezione:

  • dal sangue;
  • della linfa;
  • dal tratto urinario inferiore.

L'infezione ematogena (dal sangue) è più comune nei neonati. Da madre a figlio. È importante prevenire la gravidanza durante la gravidanza, è necessario essere prontamente esaminati per le infezioni trasmesse sessualmente.

L'infezione linfogena è dovuta alla presenza di un singolo sistema di circolazione linfatica tra l'intestino e il tratto urinario. Malattie intestinali a lungo esistenti (disbiosi, colite) riducono la sua funzione protettiva, il movimento dei fermi linfatici. La stasi molte volte aumenta la probabilità di infezione della flora intestinale renale.

Il percorso ascendente dell'infezione (dalle parti inferiori del tratto urinario) è più comune e caratteristico per le ragazze. Ciò è dovuto alla struttura dell'area urogenitale. La vicinanza dei due dipartimenti contribuisce alla semina. Normalmente, la microflora vaginale rappresentata dai batteri dell'acido lattico, che producono acido lattico e creano un ambiente sfavorevole - un altro pH - inibisce la crescita delle colonie microbiche nelle ragazze.

Segregando il perossido di idrogeno, i lattobacilli inibiscono la riproduzione della microflora dannosa. In alcuni casi, ci può essere una violazione del numero di flora vaginale (mancanza di ormoni femminili, riduzione della produzione di immunoglobulina A locale, lisozima). L'equilibrio delle relazioni tra l'organismo e i microbi è disturbato, l'immunità locale diminuisce. Gli organismi patologici iniziano a salire senza impedimenti dalle sezioni inferiori al rene stesso.

Rafforzare l'immunità generale e locale è una prevenzione affidabile della pielonefrite.

Cause della malattia

Il tratto urinario è costantemente in contatto con l'infezione, ma l'infezione non si verifica. Ciò è dovuto alla presenza di funzioni di protezione locali. Ce ne sono molti e si completano a vicenda. Qualsiasi violazione del loro lavoro crea una condizione per la malattia.

I fattori di effetti avversi sono suddivisi in interni ed esterni:

  • violazione dell'urodinamica (promozione delle urine) - anomalie ereditarie, blocco delle vie urinarie, calcoli renali, prolasso renale;
  • cambiamenti nella composizione delle urine - ci sono impurità di glucosio, cristalli, sali di acido urico;
  • batteriuria: presenza di microbi nelle urine senza segni di malattia;
  • riduzione dell'immunità generale (trattamento citostatico, chemioterapia);
  • malattia intestinale;
  • prematurità, genere (le ragazze si ammalano più spesso), gruppo sanguigno IVAB e III B;
  • malattie e cattive abitudini della madre;
  • ipotermia;
  • gravidanza precoce e vita sessuale;
  • manipolazioni mediche nel tratto urinario (cateterizzazione della vescica).


Se la prevenzione viene effettuata tempestivamente nelle scuole, l'incidenza della pielonefrite infantile diminuirà. Le ragazze devono soprattutto evitare l'ipotermia, non indossare gonne corte quando fa freddo, tenere i piedi caldi e igienici.

Caratteristiche della malattia nei bambini al di sotto di un anno

L'agente eziologico nei neonati e nei bambini fino a un anno è nell'85% dei casi di E. coli. Successivamente, nei maschi dei bambini, la proporzione diminuisce al 40%, mentre la prostata aumenta del 33% e lo stafilococco al 12%.

Chlamydia, micoplasmosi e ureasplasmosis della madre contribuiscono allo sviluppo della malattia, l'infezione avviene attraverso il sangue. La pielonefrite predisponente nei neonati presenta stati di immunodeficienza quali prematurità, infezione intrauterina e infezioni da HIV. Quindi i patogeni saranno funghi o una combinazione di essi con la flora batterica.

La struttura del rene nei bambini fino all'anno ha le sue caratteristiche: la pelvi si trova anche intrarenalmente, gli ureteri sono contorti e hanno un tono debole. A causa della debole innervazione, il sistema muscolare del rene non è sufficientemente ridotto.

Secondo gli esperti, il trasferimento precoce all'alimentazione artificiale, specialmente nei primi sei mesi di vita, è dovuto alla malattia nei bambini. In questi bambini, il rischio di ammalarsi aumenta di 2.3 volte. Quindi, il ruolo protettivo dell'allattamento al seno è stato dimostrato.

Nei bambini piccoli, la malattia è generalizzata. È difficile, forse, lo sviluppo dei sintomi meningei. Il bambino sputa spesso, al culmine dell'intossicazione compare il vomito. Quando urina gemiti e pianti. Sebbene questi non siano segni caratteristici di pielonefrite, la malattia dovrebbe essere sospettata.

Non è consigliabile trattare i bambini a casa fino a un anno a causa della gravità della condizione.

Forme e sintomi della pielonefrite

Secondo il decorso della malattia, la pielonefrite è divisa in:

La pielonefrite acuta ha due forme: primaria e secondaria.

Come una malattia indipendente, i flussi primari e la pielonefrite secondaria in un bambino appare sullo sfondo di varie malattie delle vie urinarie (anomalie dell'uretere, calcoli renali).

La pielonefrite acuta nei bambini si verifica con una temperatura elevata di 39-40 ° C. Caratterizzato da dolore nella parte bassa della schiena, addome, articolazioni. Ha espresso un brivido fantastico. Nella forma acuta della malattia si verifica con grave intossicazione. Disturbato dalla debolezza, la caratteristica postura del bambino - la flessione forzata e il portare l'arto allo stomaco sul lato del rene malato.

È molto difficile per la pielonefrite ostruttiva, che è accompagnata dalla morte delle cellule degli organi. C'è uno stato di shock con un calo di pressione, mancanza di urina, fino allo sviluppo di insufficienza renale acuta. Per i bambini più grandi è caratterizzata da pielonefrite acuta sotto la "maschera" di appendicite o influenza.

Per il quadro della pielonefrite cronica, i bambini hanno gli stessi sintomi, ma sono meno pronunciati. Il bambino lamenta stanchezza, minzione frequente, che può essere associata a anemia o ipertensione. Diversamente da acuta, la pielonefrite cronica da bambini è una ristrutturazione pericolosa del sistema pelvico renale.

Diagnosi di pielonefrite

La prima cosa che devi fare quando la temperatura aumenta, non associata a un raffreddore - controlla l'analisi delle urine.

Il test delle urine coinvolge due metodi:

  • analisi microscopiche;
  • semina su flora batterica e suscettibilità agli antibiotici.

Raccomandazione medica: la raccolta di urina per l'esame microscopico viene effettuata con la minzione libera in un contenitore pulito, prima dell'inizio della terapia antibiotica. Devi prima condurre un bagno completo degli organi genitali esterni del bambino.

La sensibilità del metodo è dell'88,9%. Microscopia dei sedimenti prestare attenzione ai globuli bianchi, ai globuli rossi, alla gravità specifica delle urine e alla presenza di proteine. Segni di pielonefrite: la comparsa di 5 o più leucociti nei test delle urine, un cambiamento nella densità delle urine. Lo svantaggio del metodo è un alto rischio di ingresso microbico dall'ambiente.

