Principale Anatomia

Cateterizzazione maschile - indicazioni e algoritmo della procedura

La procedura per inserire un tubo catetere in plastica, gomma o metallo nella cavità interna della vescica attraverso il canale urinario viene chiamata cateterizzazione.

La tecnica di cateterizzazione della vescica di uomini e donne differisce in modo significativo a causa delle peculiarità della struttura del sistema urinario.

Indicazioni e controindicazioni

La cateterizzazione della vescica urinaria viene spesso eseguita a scopo diagnostico:

  • studi di pervietà delle vie urinarie;
  • studio delle proprietà organolettiche delle urine;
  • determinazione della quantità e della composizione dell'urina;
  • per l'analisi della microflora.

Il catetere viene introdotto anche negli uomini per scopi medici:

  • quando è impossibile urinare indipendentemente (in un coma);
  • in caso di ritardo acuto del deflusso delle urine associato ad adenoma prostatico, restringimento del lume dell'uretra, blocco dell'uretra a causa di un tumore, idronefrosi;
  • quando spremere la vescica;
  • per l'introduzione di farmaci: antibiotici o soluzioni disinfettanti direttamente nella vescica urinaria.

La procedura di cateterizzazione ha una serie di controindicazioni:

  • infiammazione acuta o lesione dell'uretra e della vescica;
  • trovare sangue nello scroto, uretra;
  • l'urina non passa nella vescica urinaria (anuria);
  • la presenza di malattie sessualmente trasmissibili.

Caratteristiche della procedura negli uomini

La procedura per la cateterizzazione negli uomini è complicata da due circostanze:

  1. negli uomini l'uretra ha una lunghezza compresa tra 20 e 25 cm;
  2. negli uomini, l'uretra è più stretta rispetto alle donne e presenta due contrazioni fisiologiche (l'area tra le parti spugnose e membranose dell'uretra e l'ingresso alla vescica urinaria), il che rende difficile l'inserimento di un catetere.

La procedura può essere eseguita in uomini solo da un professionista medico qualificato, preferibilmente con una formazione medica superiore, che ha l'abilità di introdurre perfettamente un catetere.

Alla fine della procedura, è necessario rimanere in posizione supina per almeno 1,5 ore fino alla completa scomparsa di sensazioni sgradevoli.

Strumenti necessari

Per eseguire la procedura è necessario preparare tutti gli strumenti che possono essere utili:

  • guanti medici in gomma;
  • vassoio per strumenti medici;
  • pannolino medico;
  • salviette di garza sterili (almeno 2 pezzi);
  • palline di cotone sterili (almeno 2 pezzi)
  • Soluzione di clorexidina allo 0,5%;
  • soluzione di furatsillina (fino a 1,5 litri);
  • glicerina o paraffina liquida;
  • pinzette sterili;
  • La siringa di Janet;
  • cateteri morbidi sterili di diversi diametri (almeno 2 pezzi);
  • contenitore per la raccolta delle urine (se è necessario raccogliere l'urina per l'analisi, il contenitore deve essere sterile).

Algoritmo di esecuzione

Quando si esegue una procedura come la cateterizzazione della vescica negli uomini, la sequenza di azioni è la seguente:

  • un professionista medico si lava le mani e le tratta con una soluzione disinfettante (soluzione di clorexidina allo 0,5%);
  • Preparare un posto per la procedura: mettere tutti gli strumenti necessari per la procedura nel vassoio sterile: cateteri, le cui estremità sono pre-lubrificate con glicerina sterile o olio di vaselina, pinzette, palle sterili imbottite inumidite con furacilina, tovaglioli sterili, siringa di Jane con soluzione di furatsilina riscaldata. Sul divano dove sarà il paziente, metti un pannolino medico;
  • preparare il paziente: viene lavato via, poi adagiato sulla schiena con le gambe leggermente divorziate piegate alle ginocchia. Tra le gambe impostare la capacità di urina;
  • un medico indossa guanti di gomma sterile e si trova alla destra del paziente per la procedura;
  • Il pene è avvolto in un panno sterile sotto la testa. Il prepuzio si allontana. La testa del pene viene trattata con un batuffolo di cotone immerso nella soluzione di furatsilin, dall'uretra alla periferia;
  • le dita aprono l'apertura esterna dell'uretra e versano un paio di gocce di glicerina sterile;
  • pinze sterili prendono il catetere necessario ad una distanza di 5-6 cm dall'estremità arrotondata;
  • il catetere viene inserito nell'uretra di 5 cm, quindi il catetere viene intercettato dalle pinzette e inserito altri 5 cm, mentre si tira delicatamente il pene sul catetere;
  • l'aspetto dell'urina indica che il catetere ha raggiunto la vescica. La punta del catetere è immersa in un contenitore di urina;
  • alla fine dell'escrezione urinaria, una catetere di Jané riempita con 150 ml di furacilina è attaccata al catetere. Lavare la vescica fino a quando il fluido rilasciato dal catetere è libero;
  • il catetere viene rimosso lentamente con movimenti rotatori;
  • l'apertura esterna dell'uretra viene nuovamente trattata con un batuffolo di cotone sterile inumidito con furatsilinom.
È necessario monitorare attentamente i propri sentimenti durante la procedura. La cateterizzazione dovrebbe causare disagio causato dalla ricerca del catetere nell'uretra, ma il taglio, il dolore, la combustione non dovrebbero essere osservati.

Possibili complicazioni

La cateterizzazione della vescica con un catetere morbido negli uomini è associata ad un alto rischio di complicanze, pertanto dovrebbe essere eseguita solo nei casi in cui vi siano indicazioni che richiedono indubbia cateterizzazione.
Le complicazioni possono verificarsi per diversi motivi:

  • insufficiente esame preliminare del paziente, mancati processi infiammatori che hanno provocato un'infezione secondaria delle vie urinarie;
  • misure sanitarie e igieniche ingiuste per l'antisepsi e l'asepsi dei dispositivi possono causare processi infiammatori nell'uretra e nella vescica;
  • esecuzione tecnicamente scorretta che porta a lesioni e rotture dell'uretra

Video correlati

Come funziona la cateterizzazione della vescica maschile? Video della procedura di fronte a voi:

La tecnica di cateterizzazione della vescica negli uomini è molto più specifica e più difficile di eseguire la stessa procedura nelle donne. È effettuato per alleviare la condizione del paziente, quindi è necessario prepararsi con cura per la sua attuazione - per passare tutti i test necessari, selezionare uno specialista esperto, monitorare le loro condizioni. In tutte le condizioni, la procedura dovrebbe avere successo e dare risultati positivi.

Cateterismo della vescica negli uomini: l'algoritmo della condotta, indicazioni e controindicazioni

La cateterizzazione della vescica è una delle procedure diagnostiche e terapeutiche più comuni utilizzate nella pratica urologica. La cateterizzazione viene eseguita in caso di difficoltà nella rimozione dell'urina attraverso l'uretra o per controllare la diuresi durante l'intervento chirurgico. Negli uomini, questa procedura ha una serie di caratteristiche dovute alla struttura anatomica delle vie urinarie.

La cateterizzazione urologica è una procedura per inserire un catetere nella cavità della vescica attraverso il canale uretrale, che serve a facilitare la rimozione delle urine. Il metodo di impostazione del catetere viene effettuato retrograda - nella direzione opposta alla corrente fisiologica dell'urina.

Questa manipolazione può essere:

  1. 1. A breve termine o periodico. Viene posto per un breve periodo di tempo per il deflusso di urina e viene rimosso dopo aver raggiunto un obiettivo medico. Viene utilizzato per lo svuotamento o il risciacquo della cavità cistica, per interventi chirurgici, per la somministrazione di farmaci, per l'assunzione di urina per la ricerca, ecc.
  2. 2. A lungo termine. Viene eseguito per un periodo fino a 5-7 giorni (tipi speciali di cateteri possono essere impostati per un periodo più lungo). Dopo aver inserito il tubo nella vescica, il catetere viene collegato all'orinale, che è fissato sul corpo del paziente. Il metodo viene utilizzato per facilitare l'atto di minzione nelle malattie croniche del sistema genito-urinario, causando un'ostruzione prolungata.

Una serie di difficoltà nella formulazione del catetere determinano le caratteristiche anatomiche del tratto urogenitale negli uomini:

  1. 1. La lunghezza dell'uretra. In media, la distanza dall'apertura esterna dell'uretra allo sfintere della vescica è 16 - 22 cm (per le donne solo 3-5 cm).
  2. 2. Il diametro dell'uretra. Negli uomini, il lume è molto più stretto rispetto alle donne ed è di 0,5 - 0,7 cm.
  3. 3. La presenza di contrazioni fisiologiche. L'uretra si restringe nella zona dell'apertura esterna e interna, nella parte membranosa del canale.
  4. 4. La presenza di curve. Nel piano sagittale, l'uretra negli uomini ha una piega superiore e inferiore, che sono raddrizzate con il passaggio di urina e sperma, l'introduzione di un catetere.

Poiché il canale uretrale passa attraverso la prostata, il diaframma urogenitale e la sostanza spugnosa del pene, la patologia di queste strutture può causare ritenzione urinaria.

L'esecuzione della cateterizzazione viene utilizzata per la diagnosi e come uno degli aspetti della terapia:

Scopi diagnostici

Obiettivi terapeutici

  • determinazione della pervietà delle vie urinarie;
  • ottenere urina per analisi;
  • monitoraggio della diuresi;
  • determinazione del volume residuo di urina;
  • diagnosi retrograda a raggi X delle malattie del sistema urinario (introduzione di sostanza radiopaca)
  • ritenzione urinaria acuta e cronica;
  • trattamento della vescica e lavanda;
  • prevenzione delle complicanze infettive e cicatriziali nel periodo postoperatorio;
  • amministrazione della droga

Le cause della ritenzione urinaria possono essere associate non solo a patologie dell'apparato urinario, ma anche a lesioni del sistema nervoso periferico e centrale, malattie tumorali e sostanze tossiche.

La violazione dell'atto di minzione può portare a idronefrosi e insufficienza renale.

In alcuni casi, l'inserimento di un catetere vescicale è ingiustificato e può portare a conseguenze indesiderabili. Controindicazioni alla procedura:

motivi

patologia

commento

Sospetta rottura dell'uretra o della parete della vescica, frattura del pene

Durante il cateterismo, sono possibili ulteriori lesioni alle strutture, sanguinamento, ecc.

Infiammazione acuta della vescica e dell'uretra (compresa la gonorrea), ascesso della prostata, infiammazione dei testicoli e delle loro appendici

L'aggravamento dell'infiammazione, la diffusione dell'infezione ad altre parti del tratto urinario

Spasmo dello sfintere uretrale

Difficoltà nel cateterismo, rischio di danni all'uretra

A causa della patologia dell'urina del rene nella vescica non è (la cateterizzazione è giustificata nel valutare le dinamiche della diuresi)

La cateterizzazione richiede la seguente attrezzatura:

  • catetere del diametro adatto;
  • guanti medicali - 2 paia;
  • tela cerata;
  • batuffoli di cotone;
  • tovaglioli di garza;
  • pinzette - 2 pezzi;
  • olio di vaselina sterile, gel anestetico o glicerina;
  • vassoio per le urine;
  • tubi sterili (per analisi delle urine);
  • soluzione antisettica (clorexidina, furatsilina);
  • se ci sono indicazioni per lavare la cavità della vescica - la siringa di Janet, una soluzione con una sostanza medicinale.

Gli strumenti e i materiali di consumo usati per il cateterismo devono essere sterili. Il catetere elastico deve essere sigillato e il catetere in metallo sterilizzato.

Per la procedura, è necessario scegliere il catetere giusto. I cateteri maschili differiscono dai cateteri femminili per la loro lunghezza maggiore, il diametro più piccolo e la capacità di piegarsi (eccetto quelli metallici). Ci sono i seguenti tipi:

vista

lettura

È usato raramente da solo a causa della difficoltà di inserimento, più spesso funge da rivestimento per cateteri solidi.

Plastica elastica o silicone

È usato più spesso per cateterizzazione a breve e lungo termine.

Il cateterismo con il suo aiuto viene effettuato in rari casi quando un tentativo di drenare il catetere elastico non ha successo. Progettato esclusivamente per la manipolazione simultanea (con formulazione a lungo termine, è possibile la compressione del tessuto). L'introduzione è consentita solo da un medico qualificato (esiste il rischio di danni all'uretra)

Il diametro del tubo di cateterizzazione viene selezionato individualmente sulla scala Scharrier (da 1 a 30 F). 1 F = 1/3 mm. Per gli uomini vengono utilizzati principalmente i cateteri da 16 a 18 F.

Prende in considerazione non solo il diametro del tubo e la rigidità, ma anche la funzionalità, lo scopo della manipolazione. I tipi più comuni di dispositivi di cateterizzazione sono:

Progettato per un uso a lungo termine. Dopo l'introduzione di un corso aggiuntivo, riempire un pallone speciale, situato all'estremità (all'interno della vescica), assicurando così una fissazione affidabile. Nei cateteri a tre vie c'è un canale speciale per l'introduzione di farmaci. I termini di impostazione variano a seconda del materiale.

Dente monouso, usato per cateterizzazione breve e periodica

Progettato per pazienti con iperplasia prostatica. Ha una estremità curva. Adatto per cateterizzazione a lungo termine

Quando si esegue la cateterizzazione con un catetere morbido, è necessario aderire al seguente algoritmo di azioni:

  1. 1. Spiegare lo scopo e il decorso della procedura al paziente. Questo è necessario per ridurre l'ansia e una migliore comprensione dell'essenza della manipolazione.
  2. 2. Preparare l'attrezzatura necessaria. Lavarsi le mani, indossare i guanti.
  3. 3. Posizionare correttamente il paziente. Dovrebbe essere sdraiato sulla schiena, le gambe piegate alle articolazioni del ginocchio e diffuse. Metti un vassoio o una nave sotto l'osso sacro.
  4. 4. Eseguire un trattamento igienico dei genitali del paziente. Rimuovere il vassoio, rimuovere i guanti.
  5. 5. Lavarsi le mani. Trattare con antisettico, indossare guanti sterili.
  6. 6. Sostituire la seconda vaschetta delle urine.
  7. 7. Avvolgere il pene con un panno di garza.
  8. 8. Afferra il pene tra 3 e 4 dita della mano sinistra. Esporre la testa dal prepuzio con 1 e 2 dita.
  9. 9. Prendere un batuffolo di cotone inumidito con un antisettico con una pinzetta, elaborare l'apertura esterna dell'uretra. Scartare lo strumento usato nel contenitore disinfettante.
  10. 10. Usa le seconde pinzette per afferrare il becco del catetere. Posiziona l'estremità libera con l'apertura verso l'alto tra 4 e 5 dita della mano destra.
  11. 11. Lubrificare il becco del catetere con vaselina sterile o un gel speciale.
  12. 12. Inserisci il catetere nell'apertura esterna del canale uretrale, spingendolo delicatamente all'interno, intercettandolo con una pinzetta. Usa la mano sinistra per tirare delicatamente il pene sul catetere.
  13. 13. Quando si raggiunge la vescica (sensazione di un ostacolo), trasferire il pene in una posizione orizzontale lungo la linea mediana dell'addome, spostarlo nella cavità. Abbassa l'estremità del catetere nel vassoio di raccolta delle urine. Se necessario, prendere una porzione di urina per l'analisi in una provetta sterile.
  14. 14. Secondo le indicazioni, lavare la cavità vescicale con una soluzione antisettica usando la siringa di Janet, iniettare farmaci nella cavità.
  15. 15. Dopo aver raggiunto gli obiettivi di cateterizzazione, rimuovere con cautela il tubo.
  16. 16. Smaltire l'attrezzatura usata, riporre gli attrezzi in una soluzione disinfettante. Togliti i guanti. Lavati le mani.

Con le appropriate tecniche di cateterizzazione, il paziente non dovrebbe provare dolore. Una leggera difficoltà nel movimento del catetere può verificarsi nell'area di costrizione fisiologica. Se si verifica un'ostruzione, è necessario attendere alcuni secondi e spostare il catetere dopo la scomparsa dello spasmo muscolare.

Nella ritenzione urinaria cronica, il paziente può eseguire indipendentemente la cateterizzazione periodica a casa, in base alle misure di asepsi necessarie. Un catetere del diametro desiderato può essere acquistato in farmacia.

A volte in caso di violazione della tecnica di cateterizzazione, il paziente ha varie complicazioni:

  • trauma alla mucosa dell'uretra o della vescica, perforazione;
  • il verificarsi di sanguinamento;
  • infezione delle vie urinarie, diffusione dell'infezione ad altre parti dell'IPU (compresi i reni);
  • parafimosi;
  • stenosi uretrali, il verificarsi di passaggi falsi;
  • il lavaggio con soluzioni inadeguate o l'introduzione di alcuni farmaci può bruciare la mucosa.

Per prevenire conseguenze negative, è necessario posizionare correttamente il catetere, osservare le misure di asepsi, prendere in considerazione le caratteristiche individuali e le controindicazioni alla procedura.

Cateterismo della vescica negli uomini: come e per cosa viene eseguito

La cateterizzazione della vescica è una procedura medica diffusa che può essere eseguita sia a scopo diagnostico che terapeutico. È facile inserire il catetere, ma è necessario conoscere tutte le sottigliezze della manipolazione e avere una buona padronanza della tecnica, altrimenti sono possibili complicazioni.

Qual è la procedura?

Cateterizzazione comporta l'introduzione di un tubo sottile (catetere) attraverso l'uretra nella cavità interna della vescica. La manipolazione può essere effettuata solo da un urologo esperto o da un'infermiera con determinate abilità.

La procedura stessa può essere a breve oa lungo termine:

  • Per un breve periodo, il catetere viene installato durante gli interventi chirurgici sugli organi urinari o dopo l'intervento chirurgico, nonché a scopo diagnostico o di emergenza per la ritenzione urinaria acuta.
  • Per molto tempo, un catetere transuretrale viene posto in certe malattie, quando la minzione è seriamente difficile o impossibile.

Il vantaggio della procedura è che, grazie ad esso, è abbastanza facile eseguire determinate misure diagnostiche, ad esempio, per prelevare una porzione di urina sterile per l'analisi o per riempire lo spazio della vescica con uno speciale agente di contrasto per la successiva urografia retrograda. Il drenaggio urgente in alcune situazioni può essere l'unico modo per svuotare la vescica piena ed evitare l'idronefrosi (una patologia caratterizzata da un'espansione della pelvi renale con successiva atrofia del parenchima). Per le malattie della vescica, la cateterizzazione transuretrale è un modo efficace per somministrare farmaci direttamente sul sito del processo infiammatorio. Anche il drenaggio delle urine attraverso il catetere può essere parte di un programma per la cura dei pazienti affetti da letto, soprattutto negli anziani.