Per ottenere una diagnosi qualitativa, il metodo microscopico deve essere combinato con quello batteriologico. Il test della procalcitonina è considerato un moderno metodo di laboratorio che conferma l'infezione microbica. Il suo livello medio nei bambini malati è di 5,37 ng / ml.

Ultrasuoni (ultrasuoni): l'uso del colore e della dopplerografia pulsata amplia notevolmente le possibilità e l'accuratezza del metodo. Con esso, è possibile identificare le anomalie dello sviluppo, l'espansione del bacino, l'urolitiasi, l'idronefrosi. Mostrerà segni di infiammazione e rughe del rene.

Roscintigraphy (scintigrafia)

Lo studio che utilizza l'isotopo (Tc-99m-DMSA) consente di identificare i focolai che sono caduti fuori servizio. Questo è il metodo più accurato per rilevare rughe renali nei bambini. Oltre al metodo tradizionale degli ultrasuoni, vengono utilizzate le tecniche di risonanza magnetica (RMN) dei reni e la tomografia computerizzata.

trattamento

La terapia con la pielonefrite consiste nei seguenti passaggi:

  1. Terapia antibatterica
  2. Patogeni.
  3. Sintomatica.
  4. Regime e corretta alimentazione.

Raccomandazioni dei medici: la terapia antimicrobica per la pielonefrite dovrebbe iniziare il prima possibile, idealmente nelle prime 24 ore. Un esordio ritardato (3-5 giorni) nel 40% dei casi porta alla comparsa di aree rugose nel parenchima renale, in altre parole, si forma un difetto. Il trattamento viene effettuato da un corso più lungo che negli adulti.

Più piccolo è il bambino, più lunga è la terapia. Questo approccio ha una spiegazione semplice: il bambino non ha ancora formato un'immunità generale e locale, le caratteristiche anatomiche del tratto urinario costituiscono un ostacolo al flusso di urina. Pertanto, la pielonefrite acuta nei bambini si conclude con un processo cronico con frequenti recidive, se i termini del trattamento non sono rispettati.

È necessario trattare a lungo. Il corso consiste in 2 fasi: inizio della terapia antimicrobica per 14 giorni e corso anti-recidiva con uroseptics per un mese. Con anomalie di sviluppo, dove c'è una ricarica di urina di ritorno, il trattamento anti-recidivo viene eseguito per diversi mesi, a volte un anno, fino a quando le cause non vengono eliminate.

È dimostrato che la via di somministrazione dell'antibiotico non influisce sul risultato. A casa, è più comodo usare i tablet. In ospedale iniziano a essere trattati per iniezione per 3-5 giorni, quindi trasferiti su compresse.

Gli antibiotici spesso usati sono presentati nella tabella:

Forma primaria e secondaria di pyelonephritis

Lascia un commento 2.478

La più comune malattia in urologia è la pielonefrite secondaria, che viene diagnosticata nell'82,4% dei pazienti nei reparti di urologia. Molto spesso la malattia si verifica nelle donne. La pielonefrite nei bambini si verifica non meno frequentemente delle malattie respiratorie. La malattia è ben curabile se segui tutte le istruzioni del medico e assicurati di seguire una dieta.

Informazioni generali su pielonefrite

Se sospetti una malattia renale, devi consultare immediatamente un medico.

La pielonefrite è un processo infiammatorio che coinvolge la pelvi renale e il calice, così come il parenchima dell'organo stesso. Si verifica più spesso in un rene, bilaterale è meno comune. Nel caso di entrambi i reni, l'infiammazione è asimmetrica. La causa della patologia è un'infezione che è penetrata nei reni attraverso il sangue o il tratto urinario. A causa delle peculiarità della struttura fisiologica delle donne, la pielonefrite viene diagnosticata più spesso che negli uomini.

Tipi di patologia

L'infiammazione del parenchima renale ha diversi tipi. Fino ad ora, una classificazione esatta di questa patologia non esiste, ma i medici condizionano isolatamente la pielonefrite primaria e secondaria. La differenza tra queste specie è la presenza o l'assenza di precedenti malattie. Inoltre, la malattia può essere classificata mediante cambiamenti morfologici negli organi, dalle caratteristiche del quadro clinico, ecc.

Vista principale

Pielonefrite primaria si verifica senza prerequisiti e patologie precedenti dei reni o del tratto urinario. Tuttavia, si ritiene che questo tipo di patologia provochi una breve violazione non rilevata dell'urodinamica. L'infezione in questo caso entra nel rene dalla fonte di infezione nel corpo (carie, raffreddore precedente, ecc.).

Vista secondaria

Questo tipo di patologia è anche chiamata pielonefrite cronica secondaria. Prima del suo verificarsi, il paziente ha sofferto di pielonefrite acuta, cistite o processi infiammatori acuti delle vie urinarie. La patologia viene rilevata attraverso analisi di laboratorio delle urine, esame per la presenza di calcoli renali, diagnosi di insufficienza renale. Il tipo più comune di pielonefrite. Tra gli urologi, c'è un'opinione secondo cui non esiste una patologia primaria.

Altre classificazioni

Secondo il decorso clinico della patologia la malattia è divisa in:

La patologia di tipo acuto e cronico è caratterizzata dalla presenza di focolai di infiammazione e di cambiamenti morfologici polimorfici. Se entrambi i reni sono colpiti, il loro danno non è uguale. Se la patologia ha colpito un rene, allora l'intensità della lesione in diverse parti dell'organo è diversa. Vicino alle aree sane del parenchima ci sono focolai di infiammazione e sclerosi. I percorsi della patologia dell'infezione avvengono:

  • ematogeno (discendente, l'infezione proviene dal sangue);
  • urinogeno (ascendente, infezione penetrata attraverso il tratto urinario).
Torna al sommario

Forme di patologia

La malattia è divisa in forme a seconda della pervietà delle vie urinarie e della loro condizione. La patologia può essere riconosciuta come ostruttiva o non ostruttiva. Vale la pena notare che la forma ostruttiva dell'infiammazione si riferisce al tipo secondario di patologia. L'efficacia del trattamento successivo dipende dalla correttezza nel determinare la forma della patologia.

Tipo di pielonefrite ostruttiva secondaria

La forma ostruttiva si sviluppa come un derivato di malattie urologiche congenite o già esistenti, che sono accompagnate da deflusso ostruito di urina. Le cause congenite sono anomalie ureterali, diverticoli della vescica, reflusso vescico-ureterale. Cause acquisite di forme ostruttive sono l'urolitiasi, il restringimento dell'uretere, l'insorgenza di tumori.