La cateterizzazione della vescica viene eseguita a scopo diagnostico e terapeutico.

Gli svantaggi della procedura includono l'alto rischio di complicanze, soprattutto se un operatore sanitario inesperto inserisce il catetere.

L'escrezione di urina può essere effettuata da vari dispositivi. I cateteri a breve termine possono essere morbidi (flessibili) e rigidi:

  • Flessibili sono realizzati in gomma, silicone, lattice, sono disponibili in diverse misure. Modelli più usati di Timan o Nelaton. Possono essere assegnati da un operatore sanitario con esperienza nell'esecuzione di manipolazioni simili.
  • Cateteri rigidi sono realizzati in metallo - acciaio inossidabile o ottone. Inserire un tale disegno può solo urologo. I cateteri rigidi vengono utilizzati solo una volta.
Un catetere metallico può essere installato solo da un urologo.

Cateteri permanenti progettati per un uso a lungo termine possono essere di varie forme e configurazioni - hanno 1,2 o 3 giri. Il catetere di Foley in lattice più comunemente installato, che è fissato nel lume della vescica a causa di un palloncino riempito con soluzione salina sterile. A causa del rischio di complicanze (uretrite, prostatite, pielonefrite, orchite), si raccomanda di lasciare il catetere nell'uretra per non più di 5 giorni, anche se accompagnato da antibiotici o uro-stimici. Se necessario, un uso più prolungato del design applicato con rivestimento in nitrofurano o argento. Tali dispositivi possono essere cambiati una volta al mese.

Cateteri morbidi sono disponibili in una varietà di modelli e dimensioni.

C'è un altro metodo di drenaggio della vescica - attraverso una puntura nella parete addominale. A tale scopo vengono utilizzati speciali dispositivi sovrapubici, ad esempio un catetere di Pezzer.

La cateterizzazione della vescica può essere non solo transuretrale, ma anche sovrapubica transcutanea

Indicazioni e controindicazioni all'installazione del catetere

La cateterizzazione può essere effettuata con lo scopo medico:

  • con ritenzione urinaria acuta o cronica;
  • quando è impossibile urinare indipendentemente, per esempio, se il paziente è in coma o sotto shock;
  • per il recupero postoperatorio del lume uretrale, il drenaggio delle urine e la registrazione della diuresi;
  • per la somministrazione intravescicale di farmaci o il risciacquo della cavità vescicale.

I compiti diagnostici si ottengono anche attraverso il drenaggio della vescica transuretrale:

  • raccolta di urina sterile per analisi microbiologiche;
  • valutazione dell'integrità del tratto escretore in varie lesioni della regione pelvica;
  • riempire la vescica con un mezzo di contrasto prima dell'esame radiologico;
  • conducendo test urodinamici:
    • determinazione e rimozione dell'urina residua;
    • valutazione della capacità della vescica;
    • monitoraggio della diuresi.
La cateterizzazione della vescica viene solitamente eseguita nel periodo postoperatorio.

La cateterizzazione transuretrale è controindicata nelle seguenti condizioni:

  • malattie del tratto urinario acuto:
    • uretrite (compresa la gonorrheal);
    • orchite (infiammazione testicolare) o epididimite (infiammazione dell'epididimo);
    • cistite;
    • prostatite acuta;
    • ascesso o neoplasia della prostata;
  • varie lesioni dell'uretra - rotture, danni.

Come si imposta un catetere negli uomini?

La procedura viene eseguita con il consenso del paziente (se è cosciente), mentre lo staff medico è obbligato a informare su come verrà effettuata la manipolazione e perché è necessario. Molto spesso, viene inserito un catetere flessibile.

Il drenaggio transuretrale con catetere metallico a causa del dolore e del pericolo di lesioni viene raramente eseguito e solo da un urologo esperto. Tale manipolazione è necessaria per le stenosi (restringimento patologico) dell'uretra.

Per la procedura con un catetere flessibile, l'infermiera prepara strumenti sterili e materiali di consumo:

  • guanti;
  • catetere monouso;
  • tela cerata medica;
  • pinza per lavorare con materiali di consumo;
  • pinze per l'impostazione del catetere;
  • medicazione sterile;
  • vassoi;
  • La siringa di Janet per lavare la vescica.
Prima della procedura, l'operatore sanitario è obbligato a informare il paziente sull'imminente cateterismo.

Preparare anche olio di vaselina pre-sterilizzato, soluzione disinfettante per il trattamento delle mani del personale medico, ad esempio, soluzione di sterillium, furatsilin o clorexidina per la disinfezione del pene. Il povidone-iodio può essere usato per trattare l'uscita uretrale, Katedzhel (gel con lidocaina e clorexidina) può essere utilizzato per l'anestesia locale.

Con un forte spasmo dello sfintere (muscoli della trazione) della vescica prima della procedura, si esegue la preparazione: applicare una piastra riscaldante calda nell'area sovrapubica e iniettare una soluzione antispasmodica No-spy o Papaverine.

Gel Katedzhel con lidocaina è destinato all'anestesia e alla prevenzione delle complicanze durante la cateterizzazione della vescica

  1. Il paziente è posto sulla sua schiena con le gambe leggermente divorziate, prima spargimento della tela cerata.
  2. Il trattamento igienico dei genitali viene effettuato bagnando un tovagliolo in una soluzione antisettica, mentre si lava la testa del pene con una soluzione disinfettante dall'apertura dell'uretra verso il basso.
  3. Dopo aver cambiato i guanti, il pene viene preso con la mano sinistra, avvolto con un tovagliolo di garza e raddrizzato perpendicolarmente in relazione al corpo del paziente.
  4. Spingendo giù il prepuzio, esponendo l'uscita dell'uretra, trattare questo posto con un antisettico - Povidone-iodio o clorexidina, iniettato nell'uretra Katedzhel (se disponibile).
  5. Maneggiare l'estremità del tubo, che sarà introdotto, Katedzhel o paraffina liquida.
  6. Le pinze sterili, che sono tenute nella mano destra, bloccano il catetere ad una distanza di 50-60 mm dall'inizio, l'estremità è bloccata tra due dita.
  7. Inserire con cura l'estremità del tubo nell'apertura uretrale.
  8. Spingi lentamente il tubo attraverso il canale, intercettandolo con una pinzetta, mentre tiri delicatamente il pene verso l'alto con la mano sinistra, come se "lo stringa" sul catetere. Nelle aree di contrazioni fisiologiche, fanno brevi fermate e continuano ad avanzare il tubo con movimenti rotatori lenti.
  9. Entrando nella vescica, si può sentire la resistenza. In questo caso, fai una pausa e chiedi al paziente più volte di fare un respiro profondo e lento.
  10. Dopo l'inserimento del tubo nella cavità della vescica, l'urina appare dall'estremità distale del catetere. È versato in un vassoio incorniciato.
  11. Se viene inserito un catetere permanente, con un orinatoio, dopo la fuoriuscita dell'urina, il palloncino di fissazione viene riempito di soluzione salina (5 ml). Il palloncino manterrà il drenaggio nella cavità della vescica. Dopodiché, il catetere è collegato all'orinatoio.
  12. Se è necessario risciacquare la cavità della vescica, è fatto utilizzando una siringa Jané dopo il deflusso delle urine. Di solito usi la soluzione calda di furatsilina.

Video: tecnica di cateterizzazione della vescica

Quando si determina una resistenza significativa nel percorso del catetere lungo l'uretra, non si dovrebbe cercare di superare l'ostacolo con la forza - questo può portare a gravi complicanze, fino alla rottura dell'uretra. Dopo 2 tentativi infruttuosi di eseguire un cateterismo transuretrale della vescica, è necessario abbandonarlo a favore di altre tecniche.

Ancora più cautela richiede la cateterizzazione con uno strumento duro. La tecnica di iniezione è simile alla cateterizzazione con un tubo morbido. Dopo un trattamento igienico standard dei genitali, un catetere metallico sterile viene inserito nell'uretra con un'estremità ricurva verso il basso. Spingere con cura lungo il canale, tirando su il pene. Per superare l'ostacolo sotto forma di sfintere muscolare creato dallo sfintere della vescica, il pene è posto lungo la linea mediana dell'addome. Il completamento positivo dell'introduzione è indicato dal flusso di urina dal tubo e dall'assenza di sangue e dolore nel paziente.

La cateterizzazione della vescica con un catetere metallico è una procedura complessa che può causare lesioni all'uretra o alla vescica.

Tradizionalmente, il catetere nell'uretra viene iniettato negli uomini senza anestesia, mentre viene semplicemente trattato con glicerina sterile o paraffina liquida per facilitare lo scorrimento del tubo. Quando mio marito era nel dipartimento di urologia, per la prima volta ha avuto la procedura in questo modo. E tutto è stato fatto molto rapidamente e piuttosto maleducato. Il marito si è lamentato del fatto che ci sia stato davvero poco piacere. Disturbo pronunciato durante la procedura e dopo: bruciore, falso desiderio di urinare, dolore tirando il basso ventre. Andare in bagno per altri due giorni è stato accompagnato da un dolore evidente. Quando abbiamo dovuto inserire il catetere la prossima volta, ci è stato chiesto di usare un Katedzhel e un catetere di diametro più piccolo. L'altra infermiera eseguì la manipolazione e agì con molta cautela: mosse lentamente il catetere, fece una pausa, dando al marito l'opportunità di rilassarsi e respirare tranquillamente. Anestesia e tecnica adeguata per svolgere il proprio lavoro - il dolore non era quasi percepito e, dopo aver rimosso il catetere, il disagio è andato molto più veloce.

Rimozione del catetere

Se lo scopo del cateterismo era una singola escrezione di urina, dopo che questo processo è stato completato, il tubo viene lentamente e accuratamente rimosso, l'uscita dell'uretra viene trattata con un antisettico, asciugata, riportata al punto del prepuzio.

Prima di rimuovere il catetere permanente, con una siringa, rilasciare il liquido dal pallone. Se è necessario risciacquare la cavità della vescica, farlo con la soluzione di furacilina ed estrarre il catetere.

Possibili complicazioni

La procedura è progettata per alleviare le condizioni del paziente, tuttavia, se la non conformità con la tecnica di attuazione o le regole di asepsi, può portare a complicazioni. La conseguenza più grave di un cateterismo non riuscito è una lesione all'uretra, alla sua perforazione (rottura) o al collo della vescica.

La complicazione più grave della procedura è la perforazione dell'uretra.

Altre complicazioni che possono verificarsi dopo la manipolazione:

  • Ipotensione. Il riflesso vasovagale - una forte eccitazione del nervo vago, in cui vi è una diminuzione della pressione sanguigna, una diminuzione della frequenza cardiaca, pallore, secchezza delle fauci e talvolta perdita di coscienza - si verifica come risposta a dolore o disagio moderato quando viene inserito un catetere o si scarica rapidamente la vescica eccessivamente tesa. L'ipotensione nel periodo più remoto dopo il drenaggio può svilupparsi sullo sfondo di una maggiore diuresi post-ostruttiva.
  • Ematuria macroscopica o macroscopica La comparsa di sangue nelle urine avviene più spesso a causa dell'introduzione brusca del tubo con lesione (sedimentazione) della membrana mucosa.
  • Parafimosi iatrogena - una forte compressione della testa del pene alla base con un anello denso di tessuto prepuziale (prepuzio). La causa di questo fenomeno può essere un'esposizione approssimativa della testa e un lungo spostamento del prepuzio durante la cateterizzazione.
  • L'infezione ascendente è una delle complicanze più frequenti causate dall'incuria delle regole di asepsi. La contaminazione della microflora patogena delle vie urinarie può portare allo sviluppo di uretrite (infiammazione del canale urinario), cistite (infiammazione della vescica), pielonefrite (infiammazione della pelvi e del rene parenchima) e infine portare a urosepsis.
Una delle possibili complicanze della cateterizzazione della vescica è l'infezione ascendente.

A causa dell'elevato rischio di complicazioni alla cateterizzazione della vescica negli uomini si è ricorso solo a indicazioni assolute.

Nonostante il possibile disagio che un paziente può provare durante l'inserimento di un catetere, è spesso questa procedura che può essere di grande beneficio e diventare uno dei passaggi sulla via del recupero.

Catetere urinario: cosa è necessario e come applicare

Cos'è un catetere?

Un catetere è uno strumento medico specifico progettato per rimuovere i liquidi dalle cavità e dai vasi del corpo, nonché per risciacquarli o per eseguire strumenti chirurgici attraverso le cavità. Utilizzare un catetere nelle istituzioni mediche e nei saloni piercing. Il processo di inserimento dello strumento è chiamato cateterizzazione.

Secondo il materiale fabbricato, i cateteri sono morbidi (fatti di materiale plastico), semi-solidi (elastici), duri (metallici). Nella direzione target, i cateteri sono vascolari e addominali. I cateteri delle urine sono cateteri addominali e sono inseriti nell'uretra per svuotare la vescica quando lo svuotamento naturale non è possibile.

I cateteri sono separati per forma, diametro e lunghezza, a seconda che siano destinati a: un uomo, una donna o un bambino. Il numero del catetere è il numero di millimetri di diametro.

Prima della cateterizzazione, i genitali devono essere lavati con un disinfettante asettico. Il corretto posizionamento del catetere è indicato dall'escrezione urinaria. L'estremità del catetere deve essere abbassata nel contenitore.

Un catetere viene inserito nella vescica quando viene ritardato il processo naturale della minzione, così come per la somministrazione di farmaci e per il lavaggio dell'uretra. Cateteri morbidi, semisolidi e duri sono usati per cateterizzazione.

I cateteri dovrebbero essere cambiati periodicamente, poiché contengono sali urinari.

Cateterizzazione della vescica maschile

Nell'ipertrofia della ghiandola prostatica, i cateteri semi-solidi elastici sono solitamente usati con un'estremità uniforme di diradamento o con un becco elastico curvo.

Questo design del catetere rende più facile portarlo attraverso la sezione ristretta dell'uretra.

Se il catetere deve rimanere nella vescica per qualche tempo, di solito un catetere morbido viene inserito e fissato negli uomini vicino alla testa del glande con un filo di seta forte, e le estremità libere del filo sono fissate al pene.

Cateterismo della vescica nelle donne

La cateterizzazione nelle donne viene eseguita tecnicamente più facilmente. Dopo il trattamento asettico degli organi genitali, un catetere morbido o duro leggermente piegato con il becco rivolto verso l'alto viene inserito nell'apertura esterna dell'uretra. Le donne incinte usano solo cateteri morbidi.

Complicazioni dopo la cateterizzazione

Le complicazioni possono essere dovute all'introduzione inetta di un catetere di metallo solido.

Varietà di cateteri delle urine

  • Catetere Malecote: per il drenaggio della vescica attraverso la cistostomia per lungo tempo.
  • Catetere di Foley, catetere di Nelaton: per manipolazioni mediche e cateterizzazione a lungo termine.
  • Catetere di Neilaton con punta di Timann: per cateterizzazione temporanea in pazienti con patologia dell'uretra.
  • Catetere urologico femminile: per cateterizzazione della vescica nelle donne.
  • Catetere urologico esterno maschile: per uomini con incontinenza urinaria.
  • Orinatoio del letto: per la raccolta delle urine in condizioni ambulatorie e negli ospedali.
  • Orinatoio: per raccogliere l'urina durante lo spostamento.

Catetere urinario femminile

Una donna malata deve spesso "fare conoscenza" con un ampio arsenale di strumenti medici. E uno di loro è un catetere urinario. Che cos'è e perché viene utilizzato?

Un catetere è un tubo progettato per creare una sorta di "canale" tra l'ambiente esterno e le cavità interne del corpo. Lo strumento è utilizzato per l'introduzione di soluzioni terapeutiche, il lavaggio dell'organo, l'esecuzione di operazioni chirurgiche.

È necessario un catetere urinario per forzare lo svuotamento di una vescica. Ad esempio, la cateterizzazione può essere richiesta dopo il parto, quando una donna non è in grado di urinare per la prima volta. A volte la procedura viene eseguita in caso di danno alla vescica: a causa di una lesione, il lume è spesso chiuso e l'urina non viene espulsa naturalmente.

In alcuni casi, è necessario l'uso del catetere urologico femminile nel processo di esame per una diagnosi accurata. È spesso necessario:

  • determinare il volume di urina presente nella vescica;
  • ottenere un campione di urina sterile per l'analisi;
  • fai una radiografia dell'uretra e della vescica introducendo un componente di contrasto negli organi.

Ci sono molte varietà di cateteri urinari. Il tipo di strumento scelto è specifico del caso. Ci sono:

  1. Catetere di Foley. Applichiamo sia a cateterizzazione lunga (per esempio, quando il paziente è in un coma), sia per realizzazione di manipolazioni a breve scadenza. Utilizzato per lo sciacquone, la rimozione di coaguli di sangue, la diversione delle urine.
  2. Il catetere di Nelaton. Progettato per la cateterizzazione periodica nei casi in cui il paziente non può effettuare autonomamente il processo di minzione. Prima dell'invenzione, il catetere di Foley era destinato all'uso permanente.
  3. Catetere di Pezzer. Adatto per cateterizzazione continua e drenaggio delle urine attraverso la cistostomia. Lo strumento ha un sacco di inconvenienti, quindi lavorano con esso solo in assenza di altre possibilità.

I cateteri urinari sono ora prevalentemente elastici. I modelli in metallo sono usati molto raramente: sono meno confortevoli per il paziente e non molto comodi da usare. I cateteri devono essere fissati dopo l'iniezione, il medico sceglie il metodo per questo, guidato dalla situazione particolare.

La differenza tra un catetere urologico maschile e quello femminile è dovuto alle caratteristiche anatomiche del corpo. Sebbene lo scopo degli strumenti sia lo stesso, essi differiscono in qualche modo nella struttura:

  • i cateteri maschili sono progettati per l'inserimento in un'uretra stretta e curva, poiché il tubo è reso sottile, leggermente ricurvo e lungo;
  • I cateteri femminili sono realizzati con l'aspettativa di un'uretra ampia, corta e diritta, in modo che lo strumento sia dotato di caratteristiche appropriate: un diametro relativamente grande, una piccola lunghezza e nessuna curvatura.

I cateteri urologici sono ampiamente rappresentati nei negozi di medicinali. Di solito nella descrizione di ogni prodotto è indicato, su quale genere lo strumento è progettato per il paziente. Il prezzo approssimativo del prodotto varia da 9 a 2500 rubli. a seconda del tipo di catetere, del materiale di fabbricazione e del luogo di acquisto.

Come mettere un catetere urinario femminile

Di per sé, la procedura di cateterizzazione è semplice, in quanto il corpo femminile è molto "conveniente" per l'inserimento del tubo. Se gli uomini, per arrivare alla vescica, è necessario "superare" il pene, quindi l'uretra delle donne è nascosta dietro le labbra.