Forma non ostruttiva

La forma non ostruttiva della patologia si sviluppa come conseguenza di disordini metabolici o in presenza di altre malattie. In questo caso, una violazione dell'escrezione di urina non è associata alla presenza di ostacoli fisici. A causa di un disturbo metabolico, l'immunità si indebolisce. Questa è la causa principale di questo tipo di malattia. Il suo sviluppo provoca diabete, ipertensione arteriosa, aterosclerosi.

cause di

I fattori che portano allo sviluppo della pielonefrite sono suddivisi in locali e comuni:

  • I fattori locali provocano la pielonefrite ostruttiva secondaria. La violazione più spesso manifestata di passaggio di urina, riflusso vesicoureteral.
  • Le cause comuni sono lo stato di salute umana in generale, la presenza di malattie sistemiche, l'ipotermia, ecc.
L'infiammazione dei reni non curata si sviluppa in patologie più complesse e durante la gravidanza minaccia la salute del feto e del partoriente. Torna al sommario

Fattori di rischio

I seguenti fattori possono causare l'infiammazione del parenchima renale:

  • urolitiasi;
  • stenosi (restringimento) degli ureteri;
  • l'emergenza di tumori;
  • adenoma prostatico;
  • la gravidanza;
  • diabete mellito;
  • ipertensione;
  • altre malattie infiammatorie.
Torna al sommario

patogenesi

L'infezione entra nei reni in tre modi: ematogena, urinogenea, ascendente lungo le pareti delle vie urinarie.

L'infezione, una volta nei reni, provoca infiammazione e quindi complica il lavoro dell'organo.

L'infezione, penetrando nei vasi sanguigni dei glomeruli renali con il sangue, porta all'inizio del processo infiammatorio, danneggia l'endotelio e passa nel lume dei tubuli stessi. I trombi infettivi sono circondati dall'infiltrazione dei leucociti. Se il trattamento è stato avviato in tempo, l'infiltrato viene sostituito dal tessuto connettivo. Se la malattia viene trascurata, si sviluppano ulcere.

L'infezione urogenica si verifica in presenza di reflusso, quando l'urina dall'uretere ritorna agli ureteri. Un'infezione dell'urea dalla pelvi renale penetra nel flusso sanguigno. Inoltre, la malattia si sviluppa come con l'infezione ematogena. Penetra nei reni lungo le pareti delle vie urinarie, l'infezione colpisce il tessuto interstiziale e provoca il processo infiammatorio.

sintomatologia

I sintomi della pielonefrite indicano una grave malattia infettiva, intossicazione profonda. I segni generali della malattia non consentono di determinare il tipo di malattia, dal momento che eventuali lesioni infettive hanno una serie di somiglianze. I segni locali di pielonefrite secondaria sono più pronunciati e contribuiscono alla sua diagnosi. In generale, il quadro clinico dipende da una serie di fattori e dal tipo di malattia.

Pyelonephritis affilato

La fase acuta è caratterizzata da un aumento delle dimensioni del rene e un ispessimento della sua capsula. Sintomi comuni:

  • debolezza generale;
  • brividi;
  • febbre;
  • sudorazione;
  • sintomi di intossicazione.

Segni locali di malattia:

  • sensazioni di dolore;
  • tensione muscolare nella regione lombare;
  • cambiamenti di urina;
  • minzione frequente e dolorosa (raramente).
Torna al sommario

Forma secondaria acuta di pielonefrite

La colica renale sorge dalle pietre. L'infezione intensiva a causa dell'urina stagnante appare più luminosa della forma primaria della malattia. Le condizioni del paziente peggiorano, la temperatura sale a 38-39 ° C, c'è un crollo, mal di testa, battito cardiaco accelerato, sete, forte dolore alla schiena persistente. Alla palpazione si avverte un rene allargato.

Sintomi di patologia cronica

La pielonefrite cronica ostruttiva si manifesta con dolore nella regione lombare e nel rene interessato. Possibile disuria. L'analisi delle urine del laboratorio determina un aumento del numero di globuli bianchi. Con l'esacerbazione, solo il 20% dei pazienti ha la febbre. La forma non ostruttiva della malattia è accompagnata da debolezza generale, brividi e dolore. La patologia procede in forma latente e viene rilevata durante l'esame.

Forma primaria e secondaria di pyelonephritis in bambini

La forma primaria di questa patologia nei bambini si verifica nel caso di:

  • disbiosi;
  • sviluppo della cistite;
  • cambiamenti improvvisi nella composizione del sangue o della microflora intestinale.

La forma secondaria si sviluppa come risultato di:

  • Anomalie nella struttura dell'uretra.
  • Pulizia insufficiente del corpo. Ciò accade in caso di sviluppo difettoso dei reni.
  • Il verificarsi di pietre. La ragione principale per lo sviluppo della forma secondaria di pielonefrite. Nei bambini è raro.

La pielonefrite nei bambini è la patologia urologica più comune, che minaccia un piccolo paziente con esito fatale.

Metodi diagnostici

Per la diagnosi è importante raccogliere anamnesi. Un'attenzione particolare è rivolta a:

  • la presenza di colica renale;
  • minzione compromessa;
  • lesioni precedenti;
  • prostatite;
  • brividi;
  • temperatura corporea
Torna al sommario

Test di laboratorio

La diagnosi di laboratorio prevede lo studio di indicatori di urina, quali:

  • conteggio dei leucociti;
  • acidità delle urine;
  • peso specifico;
  • il numero di batteri sul peso medio (identificazione del patogeno);
  • colorazione delle urine secondo Gram.

Esame strumentale

La diagnostica strumentale consente di vedere le condizioni generali dei reni, la presenza di tumori. Obbligatorio per sospetta pielonefrite acuta ostruttiva. Durante il processo diagnostico, vengono utilizzati i seguenti metodi:

  • esame ecografico;
  • immagine a raggi x;
  • diagnosi di rudionuclide.
Torna al sommario

Trattamento di pyelonephritis primario e secondario

Il trattamento della pielonefrite primaria e secondaria è simile. In entrambi i casi, è necessario seguire rigorosamente una dieta. Vietato sostanze irritanti come piccante, acido, fritto, bevande alcoliche, caffè. Il trattamento deve essere finalizzato all'eliminazione dell'infiammazione, perché dopo aver identificato l'agente eziologico, il medico prescrive uno specifico antibiotico. Viene anche usata la medicina di erbe. La forma secondaria spesso richiede un trattamento chirurgico per rimuovere le pietre.

Pyelonephritis nei bambini

La pielonefrite nei bambini è una lesione microbica infiammatoria non specifica del parenchima renale e del sistema pelvico renale. La pielonefrite nei bambini si manifesta con dolore nella regione lombare, disordini disurici (minzione frequente, indolenzimento, incontinenza delle urine), febbre, intossicazione. La diagnosi di pielonefrite nei bambini comprende esami del sangue (analisi cliniche, biochimiche) e delle urine (analisi generale, bakposev), ecografia del sistema urinario, valutazione dell'urodinamica, urografia endovenosa, ecc. Nel trattamento della pielonefrite nei bambini è stata utilizzata la terapia antibatterica, antinfiammatoria, antiossidante, fitoterapica.

Pyelonephritis nei bambini

La pielonefrite nei bambini è un processo infiammatorio che coinvolge la coppa e il bacino, i tubuli e l'interstizio dei reni. La prevalenza della pielonefrite è al secondo posto dopo le infezioni virali respiratorie acute nei bambini, e vi è una stretta relazione tra queste malattie. Pertanto, in urologia pediatrica, un quarto caso di pielonefrite in un bambino piccolo è una complicazione di infezione respiratoria acuta. Il maggior numero di casi di pielonefrite nei bambini è registrato negli anni prescolari. La pielonefrite acuta è diagnosticata 3 volte più spesso nelle ragazze, a causa della particolarità dell'anatomia femminile delle basse vie urinarie (uretra più ampia e più corta).

Cause di pielonefrite nei bambini

L'agente eziologico più comune che causa la pielonefrite nei bambini è E. coli; la coltura di batteriologia urinaria comprende anche proteo, bastone piocianico, Staphylococcus aureus, enterococchi, microrganismi intracellulari (micoplasmi, clamidia), ecc.

L'ingresso di agenti infettivi nei reni può avvenire attraverso vie ematogene, linfogene, urinogene (ascendenti). La deriva ematogena dei patogeni è più comune nei bambini del primo anno di vita (con onfalite purulenta nei neonati, polmonite, tonsillite, malattie della pelle pustolosa, ecc.). Nei bambini più grandi predomina l'infezione ascendente (con disbiosi, colite, infezioni intestinali, vulvite, vulvovaginite, balanopostite, cistite, ecc.). Un ruolo importante nello sviluppo della pielonefrite nei bambini è giocato da cure igieniche improprie o insufficienti di un bambino.

Condizioni che predispongono all'insorgenza di pielonefrite nei bambini possono essere anomalie strutturali o funzionali che interrompono il passaggio delle urine: malformazioni congenite dei reni, reflusso vescico-ureterale, vescica neurogena, urolitiasi. I bambini con ipotrofia, rachitismo, ipervitaminosi D sono più suscettibili al rischio di pielonefrite; enzimi, nefropatia dismetabolica, invasioni di elminti, ecc. La manifestazione o l'esacerbazione della pielonefrite nei bambini di solito si verifica dopo infezioni intercorrenti (ARVI, varicella, morbillo, scarlattina, parotite, ecc.), causando una diminuzione della resistenza complessiva dell'organismo.

Classificazione di pyelonephritis in bambini

In pediatria, ci sono 2 forme principali di pielonefrite nei bambini - il primario (il processo infiammatorio microbico si sviluppa inizialmente nei reni) e secondario (a causa di altri fattori). La pielonefrite secondaria nei bambini, a sua volta, può essere ostruttiva e non ostruttiva (dismetabolica).

A seconda dell'età e delle caratteristiche delle manifestazioni del processo patologico, la pielonefrite acuta e cronica nei bambini è isolata. Un segno di pielonefrite cronica nei bambini è la persistenza dei sintomi dell'infezione del tratto urinario per più di 6 mesi o l'insorgenza di almeno 2 esacerbazioni durante questo periodo. Il decorso della pielonefrite cronica nei bambini è ricorrente (con periodi di esacerbazioni e remissioni) e latente (solo con la sindrome urinaria).

Durante la pielonefrite acuta nei bambini, c'è un periodo attivo, un periodo di inversione dei sintomi e una remissione completa clinica e di laboratorio; durante pyelonephritis cronico - il periodo attivo, la remissione clinica e di laboratorio parziale e completa. Il processo pielonefritico ha due stadi: infiltrativo e sclerotico.

Sintomi di pyelonephritis in bambini

Le principali manifestazioni del periodo acuto e attivo della pielonefrite cronica nei bambini sono sindromi dolorose, disuriche e di intossicazione.

La pielonefrite nei bambini di solito si manifesta con febbre remittente, brividi, sudorazione, debolezza, mal di testa, anoressia, adynamia. I bambini possono avere rigurgito persistente, vomito, feci molli, perdita di peso.

La sindrome disurica si sviluppa con il coinvolgimento delle basse vie urinarie nel processo infiammatorio microbico. È caratterizzato da ansia del bambino prima o durante la minzione, frequente desiderio di svuotare la vescica, dolore, sensazione di bruciore durante la minzione, non tenendo l'urina.

Il dolore nella pielonefrite nei bambini può manifestare dolore addominale senza una chiara localizzazione, o dolore nella regione lombare, aggravato dal tapping (positivo cm Pasternatskiy), sforzo fisico.

Al di fuori della riacutizzazione, i sintomi della pielonefrite cronica nei bambini sono scarsi; affaticamento, pelle pallida, astenia. Nella forma latente di pielonefrite cronica, le manifestazioni cliniche sono completamente assenti, tuttavia, cambiamenti caratteristici nell'analisi generale delle urine (leucocituria, batteriuria, moderata proteinuria) permettono di sospettare la malattia nei bambini.

Il decorso della pielonefrite acuta nei bambini può essere complicato da nefrite apostematica (interstiziale), paranfrite, carbonchio renale, pironefrosi, sepsi. La pielonefrite cronica, che si è sviluppata durante l'infanzia, nel corso degli anni può portare a nefrosclerosi, idronefrosi, ipertensione e insufficienza renale cronica.

Diagnosi di pyelonephritis in bambini

Se la pielonefrite in un bambino viene prima identificata da un pediatra, è necessaria una consultazione obbligatoria con un nefrologo pediatrico o un urologo pediatrico. Il complesso di diagnostica di laboratorio nella pielonefrite nei bambini comprende uno studio di analisi del sangue clinico, analisi del sangue biochimica (urea, proteine ​​totali, frazioni proteiche, fibrinogeno, CRP), analisi delle urine, pH delle urine, campioni quantitativi (secondo Nechiporenko, Addis - Kakovsky, Amburzha, Zimnitsky) ), coltura di urina su flora con antibiogramma, analisi biochimica di urina. Se necessario, per il rilevamento di agenti infettivi vengono condotti mediante PCR, ELISA. Essenziale nella pielonefrite nei bambini è la valutazione del ritmo e del volume della minzione spontanea, il controllo della diuresi.

Esame strumentale obbligatorio di bambini affetti da pielonefrite, prevede un'ecografia dei reni (se necessario, ecografia della vescica), ecografia del flusso sanguigno renale. Per escludere le uropatie ostruttive, che spesso causano la causa della pielonefrite nei bambini, possono essere necessari l'urografia escretoria, gli studi urodinamici, la scintigrafia renale dinamica, l'angiografia renale, la TC renale e altri studi supplementari.

La diagnosi differenziale di pielonefrite nei bambini deve essere eseguita con glomerulonefrite, appendicite, cistite, annessite, in relazione alla quale i bambini possono aver bisogno del parere di un chirurgo pediatrico, ginecologo pediatrico; esame rettale, ecografia pelvica.

Trattamento della pielonefrite nei bambini

La terapia combinata della pielonefrite comporta la conduzione della terapia farmacologica, l'organizzazione del corretto regime di bere e l'alimentazione dei bambini.

Nel periodo acuto è prescritto il riposo a letto, una dieta a base di proteine ​​vegetali, un aumento del carico idrico del 50% rispetto alla norma di età. Il trattamento della pielonefrite nei bambini si basa sulla terapia antibiotica, per la quale si utilizzano cefalosporine (cefuroxime, cefotaxime, cefpirome ecc.), Β-lattamici (amoxicillina), aminoglicosidi (gentamicina, amikacina). Dopo aver completato il ciclo antibatterico, vengono prescritti uroantisettici: derivati ​​nitrofuranici (nitrofurantoina) e chinolina (acido nalidixico).