Prima della cateterizzazione, il paziente fa una doccia, viene lavato a fondo e viene in ufficio per la manipolazione. Se la procedura viene eseguita per raccogliere l'urina, prima il medico o l'infermiere può provare a fare senza introdurre uno strumento nell'uretra. Per questo:

  1. Una donna ha bisogno di sdraiarsi su un divano su cui è spalmato un pannolino o una tela cerata.
  2. Gambe piegate dovrebbero essere distribuite ai lati in modo che tra loro si possa mettere la nave per l'accumulo di urina.
  3. Una piastra riscaldante calda viene posizionata sull'addome inferiore del paziente per stimolare la minzione riflessa. Con lo stesso scopo può essere innaffiato con genitali d'acqua leggermente riscaldati.

Nei casi in cui la minzione non è riuscita a provocare, andare in cateterismo. Comprende i seguenti passaggi principali:

  1. Disinfezione dell'uretra.
  2. Inserimento accurato di un catetere nell'uretra a una distanza di 5-7 cm In questo caso, il medico è tenuto a mantenere le labbra della paziente separate.
  3. Raccogliere l'urina che fluisce attraverso il tubo in un contenitore preparato per questo.

Quindi, se necessario, viene eseguita la seguente procedura (arrossamento della vescica, somministrazione di un medicinale, ecc.).

Anche se per una donna il cateterismo è molto meno spiacevole che per un uomo, tuttavia la manipolazione è abbastanza stressante.

Molti pazienti non avvertono forti dolori o altri disturbi fisici, ma devono subire ovvi disagi psicologici.

Un buon dottore può creare un'atmosfera fiduciosa e rilassata in cui una donna si sentirà rilassata. È importante che lei non sia timida e non abbia paura, quindi la procedura sarà facile, veloce e indolore.

In casi semplici, un infermiere può eseguire la cateterizzazione, ad esempio, quando è necessario confermare una diagnosi. Se la manipolazione viene eseguita per scopi medici, solo un medico qualificato dovrebbe funzionare. È importante fare con attenzione la cateterizzazione, poiché un movimento brusco o troppo veloce può danneggiare l'uretra e provocare un processo infiammatorio (cistite, uretrite).

Il catetere urinario femminile è uno dei risultati della medicina, la cui importanza è difficile da sovrastimare.

Grazie a questo strumento non complicato, le malattie del sistema urinario cessano di essere così difficili: sono più facili da riconoscere e trattare.

Sarebbe superfluo parlare di pazienti con lesioni gravi alla schiena o al cervello, quando l'uso di un catetere è una delle condizioni principali per garantire un'assistenza adeguata al paziente.

Cateterismo della vescica nelle donne

Una procedura di cateterizzazione è il processo di inserimento di un catetere nella cavità naturale del corpo (in questo caso, la vescica attraverso l'uretra). Un catetere è un tubo cavo all'interno - plastica, gomma o metallo.

Indicazioni per la cateterizzazione della vescica

La manipolazione della cateterizzazione della vescica viene effettuata con l'obiettivo di:

  • fare un lavaggio vescicale per rimuovere pus, i prodotti di decomposizione di piccole pietre o tessuti, prima di eseguire la cistoscopia;
  • rimuovere l'urina da esso in caso di ritardo cronico; infiammazioni delle vie urinarie, con reflusso vescico-ureterale;
  • inserire il farmaco nella vescica a scopo diagnostico o terapeutico;
  • estrarre l'urina dalla vescica per l'analisi;
  • determinare la quantità di urina residua;
  • eseguire un intervento chirurgico sotto epidurale o anestesia;
  • scaricare l'urina nei pazienti spinali che hanno un'anomalia nel lavoro degli organi pelvici.

Tecnica e strumenti di cateterizzazione della vescica utilizzati

Lo strumento principale per questa procedura sono i cateteri.

Per la procedura, di regola, usare i cateteri n. 16-20. I cateteri di plastica, metallo o gomma devono essere sterilizzati per mezz'ora.

Vengono anche usati cateteri elastici. Sono sterilizzati in soluzione di ossicanide di mercurio. Cateteri di tessuto elastico sono sterilizzati in coppie di formalina.

Prima di eseguire la procedura, un medico deve pulirsi le mani lavandole prima con sapone e poi strofinandole con alcool. Il foro nell'uretra di una donna viene trattato con un batuffolo di cotone inumidito con una soluzione disinfettante.

Direttamente il processo di installazione di un catetere nella vescica nelle donne non è particolarmente difficile.

  1. Con le dita della mano sinistra, un professionista medico spinge le labbra della figa della donna a parte.
  2. Quindi, un catetere pretrattato con gelatina di petrolio o glicerina viene inserito senza problemi con la mano destra nell'apertura dell'uretra. Quando appare l'urina, indica che il catetere ha raggiunto la vescica.
  3. Se sorgono difficoltà durante l'inserimento del catetere, è necessario utilizzare un catetere di diametro inferiore.
  4. Quindi il catetere deve essere collegato al drenaggio.
  5. Dopo che l'urina ha smesso di uscire, l'operatore sanitario potrebbe spingere leggermente l'area della vescica attraverso la parete addominale per espellere i residui di urina.

Se lo scopo della procedura era di misurare la quantità di urina residua, l'urina escreta viene versata in un contenitore di misurazione. Se la manipolazione perseguiva l'obiettivo dell'instillazione, quindi, dopo aver introdotto il farmaco, il catetere viene rimosso. Durante la cateterizzazione, al fine di drenare la vescica, la soluzione fisiologica viene iniettata nel palloncino alla fine del catetere.

Conseguenze e complicanze dopo la cateterizzazione della vescica

In caso di riempimento insufficiente della vescica, si può danneggiare la parete. Per evitare che ciò accada, il medico deve percutolare la vescica nell'area sovrapubica.

Un'altra grave complicanza è un'infezione ascendente, per la prevenzione della quale il personale medico che esegue questa procedura deve seguire le regole dell'antisepsi e del sistema settico.

Con il cateterismo frequente, le donne possono anche sviluppare la febbre uretrale, che si manifesta con un aumento della temperatura dovuto all'assorbimento dei contenuti infetti attraverso il danneggiamento della mucosa uretrale femminile. Pertanto, una soluzione disinfettante o antibiotici vengono somministrati nella vescica prima che il catetere venga rimosso.

Cos'è la cateterizzazione della vescica?

  • IMPORTANTE DA SAPERE! Macellai: "Non bere il Viagra, è dannoso per il cuore. POTENZIALE sarà 5 volte più forte se..

Per determinare l'origine della malattia e prescrivere il trattamento, è indicata la cateterizzazione della vescica. Questa procedura consiste nel posizionare un tubo di silicone nella cavità della vescica penetrando nell'uretra.

Ma alcuni metodi di esecuzione della manipolazione prevedono la procedura attraverso il peritoneo. Il catetere è progettato per l'infusione di un agente di contrasto durante il lavaggio del canale urinario, nonché nella ritenzione urinaria acuta (per la sua eliminazione).

Indicazioni per la procedura:

  • ischuria (calcoli, adenomi, tumori nella vescica, ecc.);
  • infiammazione (cistite);
  • shock e coma;
  • il periodo postoperatorio;
  • scopi diagnostici (uso di mezzi di contrasto, analisi del sangue);
  • amministrazione della droga.
  • anuria;
  • gonfiore della prostata;
  • danno all'uretra;
  • spasmo dello sfintere;
  • esacerbazione di processi infiammatori.
  • metallo (duro);
  • silicone;
  • in gomma. La loro lunghezza raggiunge i 24 - 30 cm.

Cateteri corti vengono utilizzati per cateterizzazione nelle donne (da 12 a 15 cm) e lunghe (30 cm) negli uomini. L'estremità superiore ha un arrotondamento, e sul lato - slot per il deflusso delle urine. I seguenti sistemi sono utilizzati anche per effettuare la manipolazione considerata:

  • Il catetere di Nelaton - ha una forma conica, un solo foro ed è usato per la somministrazione a breve termine;
  • Il catetere di Timman ha un'estremità ricurva che facilita il posizionamento nell'uretra;
  • Catetere di Foley - include un palloncino e 2 uscite: una per il prelievo dell'urina, la seconda per il riempimento del palloncino (aiuta il catetere a rimanere saldamente nella vescica).

Il catetere a tre vie, in contrasto con i sistemi di cui sopra, ha un terzo foro - per il trattamento con un antisettico. È usato nel periodo postoperatorio sia nelle donne che negli uomini.

L'introduzione di un catetere nella femmina non è difficile. La manipolazione è effettuata su un divano o su una sedia ginecologica.

La tecnica della procedura è la seguente: la paziente prende una posizione comoda sdraiata sulla schiena, poi piega le gambe, allargandole ai lati (posizione di San Valentino). In primo luogo, l'infermiera si trova a destra del paziente. I genitali manipolati antisettici all'esterno.

Il passo successivo è quello di diluire 1 e 2 dita della mano sinistra delle labbra genitali, esponendo l'apertura dell'uretra all'esterno.

Con una pinza, è necessario prendere un tovagliolo di garza, dopo averlo precedentemente inumidito in una soluzione di iodio-povidone. Quindi è necessario pulire l'apertura dell'uretra. Tenendo il catetere nella mano destra, il sistema viene trattato con glicerina sterile. Quindi si dovrebbe afferrare il catetere (come una penna da scrittura), immergendolo nel canale ad una profondità di circa 10 cm o fino a quando appare la prima goccia di urina.