Per migliorare il flusso sanguigno renale, l'eliminazione di prodotti infiammatori e microrganismi, è indicato l'uso di diuretici ad azione rapida (furosemide, spironolattone). Quando i pielonefriti vengono consigliati ai bambini di assumere FANS, antistaminici, antiossidanti, immunomodulatori.

La durata del trattamento della pielonefrite acuta nei bambini (o esacerbazione del processo cronico) è di 1-3 mesi. Il criterio per l'eliminazione dell'infiammazione è la normalizzazione dei parametri clinici e di laboratorio. Al di fuori della riacutizzazione della pielonefrite nei bambini, sono necessari fitoterapia con preparazioni antisettiche e diuretiche, assunzione di acqua minerale alcalina, massaggi, terapia fisica e trattamento di sanatorio.

Prognosi e prevenzione della pielonefrite nei bambini

La pielonefrite acuta nei bambini termina in pieno recupero nell'80% dei casi. Complicazioni e decessi sono possibili in rari casi, principalmente in bambini debilitati con comorbilità. Il risultato della pielonefrite cronica nel 67-75% dei bambini è la progressione del processo patologico nei reni, l'aumento dei cambiamenti nefrosclerotici, lo sviluppo di insufficienza renale cronica. I bambini che hanno sofferto di pyelonephritis affilato sono osservati da un nefrologo durante 3 anni con monitoraggio mensile di un'analisi delle urine generale. Gli esami dell'otorinolaringoiatra e del dentista dei bambini sono obbligatori 1 volta in 6 mesi.

La prevenzione della pielonefrite nei bambini è associata all'osservanza delle misure igieniche, alla prevenzione della disbatteriosi e delle infezioni intestinali acute, all'eliminazione dei focolai infiammatori cronici e al rafforzamento della resistenza corporea. Le date della vaccinazione preventiva sono stabilite su base individuale. Dopo ogni infezione nei bambini, dovrebbe essere esaminata un'analisi delle urine. Per prevenire lo sviluppo della pielonefrite cronica nei bambini, le infezioni urinarie acute dovrebbero essere trattate adeguatamente.

Pyelonephritis secondario e i suoi sintomi

La pielonefrite secondaria è una malattia pericolosa associata all'infezione dei reni. La malattia è cronica, con una prognosi sfavorevole per il completo recupero. Di regola, la pielonefrite secondaria è una conseguenza del trattamento improprio della forma primaria di questa malattia. Nella maggior parte dei casi, la forma acuta della patologia non è enfatizzata. La sindrome del dolore viene rimossa dagli analgesici e l'infezione viene soppressa dagli antibiotici. Di conseguenza, la malattia si trasforma in una forma cronica, le cui manifestazioni non differiscono nei sintomi pronunciati. Una caratteristica della malattia è che le sue vittime possono diventare bambini, persone di mezza età e vecchi profondi.

Le cause della pielonefrite

Nella forma primaria della malattia, un organo sano è danneggiato. Di regola, i prerequisiti oggettivi per una tale patologia non sono osservati. Per quanto riguarda lo sviluppo della malattia renale cronica, la pielonefrite cronica secondaria si sviluppa sullo sfondo delle patologie e delle anormalità esistenti nel lavoro dell'organo.

Le cause della pielonefrite secondaria nei bambini e negli adulti possono essere le seguenti:

  1. Patologie congenite dei reni. Quest'ultimo può avere una forma irregolare, grande o piccola, non completamente funzionante.
  2. Bad heredity (genetica). Nella pratica clinica, ci sono stati casi in cui sono stati riscontrati problemi renali in diverse generazioni di parenti stretti.
  3. Adenoma prostatico. L'allargamento e l'infiammazione di un organo influiscono inevitabilmente su tutto ciò che si trova in prossimità di esso.
  4. La presenza di processi infiammatori e infettivi. Gli agenti patogeni e le tossine causano danni al tessuto renale, penetrando con liquidi e sangue.
  5. Gravidanza nell'ultimo trimestre. Durante questo periodo, il corpo femminile lavora con un carico maggiore. Il feto ingrandito preme pesantemente sui reni, interrompendo la loro funzionalità.
  6. La formazione di sabbia e pietre. I loro bordi duri e affilati strappano e tagliano i tessuti molli. Infezioni e tossine entrano nelle ferite.
  7. Le conseguenze dell'assunzione di potenti farmaci Di norma, iniziano le complicazioni dopo un trattamento antibiotico a lungo termine.
  8. Ferite e ferite. Un forte colpo ai reni porta alla rottura dell'organo, al sanguinamento e alla necrosi.

La causa più comune di pielonefrite cronica è l'ipotermia grave. Basta a lungo per stare sul terreno ghiacciato per attivare la malattia.

I sintomi della malattia cronica

Pyelonephritis cronico si sviluppa su reni già affetti da varie malattie. In circostanze favorevoli, una persona può vivere per anni con la forma primaria della malattia senza provare alcun disagio. Un serio indebolimento del corpo sotto l'influenza di fattori interni ed esterni può provocare una malattia.

Lo sviluppo della pielonefrite secondaria è accompagnato dai seguenti sintomi:

  • Colica renale Di norma, queste sensazioni sono un segno della presenza di pietre e sabbia nell'organo.
  • Dolore nella parte bassa della schiena. All'inizio è dolorante in natura, poi diventa acuto e pulsante.
  • Aumento del volume dei reni. È facile da determinare al tocco. Le persone magre mostrano chiaramente gonfiore nella regione lombare.
  • Aumento della temperatura corporea a + 38... + 38,5 ° C. Le condizioni del paziente peggiorano, si manifestano debolezza e affaticamento veloce.
  • Grande sete, costante secchezza delle fauci. In questo caso, l'urina ha un pronunciato colore marrone. Urgendo al bagno si verifica più spesso, c'è una sensazione di bruciore negli organi urinari.
  • Mal di schiena dolorante. Toccando la schiena provoca dolore severo, che si estende gradualmente a tutta la cavità addominale.
  • Disordini nel sistema digestivo. La nausea si verifica prima, poi inizia il vomito.
  • Malfunzionamenti del sistema cardiovascolare. Ci sono salti di pressione sanguigna, dolore e una sensazione di bruciore al petto.

La pielonefrite secondaria e acuta nei bambini mostra sintomi simili alla febbre. L'attacco inizia con la comparsa di brividi, il bambino scuote violentemente, inizia a salire di temperatura. In alcuni casi, raggiunge i 41 ° C. Tutto questo è accompagnato da forte mal di testa, nausea e vomito. L'eccessiva sudorazione durante un attacco causa una diminuzione della temperatura e una grave debolezza. Il bambino malato si addormenta immediatamente, non ha appetito, si osservano letargia e apatia.

I bambini più spesso che gli adulti soffrono di pyelonephritis cronico. Ciò è dovuto alle caratteristiche anatomiche e fisiologiche dei reni del bambino, che ha capsule di grasso insufficientemente sviluppate. Di conseguenza, l'ipotermia del corpo si verifica molto rapidamente, soprattutto nella stagione fredda. Inoltre, con le palpitazioni cardiache, il sistema circolatorio nei bambini ha una lunghezza ridotta. Per questo motivo, l'infezione è molto più facile da ottenere nei reni, dal momento che il sistema immunitario non ha il tempo di distruggerlo.

Il successo di un trattamento renale dipende dalla fase in cui viene rilevato il disturbo. Ciò dipende in larga misura dai pazienti stessi, che per anni possono ritardare una visita dal medico, aggravando e portando la situazione a uno stato critico.

Diagnosi di pyelonephritis secondario

Per determinare la natura della malattia renale è possibile solo in un contesto clinico.

La diagnosi viene effettuata nei seguenti modi:

  1. Esame esterno Lo specialista valuta le condizioni del paziente, esegue la palpazione del corpo nell'area dei reni. L'indagine specifica il tempo stimato di inizio della malattia, i suoi sintomi e le possibili cause. Il libro di medicina di una persona è studiato, l'attenzione è pagata a tutti i casi di disordine nel lavoro dei reni in passato, le malattie infettive e le lesioni.
  2. Test di laboratorio delle urine Viene eseguito entro 24 ore a intervalli regolari. Durante lo studio delle urine ha rivelato la presenza di batteri del gruppo Proteus e Pseudomonas aeruginosa. Secondo i risultati dello studio, si conclude che la presenza e la natura della malattia renale infettiva.
  3. Analisi biochimica del sangue In presenza di infezione, vengono rilevate alte leucocitosi, aumento della VES e grado di tossicità del sangue. Nei bambini, un segno caratteristico dell'infezione è l'anemia e l'inibizione della funzione del sistema ematopoietico a causa della sua grave intossicazione. Il contenuto di urea nel siero del sangue aumenta del 25-30%.
  4. Cystochromoscopy. Questo metodo consente di stabilire la presenza, il grado e la causa della violazione del passaggio dell'urina dal rene. Trovare un edema bolloso della bocca dell'uretere con una pietra nell'uretere o nell'ureterocera consente di determinare accuratamente la causa del processo di violazione.
  5. Radiografia. Questo metodo offre ai medici l'opportunità di ottenere un'immagine visiva dello stato dell'organo interessato. La radiografia panoramica degli organi pelvici può rilevare i segni che indicano la presenza di calcoli nel rene o nell'uretere. L'immagine mostra la configurazione del rene, patologia spinale e muscoli lombari.
  6. Esame ecografico Un'ecografia dà al medico un'immagine tridimensionale del rene, della vescica e dei genitali colpiti. Lo studio ha rivelato l'espansione del sistema di placche a bacino e la presenza di calcolo in esso.
  7. Ureteropyelography retrograda. Questa procedura viene applicata solo nei casi in cui altri metodi diagnostici non hanno fornito informazioni accurate sulla condizione dell'organo malato. Secondo i risultati dello studio è determinata dalla possibilità e dalla necessità di un intervento chirurgico.

Durante il passaggio della diagnosi differenziale, al paziente vengono prescritte consultazioni con specialisti specializzati. Prima di iniziare la terapia, si raccomanda di curare tutti i denti, di eliminare la sinusite e altre malattie associate al rilascio di masse purulente.

Trattamento conservativo di pyelonephritis secondario

Questo approccio è usato nei casi in cui vi è un'infiammazione nei reni e nell'uretere, ma non ci sono grosse pietre. Poiché l'intervento chirurgico può portare alla perdita di un organo, tutte le possibilità vengono utilizzate per salvare quest'ultimo.

Il trattamento conservativo viene effettuato nei seguenti modi:

  1. Terapia antibatterica A seconda della forma di infezione dell'organo, al paziente viene prescritto un ciclo di antibiotici e farmaci antivirali. Il corso del trattamento può essere fino a 15 giorni. Dopo la sua cessazione, i farmaci vengono utilizzati per ripristinare la microflora nel tratto gastrointestinale.
  2. Fisioterapia. Vengono utilizzati tutti i dispositivi medici disponibili. È obbligatorio irradiare una lampada al quarzo per distruggere l'infezione. Laser attivo applicato, campi elettromagnetici e corrente UHF.
  3. Dieta terapeutica Una corretta alimentazione svolge un ruolo importante nel raggiungimento dell'obiettivo. Si consiglia al paziente di rinunciare all'alcool, tè e caffè forti, cibi pronti e cibo in scatola. I cibi forti, grassi e salati sono rigorosamente controindicati. I prodotti a base di carne sono sostituiti da verdure, frutta, pesce di mare e di fiume. Il paziente ha bisogno di bere almeno 3 litri di acqua al giorno, ad esclusione di composte, latte e pasti liquidi in questo volume.

Fino a quando la malattia non è completamente guarita, il paziente deve astenersi dal surriscaldamento e dal raffreddamento grave. È necessario normalizzare le modalità di lavoro e riposo, per evitare stress e lavoro eccessivo.

Intervento chirurgico

La chirurgia è prescritta quando l'uretere è occluso con pietre di varie dimensioni. Il volume dell'intervento chirurgico dipende dal momento dell'insorgenza dell'attacco della pielonefrite e dalla dimensione degli oggetti estranei nel sistema urogenitale.

Quando viene trovata una piccola pietra, un catetere viene inserito nell'uretere bypassandolo. Tale decisione viene presa quando la probabilità di autoscarica della pietra nel prossimo futuro è assoluta. La cateterizzazione è possibile solo nei primi tre giorni della fase acuta della pielonefrite cronica. L'installazione riuscita del catetere favorisce una rapida rimozione del liquido nella pelvi. La condizione del rene si è rapidamente stabilizzata, il che consente un corso di riabilitazione produttivo.

Se il paziente è in gravi condizioni a causa di una esacerbazione della patologia dovuta al blocco dell'uretere con una grossa pietra, vengono eseguite una serie di operazioni urgenti consecutive. Prima di tutto, viene eseguita una nefrostomia percutanea mediante puntura (drenaggio dei reni usando il metodo a basso traumatico sotto guida ecografica). Ciò consente di eliminare la pressione interna e ridurre il livello di intossicazione. Il paziente è in grado di mangiare e bere normalmente.

Dopo aver assicurato il drenaggio del fluido, il rene viene esaminato per il suo ulteriore funzionamento. Se l'organo è sano e ha una prognosi positiva per il recupero, allora è prescritta un'operazione per rimuovere la pietra. Lui (loro) viene recuperato da prese speciali inserite nel rene attraverso una piccola incisione. Un metodo più progressivo consiste nello schiacciare la pietra nella sabbia usando gli ultrasuoni. Piccoli frammenti e sabbia lasciano il corpo naturalmente.

A volte il paziente cerca aiuto medico troppo tardi, quando vengono diagnosticati carbuncoli renali, viene diagnosticata una fusione purulenta del suo parenchima e della pironefrosi. Tale patologia è un indicatore per la rimozione del rene (nefrotectomia) al fine di evitare necrosi e infezioni del sangue in generale. L'operazione viene eseguita in anestesia generale. Dopo il recupero, al paziente viene assegnato un gruppo di disabilità.