Abbassa l'estremità libera in un contenitore speciale. Se è previsto un uso a lungo termine, trattare con la soluzione calda di furatsilin. Dopo l'estrazione, 200 ml di furatsilina devono essere iniettati nella cavità della vescica. Poiché l'uretra della donna è fisiologicamente corta e larga, quindi, la manipolazione con l'uso di qualsiasi tipo di catetere è rapida e facile.

Negli uomini, la cateterizzazione è un processo complesso. Ciò è dovuto alle caratteristiche fisiologiche della struttura del corpo maschile. L'uretra negli uomini è più lunga di quella nelle donne e spesso raggiunge i 25 cm. In questo caso, l'uretra maschile ha 2 contrazioni, che sono un ostacolo nella creazione del catetere.

Idealmente, gli uomini inseriscono cateteri di gomma, ma in alcune malattie (adenoma) provvede all'introduzione di un catetere di metallo duro. Prima della procedura, il paziente si trova in una posizione comoda. Il personale medico indossa guanti sterili. Tra le gambe del paziente è installata la capacità di raccolta delle urine. I movimenti leggeri sono elaborati genitali antisettici.

Allora dovresti avvolgere il pene con salviettine sterili. Il passo successivo è quello di afferrare il pene con 3 e 4 dita della mano sinistra. Tirandolo su, il suo prepuzio si sposta verso il basso. La prima e la seconda dita schiacciano delicatamente e sollevano la testa per raggiungere l'apertura dell'apertura esterna nell'uretra.

Quindi è necessario estendere la testa del pene come perpendicolare al corpo (per raddrizzare la parte anteriore dell'uretra).

Quindi prendere il catetere di Foley nella mano destra e lubrificare l'estremità interna del catetere con olio di vaselina. Il sistema viene catturato da una pinzetta a una distanza di circa 5 - 6 cm dal foro sul lato. Un catetere viene inserito nel canale uretrale.

Il suo avanzamento successivo è accompagnato da una simultanea estrazione del pene.

Usando una forza moderata, muovere il catetere ulteriormente nell'uretra fino a quando la fine entra nella vescica (fino alla comparsa dell'urina). Il pallone viene usato come catetere permanente. Si riempie (fino a 5 ml) con soluzione fisiologica sterile di NaCl. Se l'urina non viene escreta, il catetere deve essere lavato via prima di riempire il palloncino, al fine di convincere della sua posizione.

Al completamento dell'introduzione del catetere, è necessario riportare il prepuzio nella sua posizione originale, per prevenire la parafimosi (quando la testa del pene viene schiacciata dal prepuzio spostato). Quindi si consiglia di collegare il catetere con un contenitore progettato per raccogliere l'urina. Con una cateterizzazione una tantum, il catetere viene rimosso prima che tutta l'urina venga rilasciata.

Allo stesso tempo, la sua estremità viene premuta strettamente in modo che la parte residua dell'urina fluisca l'uretra dopo aver rimosso il sistema. Se l'estrazione del catetere è stata posticipata, viene lavata con una soluzione riscaldata di furatsilin (500 ml), utilizzando una siringa Jané.

Dopo aver rimosso il catetere, 200 ml di una soluzione calda di furacilina vengono iniettati nella cavità della vescica per prevenire lo sviluppo del processo infiammatorio.

Per cateterizzazione della vescica in uomini e donne sono caratterizzati da varie complicazioni innescate dai seguenti fattori:

  • le regole di asepsi e antisettici sono state violate;
  • la procedura è stata eseguita con forza esagerata;
  • lo staff medico ha violato l'algoritmo per l'impostazione del sistema (solitamente un catetere duro);
  • Il medico ha condotto un esame incompleto.

Le complicazioni della cateterizzazione della vescica in uomini e donne, gli esperti includono lo sviluppo del processo infettivo (uretrite, cistite); rotture, traumi e perforazione del canale urinario.

Il lavaggio della vescica viene effettuato con esacerbazione di cistite e focolai purulenti. Allo stesso modo, le pietre sono derivate e processi tumorali.

Gli esperti usano soluzioni antisettiche per tale manipolazione.

La tazza di Esmarch viene riempita con una soluzione e un catetere viene fissato sul suo tubo di gomma. Lavare l'acqua per rimuovere le pietre aspirando.

Se necessario, gli esperti usano antibiotici. Alla fine della manipolazione, al paziente viene mostrato un breve riposo - 40-60 minuti. Se dopo la manipolazione viene rilevata un'infezione, viene prescritta la diagnosi di laboratorio.

Se necessario, un esame completo del paziente. Sulla base dei dati ottenuti, viene fatta una diagnosi, viene prescritto un trattamento efficace.

In caso di infezione grave, è indicato il trattamento ospedaliero.

Hai mai sofferto di problemi dovuti a PROSTATITE? A giudicare dal fatto che stai leggendo questo articolo, la vittoria non è stata dalla tua parte. E ovviamente sai di prima mano di cosa si tratta:

  • Irritabilità aumentata
  • Minzione disturbata
  • Problemi di erezione

E ora rispondi alla domanda: ti va bene? È possibile sopportare problemi? E quanti soldi hai già "fatto trapelare" per un trattamento inefficace? Esatto, è ora di smettere! Sei d'accordo? Per questo motivo abbiamo deciso di pubblicare un link al parere dell'urologo capo: "Come sbarazzarsi della prostatite senza l'aiuto dei medici, a casa ?!" Leggi l'articolo...

Cateterismo della vescica nelle donne (algoritmo)

La cateterizzazione della vescica nelle donne non causa alcuna difficoltà. La sua essenza sta nel fatto che il paziente viene iniettato con un catetere nella vescica. Un catetere è un tubo realizzato in gomma o plastica, in alcuni casi vengono utilizzati dispositivi metallici. La procedura è molto più facile rispetto agli uomini, poiché l'uretra femminile ha una lunghezza ridotta.

Indicazioni per il cateterismo

La cateterizzazione della vescica nelle donne è necessaria in questi casi:

  • trattamento di malattie della vescica;
  • ritardo acuto e cronico delle urine;
  • somministrazione di farmaci come diagnosi o terapia;
  • ottenere urina per analisi di laboratorio;
  • identificazione dell'urina residua;
  • malattie infiammatorie, per esempio, cistite;
  • coma paziente.

Come viene eseguita la procedura?

Esistono 2 tipi di cateteri:

  1. Morbido, fatto di gomma, che ha l'aspetto di un tubo flessibile. La lunghezza varia da 25 a 30 cm.
  2. Metallo duro che ha l'aspetto di un tubo curvo. La sua lunghezza è di 12-15 cm.

Spesso gli esperti usano un catetere morbido per la procedura. Il paziente dovrebbe sdraiarsi sulla schiena, mettere un cuscino o un piccolo asciugamano arrotolato sotto le natiche, poi la donna allarga le gambe, piegandole un po 'sulle ginocchia. Al perineo, l'infermiera mette il contenitore necessario per raccogliere l'urina.

Prima della procedura, disinfetta le sue mani, usando prima il sapone e poi le asciuga con alcool medico. Una donna viene lavata via con una soluzione calda di permanganato di potassio, dovrebbe essere rilassata. Prima della cateterizzazione, il paziente avrà bisogno di una preparazione psicologica in modo che non abbia una sensazione di paura e ansia.

Indossando guanti sterili, l'infermiera spinge delicatamente le labbra del paziente con una mano, e poi inserisce gradualmente un catetere nell'apertura dell'uretra con l'altra mano. Un segnale che è entrato nella vescica sarà la comparsa di urina.

Se durante il cateterismo ci sono difficoltà, è necessario sostituire il tubo con un altro, che ha un diametro più piccolo. Quindi è collegato al drenaggio.

Dopo che l'urina smette di uscire, l'infermiera spinge un po 'sull'addome inferiore del paziente in modo che l'urina lasci.

Se la cateterizzazione era necessaria per prendere l'urina per la semina, allora è versata in un tubo sterile e chiusa. Per determinare il livello di urina residua sarà necessario un contenitore speciale, che ha una divisione.

Se la procedura è stata necessaria per l'installazione, allora un farmaco viene iniettato nell'organo, quindi il tubo viene rimosso.

Se il tubo è stato iniettato per il drenaggio della vescica, allora una soluzione medicinale viene iniettata nel palloncino, che si trova alla sua estremità.

Per rimuovere il catetere, l'infermiera esegue un movimento circolare, quindi prende la palla, la bagna in una soluzione appositamente preparata e elabora l'apertura dell'uretra, quindi rimuove l'umidità con un tovagliolo. Per evitare l'infezione, è necessario seguire attentamente le regole di igiene e utilizzare agenti antisettici.

Per la procedura non c'è bisogno di anestesia. Se c'è dolore, il paziente deve dirlo all'infermiera.

Conseguenze e complicanze dopo la procedura

Vale la pena notare che dopo il cateterismo della vescica, le donne possono avere conseguenze spiacevoli.

Prima di tutto, il danno alla vescica è possibile, se non è stato sufficientemente riempito prima della procedura. Per evitare una conseguenza così spiacevole, è necessario prima del cateterismo spingere delicatamente l'addome inferiore, dove si trova la vescica.

Se una donna conduce il cateterismo abbastanza spesso, allora questo può provocare la febbre uretrale.

Si sviluppa dopo che i microrganismi dannosi entrano nel flusso sanguigno attraverso l'uretra, che l'infermiera ha danneggiato con gli strumenti.

In questo caso, la temperatura corporea del paziente aumenta, si verifica l'intossicazione. Per prevenire questa complicanza, si raccomanda di iniettare una soluzione disinfettante nella vescica prima di rimuovere il catetere.

Le cause di complicanze dopo la procedura possono essere:

  • introduzione imprecisa di un tubo per infermiere nella vescica;
  • catetere installato in modo errato;
  • violazione delle norme di igiene e di non utilizzo degli antisettici;
  • esame insufficiente.

Le principali complicazioni gravi degli esperti includono la lesione o la rottura delle pareti dell'uretra e lo sviluppo di malattie come la cistite o la pielonefrite.

Problemi con l'introduzione del catetere possono verificarsi quando il paziente ha una patologia degli organi urinari o riproduttivi.

Catetere di Foley: uso, cateterizzazione vescicale

autore: medico sabato A.A.

Il catetere di Foley è ampiamente usato per il cateterismo vescicale. È un tubo in lattice di alta qualità con uno speciale rivestimento in silicone.

Questa combinazione porta due vantaggi al fatto che a temperatura ambiente è dura per la comodità di inserire un catetere nell'uretra, ma a temperatura corporea interna diventa morbida e flessibile, il che riduce il disagio del paziente.

Caratteristiche del catetere di Foley

L'estremità del catetere, che si troverà nella stessa vescica, è sorda, ma lungo il suo diametro ci sono 2 fori di drenaggio attraverso i quali l'urina viene aspirata nel tubo.

Più lontano lungo la lunghezza del tubo, un pallone si trova dietro i fori, che è in uno stato collassato, ma dopo che penetra nella vescica, viene gonfiato con l'introduzione di un liquido. Una speciale valvola interna impedisce la fuoriuscita di liquido dal cilindro, evitando il suo collasso spontaneo.

In questo modo si ottiene la fissazione meccanica del catetere. La transizione del tubo nel pallone e la schiena liscia per evitare lesioni inutili.

L'altra estremità del catetere, che è all'esterno, ha diversi tratti, di solito tre. Uno di questi è destinato al lavaggio, l'altro per l'instillazione di varie soluzioni nella vescica. Il terzo può essere utilizzato per l'emostasi, se necessario. Direttamente all'estremità esterna del catetere viene posta sulla confezione, che viene raccolta dall'urina dalla vescica.

testimonianza

Il catetere di Foley viene utilizzato in alcune malattie associate al restringimento del lume dell'uretere, il che rende difficile la minzione.

Questi possono essere processi volumetrici attorno all'uretere, che portano alla sua compressione, così come processi nell'uretere stesso, nella sua parete e nel suo lume. L'oncologia dell'uretere stesso, o degli organi localizzati vicino ad essa, restringe il suo lume.

L'adenoma della prostata stringe l'uretere circonferenzialmente, rendendo difficile la minzione. Cicatrici dopo l'infortunio o la parete edematosa dell'uretere infiammato portano anche a un restringimento del suo diametro.

Le condizioni del paziente, che non consentono il controllo cosciente del processo di minzione, sono anche un'indicazione per la produzione di un catetere di Foley. Può essere coma per vari motivi, ictus grave, condizioni di sonno narcotico durante le operazioni.

Procedura di cateterizzazione

Il catetere per stadiazione tecnica è semplice. Innanzitutto è necessario lavarsi le mani e lavare l'ingresso del catetere con sapone e acqua calda. Il paziente deve sdraiarsi. Quindi è necessario lentamente senza forti bruschi per spostare il catetere attraverso il canale con la sua estremità cieca.

Dopo che l'urina appare nel catetere, spingerla un po 'di più in modo che il pallone raggiunga la vescica stessa. Dopo di ciò, attraverso uno dei passaggi all'estremità esterna del catetere, iniettare acqua sterile usando una siringa con un volume sufficiente a gonfiare il palloncino.

Quindi attaccare la sacca dell'urina all'estremità esterna. È necessario assicurarsi che la sacca sia sempre al di sotto del livello della cintura per evitare il riflusso di urina attraverso il catetere. L'installazione più dettagliata del catetere nella vescica può essere trovata sul link.

Per rimuovere il catetere, è necessario ritrarre il liquido dal palloncino nella stessa quantità introdotta. Solo allora tirare il tubo.

Procedura di cateterizzazione della vescica - che cos'è e come va

Sotto la cateterizzazione, comprendere l'introduzione attraverso l'uretra del catetere nella vescica. La procedura viene eseguita solo da uno specialista, a causa della necessità di osservare una speciale tecnica di esecuzione.

Le caratteristiche strutturali dell'uretra maschile non consentono l'uso della tecnica utilizzata nella cateterizzazione della vescica nelle donne.

Nell'uretra possono sviluppare processi patologici di diversa natura, tra cui infettivi, neoplastici, traumatici. La cateterizzazione viene utilizzata per diagnosticare e trattarli.

Il catetere è installato:

  • organizzare la rimozione dell'urina, in caso di ritardo;
  • prendere materiale biologico per la ricerca di laboratorio;
  • somministrazione di droghe.

La procedura in sé è indolore e dura circa 15 minuti. Il paziente può provare un certo disagio durante la prima minzione dopo la cateterizzazione, che è associata all'irritazione delle pareti dell'uretra.

Tecnica di procedura

La preparazione preliminare per l'introduzione diretta del catetere è un trattamento antisettico con una soluzione di acido borico.

Con l'aiuto di un batuffolo di cotone, il prepuzio, la testa del pene e l'apertura dell'uretra vengono trattati con un liquido. Il catetere stesso viene innaffiato con olio (vaselina, vegetale) o glicerina sterile.

Il paziente prende posizione sdraiato sulla schiena, leggermente piegato e allargando le gambe. L'operatore medico imposta l'orinatoio nella zona dei piedi del paziente.

Il medico responsabile della procedura tiene il pene con la mano sinistra. Con la mano destra usando le pinzette o le salviette di garza, inserire delicatamente il catetere. È importante calcolare correttamente lo sforzo.

Nel percorso del catetere inserito dall'uomo, sorgono due contrazioni fisiologiche. Avvicinandoli è determinato dalla resistenza all'ulteriore avanzamento del tubo. A questo punto, il paziente deve prendere fino a 6 respiri profondi, che porta al rilassamento della muscolatura liscia.

Se è impossibile introdurre un catetere morbido (ad esempio, se il paziente ha un adenoma della prostata, una stenosi dell'uretra), la procedura deve essere eseguita da un medico esperto che installi un catetere metallico.

Il catetere viene inserito fino all'inizio della scarica urinaria. Rimuovere il tubo poco prima della completa rimozione del fluido dalla vescica.

Tale precauzione è associata alla necessità del passaggio naturale dell'urina attraverso il canale immediatamente dopo il completamento della procedura.

Durante la rimozione del catetere non deve essere osservata alcuna resistenza. Il tubo viene rimosso lentamente con una leggera rotazione.

Indicazioni e controindicazioni per

Un catetere viene iniettato, se necessario, per esaminare la pervietà del tratto urinario, per determinare la composizione dell'urina stessa, la microflora della vescica.

L'introduzione del catetere è necessaria per i pazienti che si trovano di fronte all'impossibilità di auto-svuotamento della vescica nel periodo postoperatorio e nel coma. Tra le indicazioni più frequenti per la procedura sono:

  1. L'introduzione di farmaci per il lavaggio della vescica. In questo caso, dopo aver rimosso l'urina, una soluzione speciale viene introdotta attraverso il catetere e quindi rimossa. L'operazione viene ripetuta fino a quando il liquido prelevato diventa trasparente.
  2. Ritenzione urinaria acuta associata a cambiamenti nella prostata, alla vescica stessa, alla formazione di calcoli.
  3. Cistouretrografia o somministrazione di un agente di contrasto.
  4. Trattamento postoperatorio per rimuovere eventuali coaguli di sangue. Le misure precauzionali sono giustificate solo nei casi di intervento chirurgico nel tratto urinario.

La cateterizzazione della vescica negli uomini non è sempre possibile. La procedura ha una serie di controindicazioni. Questi includono l'ascesso della prostata, l'infiammazione acuta della prostata, i testicoli e le appendici. La procedura è anche vietata in caso di cistite acuta.

Quando un tumore si trova nella prostata, uno specialista deve condurre ulteriori esami per determinare l'accettabilità della cateterizzazione al paziente.

L'opinione sull'impossibilità e il pericolo di introdurre un catetere nell'adolescenza o nell'infanzia è errata.

Per tali pazienti vengono fornite appropriate provette e la procedura viene eseguita secondo lo stesso principio di un adulto.

Le controindicazioni assolute alla procedura, gli esperti includono anche:

  • anuria;
  • prostatite acuta;
  • trauma all'uretra o alla vescica;
  • sangue nell'uretra;
  • la presenza di sangue nello scroto;
  • la presenza di lividi nel perineo;
  • frattura del pene;
  • spasmo dello sfintere uretrale.

L'assenza di controindicazioni al paziente al cateterismo non garantisce che dopo la sua implementazione le complicazioni non si svilupperanno.

In quasi tutti i casi, lo sviluppo di complicanze dopo la cateterizzazione della vescica negli uomini è correlato alla qualità del lavoro del medico. I risultati errati sono causati da errori nella procedura stessa, dall'inosservanza delle regole di asepsi, dalla mancanza dell'esame necessario del paziente.

Tra le possibili complicazioni ci sono:

  1. Ematuria.
  2. Perforazione delle pareti dell'uretra.
  3. Pizzicare il glande del pene.

Ciascuna delle complicazioni richiede assistenza immediata da parte dell'urologo. Un'infezione trasportata nella vescica o nell'uretra provoca rapidamente lo sviluppo di pielonefrite, cistite o uretrite. Dopo la procedura, il paziente richiede un ulteriore esame da parte del medico per assicurarsi che non ci siano complicazioni o iniziare un trattamento tempestivo.