Prevenzione di pyelonephritis secondario

Anche con gravi problemi con il sistema urogenitale, i pazienti possono vivere una vita lunga e sana senza il rischio di attaccare la pielonefrite secondaria, le cui conseguenze possono essere catastrofiche.

Al fine di prevenire il verificarsi di questa pericolosa malattia, è necessario rispettare queste regole:

  1. Quando si scelgono farmaci per il trattamento di malattie infettive, è necessario studiare attentamente quella parte delle istruzioni per i medicinali, laddove sono descritte possibili complicazioni ed effetti collaterali. Si consiglia di consultare questo con il proprio medico.
  2. Il trattamento di qualsiasi malattia deve essere completato, dal momento che la sua conclusione prematura è irto delle conseguenze più tristi. Adottare misure per eliminare tutte le fonti di infiammazione nel corpo. Trattate subito i denti e il naso che cola.
  3. Mangia regolarmente e regolarmente. Mangiare cibi vegetali ricchi di fibre, carboidrati e vitamine. Bevi molta acqua pulita, indipendentemente dal desiderio e dalla temperatura dell'aria circostante.
  4. Evitare situazioni che comportano la possibilità di lesioni e ipotermia.
  5. Seguire le regole dell'igiene personale e pubblica. Questo vale anche per il sesso. Fare sesso con partner non testati dovrebbe essere fatto solo usando il preservativo.

Quando pielonefrite si verifica nei bambini di qualsiasi età, si dovrebbe immediatamente cercare un aiuto medico.

Pyelonephritis nei bambini: sintomi, trattamento e prevenzione

pielonefrite

La pielonefrite è un processo infiammatorio nei tessuti dei reni causato da batteri patogeni. Ci sono forme acute e croniche di pyelonephritis. La malattia è più comune nelle ragazze di età compresa tra 2 e 15 anni.

La pielonefrite nei bambini è una malattia grave, ma curabile in molti casi. Il trattamento è complesso, a lungo termine, a più stadi, con l'uso obbligatorio di farmaci antibatterici. Inoltre, il regime di trattamento dipende dalla natura dell'infiammazione, dallo stato funzionale degli organi del sistema urinario. Oltre alla terapia farmacologica, è necessario rispettare un rigido regime dietetico e la prevenzione delle recidive ricorrenti.

Classificazione Pyelonephritis

La pielonefrite è classificata secondo vari criteri.

  • primaria: non ci sono anormalità dei reni e delle vie urinarie;
  • secondaria: vengono rilevate patologie dei reni e delle vie urinarie.

Nella forma e nel decorso della malattia:

Per ostruzione urinaria:

Ad oggi, non esiste una classificazione generalmente accettata di pielonefrite. Prima di tutto, riguarda i concetti di malattia primaria e secondaria. Nel 90% dei casi si riscontra la pielonefrite secondaria, a cui viene diagnosticato un esame approfondito del bambino.

Segni di malattia

Le forme acute e croniche si distinguono per le manifestazioni cliniche, la durata della malattia, la presenza di patologie congenite e acquisite.

Quali sono i sintomi della pielonefrite acuta nei bambini?

  • Sindrome addominale Il bambino lamenta dolore all'addome e non nella regione lombare. Il dolore può essere di natura diversa: tirando, opaco, parossistico, alta e bassa intensità.
  • Sindrome da intossicazione Nei bambini, i segni di intossicazione sono molto più luminosi che negli adulti: febbre alta (a volte fino a 40 ° C), nausea, vomito, brividi gravi, debolezza, gonfiore, disidratazione e battito cardiaco accelerato.
  • Sindrome urinaria. Disturbi osservati della minzione: minzione solitamente dolorosa e frequente; aumento del volume delle urine (raramente diminuisce). Ci possono anche essere deviazioni di colore e chiarezza delle urine.
  • Ricerca di laboratorio Erythrocyturia (erythrocytes in urina) è trovato nell'analisi di urina che eccede la norma di leucociti, molti batteri. Nell'analisi del sangue - diminuzione dell'emoglobina, aumento della VES, aumento dei leucociti pugili (neutrofili), che indica un processo infiammatorio di natura batterica.

Quali sono i segni della pielonefrite cronica nei bambini?

  • La sindrome del dolore non è pronunciata, a volte ci sono dolori sordi e doloranti.
  • La temperatura non sale o sale al subfebrile (non superiore a 37,5 ° C).
  • Possibile aumento della sudorazione.
  • Un grande volume di urina, aumento della minzione (disuria), dolore non sempre accade.
  • L'intossicazione è lieve.
  • L'analisi biochimica delle urine ha rivelato sali (fosfati, urati, ossalati).
  • Stanchezza costante, irritabilità, disattenzione, fallimento scolastico.

Ci sono tali forme di pyelonephritis cronico:

  • latente: latente, di lunga durata senza sintomi, solo la sindrome urinaria è possibile;
  • recidive: le recidive di pielonefrite acuta si verificano almeno due volte entro 6 mesi;
  • remissione: prolungata assenza di ricadute, passaggio allo stadio di completa guarigione.

La diagnosi di pielonefrite secondaria cronica nei bambini è fatta in presenza di patologie congenite del sistema urinario, il più delle volte in violazione della struttura dei reni. La forma cronica si sviluppa per 6 mesi.

Caratteristiche della pielonefrite nei bambini

Cosa può causare una pielonefrite acuta nei bambini in così tenera età? La causa può essere una patologia congenita dei reni e delle vie urinarie, quando il flusso delle urine viene disturbato. Ma la malattia può anche provocare infezioni da SARS, batteriche, fungine e virali. Il processo infiammatorio nei reni interrompe i processi metabolici, il processo di filtrazione, l'equilibrio di sale marino e la pressione arteriosa. È pericoloso per la salute e la vita di un bambino.

Quali sono i sintomi della pielonefrite nei neonati?

  • In forma acuta, un forte aumento della temperatura senza segni di ARVI.
  • Cambiamenti nella minzione: il pannolino può rimanere asciutto a lungo o, al contrario, riempire troppo velocemente.
  • L'urina acquisisce un forte odore, cambia colore, diventa scuro, torbido, a volte in esso si possono vedere le strisce di sangue.
  • Piangere mentre urina.
  • Capricciosità, ansia, specialmente di notte.
  • Disturbi alimentari: diarrea, vomito.

Ma è anche cancellato pyelonephritis in bambini. I sintomi in questo caso sono lievi, di regola, la malattia procede senza dolore e febbre alta. Per l'infezione latente, solo i test possono confermare la diagnosi.

Come è il trattamento dei bambini

Nella forma acuta, è indicato il trattamento ospedaliero. La terapia è la stessa dei bambini più grandi. Corso obbligatorio di antibiotici, uroantisettici, terapia a base di erbe. I probiotici sono assegnati per supportare la normale microflora. La pielonefrite nei neonati è anche ben trattata con l'omeopatia.

Cosa è incluso nella diagnosi

Per confermare la diagnosi, il nefrologo pediatrico prescrive i seguenti esami:

  • analisi del sangue generale e biochimica;
  • analisi generale e biochimica delle urine;
  • ricerca di diuresi;
  • analisi delle urine secondo Nechiporenko, Zimnitsky e altri metodi;
  • analisi di sedimenti, enzimi urinari;
  • urina bakposev e antibiogramma;
  • test delle urine per funghi e virus;
  • citologia urinaria per l'individuazione di cellule atipiche;
  • Ultrasuoni del tratto urinario;
  • studio delle funzioni della vescica (cistometria e altri metodi);
  • Esami radiografici (urografia, cistografia);
  • tomografia computerizzata.

Maggiori informazioni sulla decifrazione dell'analisi del sangue e delle urine nei bambini nei nostri altri articoli.

Principi di trattamento e misure preventive

Come trattare la pielonefrite nei bambini? Solo dopo un sondaggio completo. Infatti, spesso accade che i medici non differenziano immediatamente questa diagnosi e la chiamano "stomaco acuto" o "infezione intestinale". Inoltre, i sintomi della pielonefrite possono essere simili ai segni di altre patologie dei reni, cistite cronica. Nelle forme acute della malattia e durante l'infanzia, il medico consiglia l'ospedalizzazione per evitare complicazioni. Quale trattamento è prescritto da un medico?

  • Riposo a letto Consigliato per intossicazione grave per 5-7 giorni. È importante che il bambino dorma abbastanza e si riscaldi. Non permettere lo sforzo fisico, la sovraeccitazione.
  • Dieta. Una parte importante della terapia. Il cibo dovrebbe essere proteico e vegetale, i latticini a basso contenuto di grassi sono ammessi. Tabella di dieta raccomandata numero 5. È possibile aggiungere un po 'di sale nei piatti, ma l'assunzione di liquidi aumenta del 50%. Urinare con questo regime di bere dovrebbe essere frequente. È possibile offrire bevande alla frutta, tè, acqua minerale, succhi di frutta. Se ci sono patologie dei reni, liquidi e sale vengono usati in quantità limitate. Fritto, speziato, grasso è completamente escluso.
  • Farmaci anti-infiammatori antipiretici e non steroidei. Del medico antipiretico prescrive farmaci a base di paracetamolo. I farmaci antinfiammatori non steroidei sono usati come anestesia.
  • Antibiotici. Poiché l'infiammazione renale è di natura batterica, è stata prescritta una terapia antibiotica per eliminare la causa della malattia. Prima di iniziare il trattamento, il medico deve prescrivere un test delle urine per bakposev e sensibilità agli antibiotici. Dopo il corso, una seconda analisi è raccomandata per la batteriuria - rilevamento di batteri nelle urine. Se non ci sono miglioramenti, vengono prescritti altri antibiotici. Quali sono i requisiti per gli antibiotici nel trattamento della pielonefrite? Bassa tossicità, alta concentrazione nel fuoco dell'infiammazione, resistenza ai batteri. La terapia antibiotica per la pielonefrite grave può durare fino a quattro settimane, con un cambiamento obbligatorio del farmaco. Al primo stadio, con trattamento domiciliare e domiciliare, gli antibiotici vengono somministrati per via intramuscolare o endovenosa. Quindi possono essere sostituiti con la somministrazione orale. Nella pielonefrite lieve, inizialmente vengono prescritti antibiotici orali. Serie di cefalosporine più frequentemente utilizzate.
  • Farmaci antifungini Se viene dimostrata la natura fungina dell'infiammazione dei reni, vengono prescritti farmaci antifungini sotto forma di compresse. Durante il loro ricevimento, il trattamento viene monitorato usando l'urografia radiopaca e altri metodi.
  • Uroantiseptiki. Di solito prescritto in parallelo o dopo un ciclo di antibiotici per prevenire la pielonefrite cronica nei bambini. Questi sono farmaci antimicrobici che alleviano l'infiammazione delle vie urinarie. I bambini di due anni possono essere prescritti: "Nevigram", "Urogram", "Glamurin", "Nitroxoline" e altri farmaci. I uro-antisettici più forti sono considerati "Zanotsin", "Tarivid" e i loro analoghi. Questi farmaci appartengono al gruppo di riserva e sono prescritti solo se nessun altro farmaco fornisce un effetto terapeutico.
  • Antistaminici. Assegnato per alleviare l'infiammazione e il gonfiore come aiuto, alleviando allergie nella pielonefrite, reazioni agli antibiotici e altri farmaci.
  • Fitoterapia. Si consiglia di erbe diuretiche e anti-infiammatorie (equiseto, uva ursina, ortica, foglie di mirtillo rosso, erba di San Giovanni, salvia), che sono ben ritirare il liquido dal corpo, alleviare il gonfiore, avere un effetto antisettico. È possibile applicare costi già pronti per la preparazione di tè ai reni. Sono raccomandate anche miscele farmaceutiche di erbe ("Fitolysin", "Tsiston"), gocce su base vegetale "Canephron".

Anche secondo indicazioni diuretici (diuretici), antiossidanti e immunostimolanti possono essere prescritti. In rari casi, nella patologia dei reni, nell'ostruzione delle vie urinarie, può essere prescritto un trattamento chirurgico. Oltre al nefrologo, a volte è necessario consultare un urologo, un immunologo, un chirurgo.

Come viene fatta la prevenzione?

Se il bambino una volta ha sofferto di pielonefrite, ciò non significa che la malattia si ripresenterà. Con il normale funzionamento dei reni e l'assenza di patologie, la pielonefrite nella maggior parte dei casi non viene restituita. Come è la prevenzione della pielonefrite cronica nei bambini?

  • Si raccomanda di evitare l'ipotermia, ma ciò non significa che il bambino debba essere avvolto e surriscaldato.
  • Dopo aver sofferto la pielonefrite, lo svuotamento della vescica deve essere tempestivo e frequente.
  • Inoltre, il bambino dovrebbe dormire bene, mangiare razionalmente, assumere vitamine, bere abbastanza liquidi.
  • È necessario rafforzare il sistema immunitario: indurimento, frequenti passeggiate all'aria aperta, esercizio fisico, nuoto in acque pulite, camminata a piedi scalzi in estate.
  • L'igiene degli organi genitali è importante, perché i batteri possono entrare nelle vie urinarie dagli organi genitali, dall'intestino.
  • Dopo aver sofferto di pielonefrite acuta, il bambino è nel dispensario per 5 anni ed è osservato da specialisti.
  • Per la profilassi, l'analisi biochimica delle urine viene prescritta una volta ogni tre mesi e più spesso secondo le indicazioni.
  • Si raccomanda inoltre di controllare l'ecografia del tratto urinario una volta ogni sei mesi.
  • Dopo aver sofferto di ARVI e di altre infezioni, si raccomanda un esame generale delle urine e del sangue.
  • Con una remissione stabile (più di 5 anni), il bambino viene rimosso dalla registrazione del dispensario.

Il trattamento di pyelonephritis in bambini è effettuato in un ospedale con forme severe, affilate. La malattia deve essere presa sul serio. Con il trattamento tardivo sbagliato, la pielonefrite può diventare cronica, portando a complicazioni. La terapia riabilitativa richiede diversi mesi e, dopo la malattia, vengono eseguiti il ​​laboratorio di controllo e gli esami strumentali.

Altri Articoli Su Rene