Tipi di cateteri utilizzati

I cateteri possono essere usa e getta, il che è utile se usato per scopi diagnostici o, se necessario, per eseguire una singola procedura nel corso del trattamento.

Per i pazienti che hanno costantemente bisogno di aiuto per svuotare la vescica, vengono utilizzati cateteri riutilizzabili.

I cateteri permanenti non causano irritazioni o processi patologici, purché siano conformi a tutte le regole per il loro uso e devono essere sostituiti con uno nuovo ogni mese.

Oltre alle differenze di lunghezza e diametro, è consuetudine dividere i cateteri sulla base del materiale delle prestazioni. I cateteri morbidi sono tubi di gomma e silicone con un diametro ridotto.

Il catetere di gomma ha una punta a forma di imbuto o obliqua. Nei casi di impossibilità di introdurre un tubo morbido riferirsi a un catetere metallico. La sua introduzione richiede cure speciali e viene eseguita solo da uno specialista esperto.

Il tubo di metallo deve avere una base leggermente arrotondata.

Nel processo di cateterizzazione negli uomini utilizzare uno dei seguenti tipi di cateteri:

  • Catetere di Foley, che consente di fornire fluido al palloncino del tubo a causa della corsa aggiuntiva inclusa nel disegno;
  • Il catetere di Nelaton ha dimostrato di funzionare con pazienti che necessitano di conferma della diagnosi o di cateterizzazione della vescica intermittente;
  • Un catetere a tre vie è principalmente necessario per i pazienti con ematuria grave a causa della presenza di una quantità invisibile di sangue nelle urine a causa della sua funzione di irrigazione continua della vescica.

Come viene eseguita la cateterizzazione della vescica maschile?

Cateterizzazione della vescica maschile è l'inserimento di un catetere nell'uretra. Un catetere viene posizionato attraverso il canale ed esce nella vescica. Per realizzare questa manipolazione, viene utilizzato un tubo di polivinilcloruro, gomma, silicone.

La cateterizzazione viene eseguita per rimuovere il contenuto della vescica. Se il cateterismo a lungo termine della vescica viene eseguito negli uomini, la sua tempistica dovrebbe essere ben monitorata.

Dobbiamo cercare di eseguire la procedura per il tempo consentito dalle regole, altrimenti puoi temere una serie di complicazioni.

Se il paziente non soddisfa le scadenze, spesso si sviluppano orchorepididimite acuta e uretrite purulenta.

I termini della procedura sono i seguenti:

  1. Con l'uso di un catetere di Foley in lattice, la procedura può durare non più di 3-5 giorni.
  2. Con l'uso di un catetere di Foley, la procedura dura fino a 14 giorni.
  3. Con l'uso di un catetere con un rivestimento antisettico applicato di argento o argento impregnato - fino a 30 giorni.

In alcuni casi, prima che il tubo venga rimosso dal canale, possono verificarsi cambiamenti nel corpo (si riscontrano nelle analisi delle urine e del sangue).

Ci sono anche perdite purulente, la temperatura del paziente sale, il dolore inizia dentro lo scroto. In questi casi è indicata la terapia antinfiammatoria.

Se ciò non aiuta a ridurre l'aspetto dell'infiammazione, la decisione di rimuovere il catetere viene presa più spesso.

Se, dopo aver rimosso il catetere, il processo di minzione è stato malamente ristabilito, viene posta la domanda sull'implementazione della cistostomia da trequarti o da puntura con un tubo elastico.

Indicazioni per l'attuazione di tale procedura possono essere le seguenti circostanze:

  1. La brusca comparsa di ritenzione urinaria.
  2. L'inizio dell'infiammazione delle vie urinarie. Questa potrebbe essere la pielonefrite.
  3. La procedura aiuta a determinare la quantità di urina rimasta nella vescica, se non è possibile eseguire un'ecografia per questo per nessuna ragione.
  4. Spesso, la sua implementazione viene eseguita per instillare nella vescica dei farmaci.
  5. Può essere utilizzato per assistere nell'implementazione di operazioni con l'anestesia.
  6. L'uso della cateterizzazione aiuta nella rimozione del fluido dalla vescica nei pazienti spinali con problemi con il lavoro degli organi pelvici. Questo metodo è usato più spesso per le pazienti di sesso femminile, la cistostomia è indicata per gli uomini.

Tecnica di cateterizzazione

Per effettuare la cateterizzazione della vescica, applicare vari dispositivi di progettazione. I cateteri Nelaton cosiddetti più comunemente usati: sono adatti sia per cateterizzazione singola che temporanea.

Altre applicazioni altrettanto popolari sono i cateteri di Foley. Possono essere utilizzati per la procedura per un lungo periodo (da diverse ore a diversi giorni).

Il catetere di Nelaton non ha l'attrezzatura per ripararlo nella vescica.

Viene condotto all'interno attraverso l'uretra per un breve periodo per liberare la vescica dalle urine durante un improvviso, indesiderabile ritardo o per introdurre un farmaco attraverso il tubo.

Il catetere di Foley ha una bomboletta alla fine che aiuta a rinforzarlo nella vescica.

Tecnica di cateterizzazione a fasi

Per condurre questa procedura, l'infermiera opera secondo il seguente schema:

  1. Lava bene le mani e tratta la pelle con soluzione di clorexidina (0,5%).
  2. Due cateteri trattati sono disposti su un vassoio sterile, le loro estremità sono lubrificate con glicerina. Ci dovrebbero essere anche due pezzi di cotone imbevuti di furatsilinom, pinzette, tovaglioli, la siringa di Janet, che contiene una soluzione di furatsilina riscaldata a bagnomaria. La sua temperatura dovrebbe essere di + 37-38 ° C. Tutto: lana di cotone e cateteri, tovaglioli e siringhe devono essere conservati in uno stato sterile.
  3. L'infermiera che esegue la procedura lava via il paziente. La pelle deve essere trattata attorno all'apertura dell'uretra con una composizione antisettica: a tale scopo vengono utilizzate una soluzione acquosa di furacilina o clorexidina, octenisept, miramistina. Tra le gambe del paziente è necessario installare un contenitore in cui raccogliere l'urina.
  4. L'infermiera indossa i guanti medicali e si alza in modo che il paziente sia alla sua sinistra.
  5. Il pene del paziente sotto la testa avvolge un panno sterile. Dovrebbe essere tenuto con l'aiuto dell'anulare e del medio, e il pollice e il pollice - per spostare il prepuzio.
  6. La testa del pene prima della procedura deve essere elaborata. Nella mano destra dovrebbe prendere un batuffolo di cotone imbevuto di furatsilin e perdere la testa nella direzione dall'apertura dell'uretra.
  7. Uno speciale agente sterilizzante contenente lidocaina, clorexidina viene iniettato nell'uretra. Questo può essere paraffina liquida o glicerina mescolata con lidocaina.
  8. Ora l'infermiera prende una pinzetta nella mano destra, con il suo aiuto, il catetere viene afferrato a una distanza di 5 cm dall'estremità arrotondata. La seconda estremità del tubo è tenuta tra l'anulare e il mignolo.
  9. Il catetere viene inserito con una pinza nella profondità di 5 cm, mentre deve essere tenuto con il pollice o l'indice, fissando ancora la testa. Muovendo gradualmente le pinzette attraverso il tubo, viene iniettato fino a quando appare l'urina. Ciò significa che il catetere ha raggiunto il bersaglio, cioè è stato inserito nella vescica. Ora la sua fine, che è all'esterno, viene inviata a un contenitore preparato per raccogliere il liquido rilasciato.
  10. Quando l'urina interrompe l'espulsione, nel catetere viene inserita una siringa preparata, che deve essere riempita con la soluzione di furatsilina. 100-150 ml di soluzione di furatsilinovogo devono essere inseriti nella vescica, quindi rimuovere la siringa e inviare l'estremità del tubo nel contenitore per rimuovere tutto dalla vescica.
  11. Questo risciacquo dovrebbe essere fatto fino a quando il liquido evoluto diventa chiaro. Dopo il lavaggio, il catetere viene mosso delicatamente con una leggera rotazione e rimosso dall'uretra. All'esterno dell'uretra deve essere applicato un tampone di cotone idrofilo inumidito con soluzione sterilizzante.

Fai attenzione alla sterilità del tubo: dovrebbe essere tenuto a circa 20 cm dall'estremità arrotondata. Per eseguire le manipolazioni, viene utilizzato un catetere eccezionalmente morbido, senza la nomina di un medico, tale procedura non può essere eseguita.

Quando viene eseguita la procedura per misurare il volume del residuo di urina, tutto il liquido rilasciato dalla vescica dal vassoio viene collocato in un contenitore di misurazione.

A volte viene eseguita la cateterizzazione per condurre il drenaggio della vescica. Viene eseguito con un catetere di Foley.

Nel palloncino alla fine attraverso la valvola con una siringa senza ago iniettato con soluzione fisiologica nella quantità di 3-5 ml. L'orinatoio è collegato al tubo.

Per preparare la cateterizzazione per instillare i farmaci, misurare la quantità di liquido residuo, è necessario urinare prima di eseguire la procedura. Ciò consente di formulare alcune conclusioni sulle condizioni del paziente. In altri casi, non è richiesto alcun addestramento speciale.

Altri Articoli Su Rene